Medicine e rimedi popolari per l'ipotiroidismo tiroideo

La disfunzione della ghiandola tiroidea e la mancanza di produzione di ormoni specifici possono portare a malattie, quindi il trattamento dell'ipotiroidismo dovrebbe essere iniziato immediatamente dopo il rilevamento dei sintomi. In nessun caso dovresti provare a essere trattato da solo, usando a caso diversi farmaci per l'ipotiroidismo tiroideo. Uno specialista qualificato dovrebbe aiutare a far fronte alla malattia, tenendo conto dei dati diagnostici.

Che cos'è l'ipotiroidismo?

Una condizione in cui la ghiandola tiroidea non produce abbastanza ormoni si chiama ipotiroidismo. Una varietà di ragioni può causarlo. Nelle donne, soprattutto dopo 60 anni, si verifica 20 volte più spesso che negli uomini. Tra centomila persone, l'ipotiroidismo si trova in duemila donne. È difficile identificare la malattia, poiché la ghiandola tiroidea produce diversi tipi di ormoni che sono responsabili di una varietà di processi nel corpo. Le persone notano innanzitutto le conseguenze dell'ipotiroidismo, assumendole per malattie indipendenti.

La ghiandola tiroidea produce tiroxina e triiodotironina. Inoltre, influenza l'aumento o la diminuzione della produzione di ormoni ipofisari. A seconda delle cause del cambiamento patologico nel corpo della quantità di ormoni, l'ipotiroidismo primario e secondario sono isolati. Le statistiche fissano la stragrande maggioranza delle malattie la forma primaria della malattia. L'ipotiroidismo primario è causato da processi patologici che si verificano nella stessa ghiandola tiroidea e può essere in una persona dalla nascita o acquisito durante la vita.

Il secondario non è causato dalla stessa ghiandola tiroidea, ma da disfunzioni dell'ipotalamo o della ghiandola pituitaria, organi che controllano la ghiandola tiroidea. Questa patologia è causata da danni organici alla ghiandola pituitaria in tumori, lesioni, processi autoimmuni. Allo stesso tempo, viene prodotto pochissimo ormone stimolante la tiroide, che ha un effetto significativo sul lavoro coordinato di tutti i sistemi del corpo, dall'ematopoietico all'urogenitale.

Sintomi

In una persona sana, tutto il corpo funziona secondo il principio di un circolo vizioso: il sistema endocrino fornisce la giusta quantità di ormoni al sangue, con l'aiuto del quale influenza tutti i tipi di reazioni metaboliche, regola la crescita ossea e muscolare, la capacità dei tessuti di rigenerarsi e stimola la funzione cardiaca. Se per qualche motivo la tiroxina o la triiodotironina nel sangue diminuiscono, tutti i sistemi del corpo rispondono a questo con malfunzionamenti cronici. Pertanto, i seguenti sintomi possono essere sintomi della malattia:

  • Dal sistema nervoso centrale e periferico e dal cervello - possono verificarsi intorpidimento delle estremità, depressione depressa, inibizione, vertigini.
  • Dal lato del muscolo cardiaco - cuciture e tirando dolori dietro lo sterno, sotto la scapola, tachicardia, abbassamento della pressione sanguigna superiore, extrasistole, insufficienza cardiaca.
  • Pelle: pallore, gonfiore, secchezza, desquamazione, varie eruzioni cutanee.
  • Cambiamenti endocrini: menopausa precoce, interruzione del ciclo, mancanza di mestruazioni, indifferenza e freddezza sessuale, impotenza.
  • Tratto gastrointestinale: nausea, bruciore di stomaco, vomito, esacerbazione della gastrite, costipazione di tipo atonico, aumento di peso, che non può essere perso con alcuna dieta.

L'ipotiroidismo può essere curato

Le persone a cui è stata diagnosticata questa grave malattia sono interessate alla domanda: come trattare l'ipotiroidismo tiroideo, quanto sarà efficace la terapia e se è possibile far fronte a questo disturbo. La clinica del verificarsi di ipotiroidismo è ben compresa dalla moderna endocrinologia e ci sono molti metodi per curare la malattia. Tuttavia, il paziente dovrà bere farmaci ormonali per tutta la vita se la ghiandola tiroidea smette di produrli da sola. In questo caso, devi prima curare le malattie che hanno causato l'ipotiroidismo.

Quale medico contattare

Il trattamento viene eseguito da un endocrinologo basato sulla diagnostica mediante esami del sangue, che consentono di determinare la quantità totale di ormoni di tipo tiroideo. Se il paziente ha un aumento solo del tipo di ormone stimolante la tiroide, viene diagnosticato un tipo subclinico di ipotiroidismo. Con una diminuzione della tiroxina e un aumento dell'ormone stimolante la tiroide in un paziente, si sospetta che si manifesti ipotiroidismo acquisito durante la vita. Lo stato della ghiandola tiroidea con ipotiroidismo può essere visto nella foto.

Come trattare

Il trattamento dell'ipotiroidismo tiroideo dipende dal tipo di disturbo diagnosticato al paziente e dalle cause di questa malattia. A seconda di ciò, ci sono tre aree:

  • Trattamento di tipo eziologico, con cui viene eliminata la causa dell'ipotiroidismo. Tuttavia, il suo effetto è dubbio, perché anche se viene stabilita la causa della malattia, il corpo soffre ancora di una mancanza di ormoni tiroidei, che devono essere reintegrati.
  • Trattamento sintomatico finalizzato all'eliminazione delle malattie concomitanti. Non è mai indipendente e viene utilizzato solo in combinazione con terapie di altri tipi.
  • Trattamento di base (o di sostituzione). Gli endocrinologi sono nominati per mantenere artificialmente il livello desiderato di ormoni tiroidei nel corpo.

Farmaci per l'ipotiroidismo

Il trattamento eziologico comprende i seguenti farmaci per i fattori che possono causare la malattia:

  • compresse contenenti iodio (iodomarina, ioduro di potassio);
  • rimedi per processi infiammatori nella ghiandola tiroidea;
  • radioterapia con inibizione delle funzioni dell'ipotalamo o della ghiandola pituitaria.

Il trattamento delle malattie concomitanti consiste nell'uso dei seguenti agenti:

  • stimolanti del cuore (Riboxin, Preductal, Mildronate);
  • farmaci con glucosio in presenza di insufficienza del muscolo cardiaco (Strophanthin, Digoxin);
  • vitamine e mezzi che normalizzano il ciclo mestruale.

Il trattamento di base comprende la terapia ormonale con l'ormone tiroxina. In questo caso, vengono prescritti i seguenti farmaci:

Come bere la L-tiroxina

Con l'ipotiroidismo, si presume che la L-tiroxina venga assunta per tutta la vita, se questa malattia non è temporanea dopo un'operazione. Il dosaggio del farmaco viene selezionato dal medico individualmente, a seconda della risposta del corpo all'ormone. Innanzitutto, l'endocrinologo prescrive una piccola dose del farmaco, per gli adulti - fino a 100 mcg al giorno, per i bambini - fino a 50 mcg al giorno. Se il corpo prende il medicinale normalmente, il corpo ha bisogno di un apporto giornaliero fino a 250 mcg di farmaco per gli adulti e fino a 150 mcg / m2 di corpo per i bambini.

Trattamento dell'ipotiroidismo tiroideo nelle donne

Il problema di come trattare l'ipotiroidismo nelle donne è complicato dal fatto che hanno una varietà di disfunzioni genitali associate alla malattia - dal cambiare la durata del ciclo mestruale (o le mestruazioni possono essere assenti) alle malattie tumorali. Il trattamento consiste nella terapia simultanea di disturbi concomitanti di ipotiroidismo e nella nomina di tiroxina sintetizzata artificialmente al fine di sbarazzarsi dell'ipotiroidismo come causa principale di disturbi che colpiscono gli organi riproduttivi di una donna.

Nei bambini

I bambini hanno una forma congenita di ipotiroidismo e prima i medici lo riconoscono, meno è probabile che il bambino rimarrà indietro nello sviluppo mentale a causa della mancanza di ormoni nel corpo. Se l'ipotiroidismo è stato diagnosticato nelle prime settimane di vita e il trattamento con tiroxina è iniziato, allora ci sono buone probabilità che il bambino si sviluppi normalmente. La malattia recede entro un mese e mezzo o due mesi e entro due anni il bambino può eliminare completamente il problema.

Trattamento dell'ipotiroidismo secondario

La differenza tra il trattamento della forma secondaria della malattia da quella primaria è la nomina di steroidi e altri ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali per normalizzare l'attività dell'ipofisi o dell'ipotalamo. Dopo che la ghiandola pituitaria ha iniziato a funzionare normalmente, al paziente viene prescritta la tiroxina, scegliendo un dosaggio individuale che contribuirà a una maggiore efficacia del trattamento.

Come curare l'ipotiroidismo senza ormoni

Molte donne hanno paura di assumere pillole ormonali, credono che questo sia un terribile rimedio da cui puoi ingrassare, diventare antipatico e "rimanere agganciato" agli ormoni per la vita. Hanno ragione solo in quest'ultimo caso - in effetti, il trattamento con tiroxina dovrà durare una vita. Tuttavia, non dimenticare che questa terapia sostituisce semplicemente la mancanza di produzione dei tuoi ormoni nell'ipotiroidismo, quindi non puoi sostituirla solo con rimedi casalinghi.

Come trattare a casa

È impossibile curare l'ipotiroidismo a casa, tuttavia, un endocrinologo può consigliare di assumere complessi vitaminici e microelementi contenenti zinco, iodio e ferro in grandi quantità. Questi elementi svolgono un ruolo significativo nella sintesi degli ormoni tiroidei, pertanto, per mantenere le normali riserve di iodio, ad esempio, i pazienti con ipotiroidismo dovrebbero consumare almeno 150 microgrammi di questa sostanza al giorno in alimenti o complessi vitaminici.

Rimedi popolari

Per un trattamento aggiuntivo della malattia, puoi utilizzare i talli di alghe, che vengono venduti in ogni farmacia. È necessario macinare i talli in polvere e assumere con cibo ½ cucchiaino. polvere mescolata con acqua. Un buon effetto è fornito dalle alghe, che possono essere consumate separatamente o usando polvere farmaceutica, aggiungendola alle insalate in mezzo cucchiaino due volte al giorno.

Dieta

Per il trattamento più efficace, l'endocrinologo può consigliarti di osservare i seguenti principi nutrizionali adeguati:

  • sostituire la carne di maiale e altre carni grasse con pesci marini al vapore;
  • appoggiarsi ai frutti di mare;
  • prova a sostituire tutti i dolci con frutta secca, caramelle, marmellata, cucinati in modo indipendente;
  • mangiare più noci, avocado e altri alimenti contenenti iodio e ferro.

Ipotiroidismo: cause, sintomi, trattamento

Soddisfare

Non ci sono forze... Né fisiche, né mentali, né intellettuali. Come fenomeno temporaneo, questa condizione è familiare a quasi tutti. Ma se si trascina, vale la pena cercare un motivo.

Un "buco di energia" può sorgere per ragioni molto diverse. Uno di questi è una diminuzione dell'intensità dei processi metabolici nel corpo a causa di una quantità insufficiente o attività degli ormoni tiroidei. Cioè, o l'organo stesso cessa di fornirli nel volume adeguato o gli organi bersaglio cessano di rispondere adeguatamente a loro. Questa condizione è chiamata ipotiroidismo in medicina..

Perché la ghiandola tiroidea smette improvvisamente di "rilasciare" i più importanti regolatori della crescita e del metabolismo?

Cause di ipotiroidismo

Può essere situato su diversi "piani" del sistema endocrino:

  • nella stessa ghiandola tiroidea - il cosiddetto ipotiroidismo primario;
  • nel suo immediato "capo" - la ghiandola pituitaria - il cosiddetto disturbo secondario;
  • nell'attività del "comandante in capo" centrale dell'intero sistema ormonale - l'ipotalamo - la forma terziaria dell'ipotiroidismo.

Gli stessi organi bersaglio non devono essere scontati. Gli ormoni possono essere prodotti in quantità sufficienti, ma non svolgono le loro funzioni se questi organi, per una ragione o per l'altra, rimangono "sordi" ai loro messaggi. Questa condizione è chiamata ipotiroidismo periferico..

Molto spesso, si verificano interruzioni nell'assunzione di ormoni che regolano il metabolismo nel corpo a causa della "colpa" della ghiandola tiroidea dovuta a:

  • immaturità funzionale dell'organo;
  • processo infettivo cronico nell'organo;
  • la sua distruzione da parte delle sue stesse cellule (il cosiddetto processo autoimmune);
  • effetti delle radiazioni ionizzanti;
  • Intervento chirurgico;
  • esposizione allo iodio radioattivo (un tipo di trattamento per l'iperattività della tiroide);
  • terapia farmacologica che sopprime direttamente o indirettamente la ghiandola;
  • assunzione insufficiente di un ingrediente importante nella sintesi di ormoni - iodio. Fallimenti a livello dei regolatori centrali della ghiandola tiroidea si verificano a causa di lesioni infettive, traumatiche o tumorali del cervello.

Sintomi di ipotiroidismo nelle donne

La mancanza di regolatori dei processi metabolici porta a molteplici deviazioni nel funzionamento dei sistemi più importanti per il corpo: cardiovascolare, respiratorio, digestivo, nervoso, riproduttivo e dei loro organi costitutivi. Perché? Perché la capacità delle cellule di respirare, mangiare, sbarazzarsi dei rifiuti e adempiere ai loro doveri professionali è ridotta (tutte queste funzioni dipendono direttamente o indirettamente dagli ormoni tiroidei). L'entità del disastro è determinata dalla durata e dal grado di rottura della ghiandola tiroidea. Le manifestazioni cliniche sono molteplici. Sono uniti da una caratteristica: il principio di inibizione, oppressione, decelerazione, riduzione, indebolimento di varie funzioni.

Ad esempio, con ipotiroidismo:

  • ritmi cardiaci e respiratori rallentano;
  • la pressione diminuisce (meno spesso può aumentare) e la temperatura corporea;
  • il tratto gastrointestinale è indebolito (costipazione, cattiva digestione);
  • i riflessi condizionati e incondizionati sono indeboliti;
  • la memoria, la capacità di concentrazione, la capacità di lavoro, la forza muscolare e la mobilità articolare diminuiscono;
  • i movimenti e la parola diventano limitati, lenti, letargici;
  • compaiono stati depressivi;
  • si verifica ritenzione idrica (gonfiore);
  • aumento del peso corporeo (spesso nonostante un appetito ridotto);
  • la persona si congela costantemente e vuole dormire, si stanca molto rapidamente;
  • la pelle diventa pallida e secca con una sfumatura giallastra;
  • le unghie sono sottili e fragili;
  • la forza e il timbro della voce cambiano;
  • i capelli diventano opachi, si spezzano e cadono (sulla testa e sulle sopracciglia);
  • i disturbi dentali e articolari possono apparire o peggiorare;
  • può svilupparsi anemia (anemia sideropenica).

Le deviazioni nella sfera riproduttiva nelle donne possono essere espresse in:

  • disturbo del ritmo o cessazione delle mestruazioni;
  • infertilità
  • lattorrea (l'assegnazione del latte dal seno al di fuori del periodo di alimentazione), ecc..

Sintomi di ipotiroidismo negli uomini

Questo disturbo è molto meno comune, ma procede secondo uno scenario simile. Anche la mancanza di energia, espressa nell'indebolimento di una serie di funzioni fisiologiche e mentali, viene alla ribalta..

Le deviazioni nella sfera riproduttiva negli uomini sono espresse in:

  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • ridotta funzione erettile;
  • infertilità.

Sintomi di ipotiroidismo nei bambini

La probabilità di questo disturbo aumenta con l'età, ma l'ipotiroidismo infantile non è escluso.

L'astuzia di una forma infantile di un disturbo in un corso nascosto. Solo le sue conseguenze appaiono in superficie:

  • affaticabilità rapida;
  • letargia;
  • irritabilità, pianto (il cosiddetto pianto nervoso);
  • difficoltà a ricordare e fissare l'attenzione;
  • in ritardo rispetto ai colleghi nello sviluppo dell'intelligence;
  • diminuzione dell'appetito;
  • ritmo lento di aumento di peso;
  • un bambino può spesso aprire la bocca a causa di un aumento delle dimensioni della sua lingua, ecc..

In un bambino più grande vengono aggiunte le seguenti manifestazioni:

  • sviluppo sessuale ritardato;
  • capacità intellettuali deboli;
  • bruschi sbalzi d'umore;
  • pronunciata tendenza ad essere sovrappeso con un'alimentazione normale;
  • cambio di voce (raucedine);
  • ritardo nella formazione ossea;
  • problemi di pelle (secchezza) e capelli (secchezza, fragilità, perdita).

Sintomi di ipotiroidismo nei neonati

Se in utero si verificano ancora interruzioni nella produzione di regolatori metabolici, la formazione di tutti gli organi e sistemi soffre. Il sistema nervoso è particolarmente sensibile alla mancanza di ormoni tiroidei. Non solo lo sviluppo mentale e mentale di una persona dipende direttamente dal suo lavoro, ma anche dall'adeguato funzionamento del suo corpo a livello fisiologico.

L'ipotiroidismo nei neonati è espresso in:

  • bassa temperatura corporea;
  • gonfiore del viso;
  • pianto grosso, rauco;
  • secco, con buccia gialla;
  • scarso appetito (rifiuta il seno)
  • mancanza di interesse per il mondo circostante, ecc..

La cosa principale è non ignorare tali sintomi, indipendentemente dall'età in cui compaiono, e identificare ed eliminare la causa il prima possibile. Dopotutto, il corpo del bambino è in una fase attiva di crescita e formazione, l'inibizione dei processi metabolici per lui è molto critica e ha pronunciato conseguenze negative in futuro, riguardanti lo sviluppo sia fisico che mentale.

Sintomi di ipotiroidismo latente

Questa è una sorta di fase iniziale nello sviluppo di un disturbo, quando ci sono già disturbi della produzione ormonale e il corpo sta cercando di compensare le conseguenze della loro mancanza.

Spesso questa condizione è caratteristica delle donne in menopausa (secondo le statistiche, dal 10 al 20 percento circa).

Le manifestazioni non sono specifiche e possono essere facilmente attribuite a disturbi palesi e occulti associati all'età. Per esempio:

  • mancanza di forza;
  • depressione, desiderio, depressione;
  • disturbi del sonno (entrambi nella direzione dell'insonnia e aumento della sonnolenza);
  • difficoltà a ricordare, apprendere, acquisire nuove competenze;
  • dolore muscolare e debolezza degli arti superiori;
  • mal di testa e aumento della pressione sanguigna;
  • mastopatia
  • gonfiore locale (palpebre) o generale;
  • anemia;
  • ridotta immunità (suscettibilità a raffreddori e altre malattie), ecc..

È possibile identificare la mancanza di ormoni con il metodo di diagnostica di laboratorio. Ipotiroidismo.

Trattamento dell'ipotiroidismo negli uomini e nelle donne

Nella medicina classica, sono accettati due principali vettori terapeutici:

  • terapia ormonale sostitutiva;
  • eliminazione sintomatica delle conseguenze del disturbo principale (dolore, gonfiore, costipazione, obesità, aumento della pressione, anemia, disturbi della funzione riproduttiva, ecc.).

Le sfumature individuali sono determinate da:

  • età del paziente;
  • lo stato dei suoi organi e sistemi (particolare attenzione è rivolta al sistema cardiovascolare);
  • durata e grado di carenza ormonale.

E, naturalmente, la causa della malattia (se la ghiandola tiroidea è primaria o il problema è "più alto" - nel cervello - l'ipotalamo / ghiandola pituitaria). Nel secondo caso, il trattamento può essere finalizzato all'eliminazione delle conseguenze di una lesione, al trattamento di una malattia infettiva o alla rimozione di un tumore al cervello.

Trattamento dell'ipotiroidismo nei bambini

Gli stessi principi sono caratteristici dell'approccio classico al trattamento dell'ipotiroidismo infantile. Si ritiene che il trattamento ormonale permanente, selezionato individualmente e costantemente adeguato, non comprometta la qualità della vita.

Oltre ai medicinali, l'aiuto necessario per creare e mantenere una vita di qualità e il pieno sviluppo del bambino sono:

  1. Modalità e qualità del cibo. Sono necessari alimenti ricchi di vitamine, oligoelementi (specialmente iodio). Dovrebbe essere escluso: cibo in scatola, carni affumicate salate, torte, dolci, ecc. Prelibatezze non redditizie.
  2. Bere regime.
  3. Procedure per l'acqua (incluso l'indurimento).
  4. Sonno e attività (attività fisica costante possibile, se possibile all'aria aperta).
  5. Creare un microclima psicologico sano in famiglia. Allenamento da stress mentale per bambini.

Trattamento di ipotiroidismo privo di ormoni

È possibile trattare l'ipotiroidismo senza ormoni? In alcuni casi (specialmente in caso di carenza di iodio, diagnosi in una fase precoce della malattia, ecc.), La risposta è sì..

Non è possibile rinunciare alla terapia sostitutiva se la tiroide è assente o se le sue cellule produttrici vengono distrutte. Ciò accade a causa della forte esposizione o dell'intervento chirurgico totale..

Ma anche se le cellule vengono distrutte (in presenza dell'organo stesso), possono recuperare dalle cellule progenitrici (soggette a un microambiente sano) e riprendere la produzione degli ormoni necessari. La domanda è se il corpo ha abbastanza risorse per questo..

Qualcuno può aiutarlo? Sì. E questo aiuto non è tanto nella compensazione della droga delle funzioni mancanti, ma nella creazione e nel mantenimento di un sano equilibrio - una condizione necessaria per il rinnovo. Tutta questa "serie di misure" è stata a lungo definita uno "stile di vita sano", che comprende non solo il miglioramento del corpo (alimentazione, indurimento, routine quotidiana, ecc.), Ma anche il lavoro di cura mentale.

Il trattamento non ormonale dell'ipotiroidismo è possibile nell'ambito della medicina tradizionale.

Sanguisughe con ipotiroidismo

L'irudoterapia può agire come trattamento primario o secondario per l'insufficienza tiroidea..

Le sanguisughe vivono "farmacie". Durante la sessione, una sanguisuga introduce un intero complesso di sostanze nel corpo che hanno un diverso effetto terapeutico: antinfiammatorio, analgesico, trombolitico, ecc. La secrezione di sanguisuga non può solo normalizzare il trofismo di un organo malato, ma anche armonizzare i processi metabolici e migliorare l'assorbimento delle sostanze necessarie (incluso lo iodio ) e creare le condizioni per il ripristino delle sue opere.

Trattamento di ipotiroidismo a base di erbe

Le erbe con ipotiroidismo possono anche agire come agenti terapeutici indipendenti o ausiliari.

Con il loro aiuto, è possibile colpire la causa del danno alla ghiandola tiroidea ed eliminare gli effetti dolorosi (edema, ad esempio) e creare un "ambiente sano" che acceleri il suo recupero (ad esempio, aiutare il corpo a liberarsi delle tossine nel modo più ottimale).

C'è solo una condizione. Sia la diagnostica che il trattamento devono essere eseguiti da un medico. Solo un approccio individuale può garantire l'efficacia e l'innocuità del metodo fitoterapico, poiché le erbe sono potenti rimedi.

Una combinazione di fitoterapia e iridodiagnosi fornisce risultati molto buoni, che consente di identificare organi e sistemi che necessitano di supporto prioritario.

Trattamento dell'ipotiroidismo con l'omeopatia

L'omeopatia è un metodo di trattamento privo di droghe per una persona, compresi coloro che soffrono di ipotiroidismo. La condizione principale è un approccio individuale..

L'obiettivo della terapia è di restituire al corpo umano la capacità di identificare la causa principale delle violazioni e costruire un percorso efficace e tollerabile per la sua eliminazione graduale. Una medicina omeopatica (selezionata rigorosamente individualmente!) Aiuta anche il corpo a ripristinare la vitalità, che è molto necessaria per seguire con successo il percorso di recupero.

Se una persona è costretta a prendere ormoni, quindi durante il trattamento, vengono gradualmente create condizioni per ridurre la dose fino a un rifiuto completo della terapia sostitutiva.

Dal paziente stesso è atteso un aiuto efficace nella creazione e nel mantenimento delle condizioni necessarie per il recupero: il summenzionato "ambiente sano".

Altri metodi di medicina tradizionale usati nel trattamento di pazienti con disordini tiroidei nella clinica del Dr. Zager includono l'agopuntura, la terapia del qigong, l'omeopatia risonante, l'osteopatia.

L'autore dell'articolo è Natalia Adnoral, una biofisica, candidata alle scienze mediche. Redattore dell'articolo Konstantin Zager medico di agopuntura, capo medico Zagerclinic.

Ipotiroidismo: sintomi, cause, tipi e trattamento dell'ipotiroidismo

Buona giornata, cari lettori!

Nell'articolo di oggi considereremo l'ipotiroidismo, nonché i suoi sintomi, cause, tipi, diagnosi, trattamento e prevenzione. così.

Che cos'è l'ipotiroidismo??

L'ipotiroidismo è una condizione patologica del corpo a causa della mancanza cronica di ormoni tiroidei (ormoni tiroidei) in esso.

La causa dell'ipotiroidismo risiede principalmente (nel 99% dei casi) nell'ipofunzione (produzione insufficiente) di ormoni tiroidei - triiodotironina, tiroxina e calcitonina, questo è il caso dell'ipotiroidismo primario. La causa dell'ipofunzione stessa è di solito la tiroidite - una malattia infiammatoria della ghiandola tiroidea. Un'altra causa di ipotiroidismo, ma la più rara, è un malfunzionamento dell'ipotalamo o della ghiandola pituitaria, che sono coinvolti nella regolazione della produzione di ormoni tiroidei. Ci sono altri fattori / malattie della tiroide che contribuiscono alla carenza di ormoni, ma ne parleremo più avanti nell'articolo..

L'ipotiroidismo è una grave malattia del sistema endocrino, quindi le sue conseguenze sono molto complesse. Ad esempio, l'estremo grado di ipotiroidismo negli adulti è il mixedema (edema mucoso della pelle) e nei bambini - il cretinismo. Inoltre, il corpo interrompe i processi metabolici: energia, metabolismo proteico e minerale, sintesi degli ormoni sessuali, normale sviluppo, struttura e funzionamento del cervello, sistemi cardiovascolari, digestivi e muscoloscheletrici. Quando viene ingerita la dose necessaria degli ormoni mancanti, i sintomi di solito scompaiono, tuttavia, questo deve essere fatto in tempo.

Statistiche sulle malattie

L'ipotiroidismo nelle donne, specialmente dopo 60 anni, si verifica di solito il più delle volte - 19 donne su 1000, mentre tra gli uomini questa cifra è solo 1 su 1000. Questi problemi alla tiroide si riscontrano anche nelle persone che vivono in regioni lontane dal mare. Se parliamo di statistiche globali, i medici notano che la popolazione totale con una carenza di ormoni tiroidei è di circa il 2%.

L'insidiosità della patologia sta nella difficoltà di diagnosticare in modo indipendente. Quindi, l'insorgenza della malattia può verificarsi con una semplice manifestazione di affaticamento cronico.

L'ipotiroidismo fu discusso e descritto per la prima volta nel 1873..

Ipotiroidismo - ICD

ICD-10: E03.9;
ICD-9: 244.9.

Sintomi di ipotiroidismo

I primi segni di ipotiroidismo sono:

  • Debolezza generale, aumento della fatica;
  • L'aspetto sulla pelle del denso gonfiore dei tessuti molli;
  • Bassa pressione sanguigna, dopo di che si forma ipotensione arteriosa;
  • Bradicardia (diminuzione della frequenza cardiaca inferiore a 59 battiti / min.);
  • Attività mentale compromessa;
  • Disturbo genitale.

I principali sintomi dell'ipotiroidismo:

  • Debolezza generale, letargia, aumento della fatica, sonnolenza o insonnia;
  • Gonfiore sulla pelle, a volte mucose del rinofaringe e dell'orecchio medio;
  • Oppressione dell'attività mentale, memoria alterata e consapevolezza;
  • Disturbi del tratto digestivo: nausea, costipazione, gonfiore, gastrite, mancanza di appetito;
  • Una serie di chili in più, l'obesità;
  • Irregolarità mestruali nelle donne, fino alla completa assenza di mestruazioni;
  • Violazioni della funzione sessuale e diminuzione del desiderio sessuale negli uomini;
  • Sbiancamento della pelle con lieve giallo, xerosi della pelle (xeroderma);
  • Aumento della perdita di capelli, nonché secchezza e fragilità;
  • Assottigliamento della lamina ungueale, esfoliazione e maggiore fragilità delle unghie;
  • Tolleranza pesante di caldo e freddo;
  • Diminuzione della temperatura corporea (ipotermia);
  • Dolore muscolare, a volte accompagnato da crampi;
  • Rigidità dei movimenti, intorpidimento degli arti;
  • Dolore toracico, bradicardia, cardiomegalia, ipotensione arteriosa;
  • Stato depresso
  • Compromissione della funzione surrenalica;
  • Diminuzione dei livelli di emoglobina nel sangue;
  • Carenza di ferro, carenza di vitamina B12, anemia macrocitica e megaloblastica;
  • Diminuzione delle proprietà protettive di un organismo (sistema immunitario).

Sintomi specifici:

  • Ingiallimento del cuoio capelluto;
  • Inibizione della funzione uditiva;
  • Inibizione della funzione visiva;
  • L'oppressione della funzione vocale, come se la lingua fosse intrecciata, voce rauca;
  • galattorrea;
  • Brividi;
  • Sindrome del tunnel carpale;
  • Lo sviluppo di discinesia biliare;
  • vomito.

Complicazione dell'ipotiroidismo

Tra le complicanze dell'ipotiroidismo si possono identificare:

  • Crescita eccessiva della tiroide in volume;
  • Cancro alla tiroide;
  • La formazione di adenoma secondario;
  • La formazione della sella turca "vuota";
  • Cambiamenti nella struttura delle ghiandole mammarie, galattorrea costante;
  • A causa di disfunzione ovarica - infertilità;
  • La nascita di un bambino con un disturbo nello sviluppo e nel funzionamento del sistema nervoso;
  • Perdita di conoscenza;
  • Coma ipotiroideo (mixedema), con un tasso di mortalità fino all'80%;
  • Esito fatale.

Cause di ipotiroidismo

La causa più comune di ipotiroidismo è la presenza di tiroidite autoimmune cronica, che è una malattia infiammatoria della ghiandola tiroidea, sullo sfondo di un funzionamento alterato del sistema immunitario.

Tra le altre cause di ipotiroidismo si possono identificare:

  • Predisposizione ereditaria;
  • Anomalia congenita della ghiandola tiroidea - il suo aumento o diminuzione delle dimensioni;
  • Trattamento chirurgico della ghiandola tiroidea;
  • Mancanza acuta di iodio nel corpo per un lungo periodo;
  • Trattamento del gozzo con l'uso di iodio radioattivo (iodio-131);
  • Irradiazione ionizzante della tiroide;
  • La presenza di tumori;
  • Effetti patologici sul corpo di alcuni farmaci (Levodopa, Parlodel, serotonina e altri);
  • La presenza di infezione nel corpo - tubercolosi, actinomicosi e altri;
  • Lesione all'ipofisi o ipotalamo;
  • Emorragia;
  • Necrosi;
  • Disturbi dei reni e del fegato dalla conversione degli enzimi;

Tipi di ipotiroidismo

La classificazione dell'ipotiroidismo comprende i seguenti tipi...

Per eziologia:

Ipotiroidismo primario (tiroidico). Il fattore determinante che porta alla mancanza di ormoni tiroidei nel corpo è un malfunzionamento della ghiandola tiroidea. Considera le sue sottospecie:

  • Ipotiroidismo congenito, causato principalmente dallo sviluppo alterato della ghiandola tiroidea, nonché dalla conversione degli enzimi coinvolti nella produzione di ormoni da parte della ghiandola.
  • Ipotiroidismo acquisito, a causa di molti fattori a causa del malfunzionamento della ghiandola tiroidea: si tratta di operazioni, radiazioni, lesioni, vari tumori, presenza di malattie infettive, processi autoimmuni, acuta persistente mancanza di iodio nel corpo, rimozione della ghiandola e altri.
  • Ipotiroidismo idiopatico: la causa esatta dell'ipotiroidismo non può essere stabilita.

Ipotiroidismo secondario (ipofisario). La malattia è causata da un malfunzionamento nella produzione di ormoni tiroidei a causa di disturbi nella ghiandola pituitaria (la ghiandola situata nella regione del cervello). I fattori che portano a questo di solito diventano: aterosclerosi vascolare, danno ischemico e malattie infiammatorie nel cervello, processi autoimmuni, tumori, nonché gli effetti tossici sulla ghiandola pituitaria di alcuni farmaci. Se parliamo del quadro clinico dell'ipotiroidismo secondario, quindi, a differenza del primario, passa più pesantemente, perché è accompagnato da danni ad altri organi, in particolare - le ovaie, le ghiandole surrenali, i sistemi cardiovascolari e altri.

Ipotiroidismo terziario (ipotalamico). Il fallimento è associato a interruzioni dell'ipotalamo, che a sua volta sono generalmente causate da fattori come traumi, tumori, processi ischemici e malattie infettive infiammatorie (meningoencefalite, ecc.) Nel cervello, nonché dagli effetti sul corpo di alcuni farmaci, come la serotonina.

Ipotiroidismo tissutale (trasporto, periferico). Le violazioni sono solitamente associate al modo in cui la trasformazione degli ormoni e la loro distribuzione in tutto il corpo. Ciò è spesso facilitato da fattori come i processi autoimmuni, la struttura dei recettori compromessa nei tessuti corporei, i disordini metabolici e gli enzimi epatici e renali che sono coinvolti nella conversione della tiroxina in triiodotironina.

L'ipotiroidismo primario è anche classificato per gravità:

Ipotiroidismo latente (subclinico) - caratterizzato da un aumento del livello di ormoni stimolanti la tiroide (TSH) sullo sfondo di un normale livello di tiroxina (T4).

Manifest: caratterizzato da un aumento del livello di ormoni stimolanti la tiroide (TSH) sullo sfondo di un livello ridotto di tiroxina (T4), con chiare manifestazioni cliniche (sintomi). Può essere:

Ipotiroidismo complicato (decorso grave) - accompagna complicazioni come cretinismo, disfunzione cardiaca, adenoma ipofisario secondario e altri, fino al mixedema coma e morte.

Diagnosi di ipotiroidismo

La diagnosi di ipotiroidismo comprende i seguenti metodi di esame:

Inoltre, possono essere assegnati:

  • Scintigrafia tiroidea
  • Biopsia con ago sottile.

La diagnosi di ipotiroidismo può essere stabilita solo da un endocrinologo..

Trattamento di ipotiroidismo

Il trattamento dell'ipotiroidismo di solito comprende, a seconda della diagnosi, i seguenti elementi:

1. Terapia etiotropica;
2. terapia sostitutiva;
3. trattamento sintomatico;
4. Dieta.

Importante! Le medicine e i loro dosaggi sono selezionati dall'endocrinologo, in base al tipo di malattia, alla sua gravità, alle manifestazioni cliniche, alle malattie concomitanti e all'età del paziente.

1. Terapia etiotropica

La terapia etiotropica implica il trattamento di malattie primarie e concomitanti che hanno portato all'ipotiroidismo. Potrebbe trattarsi di tiroidite, che nella maggior parte dei casi è la causa di ipotiroidismo, gozzo endemico e altre malattie infiammatorie della ghiandola tiroidea, dell'ipofisi o dell'ipotalamo.

Se la causa dell'ipotiroidismo risiede nella quantità insufficiente di iodio nel corpo, al paziente vengono prescritti farmaci a base di iodio - "Betadine", "Ioduro".

Inoltre, possono essere prescritti sale iodato, alghe.

2. Terapia sostitutiva

La terapia sostitutiva prevede l'assunzione di farmaci ormonali che sostituiscono gli ormoni naturali della tiroide. Di solito questi farmaci sono ben tollerati, ma il loro uso può in alcuni casi durare tutta la vita.

Tra i farmaci ormonali sostitutivi, si possono distinguere: "Bagotyrox", "Levotiroxina" (L-T4), "Eutiroks".

3. Trattamento sintomatico

Per migliorare il decorso della malattia e la qualità della vita del paziente, viene prescritto un trattamento sintomatico, che mira a fermare i sintomi dell'ipotiroidismo, nonché a mantenere il normale funzionamento di altri organi, la cui attività può essere inibita in questa malattia.

Il trattamento sintomatico dell'ipotiroidismo può includere l'uso dei seguenti farmaci:

Cardioprotettori - volti a normalizzare la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e altre aree che migliorano il funzionamento del sistema cardiovascolare: "ATP", "Mildronate", "Preductal", "Trimetazidine".

Glicosidi cardiaci - usati per l'insufficienza cardiaca: digossina, Korglikon, Strofantin

Farmaci nootropici e neuroprotettori - sono prescritti per normalizzare i processi metabolici nel sistema nervoso, nel cervello:

I farmaci a base di ormoni sessuali femminili hanno lo scopo di normalizzare il flusso delle mestruazioni e dell'ovulazione.

Complessi vitaminico-minerali che contribuiscono al miglioramento dell'attività di tutti gli organi e sistemi: "Aevit", "Milgama", complessi multivitaminici ("Hexavit", "Undevit").

4. Dieta per ipotiroidismo

La dieta per l'ipotiroidismo si basa sull'esclusione dalla dieta di alimenti ricchi di colesterolo e acidi grassi saturi. Inoltre, è necessario ridurre al minimo l'uso di carboidrati "veloci", che sono difficili da digerire e aumentare la secrezione nello stomaco degli alimenti.

La cottura avviene meglio con il vapore, tale cibo sarà facile per lo stomaco e con una minima perdita di vitamine. I prodotti possono anche essere cotti al forno. La quantità di cibo proteico dovrebbe essere aumentata.

Con costipazione, è necessario migliorare la quantità di fibra negli alimenti..

Come sale, è meglio usare la versione iodata.

È meglio escludere l'uso di burro o olio di semi di girasole in cucina, o almeno minimizzarlo.

La quantità di acqua al giorno dovrebbe essere limitata a 1,5 litri, altrimenti il ​​gonfiore potrebbe intensificarsi. Come bevanda, l'uso di acqua minerale, specialmente arricchito con iodio, ha un effetto benefico sul corpo..

Cosa posso mangiare con l'ipotiroidismo?

Carne e pesce: manzo, vitello, pollo, pesce di mare (salmone, aringhe, sgombro), fegato di merluzzo, uova.

Porridge: grano saraceno, miglio.

Latticini: latte, ricotta, formaggio, kefir, yogurt naturale.

Prodotti vegetali: alghe, cavoli, barbabietole, patate, carote, pomodori, cetrioli, melanzane, zucchine, peperoni, spinaci, aglio, cipolle, ma anche mele, ribes, ciliegie, uva, cachi, mandarini, kiwi, banane, datteri e noci.

Dessert: Invece di dolci, si consiglia di utilizzare frutta secca, è possibile mangiare gelatina.

1 giorno alla settimana, è consigliabile fare una giornata di digiuno, in cui concentrarsi sull'uso di frutta e verdura fresca.

Cosa non puoi mangiare con l'ipotiroidismo?

L'ipotiroidismo esclude alimenti come carni piccanti, grasse, fritte, affumicate, cibi istantanei (fast food), sottaceti, salse e marinate, dolci, succhi contenenti zucchero, riso macinato, bevande alcoliche, farina di grano e mais.

Si consiglia di ridurre al minimo, ma è meglio astenersi dal bere tè e caffè forti.

Naturalmente, anche il fumo è inaccettabile..

Trattamento dell'ipotiroidismo con rimedi popolari

Importante! Prima di usare i rimedi popolari per il trattamento dell'ipotiroidismo. Assicurati di consultare il tuo medico!

Laminaria (alghe). Laminaria contiene una grande quantità di iodio e altri oligoelementi che contribuiscono alla normalizzazione della ghiandola tiroidea. Puoi usare l'alga sia nella sua forma naturale, insieme ad altri prodotti alimentari, sia sotto forma di polvere, che viene spesso venduta in farmacia. La quantità di assunzione di alghe per scopi medicinali dovrebbe essere 2-3 volte al giorno. Per preparare il prodotto dalla polvere, è necessario sciogliere mezzo cucchiaino di polvere in un bicchiere d'acqua, quindi beverlo durante i pasti.

La controindicazione all'uso del fuco è la gravidanza, una tendenza al sanguinamento, i processi infiammatori nei reni, la presenza di emorroidi o tubercolosi, disturbi del sistema nervoso.

Iodio con aceto. Aggiungi 1 cucchiaino di aceto di mele e 1 goccia di soluzione di iodio al 5% (con peso corporeo inferiore a 65 kg) o 2-3 gocce (con peso corporeo superiore a 65 kg) in un bicchiere d'acqua. Devi bere il farmaco con i pasti, 2-3 volte al giorno, 2 volte a settimana.

Iodio. La mancanza di iodio nel corpo può anche essere compensata da una pulizia esterna della superficie corporea con una soluzione di iodio, ad esempio sotto forma di una griglia. Lo iodio è notevolmente assorbito dai tessuti superiori del corpo..

Anice, noci e aglio. Aggiungi i seguenti ingredienti al contenitore: 50 g di anice macinato e 300 g di gherigli di noci tritate, pappa da 100 g di aglio cotto e schiacciato e 1 kg di miele. Mescola tutto accuratamente e prendine 1 cucchiaio. cucchiaio 3 volte al giorno, 20 minuti prima dei pasti, mescolando il prodotto prima di ogni dose.

Decotto a base di Eleuterococco. Crea una raccolta dei seguenti ingredienti: 3 parti di foglie di ortica, 2 parti di erba da frutto e 1 parte di radice di eleuterococco, radice di dente di leone, semi di carota ed erba di ginestra colorante. Mescola tutto accuratamente e 1,5 cucchiai. cucchiai di raccolta versare 500 ml di acqua, quindi mettere a fuoco il prodotto, portarlo a ebollizione e lasciarlo raffreddare. Successivamente, è necessario filtrare il brodo, aggiungere circa 80 gocce di infuso dalle partizioni di noce. Devi bere un decotto di 100 ml alla volta, 4 volte al giorno, 30 minuti prima di mangiare. Per migliorare l'effetto positivo, puoi anche usare acqua con polvere di alghe, la cui ricetta abbiamo esaminato nella prima ricetta popolare.

Cetriolo. Alcuni guaritori tradizionali raccomandano di mangiare 500-1000 g di cetrioli freschi ogni giorno durante l'estate. Il cetriolo fresco non solo reintegra la quantità necessaria di iodio nel corpo, ma anche altre sostanze utili: vitamine e minerali.

Prevenzione dell'ipotiroidismo

La prevenzione dell'ipotiroidismo include il rispetto delle seguenti misure preventive:

  • Cerca di mangiare cibi arricchiti con vitamine e minerali e non dimenticare cibi che contengono iodio;
  • Non lasciare che le malattie della tiroide e del cervello vadano in modo che non diventino croniche;
  • Non utilizzare medicinali non controllati, senza il parere di un medico;
  • Smetti di fumare, che è spesso la causa dei tumori non solo della ghiandola tiroidea, ma anche dell'intera gola.
  • Nel periodo autunno-inverno-primavera, assumere ulteriori complessi vitaminici e minerali.

"Ipotiroidismo: caratteristiche dei sintomi nelle donne, metodi di trattamento"

4 commenti

L'ipotiroidismo è una condizione patologica che riflette l'insufficienza funzionale della ghiandola tiroidea, manifestata da una diminuzione della sintesi ormonale. Poiché i processi di costante aggiornamento e ristrutturazione nel corpo umano (metabolismo energetico) dipendono dalla produzione di ormoni, la carenza di ormoni porta all'inibizione di tutti i principali processi metabolici.

La patologia viene diagnosticata in quasi il 3% della popolazione e in forma latente si verifica in oltre il 9% dei pazienti. Il contingente principale sta partorendo, donne mature e anziane. Il lento sviluppo dell'ipotiroidismo provoca alcune difficoltà nella diagnosi, poiché i sintomi primari possono essere mascherati da molte malattie.

Che cos'è l'ipotiroidismo??

Cos'è questa malattia??

L'ipotiroidismo tiroideo ha una serie di caratteristiche e di per sé non è considerato una malattia separata. Certamente, c'è una certa causa alla base, che ha causato disfunzioni tiroidee. I processi a lungo termine di riduzione della sua attività si rifletteranno necessariamente nella diversa gravità dei disturbi nel corpo, con la stratificazione di altre patologie alle quali la condizione presenterà uno sfondo favorevole.

La base dell'ipotiroidismo non sono i disturbi organici nei tessuti della ghiandola tiroidea e il loro cambiamento strutturale, ma un disturbo nei processi di sintesi ormonale (tiroxina, calcitonina, triiodotironina), che provoca altri disturbi (funzionali, organoanatomici) in vari organi e tessuti. Allo stesso tempo, non solo il lavoro viene violato, ma anche la struttura anatomica.

E poiché il nostro sistema (endocrino), che regola tutte le funzioni degli organi interni attraverso gli ormoni, funziona secondo il principio di un circolo vizioso, la perdita anche di una catena di collegamento insignificante da esso inibisce tutto il lavoro. Questo succede con l'ipotiroidismo..

  • La mancanza di ormoni ipofisari che regolano le funzioni della ghiandola tiroidea provoca una maggiore stimolazione della sintesi degli ormoni stimolanti la tiroide, che si manifesta con una diffusa proliferazione dei tessuti della ghiandola - noduli o tumori maligni;
  • Sullo sfondo dei disturbi nella sintesi degli ormoni ipotalamici-ipofisari - una diminuzione della produzione di ormoni tiroidei e un aumento degli ormoni stimolanti la tiroide, aumenta la sintesi di prolattina, che si manifesta con varie patologie nelle ghiandole mammarie, manifestazioni costanti di galattorrea (escrezione di colostro e latte dalla mammella, indipendentemente dal fatto che la donna cambi o meno la mammella). sintesi ovarica ormonale.
  • La diminuzione della produzione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali e delle gonadi si riflette nelle anomalie nella sintesi delle proteine ​​(conversione proteica) nel fegato, causando disturbi funzionali nelle ghiandole surrenali e nelle ovaie.
  • Un'eccessiva attività degli ormoni paratiroidi e disturbi del metabolismo del calcio, che provocano il suo lavaggio libero dalla struttura del tessuto osseo, possono essere dovuti a disfunzione vicino alle ghiandole tiroidee (paratiroidi) che non forniscono al corpo una sintesi sufficiente dell'ormone calcitonina.

L'ipotiroidismo tiroideo nelle donne può essere una malattia indipendente se la causa principale del suo sviluppo non è stabilita o quando a un livello completamente normale di sintesi ormonale si nota una clinica caratteristica della malattia. In questi casi, viene diagnosticata una forma idiopatica (indipendente). Ma c'è una spiegazione per questo. Uno stato simile si sviluppa sullo sfondo della struttura anormale (proteine ​​tridimensionali) degli ormoni o della loro rapida rottura nel plasma.

I processi autoimmuni che si verificano con gravi patologie infettive, lesioni complesse, ustioni o sullo sfondo della necrosi pancreatica possono provocare questo..

Ciò significa che ci sono abbastanza ormoni nel sangue circolante, ma sono inattivati ​​dalla propria immunità..

I primi segni di ipotiroidismo

Sonnolenza, brividi, diminuzione della temperatura corporea...

Sviluppandosi gradualmente, l'ipotiroidismo per molti anni potrebbe non manifestarsi affatto. Pertanto, è difficile diagnosticare immediatamente le patologie. I segni possono improvvisamente apparire e scomparire altrettanto rapidamente. In questo momento, le donne possono essere disturbate da problemi completamente diversi: vanno dal medico con lamentele di violazioni del sistema cardiovascolare, possono manifestare vertigini, freddezza persistente e stati depressivi.

Nel processo iniziale di sviluppo, i medici possono sospettare alcuni sintomi caratteristici dell'ipotiroidismo, manifestati nelle donne:

  • In questo periodo, il paziente è ossessionato da una sensazione di freddo. Prova brividi con qualsiasi tempo e microclima nell'appartamento..
  • Le donne hanno sonno durante il giorno, anche se hanno dormito bene la notte. Sono inibiti e lenti. Non percepire immediatamente ciò che viene loro detto.
  • Il tasso rallentato dei processi metabolici viene visualizzato sulla pelle con secchezza e desquamazione focale.
  • La temperatura può scendere a livelli critici. Tale stato, tuttavia, così come il suo aumento, può indicare il periodo iniziale di sviluppo di qualsiasi processo patologico o un forte esaurimento psicoemotivo.
  • Possono verificarsi costipazione costante, diminuzione della frequenza cardiaca (bradicardia) e disturbi nervosi..

Ai primi sintomi di ipotiroidismo in una donna, la diagnosi e il trattamento non devono essere rimandati nella "scatola lunga". Solo la terapia precoce può prevenire lo sviluppo di complicanze, farmaci per tutta la vita e processi irreversibili..

I sintomi evidenti dell'ipotiroidismo nelle donne

Se i primi segni non sono specifici e possono essere osservati con molte malattie, la manifestazione di sintomi speciali caratteristici dell'ipotiroidismo indica la progressione del processo patologico, manifestandosi inoltre:

  • Discorso lento e inespressivo;
  • Dimenticanza e compromissione della memoria; 0
  • Macroglossia (ingrossamento della lingua) e alopecia (perdita di capelli);
  • Pelle secca e grigio-gialla;
  • Ipotensione e mancanza di respiro;
  • Piena apatia per il cibo e forte perdita di peso;
  • Disturbi psico-emotivi;
  • Il timbro ruvido della voce;
  • Segni di anemia e tromboflebite.

La manifestazione di sintomi primari e successivi indica solo il possibile sviluppo della patologia. Per chiarire le cause di tali cambiamenti, sono necessari un esame da parte dell'endocrinologo e una diagnosi approfondita. Soprattutto quando si pianifica una gravidanza, per prevenire conseguenze indesiderate già in procinto di sopportare il feto.

Qual è la peculiarità dell'ipotiroidismo femminile?

Oltre ai principali sintomi della malattia, manifestati a causa di disturbi metabolici, le donne mostrano una serie di segni che non sono completamente caratteristici della malattia negli uomini (o meno pronunciati).

Nelle donne, nella stragrande maggioranza, l'insufficienza cronica dei principali ormoni tiroidei - tiroxina e triiodotironina (T4 e T3) influisce significativamente sul funzionamento del loro sistema riproduttivo:

  • A seguito della distruzione (inattivazione del plasma) di questi ormoni, la loro attività è significativamente ridotta, il che porta ad un aumento significativo del livello di ormoni steroidei (estrogeni) sintetizzati dai follicoli ovarici.
  • La produzione di ormoni ipofisari (prolattina) aumenta.
  • Il livello quantitativo di ormoni maschili (testosterone) aumenta.
  • C'è uno squilibrio degli ormoni prodotti dall'ipotalamo e dall'ipofisi (follicolo-stimolante e luteinizzante) che regolano gli ormoni sessuali delle donne.

Come risultato di tali "metamorfosi", le donne hanno problemi nel ciclo mestruale: una violazione della loro ciclicità con secrezioni abbondanti o troppo piccole o la loro completa assenza. Sono possibili emorragie uterine. Il desiderio sessuale è notevolmente ridotto.

Diagnostica di laboratorio e strumentale

Come diagnosticare una violazione?

La conferma dell'ipofunzione della ghiandola tiroidea e l'identificazione delle sue cause viene effettuata sulla base dell'esame da parte dell'endocrinologo, della presenza di manifestazioni specifiche, dei reclami dei pazienti e dei risultati della diagnostica di laboratorio e strumentale.

  1. Nella diagnostica di laboratorio, viene rilevato il livello degli ormoni tiroidei e della ghiandola pituitaria nel sangue. La conferma dell'ipotiroidismo può essere un indicatore aumentato degli ormoni tiroidei (tiroide) e gli ormoni ipofisari possono essere con qualsiasi indicatore (aumentato e diminuito).
  2. Viene determinata la presenza di autoanticorpi alla tiroide.
  3. Vengono studiati i parametri biochimici del sangue. La presenza di patologia è confermata indirettamente da colesterolo elevato e altre sostanze simili ai grassi (lipidi).

Le tecniche strumentali includono:

  1. Scansione della ghiandola tiroidea, che mostra quanto velocemente viene assorbito lo iodio radioattivo. La riduzione del tasso di assorbimento indica ipotiroidismo.
  2. Ultrasuoni della ghiandola, che aiuta a rilevare i cambiamenti patologici nella sua struttura: sigilli, allargamento e altri disturbi strutturali.
  3. Secondo le indicazioni, una biopsia o scintigrafia tiroidea dell'ago sottile può essere eseguita per escludere o confermare l'oncologia in una fase iniziale di sviluppo.
  4. Un elettrocardiogramma che aiuta a stabilire anomalie della frequenza cardiaca e della conduzione.
  5. Elettroencefalografia, che aiuta a identificare il rallentamento caratteristico della psiche.

La diagnosi qualitativa aiuta a compilare un quadro oggettivo della malattia e a determinare il programma di trattamento efficace ottimale per l'ipotiroidismo.

Trattamento di ipotiroidismo - Terapia ormonale

La terapia terapeutica si basa sul sollievo delle principali cause di ipotiroidismo. Sfortunatamente, questo non è sempre possibile e un effetto positivo è raro. Il regime complesso comprende anche trattamenti sintomatici per l'ipotiroidismo:

  • Preparazioni cardioprotettive sotto forma di "Riboxin", "Preductal", "Trimetazidine", "AFT" e "Mildronate".
  • Per mezzo di glicosidi cardiaci: digossina, Korglikon, Strofantina.
  • Complessi vitaminici - "Neurobeks", "Aevita", "Milgama".
  • Farmaci nootropici e neuroprotettivi per migliorare l'attività cerebrale.
  • Con grave gonfiore, vengono prescritte piccole dosi di diuretici - "Lasix" o "Furosemide".
  • Le condizioni depressive sono bloccate da farmaci come Persena, Volokordin o Corvalol.

Oltre ai preparati farmacologici, il trattamento dell'ipotiroidismo è integrato da una dieta adeguatamente selezionata che esclude dalla dieta prodotti che possono ridurre la secrezione dell'ormone tiroideo. Legumi, miglio, mais e patate dolci dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Ridurre al minimo l'aglio e la cipolla.

I sostituti artificiali della tiroxina sono droghe: levotiroxina, triiodotironina, tiroide, eutirox o bagotirox. Il corso e il dosaggio sono sempre individuali. La questione della nomina di agenti a base di iodio viene decisa individualmente.

Con segni di ipotiroidismo tissutale (periferico), quando i tessuti e gli organi mostrano resistenza (immunità) agli ormoni tiroidei, vengono prescritti due sostituti ormonali (triiodotironina e tiroxina) o le loro forme combinate sotto forma di "Thyrecomba", "Tireotom-fort" o "Tireotoma". Altrimenti, il trattamento non darà un effetto positivo..

Nei casi in cui i pazienti sono stati sottoposti, per necessità, radioterapia o rimozione chirurgica della ghiandola tiroidea, il trattamento ormonale sostitutivo viene effettuato per tutta la vita.

Come mezzo per mantenere l'immunità, viene prescritto il trattamento dell'ipotiroidismo con "cattivi" "Endonorm", "Bi-pollen", "Garcinia", "Kelp" o "Grepine". Questi sono farmaci che migliorano i processi metabolici. Tutti sono di origine vegetale, l'efficacia è raggiunta da un lungo corso appositamente selezionato.

Quali sono le possibili complicanze??

Nelle donne durante la gravidanza, questa patologia può riflettersi in malformazioni anormali degli organi interni del bambino e nella sua nascita con insufficienza funzionale della tiroide.

Nelle donne con ipotiroidismo, la funzione riproduttiva è compromessa, il che minaccia l'infertilità. Si verificano disturbi immunitari, che si riflettono nella progressione delle malattie sistemiche, nello sviluppo di frequenti infezioni e patologie oncologiche.