Importanza della tolleranza al glucosio (test orale di tolleranza al glucosio)

Il test di tolleranza al glucosio (OGTT - Test di tolleranza al glucosio orale), chiamato anche test di tolleranza al glucosio orale, viene utilizzato nella diagnosi del diabete.

Consiste nel somministrare una dose elevata di glucosio al paziente e quindi nello studiare la reazione del corpo: quanto velocemente viene ripristinato il livello di zucchero nel sangue e quanto velocemente viene rilasciata l'insulina.

Il test di tolleranza al glucosio orale consente di diagnosticare malattie metaboliche come il diabete mellito e il diabete delle donne in gravidanza.

La relazione tra glucosio e insulina

Il glucosio svolge una funzione molto importante nel corpo: è la principale fonte di energia. Tutti i tipi di carboidrati che consumiamo vengono convertiti specificamente in glucosio. Solo in questa forma possono essere utilizzati dalle cellule del corpo.

Pertanto, durante l'evoluzione, sono stati formati numerosi meccanismi che ne regolano la concentrazione. Molti ormoni influenzano la quantità di zucchero disponibile, uno dei più importanti è insulina.

L'insulina si forma nelle cellule beta del pancreas. Le sue funzioni sono principalmente di trasportare molecole di glucosio dal sangue alle cellule, dove vengono convertite in energia. Inoltre, l'ormone insulina stimola la conservazione dello zucchero nelle cellule e, dall'altro lato, inibisce il processo di gluconeogenesi (sintesi del glucosio da altri composti, ad esempio aminoacidi).

Tutto ciò porta al fatto che nel siero del sangue la quantità di zucchero diminuisce e nelle cellule aumenta. Se non c'è abbastanza insulina nel sangue o i tessuti sono resistenti ad esso, la quantità di zucchero nel sangue aumenta e le cellule ricevono troppo poco glucosio.

In un corpo sano, dopo la somministrazione di glucosio, il rilascio di insulina dalle cellule del pancreas avviene in due fasi. La prima fase veloce dura fino a 10 minuti. Quindi l'insulina precedentemente accumulata nel pancreas entra nel flusso sanguigno.

Nella fase successiva, l'insulina viene prodotta da zero. Pertanto, il processo della sua secrezione richiede fino a 2 ore dopo la somministrazione di glucosio. Tuttavia, in questo caso si forma più insulina rispetto alla prima fase. È lo sviluppo di questo processo che viene studiato in un test di tolleranza al glucosio..

Esecuzione di un test di tolleranza al glucosio

La ricerca può essere effettuata in quasi tutti i laboratori. Innanzitutto, il sangue viene prelevato dalla vena cubitale per studiare il livello iniziale di glucosio..

Quindi, entro 5 minuti, dovresti bere 75 grammi di glucosio sciolto in 250-300 ml di acqua (sciroppo di zucchero normale). Quindi il paziente attende nella sala di ricevimento i seguenti campioni di sangue per l'analisi.

Il test di tolleranza al glucosio viene utilizzato principalmente per diagnosticare il diabete e aiuta anche nella diagnosi di acromegalia. In quest'ultimo caso, viene valutato l'effetto del glucosio su una diminuzione dei livelli dell'ormone della crescita..

Un'alternativa per la somministrazione orale di glucosio è la somministrazione endovenosa di glucosio. Durante questo studio, il glucosio viene iniettato in una vena entro tre minuti. Tuttavia, questo tipo di ricerca viene eseguita raramente..

Lo stesso test di tolleranza al glucosio non è fonte di disagio per il paziente. Durante il prelievo di sangue, si avverte un leggero dolore e dopo aver preso la soluzione di glucosio si possono verificare nausea e vertigini, aumento della sudorazione o persino perdita di coscienza. Questi sintomi, tuttavia, sono rari..

Esistono vari tipi di test di tolleranza al glucosio, ma includono tutti i seguenti passaggi:

  • esame del sangue a digiuno;
  • l'introduzione del glucosio nel corpo (il paziente beve una soluzione di glucosio);
  • un'altra misurazione della glicemia dopo il consumo;
  • a seconda del test - un altro esame del sangue dopo 2 ore.

I più comunemente usati sono test a 2 e 3 punti, a volte test a 4 e 6 punti. Un test di tolleranza al glucosio a 2 punti indica che il livello di glucosio nel sangue viene testato due volte - prima di utilizzare una soluzione di glucosio e un'ora dopo.

Un test di tolleranza al glucosio in 3 punti comporta un altro prelievo di sangue 2 ore dopo aver consumato una soluzione di glucosio. In alcuni test, la concentrazione di glucosio viene studiata ogni 30 minuti..

Durante lo studio, il paziente deve essere seduto, non fumare o bere liquidi e informare prima dello studio i farmaci o le infezioni esistenti.

Pochi giorni prima del test, il soggetto non dovrebbe cambiare diete, stile di vita, non aumentare o diminuire l'attività fisica.

Come prepararsi per un test di tolleranza al glucosio

Il primo requisito molto importante è che un test di tolleranza al glucosio dovrebbe essere eseguito a stomaco vuoto. Ciò significa che non puoi mangiare nulla per almeno 8 ore prima di prendere il sangue. Puoi solo bere acqua pulita.

Inoltre, almeno 3 giorni prima del test, è necessario attenersi a una dieta completa (ad esempio, senza limitare l'assunzione di carboidrati).

È anche necessario determinare con il medico che ha prescritto lo studio quale dei farmaci assunti su base continuativa può aumentare il livello di glucosio (in particolare glucocorticoidi, diuretici, beta-bloccanti). Probabilmente devono essere fermati prima dello studio OGTT..

Test orale di tolleranza al glucosio in gravidanza

Questo test del glucosio viene condotto tra le 24 e le 28 settimane di gestazione. La gravidanza, di per sé, predispone allo sviluppo del diabete. Il motivo è un aumento significativo della concentrazione di ormoni (estrogeni, progesterone), soprattutto dopo 20 settimane.

Ciò porta ad una maggiore resistenza dei tessuti all'insulina. Di conseguenza, la concentrazione di glucosio nel siero del sangue supera la norma consentita, che può essere la causa di formidabili complicanze del diabete, sia nella madre che nel feto.

Il test per la tolleranza al glucosio durante la gravidanza è leggermente diverso. Innanzitutto, una donna non dovrebbe essere a stomaco vuoto. Arrivando in laboratorio, dona anche sangue per controllare il livello iniziale di zucchero. Quindi la futura mamma dovrebbe bere 50 g di glucosio (cioè meno) per 5 minuti.

In secondo luogo, l'ultima misurazione dello zucchero in un test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza viene eseguita 60 minuti dopo la somministrazione del glucosio.

Quando il risultato del test fornisce un indicatore superiore a 140,4 mg / dl, si consiglia di ripetere il test con un carico di 75 g di glucosio e misurando la glicemia 1 e 2 ore dopo l'assunzione della soluzione di glucosio.

Standard di test di tolleranza al glucosio

Il risultato del test di tolleranza al glucosio è presentato sotto forma di una curva, un grafico che mostra le fluttuazioni della glicemia.

Norme di prova: nel caso di un test in 2 punti - 105 mg% a stomaco vuoto e 139 mg% dopo 1 ora. Un risultato tra 140 e 180 mg% può indicare uno stato di pre-diabete. Un risultato superiore a 200 mg% significa diabete. In tali casi, si consiglia di ripetere il test..

Se dopo 120 minuti il ​​risultato è compreso nell'intervallo 140-199 mg / dl (7,8-11 mmol / L), viene diagnosticata una bassa tolleranza al glucosio. Questa è una condizione di pre-diabete. Puoi parlare del diabete quando due ore dopo il test, la concentrazione di glucosio è superiore a 200 mg / dl (11,1 mmol / l).

Nel caso di un test con 50 grammi di glucosio (durante la gravidanza), il livello di zucchero in un'ora dovrebbe essere inferiore a 140 mg / dl. Se superiore, è necessario ripetere il test con 75 g di glucosio utilizzando tutte le regole per la sua attuazione. Se due ore dopo aver caricato 75 grammi di glucosio, la sua concentrazione sarà superiore a 140 mg / dl, alle donne in gravidanza verrà diagnosticato il diabete.

Vale la pena ricordare che gli standard di laboratorio possono variare leggermente in diversi laboratori, quindi il risultato della tua ricerca dovrebbe essere discusso con il medico.

Quando eseguire un test di tolleranza al glucosio

Un test di tolleranza al glucosio viene eseguito quando:

  • ci sono segni che la persona ha il diabete o una ridotta tolleranza al glucosio;
  • dopo aver ricevuto un risultato errato del test della glicemia a digiuno;
  • in presenza di segni di sindrome metabolica (obesità addominale, alti trigliceridi, pressione alta, colesterolo HDL insufficiente);
  • in donne in gravidanza con un risultato errato del test della glicemia a digiuno;
  • c'è il sospetto di ipoglicemia reattiva;
  • in qualsiasi donna tra le 24 e le 28 settimane di gravidanza.

Il test di tolleranza al glucosio orale è importante perché può essere utilizzato per diagnosticare una malattia grave come il diabete. È usato quando in altri studi, i risultati della diagnosi del diabete sono inconcludenti o quando il livello di glucosio nel sangue è nella zona di confine.

Questo studio è raccomandato anche se ci sono altri fattori indicativi della sindrome metabolica, mentre i valori di glicemia sono corretti..

Come eseguire un test GTT durante la gravidanza (test di tolleranza al glucosio)

Il test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza (GTT) viene eseguito con l'obiettivo di una diagnosi precoce del diabete gestazionale. Secondo studi statistici, la malattia viene rilevata nel 7,3% delle donne in gravidanza. Le sue complicanze sono pericolose per il normale sviluppo intrauterino del bambino e della madre stessa, poiché ha un aumentato rischio di manifestazione del diabete non insulino-dipendente.

Lo studio è rilevante anche per le pazienti non gravide, in quanto consente di chiarire lo stato del metabolismo dei carboidrati. Il costo dello studio varia da 800 a 1200 rubli e dipende dalla necessità della frequenza delle misurazioni dell'indicatore. L'analisi avanzata viene eseguita a intervalli di mezz'ora dopo 30, 60, 90 e 120 minuti.

Considerare gli standard specifici per GTT, nonché le regole di preparazione e le ragioni della deviazione dell'indicatore dai valori normali.

Test di tolleranza al glucosio in gravidanza

Il test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza consente di valutare la concentrazione di zuccheri semplici nel biomateriale studiato, da 1 a 2 ore dopo un carico di carboidrati. Lo scopo dello studio è diagnosticare la presenza o l'assenza del diabete mellito gestazionale che si verifica nelle donne in gravidanza.

La preparazione allo studio prevede l'osservazione di una serie di regole. 3 giorni prima della raccolta del biomateriale, il paziente deve aderire al normale regime, senza limitarsi a determinati prodotti o attività fisica. Tuttavia, immediatamente prima di una visita al laboratorio per 8 - 12 ore, è necessario rifiutare il cibo. La dieta deve essere pianificata in modo tale che l'ultimo pasto non contenga più di 50 grammi di carboidrati. Il liquido dovrebbe essere consumato in quantità illimitate. È importante che sia acqua pura senza gas o dolcificanti..

Il fumo e l'alcol sono inaccettabili non solo prima dell'analisi, ma anche per le donne in gravidanza in generale.

Limitazioni per GTT per donne in gravidanza

Il test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza è vietato nei casi in cui il paziente:

  • è nella fase della malattia infettiva acuta;
  • prende farmaci che hanno un effetto diretto sulla glicemia;
  • raggiunto il terzo trimestre (32 settimane).

L'intervallo minimo dopo il trasferimento di una malattia o l'interruzione dei farmaci e prima del test è di 3 giorni.

Una limitazione per l'analisi è anche un aumento del glucosio nel sangue prelevato dal paziente al mattino a stomaco vuoto (oltre 5,1 mmol / l).

Inoltre, l'analisi non viene eseguita se il paziente ha malattie infettive e infiammatorie acute.

Come fare un test GTT durante la gravidanza?

Il test di tolleranza al glucosio in gravidanza inizia con la raccolta di sangue da una vena alla curva del gomito. Quindi il paziente deve bere glucosio disciolto in un liquido con un volume di 200-300 ml (il volume di glucosio solubile viene calcolato in base al peso corporeo del paziente, ma non più di 75 g). Va notato che il liquido deve essere bevuto in non più di 5-7 minuti.

La prima misurazione dello zucchero viene eseguita dopo 1 ora, quindi dopo 2 ore. Negli intervalli tra le misurazioni, il paziente deve essere in uno stato calmo, evitare l'attività fisica, incluso salire le scale e fumare.

Tassi GTT per le donne in gravidanza

I risultati dello studio sono necessari per chiarire lo stato del metabolismo dei carboidrati nel corpo di una donna incinta. Tuttavia, non sono sufficienti per fare una diagnosi finale. Per questo, il paziente deve consultare un endocrinologo con un medico e presentare ulteriori test medici.

I dati presentati di seguito possono essere utilizzati solo a scopo informativo. Il loro uso per l'autodiagnosi e la selezione del trattamento è inaccettabile. Ciò può portare a cattive condizioni di salute e influire negativamente sullo sviluppo intrauterino del bambino.

La tabella mostra gli indicatori del glucosio normale nel siero del sangue venoso di una donna incinta secondo l'Organizzazione mondiale della sanità.

Tempo di misuraValori di una norma in un plasma di sangue venoso, mmol / lRisultati che indicano diabete gestazionale, mmol / L
A stomaco vuotoMeno di 5.1Da 5.1 a 7.5
1 ora dopo l'assunzione della soluzione di glucosioMeno di 10Meno di 10
2 ore dopo l'assunzione della soluzione di glucosioMeno di 8.5Da 8.5 a 11.1

Va sottolineato che la selezione dei valori di riferimento non ha importanza per l'età gestazionale e l'età della donna.

Come è il test di tolleranza al glucosio?

Il test di tolleranza al glucosio per pazienti non gravidi viene eseguito in modo simile alla procedura sopra descritta per le donne in gravidanza. Breve algoritmo:

  • misurazione del livello di zucchero nel sangue semplice dopo 8-12 ore di digiuno;
  • assunzione per 5 minuti di 75 grammi di soluzione anidra di glucosio o 82,5 grammi del suo monoidrato per pazienti adulti. I bambini devono bere 1,75 grammi di zucchero semplice per 1 kg di peso, con una quantità massima di 75 grammi;
  • misurazioni ripetute dell'indicatore considerato vengono eseguite dopo 1 e 2 ore.

Importante: il limite per il test è un aumento della glicemia fino a 5,8 mmol / L a stomaco vuoto, in questo caso lo studio viene annullato e al paziente viene assegnata una diagnosi estesa della resistenza del corpo all'insulina.

Per attuare lo studio, viene utilizzato un metodo enzimatico (esocinasi) con i risultati registrati utilizzando la radiazione ultravioletta (UV). L'essenza della tecnica sono due reazioni sequenziali che si verificano sotto l'influenza dell'enzima esocinasi.

Il glucosio interagisce con la molecola di adenosina trifosfato (ATP) per formare glucosio-6-fosfato + ATP. Quindi, la sostanza risultante sotto l'azione enzimatica della glucosio-6-fosfato deidrogenasi viene convertita in 6-fosfogluconato. La reazione è accompagnata dal ripristino delle molecole di NADH, che viene fissato all'irradiazione UV.

La tecnica è stata riconosciuta come riferimento, poiché la sua specificità analitica è ottimale per la determinazione accurata della quantità delle sostanze desiderate.

Glicemia alta - cosa significa?

Un livello aumentato nel biomateriale studiato di glucosio in gravidanza indica diabete mellito gestazionale. Di norma, questa condizione sorge e scompare spontaneamente..

Tuttavia, in assenza di una correzione tempestiva dei livelli di zucchero nel sangue, il diabete gestazionale può portare alla conclusione della gravidanza, al danno fetale, allo sviluppo di tossicosi grave, ecc..

Alcuni esperti tendono a considerare la manifestazione del diabete gestazionale come un segnale per lo sviluppo di una forma cronica della malattia in futuro. In questo caso, le donne hanno una storia di stato prediabetico. La manifestazione della malattia durante il portamento del bambino contribuisce ai cambiamenti ormonali che influenzano il lavoro di tutti i sistemi e gli organi.

Il test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza non esclude la possibilità di ottenere risultati falsi positivi. Ad esempio, se una donna non si è preparata adeguatamente per la raccolta di biomateriale, ha recentemente subito un grave shock fisico o emotivo. Una situazione simile è possibile quando il paziente assume farmaci che aumentano il livello di zuccheri nel sangue semplici..

Caratteristiche di abbassamento dei livelli di zucchero

I sintomi di una mancanza di glucosio nel corpo possono essere osservati a una certa ora del giorno (mattina o sera) e la loro gravità dipende dal grado di diminuzione del glucosio nel sangue. Se il valore dello zucchero è sceso a 3,4 mmol / l, una persona avverte irritabilità, tono basso, riduzione delle prestazioni e debolezza generale o letargia. Di norma, per correggere la condizione, è sufficiente assumere alimenti a base di carboidrati.

Quando una mancanza di zuccheri è associata allo sviluppo del diabete, il paziente avverte:

  • una forte rottura;
  • violazione della termoregolazione e, di conseguenza, vampate di calore o brividi;
  • aumento della sudorazione;
  • frequenti mal di testa e vertigini;
  • debolezza muscolare;
  • diminuzione della concentrazione di attenzione e memoria;
  • fame frequente e dopo aver mangiato cibo, nausea;
  • acuità visiva.

Le situazioni critiche sono accompagnate da convulsioni, andatura insolita, convulsioni, svenimenti e coma. È importante prestare attenzione tempestiva alla manifestazione di grave ipoglicemia e fornire cure mediche competenti.

Un test di tolleranza al glucosio mostra valori bassi se:

  • il paziente assume farmaci che aiutano a ridurre gli zuccheri semplici, come l'insulina;
  • la persona esaminata mostra insulinoma. La malattia è accompagnata dalla formazione di una neoplasia, che inizia a secernere attivamente una sostanza simile all'insulina. Un terzo delle neoplasie si verificano in forma maligna con la diffusione di metastasi. La malattia colpisce persone di qualsiasi età: dai neonati agli anziani.

La prognosi del risultato dipende dalla natura del tumore, con benigna - si osserva un completo recupero. Le neoplasie maligne con metastasi peggiorano significativamente la prognosi. Tuttavia, è necessario sottolineare un alto grado di sensibilità dei tessuti mutanti agli effetti dei farmaci chemioterapici..

I valori diminuiti vengono registrati anche dopo una fame prolungata del paziente in esame o dopo un intenso esercizio fisico. Il significato diagnostico di tali risultati è piccolo. L'influenza di fattori esterni sulla composizione biochimica del biomateriale dovrebbe essere esclusa e lo studio dovrebbe essere ripetuto..

Glucosio e zucchero nel sangue - uguali o no?

La risposta a questa domanda dipende dal contesto dei concetti in questione. Se stiamo parlando di analisi per zucchero e glucosio, i concetti hanno lo stesso significato e possono essere considerati sinonimi intercambiabili. L'uso di entrambi i termini sarà considerato corretto e appropriato..

Se rispondi alla domanda dal punto di vista della chimica, l'equivalenza equivalente dei concetti non è corretta. Poiché lo zucchero è una sostanza organica a base di carboidrati a basso peso molecolare. In questo caso, gli zuccheri sono suddivisi in mono-, di- e oligosaccaridi. I monosaccaridi sono zuccheri semplici, è in questo sottogruppo che entra il glucosio. La composizione degli oligosaccaridi comprende da 2 a 10 residui di zuccheri semplici e i disaccaridi sono il loro caso speciale.

Quanto spesso dovrei prendere GTT?

Medici che fanno riferimento allo studio: terapista, pediatra, endocrinologo, chirurgo, ginecologo, cardiologo.

Un test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza è obbligatorio per le donne con maggiori fattori di rischio. Ad esempio, una storia di patologia tiroidea, casi noti di ridotta tolleranza al glucosio in parenti stretti o abuso di cattive abitudini.

Per i pazienti di età superiore ai 45 anni, si raccomanda di eseguire lo studio con una frequenza di 1 volta in 3 anni. Tuttavia, in presenza di eccesso di peso corporeo e fattori di rischio elevati (simili alle donne in gravidanza), si consiglia di eseguire GTT almeno 1 volta in 2 anni.

Con il fatto accertato di una ridotta tolleranza al glucosio, lo studio viene condotto una volta all'anno.

risultati

Riassumendo, va sottolineato:

  • un normale livello di glucosio nel sangue è necessario per una persona per attuare processi biochimici, nonché per il corretto funzionamento del sistema nervoso e una sufficiente attività mentale;
  • La GTT è necessaria per confermare la diagnosi di diabete o la sua diagnosi precoce nelle donne durante la gravidanza;
  • l'analisi è vietata se il contenuto di zuccheri semplici in una paziente in gravidanza supera 5,1 mmol / l, in non gravidanza - 5,8 mmol / l;
  • un'adeguata preparazione per lo studio determina l'accuratezza dei risultati GTT ottenuti. Pertanto, la raccolta di biomateriale dopo una fame prolungata o un sovraccarico fisico porta a un forte calo del glucosio. E l'assunzione di farmaci per aumentare il livello di glicemia aiuta ad ottenere dati falsi positivi;
  • un test di tolleranza al glucosio da solo non è sufficiente per fare una diagnosi definitiva. Si raccomanda di sottoporsi a ulteriori studi per identificare i disordini del metabolismo dei carboidrati: livelli di peptide C, insulina e proinsulina. E misurare anche il livello di emoglobina glicata e creatinina nel siero del sangue.

Laureata, nel 2014 si è laureata con lode presso l'istituto educativo di istruzione superiore del bilancio statale presso l'Università statale di Orenburg con una laurea in microbiologia. Laurea in studi post-laurea FSBEI dell'Università Statale Agraria di Orenburg.

Nel 2015 l'Istituto di simbiosi cellulare e intracellulare del ramo degli Urali dell'Accademia delle scienze russa ha seguito una formazione avanzata sul programma professionale aggiuntivo "Batteriologia.

Vincitore del concorso tutto russo per il miglior lavoro scientifico nella nomination "Biological Sciences" del 2017.

Come eseguire un test di tolleranza al glucosio

Ciao cari lettori! Sappiamo già come donare il sangue per la glicemia. Questo è un indicatore importante per la diagnosi del diabete. Per la glicemia alta, il medico raccomanda un altro test per un'accurata diagnosi della malattia: un test di tolleranza al glucosio o, come giustamente chiamato questo studio, un test di tolleranza al glucosio (GTT). Oggi ti dirò come passare una simile analisi e decodificare i suoi risultati.

Indicazioni per l'analisi

Quando viene prescritto questo studio, l'endocrinologo valuta come il glucosio viene assorbito nel corpo. Di solito, i pazienti chiamano questa analisi una rottura con un carico di zucchero. Tale studio è necessario se necessario.

  • chiarire la diagnosi di diabete e chiarire se esiste una violazione del metabolismo dei carboidrati;
  • chiarire la diagnosi di diabete gestazionale nelle donne in gravidanza;
  • determinare il livello di zucchero in categorie di persone con un aumentato rischio di sviluppare il diabete, anche con un normale livello di zucchero a digiuno.

Come viene eseguito il test di tolleranza al glucosio?

Lo studio è condotto in più fasi..

  1. Innanzitutto, viene prelevato il sangue e viene determinato lo zucchero a digiuno.
  2. Quindi al paziente viene somministrata una soluzione acquosa di glucosio da bere: 75 grammi di polvere vengono sciolti in un bicchiere d'acqua.
  3. Dopo 2 ore, il livello di glucosio nel sangue viene nuovamente esaminato. Le donne in gravidanza donano il sangue prima dopo 1 ora e poi dopo un'ora, cioè conducono uno studio due volte.

Il sangue per l'esame viene prelevato da un dito o una vena. Ma affinché i risultati siano affidabili, è necessario osservare le seguenti regole entro due ore dall'esecuzione della prima analisi.

  • Durante il tempo di attesa, il paziente non dovrebbe fumare (se fumi, dovrai essere un po 'paziente);
  • È necessario il riposo fisico, cioè il paziente non deve salire le scale, visitare altri medici nella clinica e lasciare l'ospedale per questo tempo, anche se sopravvivi da qualche parte nelle vicinanze. È necessario sedersi con calma per 2 ore. Ciò è spiegato dal fatto che i movimenti attivi portano ad una riduzione accelerata della glicemia, il che rende il test non informativo.
  • L'analisi non sarà affidabile anche se sei emozionalmente emozionato: litigi, controversie, visione di film d'azione e notizie spiacevoli: tutto ciò influirà sui risultati.
  • Controindicazioni per l'analisi sono recenti interventi chirurgici e parto, cirrosi alcolica del fegato, malattie infiammatorie acute, malattie gastrointestinali con ridotto assorbimento di glucosio, durante le mestruazioni

Ricorda come superare il test: il sangue deve essere prelevato solo a stomaco vuoto, leggi di più cliccando sul link. In preparazione per il test, non è consigliabile mangiare e bere acqua per 8-10 ore.

Chiedi al tuo medico in anticipo se i farmaci che stai assumendo in questo momento possono influenzare il risultato. Tali farmaci includono sostanze psicotrope atipiche, corticosteroidi, pillole anticoncezionali, salicilati (compresa l'aspirina) e alcuni altri..

Durante il test possono verificarsi effetti collaterali come nausea, mancanza di respiro e svenimento. Ma questo accade estremamente raramente..

Risultato del test normale e anomalie

La norma è il risultato della glicemia a digiuno (1 ° test) - 5,5 mmol / l.

2 ore dopo il carico di zucchero nelle persone sane, il livello di glucosio non deve superare 7,8 mmol / l.

Se dopo un carico di zucchero il risultato è compreso tra 7,8 e 11,1 mmol / L, ciò indica una tolleranza al glucosio compromessa. Questo dovrebbe avvisare, poiché questa condizione è considerata prediabete. Non esiste una malattia in sé, tuttavia, il corpo già non percepisce bene il glucosio e non può assorbirlo completamente, quindi il suo livello nel sangue è aumentato.

Oltre 11,1 mol / L - Già considerato diabete.

A volte capita che il primo esame del sangue a digiuno sia elevato e il secondo dopo un carico di zucchero entro limiti normali. Questa condizione indica violazioni del metabolismo dei carboidrati. Stanno anche studiando il livello di insulina nel sangue, ma lo scoprirai se guarderai completamente il video.

Cari lettori! Il diabete mellito è una malattia grave, quindi la sua prevenzione è estremamente importante. E questo è principalmente - una corretta alimentazione e uno stile di vita attivo. essere sano!

Valore diagnostico del test di tolleranza al glucosio

Molte persone sanno che il diabete è una malattia cronica associata a metabolismo dei carboidrati alterato nel corpo e può portare allo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali..

Ma pochi sanno che nella maggior parte dei casi, i disturbi del metabolismo dei carboidrati si verificano molto prima che venga fatta una diagnosi..

E questi disturbi possono essere rilevati in una fase precoce e prevenire lo sviluppo di questa grave malattia. Uno dei metodi per diagnosticare uno stato prediabetico è il test di tolleranza al glucosio..

Che cos'è un test di tolleranza al glucosio??

Il test di tolleranza al glucosio (GTT, test di caricamento del glucosio) è uno dei metodi di analisi del sangue, con il quale è possibile rilevare una violazione della tolleranza delle cellule del corpo umano al glucosio.

Cosa significa? Il glucosio entra nel corpo umano con il cibo, viene assorbito nell'intestino, quindi si infonde nel sangue, da dove, utilizzando speciali recettori, viene consegnato alle cellule del tessuto, dove durante una complessa reazione chimica si trasforma in "combustibile energetico", necessario per il normale funzionamento del corpo.

L'apporto di glucosio alle cellule mantiene l'insulina, un ormone del pancreas, che viene secreto in risposta ad un aumento della concentrazione di zucchero nel sangue. Ma a volte questo carboidrato vitale non può penetrare completamente nelle cellule, il che si verifica sia con una diminuzione della sensibilità dei recettori di queste cellule, sia con una violazione della produzione di insulina nel pancreas. Questa condizione è chiamata una violazione della tolleranza al glucosio, che in futuro può portare alla manifestazione di sintomi del diabete.

Indicazioni per la resa

Il medico può ordinare un test di tolleranza al glucosio in alcuni casi specifici..

Se viene identificato un alto rischio di sviluppare uno stato prediabetico in un paziente sulla base di un esame approfondito:

  • dati dall'anamnesi della vita: predisposizione ereditaria alla malattia; la presenza di patologia degli organi del sistema cardiovascolare, reni, fegato, pancreas; disturbi metabolici (gotta, aterosclerosi);
  • dati di esame e interrogatorio del paziente: sovrappeso; lamentele di sete costante, minzione frequente, affaticamento;
  • dati di ricerca di laboratorio: aumento transitorio della glicemia a digiuno (iperglicemia); rilevazione del glucosio nelle urine (glucosuria).
  • quando si verifica l'adeguatezza del trattamento prescritto per il diabete e la sua correzione in base ai risultati del test;
  • durante la gravidanza - per la diagnosi tempestiva del diabete gestazionale.

Controindicazioni

La GTT non deve essere eseguita se viene rilevata una delle seguenti condizioni in un paziente:

  • condizioni dopo un infarto, ictus, chirurgia, parto;
  • malattie acute somatiche e infettive;
  • alcune malattie croniche del tratto gastrointestinale (morbo di Crohn, ulcera peptica dello stomaco e duodeno);
  • addome acuto (danno agli organi addominali);
  • patologie del sistema endocrino, in cui aumenta la concentrazione di zucchero nel sangue (morbo di Itsenko-Cushing, acromegalia, feocromocitoma, ipertiroidismo).

Inoltre, un test di tolleranza al glucosio non viene eseguito per i bambini di età inferiore a 14 anni..

Preparazione al test

Per ottenere risultati concreti del test di tolleranza al glucosio, prima di prendere il biomateriale per l'analisi, è necessario eseguire misure preparatorie.

Tre giorni prima del test, è necessario continuare a mangiare come al solito, senza ridurre intenzionalmente la quantità di dolci nel menu giornaliero. Altrimenti, la concentrazione di zucchero nel sangue diminuirà, il che porterà a una conclusione errata.

Inoltre, quando si fa riferimento a GTT, è necessario comunicare al medico informazioni su quali farmaci si stanno assumendo. Dopo la raccomandazione di uno specialista, i farmaci che aumentano i livelli di zucchero nel sangue devono essere esclusi per diversi giorni (contraccettivi orali, beta-bloccanti, idroclorotiazide, fenitoina, acetazolamide, preparazioni di ferro).

Il giorno prima del test di caricamento del glucosio, è vietato bere alcolici, caffè. È inoltre vietato fumare..

Il biomateriale per il test viene preso sullo sfondo della piena salute fisica di una persona, al mattino, rigorosamente a stomaco vuoto (almeno 8 ore dopo l'ultimo pasto, ma anche non più di 16 ore di digiuno). Prima di campionare, si consiglia di sedersi e rilassarsi per diversi minuti..

Come è l'analisi?

La tecnica del test di tolleranza al glucosio può presentare alcune variazioni a seconda dello scopo dello studio, dello stato di salute del paziente e dell'attrezzatura del laboratorio in cui verrà effettuata l'analisi.

Il sangue venoso o capillare può essere utilizzato per eseguire uno stress test. Il biomateriale viene assunto in più fasi..

Inizialmente, il sangue viene donato a stomaco vuoto, preferibilmente nel periodo dalle 8 alle 9 del mattino. Successivamente, viene eseguito un carico misurato di carboidrati con una soluzione di glucosio..

È importante sapere che un carico di carboidrati viene eseguito solo se, secondo i risultati dell'analisi del sangue iniziale, il livello di glucosio nel plasma non supera 6,7 ​​mmol / L.

Quando somministrato per via orale, al paziente viene chiesto di bere una soluzione di glucosio per 5 minuti, che viene preparata sciogliendo 75 g di glucosio in 200 ml di acqua calda, per le donne in gravidanza - 100 g, per un bambino viene preparata una soluzione al ritmo di 1,75 g di glucosio per 1 kg di peso corporeo ma non più di 75 gr. Per un ricevimento più confortevole nella soluzione, puoi aggiungere un po 'di succo di limone naturale.

Successivamente, per diverse ore, il paziente viene ripetutamente assunto biomateriale. Sono possibili varie tecniche: il prelievo di sangue può essere eseguito ogni 30 minuti o una volta all'ora. In totale, è possibile prelevare fino a quattro campioni ripetuti. Durante il test durante la gravidanza, dopo aver bevuto una soluzione dolce, il sangue viene prelevato due volte ogni ora.

Durante l'attesa del ricampionamento del biomateriale, dopo aver effettuato un carico di carboidrati, non dovresti nemmeno mangiare, bere tè o caffè, fumare. Puoi prendere solo qualche sorso di acqua pulita.

Decodifica GTT

Il valore diagnostico nella valutazione dei risultati del test è il livello di glucosio nel plasma sanguigno, determinato dopo il test di caricamento del glucosio, rispetto al digiuno.

Lo schema di interpretazione dei risultati è presentato nella tabella:

Gruppo sanguignoTempo di campionamento del sangueNormaTolleranza violataDiabete
Sangue deossigenatoa stomaco vuoto

2 ore dopo il test

4.0 - 6.1

> 11.1

Sangue capillarea stomaco vuoto

2 ore dopo il test

3.3 - 5.5

I risultati di GTT aiuteranno a identificare non solo il diabete, ma anche nella diagnosi di patologie di altri organi.

Pertanto, un forte aumento e una conseguente forte diminuzione del glucosio dopo aver bevuto una soluzione dolce indicano un'iperfunzione della ghiandola tiroidea. E con un lento aumento della concentrazione di zucchero nel plasma, potresti sospettare la presenza di malassorbimento di nutrienti nell'intestino.

Cause di distorsione

Diversi fattori possono influenzare la variazione dei risultati GTT..

Caratteristiche dello stato del corpo del paziente al momento dell'assunzione di biomateriale

  • un risultato falso positivo può essere ottenuto con una diminuzione del contenuto di potassio nel plasma sanguigno, con violazioni del fegato, il funzionamento delle ghiandole endocrine;
  • un risultato falso negativo è possibile con malattie gastrointestinali accompagnate da un ridotto assorbimento del glucosio.
  • preparazione impropria del paziente per analisi (riduzione intenzionale di carboidrati nel menu, notevole sforzo fisico, bere alcolici, droghe che modificano la concentrazione di glucosio nel sangue, fumo);
  • violazione della metodologia di analisi (tecniche di campionamento del sangue, inosservanza delle condizioni e durata del trasporto del biomateriale al laboratorio).

Test di glucosio in gravidanza

Durante il periodo di gestazione, viene prescritta una GTT per il sospetto diabete mellito gestazionale (GDM). GDM - una forma di diabete che si sviluppa durante la ristrutturazione del corpo durante lo sviluppo dell'embrione.

L'aumento della glicemia può avere un effetto negativo sullo sviluppo dell'embrione, sul corso della gravidanza e sulla probabilità di un parto di successo.

Pertanto, tutte le future madri, al momento della registrazione, donano il sangue per determinare il livello di glucosio in esso e per un periodo di 24-28 settimane vengono inviate da un medico in gravidanza per condurre un test di screening per determinare la tolleranza al glucosio del corpo. Se vengono identificati i fattori di rischio (una storia di diabete mellito gestazionale, diabete nella famiglia immediata, obesità), questo studio viene condotto anche prima, al momento della registrazione (dopo 16 settimane).

Prima di sottoporre il biomateriale a un test di caricamento del glucosio, anche una donna incinta necessita di un'attenta preparazione (seguendo la dieta abituale, rifiutando caffè, alcool, fumo, eliminando uno sforzo fisico significativo, annullando i farmaci come concordato con il medico curante).

L'interpretazione dei risultati della GTT eseguita durante la gravidanza è leggermente diversa.

Le norme degli indicatori della concentrazione di glucosio nel plasma sanguigno a stomaco vuoto e dopo un'unità di tempo dopo un test di caricamento del glucosio sono presentate nella tabella:

Come condurre un test di tolleranza al glucosio - indicazioni per lo studio e l'interpretazione dei risultati

Una conseguenza della malnutrizione nelle donne e negli uomini può essere una violazione della produzione di insulina, che è irta dello sviluppo del diabete mellito, quindi è importante prelevare periodicamente sangue da una vena per condurre un test di tolleranza al glucosio. Dopo aver decifrato gli indicatori, viene messa o confutata una diagnosi di diabete mellito o diabete gestazionale nelle donne in gravidanza. Acquisire familiarità con la procedura per la preparazione dell'analisi, il processo di conduzione del test, la decodifica degli indicatori.

Test di tolleranza al glucosio

Il test di tolleranza al glucosio (GTT) o il test di tolleranza al glucosio sono metodi di esame specifici che aiutano a identificare l'atteggiamento del corpo verso lo zucchero. Con il suo aiuto, viene determinata la tendenza al diabete, i sospetti di una malattia latente. Sulla base di indicatori, è possibile intervenire in tempo ed eliminare le minacce. Esistono due tipi di test:

  1. Tolleranza al glucosio orale o orale - il carico di zucchero viene effettuato pochi minuti dopo il primo prelievo di sangue, al paziente viene chiesto di bere acqua zuccherata.
  2. Per via endovenosa: se è impossibile utilizzare in modo indipendente l'acqua, viene somministrato per via endovenosa. Questo metodo viene utilizzato per le donne in gravidanza con grave tossicosi, i pazienti con disturbi gastrointestinali..

Indicazioni per

I pazienti con i seguenti fattori possono ricevere un rinvio da un terapista, un ginecologo, un endocrinologo per un test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza o il sospetto diabete mellito.

  • sospetto diabete mellito di tipo 2;
  • la presenza effettiva del diabete;
  • per la selezione e l'adeguamento del trattamento;
  • se sospetti o soffri di diabete gestazionale;
  • prediabete;
  • sindrome metabolica;
  • malfunzionamenti del pancreas, ghiandole surrenali, ghiandola pituitaria, fegato;
  • ridotta tolleranza al glucosio;
  • obesità, malattie endocrine;
  • autogestione del diabete.

Come eseguire un test di tolleranza al glucosio

Se il medico sospetta una delle malattie sopra menzionate, fornisce un rinvio per l'analisi della tolleranza al glucosio. Questo metodo di esame è specifico, sensibile e "lunatico". Dovresti prepararti con cura per non ottenere falsi risultati, quindi, insieme al tuo medico, scegliere un trattamento per eliminare i rischi e le possibili minacce, complicazioni durante il diabete.

Preparazione per la procedura

Prima del test, è necessario prepararsi con cura. Le misure di preparazione includono:

  • un divieto di alcol per diversi giorni;
  • il giorno dell'analisi non puoi fumare;
  • dire al medico il livello di attività fisica;
  • al giorno non mangiare cibi dolci, il giorno del test non bere molta acqua, seguire una dieta adeguata;
  • tenere conto dello stress;
  • non fare un test per le malattie infettive, condizioni postoperatorie;
  • interrompere l'assunzione di farmaci in tre giorni: abbassamento dello zucchero, ormonale, metabolismo stimolante, psiche deprimente.

Prelievo di sangue a digiuno

Il test della glicemia dura due ore, poiché durante questo periodo è possibile raccogliere informazioni ottimali sul livello di glicemia nel sangue. Il primo passo del test è il prelievo di sangue, che dovrebbe essere eseguito a stomaco vuoto. La fame dura 8-12 ore, ma non più di 14, altrimenti c'è il rischio di risultati GTT inaffidabili. Sono testati al mattino presto per essere in grado di verificare la crescita o il declino dei risultati..

Carico di glucosio

Il secondo passo è prendere il glucosio. Il paziente beve sciroppo dolce o viene somministrato per via endovenosa. Nel secondo caso, una speciale soluzione di glucosio al 50% viene somministrata lentamente per 2-4 minuti. Per la preparazione, viene utilizzata una soluzione acquosa con 25 g di glucosio, per i bambini la soluzione viene preparata alla velocità di 0,5 g per chilogrammo di peso corporeo nella norma, ma non più di 75 g. Quindi donano il sangue.

Con una prova orale, in cinque minuti una persona beve 250-300 ml di acqua calda e dolce con 75 g di glucosio. Gravidanza disciolta nella stessa quantità di 75-100 grammi. Per gli asmatici, i pazienti con angina pectoris, ictus o infarto, si consiglia di assumere solo 20 g. Un carico di carboidrati non viene effettuato in modo indipendente, sebbene la polvere di glucosio sia venduta in farmacia senza prescrizione medica.

Prelievo di sangue

Nell'ultima fase, vengono eseguiti diversi esami del sangue ripetuti. Nel corso di un'ora, il sangue viene prelevato più volte da una vena per verificare le fluttuazioni dei livelli di glucosio. Secondo i loro dati, sono già state tratte delle conclusioni, viene fatta una diagnosi. Il test richiede sempre un nuovo controllo, specialmente se dà un risultato positivo e la curva dello zucchero ha mostrato le fasi del diabete. Devi fare i test come indicato da un medico.

Risultati dei test di tolleranza al glucosio

Sulla base dei risultati del test dello zucchero, viene determinata la curva dello zucchero, che mostra lo stato del metabolismo dei carboidrati. La norma è 5,5-6 mmol per litro di sangue capillare e 6,1-7 venoso. Gli indici di zucchero sopra indicano il prediabete e la possibile compromissione della funzione di tolleranza al glucosio, un malfunzionamento del pancreas. Con indicatori di 7,8-11,1 da un dito e più di 8,6 mmol per litro da una vena, viene diagnosticato il diabete. Se, dopo il primo prelievo di sangue, le cifre sopra 7,8 dal dito e 11,1 dalla vena, è vietato eseguire il test a causa dello sviluppo del coma iperglicemico.

Motivi per prestazioni errate

Un risultato falso positivo (un tasso elevato in uno sano) è possibile con il riposo a letto o dopo un digiuno prolungato. Le cause di letture false negative (il livello di zucchero del paziente è normale) sono:

  • malassorbimento di glucosio;
  • dieta ipocalorica - restrizione nei carboidrati o negli alimenti prima del test;
  • aumento dell'attività fisica.

Controindicazioni

Non è sempre consentito condurre un test di tolleranza al glucosio. Le controindicazioni per il superamento del test sono:

  • intolleranza allo zucchero individuale;
  • malattie del tratto gastrointestinale, esacerbazione della pancreatite cronica;
  • malattia infiammatoria acuta o infettiva;
  • tossicosi grave;
  • periodo postoperatorio;
  • riposo a letto standard.

Test di glucosio in gravidanza

Durante la gestazione, il corpo di una donna incinta è sottoposto a forte stress, mancano oligoelementi, minerali, vitamine. Le donne in gravidanza seguono una dieta, ma alcune possono consumare una maggiore quantità di alimenti, in particolare i carboidrati, che minaccia il diabete gestazionale (iperglicemia prolungata). Per rilevarlo e prevenirlo, viene anche eseguito un test di sensibilità al glucosio. Pur mantenendo un livello elevato di glicemia nel secondo stadio, la curva dello zucchero indica lo sviluppo del diabete.

Sono indicati gli indicatori della malattia: livello di zucchero a digiuno superiore a 5,3 mmol / l, un'ora dopo l'ingestione è superiore a 10, due ore dopo 8.6. Dopo aver rilevato una condizione gestazionale, il medico prescrive a una donna una seconda analisi per confermare o confutare la diagnosi. Alla conferma, il trattamento viene prescritto in base alla durata della gravidanza, il parto viene effettuato a 38 settimane. 1,5 mesi dopo la nascita del bambino, il test di tolleranza al glucosio viene ripetuto.

Test di tolleranza al glucosio: cosa mostra ea cosa serve? Preparazione e condotta, norme e interpretazione dei risultati. Test di gravidanza. Dove viene condotto lo studio

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Il test di tolleranza al glucosio è un'analisi di laboratorio progettata per rilevare disturbi del metabolismo dei carboidrati latenti, come il prediabete, le prime fasi del diabete.

Test di tolleranza generale al glucosio

Nomi del test di tolleranza al glucosio (test di tolleranza al glucosio orale, test di glucosio 75 g, test di tolleranza al glucosio)

Attualmente, il nome del metodo del test di tolleranza al glucosio (GTT) è generalmente accettato in Russia. Tuttavia, in pratica, vengono utilizzati anche altri nomi per riferirsi allo stesso metodo diagnostico di laboratorio, che sono essenzialmente sinonimo del termine test di tolleranza al glucosio. Tali sinonimi per il termine GTT sono i seguenti: test di tolleranza al glucosio orale (OGTT), test di tolleranza al glucosio orale (PHTT), test di tolleranza al glucosio (TSH), nonché un test con 75 g di glucosio, un test di carico dello zucchero e la costruzione di curve di zucchero. In inglese, il nome di questo metodo di laboratorio è indicato dai termini test di tolleranza al glucosio (GTT), test di tolleranza al glucosio orale (OGTT).

Cosa mostra e perché è necessario un test di tolleranza al glucosio?

Quindi, il test di tolleranza al glucosio è una determinazione del livello di zucchero (glucosio) nel sangue a stomaco vuoto e due ore dopo l'assunzione di una soluzione di 75 g di glucosio sciolto in un bicchiere d'acqua. In alcuni casi, viene eseguito un test di tolleranza al glucosio esteso in cui viene determinato lo zucchero nel sangue a stomaco vuoto, 30, 60, 90 e 120 minuti dopo l'uso di una soluzione di 75 g di glucosio.

Normalmente, la glicemia a digiuno dovrebbe oscillare tra 3,3 - 5,5 mmol / L per il sangue da un dito e 4,0 - 6,1 mmol / L per il sangue da una vena. Un'ora dopo che una persona beve 200 ml di liquido a stomaco vuoto, in cui si sciolgono 75 g di glucosio, il livello di zucchero nel sangue sale al livello massimo (8-10 mmol / l). Quindi, quando il glucosio ricevuto viene elaborato e assimilato, il livello di zucchero nel sangue diminuisce e 2 ore dopo l'ingestione di 75 g di glucosio tornano alla normalità ed è inferiore a 7,8 mmol / l per il sangue da un dito e una vena.

Se due ore dopo l'assunzione di 75 g di glucosio, il livello di zucchero nel sangue è superiore a 7,8 mmol / L, ma inferiore a 11,1 mmol / L, ciò indica una violazione latente del metabolismo dei carboidrati. Cioè, il fatto che i carboidrati nel corpo umano siano assorbiti da disturbi è troppo lento, ma finora questi disturbi sono compensati e procedono segretamente, senza sintomi clinici visibili. In effetti, il valore anormale del livello di zucchero nel sangue due ore dopo l'assunzione di 75 g di glucosio significa che la persona sta già sviluppando attivamente il diabete, ma non ha ancora acquisito la classica forma espansa con tutti i sintomi caratteristici. In altre parole, la persona è già malata, ma lo stadio della patologia è precoce e quindi non ci sono ancora sintomi.

Pertanto, è ovvio che il valore del test di tolleranza al glucosio è enorme, poiché questa semplice analisi consente di identificare la patologia del metabolismo dei carboidrati (diabete mellito) in una fase iniziale, quando non ci sono sintomi clinici caratteristici, ma quindi è possibile trattare e prevenire la formazione del diabete classico. E se i disturbi latenti del metabolismo dei carboidrati, che vengono rilevati utilizzando il test di tolleranza al glucosio, possono essere corretti, invertiti e prevenire lo sviluppo della malattia, quindi nella fase del diabete, quando la patologia è già completamente formata, è già impossibile curare la malattia, ma è possibile solo mantenere artificialmente il normale livello di farmaci per lo zucchero nel sangue, ritardando l'insorgenza di complicanze.

Va ricordato che il test di tolleranza al glucosio consente la diagnosi precoce di disturbi latenti del metabolismo dei carboidrati, ma non consente di distinguere tra il primo e il secondo tipo di diabete mellito, nonché le cause dello sviluppo della patologia.

Data l'importanza e il contenuto delle informazioni diagnostiche del test di tolleranza al glucosio, questa analisi è giustificata da eseguire quando vi è il sospetto di una violazione latente del metabolismo dei carboidrati. I segni di un tale disturbo del metabolismo dei carboidrati latente sono i seguenti:

  • Il livello di zucchero nel sangue è superiore al normale, ma inferiore a 6,1 mmol / L per il sangue da un dito e 7,0 mmol / L per il sangue da una vena;
  • Aspetto periodico di glucosio nelle urine su uno sfondo di normale zucchero nel sangue;
  • Sete forte, minzione frequente e abbondante, nonché aumento dell'appetito su uno sfondo di glicemia normale;
  • La presenza di glucosio nelle urine durante la gravidanza, tireotossicosi, malattie del fegato o malattie infettive croniche;
  • Neuropatia (rottura dei nervi) o retinopatia (rottura della retina) con cause non chiare.

Se una persona ha segni di disturbi latenti del metabolismo dei carboidrati, si consiglia di eseguire un test di tolleranza al glucosio per accertare la presenza o l'assenza di una fase precoce della patologia.

Le persone assolutamente sane che hanno livelli normali di zucchero nel sangue e non hanno segni di alterato metabolismo dei carboidrati non hanno bisogno di fare un test di tolleranza al glucosio, dal momento che è completamente inutile. Inoltre, non è necessario eseguire un test di tolleranza al glucosio per coloro che hanno già livelli di zucchero nel sangue a digiuno che corrispondono al diabete mellito (più di 6,1 mmol / L per il sangue da un dito e più di 7,0 per il sangue da una vena), poiché i loro disturbi sono abbastanza evidenti, non nascosto.

Indicazioni per il test di tolleranza al glucosio

Pertanto, un test di tolleranza al glucosio è necessariamente indicato per l'esecuzione nei seguenti casi:

  • Dubbi risultati della determinazione del glucosio a digiuno (inferiore a 7,0 mmol / l, ma superiore a 6,1 mmol / l);
  • Aumento accidentale dei livelli di glucosio nel sangue contro lo stress;
  • Presenza accidentale di glucosio nell'urina su uno sfondo di glicemia normale e assenza di sintomi di diabete mellito (aumento della sete e dell'appetito, minzione frequente e abbondante);
  • La presenza di segni di diabete mellito su uno sfondo di normale zucchero nel sangue;
  • Gravidanza (per rilevare il diabete gestazionale)
  • Presenza di glucosio nelle urine contro tireotossicosi, malattie epatiche, retinopatia o neuropatia.

Se una persona ha una delle situazioni sopra descritte, dovrebbe sicuramente superare un test di tolleranza al glucosio, poiché esiste un rischio molto elevato di un decorso latente del diabete. Ed è proprio per confermare o confutare tale diabete mellito latente in tali casi che viene eseguito un test di tolleranza al glucosio, che consente di "rivelare" una violazione impercettibile del metabolismo dei carboidrati nel corpo.

Oltre alle indicazioni sopra richieste, ci sono una serie di situazioni in cui è consigliabile che le persone donino regolarmente sangue per un test di tolleranza al glucosio, poiché hanno un alto rischio di sviluppare il diabete. Tali situazioni non sono indicazioni obbligatorie per l'esecuzione di un test di tolleranza al glucosio, ma è altamente consigliabile eseguire periodicamente questa analisi al fine di rilevare precocemente il diabete o il diabete latente..

Situazioni simili in cui si raccomanda di eseguire periodicamente un test di tolleranza al glucosio includono la presenza delle seguenti malattie o condizioni in una persona:

  • Età superiore ai 45 anni;
  • Indice di massa corporea superiore a 25 kg / cm 2;
  • La presenza di diabete nei genitori o fratelli nel sangue;
  • Stile di vita sedentario;
  • Diabete gestazionale nelle gravidanze passate;
  • Nascita di un bambino con un peso corporeo superiore a 4,5 kg;
  • Parto prematuro, parto con feto morto, aborti in passato;
  • Ipertensione arteriosa;
  • Livelli di HDL inferiori a 0,9 mmol / L e / o trigliceridi superiori a 2,82 mmol / L;
  • La presenza di qualsiasi patologia del sistema cardiovascolare (aterosclerosi, malattia coronarica, ecc.);
  • Ovaio policistico;
  • Gotta;
  • Malattia parodontale cronica o foruncolosi;
  • Ricezione di diuretici, ormoni glucocorticoidi ed estrogeni sintetici (incluso come parte dei contraccettivi orali combinati) per un lungo periodo di tempo.

Se una persona non ha nessuna delle condizioni o malattie sopra menzionate, ma la sua età è superiore a 45 anni, si consiglia di eseguire un test di tolleranza al glucosio una volta ogni tre anni.

Se una persona ha almeno due condizioni o malattie da quanto sopra, allora si consiglia di eseguire un test di tolleranza al glucosio senza fallo. Se allo stesso tempo il valore del test risulta normale, allora deve essere preso come parte di un esame preventivo ogni tre anni. Ma quando i risultati del test non sono normali, è necessario eseguire il trattamento prescritto dal medico e fare un'analisi una volta all'anno per monitorare le condizioni e la progressione della malattia.

Controindicazioni per il test di tolleranza al glucosio

Il test di tolleranza al glucosio è controindicato in assoluto per coloro che hanno precedentemente diagnosticato il diabete mellito e quando il livello di zucchero nel sangue a digiuno è di 11,1 mmol / L o superiore! In una tale situazione, la GTT non viene mai eseguita, poiché il caricamento del glucosio può provocare lo sviluppo di coma iperglicemico.

Inoltre, il test di tolleranza al glucosio è controindicato nei casi in cui vi sono fattori che possono influenzarne il risultato e renderlo inaccurato, ovvero falso positivo o falso negativo. Ma in questi casi, la controindicazione è di solito temporanea, valida fino a quando scompare il fattore che influenza il risultato del test.

Pertanto, un test di tolleranza al glucosio non viene eseguito nei seguenti casi:

  • Il periodo acuto di qualsiasi malattia, inclusa una infettiva (ad esempio, infezioni virali respiratorie acute, esacerbazione dell'ulcera gastrica, indigestione, ecc.);
  • Infarto miocardico, sofferto meno di un mese fa;
  • Il periodo di grave stress in cui si trova la persona;
  • Lesioni, parto o interventi chirurgici sono durati meno di 2-3 mesi fa;
  • Cirrosi alcolica del fegato;
  • Epatite;
  • Il periodo delle mestruazioni nelle donne;
  • La gravidanza dura più di 32 settimane;
  • Assunzione di farmaci che aumentano lo zucchero nel sangue (adrenalina, caffeina, rifampicina, ormoni glucocorticoidi, ormoni tiroidei, diuretici, contraccettivi orali, antidepressivi, psicofarmaci, beta-bloccanti (atenololo, bisoprololo, ecc.)). Prima di eseguire il test di tolleranza al glucosio, è necessario interrompere l'assunzione di tali farmaci per almeno tre giorni.

Quale medico può prescrivere un test di tolleranza al glucosio?

Test di tolleranza al glucosio

Preparazione per il test di tolleranza al glucosio

Come eseguire un test di tolleranza al glucosio?

Il paziente viene in laboratorio, dove a stomaco vuoto prelevano sangue da un dito o da una vena per determinare un livello di glucosio a digiuno (affamato). Successivamente, viene preparata una soluzione di glucosio e lasciata bere per cinque minuti a piccoli sorsi. Se la soluzione appare soggettivamente dolce e eccessivamente brutta, viene aggiunto un po 'di acido citrico o succo di limone appena spremuto.

Dopo che la soluzione di glucosio è stata bevuta, il tempo viene individuato e il paziente è seduto in una posizione comoda e viene chiesto per le successive due ore di sedersi tranquillamente in una struttura medica senza impegnarsi in alcun lavoro attivo. Si consiglia di leggere il tuo libro preferito in queste due ore. Per due ore dopo aver assunto la soluzione di glucosio, non dovresti mangiare, bere, fumare, bere alcolici ed energia, fare esercizio fisico, essere nervoso.

Dopo due ore dall'assunzione della soluzione di glucosio, il sangue viene nuovamente prelevato da una vena o da un dito e viene determinata la concentrazione di zucchero nel sangue. È il valore della glicemia due ore dopo l'assunzione di una soluzione di glucosio che è il risultato di un test di tolleranza al glucosio.

In alcuni casi, viene eseguito un test di tolleranza al glucosio esteso in cui il sangue viene prelevato da un dito o da una vena 30, 60, 90 e 120 minuti dopo l'assunzione di una soluzione di glucosio. Ogni volta, viene determinato il livello di zucchero nel sangue e i valori ottenuti vengono tracciati su un grafico in cui il tempo viene tracciato sull'asse X e la concentrazione di zucchero nel sangue sull'asse Y. Il risultato è un grafico in cui il livello normale di zucchero nel sangue è massimo 30 minuti dopo l'assunzione della soluzione di glucosio e dopo 60 e 90 minuti i livelli di zucchero nel sangue vengono costantemente ridotti, raggiungendo un livello quasi vuoto di zucchero allo stomaco entro il 120 ° minuto.

Quando il sangue viene prelevato dal dito due ore dopo l'assunzione della soluzione di glucosio, lo studio è considerato completo. Dopodiché, puoi lasciare e fare tutte le tue faccende durante il giorno.

Una soluzione di glucosio per il test di tolleranza al glucosio viene preparata allo stesso modo: una certa quantità di glucosio viene sciolta in un bicchiere d'acqua. Ma la quantità di glucosio può essere diversa e dipende dall'età e dal peso corporeo di una persona.

Quindi, per gli adulti di corporatura normale con peso corporeo normale, 75 g di glucosio vengono sciolti in 200 ml di acqua. Per gli adulti molto obesi, la dose di glucosio viene calcolata individualmente dal rapporto di 1 g di glucosio per 1 kg di peso, ma non più di 100 g. Ad esempio, se una persona pesa 95 kg, la dose di glucosio per lui è 95 * 1 = 95 g. Ed è precisamente 95 g che viene sciolto in 200 ml di acqua e dare da bere. Se una persona pesa 105 kg, la dose calcolata di glucosio per lui è di 105 g, ma è consentito dissolvere un massimo di 100 g. Pertanto, per un paziente che pesa 105 kg, la dose di glucosio è di 100 g, che viene sciolta in un bicchiere d'acqua e viene bevuta.

Per i bambini il cui peso corporeo è inferiore a 43 kg, anche la dose di glucosio viene calcolata individualmente, in base al rapporto di 1,75 g per 1 kg di peso. Ad esempio, un bambino pesa 20 kg, il che significa che la dose di glucosio per lui è 20 * 1,75 g = 35 g, quindi, per un bambino di peso 20 kg, 35 g di glucosio vengono sciolti in un bicchiere d'acqua. Ai bambini con un peso corporeo superiore a 43 kg viene somministrata la consueta dose di glucosio negli adulti, vale a dire 75 g per bicchiere d'acqua.

Dopo il test di tolleranza al glucosio

Quando il test di tolleranza al glucosio è completato, puoi fare colazione con quello che vuoi, bere e anche tornare a fumare e bere alcolici. In generale, il carico di glucosio di solito non provoca un deterioramento del benessere e non influisce negativamente sullo stato della velocità di reazione e, quindi, dopo un test di tolleranza al glucosio, è possibile svolgere qualsiasi attività commerciale, tra cui lavorare, guidare, studiare, ecc..

Risultati dei test di tolleranza al glucosio

Il risultato del test di tolleranza al glucosio è di due numeri: uno è il livello di zucchero nel sangue a digiuno e il secondo è il valore di zucchero nel sangue due ore dopo l'assunzione della soluzione di glucosio.

Se è stato eseguito un test di tolleranza al glucosio esteso, il risultato è cinque numeri. La prima cifra è il valore della glicemia a digiuno. La seconda cifra è il livello di zucchero nel sangue 30 minuti dopo l'ingestione di soluzione di glucosio, la terza cifra è il livello di zucchero un'ora dopo l'ingestione di soluzione di glucosio, la quarta cifra è lo zucchero nel sangue dopo 1,5 ore e la quinta cifra è lo zucchero nel sangue dopo 2 ore.

I valori di zucchero nel sangue ottenuti a stomaco vuoto e dopo aver assunto una soluzione di glucosio vengono confrontati con quelli normali e si giunge a una conclusione sulla presenza o assenza di una patologia del metabolismo dei carboidrati.

Tasso di test di tolleranza al glucosio

Normalmente, la glicemia a digiuno è 3,3 - 5,5 mmol / L per il sangue da un dito e 4,0 - 6,1 mmol / L per il sangue da una vena..

La glicemia due ore dopo l'assunzione di una soluzione di glucosio è normalmente inferiore a 7,8 mmol / L.

Mezz'ora dopo aver assunto una soluzione di glucosio, la glicemia dovrebbe essere inferiore a un'ora, ma superiore a stomaco vuoto e dovrebbe essere di circa 7 - 8 mmol / l.

Il livello di zucchero nel sangue un'ora dopo l'assunzione della soluzione di glucosio dovrebbe essere il più alto e dovrebbe essere di circa 8-10 mmol / l.

Il livello di zucchero dopo 1,5 ore dopo l'assunzione della soluzione di glucosio dovrebbe essere lo stesso di dopo mezz'ora, cioè circa 7 - 8 mmol / l.

Test di tolleranza al glucosio in decodifica

Sulla base dei risultati del test di tolleranza al glucosio, il medico può trarre tre conclusioni: norma, prediabete (tolleranza al glucosio compromessa) e diabete mellito. I valori dei livelli di zucchero a stomaco vuoto e due ore dopo l'assunzione di una soluzione di glucosio, corrispondenti a ciascuna delle tre opzioni per le conclusioni, sono mostrati nella tabella seguente.

La natura del metabolismo dei carboidratiZucchero nel sangue a digiunoZucchero nel sangue due ore dopo l'assunzione della soluzione di glucosio
Norma3,3 - 5,5 mmol / L per sangue delle dita
4,0 - 6,1 mmol / L per sangue da una vena
4,1 - 7,8 mmol / L per sangue delle vene e delle dita
Prediabete (ridotta tolleranza al glucosio)Meno di 6,1 mmol / L per sangue delle dita
Meno di 7,0 mmol / L per il sangue da una vena
6.7 - 10.0 mmol / L per sangue delle dita
7,8 - 11,1 mmol / L per sangue da una vena
DiabetePiù di 6,1 mmol / L per sangue delle dita
Più di 7,0 mmol / L per sangue da una vena
Più di 10,0 mmol / L per il sangue delle dita
Più di 11,1 mmol / L per il sangue da una vena

Per capire quale risultato questa o quella particolare persona ha ricevuto in base al test di tolleranza al glucosio, è necessario esaminare la portata dei livelli di zucchero in cui cadono le sue analisi. Successivamente, vedi cosa (normale, prediabete o diabete) si riferisce alla portata dei valori dello zucchero, che sono caduti nelle loro analisi.

Test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza

Informazione Generale

Il test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza non è diverso da quello condotto nelle donne al di fuori della gravidanza ed è fatto per diagnosticare il diabete gestazionale. Il fatto è che nelle donne, durante la gravidanza, in alcuni casi si sviluppa il diabete, che di solito scompare dopo il parto. È al fine di rilevare tale diabete che viene eseguito un test di tolleranza al glucosio per le donne in gravidanza.

Durante la gravidanza, un test di tolleranza al glucosio è obbligatorio per qualsiasi periodo di gravidanza, se una donna ha risultati dubbi sulla determinazione dello zucchero a digiuno.

In altri casi, per le donne sane, viene prescritto un test di tolleranza al glucosio per 24-28 settimane di gestazione per rilevare il diabete gestazionale latente..

Il test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza dovrebbe aver luogo dopo una certa preparazione:

  • Una dieta ricca di carboidrati dovrebbe essere seguita per tre giorni (la quantità di carboidrati dovrebbe essere di almeno 150 g al giorno).
  • Il giorno prima del test, lo stress fisico e psico-emotivo eccessivo dovrebbe essere escluso, non fumare, non bere alcolici.
  • È necessario rifiutare il cibo dalle 8 alle 12 ore prima di eseguire il test, durante il quale è consentito bere acqua pulita senza gas.
  • L'analisi viene eseguita rigorosamente al mattino a stomaco vuoto.
  • Tre giorni prima del test, rifiuta di assumere ormoni glucocorticoidi, ormoni tiroidei, diuretici, beta-bloccanti e altri farmaci che aumentano o diminuiscono la glicemia.

Non è possibile eseguire un test di tolleranza al glucosio contro qualsiasi malattia acuta, inclusa una infettiva (ad esempio influenza, esacerbazione della pielonefrite, ecc.), Con un'età gestazionale superiore a 32 settimane.

Il test di tolleranza al glucosio durante la gravidanza viene testato secondo la seguente procedura, vale a dire: una donna viene in laboratorio, il sangue viene prelevato da lei per determinare il livello di zucchero nel sangue a digiuno. Successivamente, bevono lentamente una soluzione di glucosio, dopo di che chiedono due ore per sedersi o sdraiarsi con calma. Durante queste due ore non puoi praticare sport, fumare, mangiare, bere acqua dolce, innervosirti. Dopo un'ora e due ore, la donna prende di nuovo il sangue per determinare la concentrazione di zucchero, e su questo il test è considerato completo.

Il risultato sono tre numeri: glicemia a digiuno, glicemia un'ora e due ore dopo l'assunzione di una soluzione di glucosio. Queste cifre sono confrontate con le norme e concludono che esiste o non è il diabete gestazionale.

Test di tolleranza al glucosio in gravidanza

Normalmente, la glicemia a digiuno in una donna incinta dovrebbe essere inferiore a 5,1 mmol / L. Il livello di zucchero nel sangue 1 ora dopo l'assunzione della soluzione di glucosio è normalmente inferiore a 10,0 mmol / L e dopo 2 ore inferiore a 8,5 mmol / L.

Il diabete gestazionale viene diagnosticato se i parametri del test di tolleranza al glucosio in una donna incinta sono i seguenti:

  • Zucchero nel sangue a digiuno: più di 5,1 mmol / l, ma meno di 7,0 mmol / l;
  • Zucchero nel sangue un'ora dopo l'assunzione della soluzione di glucosio - più di 10,0 mmol / l;
  • La glicemia due ore dopo l'assunzione di una soluzione di glucosio è superiore a 8,5 mmol / l, ma inferiore a 11,1 mmol / l.

Dove viene eseguito il test di tolleranza al glucosio?

Iscriviti per uno studio

Per fissare un appuntamento con un medico o la diagnostica, devi solo chiamare un singolo numero di telefono
+7 495 488-20-52 a Mosca

+7 812 416-38-96 a San Pietroburgo

L'operatore ti ascolterà e reindirizzerà la chiamata alla clinica desiderata o accetterà un ordine per la registrazione allo specialista di cui hai bisogno..

Dove viene eseguito il test di tolleranza al glucosio??

Il test di tolleranza al glucosio viene eseguito in quasi tutti i laboratori privati ​​e in quelli dei normali ospedali e cliniche pubbliche. Pertanto, per rendere questo studio è semplice - basta andare al laboratorio di una clinica statale o privata. Tuttavia, i laboratori statali spesso non dispongono di glucosio per il test e in questo caso dovrai acquistare il glucosio da solo in farmacia, portarlo con te e il personale dell'istituto medico preparerà una soluzione ed eseguirà il test. La polvere di glucosio viene solitamente venduta nelle farmacie pubbliche, che dispongono di un reparto di prescrizione, e nelle catene di farmacie private è praticamente assente..

Prezzo del test di tolleranza al glucosio

Attualmente, il costo del test di tolleranza al glucosio in varie istituzioni mediche pubbliche e private varia da 50 a 1400 rubli.

13 primi segni del diabete da non perdere: video

Zucchero nel sangue e diabete. Segni, cause e sintomi del diabete, in particolare nutrizione, droghe - video

Come ridurre la glicemia senza pillole - video

Diabete mellito e vista. La struttura della retina. Retinopatia diabetica: sintomi - video

Autore: Nasedkina A.K. Specialista in ricerca biomedica.