Tumori surrenali

Un tumore surrenale è una crescita focale patologica delle cellule d'organo. Può essere benigno o maligno..

L'educazione può svilupparsi dal cervello o dallo strato corticale e avere una diversa struttura istologica e morfologica con varie manifestazioni.

Classificazione dei tumori surrenali

Spesso nei punti focali della proliferazione patologica dei tessuti, vengono rilevate cellule benigne e solo nel 10% dei casi maligni.

Il processo di sviluppo inizia dopo che si verificano cambiamenti morfologici nelle cellule normali, che porta alla loro rapida crescita. Quando un tumore inizia a svilupparsi nella ghiandola surrenale, questo è il tipo primario. Se ha iniziato ad apparire in un altro organo, dopo di che si è diffuso alle ghiandole surrenali - è secondario.

I tumori primari di questo organo includono tipi di formazioni come:

  1. Adenoma surrenalico In alcuni casi, è anche chiamato adenoma corticale surrenale. È il tipo più comune di patologia, con un carattere benigno e una forma ormonale inattiva (gli ormoni non producono). Molto spesso non ha manifestazioni e con piccoli volumi non richiede nemmeno un trattamento, ma solo un monitoraggio regolare.
  2. Carcinoma della corteccia surrenale. È un tipo comune di cancro. Una neoplasia di questo tipo è ormonale attiva o inattiva. Nella prima forma di realizzazione, l'educazione può produrre più ormoni contemporaneamente;
  3. Neuroblastoma Si chiama cancro infantile, a causa dello sviluppo nei bambini in tenera età. La posizione del tumore è il midollo surrenale. Questo tipo di patologia ha la capacità di metastasi a distanza..
  4. Feocromocitoma. È una formazione neuroendocrina, che appare spesso nel midollo surrenale. Questo tipo di tumore ha il più alto tasso di mortalità..

Tumori attivi dell'ormone

Le malattie endocrinologiche complicate appartengono a un tale gruppo di patologie, tra le quali spiccano:

  1. Aldosteroma. È una fonte di aldosteronismo primario, a causa del fatto che sintetizza l'aldosterone.
  2. Corticosteroma. La formazione che produce glucocorticoidi, che si manifesta con la sindrome di Cushinger.
  3. Androsteroma. Questo è un tumore che produce adrogeni, che sono ormoni sessuali maschili..
  4. Corticoestroma. Tale educazione è sintetizzata dagli estrogeni, che porta in maggior misura alla comparsa della sindrome estrogeno-genitale negli uomini di età compresa tra 18 e 35 anni.
  5. Tumori misti Si differenziano per il fatto che producono contemporaneamente diversi tipi di ormoni steroidei. Ciò si manifesta sotto forma di predominanza dei sintomi di una particolare sindrome, che dipende direttamente dal tipo di ormone prodotto.

Cause dell'educazione

Gli scienziati non sono ancora stati in grado di identificare un modello specifico che descrivesse la causa esatta dell'origine di questa patologia. Ma i fattori sono stati identificati con precisione, la cui presenza nelle persone li collega a un gruppo a rischio:

  • malformazioni congenite della tiroide o del pancreas, nonché della ghiandola pituitaria;
  • se i parenti diretti hanno rivelato tumori maligni dei polmoni o delle ghiandole mammarie;
  • la presenza di ipertensione ereditaria, nonché patologie dei reni / fegato;
  • Il maggior rischio di sviluppare una malattia di questo tipo si osserva nelle persone che hanno subito oncologia in uno qualsiasi degli organi. La ragione di ciò è che la diffusione delle cellule maligne si verifica attraverso il flusso sanguigno e il sistema linfatico..

Sintomi caratteristici

Ogni tipo di tumore surrenalico ha i suoi sintomi specifici. Tuttavia, ci sono manifestazioni cliniche generali caratteristiche di tutti. Si dividono in:

Primario. Appaiono come segue:

  • minzione frequente
  • dolore di tipo doloroso al petto, così come alla cavità addominale;
  • peggioramento della conduzione nervosa;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • sovraeccitazione nervosa frequente;
  • attacchi di panico.

Secondario Per loro, tali manifestazioni sono caratteristiche:

  • diabete;
  • disfunzione sessuale;
  • problemi ai reni.

Diagnosi della malattia

Oggi è possibile rilevare la presenza di un tumore surrenalico, il tipo, nonché la localizzazione della formazione patologica e diagnosticare. Per questo, tali studi vengono effettuati:

  1. Per stabilire l'attività funzionale delle neoplasie, viene eseguita un'analisi delle urine. Con il suo aiuto, viene studiato il livello di aldosterone, cortisolo e anche catecolamine in esso.
  2. Il prelievo di sangue viene effettuato per condurre test a livello di ormoni. Viene effettuato dopo aver assunto un farmaco come Captopril o suoi analoghi.
  3. Viene misurato il livello della pressione sanguigna. Questo viene fatto dopo aver usato farmaci che aumentano o diminuiscono le sue prestazioni..
  4. Flebografia. È un prelievo di sangue direttamente dalle vene surrenali. Questo ti permette di vedere il vero quadro ormonale..
  5. ultrasuono Con il suo aiuto, è possibile rilevare tumori le cui dimensioni superano 1 cm.
  6. TC o risonanza magnetica. Il loro uso consente di identificare le dimensioni e la localizzazione dei tumori, anche se le loro dimensioni sono solo 3 mm.
  7. Per rilevare la presenza di metastasi, viene eseguita una radiografia dei polmoni e vengono anche acquisite immagini radioisotopiche dell'intero scheletro.

Tipi di trattamento per l'educazione nelle ghiandole surrenali

Dopo aver diagnosticato un tumore surrenalico, i medici raccomandano due tipi di trattamento.

Intervento chirurgico

Il modo più radicale per eliminare tali neoplasie benigne o maligne è la chirurgia. La rimozione di tali tumori è classificata come chirurgia severa.

Il motivo è la complessa posizione anatomica della formazione e c'è la possibilità di danneggiare accidentalmente le navi o gli organi vicini durante l'intervento chirurgico.

Il più importante durante l'operazione è la rimozione del tessuto perinefrale situato intorno alla ghiandola surrenale, nonché la formazione e la fibra del gap aortico-cavernoso, che è la posizione dei linfonodi surrenali.

Un requisito importante durante l'intervento chirurgico è la conservazione incolume della capsula tumorale. Ciò è necessario per evitare che il suo contenuto penetri nella ferita..

Trattamento terapeutico

In determinate circostanze, può essere utilizzata la chemioterapia o l'esposizione a un isotopo radioattivo. Quest'ultimo viene somministrato per via endovenosa. Tale iniezione consente di distruggere un gran numero di cellule patologiche e ridurre il numero di metastasi esistenti.

Spesso questo tipo di trattamento viene utilizzato in presenza di tumori primari localizzati nelle ghiandole surrenali o come integratore utilizzato nel periodo postoperatorio, quando le metastasi possono ripresentarsi.

È importante capire che tali metodi danneggiano l'intero corpo del paziente. Quindi, nel caso del loro uso, l'immunità umana è significativamente ridotta, il che riduce l'efficienza degli organi. E le violazioni del sistema immunitario aumentano significativamente l'impatto negativo sul corpo di qualsiasi tipo di malattia.

Pertanto, durante tale terapia, è importante scegliere i mezzi giusti per mantenere l'immunità ad alto livello. Il componente principale di un buon trattamento è quello di stimolare l'organismo a combattere le malattie.

Complicanze della malattia

La comparsa di tali neoplasie nella ghiandola surrenale porta a alcune complicazioni. Questi sono:

  • malignità anche di un tumore benigno;
  • la comparsa di metastasi tumorali in altri organi;
  • il verificarsi di una crisi in presenza di feocromocitoma. In questo caso, si verificano cadute di pressione che non possono essere curate. Questo si trova spesso nei bambini.

Previsioni e statistiche

I tumori nella ghiandola surrenale di natura benigna hanno generalmente una prognosi favorevole. I tumori ormonali attivi hanno il miglior risultato. La ragione di ciò è la diagnosi precoce e, di conseguenza, l'inizio tempestivo del trattamento.

Secondo le statistiche, il tasso di sopravvivenza dei pazienti postoperatori non supera il 47%, mentre i pazienti non operabili non superano il 30%. La situazione più negativa è nelle persone con carcinoma surrenale, quando vengono rilevate forme maligne con la formazione di metastasi. Tali pazienti raramente vivono con una diagnosi simile per più di un anno, anche con un buon trattamento..

Tumore surrenalico (cancro surrenalico)

A seconda della localizzazione del processo, il tumore surrenale è diviso in 2 gruppi.

Il primo gruppo comprende tumori dello strato corticale delle ghiandole surrenali (androsteroma, corticosteroma, corticoestroma, adenoma, aldosteroma e forme miste).

Il secondo gruppo comprende tumori che sono localizzati nel midollo surrenale (feocromocitoma). Nella maggior parte dei casi, le persone si trovano ad affrontare una lesione benigna, ma nel tempo è possibile la transizione del tumore in una neoplasia maligna..

Cause del tumore surrenale

Non vi è alcun motivo principale per l'insorgenza di tumori surrenali e non vi sono dati sull'effetto sull'insorgenza di questa malattia da fattori ambientali o da uno stile di vita scadente. Non esiste una predisposizione genetica. La causa del cancro surrenalico può essere la presenza di sindrome del tumore endocrino multiplo. In questo caso, viene diagnosticato principalmente il tumore della ghiandola pituitaria, delle ghiandole paratiroidee e del pancreas..

Sintomi del tumore surrenalico

I segni di un tumore surrenale dipendono dal tipo di ormoni sintetizzati dal tumore. I tumori di grandi dimensioni possono comprimere il tessuto circostante..

I sintomi dell'adenoma comprendono un aumento dei glucocorticoidi e lo sviluppo della sindrome di Cushing, che è caratterizzata da:

  • stiramento della pelle sull'addome, in cui si formano le strie;
  • aumento di peso dovuto alla deposizione di grasso nell'addome;
  • disfunzione mestruale;
  • crescita intensiva dei capelli nelle donne sul petto, sul viso e sulla schiena;
  • lo sviluppo della depressione;
  • il verificarsi di fragilità ossea a causa dello sviluppo dell'osteoporosi.

In presenza di un tumore che sintetizza gli ormoni sessuali, i bambini subiscono una rapida pubertà e negli adulti c'è una violazione della funzione sessuale. Nel caso della prevalenza di androgeni nelle ragazze, il clitoride aumenta, inizia la crescita dei capelli maschili. Nel caso di un aumento degli estrogeni nei ragazzi, inizia la crescita del seno.

In presenza di un tumore del midollo surrenale (feocromocitoma), l'adrenalina e la noradrenalina vengono periodicamente gettate nel sangue, dando luogo a un quadro clinico caratteristico: tachicardia, ipertensione arteriosa parossistica, vomito, dolore nel cuore, mancanza di respiro, sudorazione, sbalzi d'umore, mal di testa, sete aumento della minzione, svenimento. Un attacco può essere scatenato da stress emotivo o sforzo fisico..

Diagnosi di cancro surrenalico

Per la diagnosi del carcinoma surrenalico, oltre ai test di laboratorio standard (generali, esami del sangue biochimici, coagulogrammi, test delle urine generali), vengono forniti test volti a rilevare un aumento della produzione di ormoni.

Per identificare la sindrome di Cushing, viene eseguito un test di desametasone (1 mg) e viene determinata l'escrezione urinaria di cortisolo (24 ore). Nel caso dell'iperaldosteronismo, vengono valutate la concentrazione e il rapporto tra aldosterone e renina; virilizzazione - una valutazione dei livelli sierici di androgeni surrenali (androstenedione, diidroepiandrosterone solfato) e testosterone, nonché dell'escrezione di 17-chetosteroidi nelle urine (24 ore); femminilizzazione: si stima la concentrazione plasmatica di estradiolo e zrone. Al fine di escludere il feocromocitoma, è necessario valutare l'escrezione giornaliera di catecolamine (epinefrina, noradrenalina, dopamina) e dei loro metaboliti nelle urine (in particolare metanfrina e normetanefrina), nonché il livello di metanfrina e catecolamine di siero.

La diagnostica radiologica include la TC o la risonanza magnetica dell'addome (vengono valutate le dimensioni e la sintopia del tumore primario, vengono rilevate le metastasi), nonché la radiografia o la TC della cavità toracica per rilevare le metastasi. I segni radiologici del carcinoma surrenale comprendono una dimensione del tumore superiore a 4 cm, una forma irregolare, un'alta densità a CT superiore a 20 HU, una struttura eterogenea dovuta a emorragie, calcificazioni e necrosi, nonché l'invasione delle strutture circostanti.

La diagnosi differenziale dei tumori surrenali viene fornita per neuroblastomi e nefroblastomi nei bambini e amartomi, teratomi, neurofibromatosi, amiloidosi e granulomi delle ghiandole surrenali negli adulti.

Trattamento del cancro surrenalico

Nella maggior parte dei casi, il trattamento del carcinoma surrenale comporta la rimozione chirurgica del tumore.

  • Con il feocromocitoma, è assolutamente necessario monitorare attentamente l'effetto degli ormoni prodotti da un tumore surrenale prima, durante e dopo l'operazione..
  • Per alleviare i sintomi e ridurre le dimensioni delle metastasi, la metiodiobenzilguanidina (MIBG) viene introdotta nel corpo, i feocromocitomi sono associati al MIBG, per il quale è ulteriormente possibile connettersi con un isotopo radioattivo.
  • Nel caso del carcinoma surrenalico diffuso, il mitotan alla dose di 10-20 g / die ha un'efficacia moderata. Viene fornito un lungo ciclo di assunzione del farmaco. Se il trattamento con mitotan non ha prodotto risultati, vengono utilizzati regimi a base di cisplatino (cisplatino, ciclofosfamide, 5-fluorouracile).
  • Nel trattamento del carcinoma surrenale, un ruolo importante è svolto dalla terapia sintomatica volta ad eliminare i sintomi endocrini dei tumori ormonali attivi.
  • In presenza della sindrome di Cushing in monoterapia o in varie combinazioni, vengono utilizzati mitotan, mifepristone, ketoconazolo ed etomidato. L'indicazione per la nomina di amiloride, spironolattone, triamteren e farmaci antiipertensivi è la presenza di iperaldosteronismo.
  • In caso di iperandrogenismo, l'uso di antiandrogeni steroidei (ciproterone) e non steroidei (flutamide), ketoconazolo, spironolattone e cimetidina; iperestrogenismo - anti-estrogeno (clomifene, tamoxifene, danazolo).
  • Con insufficienza surrenalica, è necessaria la terapia ormonale sostitutiva.
  • Nel caso di carcinomi misti con un componente feocromocitoma, possono essere utilizzati preparati radioattivi di metiodiodobenzilguanidina.
  • Se la pressione sanguigna è aumentata, anche con il feocromocitoma, questa è un'indicazione che sono prescritti gli alfa-bloccanti, seguiti dai beta-bloccanti (propranololo).

Cancro surrenalico

Sul cancro surrenalico

Il cancro surrenalico è una malattia rara che si sviluppa nelle ghiandole surrenali, due minuscole ghiandole sopra i reni - parte del sistema endocrino. Le ghiandole surrenali producono ormoni che sono responsabili di una serie di funzioni del corpo, come la capacità del corpo di affrontare lo stress e regolare la pressione sanguigna. La maggior parte dei tumori surrenali (carcinomi) sono benigni, il che significa che non sono cancerosi e sono chiamati adenomi..

Le donne tra i pazienti sono leggermente più degli uomini - circa il 60%. Il picco di incidenza si verifica all'età di 40-50 anni.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per il cancro surrenale possono variare. Come molti tipi di tumori maligni, il rischio di sviluppare un tumore della ghiandola surrenale può aumentare a causa di un determinato stile di vita e di fattori ambientali, tra cui il fumo e l'esposizione a sostanze cancerogene. Le sindromi genetiche sono anche associate al cancro surrenalico.

Una rara forma di cancro surrenalico chiamata feocromocitoma si trova principalmente negli adulti di mezza età. Sebbene sindromi genetiche e fattori ereditari siano associati alla presenza di cellule tumorali, la maggior parte dei casi di carcinoma si verificano sporadicamente e i fattori scatenanti della malattia rimangono in gran parte sconosciuti..

Alcune sindromi genetiche che sono considerate fattori di rischio per lo sviluppo della malattia includono:

  • Sindrome di Li-Fraumeni;
  • malattia di von Hippel-Lindau;
  • neoplasia endocrina multipla di tipo 1 e 2 (MEN1, MEN);
  • Sindrome di Beckwith-Wiedemann.

Sintomi del cancro surrenalico

Molti sintomi del carcinoma surrenale, che sono piccole ghiandole situate sopra ogni rene, sono associati a squilibri ormonali derivanti da tumori che superano o non forniscono la secrezione di un particolare ormone. Nel tumore maligno (un tumore che può diffondersi), i sintomi spesso passano inosservati fino a quando il tumore non è avanzato..

I sintomi che si sviluppano variano in base allo stadio del tumore e al tipo di ormone secreto. I segnali di allarme spesso non sono evidenti o sembrano non correlati, rendendo difficile la diagnosi nelle prime fasi del carcinoma surrenale. Mentre i test del sangue e delle urine possono rilevare livelli elevati di ormoni, la maggior parte dei tumori surrenali viene rilevata dai test di imaging a causa di altre malattie e condizioni..

I sintomi più comuni di cancro surrenalico includono:

  • febbre (febbre);
  • nodulo evidente nell'addome;
  • dolore persistente (pressione del tumore sugli organi);
  • una sensazione di pienezza causata da un tumore che preme sullo stomaco;
  • perdita di peso inspiegabile.

Condizioni endocrine, come la sindrome di Conn e la sindrome di Cushing, si verificano a causa dell'eccessiva secrezione di un determinato ormone e possono portare a tumori surrenali, sebbene questi tumori siano generalmente benigni.

Tipi di cancro surrenalico

La differenziazione dei tumori surrenali benigni e cancerosi al microscopio può essere difficile. Secondo l'American Cancer Society, a volte l'unico modo per confermare la presenza di cancro surrenalico è quando si è diffuso (metastatizzato) ai linfonodi o ad altri organi e tessuti. I tumori non maligni (adenomi) non si diffondono oltre le ghiandole surrenali.

Esistono tre tipi comuni di tumore del surrene:

  • Carcinoma surrenalico: chiamato anche carcinoma della corteccia surrenale, è la forma più comune di carcinoma surrenale. Il carcinoma si forma di solito nello strato esterno della corteccia e di solito non viene rilevato fino a quando il tumore non è abbastanza grande. Questo tipo di cancro viene spesso rilevato dopo l'insorgenza dei sintomi, in particolare il dolore o una sensazione di pienezza nello stomaco, che porta alla perdita di peso. I carcinomi adrenocorticali possono anche produrre ormoni in eccesso che causano aumento di peso, eccesso di peli sul viso (irsutismo) o pubertà precoce. Se il tumore della ghiandola surrenale supera i 5-6 centimetri, di solito è considerato maligno.
  • Feocromocitoma: questo tipo di carcinoma surrenalico si forma nella parte centrale del cervello e di solito proviene da cellule che producono adrenalina. L'adrenalina aiuta a regolare importanti funzioni del corpo, tra cui la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Ipertensione (ipertensione), aumento della sudorazione, palpitazioni cardiache (tachicardia) e ansia sono alcuni dei sintomi di questo tipo di tumore.
  • Neuroblastoma: questo tipo di carcinoma si verifica nelle cellule nervose in via di sviluppo del cervello. Il neuroblastoma di solito colpisce neonati o bambini di età inferiore a 10 anni. A causa della natura unica delle cellule, è possibile la diagnosi precoce. Tuttavia, in rari casi, l'origine può essere difficile da determinare, poiché le cellule possono diffondersi rapidamente. Secondo l'American Cancer Society, circa uno su tre neuroblastomi inizia nella ghiandola surrenale.

Diagnostica

Oltre a condurre una storia medica completa ed esami, i medici del centro di oncologia possono utilizzare una varietà di test e procedure per diagnosticare e mettere in scena il cancro surrenalico. I metodi di ricerca utilizzati dipendono da fattori come la dimensione e la posizione del tumore..

Viene eseguito un esame del sangue e delle urine per rilevare livelli irregolari di ormoni surrenali. Questi test possono rilevare un tumore prima che compaiano i sintomi..

Altri esami usati per diagnosticare la malattia includono:

  • Radiologia. Durante questo esame, viene presa un'immagine del torace e della sua area circostante - i polmoni, il cuore, le grandi arterie, le costole e il diaframma -. Vengono testate anche strutture più piccole come i vasi sanguigni. Una radiografia del torace può mostrare se il tumore si è diffuso ai polmoni e se si sono formate anomalie sul cuore..
  • Laparoscopia. Durante questa procedura mini-invasiva, uno strumento lungo e sottile con una fotocamera collegata (laparoscopio) viene inserito nel lato del paziente. La fotocamera trasmette immagini dall'interno del corpo, che consente al medico di visualizzare qualsiasi formazione nelle ghiandole surrenali e nei linfonodi coinvolti senza la necessità di un intervento chirurgico. La laparoscopia aiuta anche il medico a determinare se il cancro può essere rimosso chirurgicamente.
  • Tomografia computerizzata (CT) scan. Una TAC viene utilizzata per determinare se la chirurgia è un'opzione di trattamento del cancro accettabile. Una scansione, di solito eseguita in 10-15 minuti, viene utilizzata per determinare se il cancro si è sviluppato nelle ghiandole surrenali o in altre parti del corpo, come il fegato..
  • Esame ecografico (ultrasuoni). L'ecografia viene eseguita quando non è possibile eseguire la tomografia computerizzata. L'ecografia consente al medico di esaminare le ghiandole surrenali, di verificare la presenza di tumori e potenziali formazioni nel fegato, dove il tumore può diffondersi.
  • Tomografia ad emissione di positroni (PET / CT). Questo studio può essere utile per determinare se un tumore può essere benigno o maligno e se il tumore si è diffuso oltre la ghiandola surrenale..
  • Risonanza magnetica (MRI). La risonanza magnetica aiuta a distinguere tra tessuto normale e tessuto anormale. In caso di malattia, la risonanza magnetica può fornire un maggiore contrasto dei tessuti molli rispetto alla TC. Questo tipo di imaging aiuta i medici a valutare i tumori per determinare se sono benigni o maligni. La risonanza magnetica può anche essere utilizzata per controllare il cervello. Gli adenomi nella ghiandola pituitaria situata alla base del cervello e i tumori surrenali possono causare sintomi simili.
  • Biopsia. Durante questa procedura, un campione di tessuto tumorale viene esaminato al microscopio. Le biopsie vengono di solito eseguite solo per tumori al di fuori della ghiandola surrenale. Una biopsia da puntura del carcinoma surrenale può portare alla diffusione delle cellule tumorali attraverso il flusso sanguigno o altri fluidi corporei. Ecco perché sangue, urina e metodi di imaging sono utilizzati per diagnosticare la malattia. Una biopsia può essere eseguita per determinare se i tumori situati al di fuori della ghiandola surrenale sono associati a carcinoma surrenalico o sono causati da un altro tumore o malattia..

Fasi del cancro surrenalico

La stadiazione del carcinoma surrenale è una componente importante nello sviluppo di un piano terapeutico. Avere lo stadio o la progressione esatta della malattia è la base.

  • Stadio I: il tumore è inferiore a 5 cm e non si è diffuso oltre le ghiandole surrenali.
  • Stadio II: il tumore è più grande di 5 cm, ma non si è ancora diffuso oltre le ghiandole.
  • Stadio III: il tumore si è diffuso ai tessuti o ai linfonodi vicini. La dimensione non è un fattore.
  • Stadio IV: il tumore può essere di qualsiasi dimensione e metastatizza in tutto il corpo..

Trattamento del cancro surrenalico

La rimozione chirurgica del tumore, la radioterapia e la chemioterapia sono utilizzate per trattare il carcinoma surrenalico, sebbene il modo in cui ciascuno di essi verrà utilizzato e se possono essere utilizzati in combinazione dipende da una serie di fattori. Un chirurgo oncologo consiglierà uno dei diversi approcci chirurgici, a seconda dello stadio della malattia..

In alcuni casi di carcinoma surrenalico progressivo, la chemioterapia può essere utilizzata in combinazione con un intervento chirurgico per uccidere le cellule tumorali o prevenirne la crescita e la diffusione..

La radioterapia viene spesso eseguita dopo l'intervento chirurgico in pazienti con una malattia comune per ridurre o distruggere le cellule tumorali che non possono essere rimosse durante l'intervento chirurgico..

- Rimozione chirurgica del tumore.

La chirurgia viene eseguita per trattare tutte le fasi del carcinoma surrenale.

Una procedura minimamente invasiva nota come laparoscopia - che utilizza un tubo sottile e illuminato con una telecamera all'estremità, inserita attraverso piccole incisioni - può essere un'opzione per il trattamento di piccoli tumori. Nei casi in cui la laparoscopia non può essere eseguita, è possibile utilizzare le seguenti procedure chirurgiche:

  • Intervento chirurgico alla schiena: questa procedura rimuove il tumore attraverso un'incisione nella parte posteriore, appena sopra i reni. Questo è di solito l'approccio utilizzato per trattare piccoli tumori surrenali benigni..
  • Chirurgia transaddominale: durante la procedura, il chirurgo oncologo esegue un'incisione attraverso la cavità addominale per esaminare i tessuti e gli organi vicini, rimuovendo il tumore della ghiandola surrenale, le ghiandole e altri tessuti tumorali trovati durante la procedura.
  • Chirurgia toraco-addominale: può essere necessaria una grande incisione dal torace all'addome per rimuovere grandi tumori. Questa procedura consente una visione più ampia dei tessuti e degli organi circostanti per valutare la potenziale diffusione e crescita del tumore..

- radioterapia.

La radioterapia può essere prescritta dopo l'intervento chirurgico per il carcinoma surrenalico in stadio avanzato. La radioterapia ha diversi scopi, tra cui il trattamento di tumori che non possono essere rimossi chirurgicamente, la riduzione del rischio di recidiva del tumore e il trattamento di aree in cui il tumore si è metastatizzato (ad es. Cervello, fegato, ossa).

- Chemioterapia.

La chemioterapia può essere utilizzata in combinazione con un intervento chirurgico per il trattamento del carcinoma surrenale in fase avanzata. I farmaci chemioterapici sono progettati per distruggere le cellule tumorali o compromettere la loro capacità di crescere e moltiplicarsi. Poiché la chemioterapia non dà risultati positivi significativi nel carcinoma surrenalico, viene spesso utilizzata quando la malattia ha metastatizzato ampiamente in modo da poter essere rimossa chirurgicamente.

Tassi di sopravvivenza (previsione)

I tassi di sopravvivenza possono darti un'idea di quale percentuale di pazienti con lo stesso tipo e lo stadio del cancro vive ancora per un certo periodo di tempo (di solito 5 anni) dopo la diagnosi. I tassi di sopravvivenza non possono dire per quanto tempo vivrai, ma possono aiutarti a capire meglio quanto è probabile che abbia successo..

Questi numeri si basano su pazienti con diagnosi di carcinoma surrenale tra il 2009 e il 2015..

Sintomi di un tumore della ghiandola surrenale nelle donne

La ghiandola surrenale è un organo che, nella frequenza delle malattie, occupa il secondo posto dopo la ghiandola tiroidea. Le domande chiave per i pazienti sono legate ai tumori. Questa è una malattia rara per endocrinologi e chirurghi. In alcuni casi, sullo sfondo dell'ipertensione arteriosa, un tumore surrenale potrebbe non manifestarsi.

Questi organi sottili di 2-6 mm di spessore si trovano sopra i reni. Da qui hanno preso il loro nome. Hanno una relazione indiretta con i reni..

Le ghiandole surrenali sono l'organo endocrino che secerne i loro ormoni.

Classificazione dei tumori surrenali

Ci sono tumori benigni e maligni. Vieni dal corticale o midollare. Con questo processo, alcuni ormoni funzionali vengono modificati. A volte un tumore colpisce entrambe le sezioni della ghiandola surrenale. In questo caso, si osservano gravi violazioni..

Un tumore maligno differisce da una crescita espansiva incontrollata benigna. Le cellule allo stesso tempo metastatizzano ai linfonodi e in tutto il corpo. Se il tumore è piccolo, non cresce, è considerato benigno.

Le formazioni dello strato corticale sono molto rare. Tra questi, ci sono diagnosi come:

  • androsteroma;
  • aldesteroma;
  • corticosteroma;
  • corticoestroma.

Tumori dei tessuti nervosi, ganglioneuromi, feocromocitoma iniziano il loro sviluppo dallo strato interno delle ghiandole surrenali..

Incidentollomi separati: neoplasie trovate per caso. Sono rilevati mediante tomografia computerizzata e risonanza magnetica per un'altra malattia o condizione..

Ci sono anche tumori che non hanno manifestazioni specifiche. Molto rara.

Tumori surrenali ormonalmente attivi

Allo stato normale, le ghiandole surrenali secernono gli ormoni dello stress. Nel processo di situazioni critiche, espandono i vasi del cuore, del cervello, dei muscoli. Se c'è un forte aumento degli ormoni, tali tumori sono chiamati ormonalmente attivi..

Nel gruppo di malattie rare ci sono quelli che sono più comuni. Prima di tutto, si tratta di tumori come il feocromocitoma e l'aldesteroma. Glucosteroma: un tumore della corteccia surrenale, meglio noto come sindrome di Itsenko-Cushing.

Il più pericoloso è il feocromocitoma.

Le catecolamine, che includono adrenalina, noradrenalina, dopamina, svolgono un ruolo importante nella vita di uomini e donne. Questi ormoni sono particolarmente utili in situazioni stressanti. Ma quando non sono necessari, possono causare disturbi e condizioni molto gravi..

Il feocromocitoma è caratterizzato dal fatto che porta a una pressione sanguigna molto alta. La manifestazione di questo è spesso di breve durata: l'attacco dura dai 5 ai 7 minuti. Durante questo tempo, la pressione può aumentare bruscamente fino a indicatori non determinati dal tonometro. Quindi scende improvvisamente il più in basso possibile allo stato inconscio del paziente. Questo è un segno caratteristico del feocromocitoma..

I sintomi di un tumore surrenale che produce aldesterone sono di natura diversa:

  • ipertensione persistente, non suscettibile al trattamento con farmaci antiipertensivi;
  • facile tolleranza da parte dei pazienti di ipertensione;
  • minzione notturna frequente;
  • debolezza muscolare.

Sulla base di questi segni principali, un tumore della ghiandola surrenale può essere sospettato in pazienti con aldesteroma.

L'aumento del contenuto di cortisolo nel sangue porta a tutti gli effetti associati alla malattia di Itenko-Cushing. Questo tumore della ghiandola surrenale ha sintomi caratteristici:

  • aumento di peso con un aumento dell'addome;
  • assottigliamento della pelle;
  • l'aspetto sull'addome e sui fianchi delle smagliature viola-viola;
  • un aumento delle dimensioni del viso e un cambiamento nel suo colore: diventa violaceo-cianotico;
  • moderato aumento della pressione sanguigna.

Questo aspetto classico si trova in pazienti con eccesso di cortisolo..

Sintomi di tumori surrenali

Questa malattia è caratterizzata dalla diversità del suo quadro clinico. Ciò è dovuto alla struttura del tumore della ghiandola surrenale e alla manifestazione della sua attività ormonale. I principali sintomi che determinano la malattia:

  • aumento della pressione sanguigna - non è suscettibile di trattamento, non è sentito ed è facilmente tollerato dai pazienti;
  • cessazione delle mestruazioni nelle donne in età fertile;
  • sudorazione eccessiva;
  • panico sentimento di paura;
  • minzione notturna frequente;
  • disturbi sessuali;
  • un aumento delle dimensioni e del peso dell'addome - le estremità superiore e inferiore rimangono sottili allo stesso tempo:
  • gonfiore e arrossamento del viso;
  • fragilità delle ossa;
  • debolezza muscolare.

A volte la malattia è asintomatica. In alcuni casi, compaiono segni caratteristici di carcinomi. Si tratta di sindromi dolorose, disturbi digestivi, debolezza cardiovascolare e malessere generale.

Classificazione delle neoplasie

Neoplasie delle ghiandole surrenali dello strato corticale, interno e cerebrale - la crescita delle cellule dell'organo ormonale. Sono rari, molto spesso sono neoplasie benigne.

Tra le cause dei tumori della ghiandola surrenale ci sono una predisposizione genetica, la sindrome da neoplasia multipla.

Un gruppo a rischio è costituito da pazienti che hanno avuto sarcoma, carcinoma polmonare e carcinoma mammario. I tumori si metastatizzano a linfonodi, ossa, fegato, reni, milza.

Le neoplasie si sviluppano in qualsiasi parte della ghiandola. Tumori benigni - adenomi, maligni - carcinomi. Il tipo più comune di tumore nello strato cerebrale è il feocromocitoma. Colpisce una ghiandola surrenale, meno spesso il suo sviluppo si verifica in entrambi.

I sintomi della malattia dipendono dal tipo di steroide prodotto in eccesso. Nei casi in cui il tumore non influisce sullo sfondo ormonale, i segni di deterioramento della salute dipendono dalle dimensioni della formazione.

Cause di crescita del tumore all'interno della ghiandola surrenale

Un certo modello che porta alla proliferazione del tessuto tumorale non è stato stabilito dalla medicina. Le cause della patologia non sono completamente comprese. Un fattore importante nel processo di crescita è considerato una predisposizione genetica.

Il gruppo a rischio è composto da persone con:

  • con patologie congenite delle ghiandole endocrine;
  • ipertensione ereditaria;
  • la struttura e la patologia dei reni;
  • malattie oncologiche.

Complicanze dei tumori surrenali

Il sistema del corpo umano non è pronto per un improvviso e brusco salto di pressione. Le crisi ipertensive possono scatenare un ictus emorragico. Le neoplasie causano lo sviluppo di infarto del miocardio. Le complicanze comprendono edema polmonare grave e morte improvvisa..

Qualsiasi tumore benigno può trasformarsi in una formazione maligna, quindi questo problema richiede una soluzione radicale.

Molto spesso, le neoplasie dovrebbero essere rimosse, ad eccezione di ormoni molto piccoli e inattivi.

È necessario un intervento chirurgico in caso di cancro. La rimozione endoscopica è preferita. Questo metodo consente di minimamente traumatico attraverso tre piccole incisioni per rimuovere una formazione localizzata in profondità.

Classificazione per patologie fisiologiche che causano

Le ghiandole surrenali producono l'ormone cortisolo, che regola il metabolismo del glucosio, la pressione sanguigna e il benessere generale. Gettano i mineralcorticoidi nel flusso sanguigno, il principale dei quali è l'aldosterone, che è responsabile della regolazione del bilancio idrico-salino. Una triade di sintomi caratterizza l'adenoma della ghiandola surrenale: ipertensione, ipernatriemia, alcalosi.

Un eccessivo cortisolo nel sangue porta a violazioni:

  • proteine ​​di carboidrati, metabolismo lipidico;
  • bilancio idrico salino;
  • sistema cardiovascolare.

Tali pazienti sono caratterizzati da grasso corporeo eccessivo nell'addome, cambiamenti di dimensioni e carnagione.

La natura dei cambiamenti con una maggiore secrezione di androgeni ed estrogeni dipende dal sesso e dall'età dei pazienti. Nelle donne si osserva uno sviluppo accelerato dei muscoli, il fisico diventa maschile. Allo stesso modo ci sono cambiamenti nella psiche. Negli uomini, si manifesta un effetto anabolico, fisico, cambiamenti della voce. Stanno guadagnando peso velocemente. La pubertà prematura e lo sviluppo fisico si verificano negli adolescenti.

Tutti i disturbi visibili nel corpo umano associati alla funzione delle ghiandole surrenali richiedono ricerca e diagnosi negli istituti medici. L'endocrinologo prescriverà un trattamento adeguato.

Tumori della ghiandola surrenale. Anatomia Patologica Eziologia

I tumori della corteccia surrenale sono divisi in benigni (adenomi) e maligni (carcinoma adrenocorticale). La struttura morfologica degli adenomi della corteccia surrenale ha diverse opzioni, a seconda della predominanza degli elementi cellulari in essi: cellule chiare, cellule scure e cellule miste. L'approccio morfofunzionale all'analisi dei tumori ormone-attivi originati dalle cellule della corteccia surrenale richiede un esame separato dell'anatomia patologica delle 3 varietà più comuni di adenomi, che portano a varie manifestazioni cliniche dovute all'ipersecrezione di mineralcorticoidi, glucocorticoidi e androgeni.

Aldosteroma

L'adenoma con iperaldosteronismo primario nella maggior parte dei casi è un singolo tumore incapsulato, chiaramente definito, di consistenza elastica morbida del peso di 1-3 g, diametro fino a 3 cm.La sezione è di colore giallo ocra con una superficie liscia. L'esame istologico con un aldoster ci consente di identificare la loro somiglianza con le cellule della zona del fascio in alcuni casi e con le cellule che assomigliano alle cellule della zona glomerulare in altri. Ciò suggerisce che nelle condizioni di trasformazione del tumore, le cellule di diverse zone della sostanza corticale possono secernere l'aldosterone, che normalmente producono solo cellule della zona glomerulare.

Nella diagnosi differenziale con iperplasia macroadenomatosa sullo sfondo dell'iperaldosteronismo idiopatico, un aldosteroma è indicato da un colore giallo ocra del tumore, polimorfismo cellulare e nucleare, struttura normale o atrofia del tessuto extra-tumorale della corteccia surrenale.

Corticosteroma

L'adenoma con la sindrome di Itsenko-Cushing è caratterizzato da una lesione unilaterale, ha una forma arrotondata o ovale, una consistenza elastica morbida. Le sue dimensioni vanno da 0,5 a 8 cm, di solito circa 4 cm, peso inferiore a 50 g Il colore del tessuto tumorale è omogeneo (giallo, marrone) o chiazzato a causa dell'alternanza delle aree gialle e marroni. Di solito è presente una capsula sottile del tessuto connettivo..

Una caratteristica dei corticosteri produttori di ormoni nella sindrome di Itsenko-Cushing è l'atrofia della sostanza corticale (spessore inferiore a 0,1 cm) delle ghiandole surrenali colpite e controlaterali. In tali casi, gli adenomi sono, di regola, una struttura a cellule oscure e a cellule miste. Se, con la sindrome di Itsenko-Cushing, insieme all'adenoma a cellule chiare, è presente iperplasia corticale surrenalica, l'adenoma è considerato non funzionante. Lo sviluppo di cambiamenti iperplastici nella ghiandola surrenale in questi casi è dovuto all'eccessiva stimolazione dell'ACTH prodotta dal corticotropinoma ipofisario o dal tumore ACTH-ectopico.

Androsteroma

L'adenoma nei disturbi adrenogenitali in alcuni casi è un tumore dell'abbronzatura con molte cisti formate da masse gelatinose ed emorragie, in altri è costituito da tessuto elastico rosso-rosato con ampia necrosi. Le sue dimensioni variano da 1 a 15 cm. Microscopicamente, gli androsteromi sono rappresentati da cellule leggere di forma irregolare o ipertrofici con un citoplasma scuro intervallato da cellule con un citoplasma leggero con nuclei ipercromici e polimorfici sotto forma di strutture solide con polimorfismo cellulare e nucleare.

Come con altri adenomi surrenalici autonomi, la presenza di tessuto non tumorale normale o atrofico è caratteristica dell'androster. L'iperplasia del tessuto non tumorale nei disturbi adrenogenitali è considerata come iperplasia congenita (zona della maglia) della corteccia surrenale.

Tumore della corteccia surrenale

Il cancro della corteccia surrenale rappresenta lo 0,5% di tutti i tumori umani. Tuttavia, in termini di malignità, è seconda solo al cancro anaplastico della tiroide. Nel 40% dei casi, vengono rilevate metastasi a distanza quando viene rilevato un tumore. La maggior parte dei tumori sono ormonali attivi. Gli unici criteri accettati per la malignità sono la presenza di metastasi e la germinazione di un tumore negli organi e nei tessuti vicini. Maggiore è la dimensione del tumore, maggiore è la probabilità della sua malignità, anche se ci sono formazioni non più di 2,0 cm di diametro.

Tra i segni istologici di crescita maligna, si distinguono focolai di necrosi, emorragia, fibrosi e calcificazione del tessuto tumorale. Con l'angioinvasione da parte delle cellule tumorali e / o la germinazione in una capsula, diventa ancora più probabile una diagnosi di carcinoma della corteccia surrenale.

Per la diagnosi differenziale del cancro della corteccia surrenale, viene utilizzato un complesso di marker immunoistochimici. Risultati significativi con anticorpi monoclonali alle cheratine. In genere, le normali cellule corticali esprimono cheratine, ma le cellule cancerose corticali no. Secondo l'espressione della cheratina, gli adenomi della corteccia surrenale occupano una posizione intermedia tra la norma e il carcinoma: norma "+", cancro "-", adenomi "+".

Una reazione immunoistochimica positiva alla vimentina nella corteccia surrenale normale viene rilevata solo sottocapsulare e sotto forma di piccoli fuochi nella zona glomerulare e, in caso di tumori, viene rilevata una colorazione positiva delle cellule per questa proteina. Negli adenomi, la reazione alla vimentina è di gravità variabile, tuttavia, tutti i carcinomi danno un'intensa colorazione positiva. L'espressione della vimentina nel tessuto tumorale è, per così dire, inversamente proporzionale all'espressione della cheratina: cancro "+", adenomi "±".

Le differenze nel numero di cellule che reagiscono con gli anticorpi monoclonali MiB-1 (verso l'antigene Ki-67) sono considerate marcatori prognostici preziosi dei tumori adrenocorticali. Un numero maggiore di cellule proliferanti è stato ottenuto con anticorpi monoclonali per l'antigene Ki-67 nel cancro. Le cellule adeno non danno una reazione positiva con anticorpi monoclonali alla proteina p53, mentre le cellule tumorali sono immunoreattive sulla p53.

La frazione di cellule proliferanti nei tumori ricorrenti e metastatici è inferiore rispetto a quella primaria. L'indice dell'etichetta (il numero di nuclei positivi al Ki-67 per 1000 conteggiati) negli adenomi non è superiore al 2% e nei carcinomi - 8% o più.

Tumori cerebrali

I tumori del midollo surrenale sono divisi in benigni (feocromocitoma) e maligni (feocromoblastoma). Macroscopicamente, i tumori hanno una forma arrotondata, circondati da una densa capsula fibrosa con una superficie liscia, meno spesso tuberosa.

La massa dei tumori è generalmente di 20-100 g, tuttavia si trovano neoplasie con un peso fino a 3000 g. Di norma, i feocromocitomi di consistenza elastica morbida hanno una colorazione bruno-giallastra o giallo-marrone e possono essere di colore grigio pallido, di colore grigio-rosso. Il tessuto tumorale può avere aree di necrosi ed emorragia, calcificazioni e cavità cistiche piene di sangue.

La caratteristica istologica più importante del feocromocitoma è la presenza nelle sue cellule di specifici granuli secretori contenenti catecolamine. Sono ben definiti dai metodi di argentatura secondo Grimelius e Hamperl-Masson, nonché dalla microscopia elettronica, con la quale è possibile distinguere tra granuli di adrenalina e noradrenalina. Secondo la struttura istologica, in base al rapporto tra stroma e parenchima, si distinguono tumori di tipo solido, alveolare, trabecolare, discomplesso e misto.

Il colorato quadro microscopico dei feocromociti è anche dovuto alla marcata eterogeneità della composizione cellulare dei tumori. Esistono cellule di varie forme e dimensioni (da piccole a gigantesche dimensioni), mononucleari e multinucleari, con vari gradi di colorazione del citoplasma con ematossilina ed eosina. Le navi sono prevalentemente sinusoidali, in alcuni punti - di tipo cavernoso. Forse una combinazione di elementi istologici di cromaffinomi e altri tipi di tumori di origine neurogena, ad esempio neuroblastomi, ganglioneuromi, neurofibromi, mielolipomi. In circa il 20% dei casi, i segni istologici di crescita maligna sono generalmente accettati in oncologia: polimorfismo cellulare e nucleare, aumento dell'attività mitotica, angioinvasione, germogliamento della capsula. Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi, tali tumori sono completamente benigni e non danno metastasi. I feocromocitomi assolutamente maligni devono essere considerati neoplasie con metastasi distanti identificate o segni di germinazione locale nei vasi e negli organi adiacenti. Tali tumori sono chiamati feocromoblastomi..

Una vasta gamma di marcatori immunoistochimici (cromogranina A, proteina S-100, sinaptofisina) vengono utilizzati per verificare i feocromociti benigni, ricorrenti e metastatici. Il midollo surrenale è rappresentato da due popolazioni di cellule originate da neuroblasti primitivi. Le cellule principali (o cellule di tipo I) contengono granuli neuroendocrini e secernono catecolamine. Le cellule sostitutive (cellule di supporto o di tipo II) sono strettamente adiacenti alle strutture delle cellule principali, non contengono granuli neuroendocrini e sono povere di catecolamine. Le cellule sustentacolari positive per la proteina S-100 sono valutate dalla densità di distribuzione per unità di area della fetta:
“-” - assenza di cellule positive per S-100;
"+" - una rara disposizione di cellule positive (meno del 5%);
"++" - oltre il 25% di cellule positive;
"+++" - dal 25 al 50% di cellule positive;
"++++" - oltre il 50% di cellule positive.

Il numero di cellule sustentacolari è più elevato nei cromaffinomi benigni (non metastatici) rispetto a quelli maligni, dove sono assenti o sono rappresentati da elementi isolati scarsamente localizzati. Nei cromaffinomi ricorrenti (tumori "borderline" con un potenziale di malignità indeterminato), la distribuzione delle cellule sustentacolari è variabile.

La reattività immunoistochimica con anticorpi monoclonali alla cromogranina A viene valutata in base all'intensità della colorazione delle cellule principali (feocromociti):
“-” - mancanza di reattività;
"+" - reattività minima;
"++" - reattività media (moderata);
"+++" - massima reattività.

Tutti i cromaffinomi sono positivi per il marcatore delle cellule principali, la cromogranina A, tuttavia, l'intensità della colorazione immunoistochimica è correlata al grado di differenziazione delle cellule tumorali. La più alta intensità di colorazione dei feocromociti tumorali è stata osservata nei tumori benigni e ricorrenti. Nei tumori maligni, la reazione con gli anticorpi monoclonali alla cromogranina A è più debole.

Neoplasie rare

Neoplasie rare delle ghiandole surrenali comprendono cisti, mielolipomi, lipomi, tumori vascolari, linfomi e ganglioneuromi.

Le cisti surrenali si dividono in vere (epiteliali, endoteliali, parassitarie) e false (pseudocisti). Le vere cisti epiteliali sono molto rare. Sono rivestiti con un epitelio cilindrico, formando corde epiteliali ghiandolari dallo strato corticale della ghiandola surrenale o epitelio ciliato da cellule "perse" della parte secretoria del rene o dal tessuto del seno urogenitale. Le vere cisti endoteliali sorgono a causa dell'espansione del sangue e dei vasi linfatici. Cisti macroscopicamente vere di piccole dimensioni, multi-camera e, a seconda dell'origine, contengono un liquido incolore, cioccolato, verde-latteo. Le cisti parassitarie, di regola, sono di origine echinococcica.

Le pseudocisti sono spesso unilaterali, meno spesso bilaterali. Rappresentano formazioni vuote di dimensioni comprese tra 1 e 22 cm e che pesano fino a 3,5 kg. Le cisti sono fuse con le fibre circostanti, a volte con i reni, con il pancreas. La loro parete è spesso densa, coriacea, con uno spessore da 0,1 a 2 cm. Sulla superficie esterna della pseudocisti si trovano macchioline di colore giallo o la corteccia surrenale diffusa sotto forma di una lastra stretta. Nelle loro cavità si trovano membrane emorragiche, sierose o mucose con scaglie che non hanno un rivestimento epiteliale..

I mielolipomi sono costituiti da tessuto adiposo maturo e tessuto ematopoietico più o meno midollare. Di norma, i mielolipomi sono inattivi dell'ormone e vengono diagnosticati solo postumo con una frequenza dello 0,013-0,2%. Molto meno spesso, questi tumori sono verificati in vivo dopo l'intervento chirurgico. Incontrali più spesso negli anziani.

Il lipoma surrenale è una malattia ancora più rara. Le informazioni sul lipoma della ghiandola surrenale sono limitate alle segnalazioni di una o due osservazioni, di dimensioni circa 1,0-1,5 cm.

La frequenza dei tumori vascolari surrenali non è esattamente nota. Raramente raggiungono taglie grandi. Sono descritti i casi di tumori vascolari bilaterali della ghiandola surrenale, incluso il tumore maligno.

Esistono segnalazioni isolate di linfoma surrenalico, costituito da grandi cellule ematopoietiche con una miscela di plasma e linfociti maturi.

Il ganglioneuroma surrenale si sviluppa nell'adolescenza. Uno studio morfologico rivela Schwann e cellule gangliari nel tumore..

Eziologia

È stato scoperto che la crescita delle cellule tumorali, l'iperplasia surrenalica, la formazione di tumori e la produzione autonoma di ormoni sono associate a cambiamenti nelle interazioni intercellulari, produzione locale di fattori di crescita e citochine, espressione aberrante dei recettori ectopici nelle cellule tumorali. Anomalie genetiche e cromosomiche sono state rilevate nelle cellule dei tumori delle ghiandole surrenali, inclusi difetti nelle regioni cromosomiche e geni responsabili della sintesi di p53, proteine ​​p57 e fattore di crescita simile all'insulina II. Inoltre, con una serie di sindromi ereditarie associate allo sviluppo di tumori della corteccia surrenale, sono stati identificati marcatori cromosomici, incluso un gene ibrido che porta allo sviluppo dell'iperaldosteronismo primario di tipo I familiare.

Nei pazienti con cromaffinoma (feocromocitoma), è stato riscontrato che l'origine ereditaria della neoplasia è determinata da geni di tipo dominante con un alto grado di penetranza. Molto spesso, la crescita del tumore è associata a una mutazione di un gene allelico nella regione pericentromerica del cromosoma 10, che è responsabile dello sviluppo del tessuto cromaffinico. Un'altra ragione è la patologia genetica nel cromosoma 3. In questi casi, la natura ereditaria dei cromaffinomi è talvolta confermata dalla sua combinazione con malattie della genesi ereditaria del cromosoma chiaramente stabilita. Ad esempio, neoplasia endocrina multipla di tipo II, o sindrome di Sipple, che è una triade espansa di malattie: carcinoma tiroideo midollare, feocromocitoma e adenoma paratiroideo. Sono anche descritte combinazioni di un tumore alla cromaffina con neuromi mucosi, con neurofibromatosi (malattia di Recklingausen), sindrome di von Gbppel-Lindau (angiomatosi retinica ed emangioblastoma cerebellare), sindrome di Sturge-Weber-Crabbe (angiomi cutanei congeniti della nave e angiomi cutanei congeniti della nave occhio) e altre malattie. Un'altra ragione ereditaria per lo sviluppo del feocromocitoma è l'inattivazione dei geni soppressori del tumore situati sul cromosoma 11.