Un esame del sangue per progesterone: indicazioni, preparazione, norme e decodifica. Cosa influenza il livello di progesterone nel sangue?

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Un test di progesterone è un test di laboratorio fatto per determinare la concentrazione dell'ormone sessuale progesterone nel sangue. L'analisi viene utilizzata per diagnosticare e identificare le cause delle violazioni delle funzioni sessuali e mestruali nelle donne, vale a dire principalmente per le irregolarità mestruali, sanguinamento uterino, infertilità, cisti ovariche funzionali e per valutare il funzionamento del corpo luteo.

Test del progesterone - che cos'è (che mostra)?

Per capire cosa costituisce un test sul progesterone, è necessario conoscere le caratteristiche generali e le funzioni del progesterone stesso, eseguite da esso nel corpo umano.

Quindi, il progesterone stesso è un ormone sessuale femminile che è coinvolto nel normale corso del ciclo mestruale e della gravidanza. Cioè, questo ormone è necessario per i normali cicli mensili regolari e per garantire il corso della gravidanza in modo che non ci siano aborti spontanei o una gravidanza congelata.

Il progesterone normale nel corpo femminile viene prodotto in quantità diseguale nelle diverse fasi del ciclo mestruale e da vari organi. Quindi, nella prima fase del ciclo mestruale, che si chiama follicolare e dura dal primo giorno delle mestruazioni all'ovulazione, il livello di progesterone nel sangue della donna è basso, poiché durante questo periodo viene prodotto solo nelle ghiandole surrenali in quantità molto limitata. E nella fase follicolare, il progesterone non è necessario, poiché durante questo periodo è necessario stimolare la crescita e la maturazione dell'uovo nel follicolo ovarico e non preparare gli organi per una possibile gravidanza.

Nella fase follicolare nelle ovaie, il follicolo ("vescicola") cresce e matura, in cui si trova l'uovo futuro. Dopo che il follicolo cresce e l'uovo in esso matura, questa "bolla" si rompe, cioè si verifica l'ovulazione. Come risultato dell'ovulazione, l'uovo entra nella cavità addominale, da dove entra nella tuba di Falloppio e si sposta lungo l'utero. E al posto del follicolo che esplode, si forma un corpo giallo, che inizia a produrre attivamente progesterone durante l'intera seconda metà del ciclo mestruale (fase luteale), preparando l'intero corpo della donna per una possibile gravidanza.

Pertanto, si scopre che nella prima fase follicolare del ciclo mestruale, il livello di progesterone nel sangue è basso, poiché è prodotto solo dalle ghiandole surrenali. Inoltre, circa 10 ore prima dell'ovulazione (nel momento in cui l'uovo lascia il follicolo scoppiato), il livello di progesterone nel sangue aumenta bruscamente e rimane tale per tutto il periodo di ovulazione, che dura circa 12-36 ore. Dopo che l'uovo lascia il follicolo, al suo posto si forma il corpo luteo, il livello di progesterone nel sangue aumenta ancora di più e rimane tale per tutta la seconda fase del ciclo mestruale (luteale), cioè fino all'inizio delle mestruazioni. Se la gravidanza si verifica nel ciclo, quindi le mestruazioni non si verificano e il livello di progesterone continua a crescere gradualmente, poiché questo ormone è necessario per la conservazione e il normale sviluppo del feto. Durante la gravidanza, il livello di progesterone aumenta fino alla 37-38a settimana e fino alla 16-17a settimana viene prodotto dal corpo luteo dell'ovaio, che si è formato sul sito del follicolo che scoppia, e dalla 17-18a settimana - la sintesi dell'ormone viene effettuata dalla placenta.

Riassumendo quanto sopra, è ovvio che il livello di progesterone nel sangue di una donna non incinta è basso nella prima metà del ciclo mestruale, aumenta bruscamente dal momento dell'ovulazione, aumenta nella seconda metà del ciclo e raggiunge i suoi valori massimi circa 6-8 giorni dopo l'ovulazione, dopo di che scende leggermente, ma rimane alto fino all'ultimo giorno prima delle mestruazioni successive. Nel corpo di una donna incinta di circa 7-8 settimane, il livello di progesterone raddoppia rispetto ai valori della seconda metà del ciclo mestruale e quindi aumenta costantemente e gradualmente fino alla 37-38a settimana, cioè fino al periodo prenatale.

Pertanto, è ovvio che l'effetto biologico del progesterone è quello di fornire le condizioni per l'inizio della gravidanza e la sua ulteriore conservazione.

Infatti, nella seconda metà del ciclo mestruale (fase luteale), che continua dall'ovulazione al successivo periodo mestruale, sotto l'influenza del progesterone, l'endometrio (mucosa) dell'utero è preparato per l'introduzione di un uovo fetale in caso di gravidanza. Quindi, sotto l'influenza del progesterone, i vasi sanguigni dell'endometrio si piegano, il flusso sanguigno verso l'utero aumenta e i nutrienti si accumulano nelle cellule della mucosa. Tali cambiamenti sono necessari per il successivo attaccamento e sviluppo dell'ovulo. Se si verifica una gravidanza, è il progesterone che lo "preserva", in quanto riduce l'attività contrattile dell'utero e impedisce che "strappi" l'uovo fetale.

Inoltre, il progesterone stimola la produzione di una secrezione speciale da parte della mucosa delle tube di Falloppio, che fornisce nutrimento per l'ovulo che si sposta verso l'utero.

Alla luce di quanto precede, è chiaro che il livello di progesterone, determinato nella seconda metà del ciclo mestruale, mostra come funziona il corpo luteo dell'ovaio e se esiste una minaccia teorica per l'interruzione di una possibile gravidanza. Nella seconda metà della gravidanza (dalla 17-18a settimana), il livello di progesterone nel sangue della donna mostra quanto bene funziona la placenta e se esiste una minaccia di parto prematuro o morte fetale.

Quando si supera il test del progesterone nella prima metà del ciclo mestruale, il medico sarà in grado di determinare la presenza e rivelare l'attività ormonale della cisti ovarica funzionale (follicolare o corpus luteum).

Inoltre, il livello di progesterone nel sangue delle donne non gravide, determinato nella prima e nella seconda fase del ciclo, consente di identificare le cause di sanguinamento uterino, infertilità e irregolarità mestruali.

Pertanto, il livello di progesterone nel sangue di una donna mostra se i suoi cicli mestruali scorrono correttamente nel suo corpo e quanto può essere sicura una possibile gravidanza..

Test per il progesterone 17-OH

Il progesterone 17-OH (17-alfa-idrossiprogesterone) è un ormone steroideo che è uno degli intermedi nella sintesi del cortisolo nelle ghiandole surrenali. Nonostante la somiglianza con il progesterone, il progesterone 17-OH ha un'origine e una funzione diverse, e quindi le analisi per il contenuto di queste sostanze nel sangue riflettono i disturbi nel funzionamento di vari organi.

Quindi, il progesterone 17-OH viene sintetizzato nelle ghiandole surrenali, e quindi la determinazione del suo livello riflette la patologia di questo particolare organo. Il livello di progesterone 17-OH è al di fuori dell'intervallo normale nelle persone che soffrono di insufficienza surrenalica, morbo di Addison, malattie della tiroide, ecc. Inoltre, la produzione da parte delle ghiandole surrenali di una quantità anormale di progesterone 17-OH influenza negativamente il funzionamento delle ovaie, e quindi le donne con una patologia iniziale delle ghiandole surrenali hanno un ciclo mestruale irregolare, mancanza di ovulazione, infertilità, irsutismo (eccessiva crescita dei capelli nelle donne).

Ecco perché la determinazione del livello di progesterone 17-OH viene utilizzata in un esame completo di donne con infertilità o disfunzione mestruale al fine di determinare la causa primaria di tali disturbi.

Test per i quali esiste il progesterone e quando assumerli?

Attualmente, nella diagnosi di laboratorio di vari disturbi endocrini, vengono determinati i livelli ematici di progesterone e progesterone 17-OH. Nonostante nomi simili e persino quasi identici, questi sono diversi ormoni prodotti da vari organi che svolgono funzioni diverse e quindi riflettono la patologia dei diversi organi endocrini. Quindi, il progesterone è prodotto principalmente dal corpo luteo delle ovaie nelle donne non in gravidanza e dalla placenta nelle donne in gravidanza, e quindi riflette il lavoro di questi organi. E il progesterone 17-OH è prodotto dalle ghiandole surrenali e riflette il loro funzionamento..

Ma poiché sia ​​il progesterone che il progesterone 17-OH influenzano il normale funzionamento dei genitali (ovaie, utero, ecc.), Una carenza o un eccesso di uno qualsiasi di questi ormoni porta all'interruzione delle funzioni mestruali, sessuali e riproduttive nelle donne. Di conseguenza, è giustificata un'analisi per entrambi questi ormoni in caso di irregolarità mestruali, infertilità, sanguinamento e difficoltà nei rapporti sessuali. Nonostante uno spettro simile di patologie in cui sono indicati i test per progesterone e progesterone 17-OH, questi ormoni si arrendono ancora in diverse situazioni. Considera in quali casi devi solo assumere il progesterone e quando - il progesterone 17-OH.

Se una donna di normale corporatura normale, la cui pubertà si è verificata in orari normali e non ci sono segni di un eccesso di androgeni (acne, eccessiva crescita dei capelli, ecc.), Sanguinamento uterino, amenorrea (mancanza di mestruazioni), periodici malfunzionamenti del ciclo mestruale, problemi cronici resistenti ai farmaci processi infiammatori negli organi pelvici, aborti spontanei o gravidanze perse (2 o più), quindi dovrebbe essere testata per il progesterone, poiché i problemi della zona genitale sono molto probabilmente dovuti a una carenza o eccesso di questo ormone, cioè malfunzionamenti nelle ovaie. Con questi sintomi, molto probabilmente, la donna ha o cisti / cisti ovariche o non c'è ovulazione.

Se una donna soffre di un ciclo mestruale irregolare, infertilità, sanguinamento periodico, difficoltà nei rapporti sessuali e allo stesso tempo ha avuto la pubertà precoce, ci sono acne, peli corporei eccessivi, diminuzione della libido, una deposizione specifica di grasso su qualsiasi parte del corpo e altri segni di malfunzionamento ghiandole surrenali, quindi dovrebbe sottoporsi a un esame del sangue per il progesterone 17-OH, poiché i problemi di salute sono molto probabilmente dovuti a una patologia inizialmente surrenalica. Ma poiché le ghiandole surrenali influenzano il lavoro di tutti gli organi e sistemi, comprese le ovaie, con patologia surrenalica, i sintomi compaiono da parte degli organi genitali. Tuttavia, in tali situazioni, il disturbo delle funzioni sessuali, mestruali e riproduttive è secondario, è causato da patologie non degli stessi organi riproduttivi (utero, ovaie, tube di Falloppio, ecc.), Ma di una malattia della ghiandola surrenale, che altera il normale funzionamento degli organi genitali. Pertanto, è ovvio che con una violazione delle funzioni sessuali, mestruali e riproduttive, che sono combinate con segni di disfunzione della ghiandola surrenale (crescita eccessiva dei capelli, bassa libido, acne, obesità con deposizione irregolare di grasso in una o più parti del corpo, vomito, letargia, bassa attività motoria, ecc.), è necessario effettuare un'analisi per la concentrazione di progesterone 17-OH nel sangue al fine di identificare la natura e la gravità della disfunzione surrenalica.

Le donne che soffrono di infertilità devono sottoporsi a entrambi i test - per progesterone e progesterone 17-OH al fine di identificare quali organi hanno menomazioni funzionali che possono portare all'impossibilità del concepimento.

Durante la gravidanza, si consiglia alle donne di sottoporsi a un test di progesterone in caso di sospetto di insufficiente funzionalità della placenta, rischio di aborto spontaneo, ritardo della crescita intrauterina o interruzione della gravidanza. In altri casi, quando la gravidanza procede normalmente, in passato non c'erano due o più gravidanze perse, aborti abituali, ecc., Non è necessario sottoporsi a un test di progesterone per controllare.

Test di progesterone in gravidanza

Durante la gravidanza, viene fornito un test di progesterone secondo le indicazioni e non come parte di un esame di routine di routine, prescritto e approvato dai protocolli del Ministero della Salute della Russia.

Fino a 16-17 settimane di gravidanza, incluso, viene eseguito un test di progesterone per valutare il funzionamento del corpo luteo, che sintetizza l'ormone in questi momenti e quindi garantisce il normale sviluppo della gravidanza. Se il corpo luteo sintetizza una quantità insufficiente di progesterone, allora con un'alta probabilità ci sarà una perdita di gravidanza a causa di aborto spontaneo o sbiadimento (mancata gravidanza). Di conseguenza, nelle prime fasi fino alla 16-17 settimana inclusa, viene eseguito un test del progesterone se esiste un rischio di aborto spontaneo o se una donna ha avuto diverse perdite di gravidanza (aborto spontaneo, sbiadimento, aborto spontaneo). In tali casi, se viene rilevata una carenza di progesterone, il medico prescrive la somministrazione di farmaci contenenti questo ormone (Dufaston, Utrozhestan), fino alla 16-17a settimana.

Dalla 17-18a settimana di gravidanza e prima del parto, molto spesso viene prescritto un test di progesterone nei casi in cui vi è il sospetto di insufficienza placentare, la minaccia di parto prematuro o un ritardo nello sviluppo fetale secondo altri esami. Dopotutto, dalla 17-18 a settimana, la sintesi del progesterone viene effettuata proprio dalla placenta e non dal corpo luteo delle ovaie, che ormai muore e cessa la sua attività. Quindi, se dalla 17-18a settimana fino alla nascita, la placenta produce progesterone insufficiente, questo indica insufficienza placentare e può portare a un ritardo nello sviluppo fetale e nella nascita prematura.

Va ricordato che quando una donna incinta prova il progesterone per i motivi sopra indicati, è necessario valutare non solo il suo livello in base alla settimana di gestazione, ma anche il suo aumento per un periodo di tempo. Ciò significa che in due donne diverse, il livello di progesterone nel sangue alla stessa età gestazionale può essere abbastanza diverso, ma allo stesso tempo entrambi andranno bene. Tali variazioni nei livelli ormonali sono dovute alle caratteristiche individuali del corpo. Pertanto, ostetrici-ginecologi esperti raccomandano di eseguire un test di progesterone durante la gravidanza due volte con un intervallo da 10 a 14 giorni. Se allo stesso tempo, secondo i risultati di due test, un aumento dei livelli di progesterone insieme all'età gestazionale sarà chiaramente visibile, allora tutto è in ordine (anche nel caso in cui i livelli ormonali stessi saranno al limite inferiore della norma o leggermente al di sotto della norma). Ma se il livello di progesterone non aumenta con l'età gestazionale o la sua concentrazione è significativamente inferiore al normale, allora questo è un allarme, poiché questa situazione riflette la minaccia di interruzione, insufficienza placentare o ritardo della crescita intrauterina.

Inoltre, alla 40-42a settimana di gravidanza, è possibile eseguire un test sul progesterone per determinare se la gravidanza è ritardata o, semplicemente a causa delle caratteristiche individuali, l'età gestazionale è leggermente più lunga della media. Considera questo aspetto in modo più dettagliato per evitare ambiguità e ambiguità..

Quindi, una gravidanza normale in una donna può durare 280 - 320 giorni. Ma per la maggior parte delle donne, la gravidanza dura 280 giorni, cioè esattamente 40 settimane, ed è per questo che medici e scienziati prendono da 40 a 42 settimane come un normale indicatore di gravidanza. Tuttavia, non dimenticare un fatto come una gravidanza normale della durata di 320 giorni, cioè 45 - 46 settimane. Una gravidanza così lunga si chiama prolungata..

Considerando il fatto che una gravidanza perfettamente normale può durare dalle 40 alle 46 settimane, sorge la domanda su come distinguere dopo la 42a settimana di gestazione se c'è un prolungamento di una gravidanza o una gravidanza prolungata normale. In tali casi, viene eseguito un esame del sangue per il progesterone, che viene eseguito per periodi di 40 o più settimane per distinguere una gravidanza prolungata da un sovraccarico. Se il livello di progesterone nel sangue risulta essere inferiore al normale per il terzo trimestre a 41,5 o più settimane di gravidanza, questo indica un allungamento eccessivo e, in questo caso, il parto deve essere eseguito urgentemente per ridurre al minimo le conseguenze negative dell'eccessivo allungamento per il feto. Se durante la gravidanza 41,5 settimane o più, il livello di progesterone nel sangue rientra nell'intervallo normale per il terzo trimestre, ciò indica una gravidanza prolungata e non un ritardo, e in questo caso non è possibile eseguire un parto artificiale di emergenza (attraverso il travaglio o il taglio cesareo ) e attendere altre 2-3 settimane per l'inizio naturale del travaglio.

Normalmente, la concentrazione di progesterone nel sangue delle donne in gravidanza è la seguente, a seconda dell'età gestazionale:

  • Il primo trimestre di gravidanza (1 - 13 settimane incluse) - 9 - 468 nmol / l;
  • Il secondo trimestre di gravidanza (14-26 settimane incluse) - 71,5 - 303 nmol / l;
  • Terzo trimestre di gravidanza (27 settimane - prima del parto) - 88 - 772 nmol / l.

Le norme di cui sopra sono solo indicative, non sono le stesse per tutti i laboratori, poiché sono determinate in base al metodo e alla serie di reagenti utilizzati in un particolare servizio diagnostico. Questo è il motivo per cui, al fine di valutare se il livello di progesterone in una donna particolare è normale, è necessario prendere le norme per il metodo utilizzato e l'insieme di reagenti nel laboratorio in cui è stato eseguito il test. Altrimenti, il confronto delle norme di un metodo con le letture determinate da un altro metodo non funzionerà, tranne che in vano delusioni e preoccupazioni.

Indicazioni per l'analisi del progesterone

Preparazione del test di progesterone

Un'analisi del progesterone deve essere eseguita esclusivamente a stomaco vuoto dopo un periodo di digiuno notturno durante il sonno. Ciò significa che è ottimale che il periodo della fame duri 8-14 ore, durante le quali puoi solo bere acqua. Al mattino, il giorno del test, non è consentito bere succhi di frutta, tè con zucchero, composte e altre bevande contenenti componenti di frutta o zucchero. Consentito di bere solo acqua naturale senza gas.

Se un test di progesterone non può essere eseguito al mattino a stomaco vuoto dopo un periodo di digiuno notturno, ciò può essere fatto in casi eccezionali nel pomeriggio o alla sera. Ma in questo caso, è necessario che dopo l'ultimo pasto siano trascorse almeno 6 ore e che sia necessario mangiare cibi dietetici e piatti contenenti una piccola quantità di grassi.

Tuttavia, va ricordato che il momento migliore per donare il sangue per un test del progesterone è dalle 8 alle 10 alle 10 del mattino, poiché è durante queste ore che viene determinata la massima concentrazione di questo ormone durante il giorno. Ad altre ore, i livelli di progesterone sono più bassi di 8-00 a 10-00 al mattino, sebbene entro limiti normali. Pertanto, è teoricamente possibile donare sangue in qualsiasi momento, ma in questo caso la concentrazione di progesterone può essere leggermente al di sotto del normale, sebbene sia effettivamente al limite inferiore della norma. E una tale situazione porterà ad un ingiustificato risultato falso dello studio..

Immediatamente prima di superare il test per il progesterone, si consiglia di riposare nei locali della clinica o del laboratorio per 15-30 minuti e durante questo periodo calmarsi e venire di buon umore.

12-24 ore prima del prelievo di sangue per il test del progesterone, il fumo, il consumo di alcolici deve essere abbandonato, lo stress fisico e psico-emotivo (incluso l'allenamento sportivo) dovrebbe essere escluso. Se una persona non riesce a smettere di fumare entro 12-24 ore, il fumo deve essere interrotto per almeno 1-2 ore immediatamente prima del prelievo di sangue.

2 o 3 giorni prima del prelievo di sangue, eventuali farmaci devono essere esclusi dall'analisi in modo da non influire sull'accuratezza della determinazione delle concentrazioni di progesterone. Tuttavia, se per qualche motivo non puoi rifiutare di assumere il medicinale, allora il laboratorio e il medico curante devono essere informati su quali farmaci vengono presi e in quali dosaggi.

La preparazione per superare il test del progesterone nei bambini di età superiore ai 5 anni è la stessa degli adulti, vale a dire come sopra descritto. Ma per i bambini di età inferiore ai 5 anni, la preparazione per il test è che per mezz'ora prima di donare il sangue non dovrebbero mangiare, ma dovrebbero essere bevuti in piccole porzioni con acqua naturale pulita. Per queste mezz'ora, il bambino dovrebbe bere 150-200 ml di acqua (un bicchiere).

Quali farmaci influenzano i livelli di progesterone nel sangue

Quindi, i seguenti farmaci possono aumentare il livello di progesterone nel sangue:

  • Clomifene (c'è un aumento dei livelli di progesterone al di sopra del normale nella seconda fase del ciclo mestruale);
  • corticotropina;
  • ketoconazolo;
  • mifepristone;
  • Progesterone e suoi analoghi sintetici (iniezione di una soluzione oleosa di progesterone, Duphaston, Utrozhestan, ecc.);
  • Tamoxifen;
  • Acido valproico.

Abbassare il livello di progesterone nel sangue può causare i seguenti farmaci:

  • ampicillina
  • goserelin;
  • Danazole;
  • dinoprost;
  • carbamazepina;
  • Leupromide;
  • tromethamine;
  • Contraccettivi orali;
  • pravastatina;
  • Prostanglandin F2;
  • fenitoina;
  • Cyproterone;
  • Epostane;
  • estriolo;
  • Etinilestradiolo.

Come eseguire un test sul progesterone?

A che ora prendere l'analisi?

Innanzitutto, devi sapere che per l'analisi sul progesterone, il sangue viene prelevato da una vena rigorosamente a stomaco vuoto (almeno dopo 6 ore di astinenza dal cibo, ma meglio di 12-14 ore di digiuno). In secondo luogo, il momento migliore per somministrare il sangue per l'analisi è il periodo dalle 8 alle 10 alle 10 del mattino, poiché è durante queste ore che viene determinata la massima concentrazione di progesterone nel flusso sanguigno durante il giorno. Cioè, in un'altra ora del giorno, la concentrazione di progesterone nel sangue è più bassa che nel periodo dalle 8 alle 10 alle 10 del mattino, ma comunque entro limiti normali. Ma le norme della concentrazione dell'ormone nel sangue sono determinate precisamente per il periodo del livello massimo dell'ormone.

Ecco perché, al fine di sapere esattamente se la concentrazione di progesterone è normale o meno, è meglio donare sangue dalle 8-00 alle 10-00 al mattino. Dopotutto, se il progesterone si trova al limite inferiore del normale, durante la donazione di sangue ad altre ore potrebbe rivelarsi inferiore al normale e questo causerà diagnosi errate e tentativi di trattamento infruttuosi.

In quale giorno del ciclo ho un test di progesterone?

Oltre al tempo della donazione di sangue per l'analisi, il secondo fattore importante, la cui osservanza è necessaria per ottenere il risultato corretto e corretto, è il giorno del ciclo mestruale, in cui dovrebbe essere determinata la concentrazione di progesterone. Esistono due opzioni per quanto riguarda il giorno del ciclo in cui eseguire il test: o sono 6-8 giorni dopo l'ovulazione (circa 19-23 giorni del ciclo mestruale) o sono 1-3 giorni del ciclo (durante le mestruazioni).

Quindi, se c'è il sospetto di una neoplasia dell'ovaio (cisti, tumore) o patologia delle ghiandole surrenali, allora dovrebbe essere eseguito un test del progesterone il 1 ° - 3 ° giorno del ciclo mestruale, cioè il 1 ° - 3 ° giorno della successiva mestruazione. Se durante questo periodo il livello di progesterone è aumentato, questo indica spesso una cisti ovarica funzionale (follicolare o corpo luteo). Meno spesso, un alto livello di progesterone nel sangue nella prima metà del ciclo indica un tumore ovarico attivo ormonale (cistoma). E ancora meno spesso, il progesterone alto in 1-3 giorni del ciclo riflette i disturbi della ghiandola surrenale. Ma in questo caso c'è una carenza o un eccesso di altri ormoni e segni di patologia endocrina (crescita eccessiva dei capelli, obesità, acne, ecc.).

Se è necessario valutare il funzionamento del corpo luteo, identificare il fallimento della fase luteale, rivelare le cause di sanguinamento uterino disfunzionale o irregolarità mestruali, il test del progesterone verrà eseguito dopo 6-8 giorni dall'ovulazione! È molto importante "catturare" l'ovulazione, notare questa data ed eseguire un test di progesterone il giorno 6-8. Puoi "catturare" l'ovulazione con vari metodi - eseguendo un'ecografia nei giorni in cui dovrebbe avvenire approssimativamente, misurando la temperatura basale nel retto al mattino o semplicemente usando un test di ovulazione (il principio di utilizzo è lo stesso di un test di gravidanza), venduto in farmacia.

! È importante sapere che l'indicazione standard secondo cui un test di progesterone può essere eseguito nei giorni 19-23 del ciclo è corretta solo per il ciclo mestruale di 28 giorni. In effetti, per un ciclo di 28 giorni, il periodo 6 - 8 giorni dopo l'ovulazione cade su 19 - 23 giorni. E per cicli mestruali di diversa durata (25, 30, 35 giorni, ecc.), Il periodo di consegna per 19-23 giorni non è corretto, poiché non si verifica dopo 6-8 giorni dall'ovulazione. Per ottenere il risultato corretto, il test deve essere eseguito 6-8 giorni dopo l'ovulazione. Ecco perché, al fine di valutare il livello di progesterone al momento giusto ed evitare diagnosi errate, è necessario "catturare" l'ovulazione e fare un'analisi dopo 6-8 giorni dalla sua insorgenza.

Le donne in gravidanza possono assumere il progesterone ogni volta che ne hanno bisogno.

Standard di analisi del progesterone

Prima di fornire un numero specifico di livelli normali di progesterone per uomini e donne di età diverse, considerare cosa si intende per norma e perché differiscono in diversi laboratori.

Quindi, la norma per un indicatore particolare (in questo caso, il progesterone) sono i confini dei valori che può assumere in una popolazione di persone perfettamente sane che vivono in una determinata area e appartenenti allo stesso tipo razziale. Tali limiti di valori normali per qualsiasi indicatore di laboratorio sono determinati esaminando volontari sani. Ma queste norme identificate sono valide solo se nella successiva analisi saranno eseguite esattamente allo stesso modo e usando un set di reagenti completamente identici. Cioè, è ovvio che per ogni set di reagenti diversi e il metodo per determinare lo stesso indicatore, è necessario identificare le norme.

E dato che ogni laboratorio utilizza diversi set di reagenti e metodi per determinare la concentrazione di progesterone, diventa ovvio che avranno standard completamente diversi, a volte molto diversi tra loro. Ciò non significa che in un laboratorio gli standard non siano corretti, ma l'altro, al contrario, è corretto. Significa solo che i laboratori usano diversi set di reagenti e metodi per determinare il progesterone nel sangue. E quindi, se l'analisi è stata effettuata in un particolare laboratorio, quindi per decifrare i risultati, è necessario prendere le norme di questa particolare istituzione e quelle attualmente in vigore. Infatti, dopo sei mesi, lo stesso laboratorio può iniziare a utilizzare un metodo o una serie di reagenti diversi per determinare il progesterone, e quindi le sue norme cambieranno. Pertanto, gli standard per la valutazione dei risultati devono essere presi ogni volta che viene presentata un'analisi..

Nella tabella seguente, presentiamo due varianti delle norme sul progesterone per i metodi più comuni e comunemente usati di determinazione e set di reagenti. Inoltre, le prime norme per un set comune di reagenti saranno scritte dopo i due punti o il trattino, e le seconde norme per un altro metodo di determinazione di uso frequente saranno indicate tra parentesi accanto alla prima.

UominiDonne
Ragazzi da 1 a 10 anni:
Meno di 1,1 nmol / L (o 0,2 - 1,7 nmol / L)
Ragazze da 1 a 10 anni:
Meno di 1,1 nmol / L (o 0,2 - 1,7 nmol / L)
Ragazzi 1-18 anni:
Tanner I, II stadi della pubertà - meno di 1,1 nmol / L (o 0,3 - 1,0 nmol / L)
Tanner fase III pubertà - meno di 1,1 nmol / L (o 0,3 - 1,5 nmol / L)
Tanner stadio IV pubertà - meno di 3,5 nmol / L (o 0,56 - 7,8 nmol / L)
Tanner stage V puberty - 0.7 - 2.6 nmol / L (o 0.7 - 2.6 nmol / L)
Ragazze da 1 a 18 anni:
Tanner fase I pubertà - meno di 1,1 nmol / L (o 0,3 - 1,0 nmol / L)
II stadio della pubertà secondo Tanner - meno di 1,8 nmol / l (0,3 - 1,7 nmol / l)
III stadio della pubertà secondo Tanner - 0,3 - 14,4 nmol / L (o 0,3 - 14,3 nmol / L)
Tanner stadio IV pubertà - 0,3 - 41,6 nmol / L (o 0,5-15,0 nmol / L)
Tanner fase V pubertà - 0,3-30,4 nmol / L (o 0,3-30,2 nmol / L)
Uomini adulti di età superiore ai 18 anni:
0,3 - 2,2 nmol / L (o 0,4 - 3,1 nmol / L)
Donne adulte non gravide di età superiore ai 18 anni e prima della menopausa:
La fase follicolare (prima) del ciclo mestruale è 0,3 - 2,2 nmol / L (o 0,5 - 2,2 nmol / L)
Periodo di ovulazione (a metà ciclo) - 0,5 - 9,4 nmol / L (o 3,7 - 7,1 nmol / L)
Fase (seconda) luteale del ciclo mestruale - 7,0 - 56,6 nmol / L (o 6,4 - 79,5 nmol / L)
Donne adulte durante la menopausa:
Meno di 0,6 nmol / L (o 0,06 - 1,3 nmol / L)
Donne incinte:
Primo trimestre (1-13 settimane) - 9 - 468 nmol / L (o 32,6 - 139,9 nmol / L)
Secondo trimestre (14-26 settimane) - 17,5 - 303,1 nmol / L (o 62,0 - 262,4 nmol / L)
Terzo trimestre (27 settimane prima della consegna) - 88,7 - 771,5 nmol / L (o 206,7 - 782,2 nmol / L)

In alcuni laboratori, il risultato dell'analisi per il progesterone non è dato in nmol / l, ma in ng / ml, cioè in altre unità di misura. Per convertire le unità di misura l'una nell'altra, è necessario utilizzare le seguenti formule:

  • nmol / l * 0,314 = ng / ml;
  • ng / ml * 3.18 = nmol / L

Decifrare il test del progesterone

Considera cosa può indicare un aumento o una diminuzione dei livelli di progesterone nel sangue.

Quindi, un aumento della concentrazione di progesterone nel sangue di donne e uomini non in gravidanza è caratteristico delle seguenti condizioni:

  • Sanguinamento uterino disfunzionale con una seconda fase estesa del ciclo mestruale;
  • Amenorrea secondaria (mancanza di mestruazioni);
  • Neoplasie ovariche (cisti, cistomi);
  • Insufficienza renale (a causa della quale il progesterone viene lentamente escreto dal corpo e si accumula nel sangue);
  • Tumore surrenalico o iperplasia
  • Tumore testicolare negli uomini;
  • Assunzione di farmaci che aumentano il livello dell'ormone nel sangue.

Si osserva un aumento della concentrazione di progesterone nel sangue delle donne in gravidanza nelle seguenti condizioni:
  • Deriva della bolla;
  • Maturazione rallentata della placenta;
  • Compromissione del funzionamento del complesso feto-placentare.

Una diminuzione della concentrazione di progesterone nelle donne non in gravidanza è caratteristica delle seguenti condizioni:

  • Persistenza del follicolo (iperestrogenia - aumento dei livelli di ormoni estrogeni);
  • Mancanza di ovulazione;
  • Carenza di fase luteale o bassa attività funzionale del corpo luteo;
  • Sanguinamento uterino disfunzionale in assenza di ovulazione;
  • Amenorrea primaria o secondaria (mancanza di mestruazioni);
  • Processi infiammatori cronici negli organi genitali interni;
  • Ipogonadismo primario o secondario;
  • Assunzione di farmaci che abbassano il livello dell'ormone nel sangue.

Una diminuzione della concentrazione di progesterone nelle donne in gravidanza è caratteristica delle seguenti condizioni:

  • Aborto minacciato;
  • Insufficienza placentare;
  • Ritardo della crescita intrauterina;
  • Vero sorpasso in gravidanza (per periodi di 41,5 settimane o più).

Dove ottenere i test sul progesterone?

I test di progesterone possono essere effettuati in laboratori privati ​​su base commerciale. Tali laboratori privati ​​sono disponibili in tutte le principali città e filiali per il prelievo di sangue nelle piccole città. Il prelievo di sangue per analisi in laboratori privati ​​viene effettuato in qualsiasi momento su richiesta del cliente, ma, ovviamente, durante l'orario di lavoro.

Inoltre, un test di progesterone può essere effettuato anche presso strutture sanitarie pubbliche che dispongono di laboratori che eseguono tale test. Di norma, si tratta di laboratori di grandi istituti di ricerca (istituti di ricerca), ospedali regionali o urbani, cliniche diagnostiche, ecc. Nelle istituzioni pubbliche, un medico può inviare un'analisi gratuitamente in ordine di priorità. Ma se una donna vuole fare dei test fuori turno o su sua richiesta senza un rinvio da parte di un medico, allora in un istituto statale questo può anche essere fatto solo su base commerciale (a pagamento).

Iscriviti per l'analisi

Per fissare un appuntamento con un medico o la diagnostica, devi solo chiamare un singolo numero di telefono
+7 495 488-20-52 a Mosca

+7 812 416-38-96 a San Pietroburgo

L'operatore ti ascolterà e reindirizzerà la chiamata alla clinica desiderata o accetterà un ordine per la registrazione allo specialista di cui hai bisogno..

Test del progesterone - prezzo

Il costo dell'analisi del progesterone in vari laboratori, sia privati ​​che pubblici, varia da 400 a 1000 rubli.

Progesterone e durata del ciclo - Video

Autore: Nasedkina A.K. Specialista in ricerca biomedica.

Calcolatrice "Progesterone: quando assumere, in quale giorno del ciclo?"

Il calcolatore ti aiuterà a calcolare quando è necessario eseguire un esame del sangue per il progesterone quando si pianifica una gravidanza, a seconda della durata del ciclo mestruale.

Quando fare un test al progesterone

Molto spesso, i medici raccomandano di fare un test sul progesterone il 21 ° giorno del ciclo. Ma non per tutte le donne, tale raccomandazione può essere corretta. Non è raro che medici e pazienti tengano conto della durata del ciclo e dei tempi dell'ovulazione prima di controllare il livello di progesterone. Il medico non ha sempre il tempo o il desiderio di comprendere individualmente la storia di ciascun paziente. In questo caso, il medico può fissare erroneamente la data dell'esame e un'analisi errata può portare a un risultato deliberatamente errato, una diagnosi "falsa" e persino un "trattamento" non necessario.

Il progesterone è l'ormone del corpo luteo, l'ormone della fase del corpo luteo. Il momento ideale per l'analisi del progesterone è il mezzo della fase luteale, cioè circa una settimana dopo l'ovulazione.

Determinare correttamente in quale giorno del ciclo è necessario eseguire un'analisi in ogni singolo caso, è possibile solo monitorando l'ovulazione. Ad esempio, secondo grafici della temperatura basale, test di ovulazione a casa o ultrasuoni. È particolarmente importante tenere traccia dell'ovulazione in presenza di "ritardi" e un ciclo irregolare..

Se i risultati dell'analisi sono in dubbio, è necessario ripetere lo studio in più cicli al fine di eliminare la probabilità di errore. Si consiglia di eseguire un esame del sangue non 1 volta per ciclo, ma 3-4 volte con un intervallo di 3 giorni, ovvero circa 3-4, 6-7 e 9-10 giorni dopo l'ovulazione.

Quando è meglio assumere il progesterone per ottenere risultati precisi??

Quando assumere il progesterone? In quale giorno con un ciclo irregolare? Poiché con le sue deviazioni dalla norma, possono verificarsi violazioni in varie funzioni e sistemi del corpo. La prima cosa che inizia ad allarmare una donna e suscitare il sospetto di cambiamenti nel sistema ormonale è l'infertilità prolungata e la ripetuta interruzione spontanea della gravidanza. In tale situazione, si ritiene necessario lo studio dell'analisi ormonale, in cui viene prestata particolare attenzione agli indicatori quantitativi degli ormoni progesterone ed estradiolo. Ma per ottenere risultati più accurati dell'analisi, è necessario donare il sangue in giorni rigorosamente definiti.

Progesterone irregolare

Gli ormoni del progesterone sono presenti anche negli uomini, sebbene siano considerati ormoni sessuali puramente femminili. Le importanti proprietà riproduttive del corpo, come la pubertà, la gravidanza, il travaglio e l'allattamento, dipendono da esso. Molte funzioni nel corpo di una donna dipendono dagli indicatori degli ormoni progesterone ed estradiolo sia prima della gravidanza che durante le aspettative di un bambino, quindi, per scoprire il livello di ciascuno di questi importanti ormoni, dovresti conoscere la data della tua ovulazione. Nel caso in cui le mestruazioni arrivino rigorosamente secondo il calendario, è necessario eseguire analisi sulla quantità di ormoni progesterone ed estradiolo da 22 a 23 giorni del ciclo mestruale. Con la corretta determinazione del momento dell'ovulazione, quando è meglio condurre uno studio della composizione ormonale del sangue, uno specialista aiuterà con l'aiuto delle osservazioni del paziente e degli ultrasuoni.

Le difficoltà con la determinazione sorgono solo quando una donna ha irregolarità mestruali, in cui le mestruazioni sono irregolari e si verificano a intervalli diversi tra loro. Le analisi per determinare il livello degli ormoni del progesterone nella situazione dovranno essere prese non una volta, ma diversi, 7 giorni dopo le mestruazioni, e anche dopo 14 giorni e il 20. Sulla base dei risultati di queste analisi, uno specialista può facilmente determinare i cambiamenti nella composizione degli ormoni e decidere quali dovrebbero essere considerati normali. Con periodi irregolari, la determinazione della temperatura basale sarà in grado di facilitare l'attività con una scadenza per la donazione di sangue per l'analisi ormonale. Secondo il suo programma, il sangue dona 6-7 giorni dopo il suo aumento.

Il momento migliore è dopo l'ovulazione?

L'affidabilità dei loro risultati dipende da quanto viene scelto il tempo corretto per superare i test. Il test ormonale, come qualsiasi altra ricerca, richiede un atteggiamento consapevole. Il livello ormonale nel corpo è soggetto a continui cambiamenti, quindi è particolarmente importante determinarlo nei giorni giusti. Nella seconda metà del ciclo mestruale, aumenta la concentrazione dell'ormone progesterone, quindi questo periodo, cioè dopo l'ovulazione, è considerato ottimale per l'analisi del progesterone e dell'estradiolo.

Per monitorare la durata dell'ovulazione, è possibile utilizzare i test a casa che determinano alti livelli di progesterone ormonale. Il loro utilizzo non richiede molto lavoro e tempo, poiché il principio di azione è simile all'azione delle strisce reattive che determinano il concepimento. È necessario posizionare l'applicatore nelle urine raccolte, due strisce su di esso mostreranno i processi in corso di ovulazione e il livello più alto dell'ormone progesterone.

In che giorno viene eseguito il test del progesterone?

  • con un ciclo di 25 giorni

Il test per ormoni progesterone ed estradiolo nel caso in cui il ciclo mestruale sia di 25 giorni dovrebbe aver luogo tra 18-20 giorni, cioè rigorosamente nella seconda metà con la fase luteale. In questo momento, i livelli di questi ormoni saranno i più affidabili..

Nel caso in cui diventi necessario determinare la concentrazione degli ormoni progesterone ed estradiolo nel sangue durante il ciclo mestruale, che dura 26 giorni, utilizzare il noto calcolo. Di solito, la determinazione viene effettuata al momento degli indicatori più alti, vale a dire una settimana prima dell'inizio delle mestruazioni successive. Con un ciclo che dura solo 26 giorni, l'analisi viene eseguita il giorno 19 o 20.

Se si desidera determinare la concentrazione dell'ormone progesterone o estradiolo nel ciclo di 28 giorni, che è più comune nelle donne ed è considerato nella media, il momento migliore per ottenere un risultato affidabile è di 22-23 giorni dopo l'inizio delle mestruazioni.

Se il ciclo mestruale è più lungo del solito ed è pari a 30 giorni, gli indicatori ormonali dell'ormone vengono determinati 23–25 giorni dopo l'inizio delle mestruazioni. In ogni caso, il calcolo potrebbe non mostrare il momento esatto dell'ovulazione, poiché i suoi processi possono essere influenzati da situazioni che si verificano dall'esterno e per vari motivi. Pertanto, il giorno esatto per l'analisi può essere determinato da uno specialista, in base all'esame e dopo l'ecografia.

Fatte salve tutte le raccomandazioni di uno specialista per la fase luteale, la norma sul progesterone è uguale agli indicatori da 6,99 a 56,63 nmol / l.

Progesterone durante la gravidanza

Un cambiamento nella concentrazione di progesterone con il suo aumento o la sua significativa diminuzione può interrompere i processi di concepimento e causare gravi disturbi nello sviluppo della gravidanza. Durante la gravidanza, il progesterone è sotto la stretta supervisione dei medici e vengono prese misure immediate anche con una leggera deviazione dei loro valori dagli standard accettati. Alle donne che non hanno una gravidanza spesso non viene data così tanta attenzione ai cambiamenti nei livelli ormonali, ma possono anche avere sintomi che suggeriscono una deviazione dell'ormone dai livelli normali. Sono possibili sanguinamenti vaginali, un cambiamento nella durata delle mestruazioni e un cambiamento nell'intensità delle mestruazioni.

Anomalie durante la gravidanza

I cambiamenti nel livello degli ormoni, anche le sue lievi fluttuazioni, hanno un effetto significativo sulle funzioni di tutti gli organi del corpo. Tale incostanza può avere conseguenze particolarmente spiacevoli sullo stato di gravidanza, per la prevenzione della quale conducono gli esami necessari. Un aumento dell'ormone progesterone durante la gravidanza è considerato normale e non dovrebbe causare preoccupazione, se viene rilevato un livello elevato di questo ormone al di fuori della gravidanza, questa condizione può essere la prova di insufficienza renale.

Un aumento degli indicatori ormonali non aggrava la situazione tanto quanto una diminuzione, specialmente quando si pianifica una gravidanza. Si osserva una situazione più difficile con quantità insufficienti di progesterone nelle donne, poiché in questo caso i processi di ovulazione e gravidanza non possono verificarsi affatto. Nei casi in cui è avvenuta la gravidanza, il suo basso livello può provocare la sua interruzione in una fase precoce.

La riduzione dell'ormone può essere causata dai seguenti motivi:

  • sanguinamento aciclico diverso dalle mestruazioni;
  • malattie di natura cronica o infezioni che si verificano negli organi riproduttivi;
  • trattamento con farmaci che possono influenzare la sintesi degli ormoni sessuali;
  • aumento del testosterone, che ha un effetto travolgente su altri ormoni sessuali.

Analisi per progesterone: quando assumere, preparazione, valutazione e decodifica

Durante la pianificazione della gravidanza viene prescritta un'analisi del progesterone, per la diagnosi di sanguinamento uterino e patologia ovarica, con l'obiettivo di diagnosticare e trattare l'infertilità femminile e maschile. Per ottenere risultati affidabili, è necessario prepararsi adeguatamente per la sua attuazione. Durante la decodifica, è importante tenere conto del fatto che gli indicatori delle norme nei diversi laboratori possono differire a seconda del metodo di ricerca utilizzato..

Il progesterone è uno degli ormoni sessuali femminili ed è prodotto non solo nelle donne, ma anche negli uomini. L'ormone viene prodotto nelle ovaie, nelle ghiandole surrenali, nella placenta e nei testicoli. La concentrazione di progesterone nel sangue nelle donne è direttamente correlata allo sviluppo del corpo luteo e alla sua regressione, cioè con il ciclo mestruale.

Le funzioni del progesterone nel corpo

Il progesterone influenza il ciclo mestruale, lo sviluppo embrionale e la funzione della prostata negli uomini, stimola la produzione di sebo e aumenta la pressione sanguigna. Inoltre, l'ormone regola il desiderio sessuale nelle donne. Alcuni effetti fisiologici del progesterone sono aumentati in presenza di estrogeni (ad esempio, sviluppo lobuloalveolare delle ghiandole mammarie).

Con l'inizio della menopausa, una diminuzione dei livelli di progesterone porta ad un invecchiamento accelerato della pelle - una diminuzione della sua elasticità, assottigliamento, perdita di umidità, comparsa e approfondimento delle rughe.

Nel sangue, il progesterone è in uno stato libero, oltre che in una forma legata alle proteine. La maggior parte dell'ormone viene metabolizzata nel fegato ed escreta nelle urine..

L'effetto del progesterone sul ciclo mestruale

L'ormone luteinizzante (nella seconda fase del ciclo mestruale) e la gonadotropina corionica umana (durante la gravidanza) influenzano la produzione di progesterone..

Nella fase follicolare del ciclo mestruale, la concentrazione di progesterone nel sangue è minima. Sorge prima dell'ovulazione, persiste per tutta la fase luteale. Quindi, se non si verifica una gravidanza, il livello di ormone diminuisce, iniziano le mestruazioni.

L'effetto del progesterone sulla gravidanza

Durante la gravidanza, il livello di progesterone nel sangue aumenta gradualmente. È responsabile della cessazione delle mestruazioni durante la gravidanza, prepara l'endometrio per l'impianto di un uovo fecondato e le ghiandole mammarie per la produzione e l'alimentazione del latte, cambia la consistenza del muco cervicale e inibisce la riduzione del miometrio durante la gravidanza. Il progesterone blocca l'allattamento nelle donne in gravidanza, la sua diminuzione dopo il parto porta alla produzione di latte materno.

Quali livelli di progesterone possono mostrare

Il progesterone si riferisce ai marcatori dell'ovulazione, mostra l'insufficienza della fase luteale, consente di diagnosticare la presenza di neoplasie ovariche, valutare l'attività del corpo luteo, il funzionamento della placenta durante la gravidanza. A seconda della quantità di progesterone contenuta nel sangue di una donna incinta, è possibile valutare la minaccia di aborto (un basso progesterone è associato a una maggiore minaccia). Determinare i livelli di progesterone aiuta anche a diagnosticare l'iperplasia surrenalica congenita..

Un aumento della concentrazione di progesterone nelle donne non gravide può portare a gonfiore, costipazione, formazione di calcoli biliari e rapido aumento di peso..

Le indicazioni più comuni per il test del progesterone:

  • pianificazione della gravidanza;
  • diagnosi di sanguinamento uterino;
  • diagnosi e trattamento dell'infertilità femminile e maschile;
  • patologia delle ovaie in una donna;
  • malattia testicolare negli uomini.

Come prepararsi per il test del progesterone

Per ottenere i risultati più affidabili di un esame del sangue per il progesterone, è necessaria un'adeguata preparazione. Tipicamente, il prelievo di sangue per determinare la concentrazione di progesterone viene effettuato il giorno 21 (o il giorno 22-23) con un ciclo mestruale di 28 giorni. In quale giorno assumere il progesterone (a seconda del motivo per cui viene eseguita l'analisi) e anche se è necessario annullare i farmaci assunti, deve prima essere concordato con il medico. Alcuni farmaci antibatterici, contraccettivi orali, estriolo, prostaglandine possono abbassare il progesterone ematico, aumentare i farmaci progesterone, acido valproico, antagonisti degli estrogeni, corticotropina, ecc. Se non è possibile sospendere il farmaco, dovrebbero essere indicati nella direzione dello studio..

L'analisi non deve essere eseguita dopo radiografia, risonanza magnetica, ultrasuoni. Due o tre giorni prima di sottoporsi a un esame del sangue per il progesterone, si dovrebbe rifiutare di mangiare cibi grassi, altrimenti il ​​risultato dell'analisi potrebbe essere distorto. Il giorno prima, non è consigliabile mangiare cibi salati e piccanti, alcool, caffè e tè forti. Sono anche vietati i contatti sessuali, l'eccessivo stress fisico e psico-emotivo.

Il sangue per analisi per il progesterone deve essere prelevato al mattino a stomaco vuoto, non prima di otto ore dopo l'ultimo pasto (è consentita l'acqua potabile). Il sangue viene prelevato da una vena per determinare la concentrazione di progesterone.

Con alto progesterone, compaiono frequenti cambiamenti d'umore, depressione, irritabilità, ingrossamento delle ghiandole mammarie, tensione e dolore in esse.

Decifrare i risultati dell'analisi per progesterone

Nelle ragazze di età inferiore ai 18 anni, la norma del progesterone varia a seconda dello stadio di Tanner (con un ciclo mestruale costante - sulla sua fase) e varia da 0,15 a 28 ng / ml.

Nelle donne in età riproduttiva, il tasso di progesterone dipende dalla fase del ciclo mestruale (0,15–1,4 ng / ml nella fase folliculinica, 3,34–25,6 ng / ml nella fase luteale). Quando si assumono contraccettivi orali, la norma è 0,34-0,92 ng / ml. Nel periodo postmenopausale, il contenuto di progesterone non deve superare 0,73 ng / ml.

La norma dell'ormone nelle donne durante la gravidanza varia a seconda del periodo (nel primo trimestre - 11,2–90 ng / ml, nel secondo trimestre - 25,6–89,4 ng / ml, nel terzo trimestre - 48,4–422 ng / ml).

I valori normali negli uomini sono compresi tra 0,28 e 1,22 ng / ml.

Quando si decifrano i risultati dell'analisi per il progesterone, è necessario tenere presente che i tassi normali possono variare nei diversi laboratori a seconda del metodo di ricerca utilizzato..

Livelli elevati di progesterone

Un aumento del progesterone nel sangue riduce l'efficacia dell'aldosterone, che trattiene il sodio, seguito da una diminuzione del volume del fluido intercellulare. Il progesterone aiuta a rilassare i muscoli del tratto digestivo, migliorando l'assorbimento dei nutrienti, tuttavia, con un aumento della concentrazione dell'ormone nelle donne non in gravidanza, questo può portare a gonfiore, costipazione, formazione di calcoli biliari e rapido aumento di peso..

Se un test di progesterone fissa i suoi valori elevati, questo può essere un segno delle seguenti patologie:

  • sanguinamento uterino intermestruale;
  • anomalie della placenta;
  • cisti del corpo luteo;
  • disturbi mestruali (in particolare l'assenza di mestruazioni per più di sei mesi);
  • insufficienza renale;
  • compromissione della funzione surrenalica;
  • neoplasie;
  • prendendo alcuni farmaci.

Il progesterone blocca l'allattamento nelle donne in gravidanza, la sua diminuzione dopo il parto porta alla produzione di latte materno.

Con alto progesterone, compaiono frequenti cambiamenti d'umore, depressione, irritabilità, ingrossamento delle ghiandole mammarie, tensione e dolore in esse.

Progesterone basso

La carenza di progesterone all'inizio della gravidanza aumenta la probabilità di aborto spontaneo. Si osserva una ridotta concentrazione dell'ormone con insufficiente funzione della placenta, gravidanza, ritardo dello sviluppo fetale.

Il progesterone basso si nota in caso di insufficienza della fase luteale del ciclo mestruale, durante la quale si accorcia (dall'ovulazione alla mestruazione successiva, passano meno di 10 giorni). Le malattie infiammatorie croniche degli organi genitali interni o l'uso di determinati farmaci possono essere le ragioni del calo del livello ormonale dopo l'ovulazione. Deficit di progesterone è anche osservato in pazienti con ipogonadismo primario o secondario..

I recettori del progesterone si trovano anche nella pelle. Ecco perché con l'inizio della menopausa, una diminuzione del contenuto di ormoni sessuali, incluso il progesterone, porta ad un invecchiamento accelerato della pelle - una diminuzione della sua elasticità, assottigliamento, perdita di umidità, aspetto e approfondimento delle rughe.