Autoemoterapia: cos'è, caratteristiche di tale trattamento, recensioni

L'autoemoterapia è una procedura medica e cosmetica abbastanza popolare. Il compito principale è l'iniezione intramuscolare o sottocutanea del sangue del paziente da una vena. L'essenza di questa procedura ha il suo motto: "un trattamento simile è simile".

È opinione diffusa che sia il sangue che può immagazzinare informazioni importanti su una varietà di disturbi che si verificano nel corpo. Se ripeti l'introduzione, sarà in grado di trovarli ed eliminarli completamente.

Cos'è l'autoemoterapia?

Lo schema esatto e corretto per eseguire l'autoemoterapia deve essere prescritto individualmente da un medico qualificato. Durante il trattamento, il sangue fresco viene iniettato nel paziente sotto la pelle o il tessuto muscolare, prelevato da una vena. Se non ci sono indicazioni, allora non è mescolato con i farmaci e non è soggetto a ulteriori cambiamenti..

Esistono situazioni separate in cui il medico, dopo un esame e una diagnosi approfonditi, può raccomandare al paziente di eseguire autoemoterapia in combinazione con antibiotici o farmaci antinfiammatori. Solo uno specialista qualificato ha un livello sufficiente di conoscenza per prescrivere la quantità totale di sangue che può essere somministrata in una procedura. Stabilirà anche l'ordine delle variazioni del volume del sangue durante il trattamento, la frequenza delle manipolazioni, il luogo del prelievo del sangue, il numero e le caratteristiche di un'ulteriore somministrazione. Tutti gli indicatori importanti possono variare in base alle caratteristiche individuali del corpo e alle condizioni attuali del paziente..

Una procedura come l'autoemoterapia è praticata da medici di varie specialità. Assolutamente tutti gli esperti concordano sul fatto che la procedura presentata ha risultati clinici simili durante il trattamento di acne e altre varie malattie. Il quadro clinico generale è il seguente: l'introduzione del sangue del paziente aiuta ad attivare le funzioni di riabilitazione e protezione del corpo. È possibile distinguere il seguente elenco di importanti effetti positivi:

  • rapido processo di guarigione di varie erbe e ferite;
  • intervento postoperatorio o chirurgico, il processo di recupero è molto più semplice;
  • può risolvere efficacemente i problemi della pelle;
  • aumenti delle prestazioni umane;
  • lo stato psicologico attuale migliora.

Indicazioni, controindicazioni ed effetti collaterali

Se usi l'autoemoterapia per sbarazzarti dell'acne, questa procedura ha un numero enorme di proprietà positive, il numero minimo di controindicazioni e la completa assenza di possibili effetti collaterali.

Oggi, nella maggior parte dei casi, la tecnica presentata viene utilizzata nel campo della dermatologia e della cosmetologia per eliminare l'acne o altri problemi della pelle. Gli scienziati hanno dimostrato che le trasfusioni di sangue contribuiscono a un trattamento più efficace e più rapido del seguente elenco di malattie:

  • forme croniche di infezione da citomegalovirus;
  • herpes genitale;
  • processi infiammatori nell'utero e nelle sue appendici;
  • sindromi da menopausa;
  • aderenze negli organi pelvici;
  • papillomatoses;
  • condilomatosi;
  • infertilità.

Esistono numerose controindicazioni per una trasfusione di sangue, nonché gravi limitazioni. Se questa tecnica viene utilizzata per risolvere i problemi della pelle, è possibile identificare le seguenti importanti controindicazioni alla procedura:

  • aritmia;
  • attacco di cuore;
  • attacchi di epilessia;
  • la presenza di tumori cancerosi;
  • stato di psicosi di diversa origine e natura del corso;
  • gravidanza;
  • periodo di lattazione.

Tutti dovrebbero ricordare che solo uno specialista qualificato può prescrivere la frequenza delle procedure di autoemoterapia contro eruzioni cutanee e acne. Una tecnica di trasfusione di sangue errata e il mancato rispetto della quantità porta sempre a effetti collaterali. È per questo motivo che lo stato di avanzamento della procedura e l'ulteriore monitoraggio vengono effettuati dal medico.

Le seguenti manifestazioni possono essere attribuite agli effetti collaterali dell'autoemoterapia per l'acne:

  • dolore muscolare;
  • un forte aumento della temperatura corporea;
  • infiammazione
  • brividi.

I medici non raccomandano ai pazienti di combinare l'autoemoterapia con gli antibiotici. Ci sono situazioni separate in cui uno specialista può prescrivere l'implementazione di questa tecnica di trattamento.

Regime terapeutico di autoemoterapia

Questa procedura ha recensioni estremamente positive e raccomandative. I pazienti che hanno usato questo metodo per curare l'acne erano soddisfatti. C'è uno schema standard per questo. Innanzitutto, al paziente vengono iniettati 2 millilitri del proprio sangue da una vena e, successivamente, dopo tre giorni, il volume del sangue aumenta di altri 2 ml. La frequenza della procedura deve essere concordata con il medico curante.

Un aumento del volume del sangue iniettato può raggiungere i 10 ml, seguito da una diminuzione inversa per ogni 2 ml in una procedura. Un ciclo di autoemoterapia con un regime standard comprende circa 10-13 procedure. Il numero di iniezioni e sangue iniettato varia dalle caratteristiche del corpo e dalla tolleranza individuale.

Oltre all'opzione classica per il trattamento dell'acne con autoemoterapia, si possono distinguere altri metodi di trattamento.

  1. Autoemoterapia a gradini per eruzioni cutanee e problemi della pelle. In questo caso, il sangue venoso viene diluito con medicinali omeopatici, che sono prescritti da un medico dopo un esame adeguato. Allo stesso tempo, tiene conto delle caratteristiche del decorso della malattia e dello stato del corpo nel suo insieme.
  2. L'uso dell'ozonizzazione. Questa è una miscela di sangue con ozono per aumentare le sue qualità terapeutiche e aumentarne l'effetto. Molto spesso, questo metodo di trattamento viene utilizzato per eliminare efficacemente l'acne e le malattie ginecologiche..
  3. Biopuncture. In questa situazione, vengono utilizzate piccole dosi di sangue, che si trovano solo in punti dolorosi, agopuntura e riflessogeni. Allo stesso tempo, la durata del trattamento dei pazienti è ridotta più volte.
  4. Terapia Autoblood. Il sangue del paziente viene preliminarmente esposto ai raggi ultravioletti, ai raggi X, congelato o trattato con un laser speciale. Solo dopo questo puoi aumentare l'efficacia dell'autoemoterapia più volte per affrontare una varietà di eruzioni cutanee e altre malattie comuni.

L'autoemoterapia viene eseguita a casa?

Se l'autoemoterapia viene utilizzata per sbarazzarsi dei problemi della pelle, quindi con le raccomandazioni appropriate, la procedura viene eseguita a casa. Per una corretta manipolazione, è necessario occuparsi di diversi punti importanti.

  • Possedere competenze mediche minime. Una persona deve essere in grado di prelevare il sangue da una vena e iniettarlo nel tessuto muscolare.
  • Rispetto rigoroso di dosaggi accurati e frequenza per la procedura. Questi parametri sono impostati dal medico dopo un'adeguata diagnosi ed esame..
  • Sterilità.

Per il trattamento, è necessario prelevare il proprio sangue dalle vene della mano sinistra e iniettarlo sotto la pelle o il tessuto muscolare. Nella maggior parte dei casi, il sangue viene iniettato nei muscoli glutei. Gli esperti consigliano che in caso di dubbi sull'accuratezza del rispetto delle regole, è meglio non effettuare una trasfusione di sangue. A volte i pazienti con auto-completamento dell'autoemoterapia hanno effetti collaterali o il benessere peggiora bruscamente. In questo caso, è meglio contattare immediatamente un'istituzione medica per assistenza qualificata..

È importante ricordare che se una persona non ha le controindicazioni di cui sopra, questo non è un motivo per la nomina indipendente della procedura. In ogni caso, devi prima visitare un medico che prescriverà un esame completo al suo paziente.

Casi aggiuntivi per la prescrizione di autoemoterapia

Questa procedura è prescritta ai pazienti a scopo terapeutico in alcuni casi:

  • migliorare il metabolismo;
  • efficace rafforzamento del sistema immunitario;
  • ripristino della salute e del benessere dopo una malattia grave, nonché trattamento a lungo termine;
  • mantenere il corpo in terapia complessa di pulizia da tossine e tossine;
  • miglioramento della circolazione sanguigna;
  • attivazione del tessuto rigenerativo;
  • normalizzazione del sistema endocrino.

Recensioni

Questa procedura ha recensioni estremamente positive e raccomandative. Le persone erano in grado di sbarazzarsi dei problemi della pelle e migliorare la propria salute. Ti consigliano di consultare i medici che hanno le qualifiche necessarie e lavorano in un ufficio pulito..

Questa procedura viene eseguita in condizioni di completa sterilità, poiché il lavoro viene eseguito direttamente con il sangue, che viene quindi reintrodotto nel corpo. Secondo le recensioni, i primi risultati possono essere visti dopo la terza procedura.

Problemi affrontati sulla pelle del viso. Ho provato unguenti, creme e pillole costose. Ma alla fine, nulla ha aiutato. Dopo essere andato dal medico, mi ha informato della trasfusione. Ho iniziato a leggere Internet e ho scoperto che si trattava di una procedura dolorosa. Ma quando ho deciso di autoemoterapia, mi sono reso conto che mi sbagliavo profondamente. Ho scelto un buon medico che ha condotto un esame preliminare e una diagnosi. Ho visto i primi risultati dopo la terza procedura. Quando tutte le procedure furono completate, la mia pelle divenne completamente pulita.

Mi sono imbattuto in regolari guasti mensili, che non si sono verificati in modo continuo. Mi hanno messo a disagio e molto doloroso. Il ginecologo mi ha consigliato di fare autoemoterapia e avevo dubbi sulla necessità della procedura. Dato che non c'era nessun posto dove andare, ho deciso di provare e non mi sono pentito della mia scelta. Ora il ciclo mestruale si è completamente normalizzato e non soffro più di forti dolori.

Per dieci anni ho provato a curare fastidiose eruzioni cutanee sul viso e sul corpo. Nella lotta contro questo problema, i cosmetici costosi non mi hanno aiutato. Alcuni medici hanno prescritto antibiotici che non hanno dimostrato la loro efficacia nella pratica. Dopo un altro viaggio dall'estetista, mi ha offerto una trasfusione e ho accettato. Le prime due ore dopo la procedura sono difficili da spostare, quindi le sensazioni spiacevoli scompaiono completamente. Ormai da tre anni, sul mio viso non è apparso nessun brufolo purulento.

Metodo "Autoemoterapia": recensioni, descrizione e controindicazioni

Molte persone moderne conoscono in prima persona il problema dell'acne e di tutti i tipi di eruzioni cutanee che rovinano l'aspetto della pelle. Naturalmente, ogni persona cerca di affrontare questa spiacevole malattia a modo suo, provando vari metodi e medicine. Negli ultimi anni, l'autoemoterapia è diventata sempre più popolare. Nonostante il fatto che questo metodo di trattamento dell'acne abbia guadagnato popolarità solo negli ultimi anni, è noto da parecchio tempo, tuttavia, come terapia per altre malattie.

L'essenza della metodologia

L'autoemoterapia è considerata una procedura assolutamente sicura, durante la quale il suo stesso sangue prelevato da una vena viene iniettato nei muscoli di una persona. Questa semplice azione ti consente di attivare funzioni non specifiche del corpo, a causa delle quali, in effetti, si verifica la distruzione del focus della malattia..

La tecnica divenne nota nel secolo scorso. Il pioniere in quest'area fu il chirurgo Beer, che usò con successo l'autoemoterapia per il trattamento delle fratture ossee. Questa terapia rafforza perfettamente il sistema immunitario, combatte varie infezioni e virus e inoltre accelera significativamente il recupero del corpo. Oggi, questo metodo di trattamento viene utilizzato attivamente non solo nella medicina tradizionale, ma anche in cosmetologia..

Con l'autoemoterapia, puoi ottenere risultati eccellenti nel trattamento della foruncolosi, dell'acne e dei papillomi. Questo è un metodo unico per affrontare vari disturbi. Tuttavia, poiché la metodologia ha smesso di avere lo status di scienza puramente medica con alcune indicazioni e controindicazioni, hanno iniziato ad apparire recensioni negative sull'autoemoterapia..

Perché succede? È tutto molto semplice. Le persone che decidono di trattare il loro disturbo in questo modo spesso trascurano semplicemente le raccomandazioni e le recensioni elementari dei medici circa le indicazioni e le controindicazioni dell'autoemoterapia. Di conseguenza, il paziente spende semplicemente il proprio tempo e denaro, ma non ottiene mai l'effetto desiderato. In effetti, molti cosmetologi senza scrupoli manipolano semplicemente le persone che soffrono di tutti i tipi di malattie della pelle con l'aiuto di pubblicità attraente.

Come evitare una situazione simile? Elementare. Prima di contattare un salone di bellezza per l'aiuto necessario, è necessario acquisire familiarità con le indicazioni e le recensioni sull'autoemoterapia.

Perché non aiuta

La medicina tradizionale offre una soluzione sistematica al problema con qualsiasi malattia. Uno specialista competente presta attenzione non solo ai singoli sintomi, ma anche a un esame di tutto l'organismo.

Tuttavia, per il trattamento di acne, punti neri e bolle, questa tecnica spesso non viene utilizzata per diversi motivi..

  • Molto spesso, le persone che soffrono di malattie della pelle semplicemente non cercano un aiuto medico specializzato, ricorrendo alle raccomandazioni di conoscenti e amici o alle informazioni dalla pubblicità.
  • Alcune persone vanno ancora dai medici, ma non vengono sottoposti a un esame completo a causa della necessità di visitare diversi specialisti e sottoporsi a numerosi test diversi..
  • Accade spesso che il medico prescriva al paziente la procedura che la clinica può offrire. Ma inizialmente non è in grado di produrre l'effetto desiderato. Ad esempio, alcuni cosmetologi offrono l'autoemoterapia come procedura di ringiovanimento..

Se a un paziente nel salone è stata prescritta l'autoemoterapia senza esame e analisi preliminari, molto probabilmente la procedura non porterà alcun risultato. In una situazione del genere, tutto dipenderà dalla fortuna.

Perché la tecnica è utile?

A causa dell'iniezione intramuscolare o sottocutanea di sangue nel corpo, ci sono molti cambiamenti positivi riguardo al metabolismo, aumento delle reazioni, che mirano ad aumentare la resistenza dell'immunità a fattori dannosi. Inoltre, vengono attivati ​​meccanismi protettivi, che portano a un rafforzamento generale del corpo. Cosa significa?

I cambiamenti sono più pronunciati quando il corpo inizia a combattere autonomamente con molti problemi diversi:

  • processi purulenti e infiammatori lenti;
  • verruche e papillomi;
  • bolle ed eruzioni acneiche;
  • normali raffreddori stagionali;
  • virus dell'herpes.

Trucchi pubblicitari

Ma credere in tutti i tipi di pubblicità dei saloni di bellezza, promettendo la completa liberazione dall'acne in una sessione, normalizzando il sistema endocrino, rimuovendo le tossine dannose e aumentando la vitalità, non vale comunque la pena. Ad esempio, secondo le recensioni sull'autoemoterapia, la procedura potrebbe non alleviare l'acne se la causa della malattia risiede nello sfondo ormonale, nelle patologie del sistema riproduttivo o nella presenza di Helicobacter nel corpo. Se il paziente ha una malattia così grave, è improbabile che l'iniezione intramuscolare di sangue in una situazione del genere dia un risultato positivo. In tali casi, solo il trattamento sistemico sarà di aiuto..

Lo stesso vale per le tossine che l'autoemoterapia non è in grado di rimuovere dal corpo in caso di insufficienza epatica o renale. Gli specialisti prescrivono emosorbimento o emodialisi per i pazienti con tali diagnosi. L'autoemoterapia non può semplicemente diventare un vero sostituto di queste procedure. In altre parole, questa tecnica può effettivamente diventare utile, ma solo se è correttamente prescritta, applicata e preselezionata. Ciò è indicato nelle recensioni dei pazienti per l'autoemoterapia.

Schema della procedura

Oggi sono noti diversi metodi di autoemoterapia, la più popolare tra cui la versione classica. Durante tale sessione, il paziente viene iniettato per via intramuscolare o sotto la pelle con il proprio sangue venoso. Molto spesso, le iniezioni vengono fatte nella parte superiore del gluteo.

Lo schema tradizionale prevede l'introduzione nel corpo di 2 ml di sangue durante la prima sessione. Quindi, ogni pochi giorni, il volume del liquido viene aumentato di 2 ml. Questo continua fino a quando la dose massima è di 10 ml. Va tenuto presente che il sangue venoso deve essere somministrato immediatamente dopo la raccolta. Altrimenti, il liquido si coagula semplicemente.

Di norma, il corso della terapia consiste in 10-12 iniezioni. Sebbene in effetti, la durata del trattamento sia determinata dal medico, data la patologia rilevata. In questo caso, il medico può modificare non solo la durata della terapia, ma anche la quantità di sangue somministrata al paziente.

Tipi di autoemoterapia

Oltre all'opzione tradizionale, ci sono altri tipi di autoemoterapia.

  • Una procedura dettagliata prevede la diluizione del sangue con un medicinale omeopatico. Tale terapia consiste in una sola iniezione, che viene eseguita per via intramuscolare..
  • La biopuntura è considerata il metodo di trattamento dell'autore, che prevede l'introduzione del sangue prelevato da un paziente in punti di agopuntura chiaramente definiti. Questo approccio consente agli specialisti di aumentare l'efficacia della terapia e ridurne la durata..
  • Terapia autologa Cos'è? Questo è il nome del sangue, che è pre-congelato, elaborato dalle radiazioni ultraviolette o da un laser.
  • Le migliori recensioni riguardano l'autoemoterapia con ozono. Qual è il suo principio? Questa procedura consiste nel combinare il sangue utilizzato con l'ozono, che migliora le proprietà curative del fluido. Questa terapia è spesso prescritta alle donne per il trattamento di varie patologie ginecologiche..

indicazioni

Secondo le recensioni dei medici sull'autoemoterapia, la tecnica richiede un esame preliminare e test appropriati. Quali sono richiesti? Prima di nominare le sessioni, lo specialista dovrebbe fare un rinvio per un esame del sangue, per l'epatite C e B, l'infezione da HIV. Questi esami sono necessari per ottenere una quantità sufficiente di informazioni sulle condizioni generali dell'immunità del paziente e sulla preparazione di un regime terapeutico adeguato. In questo, tutte le recensioni sulle indicazioni e controindicazioni dell'autoemoterapia sono completamente d'accordo.

Chi trarrà beneficio dalla procedura? L'elenco delle patologie per l'eliminazione della quale l'autoemoterapia può essere utilizzata con successo è piuttosto ampio:

  • raffreddori;
  • patologie della pelle virale;
  • infertilità;
  • herpes;
  • ulcera;
  • acne e altre eruzioni cutanee;
  • infezioni nel sistema genito-urinario;
  • menopausa;
  • immunodeficienza;
  • citomegalovirus;
  • infiammazione delle ovaie e dell'utero;
  • aderenze nel bacino;
  • malattie del tratto respiratorio;
  • vene varicose;
  • invecchiamento precoce della pelle;
  • scarsa coagulazione del sangue;
  • la presenza di lunghe ferite curative.

Ciò che l'autoemoterapia aiuta a raggiungere

Numerose recensioni sull'autoemoterapia suggeriscono che questa tecnica aiuta anche ad eliminare i sintomi delle allergie e migliorare la condizione in presenza di asma bronchiale. Inoltre, i cosmetologi usano spesso questo metodo di trattamento come prevenzione dei cambiamenti prematuri della pelle legati all'età e per sbarazzarsi di vari tipi di infiammazione..

Per scopi ginecologici, la tecnica di somministrazione del sangue venoso viene utilizzata nei casi in cui la medicina tradizionale non aiuta una donna. Se credi alle recensioni sull'autoemoterapia, dopo solo poche sessioni, il ciclo mestruale si normalizza, le aderenze si risolvono e la produzione di ormoni si stabilizza. Solo questo metodo di terapia può aiutare una donna a rimanere incinta. Questo succede anche se ha problemi con gli organi riproduttivi..

Ci sono molte recensioni positive sull'autoemoterapia con ozono da donne in gravidanza, che affermano che questa particolare procedura aiuta a far fronte alla tossicità odiata. In generale, i vantaggi e le indicazioni per l'applicazione di questa tecnica sono enormi.

Controindicazioni

Al fine di non danneggiare l'immunità emergente, l'autoemoterapia non è prescritta per bambini e adolescenti. Per le donne in qualsiasi fase della gravidanza e durante l'allattamento, anche la procedura non è raccomandata. All'elenco delle controindicazioni, gli esperti includono anche la presenza di malattie come:

  • tubercolosi;
  • epilessia;
  • attacco di cuore;
  • stadio cronico di patologie;
  • oncologia;
  • ictus;
  • insufficienza renale ed epatica;
  • aritmia;
  • esaurimento nervoso.

Vantaggi della tecnica

Oltre all'effetto relativamente rapido e al numero minimo di controindicazioni, l'autoemoterapia ha un altro importante vantaggio: un costo piuttosto basso, rispetto ad altri metodi di trattamento. Ciò ti consente di utilizzare la tecnica per tutte le persone senza controindicazioni, per le quali i metodi tradizionali di lotta contro i disturbi sono stati inefficaci..

Autoimunoemoterapia cos'è

autoemoterapia - autoemoterapia... Dizionario ortografico

AUTOGEMOTERAPIA - (dalle auto greche stesse, trattamento con sangue di haima e therapeia), l'uso del proprio sangue per terapista. obiettivi. Questo metodo viene utilizzato anche per scopi diagnostici provocatori e talvolta preventivi. Scopo A.: infettiva b...... Grande enciclopedia medica

AUTOGEMOTERAPIA - [Dizionario di parole straniere della lingua russa

AUTOGEMOTERAPIA - (dall'auto. Hemo. E terapia), iniezione intramuscolare o sottocutanea del sangue del paziente (prelevato da una vena) al fine di stimolare le funzioni protettive del corpo e migliorare i processi metabolici; metodo di trattamento per lenta perdita infettiva e altro...... Grande dizionario enciclopedico

autoemoterapia - n., numero di sinonimi: 2 • autoemoterapia (3) • trattamento (184) Dizionario Sinonimo ASIS. V.N. Trishin. 2013... Dizionario dei sinonimi

autoemoterapia - (dall'auto. hemo. e terapia), iniezione intramuscolare o sottocutanea del sangue di un paziente (prelevato da una vena) al fine di stimolare le funzioni protettive del corpo e migliorare i processi metabolici; metodo di trattamento per lenta perdita infettiva e altro...... Dizionario Enciclopedico

autoemoterapia - metodo di trattamento (autohaemotherapia; auto + Greek. haima blood + therapeia), che consiste nell'iniettare il paziente con il proprio sangue nel muscolo, meno spesso sotto la pelle o (in forma emolizzata) per via endovenosa... Un grande dizionario medico

Autoemoterapia - (dalle auto greche stesse, trattamento con sangue di haima e therapeia) è un metodo per trattare il sangue di un paziente, che consiste nell'introdurre il sangue prelevato da una vena in un muscolo. Uno dei metodi della terapia proteica (vedi Proteinoterapia)... Grande Enciclopedia Sovietica

autoemoterapia: introduzione del paziente del proprio sangue nel muscolo, sotto la pelle o (in forma emolizzata) per via endovenosa. Fonte: Enciclopedia medica Popolare... Termini medici

AUTOGEMOTERAPIA - (dall'auto. Hemo. E terapia), somministrazione intramuscolare o sottocutanea a un suo paziente. sangue (prelevato da una vena) per stimolare le funzioni protettive del corpo e migliorare i processi metabolici; metodo di trattamento a flusso lento inf. e altre malattie... Scienze naturali. Dizionario enciclopedico

Procedura di autoemoterapia: indicazioni, caratteristiche, chi non dovrebbe

La somministrazione intramuscolare di sangue venoso intrinseco ai pazienti si chiama autoemoterapia. Viene eseguito secondo lo schema, può essere combinato con ozonizzazione del sangue. È usato in molte condizioni patologiche come mezzo di aumento non specifico della difesa immunitaria..

I vantaggi includono una buona tolleranza e un piccolo numero di reazioni avverse, e gli svantaggi sono la debole base clinica del metodo basata sull'evidenza, l'imprevedibilità del risultato.

Indicazioni per l'autoemoterapia

La procedura per utilizzare il proprio sangue per la terapia si basa sul principio del trattamento di simili. Cioè, sull'approccio omeopatico: nel sangue di una persona malata ci sono microrganismi, le loro tossine che, quando somministrate a piccole dosi, stimolano il processo di guarigione.

Come l'omeopatia, la tecnica dell'autoemoterapia si riferisce alla medicina empirica. Questo è il settore in cui il medico applica i dati dell'esperienza di qualcun altro o della propria esperienza senza ricerche scientifiche. Inoltre, il risultato del trattamento è positivo, zero o negativo..

Le indicazioni per l'autoemoterapia includono:

  • infiammazione cronica a lungo termine dell'apparato respiratorio, articolazioni, organi genitali femminili;
  • ulcera peptica dello stomaco e dell'intestino;
  • ferite che guariscono lentamente, ulcere trofiche sulla pelle;
  • rash pustoloso, acne (acne), foruncolosi, psoriasi, condilomi, papillomi;
  • anemia;
  • riduzione dell'immunità;
  • allergie, asma bronchiale, orticaria;
  • frequenti infezioni virali e batteriche, herpes, citomegalovirus;
  • infertilità, decorso patologico della menopausa;
  • prevenzione dell'invecchiamento precoce.

Un'applicazione è l'uso di una procedura per provocazione: esacerbazione di un'infezione latente, un processo lento. Questo aiuta non solo a rilevare la malattia, ma anche ad accelerare il trattamento.

E qui c'è di più sulla ossigenoterapia a casa..

Controindicazioni

Sia le indicazioni che le controindicazioni al metodo non sono sufficientemente sviluppate. La procedura non è raccomandata per la malaria e la nefrite acuta..

Le condizioni indesiderabili per l'autoemoterapia includono:

  • diabete mellito scompensato;
  • grave insufficienza renale ed epatica;
  • disturbi circolatori nella fase terminale;
  • processi tumorali;
  • un aumento della temperatura corporea superiore a 38 gradi;
  • tubercolosi attiva;
  • Infezione da HIV;
  • gravidanza, allattamento, bambini di età inferiore a 5 anni (efficacia e sicurezza non stabilite).

Grandi e piccoli: differenze, caratteristiche

Per migliorare l'effetto, l'autoemoterapia viene eseguita contemporaneamente all'introduzione di medicinali, medicine omeopatiche e ozono. Quest'ultima tecnica può essere piccola nella variante: il sangue prelevato dalla vena viene miscelato con una parte uguale della miscela di ozono e ossigeno e iniettato di nuovo nella rete venosa.

Per l'autoemoterapia di grandi dimensioni da una vena, il sangue prima scorre in un contenitore. Il suo volume varia da 50 a 150 ml, quindi viene immessa una miscela di gas ossigeno-ozono (50 - 300 ml). Dopo un'accurata miscelazione, il contenuto viene infuso in una vena..

Oltre all'immunomodulatore, l'aggiunta di ozono ha anche un effetto antiossidante, migliora la nutrizione dei tessuti e aiuta a rimuovere le tossine dal corpo..

Guarda il video sulla tecnica della grande autoemoterapia:

Schema di autoemoterapia in adulti e bambini

Esiste un metodo standard di utilizzo del proprio sangue per il trattamento. Il primo giorno, 2 ml vengono prelevati da una vena e immediatamente somministrati per via intramuscolare nel gluteo. Il giorno successivo o a giorni alterni, la dose viene aumentata di 2 ml, quindi gradualmente viene portata a 10. Successivamente, allo stesso ritmo viene ridotta o passano ai 5 ml di supporto e il numero totale di procedure viene regolato su 10.

I bambini iniziano la terapia con 1 ml, aggiungono 1 ml a 5 ogni volta e riducono gradualmente a uno. Con l'aumentare delle dosi, sono guidati dalla reazione del corpo: se c'è un forte deterioramento dei sintomi, quindi fare delle pause da 2 a 3 giorni, ridurre il tasso di aumento della quantità di un singolo volume del sangue.

Quanto spesso posso ricevere un trattamento?

Ciò è dovuto al fatto che una stimolazione troppo frequente del sistema immunitario porta allo sviluppo di patologie autoimmuni. Poiché il corpo inizia a percepire parti delle proprie cellule come materiale genetico estraneo, inizia a produrre intensivamente anticorpi contro di esse.

Possibili complicazioni

L'autoemoterapia comporta una reazione di esacerbazione all'inizio del trattamento. È accompagnato da:

  • temperatura corporea elevata;
  • aumento dei sintomi della malattia di base;
  • dolori articolari e muscolari.

Con una leggera gravità di tali sintomi, il trattamento continua. Con l'introduzione del sangue sotto la pelle, spesso si formano ematomi.

Pertanto, quasi tutti i medici rifiutano questo metodo, preferendo la via intramuscolare del flusso sanguigno. Può anche essere accompagnato dalla comparsa di sigilli dolorosi, con riassorbimento ritardato, potrebbe esserci suppurazione nel sito di iniezione.

Per la profilassi, si raccomanda l'applicazione locale della rete di iodio dopo l'iniezione..

Perché non tutti aiutano

Poiché il metodo non è universale, le sue possibilità terapeutiche sono limitate dalla stimolazione generale del corpo. Aiuta ad aumentare le difese nella lotta contro i processi infettivi cronici e lenti.

In questo caso, l'autoemoterapia non influenza:

  • il lavoro del cuore, dei polmoni, dei reni;
  • attività del sistema endocrino;
  • il tasso di pulizia del corpo da parte di fegato, reni, intestino;
  • regolazione della vita da parte dei sistemi nervosi e autonomi centrali.

Con tutti i suoi vantaggi (relativa innocuità, assenza di composti chimici nella versione classica), il metodo è considerato ausiliario.

Non può essere raccomandato per i disturbi critici nei pazienti a cui viene mostrata una terapia farmacologica urgente e in particolare un intervento chirurgico.

È possibile spendere a casa

Il metodo per prelevare il sangue da una vena e iniettarlo nel muscolo sembra piuttosto semplice esternamente. Ma qualsiasi trattamento deve essere eseguito esclusivamente da un medico o un infermiere in condizioni di completa sterilità.

Il sangue tende a coagulare abbastanza rapidamente e il mancato rispetto delle regole di iniezione e prelievo di sangue porta a una rapida infezione, che è molto pericolosa quando viene introdotta nel corpo.

Quanto sarà reale il risultato

Il metodo di autoemoterapia ha lo scopo di attivare le proprie risorse che aiutano a combattere le malattie. Pertanto, queste opportunità devono essere presenti (è necessario disporre di ciò che deve essere stimolato). Le procedure possono essere eseguite su persone relativamente sane con difetti estetici (acne, foruncolosi), che sono associati a difese immunitarie indebolite..

L'introduzione del proprio sangue aiuta con patologie croniche con un flusso lento e con danno d'organo isolato (ad esempio, infiammazione delle appendici nelle donne senza malattie concomitanti). In tali casi, in senso figurato, è possibile aumentare l'immunità.

Nella variante acuta o subacuta della malattia, attacchi acuti di dolore, insufficienza circolatoria, insufficienza multiorgano, l'uso dell'autoemoterapia non solo fallirà, ma può anche aumentare significativamente il rischio di scompenso e complicanze.

È particolarmente pericoloso sottoporsi ad autoemoterapia negli istituti di cosmetologia senza un esame preliminare completo del corpo. Anche un'eruzione cutanea pustolosa banale è la prima manifestazione del diabete mellito, uno squilibrio degli ormoni sessuali. Queste malattie non hanno nulla a che fare con le difese immunitarie deboli e non sono trattate con autoemoterapia.

Se le procedure vengono eseguite come rafforzamento generale o ringiovanimento, il risultato da esse non si manifesterà senza cambiare lo stile di nutrizione, l'attività fisica dosata, le procedure dell'acqua, la normalizzazione della funzione intestinale, la completa cessazione del fumo e dell'alcool.

Costo della procedura

Una procedura secondo il metodo classico costa in diverse cliniche da 65 a 400 grivna o da 300 a 2000 rubli. Di conseguenza, un corso completo di 10 procedure costa un importo piuttosto impressionante.

La combinazione di autoemoterapia con farmaci o ozonizzazione aumenta ancora il costo di circa 1,5 o 2 volte. Pertanto, in molti casi, su raccomandazione di un medico, è possibile seguire un altro ciclo di trattamento per gli stessi soldi, ma con conseguenze più prevedibili.

E qui c'è di più sull'ossigenazione iperbarica.

L'autoemoterapia prevede l'introduzione di sangue proprio intramuscolare prelevato da una vena. Può essere utilizzato come stimolatore non specifico della difesa immunitaria nelle malattie croniche della pelle o degli organi interni. Controindicato in condizioni acute e scompensate. È usato nella tecnica classica, in combinazione con terapia farmacologica, ozonizzazione del sangue. Non sempre efficace, soprattutto con nomina e condotta non professionali.

La somministrazione intramuscolare di sangue venoso intrinseco ai pazienti si chiama autoemoterapia. Viene eseguito secondo lo schema, può essere combinato con ozonizzazione del sangue. È usato in molte condizioni patologiche come mezzo di aumento non specifico della difesa immunitaria. I vantaggi includono una buona tolleranza e un piccolo numero di reazioni avverse, e gli svantaggi sono la debole base clinica del metodo basata sull'evidenza, l'imprevedibilità del risultato. Indicazioni per l'autoemoterapia Procedura [. ]

Per saturare con ossigeno, viene eseguita l'ossigenazione iperbarica (HBO). Le indicazioni includono una gamma abbastanza ampia, che comprende sia l'esaurimento generale che i problemi gravi. Ci sono controindicazioni per la camera di pressione. Il metodo mostra risultati eccellenti..

Si ritiene che la scleroterapia per le emorroidi sia uno dei metodi più delicati e sicuri. Il trattamento richiede un minimo di tempo e le conseguenze nella maggior parte dei casi passano inosservate.

Il sanguinamento dall'ano spaventerà anche il più calmo. La tromboflebite delle vene e dei nodi emorroidali è una malattia che sta solo diventando più giovane. Come identificare e trattare la tromboflebite delle vene dell'ano?

La disintossicazione extracorporea viene eseguita per purificare il sangue. I metodi possono essere molto diversi, selezionati in base al problema specifico e tenendo conto delle controindicazioni.

Quando si bloccano vari vasi con un trombo, viene eseguita un'operazione di trombectomia. Può essere aspirato, polmonare, anche eseguito con emorroidi. Tuttavia, il trattamento farmacologico viene inizialmente eseguito. Breve recupero della trombectomia.

In molte situazioni, ad esempio con la trombofilia, è necessaria l'ossigenoterapia a casa. A casa, puoi eseguire trattamenti a lungo termine utilizzando dispositivi speciali. Tuttavia, per prima cosa vale la pena conoscere esattamente le indicazioni, le controindicazioni e le possibili complicazioni di tali metodi di trattamento.

L'ossigenoterapia inizia con una mancanza di ossigeno nel sangue. Le indicazioni per l'esecuzione sono abbastanza diverse, così come i tipi di terapia. Ad esempio, gli agenti antischiuma sono usati per la polmonite. La tecnica di esecuzione dipende dal dispositivo.

L'intervento chirurgico alle estremità inferiori, in particolare la rimozione delle vene, provoca spesso l'insorgenza di una patologia come la tromboflebite dopo l'intervento chirurgico. Come evitarlo? Quale riabilitazione sarà effettuata dal paziente?

Autoemoterapia: riattiva la naturale capacità del tuo corpo di guarire

L'autoemoterapia è un concetto elaborato dal Dr. Paul Ravaut, che lo descrisse all'inizio del secolo scorso (1912), che implica l'introduzione di sangue che viene prelevato da una vena del braccio usando una siringa e un ago - proprio come fa prelievo di sangue per esami di laboratorio e poi immediatamente iniettato di nuovo nel muscolo gluteo (iniezione intramuscolare).

Per dimostrare come questa semplice tecnica si sia dimostrata efficace nella storia della medicina, esamineremo uno degli articoli scientifici più sorprendenti su questo argomento. L'autoemoterapia in psichiatria fu pubblicata nel Maryland State Medical Journal da Robert Reddick nel 1955 quando ricoprì la carica di presidente della Dorchester County Medical Society. Sta scrivendo:

Sono stati riportati gli effetti positivi dell'uso dell'autoemoterapia nelle seguenti condizioni: tubercolosi polmonare, dipendenza, scarlattina, acne, carbuncolosi, febbre reumatica, varie dermatosi, vomito di donne in gravidanza, disturbi ormonali, linfopatia venerea, herpes simplex, herpes zoster, varie allergie, reazioni sierologiche fisse, condizioni settiche dopo aborto spontaneo e aborto, foruncolosi, varie infezioni virali, orticaria, malattia da siero, emiplegia, asma bronchiale, corea acuta, ulcere alle gambe, malaria, pleurite, siero omologo epatite, artrite, sindrome di Landry, poliomielite anteriore acuta, difterite poliiterite fistola, peritonite tubercolare, malattie cardiovascolari, disturbi mestruali e menopausali, polmonite varia, psoriasi, ecc..

Nelle osservazioni preliminari dell'autore sull'uso dell'autoemoterapia per i disturbi mentali cronici nel 1950, è stato riferito che venticinque pazienti in un ospedale statale con ospedali per malattie croniche hanno ricevuto un trattamento iniettando il proprio sangue per sei mesi. Il gruppo iniziale consisteva di tredici schizofrenici, sei pazienti con disturbi involutivi, tre casi di "disturbi paranoici" e un caso di psicosi maniaco-depressiva, psicosi con arteriosclerosi cerebrale e psicosi causate dall'alcol.

Di questo gruppo, diciannove pazienti, o il 76 percento di coloro che hanno ricevuto un trattamento, hanno mostrato un recupero sociale perché sono stati in grado di lasciare l'ospedale e riprendere le loro attività precedenti. Dei sei pazienti che hanno ancora bisogno di essere ricoverati al termine del trattamento, tre hanno iniziato a sentirsi significativamente meglio; due avvertirono qualche miglioramento; e uno è rimasto invariato.

Undici o tredici o 85 per cento degli schizofrenici sono abbastanza migliorati da non necessitare più di ricovero, mentre i due terzi dei pazienti con disturbi involutivi e "disturbi paranoici" hanno mostrato anche un recupero sociale.

Non conosco alcun approccio terapeutico che possa fornire un simile risultato oggi. Forse sarebbe possibile riportare risultati simili in qualche clinica molto speciale in cui viene applicato l'approccio olistico multiterapia, ma, ovviamente, non nelle istituzioni mediche statali che praticano il trattamento standard per i sintomi.

L'autoemoterapia è stata eseguita una volta alla settimana per 6 mesi. La prima procedura consisteva nel prelevare 5 ml (cc) di sangue da una delle vene mediali intermedie (sul braccio) in condizioni asettiche, seguito da un'iniezione intramuscolare profonda immediata nel quadrante gluteale esterno superiore. La durata media del sangue nella siringa era di cinquantacinque secondi.

Dopo la terza procedura, a condizione che non vi siano reazioni negative all'autoemoterapia con un dosaggio di 5 metri cubi. cm, la dose di sangue è stata aumentata a 10 ml (cm cubi). Se il sangue veniva prelevato dalla mano sinistra, veniva iniettato nella natica destra e viceversa.

Al fine di soddisfare gli standard di qualità, questo studio ha incluso anche un gruppo di controllo che ha ricevuto iniezioni di cloruro di sodio isotonico o soluzione salina anziché sangue. Tuttavia, hanno anche prelevato sangue dalle loro mani, così come il resto dei partecipanti allo studio.

Alla maggior parte dei pazienti del gruppo è stata diagnosticata la schizofrenia e alcuni hanno ricevuto terapia elettroconvulsiva o trattamento con shock da insulina, o entrambi, senza alcun miglioramento. I disturbi mentali sono durati dai due ai quarantanove anni. Ventitre pazienti, o il novantadue percento di quelli che hanno ricevuto il trattamento, hanno mostrato un recupero sociale perché erano in grado di lasciare l'ospedale e riprendere le loro attività precedenti. Sono stati inoltre segnalati miglioramenti negli altri partecipanti. Coloro che facevano parte del gruppo di controllo dei partecipanti trattati con soluzione salina non hanno mostrato cambiamenti, ad eccezione di un paziente le cui condizioni sono peggiorate e che è deceduto durante il ricovero.

Le analisi di laboratorio hanno mostrato una riduzione della velocità di eritrosedimentazione (un marker di infiammazione) e una normalizzazione del livello di proteine ​​nel sangue. La linfocitosi marcata (un componente dei globuli bianchi) è stata osservata entro poche ore ogni volta che è stata utilizzata l'autoemoterapia. Un paziente ha avuto un'insolita reazione di guarigione dopo l'autoemoterapia di un tale disturbo come eruzioni cutanee temporanee di ascesso. Sono scomparsi dopo il drenaggio spontaneo e in due casi è stato richiesto il drenaggio. Lo stesso paziente è stato in grado di segnare 22 punti in più nel test QI, passando così da un livello difettoso a un livello superiore in termini di pensiero astratto o capacità di formare concetti. Ciò è stato accompagnato da un chiaro miglioramento nel suo comportamento e consapevolezza delle sue stesse condizioni, che è diventato evidente dopo la terza sessione di autoemoterapia in questa paziente. Consiglio vivamente di leggere una descrizione dettagliata di questo caso nello studio originale. Merita attenzione!

Molte teorie sono state suggerite sul perché l'autoemoterapia funziona. Alcuni esperti affermano che il sangue introdotto nel muscolo agisce come un agente estraneo che attiva il sistema reticolo-endoteliale - una rete di cellule e tessuti del corpo e del sangue (cioè il tessuto connettivo comune, milza, fegato, polmoni, midollo osseo e linfonodi ) Questa attivazione stimola il sistema immunitario e il midollo osseo per aumentare la produzione di macrofagi, che quindi puliscono il corpo da microbi dannosi, cellule tumorali e rifiuti organici. Solo per un esempio: si afferma che un trattamento così costoso come la terapia GcMAF dà risultati aumentando il livello dei macrofagi. Quindi, l'autoemoterapia aumenta il livello di macrofagi nel flusso sanguigno per 5 giorni. Come spiega la Master of Science Dina Soliman:

Finché questo sangue è presente nei muscoli, il sistema reticolo-endoteliale aumenta quattro volte e il guadagno massimo termina solo dopo cinque giorni. L'intervallo normale di macrofagi nel sangue è del 5% [1] e con l'aiuto dell'autoemoterapia aumenta dal 5% al ​​22% entro 8 ore e dura 5 giorni [3]. Dal 5 ° al 7 ° giorno, questo livello inizia di nuovo a scendere, tornando al 5% il 7 ° giorno. Ecco perché l'autoemoterapia dovrebbe essere ripetuta ogni 7 giorni e può essere utilizzata per 10, 15 o 20 anni senza controindicazioni.

HbA1c (glicogemoglobina - circa Per.) Di questi due [soggetti] è stato misurato prima del trattamento ed era rispettivamente di 8,5 e 8,9 (intervallo normale 4,6-6). Durante il trattamento, non hanno modificato né le loro abitudini alimentari né la quantità di insulina che hanno usato. Dopo 7 mesi di trattamento settimanale continuo, lo interruppero perché erano annoiati. L'HbA1c è stato nuovamente misurato 4 mesi dopo l'interruzione del trattamento ed era rispettivamente di 6,3 e 6,9. Quindi, altri 5 mesi dopo, l'HbA1c è stato nuovamente misurato e ammontava rispettivamente a 8,5 e 9,5.

L'emoglobina glicata (HbA1c) è un indicatore indiretto di zucchero nel sangue umano negli ultimi 3 mesi. Sembra che l'uso dell'autoemoterapia da solo possa ottenere risultati che i farmaci per il diabete e il trattamento con insulina non possono fornire per alcuni diabetici. In uno studio di Soliman, ogni paziente e condizione sopra menzionati hanno mostrato miglioramenti.

Forse l'effetto positivo più ben documentato dell'autoemoterapia negli ultimi anni è il suo effetto curativo sulle infezioni da herpes zoster. Negli anziani, l'herpes zoster ha spesso sintomi molto debilitanti con dolore cronico e persistente, che a volte non risponde nemmeno agli oppioidi. Nel 1997, il Dr. John H. Owlin ha pubblicato un articolo che riassume la sua esperienza con l'autoemoterapia per l'herpes zoster. Riferisce:

L'herpes zoster (herpes zoster) si presenta in un numero significativo di persone di età superiore ai 50 anni. Ad oggi, non esiste un metodo soddisfacente per trattare questo disturbo. L'autore e il terapeuta (JHO) hanno assistito a una sorprendente reazione di un paziente con lichene all'autoemoterapia: il dolore è completamente scomparso [entro 48 ore] e le lesioni cutanee sono scomparse entro 5 giorni senza ricaduta. Quindi ha seguito il trattamento di altri pazienti erpetici mediante autoemoterapia. Venticinque pazienti con herpes sono stati sottoposti a trasfusione autologa di 10 ml di sangue dalla vena anteropubitale nel fascio gluteale, seguito da follow-up clinico. Una risposta favorevole al 100% si è verificata in 20 pazienti sottoposti a autoemoterapia entro 7 settimane dopo l'insorgenza dei segni clinici, nonché in un altro paziente che ha ricevuto autoemoterapia con un intervallo di 9 settimane. Non sono stati identificati segni o sintomi avversi del trattamento. L'autoemoterapia ha dimostrato di essere efficace nell'eliminazione delle conseguenze cliniche in questi casi di infezione da herpes e questi risultati giustificano ulteriori studi clinici approfonditi..

Esiste anche uno studio molto antico, secondo il quale l'autoemoterapia stimola delicatamente la corteccia surrenale, che aiuta ad aumentare la loro produzione di ormoni, con conseguente riduzione del numero di eosinofili nel sangue. Ciò può essere particolarmente vero per coloro che soffrono di orticaria o reazioni allergiche..

L'autoemoterapia è attualmente prescritta in medicina dello sport e ortopedia. Nei casi in cui il problema ha una componente degenerativa più cronica, ad esempio nelle malattie il cui nome termina con "oz", l'autoemoterapia può essere più utile del trattamento standard. Nel 2003, il Dr. Scott G. Edwards e James H. Calandruccio hanno pubblicato la loro esperienza con l'autoemoterapia per epicondilite o infiammazione dell'articolazione del gomito nel Journal of Hand Surgery. Spiegano:

Scopo: la maggior parte dei trattamenti non chirurgici per l'epicondilite laterale è stata mirata a sopprimere il processo infiammatorio, che in realtà non esiste in condizioni di tendinosi. L'iniezione di sangue autologa può garantire che i mediatori cellulari e umorali appropriati inizino una cascata di processi di guarigione. Lo scopo di questo studio era una valutazione prospettica dei risultati del trattamento dell'epicondilite laterale refrattaria con iniezioni di sangue autologo..

Metodo: Ventotto pazienti con epicondilite laterale sono stati iniettati con 2 ml di sangue autologo sotto un breve estensore radiale del polso. Tutti i pazienti non hanno ricevuto risultati positivi da precedenti trattamenti non chirurgici, inclusi tutti o alcuni dei seguenti metodi: fisioterapia, splintaggio, farmaci antinfiammatori non steroidei e precedenti iniezioni di steroidi. I pazienti hanno tenuto diari personali e valutato il loro dolore (0 - 10), e si sono anche classificati in base agli stadi di Nirschl (0 - 7) ogni giorno.

Risultati: il periodo di follow-up mediano è stato di 9,5 mesi (da 6 a 24 mesi). Dopo iniezioni di sangue autologo, il punteggio medio del dolore è diminuito da 7,8 a 2,3. Lo stadio medio di Nirschl è diminuito da 6,5 ​​a 2,0. Per 9 pazienti che hanno ricevuto più di una iniezione di sangue, il punteggio medio del dolore e lo stadio di Nirschl prima dell'iniezione erano rispettivamente 7,2 e 6,6. Dopo la seconda iniezione di sangue, i punteggi per il dolore e la scala di Nirschl erano 0,9. Due pazienti hanno ricevuto una terza iniezione di sangue, dopo di che i punteggi sul livello di dolore e sulla scala di Nirschl sono diminuiti a 0.

Risultati. Dopo la terapia con iniezioni di sangue autologo, 22 pazienti (79%), per i quali i metodi non chirurgici non erano efficaci, si sono completamente liberati del dolore anche durante l'attività intensa. Questo studio fornisce risultati promettenti per un trattamento alternativo mini-invasivo dell'epicondilite laterale, che non è suscettibile ai tradizionali trattamenti non chirurgici..

In effetti, gli effetti dell'autoemoterapia nel corso della storia del suo uso sono stati così convincenti che l'ipotesi più convincente per me è che l'autoemoterapia in realtà attiva le cellule staminali. Questo potrebbe non essere troppo inverosimile, dato che uno studio pubblicato nel 2017 ha mostrato come l'elettroagopuntura (EA) ha stimolato il rilascio di cellule staminali mesenchimali (MSC) nel sangue periferico attraverso l'attivazione del sistema nervoso. Alcuni considerano la coppettazione e l'agopuntura come metodi indiretti di autoemoterapia.

Mia madrina è stata trattata con cellule staminali in una clinica specializzata e gli effetti benefici che ha ricevuto da questo metodo di trattamento non sono necessariamente superiori a quelli che ha osservato a seguito dell'uso dell'autoemoterapia e di altri metodi di trattamento non tradizionali. L'autoemoterapia è significativamente meno invasiva del trattamento con cellule staminali, che comporta la rimozione delle cellule adipose dal tessuto addominale o dal midollo osseo dal femore.

Considera la seguente citazione da una recensione cronologica pubblicata da S.Kh. Shakman (S.H. Shakman) nella Guida all'autoemoterapia:

In almeno gli ultimi due articoli:

  • si diceva che l'uso di sangue intero reiniettato fosse paragonabile all'uso di cellule staminali dal sangue, quindi, è preferibile in considerazione della sua maggiore semplicità e facilità di somministrazione rapida; e
  • è stato affermato che l'uso di sangue intero o cellule staminali è preferibile all'uso del midollo osseo

Il dottor Luiz Moura, un medico brasiliano, parla della sua esperienza clinica con l'autoemoterapia in un'intervista disponibile su YouTube. Dal miglioramento clinico dei sintomi della malattia vascolare periferica, confermato dall'angiografia, all'eliminazione dell'acne, vale la pena ascoltare la sua esperienza:

Oltre ai motivi principali che indicano i grandi benefici dell'autoemoterapia, c'è anche un'esperienza impressionante nella sua applicazione pratica, oltre a diverse recensioni positive da parte mia e dei miei amici dopo aver usato questo metodo.

L'autoemoterapia ha effetti collaterali indesiderati? Oltre al caso psichiatrico descritto nello studio sopra, ci sono altri casi registrati di pustole temporanee, orticaria, febbre e dolore migratorio, che sembrano essere una specie di crisi terapeutica. Questi sintomi di solito scompaiono dopo alcuni giorni e hanno maggiori probabilità di manifestarsi nelle prime sessioni. In alcuni casi, la psoriasi peggiora. Come sempre, studia questa domanda da solo e consulta il tuo medico prima di iniziare il trattamento.

Scott J. Edwards, James H. Calandruccio. Iniezione di sangue autologo per epicondilite laterale refrattaria. Journal of Hand Surgery. 2003. doi: 10.1053 / jhsu.2003.50041

John H. Oulin, Helen W. Rataichak, Robert W. House. Trattamento efficace delle infezioni da herpes con autoemoterapia. Giornale di medicina alternativa e complementare. Volume 3, n. 2, 1997, pag. 155-158.

Robert H. Reddick, Autohemotherapy in Psychiatry, Maryland Medical Journal (1955).

Gordon S. Sauer. Stimolazione adrenocorticale con autoemoterapia. Journal of Research Dermatology. 1950.

S. Hale Shackman. (1998) Guida di riferimento per l'autoemoterapia: una guida completa e una panoramica cronologica, dal salasso alle cellule staminali.

Dina Soliman. Una nuova era con l'autoemoterapia. Journal of Natural Sciences e loro applicazioni 7 (2) (2017) 31-35. doi: 10.17265 / 2159-5348 / 2017.02.005