Perché le statine sono dannose?

Quali sono gli effetti dannosi delle statine (farmaci anticolesterolo) e perché dovrebbero essere temuti. Aggiunta all'articolo "Il colesterolo non è un nemico giurato, ma un migliore amico" sul sito:

(Questo materiale è stato pubblicato in uno dei principali portali medici cardioportal.ru/netboleznyam)

Le statine inibiscono la produzione di colesterolo nel corpo. Molte persone pensano che sia buono. Le statine abbassano il colesterolo impedendo all'organismo di produrre mevalonato, che è un precursore del colesterolo. Quando il corpo produce meno mevalonato, si forma meno colesterolo nelle cellule e, di conseguenza, il suo livello nel sangue diminuisce. La maggior parte delle persone non vedrà nulla di sbagliato in questo. Tuttavia, il mevalonato è una fonte non solo di colesterolo, ma anche di molte altre sostanze che svolgono importanti funzioni biologiche e la loro assenza può essere fonte di molti problemi.

Ci viene detto che la cosa più importante è eliminare l'eccesso di colesterolo in modo che non ostruisca le arterie e causi un infarto. Un modo di pensare così semplificato in sé può diventare una fonte di grossi problemi. Nonostante il fatto che questa sostanza sia necessaria per il corpo, ci viene detto che è molto dannoso per la salute.

La verità è che ogni cellula del nostro corpo ha bisogno di colesterolo. Senza di essa, le membrane cellulari sono danneggiate. Se la tua dieta contiene molta carne, zucchero e prodotti contenenti acidi grassi trans, questo influisce negativamente sulle membrane cellulari. Di conseguenza, hanno bisogno di riparazioni..

Per ripristinarli, il corpo secerne corticosteroidi, permettendoti di trasportare il colesterolo aggiuntivo dove è necessario..

Una delle molte funzioni del colesterolo è quella di riparare i tessuti danneggiati. È noto che il tessuto cicatriziale (incluso il tessuto cicatriziale delle arterie) contiene molto colesterolo. In altre parole, quando l'arteria è danneggiata dagli acidi e come conseguenza dell'accumulo di proteine ​​nelle pareti, il colesterolo viene utilizzato dall'organismo per riparare i danni. L'aumento della domanda di colesterolo è soddisfatto dal fegato, che, se necessario, può aumentare la sua produzione del 400 percento. Il fatto che questa reazione di emergenza del corpo dovrebbe portare ad un aumento del colesterolo nel sangue non è solo completamente naturale, ma anche desiderabile. È chiaro che una tale visione delle cose cambia radicalmente le nostre idee sul ruolo apparentemente negativo di questa sostanza. Oggi è consuetudine propendere all'idea che il colesterolo non sia il peggior nemico, ma il migliore amico..

Oltre al fatto che il colesterolo si prende cura della tua salute, ci sono altri motivi per cui non dovresti interferire con il meccanismo finemente sintonizzato della produzione di colesterolo nel corpo. Abbassando artificialmente il colesterolo e interrompendo così il funzionamento di un meccanismo vitale, stiamo affrontando grossi problemi. E le statine fanno proprio questo. Se per qualche motivo il corpo aumenta il colesterolo, questo è necessario per la tua salute. L'abbassamento artificiale dei livelli di colesterolo con l'aiuto di farmaci ti priva di questa protezione e può causare un numero enorme di problemi di salute - a partire dalla rottura delle ghiandole surrenali che producono gli ormoni più importanti. Questa violazione, a sua volta, può causare:

aumentare la glicemia; gonfiore e infiammazione; carenza di minerali; allergie asma indebolimento della libido; infertilità varie malattie del sistema riproduttivo; danno cerebrale.

L'ultimo di questi effetti collaterali dell'uso a lungo termine di statine - danni al cervello - è il più pericoloso. Uno studio del 2002 dell'American Academy of Neurology ha scoperto che gli effetti a lungo termine delle statine possono aumentare significativamente il rischio di polineuropatia.

Il problema con l'uso di statine è che, a differenza dei vecchi farmaci per il colesterolo, i loro effetti collaterali non sono immediatamente evidenti. Il metodo precedente per abbassare il colesterolo era basato sulla prevenzione dell'assorbimento intestinale, che portava a nausea, indigestione e costipazione. Oltre agli ovvi effetti collaterali, i vecchi farmaci erano inefficaci, quindi i pazienti non li favorivano. Le statine durante la notte hanno guadagnato immensa popolarità perché hanno abbassato i livelli di colesterolo del 50% o più, senza gli ovvi effetti collaterali che si sarebbero manifestati immediatamente dopo l'uso. Sulla base della falsa idea che il colesterolo causa malattie cardiovascolari, le statine sono diventate una droga miracolosa del 21 ° secolo e hanno battuto tutti i record di vendite nella storia dei prodotti farmaceutici. I produttori di droghe promettono che assumendo statine per tutta la vita, sarai protetto per sempre da una malattia killer che prende milioni di vite umane. Tuttavia, in primo luogo, nessuno ha dimostrato che il colesterolo provoca malattie cardiovascolari; in secondo luogo, abbassando il colesterolo con le statine, si compromette effettivamente la salute. Il numero di segnalazioni del loro effetto collaterale negativo, manifestato mesi dopo l'inizio della terapia, è in costante aumento.

Uno studio del 1999 in un ospedale di Londra ha scoperto che gli effetti collaterali sono stati osservati nel 36% dei pazienti che hanno assunto Lipitor nelle dosi più elevate e nel 10% che hanno assunto questo farmaco nelle quantità più piccole. Il costante aumento degli effetti collaterali palesi e occulti (come i danni al fegato) non è sorprendente. Il "beneficio" (abbassamento del colesterolo) del farmaco, osservato all'inizio degli studi clinici, sembrava così convincente che il permesso di usarlo fu rilasciato due anni prima del previsto. I test sono durati troppo poco tempo per vedere quanto siano distruttivi gli effetti collaterali a lungo termine di questo farmaco. Questi includono congestione dei gas nell'intestino, dolori di stomaco o crampi, diarrea, costipazione, bruciore di stomaco, mal di testa, visione offuscata, vertigini, rash, prurito, dolore muscolare, crampi, letargia, febbre.

Gli effetti collaterali più comuni di Lipitor sono dolore muscolare e letargia muscolare. La dott.ssa Beatrice Plomb di San Diego sta attualmente conducendo una serie di studi sugli effetti collaterali delle statine che sono dannosi per l'uomo. Seal ha scoperto che problemi muscolari, come un forte dolore alle gambe e ai piedi, sono stati riscontrati da 98 pazienti che assumevano Lipitor e un terzo dei pazienti che assumevano Mevacor (una statina meno potente).

Un numero crescente di pazienti che hanno assunto statine per lungo tempo sperimentano disturbi del linguaggio, problemi all'apparato vestibolare e aumento della fatica. Spesso questo inizia con l'insufficienza del sonno. Le capacità motorie e la funzione cognitiva possono essere compromesse. Spesso c'è un danno alla memoria. Di norma, dopo l'interruzione del trattamento, i sintomi si attenuano o scompaiono..

Un recente studio tedesco pubblicato il 25 luglio 2005 sul New England Journal of Medicine mostra che il colesterolo che riduce le statine non solo non aiuta i pazienti con diabete, ma può anche raddoppiare il rischio di ictus fatale. Nel corso del mio lavoro, ho scoperto che le persone che assumono regolarmente statine accumulano un eccesso di calcoli biliari di colesterolo, che può causare varie malattie croniche.

Il pericolo di colesterolo basso

Dobbiamo preoccuparci molto di più del colesterolo basso, che è associato ad un aumentato rischio di cancro, ictus, malattie del fegato, anemia, disturbi nervosi, suicidio e AIDS. Gli studi condotti negli ospedali tedeschi hanno confermato che il colesterolo basso è associato ad un aumento della mortalità. Due dei tre pazienti con livelli di colesterolo inferiori a 150 mg (3,9 mmol / L) sono deceduti, mentre la maggior parte dei pazienti con colesterolo alto ha recuperato più rapidamente, indipendentemente da quanto fossero malati. Inoltre, il colesterolo alto aumenta anche l'aspettativa di vita. La ricerca recentemente pubblicata sul British Medical Journal suggerisce che il colesterolo basso aumenta il rischio di suicidio. Nel 1997, è stato pubblicato un articolo sulla rivista Lancet, che mostrava la relazione tra colesterolo totale e longevità. I ricercatori hanno scoperto che le persone con colesterolo alto vivono più a lungo e muoiono meno per cancro o malattie infettive. I medici islandesi che lavorano presso l'Ospedale Reykjavik e la Clinica preventiva di cardiologia notano che i grandi studi epidemiologici che esaminano gli effetti del colesterolo sul corpo non tengono conto delle persone anziane. E quando hanno esaminato i livelli complessivi di mortalità e colesterolo di quelli con più di ottant'anni, è stato scoperto che negli uomini con livelli di colesterolo superiori al 250 mg% (6,5 mmol / L), la mortalità è più della metà di quella di coloro che ha un livello di colesterolo nella regione del 200 mg% (5,2 mmol / l) ed è considerato sano. Questa scoperta è stata sostenuta dagli scienziati del Leiden University Medical Center, che hanno scoperto che un aumento del colesterolo totale del 38,6 mg% (1 mmol / L) corrisponde a una diminuzione della mortalità del 15 percento. Uno studio condotto tra i neozelandesi Maori ha mostrato che tra quelli con il colesterolo nel sangue più basso, la mortalità è più alta. Conclusioni simili sono state fatte a seguito di molti anni di ricerche Framingham. Per quarant'anni, gli scienziati che hanno studiato la relazione tra mortalità totale e colesterolo non lo hanno trovato tra gli uomini di età superiore ai quarantasette anni. Lo stesso valeva per le donne. Tuttavia, i ricercatori hanno concluso che le persone con livelli di colesterolo più bassi possono essere ad aumentato rischio. Uno studio condotto in sei paesi tra i ragazzi dai sette ai nove anni ha rivelato una marcata correlazione tra colesterolo nel sangue e mortalità. Con una diminuzione del colesterolo, il tasso di mortalità aumenta drasticamente. Le raccomandazioni formali per i genitori sono di proteggere i bambini dai cibi grassi e mantenere bassi i livelli di colesterolo, sebbene in realtà dovrebbero consentire ai loro livelli di colesterolo di aumentare..

Ciò ridurrebbe l'incidenza e il tasso di mortalità tra i bambini..

L'associazione del colesterolo basso con il cancro è nota da molto tempo. Ma questo, così come la mancanza di prove convincenti che il colesterolo alto abbia qualche relazione causale con la malattia coronarica, non impedisce alle aziende farmaceutiche di promuovere le statine come mezzo sicuro di protezione contro le malattie cardiovascolari. Il desiderio estremista di abbassare il colesterolo ad ogni costo e indipendentemente dalle circostanze, specialmente tra le persone anziane per le quali il colesterolo alto è la norma e persino una necessità, ha portato ad un forte aumento del numero di malattie oncologiche. Come la maggior parte degli studi mostra, il colesterolo alto quasi o completamente non minaccia la salute degli uomini oltre i cinquanta e anche quelli con più di ottanta anni prolungano persino la loro vita.

Le donne dovrebbero prestare particolare attenzione all'uso delle statine. La maggior parte degli studi suggerisce che il colesterolo alto non è affatto un fattore di rischio per loro e quindi non dovrebbe essere ridotto in alcun modo. In definitiva, il colesterolo protegge il corpo dal cancro. Eliminare questa difesa naturale è sinonimo di suicidio involontario. Gli esperimenti hanno mostrato un aumento del numero di malattie oncologiche riducendo al contempo i livelli di colesterolo attraverso fibrati e statine. Ad esempio, nello studio CARE, l'aumento dell'incidenza del carcinoma mammario è stato impressionante del 1.400 percento! C'è anche un legame tra colesterolo basso e ictus. Alla fine del 1997, i titoli dei giornali erano pieni dei risultati di uno studio molto importante. Gli specialisti che hanno condotto il famoso studio di Framingham hanno affermato che il colesterolo sierico non era correlato al numero di ictus e ha mostrato che con un aumento del 3 percento della percentuale di energia ricevuta dai grassi, la probabilità di un ictus è stata ridotta del 15 percento. Sono giunti a questa conclusione: l'assunzione di grassi e il loro tipo non sono in alcun modo associati alla probabilità di malattie cardiovascolari e al conseguente tasso di mortalità generale..

Tutte queste prove, ovviamente, non influiscono sull'industria farmaceutica, che continua a offrire ai consumatori nuovi farmaci. Presto, i medici raccomanderanno di prendere una pillola per abbassare la LDL e la seconda per aumentare la HDL e abbassare i trigliceridi. Ciò porterà non solo a raddoppiare i costi già elevati che le persone già pagano quando acquistano statine, ma anche ad aumentare il rischio di ictus, cancro e altre malattie mortali. Al giorno d'oggi, il colesterolo basso è persino associato a comportamenti aggressivi e suicidi. Dal 1992, gli esperti hanno notato un aumento del numero di suicidi tra i pazienti che assumono farmaci che abbassano il colesterolo o seguono una dieta povera di grassi. L'abbassamento del colesterolo influenza anche negativamente i recettori della serotonina, che influenza il metabolismo dei lipidi cerebrali. E questo, a sua volta, può influire negativamente sull'attività cerebrale. Le prove fornite dalle cliniche psichiatriche suggeriscono che le persone con comportamento aggressivo o antisociale hanno un basso contenuto di colesterolo..

È stato scoperto che i pazienti mentali con colesterolo alto trattano meglio di quelli con colesterolo basso. Nonostante il fatto che le malattie cardiovascolari e i fattori di rischio associati al loro sviluppo siano stati studiati per molti anni, non ci sono ancora dati precisi sul ruolo del colesterolo alto nella comparsa di questo problema, anche se in alcuni casi, coloro che soffrono di malattie cardiovascolari possono sperimentare livello di colesterolo.

Il medico decide se un paziente con ipercolesterolemia deve sedersi con farmaci per abbassare il colesterolo per tutta la vita, sulla base della propria interpretazione delle prove attivamente truccate da persone che sono vitalmente interessate a preservare il mito del colesterolo.

Allo stesso tempo, i veri colpevoli e i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari rimangono in gran parte nascosti all'attenzione del pubblico.

Più recentemente, un gruppo di importanti medici americani ha affermato che almeno 99 su 100 letti riceventi non ne hanno bisogno.

Leggi il materiale "Il colesterolo non è un nemico giurato, ma un migliore amico" sul sito Web: http://www.julinudelmann.com/BRPortal/br/P102.jsp?arc=177768


Stupidamente. Non puoi guardare qualcosa in generale. - Uno guarisce, l'altro paralizza.
Devi sapere cosa deve essere trattato, ma in qualche modo devi cedere.

Statine: benefici e rischi per la salute umana. Quando abbassare il colesterolo?

Statine: i benefici e i danni di queste sostanze perseguitano gli scienziati in diverse parti del mondo dagli anni '50 del XX secolo. In questi giorni, sono attivamente prescritti per abbassare il colesterolo. La frase "colpevole di malattie vascolari e cardiache" è stata pronunciata su quest'ultima dopo che è stato trovato in placche aterosclerotiche. Nel frattempo, questa sostanza è estremamente importante per il normale funzionamento del corpo, il cui livello nel sangue è supportato da speciali meccanismi biologici. Come può l'uso delle statine in futuro? Quando il loro uso è giustificato?

Le funzioni del colesterolo nel corpo

Con la parola "colesterolo", la maggior parte dei residenti associa qualcosa di estremamente dannoso per la salute, di cui è necessario sbarazzarsi immediatamente ad ogni costo. Poche persone sanno che in realtà questa sostanza grassa è più probabilmente un amico che un nemico del nostro corpo. Le funzioni del colesterolo sono vitali per tutti i sistemi e gli organi e nessun altro composto può sostituirne il funzionamento..

È dal colesterolo che vengono costruite le cellule del cervello e del midollo spinale, o meglio, i gusci dei loro processi (assoni), che fungono da materiale isolante elettrico e facilitano la trasmissione degli impulsi nervosi. Il composto lipidico, che è il colesterolo, il materiale da costruzione delle membrane di tutte le cellule del corpo, che determina la loro permeabilità alle molecole di diverse sostanze e offre la possibilità di divisione cellulare.

Fa parte degli ormoni sessuali e degli ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali (cortisolo, corticosterone, aldosterone e altri). Senza colesterolo, formazione di vitamina D, molti enzimi sono impossibili, così come il metabolismo delle vitamine A, E e K.

È necessario per la produzione di acidi biliari - senza di essi, i grassi non possono essere assorbiti nel corpo. Una sostanza grassa ha proprietà antiossidanti, previene lo sviluppo del cancro. È stato anche dimostrato che il colesterolo neutralizza efficacemente le tossine pericolose causate dall'attività dei microbi..

Ciò che rende il colesterolo nei vasi?

Le statine - i benefici e i danni di questi farmaci sono l'argomento della nostra discussione - sono progettate per liberare una persona dal colesterolo nei vasi sanguigni e prevenire le malattie cardiovascolari. Tuttavia, in realtà eliminano TUTTI i luoghi del suo accumulo dalla sostanza lipidica, incluso il cervello.

Ma cosa fa un composto grasso nelle placche aterosclerotiche, dove gli scienziati lo hanno "catturato"? È difficile da credere, ma la sostanza serve come mezzo per prevenire una catastrofe vascolare. Il fatto è che per una serie di motivi (ad esempio, sotto l'influenza della nicotina), la delicata membrana interna dei grandi canali sanguigni viene danneggiata, diventa inferiore, infiammata.

Il corpo cerca di correggere il divario risultante con una patch di colesterolo. Spesso, questo cerotto copre depositi di calcio precedentemente formati. Quindi appare una placca - un'ostruzione di calcio e colesterolo nel modo di movimento del sangue. Solo qui il composto grasso in questa storia non appare affatto come un distruttore, ma piuttosto come un salvatore.

Si scopre che le statine - i benefici e i danni di questi farmaci anti-aterosclerotici sono questioni molto controverse nella scienza medica moderna - stanno lottando con meccanismi di difesa naturali sviluppati durante un lungo periodo di evoluzione.

Come funzionano le statine?

Come funzionano le statine? Il corpo produce la parte del leone del colesterolo (circa l'80%) stesso. Questo onorevole compito è assegnato principalmente alle cellule del fegato. Se necessario, la loro attività sintetica può aumentare del 400% e la quantità di colesterolo prodotta può raggiungere i 5 g.

Da cosa "forma" un composto lipidico? La preparazione per la sua fabbricazione è l'acido mevalonico. Perché inizi a essere accelerato per essere prodotto, è necessario un enzima speciale - HMG-CoA reduttasi, il cui lavoro è anche soppresso dalle statine. Pertanto, il loro nome corretto è inibitori della HMG-CoA reduttasi. Quando vengono assunti, il livello di colesterolo nel sangue può scendere del 60%.

Questo significa che la missione delle statine è completata e l'aterosclerosi non può più avere paura? Può essere. L'assunzione costante di inibitori della HMG-CoA reduttasi, infatti, non consentirà l'accumulo di colesterolo nei vasi, ma la causa della malattia - il danno alla parete del flusso sanguigno e la sua infiammazione - non eliminerà. Inoltre, un sacco di condizioni molto più serie e potenzialmente letali si aggiungeranno ai problemi esistenti con le navi.

Statine: benefici e rischi

Le statine - i benefici e i danni degli inibitori della HMG-CoA reduttasi sono di interesse per molti - possono essere prescritti non solo per l'aterosclerosi. Indicazioni per la loro ricezione - moltissime. Cosa dovrebbero sapere i pazienti a cui sono stati prescritti questi farmaci antiaterosclerotici? Per cosa prepararsi? Elenchiamo gli effetti collaterali delle statine.

  1. Danni al cervello e al midollo spinale, malfunzionamento dei recettori della serotonina. Violazione delle funzioni cognitive, memoria, linguaggio, orientamento spaziale. Insufficienza visiva, cataratta. Demenza senile (morbo di Alzheimer). Paralisi tremante. Depressione Insonnia. Tendenza suicidaria.
  2. Perdita di fame e perdita di peso malsana.
  3. La morte delle cellule del tessuto muscolare, la degenerazione muscolare, le capacità motorie fini compromesse. Qui vale la pena ricordare che fondamentalmente il cuore è costituito anche da tessuto muscolare, e quindi si verificano anche i processi distruttivi menzionati in esso.
  4. Violazioni del sistema riproduttivo. Impulso sessuale indebolito, disfunzione erettile, infertilità.
  5. Violazione della tiroide e del pancreas, sviluppo del diabete.
  6. Obesità.
  7. La comparsa di neoplasie maligne.
  8. Grave danno renale fino allo sviluppo di insufficienza renale. Violazione del deflusso di liquido, edema.
  9. Distruzione accelerata delle cellule del fegato, causando disturbi nel suo lavoro, ittero, epatite, anemia.
  10. Malattie ossee e articolari causate da carenza di vitamina D..
  11. Spostamento del PH verso una maggiore acidità.
  12. Manifestazioni allergiche, shock anafilattico.
  13. Ictus fatale (il rischio di usare statine aumenta di 2 volte).
  14. Asma bronchiale.

Ma questo non è tutto. Dall'acido mevalonico che combattono le statine, il corpo costruisce non solo colesterolo, ma anche importanti sostanze biologicamente attive - coenzima Q10 e dolichol.

Il primo è necessario per la salute dei muscoli (incluso il cuore), la protezione delle pareti cellulari dall'effetto distruttivo dei radicali liberi e la sintesi dell'energia cellulare. Il secondo è responsabile della normale crescita cellulare e dei processi di rigenerazione dei tessuti..

Si scopre che distruggendo il colesterolo, estraiamo consapevolmente le unghie da un edificio chiamato "salute".

Le statine - i benefici e i danni di questi medicinali hanno un rapporto chiaramente ineguale - bloccano la formazione di queste sostanze nel corpo, pertanto, prima della loro nomina in ciascun caso specifico, è necessario valutare attentamente i pro e i contro.

Quando è giustificato l'uso di statine??

L'uso delle statine, secondo i medici moderni, è obbligatorio nelle seguenti situazioni.

  1. Interruzione genetica del lavoro dei recettori del colesterolo nelle cellule del fegato o della loro quantità insufficiente, che causa un livello stabile di composti lipidici nel sangue (8-10 mmol / l) e morte prematura (fino a 50 anni).
  2. Infarto o ictus, per prevenire il loro ri-sviluppo.
  3. Preparazione all'intervento chirurgico sul muscolo cardiaco e sui grandi vasi e il periodo postoperatorio.
  4. Carenza o interruzione dell'afflusso di sangue al cuore (ischemia), insieme a eccesso di peso, diabete mellito, ipertensione arteriosa e altre condizioni favorevoli allo sviluppo di un infarto o ictus.

Analoghi di statine nel mondo vegetale

In tutti i casi di cui sopra, esiste un alto rischio di morte e le statine vengono utilizzate per eliminare rapidamente la congestione del colesterolo. Se non vi è alcuna minaccia di morte, è preferibile utilizzare analoghi vegetali di statine per normalizzare il livello di una sostanza grassa..

Non agiscono velocemente come le controparti sintetiche, ma non c'è praticamente alcun danno per la salute dal prenderle anche con un uso a lungo termine. In termini di efficacia, le piante medicinali non sono inferiori alle statine..

Chiamiamo erbe che differiscono dall'azione antioterosclerotica.

È importante ricordare che un aumento del colesterolo nel sangue è solo un SEGNO, che indica problemi con i vasi sanguigni. Per sconfiggere la malattia, è necessario trovare e neutralizzare il suo MOTIVO.

Statine: farmaci per abbassare il colesterolo nel sangue

In questo articolo imparerai quali sono le statine. Offrono benefici o danni? Quali sono le differenze tra loro / classificati? Quali sono gli effetti collaterali? Quali sono le controindicazioni? Leggi i dati di compatibilità con altri medicinali. Scopri i prezzi dei farmaci di ultima generazione e molto altro.

Statine: cos'è e perché sono necessarie?

Le "statine" sono farmaci (effetti ipolipemizzanti) progettati per ridurre il colesterolo nel sangue riducendo la produzione di lipidi (in particolare le frazioni LDL) nel fegato. Sono uno strumento altamente efficace per combattere l'infiammazione sistemica (maggiori informazioni al riguardo nella prima parte dell'articolo).

Un'altra fonte di colesterolo nel corpo umano è il cosiddetto "colesterolo dietetico" che entra nel corpo con il cibo - circa il 20% del totale. Il resto (circa l'80%) è sintetizzato nel fegato. A proposito, allo stesso modo degli altri - non meno importanti marker biochimici del profilo lipidico del sangue: trigliceridi e HDL (lipoproteine ​​ad alta densità). I loro standard (sul nostro sito Web) sono presentati in una TABELLA separata.

Meccanismo d'azione: le statine bloccano l'enzima epatico, che è responsabile della creazione di frazioni di colesterolo (e altre sostanze grasse / alcoli). Il nome completo di questo enzima è "idrossi-metilglutaril-coenzima-A-reduttasi" (HMG-CoA-reduttasi). A proposito, nella terminologia scientifica / medica, vengono citate anche le statine: inibitori della HMG-CoA reduttasi.

Aterosclerosi, placche, coaguli di sangue...

Il colesterolo è di grande importanza per il normale funzionamento di ogni cellula del corpo. Tuttavia, contribuisce allo sviluppo dell'aterosclerosi, creando condizioni negative in cui si formano placche di colesterolo all'interno delle arterie..

Quindi, le placche aterosclerotiche sopra menzionate bloccano le arterie, riducendo il flusso di sangue ai tessuti (che fanno parte delle arterie). Quando si rompono, si forma un coagulo di sangue, bloccando ulteriormente l'arteria e riducendo il flusso sanguigno.

  • Quando il flusso sanguigno è significativamente ridotto nelle arterie che forniscono sangue al cuore, appare angina pectoris (dolore toracico) o si verifica un attacco cardiaco.
  • Se la diminuzione del flusso è causata da placche nelle arterie del cervello, il risultato "deplorevole" sarà un ictus.
  • Se il flusso sanguigno ridotto è causato da placche nelle arterie delle gambe, appare una zoppia alternata (dolore alle gambe mentre si cammina).

Riducendo la produzione di colesterolo nel fegato, le statine possono rallentare la formazione di nuove placche e ridurre significativamente le dimensioni di quelle esistenti. Inoltre, secondo gli scienziati, le statine possono "stabilizzare" le placche aterosclerotiche, rendendole meno soggette alla rottura. Pertanto, esclusi i rischi della formazione degli elementi più pericolosi dell'aterosclerosi: coaguli di sangue (con rottura delle placche).

Opinioni di medici rispettabili

Gli scienziati di tutto il mondo hanno da tempo riconosciuto l'importante ruolo del colesterolo nello sviluppo dell'aterosclerosi. Recenti studi scientifici hanno dimostrato che l'abbassamento del colesterolo attivo / "aggressivo" è più efficace e benefico che moderato. Tuttavia, l'aterosclerosi è un processo piuttosto complicato, che include molti più fattori oltre al colesterolo alto..

Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che l'infiammazione delle pareti delle arterie può essere una causa altrettanto grave per lo sviluppo dell'aterosclerosi. Quindi, oltre a una proprietà come la riduzione del colesterolo, le statine riducono anche l'infiammazione, quindi anche (benefico per il corpo) che colpisce l'aterosclerosi.

È interessante notare che ridurre l'infiammazione non è il principale "compito" delle statine, ma gli effetti anti-infiammatori possono essere osservati già 2 settimane dopo l'inizio dell'assunzione di questo gruppo di farmaci.

Statine I II III e ultima generazione (nome dei farmaci, elenco)

Presentiamo alla vostra attenzione la tabella "preparazioni di colesterolo statine" (elenco dettagliato, prezzi - intervallo di costo iniziale, a seconda della forma di rilascio / imballaggio). Per una conoscenza più dettagliata dei medicinali a cui sei interessato (istruzioni per l'uso e sicurezza / controindicazioni / condizioni di somministrazione, ecc.), Fai clic sui link.

Le statineNome delle droghePaese produttoreCosto da *, (rub.)
1a generazione
"Simvastatina" (Simvastatina)VasilipSlovenia84 - 289
SimloIndia256 - 310
SimvakardRepubblica Ceca199 - 469
Ariete
Russia102 - 397
zokorOlanda231 - 365
pravastatinaLipostatRussia / Italia137 - 189
PravacholStati Uniti d'Americanon in vendita (UE)
Lovastatina (Lovastatina)CardiostatinRussia210 - 296
HolartarSlovenia*
MevacorStati Uniti d'Americanon in vendita (UE)
AltoprevBelgio*
2a generazione
fluvastatina
(Fluvastatina)
Leskol ForteSpagna
Lescol, Lescol XLSvizzera / Stati Unitinon in vendita (UE)
3a generazione
Atorvastatina (Atorvastatina)AtomaxIndia / Russia*
LiprimarGermania / USAdal 675
ThorvacardRepubblica Ceca113 - 290
LipitorUSA / Germania*
TulipanoSlovenia115 - 588
4a generazione
Rosuvastatina (Rosuvastatina)AkortaRussia548
MertenilUngheria523 - 1403
RosucardRepubblica Ceca634 - 1498
Pitavastatin (Pitavastatin)LivazoFrancia / Italia422 - 1120

Quando i medici prescrivono le statine??

Di norma, la necessità di prescrivere statine (secondo la raccomandazione del NCEP / National Cholesterol Study Program / USA) può essere causata (rigorosamente in un ordine INDIVIDUALE) dai seguenti fattori.

  • CVD (malattia cardiovascolare) di origine aterosclerotica.

Questa categoria comprende le persone che in passato hanno già subito un infarto (o ictus), proprio a causa dell'occlusione (blocco) dei vasi sanguigni (arterie). Oltre a micro-ictus o attacchi ischemici TIA / transitori (cioè gravi incidenti cerebrovascolari). Inoltre, questi farmaci possono essere prescritti dai medici dopo un intervento chirurgico vascolare per il trattamento urgente di PAD / malattia arteriosa periferica (o aterosclerosi obliterante).

  • Livello molto alto (pericoloso) di colesterolo LDL (colesterolo lipoproteico a bassa densità).

Questo gruppo comprende adulti con colesterolo LDL pari o superiore a 4,9 mmol / l (o 190 mg / dl).

  • Pazienti con diabete e colesterolo alto LDL (specifico per diabetici).

Questa categoria include le persone che hanno il diabete e hanno livelli di colesterolo LDL "cattivo" condizionatamente compresi tra 1,8 e 4,9 mmol / l (o tra 70 e 189 mg / dl). Soprattutto con la presenza di uno o più FATTORI DI RISCHIO per lo sviluppo di CVD aterosclerotici (ad esempio, oltre 40 anni, fumo, ipertensione, ecc.).

Raccomandazioni straniere per la nomina di statine

Secondo le linee guida (tutte dello stesso programma NCEP) compilate da AHA (American Association of Cardiology) e ACC (American College of Cardiology), le statine possono essere prescritte in dosaggi MINIMI o MODERATI per adulti dai 40 ai 75 anni di età, con uno o lo stesso diversi fattori di rischio per lo sviluppo di CVD contemporaneamente. In un ordine strettamente INDIVIDUALE a discrezione dello specialista del trattamento!

E anche per le persone SENZA (!) Malattie cardiovascolari, ma con rischi del 7,5% (e superiori) secondo la scala SCORE (per calcolare il rischio di morte per malattie cardiovascolari nei prossimi 10 anni). Cioè, in poche parole, a quegli adulti (dopo i "quaranta") - che fumano, più tutto il resto, soffrono di diabete o ipertensione. Conducono uno stile di vita inattivo (lavoro "sedentario", svago sul divano - alla TV, ecc.) / Senza attività fisica, ecc..

VIDEO: come prendere le statine? Cosa chiede specificamente un medico? (presentazione del professor Ivan Kozlov)

La riduzione del colesterolo alto è un evento molto importante, ma la natura delle malattie cardiovascolari è piuttosto complessa. Come abbiamo scritto sopra, anche altri fattori, come l'infiammazione sistemica, possono svolgere un ruolo significativo. Secondo la ricerca, il 35% delle persone che hanno avuto attacchi di cuore non avevano colesterolo alto nel sangue, ma la maggior parte di loro già soffriva di aterosclerosi. Ciò significa che l'elevato colesterolo nel sangue non è sempre il principale "colpevole" della formazione di placche aterosclerotiche..

Pertanto, il trattamento con statine (in un ordine strettamente individuale) può essere mirato non solo a ridurre il colesterolo ai valori target, ma anche a prevenire gravi complicanze dell'aterosclerosi (infarto del miocardio, ictus, claudicatio intermittente, cancrena e decessi). Questo approccio è molto importante perché aiuta le persone che soffrono di aterosclerosi (o sono a rischio di svilupparlo), ma non hanno il colesterolo alto. Quindi, le statine, che agiscono come inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE), sono un'importante classe di farmaci perché riducono significativamente i rischi di infarti, ictus e riducono anche la percentuale di decessi.

Statine - effetti collaterali / controindicazioni

In questa tabella puoi familiarizzare in dettaglio con gli effetti collaterali più comuni delle statine.

Zona della lesioneDescrizione dei sintomi di ansia
Tratto gastrointestinale:la comparsa di bruciore di stomaco, nausea (riflessi di vomito), costipazione o (viceversa) diarrea, flatulenza (gonfiore), secchezza delle fauci, disturbi del gusto, scarso appetito, gastralgia, ittero colestatico, disfunzioni epatiche, aumento delle transaminasi epatiche, epatite, acuta forma di pancreatite.
Sistema muscoloscheletrico:mialgia, miosite, miopatia, rabdomiolisi (in pazienti che assumono contemporaneamente ciclosporina, gemfibrozil o acido nicotinico), artralgia.
Organi ematopoietici:anemia emolitica, leucopenia, trombocitopenia e altri cambiamenti patologici.
Organi sensoriali:"Oscurità" davanti agli occhi, annebbiamento dell'obiettivo, formazione di cataratta, atrofia dei nervi ottici.
Sistema nervoso:vertigini frequenti, mal di testa "senza causa", astenia, insonnia, convulsioni, parestesie, alcuni tipi di disturbi mentali.
Indicatori di laboratorio:aumento dell'attività delle transaminasi "epatiche", alto livello di attività CPK.
Allergia:comparsa di orticaria, angioedema, necrolisi epidermica tossica (sindrome di Lyell), eruzione cutanea, prurito spiacevole.
Altri "problemi":diminuzione della potenza (libido); insufficienza renale acuta (dovuta a rabdomiolisi), dolore toracico frequente, palpitazioni (angina pectoris).

Insufficienza epatica

Gli effetti collaterali più gravi sono: insufficienza epatica e rabdomiolisi (danno o distruzione completa del tessuto muscolare). Vale sicuramente la pena notare che i gravi danni al fegato causati dall'assunzione di statine sono rari. Molto spesso, questi farmaci causano alcuni disturbi al fegato..

A volte i risultati dei test scarsi tornano alla normalità, anche se l'assunzione di pillole continua. Ma se i livelli di test hanno un valore più di 3 volte superiore al limite superiore della norma, l'assunzione di questo farmaco deve essere interrotta urgentemente.

I test / test per la salute del fegato devono essere eseguiti prima del trattamento con statine e, in futuro, se c'è anche il minimo sospetto di danni ad essa.

rabdomiolisi

La rabdomiolisi è un effetto indesiderato abbastanza raro ma grave, accompagnato da un danno muscolare. Inizia con il dolore muscolare e poi progredisce fino alla morte delle cellule muscolari, all'insufficienza renale o persino alla morte..

Questo accade più spesso quando vengono utilizzate le statine:

  • in combinazione con altri farmaci, che essi stessi (con un'alta percentuale di probabilità) possono causare rabdomiolisi;
  • con farmaci che impediscono l'eliminazione (eliminazione del corpo) di statine, aumentando così in modo significativo il loro livello nel sangue.

Poiché la rabdomiolisi può essere mortale, il dolore inspiegabile delle articolazioni o dei muscoli che si verificano durante l'assunzione di questo gruppo di farmaci deve essere portato all'attenzione del medico curante.

Controindicazioni durante la gravidanza

Le statine non possono essere utilizzate durante la gravidanza a causa dell'elevato rischio di effetti gravi / indesiderabili (e talvolta anche imprevedibili) sul feto in via di sviluppo (in misura maggiore - maschio).

Non puoi assumere queste pillole durante l'allattamento.

Se pensi di essere incinta, smetti di prenderlo immediatamente. Utilizzare uno strumento anticoncezionale durante il trattamento (ad es. Controllo delle nascite, ma compatibile con il medicinale). Consultare il proprio medico al riguardo. Assicurati di informare sui piani per rimanere incinta (se presente, nel prossimo futuro).

Statine e alcool

Assicurati di informare il tuo medico dei problemi di alcol in passato (se presenti), nonché del consumo di alcol al di sopra della norma dell'OMS (ovvero, al di sopra di 40 ml di alcol "puro") - nelle ultime settimane / giorni. Ad esempio, più di due bottiglie di birra al giorno o 100 ml di vodka / skate (altre bevande simili per "forza").

Età e geografia

L'uso di statine (1, 2, 3 e 4 generazioni) non è raccomandato per uomini e donne di età superiore ai 65 anni. Oltre ai residenti in Asia (in particolare, i rappresentanti della razza mongoloide).

Patologia

Tiroide, rene. Diabete. Bassa pressione sanguigna Affaticamento eccessivo inspiegabile / debolezza recente / dolore nei topi e nel fegato. Allergia pericolosa a cibi / vitamine / integratori alimentari, ecc., Simile per composizione alle statine.

Vi sono altre segnalazioni di disturbi dell'apparato digerente, del sistema nervoso, dell'apparato muscolo-scheletrico, nonché del sangue e degli organi sensoriali. Da nausea e vertigini, a disturbi mentali / riduzione della potenza o altri problemi di salute generale.

I sintomi possono manifestarsi il primo giorno e diversi anni dopo l'inizio del trattamento, ma scompaiono anche rapidamente: (in media) 3 settimane dopo l'interruzione dell'uso delle compresse.

Statine - Compatibilità con altri medicinali

È molto importante sapere che le statine (sia buone che cattive) interagiscono con altre droghe. Il primo fattore: un effetto negativo sugli enzimi responsabili dell'eliminazione delle sostanze statine nel fegato (vale a dire, l'eliminazione della loro quantità spesa / già non necessaria).

Gli enzimi epatici (in particolare il citocromo P-450) sono responsabili della rimozione di tutte le statine dal corpo, ad eccezione di Pravastatina e Rosuvastatina..

Pertanto, i farmaci che bloccano l'azione di questi enzimi epatici aumentano i livelli di Simvastatina, Lovastatina, Fluvastatina e Atorvastatina (ma non Pravastatina o Rosuvastatina, ricordiamo ancora una volta) nel sangue e possono portare allo sviluppo rabdomiolisi.

Presentiamo alla tua attenzione un elenco di farmaci che bloccano gli enzimi di cui sopra:

  • Inibitori della proteasi, come Indinavir (Crixivan), Ritonavir (Norvir, usato per il trattamento dell'AIDS)
  • Eritromicina (E-Mycin)
  • Itraconazolo (Sporanox)
  • Claritromicina (Biaxin)
  • Telitromicina (Ketek)
  • Ciclosporina (Sandimmune)
  • Boceprevir (Victrelis)
  • Teleprevir (Incivek)
  • Voriconazolo (Vfend)
  • Diltiazem (cardizoma, dilacore, tiazac)
  • Verapamil (Calan, Verelan, Verelan PM, Isoptin, Isoptin SR, Covera-HS)
  • Ombitasvir / Paritaprevir / ritonavir e dasabuvir (Viekira Pak)
  • Succo di pompelmo

Lovastatina e Simvastatina non devono essere combinati con i seguenti farmaci:

  • eritromicina
  • Ketoconazolo (Nizoral, Ekstina, Holegel, Kurich)
  • itraconazolo
  • Claritromicina
  • telitromicina
  • ciclosporina
  • boceprevir
  • "Telaprevir"
  • voriconazolo
  • Danazol (Danocrinum)
  • Inibitori della proteasi
  • Amiodarone (Cordarone)
  • Amlodipina (Norvasc)
  • Ranolazina (Ranexa)

Statine e fibrati

Un'interazione farmacologica altrettanto importante si verifica tra statine e fibrati (derivati ​​dell'acido fibroico), ad esempio Gemfibrozil (Lopid), Clofibrato (Atromid-S) e Fenofibrato (Tricor).

I fibrati o altri preparati simili contenenti acido fibroico (principalmente abbassando i trigliceridi alti) possono causare rabdomiolisi o insufficienza epatica, sia se usati da soli che in combinazione con statine.

Particolarmente degno di nota è Gemfibrozil! Non dovrebbe assolutamente essere combinato con statine. Altri fibrati sono prescritti con cautela. Cioè, "Bezafibrat", "Tsiprofibrat", "Fenofibrat" e "Klofibrat" (sebbene quest'ultimo non sia quasi mai usato a causa dell'alta frequenza di complicanze, principalmente colelitiasi).

Statine e colestiramina / colestipolo

Medicinali come la colestiramina (questran) o il colestide (colestide) legano le statine nell'intestino, riducendo in tal modo significativamente il loro assorbimento nel corpo. Per prevenire questo effetto indesiderato, le compresse di statina devono essere assunte un'ora prima o dopo 4 ore dopo l'assunzione di colestiramina o colestipolo.

Attenzione: lievito di riso rosso!

Le statine non dovrebbero essere combinate con (ora alla moda) riso al lievito rosso, perché contiene una sostanza chimica (nella composizione) molto simile a loro. Ecco perché mangiare riso rosso fermentato con statine può portare a gravi effetti collaterali, come la miopatia (malattia neuromuscolare).

Statine - Differenze (classificazione internazionale)

Ci sono differenze tra le statine? Ovviamente! Ad oggi, differiscono immediatamente in base a diversi criteri importanti..

1) Il livello di efficacia dei farmaci

Il criterio più importante è la capacità di abbassare il colesterolo e ridurre la gravità dell'infiammazione sistemica, in generale. Quali statine sono le più sicure ed efficaci? Attualmente, questi sono considerati: "Atorvastatin" (Lipitor) e "Rosuvastatin" (Crestor) - farmaci delle generazioni III e IV. Meno progressivi (ma farmaci a prezzi accessibili) sono: "Simvastatina" e "Fluvastatina" (Lescol) - droghe delle generazioni I e II.

2) Compatibilità con altri medicinali

La prossima differenza: quanto interagiscono con altri farmaci. Ad esempio, i livelli di "Pravastatin" ("Pravachol") e "Rosuvastatin" ("Crestor") nel corpo non saranno aumentati da altri farmaci (cioè quelli che possono essere assunti contemporaneamente alle statine).

E questo accade perché gli enzimi epatici che eliminano la Pravastatina e la Rosuvastatina non sono bloccati da molti tipi di farmaci che possono farlo. In realtà, ciò impedisce un aumento dei livelli di Pravastatina e Rosuvastatina (che, con un effetto negativo, può essere irto di una maggiore tossicità che causa miopatia - infiammazione muscolare).

Altri casi: secondo la ricerca della FDA, i pazienti che assumevano Verapamil (Calan, Verelan, Verelan PM, Isoptin, Isoptin SR, Covera-HS) e Simvastatin (Zocor) hanno manifestato miopatia 10 volte più spesso rispetto ai pazienti che hanno ricevuto solo Simvastatina, perché Verapamil ha aumentato seriamente il livello di quest'ultimo nel sangue.

3) Frequenza degli effetti collaterali

Le statine differiscono nella frequenza con cui causano un grave tipo di miopatia chiamata rabdomiolisi. Pertanto, un farmaco come la Cevivastatina (Baycol) è stato generalmente sospeso perché causava la suddetta malattia 100 volte più spesso rispetto ad altre statine.

In altri casi, questa malattia si sviluppa più spesso nei pazienti che assumono compresse di statina con farmaci che possono causare rabdomiolisi o altri farmaci che aumentano la concentrazione di sostanze statine nel plasma sanguigno.

Ti consigliamo di familiarizzare con:

I pericoli e i benefici delle statine

La questione dei vantaggi e degli svantaggi di questa classe di farmaci ha recentemente raggiunto un livello elevato, lo stesso durante la febbre del "colesterolo" (negli anni '80). Quando l'elemento più importante e utile del nostro corpo - il colesterolo, è stato dichiarato nemico dell'umanità n. 1. Centinaia di pagine sui pericoli del colesterolo sono apparse sulle pagine di giornali e riviste. Etichettato come un assassino.

Sfortunatamente, la natura umana è mercantile. La ragione di tutti i brutti eventi nel mondo è una sete di profitto elementare. Quindi, nel nostro caso, molte compagnie farmaceutiche straniere (specialmente americane) hanno investito milioni di giornalisti in modo da dipingere in modo colorato i pericoli del colesterolo e i vantaggi incomparabili dell'uso delle statine.

Oggi una situazione diversa. Puoi trovare articoli sulla grande cospirazione. Storie che da qualche parte nei laboratori segreti sviluppano virus per vendere in seguito un miracolo di soldi enormi: medicine per loro. Queste sono tutte fiabe, ma le statine, in effetti, possono portare sia danni che benefici per la salute. Come un normale coltello, che è indispensabile in cucina, ma allo stesso tempo può essere un'arma. Tutto dipende da quali mani cadranno.

Quindi che si fa?

Prima di tutto, consultare specialisti qualificati "da Dio" che vivono secondo il comandamento medico "non fare del male"! Assicurati che un medico esperto decida correttamente ciò di cui hai bisogno ora: abbassare il colesterolo con rimedi popolari, sport o altri mezzi. Ed è possibile che tu non possa fare a meno delle droghe.

Noi (persone) tendiamo a vivere per natura per piacere, molti dei quali, tra l'altro, portano un danno significativo alla nostra salute. Vai all'ultimo. Ecco perché, è del tutto possibile che oggi, nel tuo caso, ogni minuto (letteralmente) senso della parola sia prezioso. Non sempre i "decotti della nonna" aiuteranno da gravi disturbi.

Un medico ben istruito è sicuro di farti molte domande, prescrivere test appropriati. Scopri se queste pillole saranno compatibili con quei medicinali che stai già assumendo, ad esempio, con la stessa pressione. E solo allora prescriverà un trattamento.

Statine - video

(caratteristiche dell'uso di questo gruppo di farmaci in estate / aumento della fotosensibilità della pelle).

Accessibile, semplice e comprensibile - sul colesterolo e le statine (accademico Yuri Belenkov).

Come proteggere il fegato durante l'assunzione di statine?

articoli Correlati

Karina Tvertskaya

  • Editor del sito
  • Esperienza lavorativa - 11 anni

Le statine sono una classe di farmaci che bloccano l'azione dell'enzima epatico necessario per produrre il colesterolo. Di solito sono prescritti per abbassare il colesterolo nel sangue. Ciò è necessario per i pazienti con una predisposizione alle malattie cardiovascolari o patologie cardiache esistenti (angina pectoris, aritmia, aterosclerosi, infarto, ictus ischemico, ecc.). Allo stesso tempo, le statine sono prescritte con cautela alle persone con malattie del fegato. Perché? E c'è un'alternativa alle statine? Ne parliamo ulteriormente.

Chi dovrebbe prendere le statine

Secondo le raccomandazioni dell'American Heart Association, le statine dovrebbero essere assunte dai seguenti gruppi di pazienti:

  • coloro che hanno avuto un attacco cardiaco, ictus, attacco ischemico transitorio o che hanno una storia di malattie cardiovascolari come angina pectoris e malattia dell'arteria periferica;
  • adulti di età compresa tra 40 e 75 anni che hanno livelli di colesterolo "cattivo" (LDL) nell'intervallo 70-189 milligrammi per decilitro (mg / dl) e il cui rischio di infarto o ictus nei prossimi 10 anni è del 7,5% o più alto;
  • adulti di età compresa tra 40 e 75 anni con diabete mellito e con un livello di colesterolo "cattivo" compreso tra 70 e 89 mg / dl;
  • qualsiasi persona di età pari o superiore a 21 anni con un livello LDL molto elevato - 190 mg / dl e superiore.

Statine più popolari:

  • atorvastatina (una delle più prescritte);
  • rosuvastatina (una delle più prescritte);
  • cerivastatina;
  • fluvastatina;
  • lovastatina;
  • mevastatina;
  • pitavastatina;
  • pravastatina;
  • simvastatina.

Atorvastatina e rosuvastatina sono le più efficaci; la fluvastatina è considerata la più debole di questa classe di farmaci..

Effetti collaterali delle statine

Nella maggior parte dei pazienti che assumono statine, gli effetti collaterali sono minori. I più comuni sono:

  • mal di testa;
  • dolore addominale;
  • gonfiore;
  • diarrea;
  • eruzione cutanea;
  • malessere generale;
  • dolore muscolare.

Secondo l'American Cardiology Association, con l'abolizione delle statine nei pazienti, il rischio di complicanze cardiovascolari aumenta notevolmente.

In alcuni pazienti, durante l'assunzione di statine, la memoria si deteriora. Uno studio condotto da scienziati dell'Università di Bristol (Inghilterra) ha dimostrato che, in particolare, pravastatina e atorvastatina possono avere un tale effetto..

Le statine possono anche aumentare il rischio di sviluppare cataratta. Gli specialisti del Centro medico militare di San Antonio negli Stati Uniti hanno scoperto che l'uso delle statine aumenta del 27% la probabilità di cataratta.

I due effetti collaterali più gravi dell'assunzione di questi farmaci sono l'insufficienza epatica e il danno ai muscoli scheletrici, ma sono rari.

Chi non è raccomandato per l'assunzione di statine

Le persone con malattie epatiche devono valutare attentamente i pro ei contro con il medico prima di iniziare le statine. Quando si usano farmaci di questo gruppo, è possibile la distruzione degli epatociti (cellule epatiche), quindi il medico deve necessariamente confrontare l'effetto terapeutico e il rischio di epatotossicità in un particolare paziente.

Se la patologia epatica è cronica stabile, basse dosi di statine possono fare più bene che male. Se la malattia del fegato progredisce, le statine non sono raccomandate. Se si sviluppa malattia epatica durante l'assunzione di statine, è necessario consultare un medico in merito a una riduzione della dose, a un cambiamento nel farmaco o al rifiuto completo delle statine.

I pazienti che assumono statine devono sottoporsi a un esame del sangue sei settimane dopo l'inizio del corso per verificare la funzionalità epatica. Inoltre, se non ci sono problemi con il fegato, è necessario eseguire un esame del sangue una volta all'anno..

Le statine non devono essere assunte:

  • donne in gravidanza e in allattamento;
  • donne che pianificano una gravidanza.

Ci sono controindicazioni per la combinazione di statine con altri farmaci. Quindi, l'uso parallelo delle statine con:

  • inibitori della proteasi (trattamento dell'AIDS);
  • eritromicina;
  • itraconazolo;
  • claritromicina;
  • diltiazem;
  • verapamil;
  • farmaci fibrati (che riducono anche il LDL).

I pazienti che assumono statine devono evitare il pompelmo e il succo di pompelmo a causa degli effetti potenzialmente pericolosi della loro interazione (il pompelmo aumenta gli effetti di molti farmaci).

Come sostenere il fegato quando si assumono statine e come possono essere sostituiti

Per prevenire danni al fegato e mantenere il suo funzionamento durante il periodo di utilizzo delle statine, sono prescritti la tabella di dieta n. 5 e gli epatoprotettori a base di acido ursodesossicolico (UDCA). Veri e recenti studi dimostrano che la stessa UDCA può servire come alternativa alle statine. In particolare, il lavoro del Dr. Sergey Vyalov ha dimostrato che, sullo sfondo della terapia con farmaci con acido ursodesossicolico, i pazienti migliorano il colesterolo e il glucosio.

Quindi, le statine, come qualsiasi altro medicinale, hanno una serie di effetti collaterali e controindicazioni. Se, sullo sfondo di un ciclo di statine, hai dolori muscolari o indicatori del fegato sono gravemente peggiorati, dovresti parlare con il tuo medico di un regime di trattamento alternativo. Se gli effetti collaterali non sono significativi, puoi continuare a prendere questi farmaci, ma assicurati di completarli con epatoprotettori e dieta.