Laringe e faringe. Anatomia, struttura, funzioni, malattie

Le malattie della laringe e della faringe sono considerate patologie abbastanza comuni, poiché l'anatomia di questi organi è piuttosto complicata.

Qual è la gola, la laringe e la faringe

La laringe (laringe) è un tubo di respirazione che è coinvolto nel condurre la formazione di aria e gas. La laringe è costituita da cartilagine, interconnessa da legamenti e articolazioni, il cui movimento viene effettuato utilizzando i muscoli. All'interno, la laringe è rivestita con epitelio ciliato.

La faringe (faringe) è un canale che collega la cavità orale, l'esofago e il tratto respiratorio. Il nome familiare gola non è anatomico, poiché combina la laringe e la faringe in un unico concetto.

La laringe e la faringe (la loro anatomia è rappresentata da strutture complesse che includono i vasi e i plessi nervosi) differiscono per struttura anatomica, localizzazione e funzioni.

Faringe umana e anatomia della laringe

In conformità con lo scopo funzionale degli organi, dovrebbero essere considerati separatamente.

Faringe

Si riferisce al sistema digestivo. Questo è un organo spaiato, che nella sua struttura rappresenta un imbuto. La faringe si trova tra la cavità orale e l'esofago. Posizionato anatomicamente dalla base del cranio alle vertebre cervicali VI e VII. Di fronte alla faringe c'è la laringe, la cavità nasale e la cavità orale.

Attaccato all'osso occipitale dall'alto. La parte superiore della faringe è chiamata l'arco della faringe..

In base alla posizione della faringe, si distinguono 3 parti di esso:

  • Rinofaringe (parte anteriore). Si trova a livello del coro, con cui la cavità nasale termina nella parte posteriore. Questa parte della faringe è rivestita da una membrana mucosa, che si ispessisce vicino all'arco, formando una tonsilla faringea. Sul lato è l'apertura faringea del tubo uditivo, che è limitata al rullo tubolare. Sopra di esso, si trovano le tonsille posteriori.
  • L'orofaringe (parte centrale). Situato anatomicamente nella faringe. Collega l'area della cortina palatina e l'ingresso della laringe. In questa zona vi è una tonsilla palatina accoppiata, che si trova tra gli archi palatino-linguali e palatino-faringei nella fossa amigdala. È formato dal compressore faringeo e dalla fascia superiore. Quindi, all'ingresso della faringe c'è un accumulo di formazioni linfoidi (tonsille), che insieme formano un accumulo linfoide (anello di Pirogov). Questi includono tonsille linguali, faringee, palatine e trombe..
  • Laringofaringe (parte inferiore). La parte inferiore della faringe si trova dietro la laringe, dall'epiglottide al bordo inferiore della cartilagine cricoide. Questa è la sezione più stretta della faringe..

Laringe e faringe. Anatomia

La parete della faringe è rappresentata da diversi strati:

  • Strato di melma.
  • sottomucosa.
  • Fascia basilare faringea.
  • Muscoli della gola (dilatatori longitudinali e costrittori circolari).

Laringe

Posizionato anatomicamente nella parte anteriore del collo, a livello delle vertebre cervicali VI e VI. La laringe è attaccata all'osso ioide dall'alto, attaccata alla trachea dal basso e la parte posteriore della faringe si trova dietro. La parte anteriore è coperta di muscoli..

La laringe è costituita da tessuto cartilagineo, che è rappresentato da cartilagine accoppiata e non accoppiata:

  • Epiglottide. È una grande cartilagine che copre l'ingresso della laringe, impedendo al cibo di entrare nel tratto respiratorio.
  • Cartilagine tiroidea. È costituito da due placche, una delle quali è fissata all'osso ioide. La laringe è attaccata ad esso con l'aiuto dei legamenti.
  • Cartilagine cricoide.
  • Cartilagine squamosa.

La struttura interna della laringe viene espansa dall'alto, gradualmente si assottiglia nella parte centrale e quindi si espande di nuovo verso il basso. La parte superiore è chiamata vestibolo della laringe e termina con le pieghe vestibolari..

Sotto sono le corde vocali, il bordo libero della piega è chiamato la corda vocale. Tra questi legamenti c'è la glottide. La parte inferiore è chiamata sotto lo spazio della voce, che sotto termina con la trachea.

Le funzioni della faringe e della laringe di una persona

La laringe e la faringe (l'anatomia di queste formazioni è diversa) consentono di svolgere una serie di importanti funzioni nel corpo umano.

La funzione della faringe è digestiva e respiratoria. Esegue queste 2 funzioni, poiché nella faringe c'è un incrocio delle vie respiratorie e digestive.

La funzione respiratoria è lo scambio d'aria (conduzione dell'aria dal naso o dalla bocca alla laringe). L'apparato digerente consiste nel promuovere il cibo che si sposta dalla cavità orale all'esofago.

La laringe svolge le seguenti funzioni:

  • Respirazione.
  • protettivo.
  • Educazione vocale.

La funzione respiratoria è quella di condurre l'aria nel tratto respiratorio inferiore (bronchi e polmoni).

La funzione protettiva è restringere la glottide quando esposta a fattori avversi. Ad esempio, quando si inala aria inquinata, la glottide si restringe, impedendo così l'ingresso di sostanze nocive nei polmoni. E anche la funzione protettiva è impedire alle particelle di cibo o altri oggetti di entrare nel sistema respiratorio con l'aiuto dell'epiglottide.

Un'altra manifestazione della funzione protettiva della laringe è l'insorgenza di un riflesso della tosse. È dovuto al rischio che corpi estranei penetrino nei polmoni..

E anche con l'aiuto della laringe si forma un suono. Questa è una funzione generatrice di voci. Sotto l'influenza dell'aria, le corde vocali vibrano, per questo motivo, la formazione di suoni.

Malattie della gola e della laringe

Questi organi sono altamente sensibili alle malattie. Questa predisposizione è associata alla presenza di formazioni anatomiche nella laringe e nella faringe. Quali sono i più sensibili alle patologie.

Le patologie più comuni della faringe e della laringe:

  • Malattie infettive e infiammatorie (faringite, laringite, tonsillite).
  • Neoplasie maligne (carcinoma laringeo).
  • Neoplasie benigne.
  • Oggetti estranei nella laringe.
  • lesioni.
  • Patologia delle corde vocali.
  • Difterite

Le patologie infettive e infiammatorie occupano un posto speciale nelle malattie della faringe. Possono essere sia insorgere indipendentemente, sia una manifestazione di una complicazione di qualsiasi malattia virale o batterica. Le principali caratteristiche di questo gruppo:

PatologiaCaratteristica
FaringiteÈ la patologia più comune. È accompagnato da dolore durante la deglutizione, il solletico, la tosse secca. Il paziente lamenta difficoltà a deglutire. All'ispezione visiva, la faringe è iperemica in superficie, si osservano follicoli ipertrofici. È possibile osservare un aumento della temperatura corporea..

Nel decorso cronico della malattia, i sintomi possono essere lievi. Vari virus e batteri possono causare faringite. Il trattamento dipende dalla causa. Con la faringite virale, viene utilizzato un trattamento sintomatico, che consiste nel risciacquo e nell'irrigazione della faringe, nell'uso di antidolorifici o losanghe. Con la faringite batterica vengono utilizzati antibiotici.

TonsilliteLa tonsillite acuta e cronica è una malattia comune. È un'infiammazione delle tonsille. Allo stesso tempo, si osserva il loro aumento e iperemia. E c'è anche un forte mal di gola, un aumento dei linfonodi sottomandibolari, grave salivazione, irradiazione del dolore nel condotto uditivo. Il paziente si lamenta della febbre, principalmente ai valori febbrili.

Nei bambini, questa condizione è particolarmente pericolosa, perché a causa delle tonsille allargate, le vie respiratorie possono ostruirsi e soffocare.

La tonsillite acuta è anche chiamata tonsillite. Esistono diversi tipi di questa patologia:

  • Tonsillite follicolare.
  • Angina lacunare.
  • Tonsillite purulenta.

L'angina è causata principalmente dalla flora batterica. Pertanto, gli antibiotici sono usati per trattare la tonsillite, così come il trattamento sintomatico.

DifteriteUn'altra malattia pericolosa che colpisce l'orofaringe. Al momento, è una patologia piuttosto rara a causa dell'immunizzazione dei bambini. Durante lo sviluppo di questa patologia, può svilupparsi una vera groppa di difterite, che è caratterizzata dalla formazione di più film di difterite nella laringe e nella trachea. A differenza della falsa groppa, si sviluppa gradualmente. Se non trattato, porta all'asfissia..
Mononucleosi infettivaCon lo sviluppo di questa patologia, si verificano danni alle adenoidi e alle tonsille. La causa dello sviluppo della malattia è il virus dell'herpes di tipo 4 (virus di Epstein-Barr). I sintomi sono difficoltà nella respirazione nasale, mal di gola e febbre. Questa malattia è spesso confusa con un'angina batterica. Il trattamento dipende dalla gravità della malattia. Nei casi lievi, viene utilizzato un trattamento sintomatico, che consiste nel ridurre l'intossicazione del corpo, riducendo il dolore alla gola.

Neoplasie benigne e maligne possono anche essere localizzate nella gola. I loro sintomi dipendono dalla posizione del tumore e dal suo grado di prevalenza..

Così come le malattie della gola possono essere attribuite al suo danno chimico o meccanico. Ad esempio, lesioni, lesioni o ustioni. Tali condizioni richiedono cure mediche urgenti..

Le malattie laringee comprendono laringite, epiglottite, disfonia, varie ulcere, neoplasie maligne e benigne.

La laringe e la faringe sono molto sensibili alle malattie infiammatorie nei bambini, poiché l'anatomia dei bambini è molto diversa da quella di un adulto. Ciò è dovuto alle vie aeree più strette nei bambini di età inferiore ai 5 anni. Molto spesso, tra tutte le malattie della laringe, si verifica la laringite. È un'infiammazione della laringe dovuta a un'infezione virale o batterica.

Spesso, la laringite si verifica con infezioni virali respiratorie acute, influenza e morbillo. Particolarmente pericolosa per i bambini è la laringotracheite o la falsa groppa, poiché la glottide nei bambini è corta e stretta e con l'infiammazione si restringe ancora di più.

Si verifica la stenosi della glottide. Ciò porta allo sviluppo del soffocamento nei bambini. Il sintomo principale della laringite o della falsa groppa è un cambiamento nella voce, diventa rauco e silenzioso. E c'è anche una tosse "che abbaia". Con lo sviluppo della falsa groppa, si osserva difficoltà nella respirazione.

L'epiglottite è un'infiammazione dell'epiglottide. È una patologia pericolosa che colpisce più spesso i bambini. La causa è di solito un'infezione da bacillo emofilo..

I sintomi sono edema cartilagineo ad avanzamento rapido. Di conseguenza, si verifica la salivazione, difficoltà a deglutire e respirare. L'infiammazione può portare all'asfissia. La condizione principale non è quella di ispezionare l'epiglottide fino a quando non viene supportato il sistema respiratorio..

La disfonia si riferisce anche alle malattie della laringe. Rappresenta una mancanza di voce. Si verifica principalmente tra cantanti professionisti, emittenti e docenti. Si verifica a causa di un sovraccarico delle corde vocali o della loro infiammazione.

Si verifica anche la paralisi delle corde vocali. Questa malattia è causata da un danno ai nervi che innervano le corde vocali. Si sviluppa una lesione unilaterale o bilaterale.

Le ragioni per lo sviluppo di tale patologia sono tumori cerebrali, lesioni al collo, malattie batteriche e virali, neuroinfezioni, tumori della tiroide e lesioni durante l'intervento chirurgico.

Molto spesso, si verifica una paralisi di una sola corda vocale. Ma in alcuni casi si sviluppa una lesione bilaterale. Questa è una condizione pericolosa che richiede cure mediche urgenti, poiché esiste il rischio di sviluppare asfissia..

I tumori spesso colpiscono anche la laringe. Possono essere maligni e benigni. Il cancro alla laringe si verifica spesso. È accompagnato da insorgenza di dolore, sensazione di un corpo estraneo alla gola, problemi con l'ingestione di cibo e acqua, nonché un aumento della temperatura corporea la sera.

Particolare attenzione oncologica dovrebbe essere usata nelle persone che fumano a lungo, così come in coloro che lavorano in condizioni di esposizione a sostanze nocive..

I tumori benigni sono abbastanza comuni. Questi includono emangioma, fibroma, condroma, mixoma, papilloma.

Indicazioni per l'appuntamento

Le indicazioni per la diagnosi sono sintomi fastidiosi:

  • Cambiamento o mancanza di voce.
  • Sindrome del dolore.
  • Difficoltà a deglutire.
  • Fiato corto.
  • Sensazione di gola estranea.
  • Febbre.
  • La comparsa di ulcere sulla mucosa. Non guariscono per molto tempo.
  • Respirazione nasale laboriosa.
  • Tosse secca senza patologia del tessuto polmonare.
  • Scariche dal tratto respiratorio con una miscela di sangue o pus.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Respiro persistente.
  • Guarnizione al collo.
  • Tinnito senza patologia del canale uditivo.
  • Rumoroso, respiro sibilante (stridore).

Metodi di ricerca

Per diagnosticare le malattie della faringe e della laringe, è attualmente in corso una serie di studi diversi. Questi includono tomografia computerizzata, laringoscopia, radiografia, risonanza magnetica ed ultrasuoni.

laringoscopia

La laringoscopia è un metodo per esaminare la laringe per diagnosticare le malattie. Esistono laringoscopie dirette e indirette. Il metodo diretto viene eseguito utilizzando uno specchio e un'illuminazione speciali. Indirettamente, vengono eseguiti utilizzando un laringoscopio. Questo metodo viene utilizzato in anestesia generale..

La laringoscopia viene eseguita da un medico qualificato - otorinolaringoiatra.

Durante la laringoscopia, è possibile identificare tali malattie gravi:

  • Laringite.
  • Epiglottite (durante la laringoscopia indiretta, in condizioni in cui è possibile il supporto respiratorio).
  • tumori.
  • lesioni.
  • La presenza di oggetti estranei.

raggi X

La laringe e la faringe, la cui anatomia è rappresentata principalmente dalla cartilagine, sono più sensibili ai metodi di ricerca radiologica. Di solito, una radiografia viene utilizzata in caso di dubbi sulla diagnosi corretta. Questo studio è prescritto principalmente per laringite, difterite e stenosi della laringe, nonché per sospette neoplasie maligne.

La radiografia viene eseguita in due proiezioni. Per un'immagine più accurata, utilizzare il metodo del contrasto.

Durante la procedura puoi vedere:

  • Cambiamenti nella struttura della cartilagine.
  • Patologia dell'osso ioide.
  • La presenza di corpi estranei.
  • Stenosi (restringimento).
  • Formazioni tumorali.

L'esame a raggi X può servire come metodo aggiuntivo per la diagnosi di malattie ed è combinato con laringoscopia, ultrasuoni e, se si sospetta un tumore, una biopsia.

Utilizzando la tomografia computerizzata, è possibile esaminare ogni strato della regione anatomica. È un metodo diagnostico più accurato rispetto, ad esempio, ai raggi X. Può essere usato con un mezzo di contrasto; è necessario per il rilevamento di neoplasie maligne e per il monitoraggio del trattamento.

identifica:

  • Cambiamenti di cartilagine.
  • Patologia delle corde vocali.
  • tumori.
  • cisti.
  • polipi.
  • Anomalie della struttura.
  • Metastasi da cancro.

Laringe e faringe, la cui anatomia contribuisce allo sviluppo di malattie infiammatorie rilevate dalla risonanza magnetica. Usando questa tecnica, puoi considerare i tessuti molli del corpo.

È il metodo diagnostico più accurato. Controindicazioni per questo sono l'infanzia (in casi estremi, la risonanza magnetica viene eseguita per i bambini in anestesia generale), la gravidanza, la claustrofobia, la presenza di elementi d'acciaio nel corpo e un pacemaker.

Utilizzando la risonanza magnetica, è possibile diagnosticare:

  • Malattie infiammatorie della laringe e della faringe.
  • neoplasie.
  • Linfoadenite (linfonodi ingrossati).
  • Patologie delle corde vocali.
  • Stenosi.
  • La presenza di un corpo estraneo nella laringe.

L'ecografia è uno dei metodi diagnostici aggiuntivi..

Usandolo, puoi identificare:

  • tumori.
  • Anomalie della struttura.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Malattie infiammatorie.

Una ecografia viene eseguita utilizzando l'apparato e un sensore sensibile. Il medico durante la procedura può valutare le condizioni delle strutture anatomiche, vedere le neoplasie. Il vantaggio degli ultrasuoni è la velocità di diagnosi e l'assenza di controindicazioni.

Per la diagnosi delle malattie, è importante comprendere le caratteristiche dell'anatomia della laringe e della faringe. Ciò contribuirà a orientare e prescrivere i test diagnostici necessari e il trattamento adeguato..

La struttura dell'epiglottide umana

La laringe, laringe, è un organo cavo di struttura complessa, che è sospeso sopra l'osso ioide e sotto passa nella trachea. Con la sua parte superiore, la laringe si apre nella bocca della faringe. Dietro la laringe si trova la parte laringea della faringe. Essendo l'organo della formazione della voce, la laringe ha: 1) uno scheletro cartilagineo costituito da cartilagini articolate tra loro; 2) i muscoli che causano il movimento della cartilagine e la tensione delle corde vocali; 3) mucosa.

Cartilagine della laringe. Lo scheletro cartilagineo della laringe è rappresentato da 3 cartilagini spaiate - cricoide, tiroide ed epiglottide e 3 accoppiati - aritenoide, a forma di corno e a cuneo (Fig. 123).


Figura 123. Cartilagine, legamenti e articolazioni della laringe. a - vista frontale: 1 - osso ipoide; 2 - cartilagine di cereali; 3 - il corno superiore della cartilagine tiroidea; 4 - la piastra sinistra della cartilagine tiroidea; 5 - corno inferiore della cartilagine tiroidea; 6 - un arco di una cartilagine cricoide; 7 - cartilagine della trachea; 8 - legamenti anulari della trachea; 9 - un'articolazione anello-tiroidea; 10 - legamento anello-tiroideo; 11 - tacca tiroidea superiore; 12 - membrana tiroidea-ioidica; 13 - legamento tiroideo-ioidico mediano; 14 - legamento tiroideo-ioidico. b - vista posteriore: 1 - epiglottide; 2 - un grande corno dell'osso ioide; 3 - cartilagine di cereali; 4 - il corno superiore della cartilagine tiroidea; 5 - la placca destra della cartilagine tiroidea; 6 - cartilagine aritenoide; 7, 14 - articolazioni anello-aritenoide destra e sinistra; 8, 12 - articolazioni tiroidee dell'anello destro e sinistro; 9 - cartilagine della trachea; 10 - parete membranosa della trachea; 11 - cartilagine cricoidea a placche; 13 - corno inferiore della cartilagine tiroidea; 15 - processo muscolare della cartilagine aritenoide; 16 - il processo vocale della cartilagine aritenoide; 17 - legamento tiroideo-epiglottide; 18 - cartilagine di carruba; 19 - legamento tiroideo-ioidico; 20 - membrana tiroidea-ioidica

1. La cartilagine cricoidea, la cartilagine cricoidea, ialina, costituisce la base della laringe. Ha una forma simile a un anello ed è costituito da una placca, lamina cartilaginis cricoideae, rivolta all'indietro, e un arco, arcus cartilaginis cricoideae, rivolto anteriormente. Sugli angoli esterni superiori della placca vi sono superfici articolari aritenoidi, dissolvenza articolari arytenoideae per articolazione con cartilagine aritenoide e sulle superfici posteriore-laterale dell'arco - superfici articolari tiroidee, dissolvenze articolari tiroidee.

2. La cartilagine tiroidea, cartilago thyreoidea, la più grande cartilagine ialina, è composta da due piastre: la destra e la sinistra, lamina dextra et sinistra, collegate di fronte con un angolo di 60-70 °. Al centro dei bordi superiore e inferiore della cartilagine sono presenti delle tacche: superiore, incisura thyreoidea superiore e inferiore, incisura thyreoidea inferiore. Il bordo posteriore ispessito di ciascuna piastra continua su e giù con la formazione di sporgenze: corna superiore e inferiore, cornua superiores et inferiores. Le corna inferiori dall'interno hanno superfici articolari per l'articolazione con la cartilagine cricoide. Sulla superficie esterna di entrambe le placche, dalla parte superiore del corno, una linea obliqua, linea obliqua, passa verso il basso e anteriore all'attacco dei muscoli sterno-tiroide e ipoidi. La connessione delle placche nella parte superiore della tacca superiore forma una sporgenza laringea, prominentia laringea, che è meglio espressa negli uomini.

3. L'epiglottide, epiglottide, è costituita da cartilagine elastica ed è a forma di foglia. La sua superficie frontale, rivolta verso la base della lingua, è collegata al corpo e alle corna dell'osso ioide e ai bordi laterali della cartilagine aritenoide. La superficie posteriore è rivolta verso l'ingresso della laringe. Sotto, l'epiglottide si restringe sotto forma di un gambo, peziolus epiglottidis, che si attacca alla superficie interna del bordo superiore della cartilagine tiroidea. La parte inferiore della superficie dorsale dell'epiglottide forma una schiena sporgente, chiamata tubercolo, tubercolo epiglotticum.

4. Cartilagine aritenoidea, cartilagine arytenoideae, elastiche, accoppiate, di forma simile a una piramide triedrica, la cui base, connessa, è collegata al bordo superiore-posteriore della placca della cartilagine cricoide e l'apice è diretto verso l'alto. Esistono tre superfici: anterolaterale, mediale e posteriore. La superficie mediale è la più piccola, quella posteriore è concava, l'anterolaterale è la più ampia. Una capesante arcuata, che parte dalla collinetta, la attraversa, dividendo questa superficie in due fosse: quella superiore è triangolare, fovea triangularis, e quella inferiore è oblunga, fovea oblonga, a cui m. Vocalis. Alla base della cartilagine ci sono due processi: laterale - muscolo, processus muscleis, su cui sono attaccati i muscoli, e davanti - la voce, processus vocalis, dove è attaccato il cordone vocale.

5. Cartilagine a forma di corno, cartilagine corniculatae, elastiche, accoppiate, situate sulle cime delle cartilagini aritenoidi a forma conica.

6. Cartilagine a forma di cuneo, cartilagine cuneiformi, accoppiate, a forma di bastoncino, giacciono in legamento con epiglottide scavata.

Giunti di cartilagine e legamento della laringe. Tra le cartilagini della laringe si forma una serie di articolazioni, che determinano la loro mobilità e, di conseguenza, un cambiamento nella tensione delle corde vocali (vedi Fig. 123).

1. L'articolazione anello-tiroidea, articulatio cricothyreoidea, accoppiata, tra le corna inferiori della cartilagine tiroidea e le superfici articolari tiroidee del cricoide. Il movimento nell'articolazione provoca il movimento della cartilagine tiroidea in relazione all'aritenoide e la tensione o il rilassamento delle corde vocali.

2. L'articolazione cricoide-aritenoide, articulatio cricoarytenoidea, accoppiata, tra le superfici articolari della cartilagine aritenoide e del cricoide. I movimenti nell'articolazione avvengono attorno ad un asse verticale, che è accompagnato dalla rotazione della cartilagine aritenoide, che si allontana o unisce i processi vocali. Inoltre, potrebbe esserci uno scivolamento della cartilagine aritenoide l'uno verso l'altro e viceversa. Oltre alle articolazioni, ci sono sincondrosi a forma di corno scoop, synchondroses arycorniculatae, connessioni della cartilagine a forma di carruba con le punte dell'arytenoid.

La connessione della cartilagine, così come la laringe con gli organi vicini viene eseguita anche utilizzando le seguenti membrane e legamenti.

1. La membrana tiroidea-ioidica, membrana thyreohyoidea, è formata dal legamento medio-ipoideideideideideide non accoppiato, lig. thyreohyoideum medianum, che si estende tra il bordo superiore della cartilagine tiroidea nella tacca superiore e il corpo dell'osso ioide e legamenti laterali accoppiati tiroide-ioidi, ligg. thyreohyoidei laterales, andando tra il bordo superiore delle placche della cartilagine tiroidea, comprese le corna superiori e le grandi corna dell'osso ioide. Nel loro spessore si trova una cartilagine a forma di grano, cartilago triticea.

2. Il legamento ipoide-epiglottide, lig. hyoepiglotticum. - tra il centro della superficie anteriore dell'epiglottide, il corpo e le corna dell'osso ioide.

3. Il legamento scudo-epiglottide, lig. thyreoepiglotticum, - tra la cartilagine tiroidea e lo stelo dell'epiglottide.

4. Legamento tiroide-dito, legamento. cricothyreoideum, - tra l'arco della cartilagine cricoide e la tacca inferiore della cartilagine tiroidea. Il fascio è costituito da fibre elastiche.

5. Legamento dito-tracheale, legatura. cricotracheale, - tra il bordo inferiore dell'arco della cartilagine cricoidea e il primo anello di cartilagine della trachea.

6. Legamento dito faringeo, legatura. cricopharyngeum, - tra la superficie laterale della placca della cartilagine cricoide e la faringe.

7. I legamenti anello-aritenoidi posteriori, ligg. cricoarytenoidei posteriori, accoppiati, tra le cartilagini cricoidi e aritenoidi. È una continuazione nella direzione laterale del legamento anello-tiroideo.

8. Le corde vocali, ligg. voci, accoppiate, tra i processi vocali della cartilagine aritenoide e il centro della superficie interna della tiroide. I legamenti sono composti da fibre elastiche. Entrambi i legamenti limitano la glottide, rima glottidis.

9. Legamenti d'ingresso, ligg. vestibolari, accoppiati, situati sopra le corde vocali nello spessore della stessa piega.

I muscoli della laringe. I muscoli della laringe sono funzionalmente divisi in: 1) restringimento della cavità laringea o glottide (costrittori); 2) espandere la cavità e la glottide (dilatatori); 3) modifica della tensione delle corde vocali (Fig. 124).


Figura. 124. I muscoli della laringe. a - vista posteriore: 1 - epiglottis; 2 - un grande corno dell'osso ioide; 3 - scudo legamento ipoide; 4 - membrana schito-ioidica; 5 - il corno superiore della cartilagine tiroidea; 6, 8 - muscolo dell'epiglottide scavato; 7 - cartilagine squamosa; 9 - muscolo aritenoide trasversale; 10 - processo muscolare della cartilagine aritenoide; 11 - cartilagine cricoide; 12 - corno inferiore della cartilagine tiroidea; 13 - il muscolo anello-aritenoide posteriore; 14 - trachea. b - vista laterale: 1 - epiglottide; 2 - cartilagine tiroidea (sezionata); 3 - muscolo tiroideo-aritenoide; 4 - muscolo anello-aritenoide laterale; 5 - un legamento anello-tiroideo; 6 - cartilagine cricoide; 7 - trachea; 8 - superficie articolata scavata; 9 - il muscolo anello-aritenoide posteriore; 10 - processo muscolare della cartilagine aritenoide; 11 - muscolo scavato dell'epiglottide; 12 - cartilagine di corno

Costrittori muscolari. 1. Muscolo anello-aritenoide laterale, m. cricoarytenoideus lateralis, bagno turco, inizia sull'arco della cartilagine cricoide e si attacca al processo muscolare dell'aritenoide. Durante la contrazione, fa avanzare il processo muscolare, trasformando il processo vocale e avvicinando le corde vocali.

2. Muscolo tiroideo-aritenoide, m. Tirooaritenoide, bagno turco, ha origine dalla superficie interna delle placche della cartilagine tiroidea e si allunga e ritorna al processo muscolare dell'arytenoide. Allo stesso tempo, la contrazione muscolare restringe la laringe sopra le corde vocali.

3. Muscolo aritenoide trasversale, m. arytenoideus transversus, spaiato, si trova tra la cartilagine aritenoide e, quando si contrae, restringe la glottide nella parte posteriore, riunendo la cartilagine aritenoide.

4. Muscolo scapolare obliquo, m. arytenoideus obliquus, un bagno turco, inizia il processo muscolare della cartilagine aritenoide, va obliquamente verso l'alto e si attacca all'apice della cartilagine aritenoide opposta. Funziona contemporaneamente al muscolo precedente, causando il restringimento della glottide nella parte posteriore.

5. Muscolo falciforme-epiglottide, m. aryepiglotticus, bagno turco, ha origine nella parte superiore della cartilagine aritenoide accanto alla precedente, va su e giù nello spessore della plica aryepiglottica e si attacca al bordo laterale dell'epiglottide. Restringe l'ingresso della laringe e abbassa l'epiglottide.

Dilatatori muscolari 1. Muscolo tiroideo-epiglottide, m. thyreoepiglotticus, un bagno turco, parte dalla superficie interna della placca della cartilagine tiroidea e si attacca al bordo dell'epiglottide, passando parzialmente nella piega dell'epiglottide scavata. Estende l'ingresso della laringe e il suo vestibolo.

2. Il muscolo anulare-aritenoide posteriore, m. cricoarytenoideus posteriore, bagno turco, ha origine sulla superficie posteriore della placca della cartilagine cricoide e si attacca al processo muscolare dell'aritenoide. Con la contrazione, sposta il processo muscolare posteriormente e medialmente, a seguito del quale il processo vocale ruota lateralmente e verso l'alto, causando l'espansione della glottide.

Muscoli che cambiano la tensione delle corde vocali. 1. Il muscolo vocale, m. vocalis, bagno turco, inizia di fronte sulla superficie interna della cartilagine tiroidea al centro della tacca inferiore e si attacca al processo vocale. Il bordo mediale del muscolo vocale è fuso con le corde vocali e il bordo laterale è adiacente al muscolo tiroide-aritenoide. Rilassa le corde vocali e restringe la glottide.

2. Il muscolo anello-tiroideo, m. cricothyreoideus, bagno turco, ha origine dal centro dell'arco della cartilagine cricoidea, corre lateralmente e verso l'alto, si attacca al bordo inferiore della cartilagine tiroidea e al suo corno inferiore. Durante la contrazione, tira in avanti la cartilagine tiroidea, causando tensione nelle corde vocali e restringimento della glottide.

Il muro della laringe. La parete della laringe è formata da: 1) la sua cartilagine, combinata in un tubo per mezzo di legamenti e muscoli; 2) membrana in fibra elastica; 3) la mucosa; 4) guaina del tessuto connettivo esterno.

1. Cartilagine e muscolo della laringe sopra descritti.

2. La membrana fibrosa-elastica della laringe, membrana fibroelastica laringe, è uno strato di tessuto connettivo fibroso-elastico che giace direttamente sotto la mucosa della laringe. Sulla superficie interna della cartilagine tiroidea, tra la sua tacca inferiore e i processi vocali dell'aritenoide e il bordo superiore dell'arco cricoideo, ci sono fasci densi di fibre elastiche che formano un cono elastico, cono elastico.

3. La mucosa è rivestita, ad eccezione delle sue pieghe vocali, da un epitelio ciliato a più file. Le corde vocali sono ricoperte di epitelio squamoso stratificato. L'epiglottide è rivestita da un epitelio piatto multi-fila, poiché qui la mucosa della laringe passa nella mucosa del tratto digestivo.

Il proprio strato della mucosa è rappresentato da tessuto connettivo non formato con molte fibre elastiche. È strettamente connesso con le membrane fibrose-elastiche della laringe e contiene ghiandole laringee miste, laringee delle ghiandole e follicoli linfatici laringei, follicoli lymphatici laryngei. La mucosa limita la cavità laringea.

4. La membrana del tessuto connettivo esterno, la tunica adventitia, circonda la cartilagine della laringe. Contiene molte fibre elastiche e forma una copertura fasciale intorno alla laringe (foglia viscerale della quarta fascia del collo (vedi Elementi della topografia del collo, questa edizione).

Cavità laringea. La cavità laringea, cavum laryngis, è un tubo con due estensioni e una stretta nel mezzo. Nella parte superiore, la cavità laringea si apre con l'ingresso della laringe, aditus laringe, che è delimitata nella parte anteriore dall'epiglottide, da dietro dalle punte della cartilagine aritenoide e dai lati da pieghe nasali scavate, plicae aryepiglotticae, formata dalla mucosa.

La parte superiore, espansa, della laringe forma il suo vestibolo, laringe vestibolare, che si trova sul sito dall'ingresso della laringe alle pieghe vestibolari della mucosa, plicae vestibolari, che limitano la fessura vestibolare, rima vestibuli. La mucosa del vestibolo della laringe è molto sensibile e la sua irritazione è accompagnata da una tosse riflessa..

La sezione centrale e ristretta della laringe si estende dalla fessura vestibolare alla glottide, rima glottidis, formata da due corde vocali, placche vocali. Le corde vocali e i muscoli sono incorporati nelle corde vocali. Tra le pieghe vestibolari e vocali, si forma una depressione su ciascun lato: il ventricolo della laringe, la laringe ventricolare. La glottide è la parte più stretta della laringe. Ha due sezioni, inter membranose, pars intermembranacea, formate dalle corde vocali, e intercondrali, pars inter cartilaginea, limitate ai processi vocali della cartilagine aritenoide. L'oscillazione delle corde vocali durante il passaggio di un flusso d'aria durante l'espirazione si verifica sotto l'influenza dei muscoli della laringe, tendendo e rilassando le corde vocali. L'oscillazione dei legamenti provoca la comparsa di onde vibrazionali dell'aria espirata, causando la comparsa del suono. Il suono che si alza nella laringe viene amplificato e acquisisce una colorazione aggiuntiva sotto l'influenza del sistema di risonatore, che include il tratto respiratorio superiore, la cavità orale e i seni paranasali.

Inferiore, allargato, laringe - cavità sub-vocale, cavum infraglotticum, rastremata verso il basso, passa nella trachea.

In una persona vivente, la cavità laringea può essere esaminata usando un laringoscopio (laringoscopia). Con la laringoscopia, sono visibili le pieghe vestibolari e vocali, la mucosa della laringe e lo stato della glottide. Durante la respirazione, la glottide si dilata e, quando si forma il suono, si restringe o addirittura si chiude. Le corde vocali sono rosa, i vestiboli sono rossastri. La superficie della mucosa è liscia, rosa.

Topografia della laringe. La laringe si trova a livello delle vertebre cervicali IV-VI. Dietro la laringe si trova la parte laringea della faringe, ai lati dei fasci neurovascolari del collo e del lobo della ghiandola tiroidea. Di fronte, la laringe è coperta da muscoli che iniziano sull'osso ioide.

Caratteristiche dell'età della laringe. Nei neonati, la laringe è corta e larga. Si trova a 3 vertebre più alte rispetto agli adulti e raggiunge la sua posizione finale di 13 anni. La cartilagine del corno è assente. L'ingresso alla laringe è ampio. I legamenti tiroidei sono assenti. Negli anni successivi, la laringe aumenta di dimensioni. All'età di 7 anni compaiono tutte le formazioni anatomiche della laringe. Nei ragazzi di età compresa tra 12 e 15 anni, si verifica una crescita particolarmente significativa della laringe. La sua cavità aumenta, le corde vocali si allungano, in relazione alle quali cambia la voce (mutazione della voce). Nelle ragazze, la crescita della laringe si verifica più gradualmente.

Anatomia a raggi X della laringe. Durante un esame radiografico in una proiezione laterale, a causa della presenza di una colonna d'aria, sono visibili i contorni delle pareti anteriore e posteriore della laringe e della faringe, i ventricoli della laringe, dell'epiglottide, l'ombra delle corde vestibolari e vocali, i contorni superiore e posteriore della cartilagine cricoidea, la trachea. Nella proiezione sagittale vengono rivelate le pareti laterali della laringe. Sono visibili un'ombra vagamente contornata dell'epiglottide, l'ombra delle pieghe scavate nell'epiglottide, le pieghe vestibolari e vocali e i ventricoli della laringe..

L'afflusso di sangue alla laringe si verifica attraverso le arterie laringee superiore e inferiore (dalla corrispondente tiroide). Le vene si formano dai plessi venosi della mucosa e deviano il sangue nelle vene con lo stesso nome con le arterie che scorrono nella tiroide.

I vasi linfatici trasportano la linfa nei nodi cervicali profondi.

I nervi vago inviano alla laringe i nervi laringei superiori e ricorrenti. Le fibre simpatiche provengono dai nodi cervicali del tronco simpatico.

Laringe: funzioni e struttura

La laringe fa parte del sistema respiratorio. Questo sito collega tra loro la faringe e la trachea. Ha anche un'unità vocale. Pertanto, una delle funzioni principali della laringe è la creazione di suoni. È flessibile ed è costituito da tessuti densi..

Il ruolo della laringe

La struttura e le funzioni della laringe, nonché il suo ruolo, sono interconnessi. A causa di dove si trova, il ruolo della laringe è quello di far passare l'aria e impedire a corpi estranei di entrare nel tratto respiratorio inferiore.

Inoltre, una delle funzioni protettive della laringe è l'espulsione di corpi estranei che sono già penetrati nel tratto respiratorio. Questo viene fatto attraverso la tosse e altre azioni riflessive..

Per iniziare una tosse, devi fare un respiro profondo. In questo caso, l'aria passerà attraverso le corde vocali, allo stesso tempo la laringe si solleverà e il lume vocale sarà strettamente coperto. Un'espirazione acuta farà aprire i legamenti e un flusso d'aria spingerà l'oggetto fuori dalla gola..

La struttura della laringe

Le funzioni e il ruolo di questo corpo sono svolti grazie alla sua struttura unica. Il telaio è costituito da cartilagine che sono interconnesse e possono spostarsi. Sono interconnessi da legamenti e articolazioni, il che garantisce la loro mobilità. La natura del movimento della cartilagine è determinata da quali funzioni della laringe vengono eseguite in un determinato momento.

La cartilagine è divisa in singola e accoppiata. E quelli, e quelli, ce ne sono tre. I singoli sono rappresentati dalla seguente cartilagine:

Le cartilagini accoppiate includono quanto segue:

La taglia più grande è caratterizzata dalla cartilagine tiroidea. È formato collegando due piastre con quattro angoli. Negli uomini, si collegano con un angolo di 90 gradi e nelle donne - sotto un contundente (circa 120 gradi). Ai bordi posteriori di entrambe le piastre vi sono due paia di corna sopra e sotto.

La cartilagine cricoide è la base dell'intera laringe. La placca è rivolta indietro, mentre l'arco della cartilagine è in avanti. Il suo bordo inferiore è combinato con l'anello cartilagineo della trachea. Inoltre, la cartilagine cricoide è collegata con altre due, vale a dire l'arytenoide e la tiroide. Due coppie di giunti fungono da connettore.

Un'altra grande cartilagine è a forma di cuneo. Si distingue per la sua lunghezza e vestigia. La cartilagine a forma di corno è di taglia piccola. La base di questa cartilagine è nella parte superiore dell'aritenoide.

La cartilagine dell'epiglottide copre la laringe nella sua parte superiore. Si collega alla cartilagine tiroidea e all'osso ioide. Nel primo caso, lo scudo e il legamento della gola aiutano e nel secondo l'epiglottide ipoide.

In termini di valore funzionale, i più importanti sono la cartilagine aritenoide. Due processi partono da loro. Avanti - voce e muscoli posteriori.

Giunti

Nell'elenco delle funzioni della laringe, la produzione del suono occupa uno dei posti principali. I suoni possono formarsi nella laringe a causa della mobilità della cartilagine, che a sua volta si ottiene attraverso articolazioni e legamenti.

Ci sono due articolazioni nella laringe. Il primo si chiama cricotiroideo, e il secondo - cricoide. Entrambi sono accoppiati. L'articolazione cricotiroidea si forma a causa del fatto che le superfici articolari si trovano sulla tiroide e sulle cartilagini cricoidi. Nel primo caso, tale superficie si trova sul corno inferiore e nel secondo, di fronte. Il giunto può muoversi lungo l'asse frontale. Durante il movimento, la cartilagine tiroidea può sporgersi in avanti. Questo succede quando i muscoli si contraggono..

L'articolazione cricoide è formata dalle superfici dell'arytenoide e della cartilagine cricoide. Se il primo giunto si spostava lungo l'asse frontale, nel caso di questo giunto il movimento avviene verticalmente. Durante il movimento, i processi vocali, così come i legamenti ad essi collegati, possono divergere ai lati e avvicinarsi. Questo fa restringere o allargare la glottide..

Muscolo e parete

Le funzioni della laringe sono eseguite grazie ai muscoli, che sono divisi in tre tipi:

  • dilatatori;
  • costrittori;
  • muscoli che alterano la tensione delle corde vocali.

I dilatatori sono responsabili del restringimento della glottide e della laringe interna. Allo stesso tempo, i dilatatori svolgono la funzione opposta: l'espansione della glottide e della laringe.

La parete laringea è composta da 5 elementi:

  • membrana in fibra elastica;
  • membrana mucosa;
  • cartilagine;
  • muscolo
  • guaina del tessuto connettivo.

La membrana funge da tessuto connettivo. Si trova direttamente sotto la laringe stessa. La mucosa è completamente coperta da epitelio ciliato. La membrana connettiva copre l'intera laringe. I suoi elementi costitutivi sono fibre elastiche..

Struttura interna

Esternamente, il tubo laringeo ricorda una clessidra: sopra e sotto è largo e si assottiglia più vicino al centro. Al centro della laringe si trova la glottide. È la soglia delle corde vocali, che sono costrizioni muscolose biancastre con una tinta madreperlacea. Sono costituiti da parti superiore e inferiore. C'è un confine libero tra loro..

Il vestibolo termina con pieghe. I bordi della cartilagine tiroidea lo circondano. Davanti al vestibolo c'è l'angolo di questa stessa cartilagine, così come l'epiglottide. Inoltre, nella laringe c'è uno spazio posteriore. Si trova sotto la glottide e si collega alla trachea. Questa parte è spesso infiammata nei bambini e piena di tessuti molli..

Le placche tiroidee convergono e formano una commisura. Sul retro, i legamenti sono attaccati alla cartilagine aritenoide. Tra il vestibolo e la fessura del suono sono ventricoli di una forma simile a una fessura. Si estendono fino alle pieghe palatine palizzate. Ci sono momenti in cui i ventricoli simili a fessure raggiungono la membrana ipoidea tiroidea.

Riserva di sangue

Le arterie succlavia e carotidea forniscono flusso sanguigno alla laringe. Le seguenti arterie sono adiacenti:

  • tiroide superiore;
  • tiroide inferiore;
  • laringe posteriore;
  • laringe.

Parallelamente, i vasi venosi passano attraverso le vene giugulari. Dalla cima della laringe passano i vasi verso la cima del tratto giugulare. Sono pieni di liquido linfatico. Dal tratto giugulare, questo fluido entra nei punti pre-gutturali e nei nervi ricorrenti..

Funzioni della laringe umana

Dopo aver studiato la struttura della laringe, è necessario analizzarne le principali funzioni. Il primo ad essere menzionato è protettivo. La laringe protegge i polmoni da corpi estranei.

La seconda funzione della laringe nel sistema respiratorio è di regolare il flusso d'aria. La terza funzione si chiama voce. A causa delle vibrazioni causate dall'aria, viene creato il suono.

Quali sono ancora le funzioni della laringe? Considerare ulteriormente.

Funzioni protettive e respiratorie

Queste due funzioni sono interconnesse. La compressione e l'espansione del divario consentono di dirigere il flusso d'aria quando entrano nella laringe. Allo stesso tempo, le ghiandole che sono coperte dall'epitelio svolgono la funzione protettiva della laringe nel sistema respiratorio. La laringe ha un gran numero di terminazioni nervose con un livello molto alto di sensibilità. Pertanto, se il cibo entra accidentalmente nella sezione vestibolare, allora una persona avvertirà immediatamente un attacco di tosse, grazie al quale un elemento indesiderato verrà gettato fuori all'ingresso. Un corpo estraneo può essere eliminato non solo iniziando una tosse, ma anche a causa del riflesso del vomito, che si manifesta più spesso nei bambini.

Oltre a bloccare l'ingresso di oggetti di terzi nei polmoni, la funzione protettiva della laringe si manifesta nel riscaldamento e nell'umidimento delle masse d'aria. Inoltre, l'aria viene pulita dalla polvere e le impurità gassose che possono essere contenute vengono neutralizzate.

Va notato che nel processo di impedire l'ingresso di corpi estranei nei polmoni, la glottide si chiude, causando uno spasmo. Se è molto forte, questo può portare all'asfissia, che in alcuni casi termina con la morte.

Funzione vocale della laringe

Questa è la terza funzione che esegue la laringe. Sta nel fatto che a causa delle fluttuazioni delle corde vocali, che sono causate da un flusso d'aria durante l'espirazione, si formano determinati suoni.

Tuttavia, il suono che viene dalla laringe è molto silenzioso e debole. Per poter diventare forte, deve attraversare la cavità. Solo in seguito la voce acquisisce alcune caratteristiche proprie di una persona in particolare.

Il suono che esce dalla laringe ha una serie di sfumature. A seconda della posizione delle labbra e della lingua, il suono e il timbro della voce possono variare.

Caratteristiche vocali

I principali sono gamma, forza e timbro. La forza è influenzata dalla tensione dell'aria durante l'espirazione e dalla potenza con cui sono collegate le vere corde vocali. La tensione di questi stessi legamenti determina il tono della voce. Basato sulla situazione di vita di una persona, dovrebbe essere in grado di regolare la forza della sua voce. È importante essere in grado di parlare sia a bassa voce che a voce alta.

Il timbro di una voce è determinato da come una persona usa i suoi risonatori. Meglio lo fa, più sonora la colorazione. Il timbro è di un colore unico. Una persona non può controllare i suoi risonatori inferiori, allo stesso tempo, l'uso dei risonatori superiori può essere addestrato e perfezionato.

Per quanto riguarda la gamma, rappresenta il numero di toni emessi dalla voce. Una voce tipica è caratterizzata da una gamma di ottave e mezza, sebbene nella vita di tutti i giorni vengano utilizzate 3-4 note. Più ampia è la gamma, più espressivo sarà il discorso della persona..

Unità vocale

Le corde vocali sono attaccate da un lato alla cartilagine aritenoide e dall'altro alla tiroide. Quando i muscoli interni della laringe iniziano a contrarsi, questo porta a un cambiamento nel livello di tensione delle corde vocali, che, a sua volta, fa cambiare forma alla glottide.

Quando espiri, i legamenti iniziano a vibrare e creano un suono. Un uomo fa vocali. Quasi tutte le consonanti si formano usando la lingua, il palato e le labbra. Tuttavia, la laringe può anche creare suoni consonantici. Questo vale per le consonanti glottali..

Le glottali sono quelle consonanti che si formano quando le corde vocali sono chiuse. C'è un cosiddetto arco laringeo, che è un suono consonante esplosivo laringeo sordo. L'arco laringeo più comune è in tedesco. È lei a dargli una nitidezza specifica. Anche in tedesco non ci sono parole che iniziano con una vocale. Questa caratteristica è caratteristica anche della lingua araba. Se la prima lettera di una parola è una vocale, viene letta dall'arco della laringe.

In russo, l'arco laringeo non è così comune. È pronunciata solo in alcune interiezioni. Un esempio è la parola "non-a". Inoltre, l'arco laringeo può essere pronunciato con una chiara separazione tra due suoni consonantici, ad esempio: "a-erobic", "and-onizer", "thunder-tap", ecc. Come puoi vedere, l'arco laringeo in lingua russa non ha alcun significato valori, a differenza del tedesco e del semitico. È indicato da un apostrofo o faggio h. In lingua araba, la lettera "Hamza" è usata per indicare l'arco laringeo.

Una delle molte differenze tra una persona e i primati è che emette suoni durante l'espirazione, mentre tutti gli altri primati lo fanno per inalazione. Gli scienziati suggeriscono che una tale differenza nel principio di funzionamento dell'apparato vocale è la ragione principale dell'incapacità di insegnare ai primati a parlare.

Sviluppo vocale

La voce nei bambini inizia a svilupparsi sin dalla loro nascita e sta diventando sempre più potente. Più vicino alla pubertà, si verifica una mutazione durante la quale la voce cambia. Ciò accade sia nei ragazzi che nelle ragazze, ma nel sesso più forte, i cambiamenti sono molto più luminosi, perché hanno una grande laringe. Il processo di modifica della voce può durare diversi mesi. In alcuni casi, questo è ritardato fino a un anno..

Lo sviluppo del parlato vocale è notevole per la sua irregolarità e dipendenza ambientale. Spesso, all'età di un anno, il vocabolario di un bambino può contare 10 parole. Dopo altri 12 mesi, può aumentare 3-4 volte. Il vocabolario di un bambino di 14 anni medio lascia 15-20 mila parole.

Conclusione

Dopo che è stato determinato che cosa è rappresentata la laringe e quali sono le sue funzioni, si può concludere che questo organo svolge un ruolo molto importante nel sistema respiratorio umano. Consiste nello spostamento della cartilagine. Le principali funzioni della laringe sono protettive, respiratorie e fonatorie (suono).

Questo segmento del tratto respiratorio impedisce la penetrazione di particelle estranee al loro interno e spinge fuori elementi già intrappolati a causa di tosse e vomito. Inoltre, la laringe riscalda e purifica l'aria e, a causa della vibrazione dei legamenti, possono formarsi vari suoni (principalmente vocali, ma possono formarsi consonanti glottali insolite per il linguaggio russo).

La struttura dell'epiglottide umana

Cartilagine cricoidea, cartilagine cricoidea, ialina, ha la forma di un anello, costituito da un ampio piatto, lamina, schiena e arco, arcus, fronte e lati. Sul bordo della placca e sulla sua superficie laterale vi sono piattaforme articolari per l'articolazione con cartilagini prominenti e tiroide scavate.

La cartilagine tiroidea, la cartilagine tiroidea, la più grande delle cartilagini laringee, ialina, è composta da due piastre, lamine, fuse anteriormente in un angolo. Nei bambini e nelle donne, queste placche convergono arrotondate, quindi non hanno una sporgenza così spigolosa come negli uomini adulti (la mela di Adamo). Sul bordo superiore della linea mediana c'è una tacca - incisura tiroide superiore. Il bordo ispessito posteriore di ciascuna piastra si estende nel corno superiore, cornu superius, più grande, e nel corno inferiore, cornu inferius, più corto; quest'ultimo all'apice dall'interno ha una piattaforma per l'articolazione con la cartilagine cricoide. Sulla superficie esterna di ogni piatto della cartilagine tiroidea, si nota una linea obliqua, linea obl'iqua (il luogo di attacco di m. Sternothyroideus, ecc. Thyrohyoideus).

La cartilagine aritenoidea, cartilagine arytenoideae, sono direttamente correlate alle corde vocali e ai muscoli. Assomigliano a piramidi, le cui basi, in base, si trovano sul bordo superiore della lamina cricoidea e le cime, l'apice, sono rivolte verso l'alto. La superficie antero-laterale è la più estesa. Alla base ci sono due processi: 1) la parte anteriore (dalla cartilagine elastica) funge da sito di attacco della corda vocale ed è quindi chiamata processus vocalis (vocale) e 2) la laterale (dalla cartilagine ialina) per l'attacco muscolare, processus muscleis.

Nello spessore della plica aryepiglottica ci sono cartilagini a forma di corno, cartilagine corniculatee (all'apice della cartilagine aritenoide) e cartilagine a forma di cuneo anteriori.

Cartilagine di epiglottide, epiglottis s. cartilago epiglottica, è una lastra a forma di foglia di cartilagine elastica posizionata davanti all'aditus laringe e direttamente posteriore alla base della lingua. Verso il basso, si restringe per formare il gambo dell'epiglottide, l'epiglottite del peziolo, mentre l'estremità larga opposta punta verso l'alto. La superficie dorsale convessa-concava rivolta verso la laringe è coperta in tutta la mucosa; la parte convessa inferiore si trova nella cavità laringea e si chiama lubcrculum epiglotticum. La superficie anteriore, o ventrale, rivolta verso la lingua è libera dall'attacco dei legamenti solo nella parte superiore.

Legamenti, articolazioni, articolazioni della laringe

La laringe è sospesa, per così dire, dall'osso ioide con membrana tiroidoldea tesa tra di essa e il bordo superiore della cartilagine tiroidea, costituita da un legamento non accoppiato, lig. thyrohyoideum medianun e legamenti accoppiati, ligg. Tiroidoidea lateralia, tesa tra le estremità delle grandi corna dell'osso ioide e le corna superiori della cartilagine tiroidea, nello spessore del quale viene palpata una piccola cartilagine di cereali, cartilago triticea. L'epiglottide è anche associata all'osso ioide, che è collegato ad esso dal legamento del legamento. hyoepiglotticum e con lig della cartilagine tiroidea. thyroepiglotticum.

Tra l'arco della cartilagine cricoidea e il bordo della tiroide, un forte legamento si estende lungo la linea mediana - lig. cricotiroide, costituito da fibre elastiche. Le fibre laterali di questo legamento, a partire dal bordo superiore della cartilagine cricoide, sfuggono medialmente e si collegano posteriormente al cartilago arythenoidea; questi fasci insieme a lig. il cricothyroideum forma il cono elastico affusolato verso l'alto, il cui bordo libero superiore rappresenta le corde vocali.

Lig. vocale, le corde vocali, è attaccato di fronte all'angolo della cartilagine tiroidea in prossimità dello stesso legamento del lato opposto, e al processus vocalis scavato cartilagine nella parte posteriore. Il fascio è costituito da fibre elastiche di colore giallastro che corrono parallele tra loro. Anche i bambini e i giovani hanno attraversato le fibre elastiche, che scompaiono negli adulti. Il bordo mediale delle corde vocali è appuntito e libero, lateralmente e verso il basso, il legamento passa direttamente nel cono elastico.

Sopra la corda vocale e parallelamente ad essa si trova il legamento accoppiato del vestibolo, lig. vestibulare. È così chiamato perché limita il vestibolo della laringe dal basso. Oltre ai legamenti, tra le cartilagini della laringe ci sono anche articolazioni nei punti in cui la cartilagine tiroidea e aritenoide si adattano al cricoide.

1. Tra le corna inferiori della cartilagine tiroidea e il cricoide, si forma un'articolazione combinata accoppiata, art. cricotiroidea, con un asse di rotazione trasversale. La cartilagine tiroidea in questa articolazione si muove avanti e indietro, allontanandosi o avvicinandosi alla cartilagine aritenoide, a seguito della quale il cordone vocale situato tra loro, il legamento vocale, a volte viene allungato (quando la cartilagine tiroidea è inclinata in avanti), quindi si rilassa.

2. Tra la base di ogni cartilagine aritenoide e cricoide sono accoppiati gli artt. cricoarytenoideae con un asse verticale attorno al quale la cartilagine prominente scavata ruota ai lati.

Qui sono anche possibili movimenti scorrevoli: avvicinarsi e rimuovere le cartilagini aritenoidi l'una rispetto all'altra.