Tioroperossidasi e anticorpi ad esso: analisi, norma, cause di aumento

La perossidasi tiroidea (perossidasi tiroidea, TPO) è un enzima chiave nella biosintesi degli ormoni tiroidei.

La perossidasi tiroidea è una proteina transmembrana glicosilata di tipo I prodotta nella ghiandola tiroidea. La sua sintesi avviene su poliribosomi, glicosilazione del nucleo proteico della molecola nel reticolo endoplasmatico, la maturazione dell'enzima termina nel complesso del Golgi. Una parte significativa dell'enzima si trova sulla membrana perinucleare, nel reticolo endoplasmatico e nelle vescicole intracellulari. La troossidossidasi matura viene trasportata nel polo apicale dei tirociti.

La tioossidossidasi catalizza l'iodinazione dei residui di tirosina della tiroroglobulina (una proteina prodotta dalle cellule follicolari della tiroide) e la fusione di iodotirosine nella sintesi degli ormoni T3 (triiodotironina) e T4 (Tiroxina). La triiodotironina e la tiroxina, a loro volta, sono di grande importanza per la regolazione del metabolismo nel corpo.

Per le reazioni che si verificano attraverso la perossidasi tiroidea, sono necessari iodio, perossido di idrogeno e tireoglobulina. La riduzione o la completa assenza di attività perossidasi tiroidea sono tra le cause della forma congenita dell'ipotiroidismo.

Si osserva un aumento significativo degli anticorpi per la perossidasi tiroidea con tiroidite autoimmune (i valori possono superare 1000 U / L).

La perossidasi tiroidea è uno dei principali antigeni per le malattie autoimmuni della tiroide. Con patologie come la tiroidite di Hashimoto e la malattia di Graves (che si verificano con tireotossicosi), si nota una perdita di tolleranza immunologica al TPO. Marker specifici di queste malattie sono anticorpi contro la troperossidasi (AT-TPO, anticorpi contro l'antigene della frazione microsomiale dei tirociti).

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea sono prodotti principalmente dai linfociti B, che si infiltrano nella ghiandola tiroidea, il livello di anticorpi riflette la gravità dell'infiltrazione linfoide. La prevalenza di anticorpi contro la TPO tra gli individui senza disfunzione tiroidea è di circa il 26%.

Esame del sangue di laboratorio per anticorpi anti-tioossidossasi

La determinazione degli anticorpi contro la perossidasi tiroidea è il metodo più accurato che consente di rilevare malattie autoimmuni della ghiandola tiroidea, anche nelle fasi iniziali. La diagnosi tempestiva e corretta dell'85% dei casi di gozzo tossico diffuso e del 95% dei casi di tiroidite di Hashimoto viene effettuata grazie a uno studio altamente accurato di autoanticorpi anti-perossidasi tiroidea.

Questa analisi è inclusa nel complesso diagnostico per lo studio della funzione tiroidea, insieme alla determinazione della concentrazione dell'ormone stimolante la tiroide, della triiodotironina totale e libera e della tiroxina, della tireoglobulina e degli anticorpi.

La determinazione del livello di anticorpi anti-TPO viene effettuata nelle donne a rischio durante la gravidanza, poiché gli anticorpi sono in grado di attraversare la barriera placentare e influenzare lo sviluppo della ghiandola tiroidea del feto.

Il livello di anticorpi anti-perossidasi tiroidea viene anche verificato in presenza di sintomi che indicano una compromissione della funzionalità tiroidea, in particolare un livello ridotto o aumentato degli ormoni tiroidei.

Se, dopo il parto, a una donna viene diagnosticata la tiroidite e vengono rilevati anticorpi per la perossidasi tiroidea nel sangue, viene anche prescritto uno studio simile per il neonato, questo viene fatto per escludere questa patologia nei bambini o per rilevarla presto.

L'analisi è anche prescritta per identificare le cause della pre-eclampsia nelle donne in gravidanza, l'interruzione spontanea della gravidanza o il parto prematuro, le irregolarità mestruali, l'infertilità, nonché prima della fecondazione in vitro.

Quando si trattano farmaci al litio o all'interferone, viene eseguita un'analisi per gli anticorpi contro la troperossidasi, poiché queste sostanze possono causare lo sviluppo di malattie della tiroide nei portatori di anticorpi contro il TPO. Lo studio viene mostrato con un uso prolungato di farmaci ormonali, viene ripetuto ad intervalli regolari al fine di monitorare l'efficacia della terapia..

Il livello di anticorpi contro la perossidasi tiroidea viene anche verificato in presenza di sintomi che indicano una compromissione della funzionalità tiroidea, in particolare ridotta (aumento di peso, costipazione, affaticamento cronico, pelle secca, perdita di capelli, aumento della sensibilità al freddo) o aumento (aumento della sudorazione, tachicardia, esoftalmo, perdita di peso non motivata, disturbi del sonno, ansia) livello di ormoni tiroidei.

Il sangue per l'analisi degli anticorpi anti-tioossidossasi viene donato al mattino presto a stomaco vuoto, puoi solo bere acqua naturale. Un mese prima dello studio, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci ormonali, pochi giorni dopo - farmaci contenenti iodio. Il giorno prima del prelievo di sangue, si raccomanda di escludere lo stress fisico e mentale, nonché il fumo. Lo studio non deve essere condotto per un po 'di tempo dopo un intervento chirurgico o una malattia infettiva, poiché il risultato potrebbe essere distorto.

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea possono anche aumentare in assenza di processi patologici, ad esempio nelle donne anziane.

Le norme degli anticorpi per la perossidasi tiroidea a seconda dell'età sono presentate nella tabella:

Valori di riferimento, U / l

Aumento degli anticorpi anti-perossidasi tiroidea: cosa significa?

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea sono elevati in caso di malattie sistemiche (autoimmuni), che includono artrite reumatoide, anemia perniciosa, lupus eritematoso sistemico, ecc. Si osserva una deviazione dalla norma di questo indicatore con ipotiroidismo idiopatico, adenoma o carcinoma tiroideo.

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea possono anche aumentare in assenza di processi patologici, ad esempio nelle donne anziane. In tali casi, vengono eseguite ulteriori diagnosi e, di regola, vengono scelte le tattiche di attesa.

Un aumento del livello di anticorpi anti-perossidasi tiroidea durante la gravidanza può verificarsi a causa di cambiamenti nel sistema immunitario, nonché delle caratteristiche del funzionamento della ghiandola tiroidea in questo periodo. Di norma, dopo 8-9 mesi dopo il parto, l'indicatore torna alla normalità, il trattamento non è richiesto. Tuttavia, a volte è durante la gravidanza che vengono rilevate malattie, sullo sfondo del quale si verifica un aumento degli anticorpi. Alti livelli di anticorpi perossidasi tiroidea nelle donne durante la gravidanza possono causare ipertiroidismo in un bambino non ancora nato.

Con patologie come la tiroidite di Hashimoto e la malattia di Graves (che si verificano con tireotossicosi), si nota una perdita di tolleranza immunologica al TPO.

Ragioni per un moderato aumento degli anticorpi contro la troperossidasi:

  • predisposizione ereditaria;
  • fattori esogeni (trauma alla ghiandola tiroidea, esposizione al corpo di sostanze tossiche o radiazioni ionizzanti, ecc.);
  • alcune patologie della ghiandola tiroidea;
  • A12-anemia da carenza;
  • diabete mellito di tipo 1;
  • malattie infettive precedenti o croniche;
  • assunzione di droghe con un alto contenuto di iodio;
  • uso irrazionale prolungato di droghe.

Un aumento graduale dell'indicatore di solito indica la progressione del processo patologico.

Si osserva un aumento significativo degli anticorpi per la perossidasi tiroidea con tiroidite autoimmune (i valori possono superare 1000 U / L).

Nella fase iniziale di sviluppo di patologie caratterizzate da un eccesso di anticorpi contro la TPO, le manifestazioni pronunciate sono spesso assenti. Nelle fasi avanzate, i pazienti lamentano debolezza, affaticamento, apatia o, al contrario, irritabilità, deteriorano le condizioni di unghie, capelli, pelle, gonfiore del viso, del tronco e degli arti inferiori. Le condizioni generali e le capacità congruenti peggiorano, il livello di pressione arteriosa e la temperatura corporea possono essere abbassati, si sviluppano disfunzioni del tratto gastrointestinale, sistemi cardiovascolari, nervosi e riproduttivi. La ghiandola tiroidea spesso aumenta di dimensioni al fine di compensare la mancanza di ormoni, che provoca dolore durante la deglutizione e raucedine.

Trattamento

Prima di trattare un paziente con un livello aumentato di anticorpi contro la perossidasi tiroidea, deve essere stabilita la causa esatta della patologia.

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea sono prodotti principalmente dai linfociti B che si infiltrano nella ghiandola tiroidea, il livello di anticorpi riflette la gravità dell'infiltrazione linfoide.

Il trattamento con anticorpi elevati contro la troperossidasi in presenza di malattie autoimmuni della tiroide ha lo scopo di eliminare la tireotossicosi. A tal fine, viene eseguita la terapia farmacologica (assunzione di farmaci tirostatici), il trattamento chirurgico (tiroidectomia) o il trattamento con iodio radioattivo (terapia con radioiodio).

Le principali indicazioni per la resezione tiroidea comprendono l'inefficacia della terapia conservativa, lo sviluppo di complicanze cardiovascolari contro la tireotossicosi, le neoplasie tiroidee.

Gli anticorpi anti-tio-ossidasi sono molto elevati: cosa significa?

Cos'è AT TPO, la norma nel sangue

L'emergere di anticorpi per TPO - un segnale su un fallimento del sistema immunitario

AT TPO (anticorpi anti-troperossidasi) sono proteine ​​patologiche del sistema immunitario prodotte dai globuli bianchi contro le cellule del corpo che contengono un enzima chiamato troperossidasi sulla superficie. Tali cellule costituiscono la maggior parte della ghiandola tiroidea e sono le sue principali "unità di lavoro".

La ghiandola tiroidea produce due ormoni: tiroxina (T4) e triiodotironina (T3), entrambi trasportano atomi di iodio, che determinano la loro attività biologica. Lo iodio entra nel corpo dal cibo e dall'acqua principalmente sotto forma di ioduri - sostanze relativamente inerti e solo nella ghiandola tiroidea gli ioduri possono essere trasformati. L'aggiunta di iodio alla base proteica degli ormoni T3 e T4 è possibile solo se è nella forma attivata - sotto forma di ione. La tiossidossidasi è coinvolta nella formazione di ioni di iodio liberi da sostanze fornite con il cibo e nella ghiandola tiroidea.

La comparsa di anticorpi contro la perossidasi tiroidea (AT TPO) è sempre associata a un errore nel funzionamento del sistema immunitario, poiché normalmente dovrebbe distruggere solo agenti estranei (virus, microrganismi) e cellule tumorali, rimanendo neutrale rispetto alle cellule sane del corpo umano.

La norma di AT TPO nel sangue va da 0 a 5,6 U / ml per tutte le fasce d'età (gli intervalli normali possono variare a seconda del metodo utilizzato in laboratorio).

Aumento del TPO: cause e sintomi

Nelle donne in età fertile, il livello di AT a TPO può aumentare

Un livello elevato di AT TPO nella maggior parte dei casi è associato a una patologia tiroidea esistente o all'insorgenza di una malattia autoimmune. In alcuni casi, si osserva una piccola quantità di AT TPO nelle donne in età fertile che non presentano sintomi avversi (secondo varie fonti, si verifica nel 3-7% delle donne adulte). Ciò è dovuto alle caratteristiche individuali del corpo, nonché a un alto livello di estrogeni (ormoni sessuali femminili), tuttavia, un aumento del livello di AT TPO indica l'insorgenza della malattia.

Livelli significativamente aumentati di AT TPO sono con le seguenti patologie:

  • La malattia di Bazedova;
  • Tiroidite cronica o subacuta;
  • Gozzo nodulare;
  • Ipotiroidismo idiopatico;
  • Condizione dopo l'intervento chirurgico sulla ghiandola tiroidea, la sua lesione;
  • Adenoma tiroideo;
  • Carcinoma e altri tumori alla tiroide.
  • Patologia autoimmune esistente di altri organi (lupus eritematoso sistemico, vasculite autoimmune, artrite reumatoide e altri).

La freddezza è uno dei possibili segni di elevati anticorpi contro la TPO

Nelle prime fasi, un aumento dell'AT TPO è asintomatico, ma con un aumento del danno alle cellule tiroidee possono comparire una serie di segni:

  • La perdita di capelli;
  • Variazione del peso corporeo non associata ad un aumento o una riduzione dell'apporto calorico;
  • Vampate di calore, intolleranza a stanze calde (non associate alla menopausa);
  • Pelle secca;
  • Ipersensibilità al freddo, freddo (particolarmente pronunciato al mattino);
  • Stipsi
  • Cambiamenti nello stato psicologico: depressione, sbiadimento dell'interesse per le attività, irritabilità, nervosismo, difficoltà di concentrazione;
  • Gonfiore di tutto il corpo, gonfiore;
  • Cambiamento dell'aspetto degli occhi, del loro ingrandimento e aspetto sporgente o "nuoto";
  • Stretta di mano;
  • Insonnia, sonnolenza durante il giorno;
  • Insufficienza cardiaca, palpitazioni.

Diminuzione del TPO: ragioni

Quali sono pericolose deviazioni dalla norma

Anomalie possono portare a mixedema

Anche piccoli aumenti del livello di AT TPO portano a un deterioramento della ghiandola tiroidea a causa del costante effetto dannoso sulle sue cellule. Ciò può portare a due tipi di grave patologia endocrinologica della tiroide: tireotossicosi o mixedema.

La tireotossicosi è associata a un disturbo metabolico progressivo, principalmente metabolismo proteico e tessuto muscolare. Inoltre, con la tireotossicosi, il sistema nervoso, l'organo della vista soffrono, vari malfunzionamenti nel lavoro cardiaco: tachicardia parossistica, fibrillazione atriale e altri tipi di aritmie.

AT TPO durante la gravidanza

Alti livelli di AB possono causare l'interruzione della gravidanza

Un aumento del livello di TPO AT all'inizio della gravidanza aumenta il rischio di aborto spontaneo di 2,2-3,7 volte secondo diversi ricercatori (M. Prummel, V. Wirsing).

Un alto livello di AT TPO durante l'intero periodo di gravidanza porta spesso alla nascita di bambini con patologia endocrinologica della ghiandola tiroidea - ipertiroidismo. Nei casi in cui l'aumento dell'AT TPO è stato combinato con una pronunciata mancanza di ormoni T3 e T4 in una donna incinta, è possibile avere bambini con ridotta attività nervosa, disfunzioni cognitive fino al cretinismo.

Analisi su AT TPO: indicazioni e preparazione per lo studio

Irregolarità mestruali: una possibile indicazione per l'analisi

Le indicazioni per l'analisi presso AT TPO sono:

  1. Malattie tiroidee esistenti (morbo di Hashimoto, ipotiroidismo idiopatico, morbo di Bazedov, gozzo nodulare, ecc.)
  2. Pianificazione della gravidanza (specialmente per le donne oltre i 30 anni);
  3. Violazione della funzione riproduttiva nelle donne - aborti spontanei, incapacità prolungata di rimanere incinta, mestruazioni irregolari, sanguinamento mestruale pesante;
  4. La comparsa di segni e sintomi avversi che non escludono la patologia della tiroide (perdita di capelli, tremore, freddo, ecc.);
  5. Diagnosticato danno autoimmune ad altri organi (artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico);
  6. Diagnosi di neoplasie tiroidee (in combinazione con altri metodi di esame).

Decifrare i risultati

La ricerca diagnostica dipende dai risultati del test.

I risultati possono essere presentati sotto forma di un record "negativo", che significa la normale assenza nel corpo di anticorpi anti-TPO in concentrazioni significative per la diagnosi. Quando si scrive "Positivo", di solito viene indicata la concentrazione in unità / ml o UI / ml, a seconda del metodo di ricerca di laboratorio.

Molto spesso, il risultato è presentato in forma numerica che indica le unità di concentrazione. In questo caso, per la decrittazione, è necessario concentrarsi sulla gamma di norme indicata nel modulo dei risultati. Il superamento del livello di soglia indica la presenza nel sangue di AT TPO in una concentrazione significativa per la salute, in questo caso non è esclusa una patologia autoimmune.

Correzione del livello AT TPO

La correzione di livelli elevati di AT TPO è possibile con la nomina di glucocorticoidi - farmaci ormonali che inibiscono il sistema immunitario. Tale trattamento viene spesso scelto quando l'aumento dell'indicatore è associato a lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide, in questo caso un farmaco ormonale può ridurre la gravità dei sintomi della malattia. In caso di danno alla ghiandola tiroidea con anticorpi autoimmuni, la correzione non viene eseguita, poiché i farmaci immunosoppressori hanno un effetto collaterale pronunciato.

Il tasso di anticorpi anti-tio-ossidasi è notevolmente aumentato - cosa significa?

Gli anticorpi sono composti di proteine ​​e carboidrati prodotti dal sistema immunitario per riconoscere ed eliminare i patogeni. Queste sostanze sono in grado di rispondere ai minimi cambiamenti e, con alcune patologie, iniziano a considerare estranee le sostanze e le cellule del corpo.

L'analisi del livello di anticorpi contro la perossidasi tiroidea microsomiale aiuta a diagnosticare patologie della ghiandola tiroidea o di altri organi nelle prime fasi di sviluppo.

Anticorpi per perossidasi tiroidea - che cos'è?

La ghiandola tiroidea (abbreviata come ghiandola tiroidea) produce gli ormoni vitali tiroxina e triiodotironina, che regolano i processi metabolici..

La perossidasi tiroidea (o TPO) è il principale enzima nella sintesi degli ormoni contenenti iodio. È necessario per la normale funzione tiroidea..
Gli anticorpi anti-TPO sono immunoglobuline, fungono da marker di malattie autoimmuni della tiroide.

Sono anche chiamati microsomiali e compaiono se il sistema immunitario prende le cellule tiroidee come estranee. Ottenere con il flusso di sangue nella ghiandola tiroidea, questi anticorpi interrompono la formazione di ormoni tiroidei.

Molto spesso, gli anticorpi contro la troperossidasi sono notevolmente aumentati nelle malattie della tiroide, che per lungo tempo non hanno sintomi pronunciati. Nelle fasi iniziali si manifestano apatia, deterioramento delle condizioni di unghie e capelli, pelle secca, nervosismo, che molti attribuiscono all'affaticamento cronico o alla carenza di vitamine.

In futuro compaiono ipotensione, digestione, lavoro dei sistemi riproduttivo e muscolo-scheletrico. La mancanza di ormoni tiroidei provoca un aumento della ghiandola tiroidea, che preme sui tessuti e sugli organi adiacenti, causando raucedine e dolore durante la deglutizione. L'immunità risponde producendo anticorpi contro la TPO.

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea sono notevolmente aumentati - cosa significa?

Se gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea sono notevolmente aumentati, significa che l'aggressione autoimmune è diretta al tessuto tiroideo. Questo è osservato pr:

Negli individui che non soffrono di disfunzione d'organo, un aumento dell'ATPPO (o ATPO) è causato da altre malattie che influenzano indirettamente la funzione tiroidea:

Un alto livello di anticorpi contro la TPO può essere sia una causa che una conseguenza delle patologie tiroidee. Un aumento dell'ATPPO può essere provocato da alcuni farmaci: preparati di litio o iodio, interferone, amiodarone, glucocorticoidi.

Per rilevare gli anticorpi contro la troperossidasi, viene esaminato il siero del sangue venoso. Se tali anticorpi sono stati rilevati in una donna incinta, anche l'analisi deve essere eseguita in un neonato.

Una leggera deviazione del livello ATTPO dalla norma può provocare:

  • chirurgia della tiroide, trauma;
  • sovraccarico emotivo;
  • malattie respiratorie acute;
  • ricaduta di patologie infiammatorie;
  • fisioterapia al collo.

Indipendentemente dalle ragioni dell'aumento degli anticorpi contro la troperossidasi, il tessuto tiroideo a seguito di un attacco da parte delle cellule immunitarie viene distrutto, il che può innescare lo sviluppo di:

  • malattia di bazedovoy (gozzo tossico);
  • ipotiroidismo;
  • tiroidite (infiammazione della ghiandola tiroidea);
  • di conseguenza, gravi patologie metaboliche in futuro.

Il tasso di anticorpi anti-TPO (perossidasi tiroidea), tabella

Tabella della norma degli anticorpi contro la troperossidasi:

EtàNorma da AT a TPO (unità / l)
Fino a 50 anniFino a 35
Dopo 50 anniFino a 100

Con l'età, c'è una tendenza ad aumentare gli anticorpi per la perossidasi tiroidea nelle donne, che è particolarmente evidente in menopausa e poco prima della sua insorgenza. Oltre alla menopausa, la gravidanza e l'allattamento sono fondamentali.

A causa della natura dei sistemi di prova utilizzati, gli standard di prestazione e le unità per misurare il livello di ATTPO possono variare da laboratorio a laboratorio..

Ad esempio, in molte cliniche vengono utilizzate unità / ml, in tali casi il livello di anticorpi è considerato la norma non più di 5,6.

I valori della norma sono allegati ai risultati dell'analisi. Tuttavia, l'auto-decrittazione non dovrebbe essere eseguita: solo uno specialista dovrebbe diagnosticare la patologia e scegliere un regime di trattamento.

  • Il test ATPO consente il rilevamento di patologie autoimmuni nelle prime fasi.

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea durante la gravidanza sono elevati

Se una donna durante il periodo in cui porta la ghiandola tiroidea di un bambino aumenta di dimensioni o viene diagnosticato un aumento del livello dell'ormone stimolante la tiroide (TSH), un'analisi dell'ATPPO è considerata obbligatoria. Il TSH è prodotto dalla ghiandola pituitaria e influenza la sintesi di ormoni contenenti iodio nella ghiandola tiroidea, quindi il suo aumento può indicare problemi nascosti con il lavoro di questo organo.

Normalmente, nelle fasi iniziali dovrebbe essere basso e non superare 2 mU / l. Se è aumentato insieme ad un aumento di ATPPO, questo indica lo sviluppo di ipotiroidismo.

Un aumento degli anticorpi contro la perossidasi tiroidea durante la gravidanza può influire negativamente non solo sulla condizione tiroidea di una donna, ma anche sulla salute del nascituro. Ciò è dovuto al fatto che ATTPO supera liberamente la barriera placentare.

Trattamento con elevati anticorpi anti-TPO, farmaci

Gli alti anticorpi per la perossidasi tiroidea indicano principalmente l'ipotiroidismo - una carenza di ormoni tiroidei. Nell'infanzia, senza trattamento, questo può portare allo sviluppo del cretinismo e, in un adulto, al mixedema.

Trattamento di aumento del farmaco ATPPO - gli ormoni sono prescritti da un medico dopo una diagnosi. Dei farmaci usati Levotiroxina. Il farmaco è controindicato in caso di infarto acuto, iperfunzione tiroidea, insufficienza surrenalica. I suoi analoghi sono L-tiroxina ed Eutirox.

La L-tiroxina è prescritta per le donne in gravidanza con un TSH superiore a 4 mU / L, anche se gli anticorpi anti-TPO non sono elevati. L'assunzione del farmaco aiuta a mantenere la corretta funzionalità tiroidea..

L'efficacia della terapia è indicata da una diminuzione dell'ATPO a indicatori insignificanti o nulli. Dopo il trattamento, è importante eseguire regolarmente test per gli ormoni tiroidei e gli anticorpi anti-TPO..

Anticorpi contro TVT: una descrizione dell'indicatore e del suo tasso nelle donne. Norma AT TPO durante la gravidanza: ciò che minaccia le deviazioni nei tassi?

Anche un lieve malfunzionamento nella tiroide ha gravi conseguenze per la salute. Il livello di TPO, gli enzimi prodotti dalla ghiandola, viene studiato in molte malattie. In un corpo sano, questi elementi sono assenti o il loro numero è ridotto al minimo, ma il loro numero aumenta con le malattie immunitarie, che sono più spesso riscontrate da bambini e donne. Deviazioni minime dalla norma degli anticorpi TPO sono importanti per la diagnosi delle donne..

La norma degli anticorpi contro la TPO

Per valutare lo stato della ghiandola tiroidea, si raccomanda al paziente di effettuare un'analisi. Il sangue di una vena, che viene somministrato al mattino a stomaco vuoto, viene utilizzato come materiale di prova. Le indicazioni per l'esame possono comprendere le seguenti situazioni:

  • chiarimento delle diagnosi di ipotiroidismo e ipertiroidismo;
  • gonfiore delle gambe;
  • prima di prescrivere farmaci che influenzano il funzionamento della ghiandola tiroidea;
  • nello studio dell'infertilità;
  • malattie autoimmuni (vasculite, lupus, diabete).

Quando si studiano gli anticorpi contro la perossidasi tiroidea (TPO), i limiti da 0 a 35 unità / l per le persone di età inferiore ai 50 anni sono considerati la norma. Le persone con più di cinquanta anti-TPO dovrebbero mantenere da zero a 100 unità / l.

Vale la pena notare che circa il 10% dei pazienti con problemi alla tiroide ha un basso contenuto di anticorpi. Questo è più comune per i pazienti reumatici..

Se gli anticorpi anti-TPO sono al di sopra del normale

Il superamento dell'indicatore è possibile a causa di tali fattori:

  • Tiroidite di Hashimoto (90% dei casi), in cui gli anticorpi anti-cellule tiroidee;
  • ipotiroidismo;
  • Morbo di Creven.

Le malattie della tiroide sono le più comuni tra tutte le malattie autoimmuni. Ad oggi, sono stati studiati circa una dozzina di autoanticorpi specifici per organi a vari antigeni tiroidei che appaiono nella circolazione sistemica con tiroidite autoimmune e gozzo tossico diffuso. I componenti più noti della tiroide (antigeni) a cui si sviluppano risposte immunitarie simili e vengono prodotti anticorpi sono la tiroidrogina (TG) e l'enzima perossidasi tiroidea (TPO) e il recettore del TSH. A causa della mancanza di un ruolo diagnostico assoluto per la determinazione separata degli anticorpi, questi marker nel siero del sangue devono essere sempre studiati nel complesso anti-TG + anti-TPO. Molti pazienti hanno solo livelli elevati di anti-TPO, alcuni solo anti-TG. Le più importanti malattie autoimmuni della tiroide sono: morbo di Hashimoto, mixedema primario, malattia di Graves (spesso associata a oftalmopatia endocrina e altre malattie asintomatiche, come la tiroidite postpartum.

Anticorpi anti-tireoglobulina (anti-TG)

Anti-TG è un anticorpo per il precursore dell'ormone tiroideo. Legano la tireoglobulina, interrompendo la sintesi degli ormoni e causando quindi ipotiroidismo. La determinazione degli anticorpi contro il TG viene effettuata per valutare la gravità delle reazioni autoimmuni nelle malattie della tiroide. Un aumento del loro livello viene rilevato nella maggior parte dei casi di tiroidite di Hashimoto, malattia di Graves e mixedema idiopatico. Nel valutare i risultati dello studio, la cosiddetta linea "borderline", che è di 70 UI / ml, viene utilizzata per differenziare i pazienti con uno stato eutiroideo e i pazienti con tiroidite di Hashimoto e malattia di Graves. Anticorpi anti-tireoglobulina si trovano in pazienti con carcinoma tiroideo in presenza di metastasi regionali..

Anticorpi anti-perossidasi tiroidea (anti-TPO)

Il TPO è il principale componente antigenico dell'antigene microsomiale tiroideo ed è una proteina contenente eme debolmente glicosilata, che svolge un ruolo importante nel processo di iodizzazione della tireoglobulina e nella sintesi degli ormoni tiroidei. Prima che lo ioduro che entra nella ghiandola tiroidea venga utilizzato per sintetizzare gli ormoni tiroidei, deve essere ossidato nella sua forma attiva usando la tioossidossasi e il perossido di idrogeno. Lo ioduro (I +) così attivato è in grado di iodurare la molecola di tirosina per formare monoiodotirosina (MIT) o diiodotirosina (DIT). La determinazione degli anticorpi contro la TPO rispetto alla determinazione degli anticorpi contro la frazione microsomiale presenta numerosi vantaggi a causa della presenza di antigeni tiroidei interferenti e autoanticorpi nella frazione microsomiale, nonché piccole quantità di tireoglobulina.

L'inibizione dell'attività della perossidasi da parte di specifici autoanticorpi (anti-TPO) riduce la sintesi degli ormoni tiroidei e, quindi, porta all'ipotiroidismo. Soprattutto alla fine della gravidanza, la determinazione degli anticorpi tiroidei può essere un utile test diagnostico nella diagnosi precoce dell'ipotiroidismo che si verifica dopo la nascita di un bambino (malattia di Hashimoto postpartum).

Gli anticorpi anti-TPO sono presenti nel siero di pazienti con gozzo e tiroidite atrofica o tireotossicosi primaria. Le concentrazioni più elevate sono presenti in pazienti con varianti fibrose e ossifiliche del gozzo di Hashimoto. Attualmente, è stata trovata una correlazione tra il contenuto di anti-TPO nel siero e il grado di diminuzione dell'ecogenicità del tessuto tiroideo durante l'ecografia, che indica la presenza di tessuto linfoide diffuso.

La comparsa di autoanticorpi anti-TG e anti-TPO allo stesso tempo, a quanto pare, è associata alla loro associazione funzionale. I residui di tirosina nella molecola di tireoglobulina come precursore proteico degli ormoni tiroidei T3 e T4 sono iodati con la partecipazione della perossidasi tiroidea (TPO). Il TSH stimola la sintesi e la secrezione degli ormoni tiroidei in stretta collaborazione con altre proteine. Questa circostanza rende possibile la comparsa simultanea di tutti questi anticorpi..

I più alti titoli di autoanticorpi tiroidei sono stati trovati in pazienti con malattia di Hashimoto. La concentrazione di anticorpi contro la tireoglobulina in questa malattia supera il titolo di anticorpi anti-TPO, mentre i pazienti con malattia di Graves mostrano un alto livello di anticorpi anti-TPO. Inoltre, queste malattie sono caratterizzate da alte concentrazioni di anticorpi verso il recettore del TSH..

Anticorpi verso i recettori del TSH

I recettori del TSH sono proteine ​​regolatrici integrate nella membrana della cellula tiroidea, che influenzano sia la sintesi che la secrezione degli ormoni tiroidei e la crescita cellulare. Legano specificamente il TSH ipofisario e assicurano la realizzazione della sua azione biologica. Il motivo dello sviluppo del gozzo tossico diffuso (malattia di Graves) è la comparsa nel sangue di pazienti con immunoglobuline speciali - autoanticorpi che competono specificamente con il TSH per legarsi ai recettori tiroidei e sono in grado di esercitare un effetto stimolante sulla ghiandola tiroidea simile al TSH. L'identificazione di alti livelli di autoanticorpi verso i recettori del TSH nel sangue dei pazienti con malattia di Graves è un presagio predittivo di recidiva (sensibilità 85% e specificità 80%). Il trasferimento fetoplacentare di questi anticorpi è una delle cause dell'ipertiroidismo congenito nei neonati se la madre soffre della malattia di Graves. Per ottenere prove della natura reversibile della malattia, è necessario un monitoraggio di laboratorio per stabilire l'eliminazione degli anticorpi verso i recettori del TSH dal corpo del bambino. La scomparsa di anticorpi in un bambino dopo il raggiungimento medico dell'eutiroidismo e l'eliminazione del gozzo serviranno come base per decidere la fine della terapia farmacologica. Gli autoanticorpi verso i recettori del TSH in quantità elevate possono essere riscontrati in pazienti con gozzo di Hashimoto, con tiroidite subacuta. Il livello di autoanticorpi diminuisce progressivamente con il trattamento medico di queste malattie o dopo tiroidectomia, che può essere utilizzato per monitorare l'efficacia del trattamento..

Pertanto, nella fase iniziale dell'esame dei pazienti, è necessario determinare i livelli di TSH, T4 libero (meno spesso T3 libero), prolattina e anticorpi contro la tiroidbulbulina e la perossidasi tiroidea, poiché in alcune malattie della tiroide vengono rilevate patologie autoimmuni.

Uno dei test sensibili per diagnosticare le malattie autoimmuni della ghiandola tiroidea è determinare il livello di anticorpi contro l'enzima tiroroperossidasi, che è coinvolto nella biosintesi degli ormoni di questo organo. Esistono varie designazioni della procedura: analisi per la determinazione di anticorpi anti-TPO, titolo anti-TPO, anti-TPO, AT-TPO.

Anti-TPO: indicazioni per la consegna

Con il normale funzionamento della ghiandola tiroidea nei suoi tessuti, ha luogo un processo di sintesi di iodotironine contenenti iodio, triiodotironina T3 e tiroxina T4. L'enzima perossidasi tiroidea è direttamente coinvolto nella sintesi degli ormoni tiroidei..

La funzione della troperossidasi è il catalizzatore di due importanti reazioni della sintesi degli ormoni tiroidei, ovvero la iodinazione delle forme precursori e la fusione delle iodotirosine, con conseguente formazione di tiroxina e triiodotironina.

In caso di fallimento, l'attività della perossidasi dell'enzima è inibita dagli anticorpi specifici formati, anti-TPO, che porta ad una diminuzione della sintesi di tiroxina e triiodotironina.

Un aumento del titolo di autoanticorpi contro la troperossidasi è un indicatore del funzionamento compromesso e del danno autoimmune dei tessuti a causa di un malfunzionamento del sistema immunitario.

Questa circostanza consente di utilizzare il livello di anti-TPO come marker di danno autoimmune alla ghiandola tiroidea e di diagnosticare malattie causate da questo processo..

Le indicazioni per superare il test per il livello di anticorpi anti-TPO sono:

  • Casi di sintomi clinici e segni di disfunzione tiroidea in un paziente
  • I risultati di esami di laboratorio e strumentali che suggeriscono l'insorgenza di malattie associate a disfunzione d'organo
  • La presenza di malattie autoimmuni, come lupus eritematoso sistemico, reumatoide, vasculite autoimmune perniciosa, sistemica, diabete mellito in forma insulino-dipendente, non originariamente associato con l'inclusione della funzione tiroidea
  • Il paziente appartiene alla categoria di rischio per le malattie della tiroide di natura autoimmune in presenza di casi della malattia nella famiglia immediata
  • Casi di infertilità, spontanei, patologie associate ad aborto spontaneo, fallimenti durante la procedura di inseminazione artificiale
  • Gravidanza, dopo il parto
  • Farmaci da prescrizione, uno dei cui effetti collaterali è un effetto negativo sul funzionamento della ghiandola tiroidea, principalmente farmaci psicotropi contenenti litio, farmaci antiaritmici, immunomodulatori

L'indicazione per un'analisi del livello di anti-TPO ha lo scopo di confermare o confutare la diagnosi di disfunzione tiroidea a causa di una natura autoimmune.

Scopri gli ormoni tiroidei dal video qui sotto..

Anti-TPO migliorato

Prima di parlare di livelli elevati di anticorpi anti-perossidasi tiroidea e di interpretazione di questi dati, si dovrebbe determinare il concetto di norma anti-TPO.

La specificità di questo test è che l'analisi dei valori degli anticorpi viene eseguita utilizzando speciali analizzatori di laboratorio di diverse generazioni, modelli e l'uso di determinati set di reagenti. Di conseguenza, le deviazioni nei valori che variano da laboratorio a laboratorio sono inevitabili.

È stato adottato un accordo internazionale che regola gli standard di questo indicatore e l'uso di unità di misura internazionali in UI / ml di sangue venoso come biomateriale per la sua valutazione.

I limiti superiori della norma variano in diversi laboratori da 20, 34, 120 UI / ml e valori più alti, l'interpretazione dei dati di analisi in ogni caso è una prerogativa del medico.

È importante che il valore che definisce sia il fenomeno stesso, un fatto che dimostra un aumento dell'anti-SST al di sopra di un certo limite accettato.

L'aumento rivelato dei valori di anti-TPO in generale indica il fatto che esiste un'aggressione di natura autoimmune sulla ghiandola tiroidea, il grado di deviazione dell'indicatore dal limite superiore accettato è associato ad un aumento della probabilità della malattia.

Con aumenti significativi dei livelli di anticorpi, c'è motivo di discutere per la presenza di un paziente:

  • Tiroidite autoimmune di Hashimoto
  • Malattie della malattia di Bazedovo, gozzo tossico altrimenti diffuso, malattia di Graves
  • Il caso di tiroidite postpartum
  • Malattie autoimmuni della tiroidite
  • Ipotiroidismo / ipertiroidismo nei bambini appena nati
  • Malattie autoimmuni di diversa natura, artrite reumatoide, insufficienza surrenalica, lupus eritematoso sistemico
  • Tumori maligni alla tiroide
  • Stati di gravidanza
  • Mixodema primario, ipotiroidismo
  • Ricezione di vari farmaci, ormonali, contenenti iodio, immunomodulatori

Il fatto che i livelli di anti-TPO possano essere elevati in circa il 5-10% delle persone senza sintomi clinici sani dovrebbero essere presi in considerazione durante la decodifica e prendere ulteriori decisioni per confermare o negare la diagnosi di una malattia autoimmune.

Anti-TPO declassato

Le variazioni esistenti nell'interpretazione dei valori di riferimento delle norme anti-TPO introducono alcune incertezze, specialmente nei pazienti che hanno ricevuto risultati dei test a portata di mano.

Prima di tutto, dovrebbe essere chiaro che gli anticorpi anti-TPO non vengono rilevati durante la normale funzione tiroidea..

A seconda del metodo utilizzato in un particolare laboratorio per determinare il titolo anti-TPO, la marca e la generazione dell'analizzatore, gli indicatori di sensibilità e specificità variano.

In conformità con gli standard internazionali generalmente accettati, i risultati normali per gli adulti di età inferiore ai 50 anni considerano il livello di anticorpi anti-TPO a 35 UI / ml, per la categoria più anziana è accettabile un valore fino a 85 UI / ml.

Sono questi valori che possono essere considerati come il limite inferiore della norma.

Livelli di anticorpi così bassi vengono rilevati in circa il dieci percento della popolazione sana; Se interpretare i risultati ottenuti da errori di metodo, norma fisiologica o stato borderline - un presagio di malattia autoimmune, è ancora un punto controverso e richiede ulteriori studi.

L'identificazione di bassi livelli di anticorpi negli individui con diagnosi di malattia autoimmune indica errori nella fase di campionamento o durante l'esecuzione del test stesso.

Il livello di anticorpi contro la perossidasi tiroidea:

  • stabile
  • è diagnostico
  • non influisce sulla decisione sulla scelta delle tattiche del trattamento farmacologico
  • non un indicatore di efficacia
  • test per determinare che non si ripete

L'interpretazione dei risultati del test anti-PTO è compito del medico, è lui che è in grado di spiegare a fondo i risultati al paziente.

Anti-TPO nelle donne

Un aumento del titolo di anticorpi anti-TPO viene rilevato in individui di sesso femminile effettivamente sani, con un aumento dell'età, questa tendenza aumenta.

Nelle donne rappresentanti si trovano spesso malattie autoimmuni della tiroide, inclusa la tiroidite autoimmune.

Malattia autoimmune della tiroidite:

  • appartiene a un gruppo di malattie comuni
  • rilevato con una frequenza di oltre cinque volte superiore a quella dei maschi
  • trovato principalmente nelle persone di mezza età, ma trovato nelle persone più giovani, comprese quelle dell'infanzia e dell'adolescenza
  • nelle donne dopo sessant'anni, la frequenza di diagnosi della malattia aumenta, quasi uno su dieci rivela la malattia
  • i periodi particolarmente critici in relazione alla ghiandola tiroidea nelle donne sono periodi corrispondenti alla gravidanza, allattamento al seno, prima e durante

La testimonianza per aver superato l'analisi per le donne in gravidanza è giustificata, sia allo scopo di diagnosticare le malattie autoimmuni nella madre, sia per la diagnosi precoce della malattia nel neonato, per la rilevazione della tiroidite postpartum.

Vi sono prove che la frequenza di insorgenza di malattie autoimmuni della tiroide dipende dal genere del paziente, nonché dalla categoria di età a cui appartiene.

L'importanza del test anti-TPO risiede nella possibilità di una diagnosi precoce della disfunzione tiroidea e, in particolare, delle malattie autoimmuni.

La ghiandola tiroidea, che è coinvolta nella regolazione del metabolismo e nella crescita delle cellule del corpo, soffre spesso a causa dell'azione delle cellule immunitarie del corpo - anticorpi (AT).

Se l'immunità distrugge le proprie cellule, considerandole estranee, questa patologia si chiama autoimmune.

Uno dei test importanti che rilevano le malattie autoimmuni di un organo è la determinazione del livello di anticorpi contro la perossidasi tiroidea (TPO), un enzima dell'organo del sistema endocrino.

In quali casi è elevato Anti-TPO e cosa significa, imparerai da questo articolo.

Anticorpi contro TPO

Durante la normale funzione tiroidea, la trioxina (T3) e la triiodotironina (T4) vengono costantemente sintetizzate, che contengono iodio. L'inclusione di molecole di iodio negli ormoni della ghiandola fornisce la troperossidasi. Mentre il TPO fa parte della ghiandola tiroidea, le cellule immunitarie non reagiscono in alcun modo ad esso. Se durante una violazione dell'integrità dell'organo (a seguito di processi infiammatori o altri fenomeni), la TPO entra nel flusso sanguigno, allora il corpo inizia a produrre anticorpi contro di esso. A volte nel sangue di persone praticamente sane l'anti-TPO è elevato, cosa significa?

Se l'integrità dell'organo non è stata violata, il rilevamento di anticorpi contro la TPO indica un alto rischio di infiammazione autoimmune, anche al di fuori della ghiandola. Quando ci sono molti anticorpi contro la TPO, diventano la causa della massiccia distruzione delle cellule tiroidee. Di conseguenza, gli ormoni tiroidei in grandi quantità entrano nel flusso sanguigno, causando la tireotossicosi. Nel tempo, gli ormoni vengono escreti dal corpo e non ne vengono formati di nuovi, poiché le cellule che possono reintegrare il loro numero vengono distrutte. Pertanto, in uno, due mesi, si sviluppa la patologia inversa - ipotiroidismo.

La ridotta funzione tiroidea si sviluppa spesso per molto tempo. Più vicino al periodo climaterico, l'ipotiroidismo diventa evidente, poiché ci sono poche cellule nella ghiandola tiroidea che producono ormoni contenenti iodio. La produzione di T3 e T4 è anche influenzata dall'ormone tiroideo stimolante (TSH), che è sintetizzato nella ghiandola pituitaria. Regola la formazione degli ormoni tiroidei secondo il principio del feedback: se ce ne sono molti, inibisce la sintesi, se non abbastanza, stimola. Pertanto, per identificare le patologie, queste tre sostanze vengono testate insieme..

I danni alla ghiandola tiroidea, seguiti da un aumento dell'Anti-TPO, possono verificarsi sullo sfondo di:

  • infezione virale;
  • carenza o eccesso di iodio;
  • infiammazione
  • radiazioni radioattive;
  • lesioni meccaniche.

Quando viene eseguito un test AT-TPO:

  • ci sono sintomi di disfunzione tiroidea;
  • con infertilità, aborti spontanei, patologie della gravidanza;
  • il paziente ha una storia di malattie causate da immunità: diabete di tipo 1, miastenia grave, sclerosi multipla, artrite reumatoide e altre patologie;
  • nei risultati delle analisi ci sono deviazioni dalla norma degli indicatori T3, T4 o TTG;
  • prima di prescrivere farmaci che sopprimono la funzione tiroidea: farmaci con litio, immunomodulatori o farmaci antiaritmici;
  • neonato se la madre ha elevati anticorpi contro la TPO.

Se Anti-TPO è elevato, cosa significa e quale motivo ha provocato la produzione di anticorpi, il medico determinerà dopo aver decodificato l'analisi. Un leggero eccesso di AT a TPO può indicare infiammazione o trauma alla ghiandola tiroidea. Se gli indicatori aumentano significativamente, possiamo parlare di patologie più gravi, ad esempio la tiroidite di Hashimoto o la malattia di Bazedova.

Sangue per gli ormoni AT-TPO: come donare e cosa dicono i tassi elevati

Per determinare gli anticorpi contro la troperossidasi, il paziente dona sangue. La procedura viene eseguita al mattino, a stomaco vuoto. Il sangue per gli ormoni AT-TPO viene prelevato da una vena. Il fluido viene centrifugato. Il siero è necessario per i test sugli anticorpi.

Un esame del sangue per AT-TPO dovrebbe essere affidato a una clinica che ha buone attrezzature.

Se il siero è scarsamente separato dagli altri elementi del sangue, i risultati potrebbero essere distorti. È altrettanto importante che la decrittazione dell'analisi sia stata effettuata da un buon specialista. Per diagnosticare correttamente, il medico deve raccogliere ulteriori informazioni sul paziente, nonché chiedergli di preoccuparsi dei sintomi.

Norma AT-TPO. I valori normali di anticorpi fino a 50 anni sono compresi tra 0 e 30 UI / ml. Nelle persone di età superiore, i valori normali aumentano a 50 UI / ml. Tali valori di AT-TPO sono presi in considerazione nel saggio immunoenzimatico. Per l'analisi immunochemiluminescent, corrispondono rispettivamente a 35 e 100 UI / ml.

Cosa dicono i tassi elevati?

Se un esame del sangue per gli ormoni AT-TPO si è rivelato positivo, un eccesso significativo della norma indica sempre gravi malattie. Il medico può diagnosticare patologie come: tiroidite autoimmune, morbo di Creven, malattie autoimmuni non tiroidee, tiroidite postpartum, ipotiroidismo idiopatico, gozzo nodulare tossico e altri.

Il superamento della norma dell'ormone anti-TPO è il risultato di malattie non correlate alla ghiandola tiroidea, ad esempio malattie reumatiche verificatesi durante o dopo la gravidanza.

Un alto titolo di anticorpi può verificarsi con sclerodermia, diabete mellito di tipo 1, ecc. A volte, l'ormone anti-TPO elevato può essere rilevato per caso. In questo caso, vengono prescritti studi: ecografia della ghiandola tiroidea e test per determinare il livello di TSH, T3 e T4. Un alto grado di AT a TPO durante la gravidanza aumenta la probabilità di sviluppare ipertiroidismo nel feto o nel neonato.

Aumento dell'ormone AT-TPO: metodi di trattamento

Tra le malattie comuni in cui si distinguono gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea (Anti-TPO), la tiroidite autoimmune, la malattia di Bazedov (gozzo tossico diffuso) e la tiroidite postpartum. Il trattamento di queste patologie ha le sue caratteristiche.

  • Morbo di Bazedov. È caratterizzato da un aumento della pressione sanguigna, aritmia, perdita di peso, irritabilità, sudorazione, tremore delle estremità. Per il trattamento sono prescritti propicil e timazolo, che alleviano l'eccitazione della funzione tiroidea.
  • Tiroidite autoimmune (AIT). I sintomi si manifestano con un aumento del peso corporeo, letargia, apatia, ipotensione, movimento lento e linguaggio, pelle secca, mialgia. La terapia consiste nel prendere la levotiroxina.
  • Tiroidite postpartum. La malattia può essere asintomatica o accompagnata da tachicardia e aumento dell'eccitazione. Per il trattamento, vengono prescritti bloccanti adrenergici. Nel caso in cui l'ormone AT-TPO sia aumentato in modo significativo nel corso dell'anno, alla donna viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva.

Trattamento dell'ipotiroidismo. Un alto livello di anticorpi contro la TPO suggerisce che il corpo soffre di una mancanza di ormoni tiroidei. Pertanto, i preparati ormonali che possono compensare tale carenza vengono utilizzati come terapia. Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea (Anti-TPO) saranno aumentati nel sangue umano per tutta la vita e il loro livello non può essere significativamente ridotto.

In altre parole, nella medicina moderna non c'è modo di curare l'ipotiroidismo. Pertanto, il paziente deve essere costantemente osservato dal medico curante e assumere i farmaci prescritti in modo tempestivo. Affinché i livelli ormonali rimangano normali dopo un ciclo di trattamento, è necessario condurre uno stile di vita sano, evitare lo stress, eliminare cibi malsani e aderire a una dieta sana.

Gravidanza e ipotiroidismo.

Se l'ormone AT-TPO è elevato nelle donne, questo ha un effetto negativo sul sistema riproduttivo. Alcuni non possono rimanere incinta, mentre altri hanno aborti spontanei. Per concepire un bambino e partorire in sicurezza, una donna dovrebbe sottoporsi a un ciclo di trattamento sotto la supervisione di un endocrinologo. Una terapia ben scelta la aiuterà nella nascita di un bambino tanto atteso.

Gli anticorpi sono composti di proteine ​​e carboidrati prodotti dal sistema immunitario per riconoscere ed eliminare i patogeni. Queste sostanze sono in grado di rispondere ai minimi cambiamenti e, con alcune patologie, iniziano a considerare estranee le sostanze e le cellule del corpo.

L'analisi del livello di anticorpi contro la perossidasi tiroidea microsomiale aiuta a diagnosticare patologie della ghiandola tiroidea o di altri organi nelle prime fasi di sviluppo.

Anticorpi per perossidasi tiroidea - che cos'è?

La ghiandola tiroidea (abbreviata come ghiandola tiroidea) produce gli ormoni vitali tiroxina e triiodotironina, che regolano i processi metabolici..

La perossidasi tiroidea (o TPO) è il principale enzima nella sintesi degli ormoni contenenti iodio. È necessario per la normale funzione tiroidea..
Gli anticorpi anti-TPO sono immunoglobuline, fungono da marker di malattie autoimmuni della tiroide.

Sono anche chiamati microsomiali e compaiono se il sistema immunitario prende le cellule tiroidee come estranee. Ottenere con il flusso di sangue nella ghiandola tiroidea, questi anticorpi interrompono la formazione di ormoni tiroidei.

Molto spesso, gli anticorpi contro la troperossidasi sono notevolmente aumentati nelle malattie della tiroide, che per lungo tempo non hanno sintomi pronunciati. Nelle fasi iniziali si manifestano apatia, deterioramento delle condizioni di unghie e capelli, pelle secca, nervosismo, che molti attribuiscono all'affaticamento cronico o alla carenza di vitamine.

In futuro compaiono ipotensione, digestione, lavoro dei sistemi riproduttivo e muscolo-scheletrico. La mancanza di ormoni tiroidei provoca un aumento della ghiandola tiroidea, che preme sui tessuti e sugli organi adiacenti, causando raucedine e dolore durante la deglutizione. L'immunità risponde producendo anticorpi contro la TPO.

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea sono notevolmente aumentati - cosa significa?

Se gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea sono notevolmente aumentati, significa che l'aggressione autoimmune è diretta al tessuto tiroideo. Questo è osservato pr:

Negli individui che non soffrono di disfunzione d'organo, un aumento dell'ATPPO (o ATPO) è causato da altre malattie che influenzano indirettamente la funzione tiroidea:

  • insufficienza surrenalica autoimmune;
  • (insulino-dipendente);
  • gastrite autoimmune:
  • anemia perniciosa.

Un alto livello di anticorpi contro la TPO può essere sia una causa che una conseguenza delle patologie tiroidee. Un aumento dell'ATPPO può essere provocato da alcuni farmaci: preparati di litio o iodio, interferone, amiodarone, glucocorticoidi.

Per rilevare gli anticorpi contro la troperossidasi, viene esaminato il siero del sangue venoso. Se tali anticorpi sono stati rilevati in una donna incinta, anche l'analisi deve essere eseguita in un neonato.

Una leggera deviazione del livello ATTPO dalla norma può provocare:

  • chirurgia della tiroide, trauma;
  • sovraccarico emotivo;
  • malattie respiratorie acute;
  • ricaduta di patologie infiammatorie;
  • fisioterapia al collo.

Indipendentemente dalle ragioni dell'aumento degli anticorpi contro la troperossidasi, il tessuto tiroideo a seguito di un attacco da parte delle cellule immunitarie viene distrutto, il che può innescare lo sviluppo di:

  • malattia di bazedovoy (gozzo tossico);
  • ipotiroidismo;
  • tiroidite (infiammazione della ghiandola tiroidea);
  • di conseguenza, gravi patologie metaboliche in futuro.

Il tasso di anticorpi anti-TPO (perossidasi tiroidea), tabella

Tabella della norma degli anticorpi contro la troperossidasi:

Con l'età, c'è una tendenza ad aumentare gli anticorpi per la perossidasi tiroidea nelle donne, che è particolarmente evidente in menopausa e poco prima della sua insorgenza. Oltre alla menopausa, la gravidanza e l'allattamento sono fondamentali.

A causa della natura dei sistemi di prova utilizzati, gli standard di prestazione e le unità per misurare il livello di ATTPO possono variare da laboratorio a laboratorio..

Ad esempio, in molte cliniche vengono utilizzate unità / ml, in tali casi il livello di anticorpi è considerato la norma non più di 5,6.

I valori della norma sono allegati ai risultati dell'analisi. Tuttavia, l'auto-decrittazione non dovrebbe essere eseguita: solo uno specialista dovrebbe diagnosticare la patologia e scegliere un regime di trattamento.

  • Il test ATPO consente il rilevamento di patologie autoimmuni nelle prime fasi.

Gli anticorpi anti-perossidasi tiroidea durante la gravidanza sono elevati


Se una donna durante il periodo in cui porta la ghiandola tiroidea di un bambino aumenta di dimensioni o viene diagnosticato un aumento del livello dell'ormone stimolante la tiroide (TSH), un'analisi dell'ATPPO è considerata obbligatoria. Il TSH è prodotto dalla ghiandola pituitaria e influenza la sintesi di ormoni contenenti iodio nella ghiandola tiroidea, quindi il suo aumento può indicare problemi nascosti con il lavoro di questo organo.

Normalmente, nelle fasi iniziali dovrebbe essere basso e non superare 2 mU / l. Se è aumentato insieme ad un aumento di ATPPO, questo indica lo sviluppo di ipotiroidismo.

Un aumento degli anticorpi contro la perossidasi tiroidea durante la gravidanza può influire negativamente non solo sulla condizione tiroidea di una donna, ma anche sulla salute del nascituro. Ciò è dovuto al fatto che ATTPO supera liberamente la barriera placentare.

Trattamento con elevati anticorpi anti-TPO, farmaci


Gli alti anticorpi per la perossidasi tiroidea indicano principalmente l'ipotiroidismo - una carenza di ormoni tiroidei. Nell'infanzia, senza trattamento, questo può portare allo sviluppo del cretinismo e, in un adulto, al mixedema.

Trattamento di aumento del farmaco ATPPO - gli ormoni sono prescritti da un medico dopo una diagnosi. Dei farmaci usati Levotiroxina. Il farmaco è controindicato in caso di infarto acuto, iperfunzione tiroidea, insufficienza surrenalica. I suoi analoghi sono L-tiroxina ed Eutirox.

La L-tiroxina è prescritta per le donne in gravidanza con un TSH superiore a 4 mU / L, anche se gli anticorpi anti-TPO non sono elevati. L'assunzione del farmaco aiuta a mantenere la corretta funzionalità tiroidea..

L'efficacia della terapia è indicata da una diminuzione dell'ATPO a indicatori insignificanti o nulli. Dopo il trattamento, è importante eseguire regolarmente test per gli ormoni tiroidei e gli anticorpi anti-TPO..