Flemoxin solutab per tracheite negli adulti

L'infiammazione della mucosa della trachea (tracheite) si verifica a seguito dell'attività della microflora batterica patogena, di un agente virale o di una reazione allergica. Il trattamento antibiotico della tracheite è consigliabile solo in presenza di un'infezione batterica..

Cause di tracheite

L'infiammazione della gola respiratoria può essere acuta o cronica. Nella forma acuta, circa due settimane passano dall'inizio delle manifestazioni della malattia al recupero. Nella maggior parte dei casi, la tracheite acuta è una complicazione delle malattie respiratorie virali e si verifica contemporaneamente ai processi infiammatori nel rinofaringe (rinite, faringite, laringite). In rari casi, i processi patologici nella trachea provocano funghi e batteri.

Se non è stata eseguita una terapia adeguata per la tracheite acuta, la malattia scorre in una forma cronica, in cui si verificano frequenti ricadute. L'infiammazione cronica della gola respiratoria può svilupparsi indipendentemente sullo sfondo di un'irritazione prolungata delle vie aeree.

Fattori che influenzano l'irritazione del sistema respiratorio:

  • respirazione orale a basse temperature;
  • ipotermia;
  • la presenza di allergie a qualsiasi cosa;
  • fumo attivo o passivo;
  • aria secca nella stanza in cui una persona è costretta a rimanere a lungo;
  • malattie croniche del rinofaringe;
  • immunità indebolita.

Quando vengono prescritti antibiotici

Prima di prescrivere il trattamento, il medico deve stabilire la causa dello sviluppo del processo infiammatorio nella trachea. Per questo, il sangue e l'espettorato sono presi per l'analisi. Un esame del sangue con un patogeno virale mostrerà solo che il tasso di sedimentazione degli eritrociti è diverso dalla norma (che indica l'insorgenza di un processo infiammatorio), e se si sviluppa un'infezione batterica, il livello dei leucociti nel sangue aumenterà. Un aumento degli eosinofili indica lo sviluppo di tracheite allergica.

Se la tracheite è causata da un virus, viene prescritta una terapia antivirale, se la malattia è una conseguenza dello sviluppo di un'infezione batterica, è necessaria una terapia antibatterica, se c'è un fungo, vengono prescritti farmaci antimicotici. Gli antibiotici per la tracheite acuta virale non aiuteranno a far fronte alla malattia.

I risultati degli esami di laboratorio sull'espettorato possono essere pronti dopo 1-2 settimane. Poiché la malattia richiede un trattamento chirurgico, il medico può suggerire l'origine della malattia in base all'aspetto delle tonsille e all'ascolto della respirazione.

Con lo sviluppo della flora batterica patogena, è visibile un rivestimento purulento sulle tonsille e appare una secrezione mucosa gialla o verde dal naso. In 3-4 giorni, l'espettorato inizia a scomparire dal paziente: è trasparente con un'infezione virale, giallo-verde con un'infezione batterica.

Per escludere altre complicazioni causate dall'infezione, il medico può prescrivere un esame aggiuntivo:

  • radiografia del torace (verificare se si sviluppa bronchite o polmonite);
  • Radiografia dei seni nasali (verificare la presenza di sinusite frontale o sinusite);
  • test allergologici;
  • endoscopia delle vie aeree;
  • test di sensibilità agli antibiotici.

La terapia antibatterica è necessaria se:

  • l'analisi ha rivelato la presenza di un'infezione batterica;
  • quando si tossisce espettorato con pus;
  • il benessere del paziente non migliora dopo quattro giorni di assunzione del farmaco antivirale;
  • se ci sono complicazioni sotto forma di bronchite, otite media, sinusite, polmonite;
  • se i sintomi di un raffreddore (tosse) persistono per un mese;
  • la temperatura febbrile dura più di 4 giorni o la temperatura subfebrile dura per una settimana.

L'antibiotico viene selezionato in base all'agente causale dell'infezione, all'età, alla presenza di malattie croniche sistemiche e allo stato di immunità del paziente. Gli antibiotici sono usati con particolare cura nel trattamento di bambini, donne in gravidanza e anziani.

Quali antibiotici trattano la tracheite

Per prescrivere antibiotici a spettro ristretto, il medico deve assolutamente conoscere l'agente causale dell'infezione. Pertanto, spesso per prevenire lo sviluppo e la diffusione di batteri, il medico prescrive antibiotici ad ampio spettro.

Gruppo di penicillina

Gli antibiotici più popolari per il trattamento della tracheite sono le serie di penicilline. I preparati naturali includono penicillina, bicillina, benzilpenicillina. Sono venduti in polvere per iniezione. I medicinali sintetici e semisintetici possono essere acquistati in compresse, sospensioni, iniezioni, capsule.

Quando viene prescritta la tracheite:

  • ampicillina
  • Augmentin;
  • Oxacillin;
  • Ampioks;
  • Clavocin;
  • Flemoklav-solyutab;
  • Flemoxin-Solutab.

La medicina di penicillina più popolare è Augmentin. Contiene amoxicillina e acido clavulanico, che protegge l'antibiotico penicillinico dall'azione del succo gastrico ed espande il suo spettro d'azione. Questo farmaco è prescritto per bambini di età inferiore a 2 ml tre volte al giorno, per pazienti di età compresa tra 1 e 6 anni, 5 ml e 6-12 anni per 10 ml.

macrolidi

Per il trattamento della trachea infiammata, i macrolidi sono più spesso prescritti ai bambini, poiché sono ben assorbiti e lavorano con altri medicinali e sono meno tossici rispetto ad altri antibiotici. I macrolidi distruggono quasi tutti i cocchi gram-positivi, i batteri aerobici e atipici. I macrolidi si accumulano nei tessuti, grazie ai quali il loro effetto è potenziato.

I macrolidi includono:

Ai bambini viene prescritto un antibiotico in cui il principio attivo è l'azitromicina (azitromicina, summamed, azitrus). L'azitromicina è prescritta per i piccoli pazienti tenendo conto del peso corporeo: per la prima volta alla velocità di 10 ml di sciroppo per 1 kg, quindi 5 ml per 1 kg. Le donne in gravidanza e in allattamento possono usare Vilprafen (Josamicina).

cefalosporine

Assegnare se ci sono reazioni avverse agli antibiotici del gruppo della penicillina o se non funzionano. Efficace anche nell'eziologia virale-batterica della malattia. Si distinguono diverse generazioni di cefalosporine:

  • I generazione. Cefazolina, cefalotina, cefalessina. Sono adatti se la tracheite è causata dallo streptococco;
  • II generazione. Cefaclor, Zinnat, Cefotiam. Può essere usato per trattare persone di età superiore ai 12 anni;
  • III generazione. Suprax, Pantsef, Cefixim, Iksim Lupin. I farmaci più efficaci per il trattamento della tracheite e delle sue complicanze. Assegnato anche ai bambini;
  • IV e V generazione. Ladef, Cefepim, Maxipim è prescritto solo se ci sono gravi complicazioni.

Fluoroquinols

Questi antibiotici hanno un ampio spettro di azione e aiutano se si è sviluppata resistenza contro la penicillina. I farmaci di questo gruppo sono prescritti se l'agente causale della tracheite è un batterio stafilococcico. I fluorochinoli penetrano rapidamente in tutti i tessuti e per lungo tempo agiscono sui microrganismi, ma distruggono la benefica microflora intestinale.

I fluorochinoli includono:

  • Avelox;
  • Moksimak;
  • levofloxacina;
  • Ofloxocin;
  • Ciproflosocin.

Poiché questo gruppo di antibiotici è in grado di influenzare la formazione del sistema muscolo-scheletrico, è controindicato per i bambini e per le donne in gravidanza e in allattamento sono prescritti solo per motivi di salute.

Preparazioni topiche

Per l'esposizione locale, i farmaci sono sotto forma di spray. Questi fondi aiuteranno solo nella fase iniziale dello sviluppo della tracheite, ma se la malattia si è sviluppata, saranno necessari antibiotici più forti.

  • Bioparox. È prescritto per il trattamento delle infezioni batteriche delle vie aeree superiori (sinusite, sinusite, sinusite frontale). Si raccomandano agli adulti 4 iniezioni con un intervallo di 4 ore, i bambini con un intervallo di 6 ore. Durata del trattamento 5-7 giorni.
  • Ingalipt. L'antibiotico che distrugge gli streptococchi è contenuto in una piccola concentrazione. Il farmaco è prescritto come antinfiammatorio e anestetico per la tracheite virale e batterica..
  • Givalex. Lo spray è efficace se, sullo sfondo di un'infezione batterica, si è sviluppata anche un'infezione fungina.

Inalazione

Con lo sviluppo di un'infezione batterica nel rinofaringe, vengono spesso prescritte inalazioni con antibiotici. I vantaggi di questa procedura sono che un'alta concentrazione del farmaco entra nel sito di infezione e il rischio di reazioni avverse è ridotto.

Inalazioni di antibiotici sono raccomandate per i bambini piccoli per evitare di assumere antibiotici sistemici per via orale..

L'azione locale del farmaco ha un effetto rapido. Per eliminare un'infezione batterica nelle vie aeree mediante inalazione, vengono utilizzati antibiotici speciali, che vengono prodotti sotto forma di soluzioni o polveri.

Per inalazione, può essere utilizzato fluimucil. Questo antibiotico ad ampio spettro. Prima della procedura, il medicinale viene diluito con soluzione fisiologica o acqua per preparazioni iniettabili. Per una bottiglia di medicina, sono necessari 5 ml di liquido, questo sarà sufficiente per due procedure. Per i bambini di età inferiore a 6 anni, è sufficiente una procedura al giorno per ottenere un effetto terapeutico.

Anche per inalazione sono Gentamicina, Amikacin, Dioxidin.

È possibile rifiutare gli antibiotici per la tracheite

Alcuni pazienti preferiscono fare a meno dei farmaci forti durante il trattamento e chiedono se la tracheite può essere curata senza antibiotici. Questo gruppo di farmaci non sarà necessario se l'infiammazione ha un'eziologia virale.

Se si tenta di trattare la tracheite batterica con metodi alternativi, questo può portare a un decorso cronico della malattia e recidive periodiche con una diminuzione dell'immunità, oppure l'infezione scenderà anche più in basso ai polmoni e ai bronchi, causando polmonite o bronchite. Un processo infiammatorio persistente e cambiamenti nella mucosa possono portare alla comparsa di neoplasie endotracheali.

Consigli per l'assunzione di un antibiotico

Quali antibiotici sono meglio assumere e in quale dosaggio decide il medico, in base al quadro clinico della malattia e all'interazione dei farmaci prescritti, che devono agire in modo complesso. Il paziente non può modificare il dosaggio, modificare o annullare il farmaco senza consultare il medico, poiché ciò può portare al fatto che alcuni batteri sopravvivono e si adattano all'azione di questo antibiotico e non rispondono ad esso quando prescritto nuovamente.

Inoltre, il paziente deve ricordare le regole generali per l'assunzione di antibiotici:

  • è necessario assumere il medicinale a intervalli approssimativamente uguali in modo tale che una certa concentrazione del principio attivo sia sempre presente nel sangue;
  • bere il farmaco con acqua, in modo da non causare un aumento o un'inibizione dell'azione dei farmaci;
  • durante l'assunzione di antibiotici ad ampio spettro, è necessario attenersi a una dieta (escludere alcol, cibi pesanti) al fine di alleviare il sistema escretore;
  • se la condizione non migliora entro 2-3 giorni, quindi il farmaco deve essere sostituito o il dosaggio adeguato, se si verifica un effetto collaterale, questo tipo di antibiotico viene annullato.

Per il trattamento della tracheite è necessaria una terapia complessa: per gli antibiotici sono prescritti farmaci antinfiammatori, espettoranti, mucolitici e immunomodulanti. Con un'adeguata terapia antibiotica, si osserva un miglioramento della condizione dopo due giorni e il completo recupero della mucosa si verifica dopo 1-2 settimane.