Come posso controllare le ghiandole surrenali? Quali test devo fare?

Le ghiandole surrenali sono un organo accoppiato situato sulla cima di entrambi i reni e responsabile della produzione di alcuni ormoni.

La disfunzione di queste ghiandole può causare gravi conseguenze, tra cui coma e morte. Pertanto, le informazioni su come controllare le ghiandole surrenali dovrebbero essere di proprietà non solo del medico, ma anche del paziente.

Metodi di ricerca

Prima di tutto, un'analisi degli ormoni delle ghiandole surrenali aiuterà a valutare il lavoro delle ghiandole..

In questo caso, i principali biomateriali per lo studio sono il sangue e l'urina del paziente. I campioni possono essere eseguiti con o senza stimolazione con farmaci aggiuntivi..

Nel siero del sangue, viene determinato il livello dei seguenti ormoni surrenali:

Ognuno di essi svolge la sua funzione ed è responsabile di diversi processi nel corpo..

L'analisi delle urine viene eseguita per determinare le fluttuazioni giornaliere del cortisolo. Spesso, i farmaci vengono utilizzati per aiutare a identificare la causa principale della deviazione degli indicatori dalla norma, cioè dove si trova la patologia - nelle ghiandole surrenali o nel cervello.
In rari casi, il livello di questo ormone è determinato nella saliva. Questo approccio viene utilizzato per alcune malattie (principalmente la ghiandola tiroidea), poiché gli esami delle urine o del sangue non sono informativi..

Oltre ai metodi di laboratorio per la valutazione del lavoro delle ghiandole surrenali, vengono utilizzati anche quelli hardware. L'ecografia dei reni e delle ghiandole surrenali è considerata la più comune. Ma uno degli svantaggi di questo metodo è la scarsa visualizzazione dei tessuti degli organi. Pertanto, spesso piccole formazioni passano inosservate.

A causa di queste circostanze, i metodi più preferiti per esaminare le ghiandole surrenali sono la TC e la RM con e senza contrasto. Gli esami consentono di esaminare in dettaglio l'organo e anche le inclusioni più piccole, valutare il funzionamento del sistema circolatorio e identificarne i difetti fisiologici.

E solo in casi molto rari, può essere necessario l'uso di tecniche strumentali (laparoscopia, endoscopia, ecc.) Per testare le ghiandole surrenali..

I principali ormoni delle ghiandole surrenali: norme, loro significato e regole di preparazione per l'analisi

Le ghiandole surrenali producono diversi ormoni, ma solo 3 di loro sono considerati i più elementari:

L'aldosterone

Per una diagnosi più accurata, viene prescritto un test dell'aldosterone insieme a un test della renina. Il loro rapporto consente di determinare il grado e la forma della disfunzione surrenalica.

Il controllo del livello di aldosterone nel siero del sangue è raccomandato nei seguenti casi:

  • il paziente ha un costante aumento della pressione sanguigna di eziologia sconosciuta, scarsamente curabile;
  • si osservano manifestazioni di insufficienza della corteccia surrenale (apatia, affaticamento, debolezza muscolare, ecc.);
  • nel sangue ha rivelato un basso livello di potassio;
  • sospetto tumore surrenalico.

La norma del contenuto di aldosterone dipende direttamente dall'età del paziente ed è:

  • per bambini dai 3 ai 16 anni –12-340 pg / ml;
  • per adulti in posizione seduta - 30-270 pg / ml;
  • per adulti in posizione supina - 15-143 pg / ml.

Un livello più basso di questo ormone può essere osservato con insufficienza congenita o acquisita della corteccia surrenale, avvelenamento da alcol, nel periodo postoperatorio (dopo la rimozione del tumore surrenalico), con malattie infettive e diabete.

Per lo studio, viene utilizzato il sangue venoso, il cui campionamento viene effettuato al mattino.

Prima di passare l'analisi, è necessaria una preparazione sufficientemente lunga:

  • entro 10 giorni, il normale regime di assunzione di sale non deve essere violato, mentre la quantità di carboidrati consumata deve essere ridotta;
  • per lo stesso periodo di tempo, in accordo con il medico, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci diuretici e ormonali, nonché di farmaci che influenzano il cambiamento della pressione sanguigna;
  • lo stress fisico o psico-emotivo attivo può dare un risultato falsamente elevato;
  • non è consigliabile effettuare un'analisi se il paziente ha sintomi di malattie virali o infettive.

Ma qualsiasi deviazione degli indicatori dalla norma non può essere considerata in modo inequivocabile. In tali casi, viene prescritto uno studio ripetuto utilizzando metodi diagnostici aggiuntivi..

DEA-SO4 o deidroepiandrosterone solfato

Questa sostanza proteica è prodotta dalle ghiandole surrenali sotto l'influenza della ghiandola pituitaria (uno dei segmenti cerebrali). Pertanto, non solo i cambiamenti nella struttura e nella funzione delle ghiandole surrenali, ma anche i tumori e la disfunzione ipofisaria possono influenzare il suo livello nel sangue.

DEA-SO4 è la "materia prima" per trasformarla in ormoni sessuali (testosterone, estradiolo ed estrogeno).

La misurazione del livello di questo ormone è necessaria per:

  • valutazione delle ghiandole surrenali;
  • diagnosi di formazioni tumorali;
  • chiarimento delle cause di disturbi nel funzionamento del sistema riproduttivo nelle donne e negli uomini (pubertà precoce o tardiva, mancanza di mestruazioni, crescita dei peli eccessiva o insufficiente in alcune parti del corpo, infertilità, frigidità, ecc.).

Gli indicatori regolatori differiscono tra uomini e donne. Dipendono dall'età del paziente:

  • bambini da 1 a 9 anni - 5-85 mcg / dl;
  • adolescenti da 11 a 15 anni - 20-263 mcg / dl;
  • donne adulte dai 18 ai 49 anni - 30-335 mcg / dl;
  • maschi adulti - 135-440 mcg / dl;
  • donne in menopausa - 30-200 mcg / dl.

La differenza nei parametri ematici del paziente dalla norma è un segno di violazioni delle ghiandole surrenali e un'indicazione per una diagnosi più approfondita.

Esistono alcune regole di condotta prima di passare un'analisi, la cui osservanza aumenterà l'accuratezza dello studio ed escluderà l'identificazione di falsi indicatori. I principali sono:

  • rifiuto di mangiare 4-5 ore prima del prelievo di sangue;
  • l'esclusione dei fattori di stress prima dello studio (depressione, litigi);
  • almeno 24 ore prima dell'analisi, non è possibile bere alcolici;
  • è necessario per 24-72 ore per escludere l'assunzione della maggior parte dei farmaci (compresi i contraccettivi orali). Nel caso in cui ciò non fosse possibile, è necessario avvisare il medico curante al riguardo;
  • non è consentito fumare 2-3 ore prima di prendere il sangue.

L'analisi viene eseguita al mattino, principalmente a stomaco vuoto. Il sangue viene prelevato da una vena.

Cortisolo

Questo ormone è anche prodotto da uno degli strati della corteccia surrenale. Il suo contenuto nel sangue regola quasi tutti i processi metabolici, il livello di pressione sanguigna e il rapporto tra massa muscolare e grasso.

Le ghiandole surrenali producono cortisolo in risposta alla ghiandola pituitaria che produce una proteina speciale. Pertanto, la deviazione degli indicatori dalla norma può essere associata non solo alla patologia delle ghiandole surrenali, ma anche alle malattie del cervello (principalmente formazioni tumorali dell'ipotalamo e della ghiandola pituitaria).

Uno studio del livello di cortisolo nel sangue deve essere prescritto nei seguenti casi:

  • il paziente ha sintomi di lavoro eccessivo o insufficiente della corteccia surrenale (rapida perdita o aumento di peso, debolezza muscolare, assottigliamento della pelle, pressione sanguigna scarsamente regolata, comparsa di strisce marrone o viola sulla pelle);
  • ci sono sospetti della presenza di formazioni tumorali.

I valori normativi del cortisolo nel sangue sono:

  • fino a mezzogiorno - 170-540 nmol / l;
  • dopo mezzogiorno - 65-330 nmol / l;
  • durante la gravidanza, gli indicatori possono superare i valori di 4-5 volte, pur essendo la norma.

L'eccessiva produzione di ormoni può indicare una crescita anormale della corteccia surrenale, tumori che producono ormoni della ghiandola pituitaria, ghiandola surrenale, reni o testicoli, eccesso di peso corporeo, stress o gravidanza.

Indicatori significativamente inferiori alla norma possono parlare della patologia della struttura delle ghiandole surrenali, dei tumori cerebrali, della malnutrizione.

Prima del prelievo di sangue da una vena per la ricerca è necessario:

  • astenersi dal mangiare cibo e droghe per 10-12 ore;
  • rinunciare all'alcol in almeno 24 ore;
  • non fumare il giorno dello studio;
  • evitare situazioni stressanti.

Alla ricezione di risultati controversi, si consiglia di ripetere l'analisi dopo alcuni giorni..

Quale medico prescrive la raccolta di test

Poiché i sintomi dei disturbi della ghiandola surrenale sono molto diversi, non esiste una risposta unica alla domanda su quale medico controlla il livello di questi ormoni.

Ma molto spesso, la nomina di test per il livello di ormoni surrenali avviene su raccomandazione di tali specialisti:

Eventuali, anche gravi, deviazioni di indicatori dalla norma non possono essere interpretate come una diagnosi inequivocabile. Fornisce solo al medico informazioni sulla presenza e sulla possibile posizione del processo patologico. Per una diagnosi più accurata, è necessario l'uso di tecniche hardware e test ripetuti..