Indice di androgeni libero in donne e uomini. Profilo di steroidi urinario

Indice di androgeni libero in donne e uomini. Profilo di steroidi urinario

Il profilo steroideo di urina o sangue aiuterà a valutare l'attività della secrezione e il metabolismo degli ormoni steroidei nel corpo. Nelle urine vengono determinati i metaboliti del testosterone con minore attività ormonale, 17-chetosteroidi (17-KS). Un importante indicatore di sangue è l'indice di testosterone libero. Lo studio dei fluidi biologici per gli ormoni è di grande valore diagnostico. Con il suo aiuto, puoi identificare i problemi ginecologici nelle donne, il cancro, la disfunzione delle ghiandole endocrine.

Quali ormoni sono steroidei??

Gli ormoni steroidei includono le ghiandole surrenali e le gonadi. Tutti loro sono derivati ​​del colesterolo, il percorso della loro formazione si chiama steroidogenesi..

Gli ormoni sessuali sono divisi in maschi (androgeni) e femmine (estrogeni). Nel sangue di ogni persona ci sono entrambi i tipi di molecole biologicamente attive. Gli estrogeni sono derivati ​​degli androgeni. La loro trasformazione avviene nelle ovaie e gli ormoni maschili sono prodotti dalla corteccia surrenale e dal tessuto adiposo.

Nelle donne, gli androgeni nel sangue e nelle urine sono sempre presenti in piccole quantità, questa è una norma fisiologica.

In alcune malattie, questo indicatore viene costantemente superato o, al contrario, abbassato. Classificazione degli steroidi maschili:

  • Testosterone - il principale ormone sessuale di tutti gli uomini, è un proormone, la sua forma attiva è il diidrotestosterone (DHT).
  • Androsterone - un metabolita del testosterone, ha un'attività ormonale ridotta di 7 volte.
  • Etiocholanolone - forma isomerica di androsterone.
  • Il deidroepiandrosterone (ormone DHEA, DHEA) - il principale androgeno delle ghiandole surrenali, è il precursore dell'androstenedione, da cui si forma il testosterone. L'ormone diidroepiandrosterone viene convertito in solfato - DHEA - SO4.
  • L'epiandrosterone è un metabolita del testosterone, praticamente privo di attività ormonale.

Dopo la menopausa, la produzione di estrogeni diminuisce drasticamente e si verifica gradualmente una diminuzione della sintesi di testosterone e dei suoi metaboliti. In una donna dopo 40 anni, la concentrazione di ormoni nel sangue sarà inferiore del 50% rispetto a una ragazza.

Il ruolo biologico degli steroidi nel corpo femminile

Gli scienziati hanno determinato che gli androgeni nelle donne non sono solo i precursori degli estrogeni. Eseguono una serie di altre importanti funzioni che non sono ancora completamente comprese..

Tra le funzioni degli steroidi maschili nel corpo femminile ci sono le seguenti:

  • aumento dell'anabolismo (sintesi) delle proteine,
  • diminuzione della concentrazione di glucosio nel sangue a causa di un aumento del suo utilizzo da parte delle cellule,
  • riduzione del grasso sottocutaneo,
  • aumento della libido.

Per il corpo di una donna, la carenza e l'eccesso di steroidi maschili sono ugualmente dannosi. L'analisi degli androgeni consente il rilevamento tempestivo di numerosi disturbi funzionali.

Indicazioni per la nomina di test per androgeni

L'analisi dei fluidi biologici per gli androgeni non è universale, ma è prescritta in casi speciali. Un ginecologo, endocrinologo, dermatologo o medico generico può dirigere uno studio.

Indicazioni per la nomina dell'analisi androgena nelle donne:

  • pianificazione della gravidanza,
  • irregolarità mestruali, amenorrea,
  • sindrome dell'ovaio policistico (PCOS),
  • infertilità,
  • aborti spontanei,
  • irsutismo (capelli di tipo maschile).

Lo studio rivela tumori ovarici, disfunzione della ghiandola surrenale. L'analisi per gli ormoni maschili viene talvolta eseguita anche per identificare patologie della ghiandola tiroidea, perché i suoi ormoni influenzano la secrezione di tutti gli organi endocrini. I tassi di androgeni nei fluidi biologici dipendono dal tipo di studio. La scelta del metodo è determinata da sintomi esterni.

Tipi di studi sugli ormoni

Gli androgeni circolano attraverso il flusso sanguigno in forma di proteine ​​o in forma libera. Il termine della loro vita e azione biologica è limitato, dopo la conversione vengono escreti nelle urine. Pertanto, due fluidi biologici vengono utilizzati per determinare gli steroidi: sangue o urina. Un metodo immunosorbente o radioimmune legato agli enzimi viene utilizzato per determinare il testosterone nel sangue. È nel sangue in forma libera, debolmente legata (con albumina o transcortina) e associata alla forma PGSG (globulina legante gli ormoni sessuali). Di particolare importanza è l'indice degli androgeni liberi nelle donne: questo è il rapporto tra la quantità di testosterone e la quantità di PGSG. Questa analisi è indicata per i pazienti con irsutismo. Per la ricerca prelevare un campione di sangue venoso. È passato l'8-10 giorno del ciclo mestruale a stomaco vuoto. Viene anche determinata la concentrazione ematica del precursore del testosterone DHEA-S..

Valery Oslavsky: "Se un osso sporge sulla tua gamba, prendi il 4%..." Leggi di più »

Un test delle urine con profilo steroideo è un metodo molto più affidabile e conveniente di un esame del sangue. Perché viene prelevato un campione di sangue per determinare un ormone in un determinato momento e la concentrazione di steroidi non è stabile e può variare a seconda dei ritmi circadiani, dell'assunzione di cibo, ecc. L'urina per analisi per gli androgeni viene raccolta durante il giorno. Pertanto, è possibile valutare la concentrazione di ciascuno degli ormoni e il loro rapporto tra loro in una porzione media del fluido biologico. Per ridurre l'influenza di fattori esterni sul livello degli ormoni, è necessario prepararsi per l'analisi. 1-2 giorni prima dello studio, è necessario escludere l'assunzione di alcol, caffè, cibi grassi e piccanti. Si raccomanda inoltre di limitare l'attività fisica.

Gli standard di concentrazione degli ormoni steroidei nelle donne

Il contenuto di steroidi nel sangue e nelle urine delle donne dipende individualmente dall'età, dal peso, dalla fase del ciclo mestruale, dallo stile di vita. Normale nelle donne dai 20 ai 60 anni, il solfato di DHEA è in costante diminuzione, così come il contenuto di altri ormoni.

Tabella dei livelli ematici medi di androgeni nelle donne
androgeniNorma
Fino a 30 anni30–40 anni40-50 anni50-60 anniDopo 60 anni
DHEA - S, µmol / L2,40-14,501,80-9,700,66-7,200,94-3,300,09-3,70
Androstenedione glucuronide, nmol / L0,73-10,751,26-6,30
Testosterone, nmol / LTotale: 0,31–3,78
Gratuito: 0-4.2
Totale: 0,42–4,51
Gratuito: 0,1–1,7
DHT, pg / ml24-45010-181

Norme degli indicatori del profilo steroideo delle urine ottenuto con metodo cromatografico:

OrmoneNorma
Androstenedione, mcg / giorno10-60
DHEA-S, mg / giornoFino a 1.497
Epiandrosterone, mcg / giorno0,9-1,5
Androsterone, mg / giorno0,3-3
Etiocholanolone, mg / giorno0, 87–4.292

I tassi di indicatori sono indicati sotto forma di risultati dell'analisi in una colonna separata. In diversi laboratori, i valori possono differire l'uno dall'altro a causa dell'uso di diversi metodi di ricerca. La decifrazione dei risultati dell'analisi viene effettuata dal medico curante. Può inoltre raccomandare di donare sangue o urina per biochimica, sottoporsi a un'ecografia delle ghiandole surrenali o degli organi genitali interni. Dopo un esame completo, è possibile effettuare una diagnosi adeguata e prescrivere il trattamento ottimale.

Cause e conseguenze degli ormoni in eccesso

Se il livello di testosterone, androstenedione o DHEA è elevato nelle donne, ciò può essere causato da una serie di motivi:

  • iperfunzione della ghiandola surrenale - iperplasia congenita, tumori, sindrome di Itsenko-Cushing,
  • malattie ovariche - tumori policistici, che producono ormoni,
  • Ipersecrezione di prolattina da parte dell'ipofisi,
  • metabolismo androgeno alterato da parte delle cellule,
  • trattamento ormonale.

Un eccesso di androgeni nel sangue delle donne ha conseguenze negative. L'ipersecrezione di ormoni è la causa di amenorrea, infertilità, atrofia delle ghiandole mammarie. Segni esterni di fallimento - capelli scuri sul viso, acne, seborrea, aumento dell'attività del sudore e delle ghiandole sebacee.

In precedenza, un'alta concentrazione di ormoni sessuali maschili era chiamata una delle ragioni per lo sviluppo dell'aterosclerosi, perché gli steroidi abbassano il livello di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) nel sangue. Le informazioni scientifiche su questo argomento sono contraddittorie. Gli scienziati svedesi, ad esempio, hanno scoperto che la carenza di androgeni può anche causare lo sviluppo dell'aterosclerosi..

L'effetto del testosterone sul metabolismo dei carboidrati era associato al fatto che aumenta la sensibilità dei tessuti all'insulina. La moderna ricerca scientifica non conferma questo fatto, ma non lo confuta neanche. È difficile ridurre la concentrazione di androgeni, la durata del trattamento è di 3-6 mesi. I tumori richiedono rimozione chirurgica, chemioterapia. I farmaci antiandrogeni sono anche usati per trattare l'iperandrogenismo. Con l'iperplasia surrenalica, viene prescritto il "desametasone".

Cause e conseguenze della carenza di androgeni

Bassi livelli di androgeni sono più spesso osservati nelle donne in postmenopausa. La causa del disturbo nelle giovani donne può essere patologie: insufficienza renale, morbo di Addison (ipofunzione surrenalica).

La mancanza di androgeni si manifesta con i seguenti sintomi:

  • anemia,
  • vampate di calore,
  • osteoporosi,
  • pelle secca,
  • massa muscolare magra,
  • disturbi psico-emotivi (sbalzi d'umore, depressione, affaticamento),
  • diminuzione della libido.

La terapia ormonale sostitutiva aiuta ad aumentare il livello di steroidi. I farmaci possono essere utilizzati solo come prescritto da un medico e sotto la sua stretta supervisione. Ai pazienti viene anche prescritta una dieta..

La divisione degli ormoni sessuali in maschi e femmine è molto arbitraria. Gli estrogeni rendono una donna una donna, ma gli androgeni svolgono un ruolo importante nel corpo femminile. Livelli ridotti o elevati di urina e sangue possono essere la prova di una malattia grave. Si consiglia l'analisi preventiva in presenza di sintomi come irregolarità mestruali, comparsa di acne, peli del viso.

Esame del sangue per androgeni nelle donne come prendere

Androgeni

Gli ormoni sessuali maschili (androgeni) sono un gruppo di sostanze biologicamente attive che sono parte integrante della normale fisiologia non solo del maschio, ma anche del corpo femminile. Insieme ad altri ormoni, gli androgeni svolgono un importante ruolo regolatorio e la loro secrezione aumentata o, al contrario, diminuita diventa spesso una delle cause dell'infertilità.

Il ruolo principale degli androgeni

Gli ormoni sessuali maschili nel corpo umano includono: diidroepiandrosterone solfato, diidrotestosterone, testosterone e androstenedione, ognuno dei quali ha una diversa attività biologica. Le funzioni di questi ormoni sono abbastanza diverse. Quindi, queste sostanze:

  • aumentare la forza e la massa muscolare
  • coinvolto nel metabolismo dei grassi
  • sono forti anabolizzanti
  • influisce positivamente su alcuni emocromi (emoglobina, ematocrito, colesterolo, ecc.)
  • partecipare al miglioramento della sintesi proteica e all'inibizione della loro degradazione
  • migliorare l'utilizzo del glucosio e aiutare a ridurre il livello del sangue
  • fornire il normale funzionamento delle ghiandole sessuali
  • aumentare il desiderio sessuale
  • influenzare la formazione di caratteristiche sessuali secondarie
  • coinvolto nella crescita ossea
  • regola le ghiandole sebacee

La sintesi degli androgeni è regolata dalla ghiandola pituitaria attraverso la produzione di ormoni adrenocorticotropici (ACTH), luteinizzante (LH) e follicolo-stimolante (FSH).

Androgeni nelle donne

I principali rappresentanti degli ormoni sessuali maschili nelle donne sono testosterone, diidroepiandrosterone solfato (DHEA-S) e androstenedione prodotti da diverse ghiandole endocrine in diverse proporzioni:

  • il pre-ormone androstenedione, che viene successivamente convertito in testosterone ed estrone, viene sintetizzato in quantità approssimativamente uguali nelle ghiandole surrenali e nelle ovaie
  • Il 25% della quantità giornaliera di testosterone è sintetizzato nella corteccia surrenale, il 25% nelle ovaie e circa il 50% è formato da androstenedione in altri tessuti del corpo
  • DHEA-S è quasi completamente sintetizzato nella corteccia surrenale.

Il livello di testosterone e androstenedione nel sangue varia a seconda della fase del ciclo mestruale: la massima concentrazione di testosterone viene rilevata durante l'ovulazione e la fase luteale e androstenedione nel mezzo del ciclo. Durante la gravidanza, il loro livello è elevato. Inoltre, la concentrazione di questi ormoni è associata all'ora del giorno: i tassi più alti si osservano al mattino. Il livello di DHEA-S non è soggetto a fluttuazioni regolari: la sua concentrazione diminuisce con l'età o con la gravidanza.

Nelle donne sane di età compresa tra 18 e 50 anni, i risultati di un esame del sangue per gli androgeni avranno i seguenti significati (le norme possono variare a seconda del laboratorio):

  • testosterone totale - 0,31 - 3,78 nmol / L (0,45-2,88 quando si assumono contraccettivi orali)
  • DHEA-S - 0,9-11,7 μmol / L
  • ndrostenedione - 1.6-19 nmol / l

Livelli elevati di androgeni possono indicare:

  • sindrome adrenogenitale
  • tumori delle ovaie o delle ghiandole surrenali
  • ovaio policistico
  • crescita eccessiva dei peli corporei
  • insufficienza fetoplacentare e minaccia di morte fetale durante la gravidanza (per DHEA-S)
  • osteoporosi (per androstenedione)

Una diminuzione della concentrazione di androgeni può essere dovuta a:

  • prendendo contraccettivi orali e altre medicine
  • disturbi alimentari (fame, verdura, ecc.)
  • insufficiente funzione delle gonadi e delle ghiandole surrenali
  • sintesi alterata di ormoni ipofisari
  • infezione intrauterina e ipoplasia della ghiandola surrenale fetale (per donne in gravidanza)

Il medico può prescrivere a una donna uno studio della concentrazione di androgeni nel sangue con:

  • infertilità
  • calvizie
  • problemi di pelle (acne)
  • crescita eccessiva dei peli corporei
  • mancanza di ovulazione
  • irregolarità mestruali
  • aborto spontaneo
  • sindrome adrenogenitale
  • malattie al seno
  • sindrome delle ovaie policistiche
  • formazioni tumorali dei genitali e delle ghiandole surrenali

Androgeni negli uomini

I principali rappresentanti biologicamente attivi degli androgeni negli uomini sono il testosterone e il diidrotestosterone. Come nelle donne, sono sintetizzati da diverse ghiandole:

  • la maggior parte del testosterone si forma nei testicoli, il più piccolo - nella corteccia surrenale e in altri tessuti del corpo
  • il diidrotestosterone - il più forte androgeno - è formato da testosterone libero nel grasso sottocutaneo e nella pelle

Il livello di testosterone aumenta durante la pubertà, cambia a seconda dell'ora del giorno (massimo al mattino), rimane alto fino a circa 60 anni, quindi diminuisce. E la concentrazione di diidrotestosterone nel sangue aumenta con l'inizio della pubertà, dipende dalla concentrazione di testosterone, ma si mantiene a un livello inferiore.

In uomini sani in età riproduttiva, i risultati di un esame del sangue per gli androgeni avranno i seguenti significati:

  • testosterone totale - 5,76-30,43 nmol / l
  • diidrotestosterone - 250-990 pg / ml

Un eccesso di androgeni può indicare:

  • tumori testicolari
  • eccessivo sforzo fisico
  • prendendo alcuni farmaci
  • disfunzione sessuale

Una diminuzione del livello può derivare da:

  • disturbi della sintesi di ormoni ipofisari
  • disturbi delle ghiandole surrenali e delle gonadi
  • obesità
  • prostatite cronica
  • prendendo alcuni farmaci

Il medico può raccomandare a un uomo di sottoporsi a uno studio della concentrazione di androgeni nel sangue con:

  • disturbi di potenza
  • diminuzione del desiderio sessuale
  • menopausa
  • ridotta funzione gonadica
  • infertilità
  • prostatite cronica
  • problemi di pelle
  • eccessiva crescita di peli sul corpo o calvizie

Come superare un esame del sangue per gli androgeni?

Un esame del sangue per il contenuto di androgeni nelle donne viene di solito eseguito il 6-7 ° giorno del ciclo o all'ora raccomandata dal medico, negli uomini - in qualsiasi giorno. Il sangue viene prelevato rigorosamente a stomaco vuoto e dopo l'ultimo pasto dovrebbero passare almeno 8 ore. Inoltre, alla vigilia dello studio, si raccomanda di escludere qualsiasi attività fisica, nonché di smettere di fumare.

Per molti anni sono stato osservato da un ginecologo-endocrinologo. Ho studiato e testato indipendentemente me stesso omeopatia, fitoterapia e altri metodi di terapia non tradizionali. Mamma di gemelli naturali che hanno avuto una gravidanza difficile e un periodo postpartum difficile.

Come testare gli androgeni nelle donne

Analisi degli androgeni nelle donne: perché prendere?

Gli ormoni conducono l'intera vita del gentil sesso. Queste sostanze microscopiche sono responsabili dell'aspetto e dell'umore, influenzano quasi tutti i sistemi e i processi del corpo, aiutano una donna a rimanere incinta e diventare madre.

Gli androgeni sono ormoni sessuali che vengono prodotti in piccole quantità nelle donne. Tuttavia, sia la sovrabbondanza che la carenza possono portare a gravi problemi di salute e aumentare il rischio di numerose malattie. A questo proposito, per monitorare il loro livello, come qualsiasi altro ormone, è necessario costantemente. Quando e per quali ormoni devi testare, il medico dirà. Tuttavia, l'allarme suona ai primi sintomi..

Iperandrogenismo: aumento della produzione di ormoni, che porta a cambiamenti nella figura del tipo maschile, a un aumento della crescita dei peli sul corpo e alla loro perdita sulla testa, al deterioramento della pelle (eruzioni cutanee pesanti, aumento della secchezza, screpolature), a problemi con il concepimento e il trasporto di un bambino.

I sintomi di bassi livelli di ormoni sessuali nel sangue includeranno sbalzi d'umore, depressione prolungata, ingrossamento della voce, un forte aumento di peso senza motivo apparente, ecc..

Ai primi segni e sospetti, è urgentemente necessario contattare la clinica per sottoporsi a esami e esami del sangue per gli androgeni nelle donne. Diagnosticare te stesso e auto-medicare è malsano.

I test sugli androgeni vengono eseguiti in un giorno specifico del ciclo.

Analisi degli androgeni nelle donne: come assumere e quando?

A fini diagnostici, lo specialista - il ginecologo o endocrinologo in cura - prima avrà una storia e un esame approfondito. Successivamente, al paziente viene assegnata un'analisi degli androgeni nelle donne. Come prendere, il medico lo dirà in dettaglio.

Come prepararsi al prelievo di sangue?

L'analisi degli androgeni nelle donne viene eseguita intorno alle 7-8 del mattino a stomaco vuoto. Prima di arrendersi, non si raccomanda di lavorare troppo, lo stress, l'attività fisica e il contatto sessuale devono essere esclusi. Poche ore prima dell'esame del sangue per gli androgeni, cerca di non fumare e calmati.

L'operatore sanitario dovrà comunicare il giorno del ciclo; le donne in gravidanza devono essere informate dell'età gestazionale; con la menopausa: il momento della sua insorgenza; indicare i farmaci che vengono assunti al momento della consegna. Vari farmaci, in particolare antibiotici e ormoni, possono distorcere significativamente i risultati..

Un'analisi degli androgeni viene data in un determinato giorno del ciclo, a seconda dell'ormone specifico.

Un'analisi viene eseguita al mattino a stomaco vuoto, come prescritto da un ginecologo o endocrinologo.

Test degli androgeni: quali ormoni possono essere testati?

Gli androgeni sono ormoni steroidei. I principali sono: androstenedione, androsterone, testosterone e diidrotestosterone.

Lo screening esteso per gli androgeni include due blocchi di test:

  • analisi dell'indice androgeno libero - include il calcolo del testosterone libero e biodisponibile;
  • profilo androgeno - un esame completo per androgeni in presenza di iperandrogenismo, sindrome dell'ovaio policistico, irregolarità mestruali, infertilità, ecc..

Per determinare lo stato androgeno, il paziente può essere indirizzato al testosterone generale.

Per normalizzare lo sfondo ormonale, devi rilassarti di più, non essere nervoso e fare ciò che ami.

Raccomandazioni generali per la normalizzazione dei livelli ormonali

Il trattamento dipenderà dai risultati del test. È stato rilevato un livello aumentato o ridotto di androgeni - verranno prescritti vari farmaci. I primi risultati del trattamento non dovrebbero essere previsti prima di 3-6 mesi dall'inizio dell'assunzione dei farmaci. Per normalizzare lo sfondo, puoi anche usare rimedi popolari: tisane, decotti, tinture, vari oli di origine vegetale. Tuttavia, prima di fare qualsiasi cosa, è sempre necessario consultare uno specialista.

Tra le raccomandazioni generali per la normalizzazione del background ormonale ci sono le seguenti:

  • rivedi il tuo programma, rilassati di più e dormi abbastanza;
  • camminare all'aria aperta;
  • fai ciò che ami e cerca di essere meno nervoso;
  • trova un hobby - registrati per ballare, yoga o disegnare;
  • rivedi la tua dieta - includi più frutta, verdura e una varietà di piatti.

Ama te stesso e sii sano. Molti processi dipendono dall'atteggiamento positivo e dallo stato emotivo nel corpo femminile.

Puoi fissare un appuntamento con uno specialista competente, fare un'analisi degli androgeni qui http: //45plus.rf/registration/.

Video consigliato:

Di cosa è responsabile l'ormone androgeno nelle donne??

Il concetto di androgeni comprende un intero gruppo di ormoni di tipo steroideo prodotti dalle ghiandole surrenali e dalle gonadi. Negli uomini, la quantità di androgeni nel corpo è alta (circa 6000 microgrammi), nelle donne - una piccola quantità (circa 250 microgrammi).

I principali tipi di androgeni includono:

  • Testosterone.
  • androstenedione.
  • deidroepiandrosterone.
  • diidrotestosterone.
  • androstenediolo.

Le funzioni dell'ormone nel corpo

Gli androgeni svolgono molte funzioni e partecipano ai processi metabolici, che sono importanti per il corpo di un uomo e una donna.

I livelli ormonali influenzano:

  • Sulla struttura morfologica dell'uomo.
  • Condizioni della pelle, capelli.
  • Reazioni comportamentali e psiche.

La secrezione di androgeni determina:

  • La comparsa di caratteristiche sessuali primarie e secondarie nei ragazzi.
  • Regola lo sviluppo del sistema riproduttivo.

In termini generali, le funzioni dell'ormone nel corpo sono le seguenti:

  • Regolazione della glicemia.
  • Abbassare il colesterolo, proteggendo il corpo dalle malattie dell'apparato circolatorio.
  • Partecipazione ai processi di anabolismo nei tessuti, attivazione della sintesi di proteine, acidi nucleici, degradazione dei lipidi strutturali e polisaccaridi.
  • La formazione di organi riproduttivi negli uomini, la comparsa di caratteristiche sessuali secondarie.
  • Mineralizzazione ossea, formazione di scheletri umani.
  • La comparsa di interesse per il sesso opposto, la scelta di un partner.
  • Influenza sulla psiche e sulle reazioni comportamentali: riduzione della depressione, aumento della fiducia in se stessi, comparsa di una sana aggressività.
  • Aumento della forza fisica e dell'attività.
  • Monitoraggio della produzione di ghiandole sebacee e sudoripare.
  • Effetto procoagulante (coagulazione del sangue).
  • Regolazione del processo di maturazione del follicolo.
  • Determinare il genere del feto.

Quali ormoni sono correlati agli androgeni nelle donne?

La domanda sul ruolo funzionale degli androgeni e a che tipo di ormoni nelle donne si può rispondere dopo aver determinato quelle specie che si trovano nel sesso più giusto.

L'elenco degli ormoni androgeni nelle donne è simile al seguente:

  • L'androstenedione è un androgeno di una serie secondaria, è sintetizzato nelle ovaie e nelle cellule della corteccia surrenale. Il suo eccesso nel corpo porta a irsutismo, clitoromegalia, patologie dermatologiche, ingrossamento della voce.
  • Il testosterone - il principale androgeno, è responsabile del mantenimento della libido, il rapporto tra grasso e massa muscolare nel corpo, regola lo stato del tessuto osseo.
  • Il deidroepiandrosterone (DHEA-S) è un ormone attivo che viene prodotto nella corteccia surrenale del 95%, nelle ovaie solo il 5%. Un aumento della concentrazione di una sostanza può portare alla virilizzazione..
  • L'androstenediolo è un androgeno inattivo, una forma di androstenedione. È un indicatore della norma o patologia nelle donne, con l'aiuto di test di laboratorio, è possibile determinare la presenza di disturbi ormonali.
  • Diidrotestosterone: si forma nelle ghiandole surrenali e nelle ovaie da androstenedione. Durante la gravidanza si osserva un leggero aumento dell'ormone, con patologia che porta a irregolarità mestruali, infertilità e comparsa di segni maschili.

Meccanismo di androgenizzazione

La parte principale degli androgeni nel corpo della donna viene prodotta nelle cellule della corteccia surrenale e nelle ovaie, in una piccola quantità viene trasformata nella pelle, nei muscoli, nel fegato, nel tessuto lipidico.

Gli estrogeni compaiono anche dagli ormoni sessuali maschili sotto l'azione degli enzimi, che regolano molti processi vitali. Pertanto, qualsiasi fluttuazione del livello di androgeni su o giù può avere conseguenze irreversibili.

Il quadro generale è influenzato non solo dalla secrezione di androgeni, ma anche dalla velocità del loro legame con le proteine ​​del sangue - albumina e globulina, nonché dalla sensibilità dei recettori cellulari nei tessuti bersaglio. Quindi, importa quanto ormone una donna produce, ma soprattutto, la sensibilità delle cellule a questi ormoni..

Se l'ormone androgeno nelle donne è aumentato o i recettori sono iper-responsivi, possiamo parlare di patologia. Nel secondo caso, la ragione sta nella trasmissione ereditaria dell'elemento. Un'eccessiva esposizione agli androgeni al corpo può portare a vari sintomi, che si manifestano individualmente in ogni persona.

Come gli androgeni influenzano la pelle?

La maggior parte dei problemi dermatologici si verificano se una donna ha un aumento degli ormoni androgeni.

Ciò accade a seguito del lavoro attivo delle ghiandole sebacee, vale a dire, l'aumento della produzione di sebo porta a:

  • alla formazione di acne;
  • la comparsa di processi infiammatori - acne, seborrea.
  • La pelle diventa grassa e porosa, soggetta a eruzioni cutanee..

Cos'è la virilizzazione?

La virilizzazione è il processo di comparsa delle caratteristiche caratteristiche degli uomini nel sesso più debole a causa di un aumento della concentrazione di androgeni nel corpo:

  • I cambiamenti nell'età adulta procedono gradualmente,
  • Nei momenti di crescita attiva del corpo, nell'adolescenza e nei bambini - il più veloce.
  • I bambini sono più sensibili agli effetti negativi dell'iperandrogenizzazione, poiché i loro sintomi sono più pronunciati.

Hyperandrogenization

Un aumento dell'ormone androgeno nelle donne è stato osservato per diversi motivi:

  • La fonte dell'iperandrogenizzazione è il malfunzionamento delle ghiandole surrenali o delle ovaie.
  • Inoltre, un'alta sensibilità delle cellule al testosterone può innescare lo sviluppo della patologia..

Cause di iperandrogenizzazione

L'iperandrogenizzazione può essere un segno di gravi malattie:

  • Neoplasie oncologiche nelle ghiandole surrenali o nelle ovaie;
  • Sindrome di Stein-Leventhal o policistosi - la formazione di formazioni cistiche benigne nelle ovaie, si verifica fino all'8% dei casi;
  • L'iperplasia stromale è una proliferazione patologica delle cellule stromali delle ovaie;
  • Ipertosi (sindrome di Frenkel): i sintomi principali sono irregolarità mestruali, iperplasia endometriale e iperandrogenismo grave;
  • La sindrome o l'ipercorticismo di Itsenko-Cushing - caratterizzato da ipersecrezione di ormoni steroidei, comprende un complesso di patologie;
  • Sindrome adrenogenitale - una malattia genetica congenita della ghiandola surrenale, che è accompagnata da evidente virilizzazione e irsutismo.

Altri fattori negativi per la comparsa di iperandrogenizzazione includono:

  • Stress prolungato;
  • Eccessivo sforzo fisico;
  • Disturbi post-traumatici;
  • Assunzione di farmaci contenenti ormoni steroidei.

Sintomi di iperandrogenizzazione

Nel 10-20% della popolazione femminile si osserva un malfunzionamento delle ghiandole della secrezione, in cui l'ormone androgeno nelle donne è aumentato. Se viene rilevata una patologia nella fase iniziale e un trattamento efficace, il processo di virilizzazione può essere interrotto.

I sintomi dell'iperandrogenizzazione sono i seguenti sintomi:

  • Crescita eccessiva o irsutismo: comparsa di peli sul viso, sullo stomaco, sulla schiena.
  • Aumento della sudorazione della pelle.
  • Processi infiammatori del derma - acne, seborrea, eruzione cutanea.
  • Irregolarità mestruali, amenorrea.
  • Infertilità.
  • Anomalie dei genitali esterni - ipertrofia del clitoride, fusione dei genitali esterni.
  • Sviluppo di scheletri di tipo maschile.
  • La comparsa di sovrappeso, obesità.
  • Sottosviluppo dell'utero e delle ovaie, atrofia delle ghiandole mammarie.
  • Alopecia androgenetica.
  • Insulino-resistenza.

Diagnosi di mascolinizzazione

Per la diagnosi di mascolinizzazione, vengono presi in considerazione i dati storici e le manifestazioni cliniche di iperandrogenismo. Nelle donne, uno squilibrio degli ormoni viene rilevato da un ginecologo ed endocrinologo.

In presenza di segni esterni di un alto livello di androgeni, vengono eseguiti i seguenti test:

  • Determinazione del livello di testosterone totale e libero nel corpo;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici e della cavità addominale;
  • Tomogramma calcolato.

Regole di prova

Per una diagnosi accurata, prima di passare un'analisi per determinare il livello di testosterone totale, è necessario seguire alcune regole:

  • Dona al mattino a stomaco vuoto.
  • Escludere l'attività fisica prima dello studio.
  • Escludere alcool, cibi fritti e grassi in anticipo.
  • Esclude i farmaci prima del prelievo di sangue.

Trattamento

  • Per normalizzare il livello degli ormoni sessuali maschili nel corpo di una donna, viene effettuato uno studio approfondito della causa della patologia.
  • Sulla base di ciò, viene eliminato e viene eseguito un trattamento complesso volto a ridurre la produzione di androgeni.
  • Con un lieve iperandrogenismo, i difetti estetici vengono eliminati e la terapia antiandrogena con Diane-35, Androkur.
  • L'inibizione della sensibilità delle cellule agli androgeni viene effettuata utilizzando mezzi che bloccano l'attività delle ricette - Flutamide, Ciprosterone.
  • In caso di neoplasie rilevate, è necessario un intervento chirurgico con successivo trattamento.
  • Con la sindrome adrenogenitale in caso di alterazioni del clitoride e delle labbra in base al tipo maschile, sono anche necessari un intervento chirurgico e una terapia di mantenimento con ormoni.

La presenza di sintomi concomitanti determina la necessità di una visita a un endocrinologo e test di laboratorio per determinare il livello di testosterone.

In quale giorno del ciclo fare i test ormonali: una trascrizione

Esiste una stretta relazione tra stato di salute e ormoni. Per ogni singola fase c'è il loro rapporto specifico e concentrazione. Per una diagnosi accurata, i medici determinano in quale giorno del ciclo assumere ormoni e parlano anche di ulteriori fenomeni che portano a risultati non veri.

Ormoni nel periodo follicolare

Gli ormoni della prima fase del ciclo includono quanto segue:

A volte è necessario eseguire test in altri giorni a causa della durata del ciclo modificata, patologie concomitanti e raccomandazioni del medico.

Periodo ormonale luteinizzante

Alla fine del periodo ovulatorio, viene studiato il livello dei seguenti ormoni della seconda fase del ciclo:

Gli ultimi due test di laboratorio possono essere eseguiti sia all'inizio che alla fine del mese in determinate circostanze e raccomandazioni mediche..

Quali ormoni prendere analisi per 3-5 giorni

Non è necessario assumere singoli ormoni solo nel 3-5 ° giorno del ciclo. Questo concetto è in parte vero, perché alcune delle analisi che cadono in questi giorni si applicano anche ad altri, fino all'ovulazione (il più delle volte 14 giorni). Devi anche considerare che molto dipenderà dalla durata del ciclo femminile. Se è molto diverso dallo standard in un modo o nell'altro, anche la data dello studio cambia. Ma c'è un'eccezione: il test per l'ormone anti-Muller viene eseguito precisamente in 3-5 giorni.

Regole di base per l'esecuzione dei test

È importante non solo tenere conto delle fasi del ciclo mestruale, ma anche osservare le raccomandazioni elementari. La violazione delle regole può causare risultati falsi.

  1. Qualsiasi ormone viene somministrato a stomaco vuoto e deve essere prima di pranzo.
  2. Anche se l'analisi non dipende dal periodo giornaliero, i medici insistono per visitare il laboratorio fino alle 10.00.
  3. È necessario escludere in anticipo viaggi in palestra, sovraccarico emotivo e sollevamento pesi.
  4. Devi anche ricordarti di dormire a sufficienza entro pochi giorni. È meglio non bere alcolici per un'intera settimana e rinunciare alle sigarette è sufficiente per un paio d'ore.
  5. L'intimità sessuale può anche distorcere i dati, quindi è necessario escludere il sesso almeno un giorno prima dell'analisi.

Androgeni

Sebbene non siano di natura femminile, devi comunque aderire alla consegna degli ormoni nei giorni del ciclo. Ad esempio, la concentrazione di testosterone per uno studio di laboratorio è sufficiente dai 6 ai 10 giorni del ciclo mestruale.

Per determinare le condizioni del paziente, il sangue viene spesso prelevato per la presenza di:

  • cortisolo (idrocortisone)
  • androstenedione;
  • testosterone
  • Solfato di DHEA;
  • diidrotestosterone (metabolita del testosterone).

Cortisolo

Il cortisolo è prodotto dalle ghiandole surrenali e svolge un ruolo importante nel metabolismo dei carboidrati e delle proteine. Il suo secondo nome è l'ormone dello stress, perché grazie alla sua produzione vengono risparmiate risorse di energia umana. L'idrocortisone contrasta l'adrenalina, proteggendo le persone dall'ipertensione e da altri effetti negativi dello stress.

Quando e in quale giorno del ciclo assumere Cortisol viene deciso dal medico curante. Questa analisi può essere effettuata in qualsiasi momento, sia nella prima fase che dopo l'ovulazione in caso di sintomi di tali disturbi:

  • debolezza muscolare;
  • funzionamento improprio del sistema ormonale;
  • depressione cronica;
  • ipertensione;
  • problemi alla tiroide;
  • anoressia;
  • improvvisi salti di peso;
  • malattia del fegato.

Nelle donne in età riproduttiva, con insufficienza mestruale, neoplasie ovariche e comparsa di peli in luoghi atipici, è meglio assumere urine e sangue per l'analisi all'inizio del mese mestruale (giorni 3-7). L'urina può essere somministrata durante le mestruazioni? È possibile, ma per escludere risultati falsi, è necessario rispettare rigorosamente le seguenti regole:

  1. Il tempo ottimale per lo studio è fino alle 9 del mattino, quando la concentrazione del principio attivo raggiunge un picco.
  2. È meglio andare in ospedale a stomaco vuoto, escludendo in anticipo stress fisico, rapporti sessuali, fattore di stress, alcol e sigarette.
  3. È importante avvertire il medico di assumere farmaci che abbassano il livello di questo ormone (prednisone, desametasolone).
  4. Circa 30 minuti prima dell'inizio della procedura, è necessario dedicarsi al riposo senza preoccupazioni e sovraccarico.

Nella tabella medica, il normale contenuto di cortisolo è compreso tra 140 e 640 nmol / L per le persone di età superiore a 16 anni. Un tasso più elevato non è una patologia se una donna:

  • incinta
  • ha subito un infortunio;
  • riprendendosi dopo l'intervento chirurgico.

androstenedione

Stimola i tessuti adiposi del fegato, dove vengono sintetizzate altre sostanze importanti, tra cui estrogeni e testosterone. Questo è l'ormone sessuale degli uomini (secondario), ma il suo basso o troppo alto contenuto nel sangue porta spesso a disturbi e patologie nelle donne.

Il picco della sostanza si osserva a 30 anni, dopo di che l'indicatore dovrebbe diminuire. Se ciò non accade, la salute, il sistema riproduttivo e l'aspetto della metà femminile della popolazione ne soffrono.

I medici formulano raccomandazioni individuali per ciascun paziente quando assumere Androstenedione e in quale giorno del ciclo. In assenza di una prescrizione speciale, l'esame deve essere effettuato durante i primi dieci giorni dall'inizio del sanguinamento mestruale. Ma queste cifre possono differire leggermente in diverse cliniche. Quindi alcuni laboratori medici a Mosca consigliano ai loro clienti di venire 8 o 11 giorni dopo l'inizio delle mestruazioni.

L'alto livello di questo ormone impedisce a molte donne di rimanere incinta. Anche se si è verificato il concepimento, permane il rischio di parto prematuro e aborto spontaneo. Possono inoltre verificarsi i seguenti problemi:

  • ovaio policistico;
  • l'apparizione nelle donne di caratteristiche maschili;
  • l'osteoporosi;
  • tumore maligno.

Bassi livelli di sostanza indicano spesso anemia, attività ovarica anormale e problemi con la corteccia surrenale..

Il diidrotestosterone è l'ormone più maschile responsabile del processo di crescita dinamica, della pubertà, dell'erezione e dell'eiaculazione. Nel corpo femminile è anche presente e non causa problemi fintanto che il suo livello rientra nei limiti normali..

Il ruolo del DHT non può essere sopravvalutato, perché è immediatamente responsabile di diversi momenti della vita femminile:

  • rafforzare l'immunità;
  • garantire il normale metabolismo;
  • mantenere il desiderio sessuale;
  • rafforzamento di ossa e muscoli;
  • la formazione di capelli folti e forti;
  • normalizzazione delle ghiandole sebacee (pelle sana);
  • sostenere il livello ottimale di pressione sanguigna;
  • accelerazione delle funzioni di recupero;
  • fornire una risposta rapida e concentrazione;
  • resistenza fisica.

I medici hanno determinato con precisione la data in cui il giorno del ciclo di assumere il diidrotestosterone nelle donne. L'analisi viene eseguita al secondo, terzo e quarto giorno delle mestruazioni.

È molto importante cercare di essere esaminati a riposo per ottenere i dati più affidabili. Immediatamente prima di prendere il sangue per gli ormoni, gli esperti ti consigliano di morire di fame la sera.

Dai seguenti farmaci, il contenuto di DHT è ridotto:

  • tetraciclina;
  • Cyproterone;
  • spironolattone;
  • digossina;
  • ketoconazolo.
  • farmaci antispastici;
  • pillole di estrogeni;
  • Clomiphene;
  • contraccettivi;
  • barbiturici.

Un risultato di 24-450 pg / ml è una condizione normale. Troppo indica iperandrogenismo, tumori che producono androgeni. Livelli molto bassi possono essere associati a deficit congenito di 5-alfa reduttasi o sindrome di Morris.

Il deidroepiandrosterone solfato è un ormone prodotto dal colesterolo surrenale. DHEA-S supporta il corso ottimale di molti processi nel corpo del gentil sesso, tra cui la qualità della vita sessuale, il desiderio sessuale sano, la gravidanza.

La mancanza o l'eccesso di sostanza influenza negativamente la vitalità, la stabilità emotiva, la vita intima. Inoltre, più a lungo persiste l'ormone nel corpo, più tardi la donna invecchierà. Il più alto contenuto di solfato di deidroepiandrosterone cade all'età di trenta anni. Inoltre, la sua concentrazione diminuisce gradualmente fino a quando la produzione si interrompe completamente..

Ci sono molte controversie su quale giorno del ciclo prendere il DHEA. Quando vengono presi in considerazione i fattori medici, diventa chiaro che questo androgeno è praticamente privo di influenza:

  • ciclo mensile femminile;
  • fluttuazioni di concentrazione durante il giorno.

Pertanto, è possibile sottoporsi all'esame sia all'inizio, alla fine e nel mezzo del ciclo. Sebbene i commenti su molti siti dimostrino che la maggior parte dei pazienti ha prelevato sangue dal 7 ° al 9 ° giorno. E solo una donna ha superato i test il 22 ° giorno.
Ciò è dovuto al fatto che in ciascun laboratorio vengono utilizzati metodi e farmaci diversi durante la procedura. Pertanto, non fa male parlare con un medico in anticipo e scegliere una data adatta.

percorsi

Le principali specie che indicano in quale giorno del ciclo donano il sangue agli ormoni:

  • ACTH (6–7). Responsabile del funzionamento della corteccia surrenale, colpisce gli estrogeni, partecipa al controllo dei processi metabolici.
  • TTG (5–8). Il principale regolatore del funzionamento della ghiandola tiroidea. Fornisce il trasporto di iodio al ferro. L'ormone stimolante la tiroide non dipende dal periodo del ciclo femminile. Ma è necessario chiarire la data con il medico curante quando e in quale giorno del ciclo donare il sangue per TSH.
  • Ormone della crescita (ogni giorno). Responsabile della crescita e dello sviluppo del corpo. Puoi essere esaminato in qualsiasi giorno, ma solo al mattino.
  • Ormoni lipotropici (LD). Aiuta a scomporre le cellule adipose e riduce il tasso di deposizione di grasso.
  • Melanotropina (LD). Fornisce la produzione e la deposizione di pigmenti di melanina nella pelle / nei capelli.
  • Prolattina (entro e non oltre 14 giorni). Un livello sufficiente di prolattina garantisce il normale sviluppo delle ghiandole mammarie, l'escrezione di colostro e latte e regola anche la fase del corpo luteo.

Ciò include anche ormoni gonadotropici:

  • LH (3–8 o 19–21). L'ormone luteinizzante è responsabile del follicolo in maturazione. Al momento della fase follicolare, la concentrazione di LH è più alta.
  • FSH (3–8 o 19–21). L'ormone follicolo-stimolante è responsabile del periodo ovulatorio, della formazione del corpo luteo e della produzione di androgeni.
  • HCG (non prima di un ritardo di 4-5 giorni). Con l'aiuto dell'analisi, puoi scoprire l'inizio della gravidanza.

corticotropina

L'ACTH o l'ormone adrenocorticotropo è prodotto dalla ghiandola pituitaria. Promuove il normale flusso di più processi contemporaneamente:

  • controllo della massa totale di una persona;
  • ripartizione grassa;
  • arricchimento di sangue con glucosio;
  • regolazione del funzionamento della corteccia surrenale;
  • controllo della produzione di cortisolo;
  • effetto sulla concentrazione di estrogeni;
  • regolazione delle mestruazioni;
  • fornire protezione contro fattori negativi (sentimenti, paure).

In quale giorno del ciclo e quando assumere ACTH, è meglio controllare in laboratorio. Il periodo standard è di 6 o 7 giorni dal primo giorno di sanguinamento mensile. Ma il medico, a partire dalle condizioni del paziente e dalle sue lamentele, può fissare un'altra data per l'analisi. L'ormone raggiunge la massima concentrazione al mattino, quindi è meglio fare un'analisi prima delle 10 del mattino.

Per la diagnosi, vengono utilizzate due opzioni di campionamento del sangue:

  1. Veloce. Sono necessari solo due campioni - prima dell'introduzione di una sostanza simile nel corpo e successivamente.
  2. Durevole. Il test viene eseguito 4 volte - prima dell'introduzione della sostanza, dopo 4, 6 e 8 ore.

Una diminuzione dell'ACTH può indicare:

  • formazioni patologiche nelle ghiandole surrenali;
  • insufficienza surrenalica secondaria;
  • l'uso di alcuni ormoni.

Il motivo della deviazione dalla norma (9-52 pg / ml) del contenuto ormonale è spesso il seguente:

  • periodo mestruale;
  • stress fisico;
  • forte fattore di stress;
  • depressione cronica;
  • concezione di un bambino;
  • periodo di lattazione;
  • giorno sbagliato.

Ormoni sessuali

È dalla concentrazione anormale di questi componenti che le difficoltà sorgono più spesso associate al ciclo mensile, all'equilibrio ormonale e anche alle prestazioni. In quali giorni del ciclo vale la pena eseguire test per gli ormoni femminili, è determinato dalla durata del ciclo femminile, dai sintomi e dalle indicazioni mediche generali.

estrogeni

  • pubertà nelle ragazze adolescenti,
  • processi di fecondazione e concezione;
  • crescita del seno, modellamento del corpo.
  • Estradiolo. È il più attivo nel gruppo, controlla la normale crescita dell'endometrio e prepara l'utero per il processo di fecondazione. Con l'avvicinarsi della menopausa, il suo livello diminuisce. La quantità di estradiolo nel sangue può determinare il periodo specifico del ciclo e la velocità della funzione ovarica. Scopri in quale giorno del ciclo eseguire un test di estradiolo.
  • Estriolo. È sintetizzato dalla placenta, a causa della quale il suo contenuto aumenta durante la gestazione. Con deviazioni nelle sue prestazioni, i medici iniziano a sospettare una patologia della formazione della placenta o dello sviluppo del bambino nell'utero.
  • Estron (folliculina). Ha meno capacità di comunicare con i recettori cellulari. Oltre alle ghiandole sessuali femminili, il tessuto adiposo è responsabile della sua produzione, quindi viene prodotto anche nella fase della menopausa..

Quando e in quale giorno del ciclo assumere estrogeni, qualsiasi donna può scoprirlo indipendentemente a casa. Tutto dipenderà dalla durata del ciclo mensile:

  • 28 giorni dal 2o al 5o giorno del ciclo.
  • Da 29 giorni e più - da 5 a 7 giorni dalla comparsa del sanguinamento.
  • Meno di 20 giorni - il secondo o il terzo giorno dalle mestruazioni.

La carenza di estrogeni ha un effetto negativo sull'aspetto, causa instabilità emotiva, osteoporosi e aumenta il rischio di ictus. L'ormone in eccesso della prima fase del ciclo provoca lo sviluppo di tumori, obesità, infertilità.

progesterone

È prodotto dal corpo luteo delle ovaie e dalla posizione del bambino durante la gravidanza. È necessario controllare il suo livello in un esame del sangue quando il paziente ha difficoltà a concepire o se si notano aborti spontanei, specialmente nel primo trimestre.
L'analisi del materiale biologico viene eseguita esclusivamente nel secondo periodo del ciclo mestruale dopo l'ovulazione, quando le uova lasciano il sacco follicolare. Il tempo ottimale è di 21 o 23 giorni, ma questo vale solo per il ciclo mensile standard (28 giorni).

In altri, la data esatta della rottura del sacco follicolare e dell'uscita dell'ovulo aiuta. Successivamente, viene eseguito un esame del sangue in una settimana. Per determinare con precisione il tempo di ovulazione, è sufficiente eseguire un'ecografia o utilizzare un test speciale a casa.

Ormoni tiroidei

I problemi del sistema riproduttivo a volte richiedono l'osservazione di un ginecologo-endocrinologo. I problemi con la ghiandola tiroidea possono interrompere il ciclo, causare infertilità e anche provocare la morte del bambino nell'utero della madre. Pertanto, il medico curante può ordinare un controllo del livello dei seguenti ormoni tiroidei:

  • T3 È sintetizzato dall'epitelio follicolare della ghiandola tiroidea sotto l'influenza del TSH..
  • T4 (tiroxina). Accelera il metabolismo di base, aumenta la produzione di calore e il consumo di ossigeno da parte di tutto il corpo, ad eccezione del cervello e delle ovaie.

Inoltre, vengono determinati gli anticorpi che indicano una percezione errata da parte del corpo della tireoglobulina.

Gli indicatori di controllo hanno bisogno di un ormone comune e libero. Il ciclo delle mestruazioni non influisce sulla concentrazione, quindi non ci sono restrizioni nei giorni di consegna. Ma alcuni ginecologi consigliano di farlo per 5-8 giorni dall'inizio del flusso mestruale.

In quali giorni del ciclo eseguire i test ormonali, decide il medico curante. Le cifre fornite in questo articolo sono di natura generale. Il momento migliore arriva con alcuni fattori che differiscono in ciascun caso. Secondo i risultati dello studio, il medico diagnosticherà e selezionerà il trattamento necessario..