Cos'è l'ipotiroidismo manifesto e come trattarlo?

La mancanza di ormoni tiroidei nel corpo è una sindrome da carenza. In medicina, una tale deviazione è chiamata ipotiroidismo manifesto. Oggi i medici ritengono che questa malattia sia la più comune nei disturbi della tiroide.

Classificazione della malattia

La mancanza di ormoni della secrezione interna provoca vari processi patologici che portano a insufficienza ormonale.

Gli endocrinologi classificano condizionatamente questa malattia:

L'ipotiroidismo manifesto (tiroideo) primario può essere trovato in un gran numero di persone che soffrono di deficit funzionale della tiroide.

Nella fase iniziale, ci sono tre aree principali:

  1. Ipotiroidismo dannoso o alterativo. Responsabile dell'integrità dei tessuti tiroidei, che sono deformati e danneggiati dal sistema immunitario. Determinare il grado di danno è talvolta piuttosto difficile. Oggi è la forma più comune della malattia..
  2. La seconda direzione è causata da disturbi organici della ghiandola pituitaria (il grado più raro della malattia). Questa malattia è un ostacolo all'accesso adeguato di iodio al corpo. Dato questo fatto, la ghiandola tiroidea a causa della carenza di iodio non è in grado di produrre la quantità richiesta di ormoni, quindi il livello ormonale viene interrotto, il che porta a processi patologici distruttivi. Questo è espresso da frequenti processi infiammatori o autoimmuni.
  3. Il periodo terziario è causato da uno squilibrio funzionale dell'ipotalamo.

L'ipotiroidismo manifesto nella fase iniziale secondo le analisi studiate è diviso:

  1. Su subclinico. In questa fase, i sintomi sono sfocati, ma secondo le analisi, si può notare un indicatore TSH elevato, mentre il T 4 rimane normale.
  2. Il periodo manifesto è caratterizzato da sintomi pronunciati.
  3. Lo stadio complicato è accompagnato da una serie di malattie. Può essere insufficienza vascolare, cretinismo e altri..

Fattori che influenzano lo sviluppo della malattia

La visione manifest è considerata la più comune. Con un aumento del livello di TSH, “T 4” inizia gradualmente a diminuire e compaiono gradualmente i sintomi, in base ai quali è possibile diagnosticare l'ipotiroidismo.

Cause di ipotiroidismo:

  1. Compromissione funzionale.
  2. Strumectomy.
  3. Ustioni termiche.
  4. Ipotermia grave.
  5. Esposizione a livelli elevati di radiazioni.
  6. Carenza di iodio.
  7. Neoplasie di varie eziologie.
  8. Malattie infettive.
  9. Tubercolosi.
  10. Carenza di Yoda.
  11. Tiroidite di Hashimoto. Questo tipo di malattia appartiene al tipo autoimmune. Spesso la malattia può procedere senza sintomi. La patologia può corrispondere ad altri tipi di malattia. Ci sono momenti in cui anche un test non indica una malattia.

Tipicamente, l'ipotiroidismo è preceduto da vari processi infiammatori che si verificano nei tessuti della ghiandola tiroidea (tiroidite). Se il trattamento viene prescritto in modo errato o, in generale, non viene eseguito, la malattia può portare a un coma.

Sintomatologia

Come ogni malattia della tiroide, l'ipotiroidismo manifesto è caratterizzato da sintomi speciali. Come accennato in precedenza, nella fase iniziale, è quasi impossibile identificare la malattia, poiché alcuni segni non sono specifici. Nelle fasi successive, ci sono le seguenti manifestazioni.

  1. Grave obesità.
  2. Riduzione della temperatura.
  3. Brividi persistenti o brividi.
  4. La pelle può leggermente cambiare colore, appare un leggero giallo..
  5. Compaiono irragionevole letargia e sonnolenza.
  6. Gravità nella regione del cuore.
  7. Dispnea.
  8. La perdita di capelli.
  9. Interruzione del ciclo mestruale.

Trattamento delle malattie

Esistono due tipi di lotta efficace contro questa malattia, con l'aiuto della quale è possibile aumentare significativamente il livello di sostanze ormonali.

  1. Il primo modo è sostituire la mancanza di ormoni tiroidei con la terapia ormonale sintetica.
  2. Il secondo metodo è il ripristino delle funzioni di lavoro utilizzando la riflessologia del computer.

Nel primo caso, farmaci terapeutici come

La carenza di iodio viene facilmente ripristinata usando questi farmaci. Questi farmaci sono prescritti dall'endocrinologo, nel caso in cui inizi a formarsi una forma manifesta di ipotiroidismo. Il dosaggio è determinato dal medico curante individualmente.

Nel calcolare la dose, si deve tener conto dell'età del paziente e delle relative malattie croniche. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle malattie cardiache. Ma allo stesso tempo, la dose minima non dovrebbe essere inferiore a 30 mcg, gradualmente aumenta il dosaggio.

L'aumento viene eseguito fino a quando “T 4” non viene normalizzato e anche il TSH non raggiunge un livello normale. Come supplemento, puoi usare rimedi popolari.

Lo svantaggio di questo metodo è il gran numero di effetti collaterali.

Questo può portare a:

  1. Ad alta pressione sanguigna.
  2. Gravi reazioni allergiche.
  3. Per le donne esiste una minaccia di infertilità.

Affinché la ghiandola tiroidea inizi a funzionare normalmente e produca ormoni, è necessario prima di tutto riportare il sistema immunitario in uno stato normale.

Grazie a questo metodo, diventa possibile neutralizzare la causa dell'ipotiroidismo. Questa tecnica viene spesso utilizzata per il tipo manifesto di malattia..

Grazie alla riflessologia, il tessuto funzionale della tiroide viene ripristinato e il sistema immunitario viene stabilizzato..

Dopo le procedure, il livello degli ormoni si stabilizza, torna alla normalità. L'unico inconveniente è il costo piuttosto elevato.

Inoltre, la mancanza di ormoni può portare alla gravidanza. Ciò si verifica con insufficienza tiroidea congenita, quindi, durante la gravidanza, il corpo non può far fronte all'aumento del carico.

Non è difficile identificare la malattia in questa situazione, perché viene costantemente eseguito un esame del sangue di routine, in base al quale le deviazioni possono essere rilevate in modo tempestivo, il che rende possibile prescrivere un certo ciclo di trattamento. Se non presti attenzione a questo fattore, ciò può influire notevolmente sullo sviluppo del feto..

Lo sviluppo della malattia nei bambini

Una tale malattia può essere trovata nei bambini in tenera età - questo indica un tipo di malattia congenita. Il bambino può mancare completamente o parzialmente degli ormoni tiroidei.

Affinché il bambino non inizi a sviluppare il cretinismo, il bambino deve essere urgentemente mostrato a uno specialista che gli prescriverà una terapia sostitutiva.

Si consiglia di condurre tutti gli esami nel primo mese dalla nascita del bambino.

Se si perde tempo, possono verificarsi processi irreversibili che successivamente si riversano:

  1. Demenza.
  2. Disordine mentale.
  3. Sviluppo lento. In questo caso, in giovane o media età, ci si può aspettare un coma mixedema..

I sintomi di una malattia congenita includono i seguenti fattori:

  • ittero infantile prolungato;
  • costipazione persistente;
  • attività degli arti bassi;
  • riflessi di suzione mal sviluppati.

Se le misure appropriate non vengono prese in modo tempestivo, il bambino viene notato:

  • ritardo della crescita;
  • menomazione del linguaggio;
  • udito debole
  • lo sviluppo mentale è inibito.

Al fine di mantenere un controllo costante sul processo di recupero, assicurati di monitorare periodicamente il livello ormonale, per questo dovresti fare un esame del sangue.

Nel caso in cui al paziente fosse stato rimosso il lobo tiroideo, il paziente dovrebbe avere un supporto ormonale sintetico costante per tutta la vita.

Oltre alle medicine essenziali, dovrebbero essere usati farmaci sintomatici..

Questi includono:

  1. Stabilizzatori cardiovascolari.
  2. Enzimi digestivi.
  3. Rimedi riparativi.

Prima viene rilevata la malattia, più velocemente il paziente si riprenderà.

La medicina moderna offre l'opportunità di fornire ai loro pazienti una salute normale, in particolare quelli che hanno sperimentato patologia tiroidea. Ma questo è a una condizione, se il paziente ascolta completamente i consigli degli specialisti e si attiene rigorosamente a tutte le istruzioni.

  1. Bilancia la tua alimentazione.
  2. La dieta viene selezionata solo in consultazione con l'endocrinologo.
  3. È necessario adottare misure preventive per prevenire l'obesità..
  4. Assicurarsi che gli alimenti contengano iodio.
  5. Ridurre al minimo i grassi animali.

Nel caso in cui i pazienti non aderiscano a regole elementari, questo fatto porta a aterosclerosi, mal di testa, emorragia.

Il compito principale è normalizzare il processo di digestione..

Ipotiroidismo manifesto: qual è la causa e quali sono i sintomi?

Sono note varie malattie della tiroide, tra cui le più comuni sono l'ipotiroidismo subclinico e manifesto. Con il loro sviluppo nell'uomo, gli indicatori degli ormoni tiroidei cambiano. Come e perché ciò accadrà, considereremo nell'articolo.

Informazione Generale

Data la sconfitta dell'organo ghiandolare, ci sono diverse fasi dell'ipotiroidismo:

  1. Primario. La forma più comune, che rappresenta circa il 95% dei casi. Il motivo principale è la disfunzione tiroidea. Il processo è localizzato nell'organo stesso. Se la diminuzione del funzionamento dell'organo è associata a una mancanza o assenza dell'influenza del principio attivo, vale a dire TSH o TSH-RG, parlano di ipotiroidismo secondario o terziario.
  2. Secondario. Si verifica quando la ghiandola pituitaria o l'ipotalamo è disturbata.
  3. Terziario. È provocato dall'attivazione degli ormoni T3 e T4, che circolano nel sangue.

Dato il cambiamento degli indicatori, ci sono subclinici (TSH - sopra normale, T4 - entro valori standard) e manifestano ipotiroidismo (TSH - sopra normale, i livelli di T3 e T4 sono ridotti).

Informazioni più complete sui tipi di ipotiroidismo sono disponibili nell'articolo..

Ipotiroidismo manifesto: quali sono le cause dello sviluppo?

Il rischio di sviluppare patologie è associato all'etiopatogenesi. Ce ne sono di tre tipi:

  1. Compensato con l'aiuto di farmaci (quando il TSH rientra nell'intervallo accettabile).
  2. scompensata.
  3. Pesante. La patologia è complicata da versamento nel pericardio o nella cavità pleurica, insufficienza cardiaca, cretinismo, coma ipotiroideo, adenoma ipofisario.

La forma manifesta di ipotiroidismo può essere causata da:

  • sottosviluppo tiroideo;
  • tiroidite autoimmune in forma cronica;
  • diminuzione del volume della tiroide dopo l'intervento chirurgico o durante il processo infiammatorio;
  • distruzione dell'organo dopo il trattamento con iodio radioattivo o in presenza di un tumore;
  • sindrome poliarocrina autoimmune (danno simultaneo a diverse ghiandole endocrine);
  • peculiarità o errori nella nutrizione (mancanza di iodio nel corpo; un eccesso di tiocianati, così come ioni di litio e calcio, che sono contenuti in cavoli, rape, swede e bloccano la piena cattura dello iodio);
  • alcune procedure (chirurgia tiroidea, radioterapia mirata all'organo ghiandolare);
  • assunzione di farmaci (tireostatici, amiodarone).

Clinica

La patologia procede lentamente. Se l'ipotiroidismo è congenito, quindi sei mesi dopo la nascita, il bambino ha un ritardo nella crescita e nello sviluppo. I pazienti hanno grave debolezza, sensazione di freddo, perdita di capelli e ciglia, ridotta capacità di concentrazione e attenzione.

Il viso si gonfia, la pelle si sbuccia, diventa pallida e fredda. Ciò è dovuto alla deposizione di carotene nel grasso sottocutaneo. Con il gonfiore delle corde vocali, la voce diventa rauca, si verificano spesso infezioni respiratorie.

Un frequente segno di ipotiroidismo manifesto è la bradicardia (frequenza cardiaca inferiore a 55 battiti al minuto), ipotensione (pressione sanguigna inferiore a 110/60). I pazienti hanno costipazione, gonfiore. Il desiderio sessuale diminuisce, le donne interrompono il ciclo.

Se l'ipotiroidismo non provoca un ingrossamento degli organi, è molto difficile rilevare la patologia in modo tempestivo.

Diagnosi della malattia

Per fare una diagnosi, il medico prescrive un esame del sangue per gli ormoni. Con ipotiroidismo manifesto, la concentrazione di T3 e T4 diminuisce in base alla gravità dello sviluppo della patologia, ma allo stesso tempo, il TSH aumenta bruscamente.

Ulteriori metodi che possono confermare o confutare la diagnosi includono:

  • Palpazione dell'organo, con la quale è possibile determinare se si verifica una riduzione delle dimensioni della ghiandola tiroidea.
  • ultrasuono L'esame ti permetterà di valutare la struttura del corpo, di identificare la presenza di nodi (il loro numero e dimensione).
  • Biopsia della ghiandola (prescritta in rari casi).
  • Analisi per anticorpi contro il tessuto tiroideo.
  • Scintigrafia.

I metodi principali consentono di rilevare l'ipotiroidismo e altri metodi per determinare i prerequisiti e condurre una diagnosi differenziale.

Solo un esame così completo fornisce una ragione per fare una diagnosi e prescrivere il trattamento necessario.

Trattamento

La direzione principale della terapia è la somministrazione di farmaci ormonali. Il ricevimento di levotiroxina, L-tiroxina dovrebbe avvenire al mattino, separatamente dall'assunzione di altri farmaci.

Solo un medico è coinvolto nella selezione della dose e la valutazione della terapia è possibile in base al livello di TSH nel sangue. Con la normalizzazione dell'indicatore, possiamo parlare del giusto dosaggio.

È importante considerare la categoria di pazienti: donne con una storia gravata (tipo ostetrico), aborto spontaneo. In questo caso, è importante visitare un endocrinologo per escludere la presenza di ipotiroidismo latente o manifesto.

La qualità della vita dei pazienti con ridotta sintesi degli ormoni tiroidei (con la sua diminuzione), con diagnosi tempestiva della patologia e la corretta selezione della TOS, non differisce da quella degli individui sani.

Prevenzione

Per prevenire la malattia, è sufficiente:

  • seguire il giusto approccio all'alimentazione;
  • smettere di fumare e bere alcolici;
  • includere frutti di mare e altri prodotti contenenti iodio nella dieta;
  • sbarazzarsi del peso in eccesso;
  • evitare lo stress;
  • sottoporsi periodicamente all'esame di un medico.

Le misure preventive devono essere seguite costantemente. È importante prestare attenzione a eventuali, anche lievi cambiamenti nella ghiandola tiroidea e nella sua posizione.

In nessun caso devi diagnosticare te stesso e iniziare l'automedicazione. La terapia deve essere trattata solo da un medico, dopo aver raccolto un'anamnesi e aver studiato i risultati delle analisi.

Ipotiroidismo manifesto: che cos'è, tipi e sintomi

L'ipotiroidismo manifestato è una malattia della tiroide in cui diminuisce la concentrazione degli ormoni tiroidei. La patologia è più comune nelle donne, il che è spiegato dai processi naturali di distruzione dei tessuti d'organo. Con ipotiroidismo manifesto, la ghiandola tiroidea e, di conseguenza, altre parti del corpo vengono interrotte.

Caratteristiche della malattia

Gli ormoni tiroidei sintetizzati da questo organo svolgono molte funzioni. In particolare, sono responsabili di:

  • formazione di placenta;
  • interruzione della produzione di uova;
  • trasporto di nutrienti;
  • allattamento all'interno dell'utero.

Nel primo trimestre, è la ghiandola tiroidea nelle donne in gravidanza che sostituisce le funzioni di un organo simile in un bambino. Durante questo periodo, fornisce la formazione del sistema nervoso centrale e del sistema muscolo-scheletrico nel feto. A questo proposito, lo sviluppo di ipotiroidismo manifesto nelle donne in gravidanza può portare a gravi complicazioni nello sviluppo del bambino o nella morte di quest'ultimo.

Fasi dello sviluppo

A seconda delle cause dell'ipotiroidismo manifesto è primario, secondario e terziario. Quest'ultima opzione è estremamente rara..

La malattia si sviluppa in tre fasi. Al primo stadio, si verifica il cosiddetto ipotiroidismo alterativo. Questa forma della malattia è caratterizzata da una graduale deformazione del tessuto tiroideo causata dagli effetti negativi del sistema immunitario..

La disfunzione d'organo porta a una diminuzione della concentrazione degli ormoni tiroidei, che aumenta l'incidenza di malattie infiammatorie di diversa natura. Inoltre, con tali violazioni, è possibile il verificarsi o l'esacerbazione di patologie autoimmuni.

L'ultimo stadio di sviluppo è caratterizzato da un processo patologico nell'ipotalamo.

Le cause

Uno dei motivi principali per lo sviluppo dell'ipotiroidismo manifesto è la carenza di iodio. I seguenti fattori possono anche causare questa malattia:

  • predisposizione genetica;
  • anomalie congenite della struttura anatomica della ghiandola tiroidea;
  • malnutrizione;
  • resezione precedentemente eseguita (parziale o completa) della ghiandola tiroidea;
  • somministrazione a lungo termine di tireostatici in dosi elevate.

Sintomatologia

I sintomi in caso di ipotiroidismo manifesto sono di natura diversa, che viene determinata in base allo stadio corrente dello sviluppo della malattia. La più pericolosa è la forma subclinica, specialmente nei bambini. Ciò è spiegato dal fatto che in questa fase dello sviluppo della patologia, non solo non ci sono sintomi, ma la malattia non viene rilevata attraverso un esame del sangue. L'unico segno del decorso dell'ipotiroidismo subclinico manifesto è un aumento della concentrazione degli ormoni TSH.

I primi sintomi della malattia sono i seguenti:

  • perdita di peso senza causa;
  • cardiopalmus;
  • febbre.

Con il progredire del processo patologico, il quadro clinico è integrato dai seguenti sintomi:

  • labilità emotiva (brusco cambiamento di umore);
  • depressione, milza, apatia;
  • debolezza generale;
  • aumento delle lacrime;
  • indebolimento della memoria (a causa di disturbi metabolici);
  • secchezza della pelle e maggiore fragilità dei capelli.

Le forme gravi di ipotiroidismo manifesto si presentano sotto forma di:

  • aritmie;
  • battito cardiaco lento;
  • respiro pesante;
  • una voce rauca;
  • sentimenti di compressione della trachea;
  • stipsi
  • gonfiore degli arti e degli organi interni.

In assenza di un trattamento adeguato, la malattia è complicata da un coma ipotiroideo. Quanto segue può accelerare lo sviluppo di questa condizione:

  • fumatori;
  • mixedema (tipico degli anziani);
  • ipotermia;
  • grave sanguinamento;
  • malattie concomitanti.

I seguenti sintomi indicano la presenza di un coma:

  • bradicardia;
  • bassa pressione sanguigna
  • una forte diminuzione della concentrazione di glucosio nel sangue;
  • bassa temperatura corporea;
  • stupore;
  • ingrossamento del fegato.

Il coma ipotiroideo richiede cure mediche urgenti. Questa condizione è pericolosa in quanto porta alla morte del paziente..

Diagnostica

Pertanto, con tali violazioni, sono prescritti:

  • analisi generale di sangue e urina;
  • esame del sangue per tiroide e altri ormoni;
  • chimica del sangue;
  • immunogramma.

Per confermare la diagnosi, l'ecografia e i raggi X della ghiandola tiroidea, viene utilizzata la scintigrafia. Se necessario, il paziente viene inviato per la consultazione ai medici di specializzazione (cardiologo, ginecologo e altri).

Trattamento

Il trattamento dell'ipotiroidismo manifesto viene effettuato utilizzando farmaci che includono levotiroxina. Il dosaggio di questi farmaci è determinato individualmente.

Come parte di questo metodo di trattamento, si raccomanda al paziente:

  • smettere di fumare e alcol;
  • seguire una certa dieta che non includa il consumo di farina;
  • prendere regolarmente le vitamine;
  • condurre uno stile di vita più attivo.

Anche il trattamento delle donne in gravidanza viene effettuato utilizzando la terapia ormonale sostitutiva. Questo approccio viene applicato indipendentemente dall'attuale fase di sviluppo del bambino..

Il trattamento con farmaci ormonali è soggetto a costante monitoraggio da parte di un medico. Il paziente ha bisogno di dare sangue ad una certa frequenza per l'analisi. Ciò consente sia di valutare l'efficacia della terapia sia di regolare il dosaggio dei farmaci.

Oltre ai metodi di cui sopra, nel trattamento dell'ipotiroidismo manifesto, la riflessologia del computer ha recentemente iniziato a essere utilizzata. Questo approccio prevede di influenzare i punti attivi, stimolando così il funzionamento del sistema immunitario. Questo metodo aiuta ad eliminare l'effetto di un fattore stimolante..

Dopo la resezione dell'organo, viene prescritta una terapia sostitutiva permanente..

La prognosi dell'ipotiroidismo manifesto dipende direttamente dalla tempestività del trattamento. Previa consultazione medica, è possibile un completo recupero..

Cause e trattamento dell'ipotiroidismo manifesto

Classificazione e differenze

Il più comune è l'ipotiroidismo primario. Quindi, distinguere secondario, terziario. Maggiori informazioni su ciascuno:

Primaria o tiroidea. Il suo aspetto è associato alla manifestazione di eventuali processi patologici nella ghiandola tiroidea. Questa malattia può essere riscontrata nel 95% delle persone che soffrono di disfunzione tiroidea..

Esistono due direzioni per lo sviluppo dell'ipotiroidismo primario. L'ipotiroidismo (o l'alterazione) dannoso è responsabile del tessuto tiroideo deformato e danneggiato dal sistema immunitario. È difficile determinare la natura delle lesioni inflitte. I loro effetti possono manifestarsi sotto forma di parassiti o sotto l'influenza delle temperature. Le medicine possono anche essere dannose..

Il secondo modo di sviluppo impedisce a una quantità sufficiente di iodio di entrare nel corpo. Per questo motivo, la ghiandola tiroidea non può funzionare normalmente e produrre la giusta quantità di ormoni. Le cause di questa malattia sono:

  1. Processi distruttivi all'interno del corpo associati a determinati fenomeni, ad esempio infiammatori, infettivi o autoimmuni.
  2. La presenza di tessuto tiroideo sottosviluppato (ipoplasia).
  3. Condizione sottosviluppata o completa assenza di un organo (aplasia).
  4. Trattamento a lungo termine con iodio radioattivo, litio.
  5. L'uso di farmaci antitiroidei nel trattamento del gozzo tossico diffuso.
  6. Carenza di iodio nel corpo. Molto spesso questo può essere visto nei neonati.
  7. Metastasi da cancro.
  8. Infezioni di natura cronica: tubercolosi, sifilide e altri.

Non più del 5% delle persone può lamentare una diagnosi di ipotiroidismo secondario e terziario. Nel processo di sviluppo del secondario, la ghiandola pituitaria è interessata. Di conseguenza, la ghiandola tiroidea è disturbata, la produzione di tiroxina viene rallentata. Le ragioni del suo verificarsi:

  1. La presenza di una ghiandola pituitaria difettosa, il cui sviluppo è compromesso.
  2. Adenoma ipofisario, cioè un tumore formato da sostanze del suo lobo anteriore.
  3. Varie lesioni alla testa che hanno causato danni alla ghiandola pituitaria.

Lo sviluppo di tali fattori è caratterizzato da ipotiroidismo terziario:

  • l'ipotalamo è interessato;
  • secrezione ritardata e sintesi di tiroliberina.

L'ipotiroidismo primario ha i seguenti livelli di gravità:

Latente (subclinico). È impossibile rilevare la malattia in questa fase, poiché i sintomi non compaiono. Quando si conducono analisi speciali, si osserva solo un aumento del contenuto di ormone stimolante la tiroide (TSH) con una quantità stabile di tiroxina (T4);

Il manifest è il tipo più comune di malattia. Qui, il livello di TSH è lo stesso del caso precedente, ma T4 inizia a diminuire. In questo caso, è già possibile identificare alcuni sintomi e fare una diagnosi di ipotiroidismo;

Una forma complicata rara ma trascurata della malattia provoca insufficienza cardiaca, tumori ipofisari, cretinismo nei bambini.

È estremamente raro trovare una variante ancora più complicata della malattia. Nel processo di trattamento di scarsa qualità o nella sua completa assenza, il coma ipotiroideo si verifica nei pazienti. È causato da un forte deterioramento dello stato del corpo nel suo insieme, amplificato dall'influenza delle manifestazioni di insufficienza tiroidea da parte dei sistemi cardiovascolare e nervoso. Nelle donne, questo può essere trovato più spesso. L'esacerbazione si verifica nella stagione fredda a causa delle basse temperature e di vari raffreddori.

Malattia nei bambini

Nei bambini, è spesso possibile incontrare ipotiroidismo congenito, poiché gli ormoni tiroidei sono completamente o parzialmente assenti. Al fine di prevenire lo sviluppo del cretinismo nel bambino, è urgente utilizzare la terapia sostitutiva il prima possibile dopo la nascita.

Si consiglia di farlo nelle prime due settimane dopo la nascita, altrimenti le conseguenze potrebbero essere irreversibili: instabilità del sistema nervoso, demenza, sviluppo lento e crescita. Nel caso di un lento sviluppo della malattia in età giovane o matura, è previsto il coma del mixedema. E nella vecchiaia, la malattia è già difficile da rilevare.

I sintomi e i prerequisiti di una malattia congenita includono:

  • ittero prolungato nei neonati;
  • stipsi
  • ridotta attività degli arti;
  • brutto succhiare.

Se non prendi misure, in futuro la crescita del bambino rallenta, il linguaggio è disturbato, appare la perdita dell'udito e lo sviluppo mentale è ritardato.

Segni della malattia negli adulti

In un adulto, durante l'ipotiroidismo, tutti i processi nel corpo rallentano, poiché a causa della mancanza di ormoni necessari, l'energia non viene praticamente generata. La temperatura corporea scende.

Un'altra manifestazione della malattia può essere la vulnerabilità alle infezioni. Il sistema immunitario non è in grado di proteggere adeguatamente il corpo. Tutto ciò è accompagnato da costante debolezza e affaticamento, dolore muscolare e mal di testa. La pelle si secca, appare gonfiore. I sintomi principali sono gli stessi per tutti:

  1. L'appetito peggiora, ma nonostante ciò, il peso aumenta notevolmente. Ciò è dovuto al fatto che il fluido non lascia il corpo in tempo..
  2. I capelli cadono, le unghie si rompono.
  3. Sia l'attività fisica che quella mentale sono ritardate. Una persona diventa più pigra e smemorata. Si osservano anche depressione frequente e sonnolenza..
  4. Il funzionamento del sistema cardiovascolare e del tratto gastrointestinale si sta deteriorando. L'attività sessuale è notevolmente ridotta.

Nelle donne, si possono distinguere i seguenti punti:

  1. Attività cerebrale compromessa, attenzione e sonno sano.
  2. Le ragazze diventano più aggressive e irritabili.
  3. Gli occhi iniziano a fare male - diventano più sensibili alla luce. Disagio negli organi visivi.
  4. La pressione sanguigna aumenta e la frequenza cardiaca è disturbata.
  5. Vomito frequente, diarrea e dolore addominale.
  6. Il ciclo mestruale va fuori strada.
  7. Sudorazione eccessiva e persino infertilità.

È molto difficile identificare questa particolare malattia e i suddetti sintomi possono essere una risposta di un'altra malattia. Pertanto, vale la pena contattare uno specialista solo quando è presente più della metà dell'elenco dei sintomi.

Gli uomini soffrono di ipotiroidismo molto meno frequentemente. I sintomi sono esattamente gli stessi e il medico riceve i seguenti problemi:

  1. Dolore frequente nel cuore.
  2. Fatica e grave mancanza di respiro.
  3. Problemi alle feci.
  4. Impotenza e ridotta attività sessuale.

Come curare un disturbo?

Indipendentemente dal tipo di malattia del paziente, il trattamento si basa sempre su un metodo: l'uso della terapia sostitutiva. Lo scopo di questa procedura è di mantenere nel corpo una quantità sufficiente di ormoni tiroidei per il normale funzionamento della ghiandola tiroidea.

Prima di procedere con il trattamento, è necessario consultare un endocrinologo. La dose degli ormoni necessari è regolata da lui individualmente per ogni paziente. A seconda delle cause, dei sintomi e della gravità della malattia, vengono prescritti farmaci appropriati. Il paziente deve riferire tutto il disagio che accompagna il trattamento: dolore toracico, polso accelerato o aumento del colesterolo.

L'intervento tempestivo eliminerà tutti i sintomi e ripristinerà il normale funzionamento della ghiandola tiroidea e dell'intero corpo (in caso di ipotiroidismo primario).

Se la diagnosi è secondaria, il successo dipende solo dal trattamento di qualità della malattia iniziale.

La carenza di iodio è abbastanza semplice da ripristinare con l'aiuto di farmaci prescritti a dosi ragionevoli. È meglio non automedicare, poiché esiste un'alta probabilità di causare gravi danni al proprio corpo. Il carico sulla ghiandola tiroidea può essere abbastanza forte, il che aggraverà solo le sue condizioni. Il compito principale del paziente è iniziare il trattamento in tempo. Questo è particolarmente vero per i bambini..

L'ipotiroidismo manifesto è la forma più comune di questa malattia. Un esito fatale è possibile solo quando la malattia viene trascurata e non trattata..

Qual è la peculiarità dell'ipotiroidismo manifesto?

L'ipotiroidismo manifesto si riferisce alle malattie endocrine ed è una sindrome da deficit dell'ormone tiroideo. Una quantità insufficiente di sostanze ormonali influisce sul normale funzionamento della ghiandola tiroidea e provoca varie deviazioni nel corpo.

Ormoni tiroidei e loro funzioni.

Panoramica sull'ipotiroidismo

La moderna medicina clinica caratterizza i disturbi nel funzionamento degli organi che producono ormoni come un fenomeno condizionalmente patologico.

Oggi, le organizzazioni sanitarie internazionali indicano che una carenza di ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea è una delle malattie e dei disturbi endocrini più comunemente diagnosticati..

L'ipotiroidismo è diviso in ipotiroidismo primario e secondario, può essere congenito o acquisito. Le manifestazioni primarie della patologia sono registrate nelle donne nel 10% e negli uomini fino al 3%. In misura maggiore, l'aumento dell'incidenza nella popolazione femminile è associato all'età, per molte ragioni.

I cambiamenti distruttivi nella ghiandola portano al fatto che ovunque viene diagnosticata la fase iniziale, l'ipotiroidismo primario. Ciò può essere causato da alcuni motivi, quasi invisibili all'inizio dello sviluppo della patologia: tiroidite autoimmune, riabilitazione dopo un intervento chirurgico sulla ghiandola e dopo l'effetto terapeutico dello iodio radioattivo. Spesso c'è una combinazione con malattie somatiche croniche di natura endocrina e generale. Ad esempio, a volte il rilevamento dell'ipotiroidismo manifesto si verifica durante l'esame dell'ipocorticismo o del diabete di tipo 1.

Cause di ipotiroidismo

La differenza tra questo tipo di malattia dagli altri è che per le stesse ragioni, l'ipotiroidismo si sviluppa con notevole velocità. Le cause della disfunzione endocrina della ghiandola tiroidea sono i seguenti gruppi di fattori:

  • Carenza naturale di oligoelementi e iodio negli alimenti e nell'acqua.
  • La ghiandola tiroidea soffre di esposizione a tipi di infiammazione virale e batterica. Processi infettivi cronici nel corpo.
  • Malformazioni ereditarie e congenite della struttura e della fisiologia della ghiandola.
  • La presenza di una storia di tiroidite autoimmune grave Hashimoto, danno alla ghiandola pituitaria, alterata sintesi dell'ormone stimolante la tiroide, che controlla l'attività dell'apparato ghiandolare.
  • Periodo postoperatorio dopo rimozione completa o frammentaria della ghiandola. Trattamento di iodio radioattivo.
  • Effetti a lungo termine della terapia con l'uso di dosi shock di farmaci tirostatici che sopprimono la funzione della produzione di ormoni da parte della ghiandola tiroidea.

La diagnosi iniziale della ghiandola tiroidea può essere eseguita in modo indipendente..

In presenza di uno dei motivi, la malattia può manifestarsi in una forma atipica. Pertanto, anche con un lieve disturbo, è necessario contattare uno specialista. Ciò è particolarmente importante per le donne di mezza età e le donne anziane..

Sintomi di ipotiroidismo

I sintomi di questa patologia dipendono da quanto trascurato è il cambiamento nel lavoro della ghiandola. Se la forma subclinica non si manifesta per lungo tempo, allora il manifest si nota rapidamente e richiede una visita urgente all'endocrinologo. Fino a un certo momento, il corpo regola questi processi, quindi nelle prime fasi dell'ipotiroidismo primario può essere compensato.

Una significativa riduzione dei livelli ormonali porta al fatto che la forma diventa scompensata.

Non solo è possibile un quadro clinico vivido, ma anche complicazioni.

I primi sintomi possono essere definiti fenomeni abbastanza impercettibili: aumento di peso spontaneo, non esposto a ginnastica e diete, umore passivo, indifferenza verso il mondo esterno. Sullo sfondo di segni di depressione, si manifestano disturbi significativi di natura psicoemotiva. I primi segni di debolezza, letargia, lentezza, compromissione della memoria, difficoltà nell'esercizio fisico, perdita di capelli, unghie fragili, pelle secca sono spesso scambiati per banale carenza vitaminica.

In assenza di un trattamento adeguato, si verificano cambiamenti significativi nel ciclo mestruale o c'è una completa assenza di mestruazioni, disturbi cardiaci sotto forma di interruzioni dei ritmi del cuore, indebolimento del polso e mancanza di respiro. Spesso i pazienti lamentano una sensazione di spremitura dell'esofago, della laringe, della trachea, il timbro della voce diventa più ruvido e rauco.

I sintomi di questa patologia dipendono da quanto trascurato è il cambiamento nella ghiandola..

In futuro, con la crescita di questi sintomi e l'assenza di terapia, compaiono edema esterno e interno di organi e sistemi (mixedema). Questo complicato corso di patologia di solito comporta problemi ancora più gravi. Sono necessarie misure di rianimazione, dal momento che il coma mixedema, con un aumento dei malfunzionamenti del sistema cardiovascolare, della respirazione e del funzionamento del sistema nervoso, provoca edema su larga scala. In questo caso, il cervello soffre, i polmoni falliscono. Data la possibilità di tali complicanze, la malattia richiede un trattamento obbligatorio in una clinica specializzata o un monitoraggio costante da parte di un endocrinologo. La pratica tradizionale è che quando vengono rilevati i primi sintomi, la donna viene messa in un conto dispensario.

Diagnosi di ipotiroidismo

Se viene rilevato uno dei segni di squilibrio o quando una donna affronta alcuni reclami, l'endocrinologo nomina un esame completo e completo. L'insieme delle tecniche comprende tecniche e tecnologie classiche e moderne..

Il medico raccoglie informazioni sulla violazione intervistando, identificando i fattori ereditari, la presenza di altre malattie acute e croniche, la diagnostica della palpazione dello stato della ghiandola. Il prossimo passo è un esame di laboratorio e strumentale.

Gli esami del sangue e delle urine generali, i campioni di sangue per i livelli ormonali, gli anticorpi per la tireoglobulina e la troperossidasi consentono di determinare lo stato e il livello dell'effetto patologico del processo sull'intero corpo.

Ipotiroidismo

Informazione Generale

Ipotiroidismo tiroideo, che cos'è? Questa è una sindrome o condizione causata da una carenza di ormoni tiroidei nel corpo. Questa definizione è data da Wikipedia. Il termine ipotiroidismo si applica anche a questa condizione. Con questa sindrome si può notare un'insufficienza parziale o completa degli ormoni tiroidei, necessari per il normale funzionamento di tutti i tessuti del corpo. Con la loro carenza, si sviluppano gravi cambiamenti in tutti gli organi.

Qual è la differenza tra ipotiroidismo e ipertiroidismo? Queste sono due condizioni opposte: se la prima, a causa di vari motivi, non vi è una produzione sufficiente di ormoni da parte della ghiandola tiroidea, nel secondo stato ne esiste un eccesso. La riduzione della funzione è 8 volte più probabile dell'iperfunzione della ghiandola.

L'ipotiroidismo si sviluppa lentamente, quindi spesso non è possibile diagnosticare la malattia in tempo, poiché i sintomi nella fase iniziale non sono specifici. Spesso questa condizione maschera altri disturbi: depressione, disfunzione ovarica, dislipidemia, discinesia biliare con costipazione.

Il polimorfismo delle manifestazioni e numerose "maschere" spesso portano a una diagnosi errata e un trattamento improprio. La malattia è più comune nelle donne - il rapporto tra donne e uomini è 8: 1. La prevalenza di ipotiroidismo clinicamente manifesto è del 2% e subclinica è molto più elevata e raggiunge il 10% e nelle donne di età superiore ai 50 anni può raggiungere più del 12%. Ipotiroidismo, il codice ICD-10 è esteso, che riflette tutte le cause di una riduzione della funzione ghiandolare: carenza di iodio (E00-E02), procedure mediche (E89.0), cause congenite (E03.1), infezioni (E03.3), amministrazione medicinali (E03.2) e altri. In questo articolo scopriremo che tipo di malattia è, quali sono le sue cause, possibili complicanze ed efficacia del trattamento.

patogenesi

La patogenesi di questa condizione è diversa e dipende dalla natura della lesione. Poiché l'ipotiroidismo primario è associato alla patologia della ghiandola stessa, tutti i processi al suo interno che portano alla distruzione dei tessuti e alla riduzione della massa ghiandolare influenzano la sintesi degli ormoni. Questo può essere un farmaco o un effetto tossico, aplasia congenita della ghiandola, presenza di carenza di iodio o aggressione autoimmune.

La forma congenita può essere associata a danno alla ghiandola tiroidea durante lo sviluppo fetale, immaturità della ghiandola stessa o del sistema ipotalamo-ipofisario.

Nella stragrande maggioranza, esiste una forma congenita primaria di ipotiroidismo ed è causata dalla disgenesi della ghiandola: ectopia (posizione anomala, che è più comune), ipoplasia e agenesi (la sua completa assenza). Probabilmente, i fattori genetici e ambientali possono essere la causa della disgenesi. Il secondario ("centrale") è associato alla perdita della funzione ipofisaria, con conseguente riduzione della produzione di tireotropina. In entrambi i casi, l'assunzione di ormoni è insufficiente, il che comporta una violazione di tutti i tipi di metabolismo, compreso il sale d'acqua.

Classificazione

Primario (associato alla patologia della ghiandola tiroidea stessa) si sviluppa sullo sfondo di:

  • rimozione chirurgica della ghiandola;
  • tiroidite autoimmune;
  • trattamento con iodio radioattivo;
  • sviluppo anormale del corpo;
  • tiroidite postpartum;
  • carenza o eccesso di iodio;
  • droga e effetti tossici;
  • difetti alla nascita della sintesi ormonale.

Il centrale (secondario e terziario) si sviluppa nella distruzione delle cellule che producono tireotropico o tireoliberina con danni all'ipofisi e all'ipotalamo:

  • tumori di questa zona;
  • danni dovuti a chirurgia o radioterapia;
  • malattie infiammatorie (ghiandola pituitaria);
  • disturbi vascolari (lesioni ischemiche o emorragiche, aneurisma dell'arteria carotide interna);
  • patologie congenite di quest'area;
  • processi infettivi;
  • mutazioni che influenzano la sintesi.

In base alla gravità, distinguere:

  • subclinica;
  • manifest (a sua volta, è compensato e scompensato);
  • complicato (poliserosite, adenoma ipofisario, insufficienza cardiaca, cretinismo, coma ipotiroideo comprendono complicanze).

Ipotiroidismo primario

Questa forma si sviluppa a seguito della distruzione del tessuto della stessa ghiandola tiroidea, che porta a una produzione insufficiente di ormoni. L'ipotiroidismo tiroideo primario ha varie cause e si sviluppa sullo sfondo della tiroidite autoimmune, rimozione di una parte della ghiandola, trattamento con iodio radioattivo, difetti congeniti della ghiandola o effetti tossici (farmaci, litio, perclorato sono tirostatici). Non esiste un unico codice per ICD-10, per molte ragioni, ci sono molti argomenti secondari.

Quindi, tra le forme primarie, spicca l'ipotiroidismo postoperatorio, che si sviluppa dopo la rimozione chirurgica della ghiandola tiroidea (tutta o la maggior parte di essa quando rimangono 2-6 g di tessuto). Tale operazione è ricorsa alla malattia di Graves (gozzo tossico diffuso). Tuttavia, nel 20% dei pazienti, anche con 10 g di ghiandola sinistra, manifesta ipotiroidismo 1,5 anni dopo l'intervento chirurgico e subclinico nel 50% dei pazienti. Inoltre, un'alta probabilità di sviluppare questa forma con emistrumectomia. Pertanto, la forma postoperatoria è l'esito prevedibile del trattamento chirurgico. Ma è facilmente compensato dalla terapia sostitutiva e non influisce sulla qualità della vita dei pazienti. Codice di ipotiroidismo postoperatorio secondo ICD-10 E89.0 (derivante da procedure mediche).

L'ipotiroidismo congenito è associato a una compromissione della funzionalità della ghiandola nei neonati e una riduzione degli ormoni tiroidei. L'ipotiroidismo congenito si verifica in 12 casi in 5 mila neonati. Le ragazze sono più inclini ad esso (2 volte più spesso). L'ipotiroidismo congenito nei bambini viene rilevato dallo screening neonatale, che viene effettuato in più fasi.

L'ipotiroidismo autoimmune, causato dalla tiroidite autoimmune, è la patologia tiroidea più comune. Con la tiroidite autoimmune vengono prodotti anticorpi contro le cellule tiroidee (chiamati anticorpi antitiroidei). Sono loro che diventano la causa della distruzione delle cellule della ghiandola, contro la quale si sviluppa inevitabilmente l'ipotiroidismo. Non differisce nei segni clinici da altre forme, ma la presenza di anticorpi contro il tessuto tiroideo è obbligatoria nel sangue. Una ecografia rivela segni di una patologia autoimmune. L'ipotiroidismo autoimmune della tiroide ha gli stessi approcci terapeutici: la terapia sostitutiva con L-tiroxina. Lo studio del livello di anticorpi circolanti in dinamica non ha valore prognostico e non è un indicatore della progressione della tiroidite autoimmune.

Ipotiroidismo secondario

Si verifica quando la ghiandola pituitaria è interessata. Potrebbe esserci una carenza isolata nella sintesi dell'ormone stimolante la tiroide o di tutti gli ormoni prodotti nella ghiandola pituitaria anteriore. Questo modulo è raro (fino all'1% di tutti i casi). Il secondario ha gli stessi principi di terapia sostitutiva del primario.

Come detto sopra, l'ipotiroidismo varia in gravità. L'ipotiroidismo subclinico ha un decorso asintomatico o si manifesta con disturbi non specifici - debolezza, affaticamento, disturbi del sonno. La diagnosi viene fatta solo sulla base di uno studio sugli ormoni (un aumento dell'ormone stimolante la tiroide da 4 a 10 mIU / L a valori normali di T4), quindi l'ipotiroidismo subclinico è una diagnosi di laboratorio. Questo modulo è più comune di manifest, ma viene diagnosticato meno frequentemente..

Sorge la domanda: il subclinico è una malattia indipendente o è un pre-stadio di ipotiroidismo manifesto? L'osservazione dei pazienti ha mostrato che entro 4-8 anni, il 20-50% dei pazienti sviluppa una forma manifesta. Se allo stesso tempo vengono rilevati anticorpi tiroidei nel paziente, il rischio di sviluppare una forma manifesta, specialmente dopo 65 anni, è dell'80%. Pertanto, possiamo concludere che questa fase ha la tendenza alla progressione e alla transizione verso manifest. I pazienti in questa fase non sono soggetti a trattamento, ma vengono osservati con test periodici. A una determinata categoria di persone (questo sarà discusso di seguito) è prescritta la terapia ormonale sostitutiva.

L'ipotiroidismo manifesto procede con evidenti manifestazioni cliniche. Se consideriamo gli indicatori di laboratorio, il manifest è caratterizzato da una maggiore secrezione di ormone stimolante la tiroide con un livello ridotto di T4. I sintomi clinici di questo modulo saranno discussi di seguito..

Ipotiroidismo transitorio significa "transitorio" ed è accompagnato da un aumento del TSH. Una forma speciale è l'ipotiroidismo transitorio nei neonati. È caratteristico delle regioni carenti di iodio ed è associato a un'assunzione insufficiente di iodio durante la gravidanza. L'uso di farmaci antitiroidei in gravidanza (tireostatici), che influenzano la produzione di ormoni nel feto, porta anche al suo sviluppo nei neonati. La ragione di questa forma nei neonati è anche l'immaturità del suo sistema di organizzazione dello iodio. Nello screening primario nei neonati, non è possibile distinguere tra ipotiroidismo congenito e transitorio. A questo proposito, tutti i neonati con un livello di TSH di 50-100 mcED / ml iniziano immediatamente la terapia con tiroxina e dopo un po 'ripeto un esame del sangue per TSH. Se gli indicatori sono normali durante la seconda analisi, il trattamento viene interrotto.

Negli adulti, l'ipotiroidismo transitorio si verifica dopo tiroidite subacuta, esposizione a radiazioni o assunzione di Amiodarone, litio, perclorato di potassio. Con l'introduzione di agenti di contrasto ai raggi X contenenti iodio, che vengono introdotti durante l'angiografia coronarica, può anche svilupparsi una forma transitoria di ormoni abbassanti, che non richiede la nomina di una terapia sostitutiva. Per escludere disturbi persistenti, lo studio TSH viene ripetuto dopo 3-6 mesi.

Le cause

Le cause più comuni di ipotiroidismo sono:

  • Tiroidite autoimmune, contro la quale l'ipotiroidismo si sviluppa nell'84%.
  • Chirurgia tiroidea (ipotiroidismo postoperatorio).
  • L'anamnesi del paziente può contenere anche un trattamento con iodio radioattivo..
  • Tiroidite - infiammazione del tessuto ghiandolare di una genesi infettiva.
  • La patologia congenita dello sviluppo della ghiandola (disgenesi o agenesi) si manifesta con una violazione congenita della sintesi degli ormoni.
  • Ipopituitarismo (una diminuzione della produzione ormonale della ghiandola pituitaria anteriore, in cui, oltre all'ormone stimolante la tiroide, vengono prodotti l'ormone della crescita, la prolattina, la gonadotropina e la corticotropina). L'ipopituitarismo è la causa dell'ipotiroidismo secondario.
  • Inattivazione di proteasi e autoanticorpi T3 e T4 circolanti nel sangue.
  • Bassa sensibilità del recettore ormonale.
  • Esposizione all'alcool. La connessione è dimostrata - ipotiroidismo e alcol. Con l'uso prolungato di bevande alcoliche, si sviluppa l'ipotiroidismo, poiché la secrezione dell'ormone stimolante la tiroide è inibita e il tessuto ghiandolare è interessato, il che porta inevitabilmente a una diminuzione della funzione.

Il gruppo a rischio per questa condizione comprende donne di età superiore ai 40 anni, persone con qualsiasi malattia della tiroide, persone che hanno ricevuto radioterapia sul collo e sulla testa, donne dopo il parto, persone con malattie autoimmuni e anche con una predisposizione ereditaria.

Sintomi di ipotiroidismo

I sintomi clinici variano a seconda della gravità della carenza ormonale, della durata della malattia, dell'età del paziente e della presenza di malattie concomitanti. I sintomi "tipici" sono rilevati solo nel 25-50% delle persone, il resto ha cancellato i sintomi o la malattia procede come monosintomo.

Ipotiroidismo subclinico: sintomi

Questo decorso dell'ipotiroidismo si manifesta con un aumento isolato del livello dell'ormone stimolante la tiroide. Nel corso di un anno, nel 5-15% dei pazienti si manifesta con una predominanza di sintomi dal sistema cardiovascolare. Forse il trattamento e i sintomi dell'ipotiroidismo nelle donne sono di grande importanza, poiché questa patologia è più comune in loro.

Ipotiroidismo subclinico: sintomi e trattamento nelle donne

È più spesso osservato nelle donne di età avanzata e con l'età aumenta la prevalenza di questa forma. Si verifica senza una clinica pronunciata o i sintomi dell'ipotiroidismo nelle donne non sono specifici: debolezza, affaticamento, irritabilità, freddo (è associato a una diminuzione del metabolismo e al restringimento dei vasi periferici). Già in questa fase della malattia, vi è una violazione del metabolismo lipidico e questa potrebbe essere l'unica manifestazione della malattia, senza contare l'aumento del livello di TSH. Il metabolismo lipidico alterato si manifesta con un aumento dei trigliceridi nel sangue e delle lipoproteine ​​a bassa densità. Pertanto, vengono creati i prerequisiti per lo sviluppo dell'aterosclerosi. Inoltre, il suo rischio è più elevato nelle donne che hanno anche determinato anticorpi contro la perossidasi tiroidea. Oltre allo sviluppo dell'aterosclerosi, l'ipotiroidismo subclinico è un fattore di rischio per l'infarto miocardico nelle donne anziane..

Sintomi di ipotiroidismo tiroideo nelle donne

I pazienti con una malattia manifesta presentano sintomi vividi, ma non sono presenti tutti i segni classici di ipotiroidismo, che includono:

  • aumento di peso e incapacità di ridurlo con la terapia dietetica e l'attività fisica;
  • segni come gonfiore del viso, gonfiore intorno agli occhi sono molto caratteristici;
  • fatica cronica;
  • irregolarità mestruali e incapacità di rimanere incinta;
  • pelle secca e aumento del peeling;
  • capelli asciutti, assottigliandoli e sopracciglia;
  • dolore muscolare;
  • diminuita attenzione e memoria.

Il viso del paziente è gonfio, molte espressioni sono ridotte, sullo sfondo di tessuti facciali ed edema allargati, gli occhi diventano stretti e socchiusi. Con scompenso della malattia, si nota edema sulle braccia, sulle gambe e sulla parete anteriore dell'addome. Il gonfiore della mucosa della laringe si manifesta con una voce rauca. Nei casi classici, appare il gonfiore della lingua, su cui sono visibili le impronte dei denti.

Ipotiroidismo, edema foto-pronunciato

La sindrome epidermica si manifesta con il diradamento dei capelli, perdita abbondante con una semplice pettinatura. I capelli diventano secchi e fragili. Un'altra manifestazione della sindrome epidermica è l'ipercheratosi, che è più pronunciata sui gomiti (sintomo di Baer) e suole e talloni. A causa della diminuzione della peristalsi, si sviluppa costipazione e sono frequenti casi in tali pazienti con ostruzione intestinale. Nei casi più gravi si sviluppa megacolon. Dei sintomi neurologici: compromissione della memoria, letargia e ritardo del linguaggio.

Se c'è ipotiroidismo, i sintomi nelle donne differiscono a seconda dei periodi di età. Nelle donne in età fertile con evidente ipotiroidismo, si osservano spesso vari segni di disturbi ginecologici: amenorrea, menorragia, polimenorrea, sanguinamento uterino disfunzionale, infertilità. La determinazione del livello di TSH è obbligatoria per l'infertilità femminile.

Sintomi di ipotiroidismo nelle donne in menopausa

Durante la menopausa, aumenta la prevalenza di questa condizione. I sintomi della perimenopausa, inclusi scarso sonno, gonfiore, aumento di peso, sono simili ai sintomi della ridotta funzione tiroidea ed entrambe queste condizioni si aggravano a vicenda. I segni di ipotiroidismo nelle donne in questo periodo sono caratterizzati da un rapido invecchiamento della pelle rispetto alle donne sane. I cambiamenti involontari della pelle in questa malattia sono espressi in grave desquamazione e decolorazione. C'è una diminuzione dello spessore del derma e la comparsa di rughe profonde che vanno dagli angoli della bocca al mento. Il turgore cutaneo è significativamente ridotto e nelle donne con ipotiroidismo durante la menopausa la ptosi delle palpebre (superiore e inferiore), il più sporgente delle guance e il doppio mento sono più pronunciati. Pertanto, la condizione della pelle è influenzata non solo da una diminuzione dei livelli di estrogeni, ma anche dagli ormoni tiroidei.

La seconda caratteristica di questo periodo in combinazione con l'ipotiroidismo è l'aumento di peso con la solita dieta. Inoltre, il peso sta aumentando rapidamente ed è molto difficile ridurlo. Un'altra caratteristica del decorso della malattia in questo periodo è la diminuzione della densità ossea (osteoporosi). E una diminuzione del livello di ormoni tiroidei e carenza di estrogeni aumenta più volte il rischio del suo sviluppo. Il trattamento dell'ipotiroidismo tiroideo nelle donne sarà discusso nella sezione appropriata..

I sintomi negli uomini non differiscono da quelli nelle donne. Come nelle donne, hanno disfunzioni sessuali, spermatogenesi compromessa, che è associata a una diminuzione del metabolismo basale. La nomina della terapia ormonale sostitutiva in tre mesi compensa la malattia e promuove l'attivazione della funzione testicolare spermatogenica.

Riassumendo tutto quanto precede, nell'ipotiroidismo c'è una lesione sistematica e quindi una varietà di sintomi che agiscono come "maschere dell'ipotiroidismo": distonia vegetovascolare, ipotensione, dislipidemia, cardiopatia coronarica, poliserosite, poliartrite, pielonefrite, discinesia biliare. Da parte del sangue - vari tipi di anemia. Manifestazioni ginecologiche: fibromi uterini, infertilità, ovaie policistiche, amenorrea, irsutismo, galattorrea. Disturbi psichiatrici: depressione, aumento della sonnolenza, mixedema delirio. Quest'ultimo è una manifestazione di ipotiroidismo scompensato ed è manifestato da psicosi acuta, che si verifica sullo sfondo di gravi disturbi della memoria e del pensiero (questa posizione è anche chiamata "mixedema folle"). Delle manifestazioni dermatologiche - alopecia e cambiamenti della pelle. L'estremo grado di manifestazione dell'ipotiroidismo negli adulti è il mixedema.

Mixedema: sintomi e cause

L'ipofunzione grave della ghiandola o la completa assenza della sua funzione si manifestano in mixedema. Il mixedema è gonfiore e gonfiore dei tessuti a causa dell'accumulo e dell'impregnazione di essi con colloide e muco. Con l'ipotiroidismo si sviluppa edema diffuso - mixedema generalizzato. Un viso mascherato appare nei pazienti a causa di edema, la pelle diventa secca e pallida. Si nota gonfiore della pelle delle mani, delle gambe e delle eruzioni cutanee. A causa del gonfiore della laringe, la voce diventa rauca e la lingua edematosa non si adatta alla cavità orale e su di essa sono visibili impronte dei denti. I capelli dei pazienti diventano secchi e fragili, cadono abbondantemente, sopracciglia e ciglia si assottigliano e il processo inizia dal margine laterale - un sintomo di Hartog. Anche la caduta dei peli pubici e delle ascelle è caratteristica. I pazienti diventano lenti, sonnolenti, hanno memoria ridotta e attività mentale. Caratterizzato da bassa pressione sanguigna e battito cardiaco lento, cattivo umore e depressione.

L'edema mucinoso si manifesta con idropericardio (versamento nella cavità pericardica), versamento nella cavità pleurica e ascite (versamento nella cavità peritoneale). Più spesso si combinano per formare la poliserosite ipotiroidea, ma possono anche essere isolati. Queste condizioni indicano un grave decorso di ipotiroidismo e sono le sue complicanze..

Il mixedema pretibiale è un edema cutaneo locale situato sulla superficie anteriore di entrambe le gambe. La maggior parte degli autori ritiene che il mixedema pretibiale si sviluppi sullo sfondo dell'ipertiroidismo ed è una manifestazione della malattia di Graves (gozzo tossico diffuso). Può avere un tumore, un elefante o una forma simile a una placca. Per la manifestazione del mixedema locale, è necessaria un'aggressività autoimmune prolungata e l'ipotermia, il trauma e l'insufficienza cardiaca possono diventare un fattore provocatorio.

Sintomi di ipotiroidismo nei bambini

Nei bambini si verifica ipotiroidismo congenito. I sintomi nei neonati possono essere suddivisi in diversi periodi. All'inizio, il campo di nascita mostra immediatamente molto peso, segni di immaturità con normale a lungo termine, scarico tardivo del meconio, caduta tardiva del cordone ombelicale, ritardata epitelizzazione della ferita dell'ombelico, ittero più lungo del neonato, gonfiore del viso e delle labbra, gonfiore delle fossa sopraclaveari, sulle mani e sui piedi, voce maleducata.

A 3-6 mesi, l'appetito del bambino diminuisce, è angosciato da gonfiore e costipazione. La secchezza e il desquamazione della pelle, i capelli fragili e opachi, l'ipotensione muscolare e un ritardo nello sviluppo fisico sono sorprendenti. Il bambino ha mani e piedi costantemente freddi. C'è un ritardo nella dentizione e nel ritardo mentale.

Analisi e diagnosi di ipotiroidismo

Il principale per la diagnosi di questa condizione è la determinazione del livello degli ormoni tiroidei nel sangue. Cosa mostrano i test per l'ipotiroidismo? Con una diminuzione della produzione di ormoni attraverso il meccanismo di feedback, aumenta la produzione di ormone stimolante la tiroide (TSH) da parte della ghiandola pituitaria. La diagnosi di ipotiroidismo consiste nel determinare il livello di TSH nel sangue: si tratta di un test di laboratorio comune e affidabile che consente di valutare la funzione tiroidea. Il secondo test importante è la determinazione di T4. Per confermare la diagnosi, non è necessario studiare la concentrazione di T3 libero, poiché il suo valore diagnostico non è stato stabilito nell'ipotiroidismo.

La norma del livello di TSH è 0,5-4 mIU / L. I test per l'ipotiroidismo rivelano un aumento del livello dell'ormone stimolante la tiroide. Nel decorso subclinico della malattia, il TSH aumenta di oltre 4,5, ma non più di 10,0 mU / l, ma il normale contenuto di T4 libero. Con tali indicatori, il trattamento non è prescritto e si raccomanda al paziente di ripetere i test dopo 3-6 mesi. L'ipotiroidismo evidente è caratterizzato da un aumento del TSH e da una diminuzione della T4. Se entrambi questi indicatori sono ridotti, viene fatta una diagnosi di ipotiroidismo secondario o terziario. Un TTK elevato superiore a 10 mIU / L è un segnale per iniziare la terapia sostitutiva con L-tiroxina.

Per stabilire un possibile processo autoimmune, nel sangue vengono determinati gli anticorpi contro il tessuto ghiandolare (anticorpi contro la tireoglobulina) e la perossidasi tiroidea (ATTPO). Queste sono immunoglobuline specifiche contro l'enzima perossidasi tiroidea, la norma di questo indicatore è 0-34 UI / ml. Perché è importante considerare il titolo anticorpale? Un alto livello di ATTPO è associato al rischio che l'ipotiroidismo subclinico diventi clinico. Come curare la tiroidite autoimmune con l'ipotiroidismo? Prescrizione degli ormoni tiroidei.

Viene anche utilizzato un esame ecografico della ghiandola. Nei pazienti con tiroidite autoimmune si notano cambiamenti specifici: distruzione della ghiandola, proliferazione fibrosa (proliferazione del tessuto connettivo) e successiva sostituzione del normale tessuto connettivo. Inoltre, in alcuni pazienti, vengono identificati i nodi: singolo, multiplo, singolo e bilaterale. Dopo aver subito un'ecografia e aver rivelato formazioni nodulari nella ghiandola sullo sfondo della sostituzione diffusa del tessuto ghiandolare con tessuto connettivo e basato sullo studio degli ormoni (il TSH è aumentato, il resto è normale) e gli anticorpi (il loro livello è elevato), l'endocrinologo trae una conclusione: gozzo nodulare con sintomi di AIT sub ipotiroidismo (che significa subclinico).

Puntura biopsia. Questo studio viene eseguito con gozzo nodulare per escludere la degenerazione del tumore e non viene mostrata una biopsia per confermare la diagnosi di AIT.

Trattamento di ipotiroidismo

Cosa prendere con questa malattia? A seconda degli indicatori della funzione tiroidea e delle manifestazioni cliniche, possono essere prescritti vari farmaci. In un corso subclinico, Endonorm può essere raccomandato per i pazienti che non hanno indicazioni per il trattamento ormonale per prevenire la progressione della malattia (che è inevitabile). Questo è un integratore alimentare di origine vegetale, in cui, oltre agli estratti vegetali, ci sono vitamine e minerali necessari per il normale funzionamento della ghiandola. Questo è bianco di cinquefoil, un estratto di successione, alghe (come fonte di iodio e molti oligoelementi), estratto di liquirizia. Antiossidanti (vitamina C, E, A, B12 e selenio), zinco, iodio e aminoacido L-tirosina completano la composizione.

Quando questo aminoacido è carente, la funzione tiroidea è inibita, la pressione e la temperatura, la depressione e la fatica cronica sono ridotte. Il cinquefoil bianco è stato usato per molti decenni per migliorare la funzione della ghiandola, poiché stimola la produzione dell'ormone stimolante la tiroide.

Ha un effetto positivo sul metabolismo; i preparati basati su di esso sono raccomandati in regioni sfavorevoli con radiazioni aumentate. Vitamine e minerali influenzano positivamente i processi nel tessuto ghiandolare e generalmente hanno un effetto tonico.

Questo integratore alimentare è prescritto come profilassi:

  • Con affaticamento e perdita di memoria.
  • Con eccesso di peso e disturbi metabolici.
  • Le donne in menopausa, quando c'è un aumentato bisogno di ormoni tiroidei.
  • Vivere in centri industriali con alti livelli di inquinamento atmosferico.
  • Vivere in zone a basso contenuto di iodio.
  • Anziani perché hanno una riduzione naturale della funzione tiroidea.

I pazienti che non hanno indicazioni per la somministrazione di preparati di L-tiroxina devono monitorare il livello degli ormoni ogni 6 mesi. Allo stato attuale, la fattibilità dell'uso di farmaci contenenti iodio (Iodomarin, Iodide, Iodine-Active, Iodofol) nel trattamento dell'ipotiroidismo non è stata dimostrata. E quando si prescrivono preparazioni di iodio a pazienti con tiroidite autoimmune superiore a 1 mg al giorno, può persino manifestarsi una forma subclinica. In ogni caso, un endocrinologo dovrebbe prescrivere preparati di iodio, poiché un eccesso di iodio è un rischio di ipertiroidismo e tireotossicosi (tireotossicosi indotta da iodio).

Come trattare l'ipotiroidismo tiroideo? Anche con forme subcliniche di ipotiroidismo, viene prescritta la levotiroxina sintetica. Le indicazioni per il suo utilizzo in corso subclinico sono:

  • Il livello di TSH è superiore a 10 UI / l (a questo livello, la progressione è molto probabile).
  • Gravidanza perché esiste il rischio di esiti avversi della gravidanza.
  • Concezione pianificata.
  • La presenza di anticorpi per la ghiandola tiroidea. La loro presenza indica la probabile progressione della malattia.
  • La presenza di gozzo.
  • La presenza di sintomi caratteristici dell'ipotiroidismo.
  • Fino a 65 anni e colesterolo alto e trigliceridi.

I preparati di L-tiroxina sono una terapia sostitutiva nel trattamento delle condizioni ipotiroidee. La dose del farmaco viene selezionata individualmente in base alla gravità. Dopo diversi mesi di trattamento, la maggior parte ha una dinamica positiva prima e dopo il trattamento: i livelli di TSH si normalizzano, la salute migliora, il colesterolo totale e il colesterolo lipoproteico a bassa densità diminuiscono e l'aspetto del paziente cambia.

Ipotiroidismo Foto prima e dopo il trattamento

Il fabbisogno giornaliero di L-tiroxina è di 0,8-1,6 μg per kg di peso corporeo. Le dosi iniziali possono essere 50-125 mcg al giorno. La dose iniziale nelle persone di età pari o superiore a 60 anni non è superiore a 50 μg / die e in presenza di patologie cardiache sono prescritte anche dosi iniziali più basse per prevenire l'ischemia. Il trattamento è finalizzato al raggiungimento di valori TSH standard. Nei pazienti di età compresa tra 60 e 75 anni, si dovrebbe cercare di raggiungere un livello di TSH di almeno 3-4 mU / l, e nei pazienti più anziani - 4-6 mU / l.

I pazienti che hanno iniziato a prendere levotiroxina devono determinare il livello di TSH ogni anno. È importante evitare un'eccessiva soppressione del TSH quando il livello ormonale scende al di sotto di 0,1 ME / L, che si verifica con un trattamento ad alte dosi, poiché un sovradosaggio aumenta il rischio di eventi avversi (ictus, fibrillazione atriale, osteoporosi). Allo stesso tempo, il paziente deve sapere che l'assunzione di levotiroxina con il cibo e alcuni farmaci ne compromette l'assorbimento. Tali farmaci includono calcio, idrossido di alluminio, solfato di ferro, sucralfato. Pertanto, se necessario, si consiglia di assumere tali farmaci per osservare un intervallo di 4 ore tra di loro..

Il trattamento dell'ipotiroidismo tiroideo nelle donne ha alcune caratteristiche. Prima di tutto, dovrebbero essere evitati un sovradosaggio di levotiroxina e una diminuzione non normale dei livelli di TSH. Ciò è dovuto al fatto che nelle donne anziane e nel periodo postmenopausale, un eccesso di levotiroxina provoca l'osteoporosi. A questo proposito, devi assumere calcio e vitamina D, ma ricorda che il calcio altera l'assorbimento della L-tiroxina e osserva l'intervallo di tempo.

Nel trattamento complesso, viene indicato l'olio di pesce, sebbene nella sua forma pura sia stato distribuito come farmaco in passato quando non c'erano alternative. Utilizzando olio di pesce, sono state eliminate le carenze di ipovitaminosi D, A e omega-3. Attualmente, l'olio di pesce può essere acquistato in capsule, ad esempio Biofischenol (Omega 3 + D3).

Per quanto riguarda l'assunzione di omega-3, questi farmaci sono indicati per i disturbi del metabolismo lipidico - ipercolesterolemia, trigliceridemia e bassi livelli di lipoproteine ​​ad alta densità. Molte aziende farmaceutiche producono questo integratore alimentare e non sarà difficile acquistarlo. La vitamina D è necessaria per migliorare la funzione tiroidea, viene utilizzata come immunomodulatore e ha un effetto positivo sul decorso della tiroidite autoimmune. La sua carenza è associata allo sviluppo della tiroidite autoimmune con ridotta funzione ghiandolare - la tiroidite autoimmune si sviluppa con ipotiroidismo subclinico e palese. Attualmente, la vitamina D può essere acquistata sotto forma di farmaci moderni (Aquadetrim, Vigantol, Detrimax, Ultra D).

L'uso del selenio può aumentare l'efficacia del trattamento della tiroidite autoimmune con ipotiroidismo. Il tasso di consumo di selenio è di 50-200 mcg al giorno. È ingerito con cibo e si trova in burro, uova, pesce, semi di girasole, molluschi, spinaci, aglio, prodotti a base di carne, cavolo, riso integrale, piantine di grano, noci del Brasile. Una dieta normale non fornisce un apporto sufficiente, inoltre, si deve tener conto del cattivo assorbimento. Pertanto, le persone con malattie della tiroide devono assumere preparati di selenio.

Trattamento dell'ipotiroidismo con rimedi popolari

Con pronunciati cambiamenti nelle analisi, il trattamento con i rimedi popolari è inefficace. Possono essere utilizzati solo sullo sfondo della terapia sostitutiva. Nessun rimedio a base di erbe può causare la produzione di ormoni nella ghiandola nella quantità necessaria per il normale funzionamento di tutti gli organi e sistemi e normalizzare il livello di ormone stimolante la tiroide, pertanto è inutile trattarli. I preparati a base di erbe miglioreranno leggermente le condizioni generali, elimineranno i sintomi (gonfiore, irritabilità), ma non possono compensare la perdita della funzione della ghiandola - è necessario solo un trattamento ormonale sostitutivo. Ciò è evidenziato dalle recensioni dei pazienti, che possono essere trovate dalla query "ipotiroidismo, forum".

Alcune recensioni sul trattamento dell'ipotiroidismo con rimedi popolari si riducono al fatto che nella maggior parte dei casi, con una forma subclinica della malattia, è stato utilizzato il cinquefoil bianco. L'erba di questa pianta è una fonte di oligoelementi, iodio e acido anionico. Il contenuto in esso di selenio, magnesio, zinco supera il contenuto degli stessi elementi in altre piante di 1,7: 4,0: 3,7 volte. I pazienti producevano erba e assumevano la forma di un decotto. Questa malattia può essere curata per sempre? In questa condizione, è necessaria una terapia sostitutiva ormonale permanente, grazie alla quale è possibile ridurre al minimo le manifestazioni e migliorare la qualità della vita.

I dottori

Zhuravleva Irina Fedorovna

Soppa Oksana Yurievna

Kuznetsova Elena Yuryevna

Farmaco

  • Preparati di levotiroxina: L-tiroxina-acro, L-tiroxina Berlin-Chemie, L-tiroxina esalina, Eutirox, Bagotyrox, L-tiroxina-Farmak.
  • Combinazioni di L-tiroxina con iodio: Iodocomb, Iodtirox.
  • Preparati di selenio: Solgar Selenium, Selenium Asset, Complivit selenium, Vitamir Selenium, Selenium Forte con vitamina C.
  • Integratori Omega-3: Solgar Omega-3 Triple Strength, Doppelherz Asset Omega-3, Oceanol Omega-3, Biomax Omega-3.

Procedure e operazioni

Il trattamento chirurgico è indicato per lesioni maligne..

Ipotiroidismo nei bambini

Gli ormoni tiroidei sono importanti per lo sviluppo del sistema nervoso centrale del feto e la formazione di intelligenza in futuro già nel periodo di sviluppo intrauterino. Lo sviluppo del cervello dipende dal livello di T4 nel sangue. La tiroide e il segnalibro cerebrale si verificano a 3-4 settimane di sviluppo e una carenza di ormoni tiroidei in questo momento peggiora significativamente la differenziazione del cervello, ne interrompe lo sviluppo. Di conseguenza, l'architettura del cervello fetale cambia e le sue dimensioni diminuiscono. Durante la prima metà della gravidanza, il ferro nel feto non funziona, quindi lo sviluppo del cervello dipende dagli ormoni della madre. Ipotiroxinemia ha gli effetti più negativi nelle prime fasi. Quando la ghiandola fetale si è formata e sintetizza la giusta quantità di ormoni, l'ipotiroxinemia materna non influisce più sulla prognosi intellettuale del bambino.

Un'altra cosa è se la ghiandola fetale per qualche motivo non si sviluppa correttamente, il bambino avrà ipotiroidismo congenito. Le ragioni del suo sviluppo sono l'assenza totale o parziale della ghiandola, il danno intrauterino e una violazione della sintesi di ormoni determinati geneticamente. Sono state riscontrate mutazioni nei geni della perossidasi tiroidea e del gene della tireoglobulina, che porta a una riduzione dell'assorbimento di iodio da parte delle cellule ghiandolari, a una ridotta organizzazione dello ioduro e, di conseguenza, a una diminuzione della formazione ormonale.

Come accennato in precedenza, l'ipotiroidismo congenito nei bambini è un problema serio, quindi è importante rilevarlo al più presto. Lo screening neonatale dell'ipotiroidismo viene effettuato in più fasi:

  • Nell'ospedale di maternità, il sangue viene prelevato dal tallone e inviato al centro genetico medico. I campioni di sangue in cui il livello di TSH è superiore al normale vengono ricontrollati. Se un TSH di oltre 50 mIU / L in un neonato suggerisce ipotiroidismo e con un TSH di oltre 100 mIU / L, la probabilità di una malattia.
  • Nella clinica per bambini, a seguito di ripetuti test, viene stabilita la diagnosi finale e il bambino viene monitorato.

L'ipotiroidismo nei neonati può essere sospettato dalla presenza di:

  • Peso alla nascita pesante.
  • Gonfiore del viso e delle palpebre.
  • Lingua spalancata.
  • Scarico tardivo del cordone ombelicale.
  • Scarico tardivo di meconio nei neonati.
  • Ittero prolungato di neonati (più di 7 giorni).
  • Voci basse e aspre.

I sintomi dell'ipotiroidismo nei bambini comprendono anche un lieve riflesso di suzione, letargia, pelle pallida, affaticamento, ernia ombelicale, un grande bisogno di sonno e riflessi lenti. Se il trattamento non viene eseguito, l'ipotiroidismo nei bambini progredisce in 3-6 mesi: l'appetito del bambino diminuisce, si nota uno scarso aumento di peso, si verificano flatulenza e costipazione, ipotermia (mani fredde, piedi). I sintomi dell'ipotiroidismo nei bambini fino a un anno includono manifestazioni epidermiche: grave secchezza e desquamazione della pelle, capelli fragili e opachi. Già a questa età, l'ipotensione muscolare, lo sviluppo psicomotorio ritardato e la dentizione successiva vengono alla ribalta.

Il ritardo dei nuclei di ossificazione porta al fatto che lo scheletro del bambino è in ritardo nello sviluppo, i bambini iniziano a sedersi tardi. Praticamente il bambino non cresce (si sviluppa il nanismo tiroideo) e la grande fontanella si chiude tardi (a 8-10 mesi). Un cambiamento nello stato dei muscoli scheletrici può essere osservato dalla letargia e dalla rapida stanchezza del bambino. Forma una certa impostazione del corpo: una forte lordosi lombare e glutei prominenti. L'arretrato di crescita scheletrica e ipotensione muscolare causa un forte ritardo nello sviluppo fisico. I sintomi di danno al sistema nervoso centrale si manifestano con inibizione e disturbi dello sviluppo mentale.

Per stabilire una diagnosi, è sufficiente determinare TSH (livello aumentato) e T4 (livello ridotto). Nei bambini, TSH fino a 20,0 mU / l è considerato un'opzione della norma, se è superiore a 20,0 mU / l, i test vengono ripetuti in dinamica. Con TSH superiore a 50,0 mU / esiste già il sospetto di una malattia e superiore a 100,0 - la presenza di ipotiroidismo congenito.

Il trattamento della tiroide viene avviato immediatamente dopo la diagnosi. Già con un aumento del TSH da 50 a 100 mU / L, viene prescritto un trattamento, senza attendere i risultati ripetuti dello studio. Una settimana dopo l'inizio del trattamento, vengono eseguiti test di controllo - con risultati normali, il trattamento viene interrotto e continuato con livelli elevati di TSH. Ulteriori studi di controllo vengono effettuati ogni 2-3 mesi fino all'anno di vita del bambino e dopo l'anno - ogni 4 mesi. Ai bambini, come agli adulti, viene prescritta la L-tiroxina, ma la condizione principale dovrebbe essere l'assenza di lattosio nella preparazione. I bambini piccoli vengono schiacciati e la dose iniziale è di 12,5 mcg al giorno.

Il forum conferma la conclusione che la correzione ormonale nelle prime fasi influenza lo sviluppo fisico e mentale dei bambini. Lo sviluppo normale è possibile solo se il trattamento è iniziato nel primo mese di vita. Senza trattamento, i bambini diventano ritardati mentali e bassi.

L'efficacia del trattamento è determinata dalle condizioni del bambino, dalla sua crescita e dai cambiamenti nello scheletro, nello sviluppo fisico e mentale. Per prevenire l'anemia, ai bambini vengono prescritti farmaci antianemici (ferro, acido folico, vitamine B1, B12). I corsi sono trattati con farmaci con acido alfa-lipoico, epatoprotettori, farmaci nootropici ed enzimatici. Conduzione di esercizi fisici e corsi di massaggio.

Il processo infermieristico (tecnologia dell'assistenza infermieristica) per tali neonati è:

  • Nel mantenere la temperatura di comfort nella stanza e mantenere caldi i neonati, in particolare gli arti, perché i bambini hanno freddo e hanno mani e piedi costantemente freddi.
  • Monitoraggio costante dell'impulso, della temperatura e della frequenza delle feci.
  • Un'attenta cura della pelle del neonato, poiché i cambiamenti della pelle (secchezza, desquamazione, tendenza all'irritazione) in questa condizione richiedono cure speciali. Vengono utilizzati cosmetici idratanti e ammorbidenti per bambini (crema, emulsione per il corpo, olio).
  • Controllo settimanale della pesatura.

Ipotiroidismo in gravidanza

La capacità della funzione riproduttiva di una donna dipende dall'equilibrio degli ormoni tiroidei. Nelle donne, gli ormoni tiroidei influenzano la pubertà, l'ovulazione, la funzione mestruale, lo sviluppo della gravidanza fisiologica. La gravidanza con ipotiroidismo tiroideo è rara, quindi, con difficoltà di concepimento, è necessario controllare la funzione della ghiandola. Il corso della gravidanza stessa, se si verifica, arriva con complicazioni dell'ipofunzione tiroidea.

Durante la gravidanza, i fattori influenzano la funzione della ghiandola. La gonadotropina corionica umana (prodotta durante la gravidanza) ha una struttura simile all'ormone stimolante la tiroide. Pertanto, stimola ulteriormente la ghiandola tiroidea a produrre ormoni, il che a sua volta porta a una diminuzione dei livelli di TSH. All'aumentare della gravidanza (nel secondo trimestre), i livelli di TSH si normalizzano.

La presenza di ipotiroidismo sia subclinico che manifesto ha conseguenze irreversibili per il feto e le funzioni cerebrali. Le prime 16 settimane di ferro fetale sono ancora formate e il suo sviluppo si verifica sotto l'influenza degli ormoni madri. Se con l'ipotiroidismo rilevato la madre non compensa la necessità di ormoni, quindi oltre alla patologia della gravidanza stessa, potrebbero esserci conseguenze per il bambino: diminuzione dell'intelligenza, varie malformazioni, basso peso alla nascita e rischio di mortalità infantile. Le donne con ipotiroidismo non compensato hanno emorragie, distacco di placenta, parto prematuro, aumento della pressione e spesso è necessario un taglio cesareo.

Dato il significato degli effetti dell'ipotiroidismo sulla donna incinta e sul feto, tutte le donne durante la gravidanza, immediatamente dopo averlo confermato e in dinamica durante la gravidanza, devono necessariamente determinare il livello di TSH. Concentrarsi sui seguenti valori del livello di TSH:

  • nel primo trimestre di 0,1-2,5 mIU / l;
  • nel secondo trimestre, 0,2-3;
  • nel terzo trimestre di 0,3-3,5.

Tutti i valori di TSH che superano i limiti superiori sono considerati ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza, che è soggetto a correzione da parte degli ormoni. Le dosi iniziali nelle donne in gravidanza sono le stesse - da 50-125 mcg / giorno. In questo caso, è necessario prestare attenzione per evitare il sovradosaggio, che è associato a esiti avversi della gravidanza. Il livello di TSH viene prima monitorato ogni 1-1,5 mesi e nelle fasi avanzate ogni 3 mesi.

Le donne in gravidanza necessitano di una correzione parallela della carenza di iodio prescrivendo preparati di ioduro di potassio (ad esempio, iodomarina), dato che le donne in gravidanza sono vulnerabili alla carenza di iodio. La carenza di iodio ha un effetto negativo sullo sviluppo neuropsichiatrico (rallentamento dello sviluppo mentale e fisico). Tutte le donne in gravidanza devono consumare 250 mcg di iodio.

Dieta

Dieta per ipotiroidismo tiroideo

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 3 settimane
  • Date: costantemente
  • Il costo dei prodotti: 1480-1660 rubli a settimana

Una nutrizione completa e corretta è importante in questa patologia. Viene mostrata una dieta con una limitazione di carboidrati e grassi, allo stesso tempo, i pazienti dovrebbero consumare una maggiore quantità di proteine ​​(120-140 g).

I frutti di mare sono indispensabili per questa patologia, poiché contengono gli oligoelementi necessari, sono a basso contenuto calorico, che è importante per mantenere il peso normale. Il secondo importante componente della nutrizione dovrebbe essere la verdura in qualsiasi preparazione, frutta fresca e cereali integrali.

Altrettanto importante nella nutrizione è la vitamina A, che è contenuta in oli vegetali, verdure fresche e frutta (carote, pomodori, pesche, zucche, peperoni, albicocche, meloni), noci e verdure. Dato che i pazienti sono inclini a costipazione, la loro dieta dovrebbe contenere la maggior parte di frutta e verdura, succhi di polpa, crusca, pane con crusca e frutta secca che migliorano la motilità intestinale (prugne, albicocche secche, datteri, fichi).

Se i preparati di iodio, che possono causare un sovradosaggio, non sono sempre indicati per l'ipotiroidismo, nella dieta dei pazienti dovrebbero essere presenti prodotti contenenti iodio. Prima di tutto, è pesce e frutti di mare. Il pesce (sgombro, aringa, fegato di merluzzo e merluzzo) contiene anche una grande quantità di olio di pesce, che è una miscela di acidi oleico e palmitico, nonché acidi grassi polinsaturi dei gruppi omega-3 e omega-6. Il valore principale dei grassi di pesce sono gli acidi grassi omega-3, poiché prevengono lo sviluppo di aterosclerosi, malattie cardiovascolari e riducono il rischio di diabete. Nell'olio di pesce sono presenti anche iodio, bromo e fosforo, ma in piccole quantità, quindi non possono avere un effetto terapeutico. Del gruppo ortofrutticolo, lo iodio contiene barbabietole, ravanelli, banane, ribes, lattuga, carote, uva, mele, asparagi, fagioli, cachi, melone, pomodori, patate, limone, albicocca, spinaci, cavoli, prugne, mirtilli rossi, cipolle fragole rabarbaro. Le noci e i pinoli ne sono ricchi..

Il problema principale dei pazienti è il sovrappeso. Esiste un legame tra gli ormoni della ghiandola e l'obesità. Il livello dell'ormone stimolante la tiroide nell'obesità è spesso aumentato, il che è associato all'azione della leptina e ciò complica in qualche modo il trattamento dell'ipotiroidismo. I pazienti con ipotiroidismo e obesità presentano cambiamenti nello spettro lipidico - aumento del colesterolo totale e dell'LDL.

Il consiglio di un endocrinologo su come perdere peso con l'ipotiroidismo è di aumentare il dispendio energetico osservando una dieta ipocalorica durante l'assunzione di preparati di tiroxina. Il farmaco stesso non ti darà l'opportunità di perdere peso - forse una leggera perdita di peso dopo l'inizio della loro somministrazione, ma ciò è dovuto alla perdita di liquidi in eccesso, non di grassi. Per ridurre il grasso corporeo, sono necessarie l'attività fisica quotidiana più una dieta e, se necessario, i farmaci per la perdita di peso che un endocrinologo consiglierà.

Prevenzione

  • L'inclusione di cibi ricchi di iodio nella dieta.
  • Esame delle donne in gravidanza per identificare una forma subclinica della malattia, seguita da trattamento. Queste misure impediscono lo sviluppo di ipotiroidismo congenito in un bambino.
  • Trattamento tempestivo della tiroidite, che in casi avanzati acquisisce un decorso cronico con fibrosi e ipotiroidismo. Per prevenire la tiroidite, è importante prevenire le malattie infettive e virali.
  • Dopo tiroidectomia o trattamento con iodio radioattivo, i pazienti devono monitorare attentamente il livello di ormoni ed essere sotto controllo medico.

Conseguenze e complicazioni

Qual è il pericolo di ipotiroidismo?

  • Il sistema nervoso centrale soffre - depressione e compromissione della memoria negli adulti. L'ipotiroidismo in gravidanza è pericoloso per lo sviluppo del feto, principalmente per lo sviluppo del suo sistema nervoso centrale. Con l'ipotiroidismo materno, i cambiamenti nel sistema nervoso centrale del feto sono irreversibili, quindi più tardi nei bambini c'è un ritardo nello sviluppo mentale fino al cretinismo.
  • Contribuisce allo sviluppo di dislipidemia e ipertensione, che causano la progressione dell'aterosclerosi e aumentano il rischio di malattie cardiovascolari, la sua progressione e la morte per malattie cardiovascolari. Allo stesso tempo, anche la forma subclinica è pericolosa, poiché esiste una connessione con colesterolo elevato di lipoproteine ​​a bassa densità e trigliceridi. La forma subclinica negli anziani è associata al rischio di sviluppare fibrillazione atriale.
  • L'osteoporosi progredisce.
  • Forse lo sviluppo di adenomymophophysis secondario.
  • Si sviluppa idropericardio, ascite, idrotorace. Queste complicanze si notano in casi gravi (mixedema). L'accumulo di liquido nella cavità pericardica si verifica più spesso ed è osservato nel 30-80% dei pazienti. L'effusione si accumula lentamente e il suo volume varia da un piccolo (10-30 ml) a 100-150 ml. Tuttavia, il tamponamento cardiaco è molto raro. Il liquido ascitico con ascite mixedema contiene grandi quantità di proteine.
  • Coma mixedema (ipotiroideo). Una grave complicazione che si verifica in forma acuta è la scompenso acuto. Si sviluppa sotto l'influenza di vari fattori provocatori: intossicazione, trauma, ipotermia, infarto del miocardio, polmonite negli anziani, ictus cerebrale, sanguinamento, anestesia, chirurgia, malattie infettive, situazioni stressanti e condizioni ipossiche. Di solito si sviluppa nelle donne di età in inverno. Viene eseguita la ventilazione artificiale, la terapia per infusione, i vasocostrittori, i corticosteroidi e i preparati di L-tiroxina sono prescritti per via endovenosa (o attraverso una sonda).
  • Diminuzione della fertilità nelle donne e negli uomini. La possibilità di gravidanza è drasticamente ridotta. Con una gravidanza esistente, esiste un alto rischio di aborto spontaneo e la nascita di un bambino di peso ridotto.

previsione

Con un trattamento adeguato e un'adeguata dose di farmaci ormonali sostitutivi, la prognosi è favorevole. Quindi, con una forma subclinica, si nota anche lo sviluppo inverso della dislipidemia. Con gravi complicazioni sotto forma di versamento pleurico, pericardico e ascite con la nomina di ormoni, il versamento scompare e i pazienti si riprendono rapidamente.

Il coma mixematoso è una grave complicazione dell'ipotiroidismo non trattato e non compensato a lungo termine. La depressione del SNC si sviluppa in coma. I pazienti vengono collocati nell'unità di terapia intensiva. La mortalità con esso raggiunge il 50-80%. Questa complicazione è molto rara al momento..

Elenco delle fonti

  • Dedov I.I., Melnichenko G.A., Fadeev V.V. Endocrinologia (libro di testo per studenti di medicina). - M. Medicine, 2000.
  • Fadeev V.V., Melnichenko G.A. Ipotiroidismo Una guida per i medici. - M.: “RCI Sovero Press”, 2002. - 216 p..
  • Troshina E.A., Aleksandrova G.F., Abdulkhabirova F.M., Mazurina N.V. Sindrome da ipotiroidismo nella pratica di un internista / Manuale metodologico per i medici. 2002.
  • Fadeev V.V. Concetti moderni per la diagnosi e il trattamento dell'ipotiroidismo. - Problemi di endocrinologia. Volume 50. N. 2. 2004.
  • Levchenko I.A., Fadeev V.V. Problemi di endocrinologia - 2002. - T. 48. - No. 2. - P. 13 - 22.

Formazione: Diplomato presso la Sverdlovsk Medical School (1968-1971) con una laurea in Paramedico. Si è laureato presso l'Istituto medico di Donetsk (1975 - 1981) con una laurea in epidemiologo, igienista. Ha completato gli studi post-laurea presso l'Istituto centrale di ricerca di epidemiologia di Mosca (1986 - 1989). Titolo accademico - Candidato di scienze mediche (titolo conseguito nel 1989, difesa - Istituto centrale di ricerca di epidemiologia, Mosca). Numerosi corsi di formazione continua in epidemiologia e malattie infettive.

Esperienza lavorativa: lavoro come capo del dipartimento di disinfezione e sterilizzazione 1981 - 1992 Lavoro come capo del dipartimento di infezioni particolarmente pericolose 1992-2010 Insegnamento presso l'Istituto medico 2010-2013.

Commenti

Nessuno è al sicuro da problemi con la ghiandola tiroidea. Nonostante una corretta alimentazione, uno stile di vita sano, anche la sfortuna mi ha tenuto al sicuro. Dopo il parto, è andata dal medico con lamentele di debolezza, aumento di peso incontrollato, gonfiore. Il mio problema si chiama ipotiroidismo e ho dovuto sopportarlo. Non immediatamente, ma ho deciso di assumere ormoni. È solo peggiorato. Pertanto, l'endocrinologo ha selezionato un peptide non ormonale: la tiramina. Poi mi ha aiutato a tornare alla vita normale. Dopo il terzo ciclo, il peso si è stabilizzato, il gonfiore è scomparso e il ciclo è tornato alla normalità. Capisco di essere a rischio. Ed è troppo presto per parlare del pieno recupero. Bevo Tiramine per la prevenzione. È molto meglio che assumere ormoni per la vita..