Eritropoietina (eritropoetina)

L'eritropoietina è un liofilizzato da cui viene preparata una soluzione per la somministrazione i / mo iv. L'agente a base di beta epoetina è un ormone renale ricombinante che aumenta il numero di reticolociti, globuli rossi e favorisce la formazione di emoglobina nelle cellule.

L'eritropoietina viene utilizzata per tutti i tipi di anemia. Con l'intolleranza al farmaco o il suo uso improprio, può svilupparsi un infarto o un ictus. Pertanto, il farmaco viene erogato solo per scopi medici.

Composizione e forma di rilascio

L'eritropoietina viene prodotta sotto forma di concentrato secco, da cui viene preparata una soluzione per la somministrazione i / mo iv. In 1 ml di liquido medicinale è presente l'epoetina beta in una quantità di 2000 UI o 500 UI.

  • Citrato isotonico - E 330
  • Natrii chloridum
  • acqua
  • E 331
  • Soluzione di proteine ​​di albumina.

Una soluzione incolore è stata posta in fiale (1 ml ciascuna). Una confezione di carta spessa può contenere 5 o 10 fiale.

Un'altra forma del farmaco è l'eritropoietina alfa. La soluzione contiene 20.000 o 10.000 UI di epoetina.

  • E 433
  • Acqua per iniezione
  • Idrogeno fosfato di sodio
  • Cloruro di sodio.

La soluzione incolore è confezionata in fiale (10.000 unità), flaconcini (10.000 unità, 4.000 unità, 2.000 unità), siringhe (1.000 unità - 4.000 unità).

Proprietà farmacologiche

Epoitin beta è una glicoproteina che attiva la mitosi, l'eritropoiesi e favorisce la formazione dei globuli rossi. L'eritropoietina ricombinante viene prodotta nelle cellule vertebrate, dove è stato introdotto un gene che blocca l'epoitina umana.

L'epoetina beta è simile all'eritropoietina prodotta nel corpo umano. Dopo aver applicato la soluzione, l'ematocrito e l'emoglobina aumentano.

Se usi l'epoetina beta nel trattamento delle giovani donne, il loro ciclo mestruale sta migliorando. Ma aumenta anche il rischio di gravidanza, quindi durante il trattamento è necessario usare contraccettivi.

Durante la terapia con l'uremia, non è consigliabile svolgere attività mentale complessa e gestire il trasporto, a causa di una maggiore probabilità di sviluppare ipertensione.

L'uso dell'eritropoietina stimola la circolazione sanguigna nei tessuti e migliora l'attività cardiaca. La somministrazione di epoetina è efficace per l'anemia associata a insufficienza renale. Tuttavia, con l'uso prolungato del farmaco, possono formarsi anticorpi neutralizzanti verso i suoi componenti con la conseguente insorgenza di eritroblastopenia.

Con l'uso i / m della soluzione, l'emivita richiede fino a 6 ore. Con l'uso prolungato del farmaco, il contenuto dei suoi componenti di base nel plasma diventa massimo 12-28 ore dopo l'uso. T ½ - dalle 13 alle 28 ore.

Con l'on / nell'introduzione di T1 / 2 richiede 4-12 ore. Con l'uso v / m, la biodisponibilità è del 25-40%.

Indicazioni e controindicazioni per l'uso

L'eritropoietina viene utilizzata a scopi profilattici e terapeutici in caso di anemia di varie eziologie, inclusa la sindrome ematologica nell'insufficienza renale cronica e l'IDA nei pazienti in emodialisi..

Inoltre, il farmaco viene utilizzato per l'anemia, accompagnato dalle seguenti condizioni:

  • Mieloma
  • La presenza di grandi tumori trattati con chemioterapia
  • Leucemia linfocitica
  • NHL
  • Carenza di eritropoietina.

L'eritropoietina è prescritta per aumentare la quantità di sangue donato per la trasfusione di sangue. La soluzione viene anche utilizzata per prevenire l'anemia nei bambini prematuri..

  • Controindicazioni:
  • Intolleranza all'epoetina
  • Attacco di cuore
  • Cardiopatia ischemica
  • Gravidanza
  • Grave malattia vascolare
  • Ictus
  • Eritroblastopenia che si verifica dopo l'assunzione di epoetina
  • porfiria
  • Trombosi
  • Ipertensione
  • lattazione.

L'eritropoietina non è raccomandata per l'uso in tumori di natura maligna, epilessia, nefrosclerosi, trombocitosi, disfunzione renale.

Il trattamento sarà inefficace in caso di carenza di ferro, processo infiammatorio o infettivo acuto ed emolisi, in cui viene rilasciata l'emoglobina.

Istruzioni per l'uso

Il costo del farmaco è di 7300 rubli. Il prezzo del farmaco - da 4422 rubli.

Le istruzioni per l'uso affermano che l'eritropoietina viene utilizzata iv o s / c. La somministrazione endovenosa del farmaco dovrebbe durare circa due minuti. Con l'emodialisi, il farmaco viene utilizzato nella fase finale della procedura e viene somministrato attraverso uno shunt artero-venoso..

Negli adulti con insufficienza renale cronica e anemia, l'eritropoietina viene somministrata per via sottocutanea tre volte alla settimana. Dosaggio - 20 UI / kg. Se l'ematocrito è inferiore allo 0,5%, la quantità di agente aumenta di 20 UI / kg ogni 30 giorni. La dose massima è di 720 UI / kg.

Con il trattamento di mantenimento, si ottiene una quantità iniziale di eritropoietina con ematocrito del 30% introducendo un dosaggio di ½ dall'iniezione precedente. Quindi la dose viene selezionata per ciascun paziente individualmente. L'aggiustamento del dosaggio viene effettuato ogni 7-14 giorni..

Con anemia nei bambini, la dose viene selezionata in base all'età del bambino. La durata della terapia è permanente. Puoi interrompere il trattamento in qualsiasi momento..

  • Anemia nei neonati prematuri - i / m 250 UI / kg tre volte a settimana. Il medicinale inizia a essere usato il 3 ° giorno dopo la nascita. La terapia dura un mese e mezzo.
  • Anemia simile al tumore: 450 UI / kg una volta alla settimana. In caso di fallimento del trattamento, la dose può essere raddoppiata. Tempo di terapia - fino a 21 giorni.
  • Anemia con mieloma, leucemia, linfoma - s / c 450 UI / kg una volta ogni 7 giorni o 3-7 volte a settimana. Se necessario, la dose può essere aumentata a 900 UI / 1 kg.

In preparazione per una trasfusione del proprio sangue, l'eritropoietina viene somministrata in qualsiasi modo due volte a settimana per un mese. Quando l'ematocrito è superiore al 33%, la soluzione può essere introdotta nella fase finale della procedura.

La dose più alta alla settimana per somministrazione endovenosa è di 1600 UI / 1 kg di peso. La quantità massima per l'uso IM è di 1200 UI / 1 kg.

L'eritropoietina viene spesso utilizzata nel bodybuilding per una migliore nutrizione dei tessuti. L'importo varia da 50 a 300 PEZZI / kg. L'eritropoietina negli sport può essere continuamente utilizzata per non più di 1,5 mesi.

Effetti collaterali, overdose, interazioni

A causa della somministrazione di farmaci i / mo iv, le eritropoietine possono provocare una serie di reazioni negative. Questa è iperkaliemia, encefalopatia, trombocitosi, emicrania, anafilassi.

Altri effetti collaterali:

  • Eruzione cutanea
  • Brividi
  • Coscienza offuscata
  • Ipertensione
  • spasmi
  • Febbre
  • Osalgia
  • dislalia.

Un sovradosaggio si manifesta con un improvviso aumento dell'ematocrito e dell'emoglobina nel sangue, ipertensione, eritrocitosi. Il trattamento consiste nell'utilizzare la flebotomia e rimuovere il liquido in eccesso dal corpo..

Interazione dell'eritropoietina con altri farmaci:

  • Soluzioni medicinali - può ridurre l'efficacia dell'epoetina
  • Ciclosporina: aumenta il legame dei globuli rossi, che richiede un aggiustamento della dose.

Analoghi

Eritropoietina - Recormon

Produttore: Roche Diagnostic, Germania

Prezzo - da 1060 rubli

Descrizione: la soluzione viene utilizzata per trattare e prevenire l'anemia

Pro: può essere trasportato senza frigorifero, efficienza

Contro: il prezzo, molti effetti collaterali, dopo l'introduzione, le reazioni negative locali spesso si verificano sotto forma di prurito, arrossamento e gonfiore, possono scatenare un ictus o un infarto.

Epostim

Produttore - Pharmapark, Russia

Prezzo - 3800 rubli

Descrizione: la soluzione viene utilizzata per l'anemia nei neonati prematuri, per tumori maligni, mieloma, leucemia, deficit di eritropoietina

Pro: elimina rapidamente i segni di anemia, aumenta la circolazione sanguigna nei tessuti

Contro - costo, le fiale sono scomode da aprire, non possono essere utilizzate per malattie del cuore e dei vasi sanguigni.

Eritropoietina 2000 UI / ml, 1 ml di soluzione n. 10 per somministrazione endovenosa e sottocutanea

Eritropoietina - uno stimolatore dell'ematopoiesi.

Ingrediente attivo: epoetin beta (epoetin beta)

Produttore: BINNOFARM ZAO (Russia)


Forma e composizione di rilascio L'eritropoietina è disponibile come soluzione per somministrazione endovenosa (iv) e sottocutanea (s / c): liquido trasparente incolore [500 UI (unità internazionale) o 2000 UI in fiale da 1 ml, 5 fiale in anello confezioni cellulari, in un fascio di cartone da 1 o 2 confezioni]. In 1 ml di soluzione contiene: principio attivo: epoetina beta (eritropoietina umana ricombinante) 500 ME o 2000 ME; componenti ausiliari: tampone isotonico citrato (cloruro di sodio, citrato di sodio, acqua per preparazioni iniettabili, acido citrico), soluzione di albumina al 10%. Proprietà farmacologiche Farmacodinamica L'eritropoietina - un farmaco per aumentare il livello di emoglobina ed ematocrito nel corpo, migliorare la funzione cardiaca e l'afflusso di sangue ai tessuti. Il principio attivo è l'epoetina beta; essendo una glicoproteina, nelle sue proprietà e composizione biologiche e immunologiche è identica all'eritropoietina umana naturale. L'epoetina beta ha la capacità di stimolare specificamente il processo di ematopoiesi nel corpo, attiva la mitosi e la maturazione degli eritrociti dalle cellule progenitrici della serie di eritrociti. La sintesi dell'epoetina beta ricombinante si verifica nelle cellule di mammifero in cui è inserito un gene con il codice dell'eritropoietina umana. L'effetto terapeutico più pronunciato dell'eritropoietina si manifesta nell'anemia causata da insufficienza renale cronica. L'uso a lungo termine del farmaco in rari casi può causare la formazione di anticorpi che neutralizzano l'effetto dell'epoetina beta e contribuiscono allo sviluppo dell'aplasia parziale dei globuli rossi. Farmacocinetica La biodisponibilità dell'eritropoietina con somministrazione sc è del 25–40%. L'emivita per la somministrazione endovenosa va da 4 a 12 ore, con la somministrazione di s / c è di 13-28 ore. Indicazioni per l'uso Secondo le istruzioni, l'eritropoietina è indicata per la prevenzione e il trattamento dell'anemia nelle seguenti malattie e condizioni: trattamento dell'anemia dovuta a insufficienza renale cronica, anche in pazienti sottoposti a dialisi; prevenzione e trattamento dell'anemia negli adulti con tumori solidi sottoposti a chemioterapia con platino in una dose ciclica che può causare anemia; trattamento dell'anemia negli adulti con relativa insufficienza di eritropoietina endogena in terapia antitumorale per mieloma, linfomi non Hodgkin a bassa malignità, leucemia linfocitica cronica; prevenzione dell'anemia nei neonati pretermine nati prima della 34a settimana del periodo di gestazione con un peso corporeo di 0,75-1,5 kg. Inoltre, l'eritropoietina viene utilizzata per aumentare il volume del sangue donato destinato all'autotrasfusione. Aplasia parziale dei globuli rossi controindicazioni sullo sfondo della precedente terapia con farmaci beta epoetina; mancanza della capacità di condurre un'adeguata terapia anticoagulante; ipertensione arteriosa incontrollata; un periodo di un mese dopo l'infarto del miocardio; angina pectoris instabile; aumento del rischio di trombosi venosa profonda, tromboembolia durante la raccolta del sangue prima dell'intervento chirurgico; porfiria; ipersensibilità ai componenti del farmaco. Si deve usare cautela quando si usa l'eritropoietina in pazienti con anemia moderata senza carenza di ferro, con anemia falciforme, anemia refrattaria, neoplasie maligne, trombosi nell'anamnesi, trombocitosi, insufficienza epatica cronica, epilessia, nefrosclerosi e 50 pazienti con autotrasfusione. Durante la gravidanza e l'allattamento, l'uso dell'eritropoietina è indicato solo in casi eccezionali, se, secondo il medico, l'effetto atteso supera la possibile minaccia per la madre e il feto / bambino. Istruzioni per l'uso dell'eritropoietina: metodo e dosaggio La soluzione di eritropoietina viene utilizzata per somministrazione sottocutanea e endovenosa. Più preferibilmente somministrazione sc. Con la somministrazione endovenosa, la dose della soluzione deve essere somministrata entro 2 minuti. L'eritropoietina viene somministrata ai pazienti in emodialisi al termine di una sessione di dialisi attraverso uno shunt artero-venoso. Il medico stabilisce individualmente il dosaggio, il regime di trattamento e la durata della terapia, tenendo conto della natura della malattia e delle indicazioni cliniche del paziente. Regime posologico raccomandato di eritropoietina per adulti nel trattamento dell'anemia nell'insufficienza renale cronica: terapia iniziale (stadio di correzione): somministrazione sc - basata su 20 UI per 1 kg di peso corporeo del paziente 3 volte a settimana. In assenza di un sufficiente aumento dell'ematocrito (inferiore allo 0,5% alla settimana), è indicato un aumento di una singola dose di 20 UI per 1 kg di peso corporeo ogni 4 settimane. Una dose settimanale del farmaco può essere somministrata una volta o uniformemente distribuita nelle amministrazioni quotidiane. In / nell'introduzione - basato su 40 UI per 1 kg di peso corporeo 3 volte a settimana. Con un aumento insufficiente del livello di ematocrito dopo 4 settimane di terapia, una singola dose può essere aumentata a 80 UI per 1 kg di peso. Se necessario, una singola dose può essere ulteriormente aumentata 1 volta in 4 settimane di 20 UI per 1 kg di peso. La dose settimanale massima per qualsiasi metodo di somministrazione non deve superare 720 UI per 1 kg di peso corporeo del paziente; terapia di mantenimento: dose iniziale - il mantenimento di un ematocrito del 30–35% si ottiene somministrando una dose di ½ dalla precedente iniezione. Successivamente, il dosaggio viene selezionato individualmente, regolandolo una volta ogni 1-2 settimane. La dose è prescritta per il trattamento dei bambini tenendo conto dell'età del bambino, di norma, più è vecchio il bambino, più bassa è la dose richiesta. Si consiglia di iniziare il trattamento con il regime raccomandato. La durata del trattamento è per tutta la vita; puoi interrompere la terapia in qualsiasi momento. Dosaggio raccomandato di eritropoietina: prevenzione dell'anemia nei neonati prematuri: s / c - 250 UI per 1 kg di peso corporeo 3 volte a settimana. È necessario iniziare la somministrazione del farmaco dal terzo giorno di vita del bambino e continuare per 6 settimane; prevenzione e trattamento dell'anemia nei pazienti con tumori solidi sottoposti a chemioterapia con farmaci al platino (la somministrazione del farmaco viene mostrata solo a livello di emoglobina prima che la chemioterapia non sia superiore a 130 g / l): la dose iniziale è di 450 UI per 1 kg di peso corporeo alla settimana. Con un aumento insufficiente del livello di emoglobina dopo 4 settimane di terapia, la dose del farmaco viene raddoppiata. La durata del trattamento dopo la chemioterapia non è superiore a 3 settimane. Se il livello di emoglobina durante il primo ciclo di chemioterapia diminuisce di oltre 10 g / l, potrebbe non essere pratico usare ulteriormente il farmaco. Non è possibile consentire un aumento del livello di emoglobina nell'arco di 4 settimane di oltre 20 g / le il suo eccesso di 140 g / l. Se entro 4 settimane il livello di emoglobina è aumentato di oltre 20 g / l, la dose deve essere ridotta del 50%. A un livello di concentrazione di emoglobina superiore a 140 g / l, è necessaria una sospensione temporanea del farmaco. Dopo aver raggiunto un livello di emoglobina nel sangue inferiore a 120 g / l, il trattamento deve essere ripreso ad una dose corrispondente a ½ della precedente dose settimanale; trattamento dell'anemia sullo sfondo della carenza di eritropoietina endogena nel mieloma, linfoma non Hodgkin a bassa malignità o leucemia linfatica cronica: la dose iniziale è s / c sulla base di 450 UI per 1 kg di peso corporeo alla settimana, la dose può essere suddivisa in 3 o 7 iniezioni. Con un aumento dell'emoglobina dopo 4 settimane di terapia a 10 g / l, il trattamento deve essere continuato alla stessa dose. Se durante questo periodo il livello di emoglobina aumenta di meno di 10 g / l, la dose settimanale può essere aumentata a 900 UI per 1 kg di peso corporeo. Nel caso in cui, dopo 8 settimane di utilizzo dell'eritropoietina, il livello di concentrazione dell'emoglobina non sia nemmeno aumentato di 10 g / l, l'ulteriore terapia è poco pratica e deve essere interrotta. Va tenuto presente che la reazione alla beta terapia con epoetina nella leucemia linfatica cronica si verifica 2 settimane dopo rispetto ad altre forme di neoplasie. Dopo la chemioterapia, il trattamento deve essere continuato per 4 settimane. La dose settimanale massima non è superiore a 900 UI per 1 kg di peso corporeo. Se il livello di emoglobina aumenta di oltre 20 g / l in 4 settimane di trattamento, il trattamento deve essere continuato ad una dose corrispondente a ½ della dose precedente. Se il livello di concentrazione di emoglobina nel plasma sanguigno è superiore a 140 g / l, il trattamento viene temporaneamente sospeso. È possibile riprendere l'uso dell'eritropoietina con un livello di emoglobina inferiore a 130 g / l, a condizione che l'anemia sia molto probabilmente causata dalla mancanza di epoetina beta. La dose è prescritta 2 volte in meno rispetto alla precedente dose settimanale. La preparazione dei pazienti per l'autoemotrasfusione viene effettuata mediante somministrazione endovenosa o sc del farmaco 2 volte a settimana per 4 settimane. La dose di eritropoietina viene determinata individualmente per ciascun paziente, poiché dipende dal volume stimato di sangue donato e dalla riserva endogena di globuli rossi del paziente. Se l'ematocrito è superiore al 33% e il prelievo di sangue è possibile senza preparazione preliminare, l'epoetina beta viene somministrata al termine della procedura. L'ematocrito nel corso della terapia non deve superare il 48%. La dose settimanale massima per la somministrazione endovenosa non deve superare 1600 UI per 1 kg di peso corporeo del paziente, con somministrazione di s / c - 1200 UI per 1 kg. Effetti collaterali dal sistema cardiovascolare: spesso - in pazienti con insufficienza renale cronica, c'è un aumento dell'ipertensione arteriosa esistente o un aumento della pressione sanguigna (BP); in alcuni casi - crisi ipertensiva; dal sistema nervoso: in alcuni casi - encefalopatia (inclusi mal di testa, disturbi del linguaggio e dell'andatura, convulsioni, confusione), dolori simili all'emicrania; dagli organi emopoietici: molto raramente - trombocitosi, complicanze tromboemboliche; altri: raramente - lo sviluppo di reazioni allergiche (eruzione cutanea, prurito, orticaria), reazioni nel sito di iniezione; in alcuni casi, reazioni anafilattoidi, sintomi simil-influenzali transitori (spesso all'inizio della terapia) sotto forma di malessere generale, febbre, brividi, mal di testa, dolore alle ossa e agli arti, aumento dei livelli di potassio e fosfato nel siero del sangue. Sintomi di overdose: ipertensione, iperemoglobinemia, eritrocitosi, un forte aumento dell'ematocrito. Trattamento: terapia sintomatica. Per abbassare l'emoglobina e l'ematocrito, è indicata la flebotomia. Con l'ipertensione, l'eccessiva idratazione dovrebbe essere esclusa; con l'eritrocitosi e l'iperidratazione, è richiesta la nomina di misure per promuovere la rimozione del liquido in eccesso. Precauzioni La prima dose di eritropoietina deve essere somministrata sotto la supervisione di un medico, poiché esiste il rischio di reazione anafilattoide. Lo scopo del farmaco è raggiungere un volume di ematocrito pari al 30–35% del plasma sanguigno o eliminare la necessità di trasfusioni di sangue. L'aumento dell'ematocrito non deve superare lo 0,5% a settimana. Non puoi superare il livello del suo contenuto nel 35%. L'uso di eritropoietina come droga da parte di persone sane può causare complicazioni potenzialmente letali a carico del sistema cardiovascolare a causa di un forte aumento dell'ematocrito. Il trattamento deve essere accompagnato da un monitoraggio settimanale della pressione arteriosa, un esame del sangue generale, compresa la determinazione del livello di conta piastrinica, ferritina, ematocrito. Durante le prime 8 settimane di terapia, è necessario contare gli elementi sagomati, in particolare le piastrine. Nel caso in cui la conta piastrinica superi la norma, il trattamento deve essere interrotto. Periodicamente durante il trattamento è necessario controllare il contenuto di potassio e fosfato nel siero del sangue. Con lo sviluppo dell'iperkaliemia, l'uso dell'eritropoietina deve essere annullato prima della normalizzazione del potassio nel sangue. Nei pazienti sottoposti a emodialisi, si raccomanda di monitorare attentamente la pressione sanguigna, aumentare la dose di eparina in conformità con un aumento dell'indice di ematocrito, una profilassi tempestiva della trombosi e una revisione precoce dello shunt. Quando si utilizza l'eritropoietina per aumentare il volume del sangue donato destinato all'autotrasfusione, i benefici dell'epoetina beta e l'aumento del rischio di tromboembolia dovrebbero essere precedentemente confrontati sullo sfondo del suo utilizzo. Pertanto, si raccomanda ai pazienti con un moderato grado di anemia con una concentrazione di emoglobina di 100–130 g / lo un ematocrito del 30–39% (senza carenza di ferro) di prescrivere il farmaco solo se non è possibile ottenere abbastanza sangue in scatola per eseguire un intervento chirurgico esteso programmato nel volume richiesto. Per le donne, dovrebbe essere più di 4 unità, per gli uomini - più di 5 unità. Nella maggior parte dei casi, sullo sfondo di un aumento dell'ematocrito, si verifica una diminuzione dei livelli sierici di ferritina, pertanto può essere necessaria la somministrazione simultanea di preparati di ferro nelle dosi richieste. Nelle donne in età riproduttiva, l'uso dell'eritropoietina può riprendere le mestruazioni. Pertanto, quando prescrive il farmaco, il medico dovrebbe avvertire della possibilità di una gravidanza e raccomandare l'uso di contraccettivi affidabili. Poiché nei successivi cicli di terapia, l'eritropoietina può avere un effetto più pronunciato, con la ripresa della terapia, la sua dose non deve superare la dose del precedente ciclo di trattamento. Non può essere modificato durante le prime due settimane di terapia, quindi viene corretto valutando il rapporto dose-risposta. Effetto sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi complessi A causa dell'aumentato rischio di aumento della pressione sanguigna all'inizio della terapia, i pazienti con uremia non possono stabilire tipi di lavoro potenzialmente pericolosi che richiedono maggiore attenzione e alta velocità di reazioni psicomotorie fino a quando non viene stabilita la dose di mantenimento ottimale. Uso durante la gravidanza e l'allattamento Poiché non vi è esperienza sufficiente sull'uso del farmaco durante la gestazione e l'allattamento al seno, il medico prende una decisione sulla possibilità di prescrivere eritropoietina durante questo periodo, confrontando attentamente l'effetto atteso per la madre e la potenziale minaccia per il feto e il bambino. In caso di funzionalità renale compromessa Sono prescritte precauzioni per i pazienti con insufficienza epatica cronica. Interazioni farmacologiche L'incompatibilità farmacologica dell'eritropoietina con altri farmaci non è stata stabilita. Tuttavia, la miscelazione della soluzione farmacologica con altri farmaci è controindicata. Con l'uso simultaneo di eritropoietina può aumentare il legame della ciclosporina da parte dei globuli rossi, pertanto può essere necessario un aggiustamento della dose di ciclosporina. Analoghi Gli analoghi dell'eritropoietina sono: Gemax, Epotal, Epostim, Vero-Epoetin, Recormon, Epoetin Beta, Erythrostim, Eprex, Epoetin, Shanpoetin, Binokrit, Vepoks. Termini e condizioni di conservazione Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare a una temperatura di 2-8 ° C in un luogo protetto da umidità e luce. La durata è di 2 anni. Disponibilità di termini di congedo per farmacia.

Eritropoietina negli sport.

L'eritropoietina è stata ampiamente utilizzata negli sport. I suoi analoghi sintetici sono usati per dare ai muscoli la capacità di fare un duro lavoro a lungo. I farmaci che influenzano così il corpo dell'atleta sono chiamati doping..

Un atleta che prende il doping a base di eritropoietina è in grado per lungo tempo, senza sentirsi stanco, di correre, andare in bicicletta o pagaia. In altre parole, tale doping ha trovato applicazione in quegli sport in cui è necessario uno sforzo lungo e uniforme. Ma per gli atleti dei pesi massimi, non è molto adatto.

Il metabolismo accelerato e la combustione di tutte le riserve di ferro, acido folico e altri elementi del sistema ematopoietico diventano il prezzo dell'opportunità di correre o pedalare per lungo tempo..

Sono stati segnalati diversi casi fatali, proprio tra i ciclisti, dopo i quali i farmaci con eritropoietina sono stati ufficialmente riconosciuti come pericolosi doping e gli è stato proibito di usarli. Tutti gli atleti che hanno riscontrato eritropoietina sono stati squalificati per il resto della loro vita.

Il doping con l'eritropoietina è molto difficile da determinare dal test del sangue o delle urine di un atleta. Pertanto, dal 1990, i laboratori antidoping hanno sviluppato metodi per rilevare un farmaco proibito nei campioni degli atleti. Poiché l'ormone sintetico, nella sua composizione e azione, è identico a quello naturale, inoltre, la sua presenza nel sangue è spiegata dalla situazione stressante causata dalla competizione, è estremamente difficile rilevarlo.

Pertanto, è stato deciso di misurare non la quantità di ormone nel sangue degli atleti, ma il livello di ossigeno ed emoglobina. Sebbene questo metodo di misurazione sia abbastanza soggettivo, perché qualcuno prima dell'inizio era calmo, e alla vigilia riposava, e qualcuno si allenava a lungo ed era molto nervoso.

Nonostante i controversi metodi per determinare il doping nel sangue di un atleta, la conclusione in relazione all'uso del farmaco con l'eritropoietina può essere resa semplice - l'effetto di esso può essere fatale.

Ma c'è un'altra opinione che è nata alla luce dei recenti eventi legati agli sport di livello mondiale, vale a dire le Olimpiadi. La cosa principale per i funzionari sportivi non è identificare l'atleta che usa il doping, ma rimuovere dal campo di gara gli atleti con la politica sbagliata dal loro punto di vista. E poche persone in questa situazione sono interessate all'effetto che il farmaco crea su una persona.

Il farmaco per il quale Loginov è odiato. La verità su EPO

L'articolo è stato pubblicato sul giornale sotto il titolo: “Maledizione dell'EPO. Perché odiano Loginov "

Biathlete Alexander Loginov per EPO odia la metà del mondo del biathlon. È l'EPO o le sue modificazioni - la stessa droga, per la quale decine di star dello sport russe sono rimaste squalificate: dagli sciatori Lazutina e Danilova ai biathletes Akhatova, Yurieva e Yaroshenko. È vero che l'EPO penetra nel genoma umano e di conseguenza dà un aumento permanente? È davvero possibile morire dall'EPO? Presentazione dello studio SE sul doping più popolare al mondo.

I ciclisti pedalano per non morire

Come quasi tutti i doping, l'EPO è principalmente una medicina e salva vite. In effetti, l'eritropoietina è un ormone renale che viene prodotto naturalmente nel corpo umano. Questo ormone migliora l'erogazione di ossigeno ai muscoli e aumenta i livelli di emoglobina. Nello sport, questo porta ad un aumento della resistenza, in medicina: ti consente di trattare molte malattie, dall'anemia ad alcuni tipi di oncologia e AIDS.

A metà degli anni '80, apparve il cosiddetto EPO ricombinante. L'ormone ha imparato a sintetizzare negli organismi di topi e altri mammiferi e poi ha usato per trattare gli esseri umani. Già nei primi anni '90, l'EPO ricombinante è diventato disponibile in quasi tutte le farmacie. L'Agenzia mondiale antidoping (WADA), ricorda, è apparsa solo nel 1999. Fino agli inizi degli anni 2000, non esisteva un test affidabile che potesse determinare la presenza di EPO nel corpo di un atleta..

Gli anni '90 nello sport sono una latta in termini di utilizzo dell'EPO. È bene che i campioni di quel tempo siano ora impossibili da ricontrollare. Altrimenti, le medaglie potrebbero essere tolte a tutti. In alcune forme, come il ciclismo, senza questo tipo di doping non si può nemmeno andare all'inizio. I team di professionisti hanno guidato i frigoriferi pieni di ghiaccio e fiale: l'EPO viene conservato solo a basse temperature. L'incontrollabilità ha portato a un pericolo mortale. Dopotutto, come qualsiasi medicina seria, l'EPO ha una serie di effetti collaterali.

Il principale è che grandi dosi dell'ormone aumentano la viscosità del sangue e, di conseguenza, aumentano significativamente il rischio di coaguli di sangue. Avendo una dose di EPO a cavallo nel corpo, puoi facilmente addormentarti e non svegliarti. Ci sono famosi documentari quando durante la leggendaria corsa a tappe "Tour de France", di notte in un hotel, i corridori vagano a frotte in corridoi affollati. Si vedono e, ovviamente, capiscono tutto. Ma non possono andare a letto - è troppo spaventoso. "Durante il giorno viviamo per cavalcare. E durante la notte cavalchiamo - per vivere" (Durante il giorno viviamo per pedalare. E di notte pedaliamo per vivere - inglese) - questo è un noto detto dei ciclisti su questo. Ma anche le passeggiate notturne non hanno aiutato tutti. I corridori sono morti a distanza, in allenamento, in dozzine - in dozzine.

Cosa sono le microdosi e come imbrogliare un "passaporto del sangue"

All'inizio degli anni 2000, il laboratorio più avanzato del francese Château-Malabry ha imparato a identificare l'EPO ricombinante e le sue modifiche. Le prime vittime della nuova metodologia di test sono state le sciatrici russe Larisa Lazutina e Olga Danilova, che sono state catturate durante le Olimpiadi del 2002 a Salt Lake City su darbepoetin. Successivamente, sciatori e ciclisti di vari paesi sono stati uccisi dagli stipiti. Tutti, ovviamente, hanno affermato di non aver fatto nulla di proibito. E molti hanno persino creduto: Lazutin, per esempio, è ancora un eroe della Russia e un politico di successo.

In effetti, è impossibile accettare l'EPO per caso. Questo è sempre un corso di diverse iniezioni, calcolate in base alla modifica specifica del farmaco. Qui, come al solito, le tecniche antidoping sono in ritardo rispetto a coloro che escono con il doping. Imparato come catturare darbepoetin - Apparve la SERA. Esistono dozzine, se non centinaia, di diversi tipi di EPO. Sono prodotti in tutto il mondo, ma il mercato nero è particolarmente fiorente in Cina. Alcuni vengono eliminati dal corpo in poche ore. Ma fare un corso di iniezione per caso, per negligenza. È difficile immaginarlo nella realtà.

Il colpo principale per i fan del WADA proibito è già arrivato in questo decennio. L'introduzione di un passaporto biologico ha complicato notevolmente la vita dei tossicodipendenti. Ora tutti gli atleti d'élite hanno il cosiddetto "passaporto del sangue". Prendono regolarmente campioni, vengono registrati gli indicatori per diversi anni e viene calcolata la norma per ogni singolo atleta. Se qualsiasi valore improvvisamente supera bruscamente i confini di questa "norma", l'atleta sarà squalificato, anche se nel suo corpo non si trovano tracce di EPO.

Pensi che l'EPO non sia più applicabile? Non importa come. Innanzitutto, non tutti gli atleti hanno passaporti di sangue. Questo è il privilegio dell'élite e tutto il resto preleva ancora campioni solo alle competizioni, di volta in volta. Pertanto, ad esempio, nella città kirghisa di Cholpan-Ata, dove la stragrande maggioranza degli atleti russi conduce un allenamento, l'EPO può essere facilmente acquistato in una normale farmacia. L'assortimento di questo stabilimento è generalmente impressionante, la domanda crea offerta: ecco l'epetina e la jintropina dell'ormone della crescita sintetizzata. La foto della finestra di questa farmacia è stata pubblicata dal famoso medico sportivo Eduard Bezuglov.

In secondo luogo, anche un passaporto del sangue ideale è tutt'altro che una garanzia che l'atleta sia "pulito". L'EPO può effettivamente essere applicato senza nemmeno superare i limiti delle fluttuazioni consentite. Proprio allora, dalle dosi di cavalli del passato, devi scendere alle microdosi. Sono 20 o più volte più piccoli di quelli che i folli ciclisti degli anni '90 si sono iniettati dentro. Di conseguenza, il loro effetto è molte volte inferiore. Ma lo è ancora, e il rischio di essere scoperti è minimo.

"Supponiamo che i conteggi del sangue del passaporto non debbano superare le 20 unità convenzionali", ha spiegato uno dei medici sportivi russi. - Quindi è possibile iniettare un microdose con un calcolo in modo da non andare oltre questo valore. Inoltre, è possibile combinare varie modifiche di EPO - il loro effetto si sviluppa e il tempo di eliminazione è molto più breve rispetto a quando si utilizza un farmaco.

L'EPO è un ormone, non una droga sintetica, quindi è ancora estremamente difficile determinarlo nel corpo. Al mattino può ancora essere, e la sera - non più. Ricorda ora un miliardo di storie quando gli agenti antidoping vennero da un atleta per test fuori concorso e non lo trovarono sul posto. L'uomo si confuse, dimenticò, non sentì il campanello, rimase per passare la notte con un amico o una ragazza. Tutto ciò può essere facilmente vero. Oppure potrebbe non esserlo, e quando domani gli ufficiali torneranno per la rottura, non troveranno nel corpo ciò che potrebbero trovare oggi.

Perché puoi smettere di prendere EPO e comunque vincere

Per quanto riguarda i rischi per la salute derivanti dall'uso incontrollato di EPO, non ci possono essere due opinioni. Questa è una vera minaccia per la vita. Ma con le microdosi, tutto non è così ovvio. La ricerca medica non è stata condotta qui ed è improbabile che la WADA consenta tale esperimento. E se le microdosi non fossero dannose? Inoltre, ad esempio, proteggono persino il corpo da sovraccarichi estremi.?

È probabile che lo sia. Tuttavia, consentire l'EPO in micro dosi = apre la confezione di Pandora. I truffatori impareranno immediatamente a superare gli indicatori consentiti e gradualmente tutto tornerà alla terribile situazione degli anni '90. Inoltre, a quanto pare, anche il doping ha bisogno del suo "talento". E lo stesso farmaco nello stesso dosaggio può avere effetti diversi su persone diverse..

Qui, a proposito, la risposta alla domanda è nascosta: perché alcuni atleti ritornano con calma “puliti” e si esibiscono allo stesso livello dopo aver applicato l'EPO, mentre altri seppelliscono la loro carriera per sempre?

- L'EPO come farmaco non ha effetti a lungo termine, - spiega il famoso medico sportivo Sergey Ilyukov. - La salute del corpo aumenta solo temporaneamente e diminuisce quando si interrompe l'assunzione. Ma il fatto è che se usi l'EPO durante un allenamento intenso, ciò ti consente di svolgere una quantità di lavoro più significativa. E il volume fatto ha quindi un effetto a lungo termine sulle prestazioni dell'atleta. Pertanto, i trasgressori tendono a utilizzare l'EPO sia nel periodo competitivo sia in bassa stagione, quando vengono gettate le basi per ulteriori spettacoli.

Cosa succederà se una volta una persona entrasse nell'EPO, avesse scontato una sospensione e continuasse a competere "pulito"? Un passato doping può dare superiorità al presente? In effetti, è improbabile. L'EPO sicuramente non penetra nei geni e non viene rimandato da nessuna parte.

Tutte le persone sono molto diverse e reagiscono al doping a modo loro. Qualcuno è naturalmente forte e in grado di eseguire i carichi necessari anche senza microdosi. Un tale atleta tornerà dopo la squalifica al suo livello o addirittura salirà più in alto. Altri, al contrario, sono competitivi nei grandi sport solo se hanno un livello aumentato di emoglobina, che dà EPO. Se questo livello scende e una persona continua ad allenarsi con la stessa intensità, arretreranno, problemi di salute e l'inevitabile fine di una carriera arriverà.

È necessario elencare gli atleti che, in tenera età, si ammalarono improvvisamente (mentre la malattia specifica non era chiamata), iniziarono a declinare e terminarono? Ci sono molti esempi simili anche negli sport russi. Sicuramente non tutti questi casi sono associati a micro dosi di EPO. Ma molti sono collegati. E questo è un segreto aperto.

Perché Loginov non dovrebbe essere silenzioso

L'EPO è quella rara forma di doping, in cui tutto è chiaro. Non può essere assunto sotto forma di vitamine o medicinali, ingerito accidentalmente con cibo o integratore alimentare contaminato. Questa è una droga seria, il cui uso può essere fatto solo consapevolmente. Quando in seguito i prigionieri dicono "ci hanno ingannato" e iniziano a incolpare gli allenatori o qualcun altro, è molto probabile che siano stati loro promessi: non ti prenderanno. Ma è risultato molto diverso.

Ecco perché Marten Fourcade e molti altri sono così insoddisfatti dei successi di Loginov. Nel loro mondo occidentale, scontare una pena non è abbastanza. Per essere una star mondiale e solo una stretta di mano, devi anche pentirti. Per la nostra mentalità russa, questo è alieno. Abbiamo abbastanza suggerimenti da Loginov che doveva e di fatto è qualcun altro da incolpare. Cosa c'è dietro questi suggerimenti: tutti pensano da soli.

Non ci sono buoni e cattivi in ​​questo conflitto. Questo è uno scontro di due diverse mentalità. Loginov spiegherà qualcosa al mondo - in effetti, non solo affari suoi. Alexander, se continua a esibirsi anche, diventerà presto una delle stelle principali del nostro sport. L'idolo di migliaia di ragazzi, principianti biathletes. Cosa penseranno: pensa, punge, fatti prendere e poi torna indietro - e va bene? E in generale, anche se queste quattrocade sono silenziose, sono esse stesse sedute su eccezioni terapeutiche? Finora, a quanto pare, la prossima generazione sta ragionando in quel modo. Se Loginov e gli altri resteranno in silenzio, sarà così. E poi un nuovo grande scandalo sul doping attorno al nostro sport è solo una questione di tempo.

eritropoietina

Struttura

In 1 ml di soluzione per somministrazione sottocutanea ed endovenosa contiene 500 UI o 2000 UI di epoetina beta.

Modulo per il rilascio

1 ml di soluzione in una fiala di vetro; 5 fiale in confezione di contorno; 1 o 2 pacchi in un pacco di carta.

effetto farmacologico

Effetto stimolante sull'ematopoiesi.

Farmacodinamica e farmacocinetica

farmacodinamica

L'eritropoietina è una glicoproteina purificata, un analogo ricombinante dell'eritropoietina umana naturale, che è un fattore di crescita per l'ematopoiesi. Prodotto grazie a metodi di ingegneria genetica..

Aumenta il numero di reticolociti, globuli rossi, attiva la sintesi dell'emoglobina nei globuli rossi. Non influenza la leucopoiesi. Si ritiene che il farmaco interagisca con i recettori dell'eritropoietina sulle pareti cellulari..

farmacocinetica

Dopo la somministrazione sottocutanea, la massima concentrazione nel sangue viene registrata dopo 14-26 ore. L'emivita è di 15-26 ore, con somministrazione endovenosa - fino a 12 ore.

Indicazioni per l'uso

  • Aumentare la quantità di sangue per la successiva autotrasfusione, per evitare trasfusioni di sangue e donatore di sangue.
  • Anemia grave con insufficienza renale cronica.
  • Anemia nelle malattie del midollo osseo e una serie di malattie croniche (AIDS, malattie mielodisplastiche, malattie oncologiche).
  • Prevenzione dell'anemia nei neonati pretermine (fino alla 34a settimana) con un peso alla nascita di 0,75-1,5 kg.

Controindicazioni

Effetti collaterali

  • Fenomeni del sistema nervoso: encefalopatia, mal di testa, confusione.
  • Fenomeni del sistema circolatorio: crisi ipertensiva, ipertensione arteriosa.
  • Reazioni allergiche: eruzioni cutanee, reazioni di tipo anafilattoide.
  • Fenomeni della coagulazione del sangue ed effetto su un esame del sangue: complicanze trombotiche, trombocitosi.
  • Fenomeni metabolici: iperkaliemia.

Istruzioni per l'uso (metodo e dosaggio)

L'istruzione per l'eritropoietina consiglia di sviluppare un regime di trattamento individualmente in base al grado di anemia, alle condizioni del paziente e al tipo di malattia.

Forse amministrazione endovenosa e sottocutanea. La dose iniziale è di 50-150 UI per chilogrammo di peso, la frequenza di somministrazione raccomandata - a giorni alterni.

Overdose

In caso di sovradosaggio, possono verificarsi effetti caratteristici di un alto grado di attività della sostanza attiva. Con un contenuto di emoglobina molto elevato, è possibile la flebotomia. Trattamento sintomatico.

Interazione

I farmaci attivatori emopoietici (preparazioni di ferro e altri) possono aumentare l'effetto dell'epoetina beta sull'ematopoiesi.

Condizioni di vendita

Disponibile solo con prescrizione medica.

Condizioni di archiviazione

  • Conservare in un luogo buio..
  • Conservare in un intervallo di temperatura di 2-8 gradi.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini..
  • Non congelare.

Data di scadenza

istruzioni speciali

Si consiglia di usare cautela con trombocitosi, epilessia, insufficienza epatica o vascolare, con malattie oncologiche maligne, in pazienti con nefrosclerosi.

L'efficacia della terapia diminuisce con la mancanza di ferro nel corpo, nonché con lesioni infettive e infiammatorie o emolisi.

Durante il trattamento, si consiglia di astenersi dal controllare meccanismi e veicoli mobili.

Analoghi dell'eritropoietina

Altri farmaci dell'eritropoietina (analoghi): Vero-Epoetin, Epotal, Recormon, Eprex, Epostim, Epoetin, Erythrostim, Erythrostim, Shanpoetin, Gemax, Binokrit, Vepoks.

Durante la gravidanza e l'allattamento

In questi periodi, la somministrazione di epoetina beta è possibile in presenza di indicazioni rigorose.

Recensioni

L'eritropoietina e i suoi analoghi sono i farmaci scelti per l'anemia grave. Esistono pochi fondi con un effetto così pronunciato sull'ematopoiesi. Gli effetti collaterali durante l'uso del farmaco sono rari.

Prezzo dell'eritropoietina, dove acquistare

L'acquisto di eritropoietina a Mosca 2000 ME n. 5 costerà in media 2850 rubli. Il prezzo dell'eritropoietina in Ucraina è molte volte più costoso, dal momento che solo gli analoghi del farmaco possono essere trovati lì.

Istruzione: laureato in medicina presso la Vitebsk State Medical University. All'università, ha diretto il Consiglio della Student Scientific Society. Ulteriore formazione nel 2010 - nella specialità "Oncologia" e nel 2011 - nella specialità "Mammologia, forme visive di oncologia".

Esperienza: lavoro nella rete medica generale per 3 anni come chirurgo (ospedale di emergenza di Vitebsk, Liozno CRH) e oncologo e traumatologo di distretto part-time. Lavora come rappresentante farmaceutico durante tutto l'anno presso Rubicon.

Presentate 3 proposte di razionalizzazione sul tema "Ottimizzazione della terapia antibiotica in base alla composizione delle specie di microflora", 2 opere hanno vinto premi nella rassegna repubblicana del riesame degli articoli di ricerca degli studenti (categorie 1 e 3).

Eritropoietina (eritropoietina) - istruzioni per l'uso

Nome internazionale: Еrythropoietin

Composizione e forma di rilascio

Soluzione per amministrazione iv e sc. 1 ml contiene 500 UI di epoetina beta. 1 fiala contiene 1 ml di epoetina beta.

Volume della fiala 1 ml. In una confezione di cartone da 5 o 10 fiale.

Soluzione per somministrazione endovenosa e sc, 2000 UI / ml. Volume della fiala 1 ml. In una confezione da 5 o 10 fiale.

Gruppo clinico e farmacologico

Gruppo farmacoterapico

Azione farmacologica del farmaco Eritropoietina

Eritropoietina umana ricombinante (glicoproteina purificata), che è un fattore di crescita ematopoietica. Ottenuto dall'ingegneria genetica. Aumenta il numero di globuli rossi, reticolociti, stimola la sintesi dell'emoglobina nelle cellule. Non influenza la leucopoiesi. Si ritiene che l'eritropoietina interagisca con specifici recettori dell'eritropoietina sulla superficie cellulare..

farmacocinetica

Dopo somministrazione sc di Cmax nel plasma si ottiene dopo 12-28 ore T1 / 2 nella fase finale - 13-28 ore.

Dopo l'on / nell'introduzione di T1 / 2 del principio attivo è di 4-12 ore.

Indicazioni per l'uso del farmaco Eritropoietina

Prevenzione e trattamento dell'anemia di varia origine: anemia nell'insufficienza renale cronica (anche in pazienti in emodialisi); anemia in pazienti con tumori solidi sottoposti a chemioterapia con farmaci Pt (cisplatino 75 mg / m2 per ciclo, carboplatino 350 mg / m2); anemia in pazienti adulti con mieloma e linfomi non Hodgkin a bassa malignità e leucemia linfatica cronica in terapia antitumorale con relativa insufficienza di eritropoietina endogena (definita come livelli sproporzionatamente bassi di eritropoietina sierica rispetto all'anemia). Un aumento del volume del sangue donato per la successiva autotrasfusione. Prevenzione dell'anemia nei neonati prematuri nati con un peso corporeo di 0,750-1,5 kg fino a 34 settimane di gravidanza.

Controindicazioni

Ipersensibilità (quando si utilizza la penna per siringa Reko-Pen, incluso l'acido benzoico - un metabolita dell'alcool benzilico), ipertensione arteriosa grave. Se utilizzato per aumentare il volume del sangue donato per l'autoemotrasfusione (opzionale): infarto del miocardio o ictus con durata inferiore a 1 mese, angina instabile, rischio di trombosi venosa profonda e tromboembolia.

Regime posologico e metodo di somministrazione del farmaco Eritropoietina

Le dosi, il regime e la durata del trattamento sono stabiliti individualmente, a seconda della gravità dell'anemia, della gravità delle condizioni del paziente, della natura della malattia. Inserisci s / c e iv. Dosi iniziali - 50-150 UI / kg, frequenza di somministrazione - in media 3 volte a settimana.

Effetti collaterali

Dal sistema cardiovascolare: possibile ipertensione arteriosa, crisi ipertensiva.

Dal lato del sistema nervoso centrale: l'encefalopatia è possibile (più spesso con crisi ipertensive), mal di testa, confusione.

Dal sistema di coagulazione del sangue: raramente - trombocitosi, complicanze trombotiche.

Dal lato del metabolismo: raramente - iperkaliemia.

Reazioni allergiche: raramente - eruzione della pelle, reazioni anafilattoidi.

Gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento, l'epoetina beta viene utilizzata solo quando il beneficio previsto del trattamento per la madre supera il potenziale rischio di effetti collaterali sia nella madre che nel feto o nel bambino.

In studi sperimentali, non è stato rilevato alcun effetto teratogeno.

Uso in caso di funzionalità epatica compromessa Usare con cautela in pazienti con nefrosclerosi che non ricevono emodialisi, poiché la funzionalità renale può deteriorarsi più rapidamente Uso in caso di funzionalità renale compromessa Usare con cautela in caso di insufficienza epatica.

Istruzioni speciali per l'ammissione

L'uso inadeguato del farmaco da parte di persone sane (ad esempio il doping) può causare un forte aumento dell'ematocrito, accompagnato da complicazioni potenzialmente letali da CCC. A causa del possibile sviluppo di reazioni anafilattoidi, la prima dose del farmaco deve essere somministrata sotto la supervisione di un medico. L'ematocrito deve essere periodicamente monitorato fino a raggiungere un valore del 30-35% (Hb 100-120 g / l). In futuro, questi indicatori dovrebbero essere determinati settimanalmente. A causa dell'aumento dell'ematocrito, è spesso necessario aumentare la dose di eparina durante l'emodialisi..

Con eparinizzazione inadeguata, sono possibili il blocco del sistema di dialisi, la trombosi dello shunt, specialmente in pazienti con tendenza all'ipotensione o con complicanze della fistola artero-venosa (stenosi, aneurisma, ecc.). In tali pazienti, si raccomanda una revisione precoce dello shunt e una prevenzione tempestiva della trombosi (ad esempio, ASA). Prima di iniziare il trattamento con epoetina beta, è necessario escludere una carenza di cianocobalamina e acido folico, perché riducono l'efficacia del farmaco. Un forte aumento della concentrazione di Al3 + dovuto al trattamento dell'insufficienza renale può indebolire l'efficacia dell'epoetina beta. La decisione di utilizzare il farmaco in pazienti con nefrosclerosi che non sono in dialisi deve essere presa individualmente, perché in tali pazienti non è escluso un deterioramento più rapido della funzionalità renale. Durante il trattamento, si raccomanda di monitorare periodicamente la concentrazione di K + e fosfati nel siero del sangue. Se si verifica iperkaliemia, è necessario interrompere temporaneamente il farmaco fino a quando la concentrazione di K non viene normalizzata.+.

Si raccomanda di controllare la pressione sanguigna, incluso tra le sessioni di dialisi, con un rapido aumento dell'ematocrito e nei pazienti oncologici, specialmente all'inizio del trattamento. Un aumento della pressione arteriosa può essere interrotto dai farmaci, in assenza di effetti, è necessaria una pausa temporanea nel trattamento con epoetina beta. Con lo sviluppo di una crisi ipertensiva, vengono prese misure di emergenza. Nei pazienti oncologici e in quelli che si preparano per la successiva autotrasfusione e ricevono epoetina beta, è stata osservata una maggiore incidenza di complicanze tromboemboliche, sebbene non sia stata stabilita una chiara relazione causale con il farmaco. Nelle prime 8 settimane di terapia è necessario un conteggio settimanale delle cellule del sangue (specialmente piastrine). Con un aumento del numero di piastrine di oltre 150 mila / μl rispetto al valore iniziale, il trattamento deve essere interrotto. Se l'epoetina beta viene prescritta prima del prelievo di sangue di donatore autologo, devono essere seguite le raccomandazioni sulla procedura di donazione: il sangue può essere prelevato solo da pazienti con ematocrito del 33% o più (o Hb di almeno 110 g / l). Prestare particolare attenzione nei pazienti con peso corporeo inferiore a 50 kg. Il volume di sangue prelevato contemporaneamente, non deve superare il 12% del volume di sangue stimato del paziente. Nella maggior parte dei casi, contemporaneamente ad un aumento dell'ematocrito, la concentrazione di ferritina nel siero del sangue diminuisce.

Pertanto, si raccomanda a tutti i pazienti con anemia di origine renale e con una concentrazione sierica di ferritina inferiore a 100 μg / lo saturazione della transferrina inferiore al 20% di assumere preparazioni Fe in una dose orale di 200-300 mg / die. I pazienti con malattie oncologiche ed ematologiche sono trattati con farmaci Fe secondo gli stessi principi; in questo caso, i pazienti con mieloma, linfomi non Hodgkin o leucemia linfatica cronica con saturazione della transferrina inferiore al 25% possono essere somministrati 100 mg Fe alla settimana iv. La terapia orale con preparati di Fe alla dose di 2 mg / die deve essere prescritta ai bambini prematuri il più presto possibile (al più tardi - il 14 ° giorno di vita). La dose di Fe viene corretta in base alla concentrazione di ferritina sierica.

Se rimane persistentemente al di sotto di 100 μg / ml o ci sono altri segni di carenza di Fe, la dose di preparati Fe deve essere aumentata a 5-10 mg / die e la terapia deve essere eseguita fino a quando i segni di carenza di Fe non vengono interrotti. Nei pazienti che si preparano per la donazione di sangue per la successiva autotrasfusione, nonché per le indicazioni di un deficit temporaneo di Fe, la terapia orale con farmaci Fe alla dose di 300 mg / die deve essere iniziata contemporaneamente alla terapia con epoetina beta e continuata fino a quando i livelli di ferritina non si normalizzano. Se, nonostante la terapia sostitutiva orale con preparati di Fe, si sviluppano segni di carenza di Fe (concentrazione di ferritina pari o inferiore a 20 μg / L o saturazione della transferrina inferiore al 20%), è necessario considerare la somministrazione endovenosa aggiuntiva dei preparati di Fe. Dovrebbe essere preso in considerazione nei pazienti con forme gravi di fenilchetonuria che alcune forme di dosaggio contengono fenilalanina come sostanza ausiliaria.

Interazioni con altri medicinali

Con l'uso simultaneo di farmaci che influenzano la formazione del sangue (ad esempio, preparazioni di ferro), l'effetto stimolante dell'epoetina beta può aumentare.

L'uso del farmaco eritropoietina solo come prescritto dal medico, la descrizione è data per riferimento!