Test dell'ormone paratiroideo

Lebedeva Marina Yuryevna

L'ormone paratiroideo o l'ormone paratiroideo (PTH) è una proteina formata nelle ghiandole paratiroidee, responsabile dell'aumento della concentrazione di fosfati e Ca ++ nel sangue. La produzione e l'ulteriore conversione dell'ormone dipende dal contenuto di calcio. Se la sua concentrazione diminuisce, una maggiore quantità di PTH viene sintetizzata e rilasciata. Con un aumento, si osserva il processo opposto. Biologicamente attivo è l'ormone paratiroideo intero (intatto) 1-84 e 1-34, chiamato frammento N-terminale. Il valore più alto cade nel periodo dalle 14 alle 16 ore, alle 8 del mattino diminuisce.

  • minimizzare l'escrezione urinaria di calcio e un aumento del fosforo;
  • con una carenza nel sangue di questi elementi, l'ormone aiuta a estrarli dalle ossa;
  • con un eccesso di calcio nel sangue sotto l'influenza dell'ormone paratiroideo, si deposita nei tessuti ossei.

Cause e meccanismi di fallimento

Se c'è una disfunzione nella secrezione di PTH, il corpo interrompe lo scambio di calcio e fosforo. Con una produzione insufficiente, i reni perdono calcio, il suo assorbimento nell'intestino è rotto, lisciviando dal tessuto osseo.

Se l'ormone viene secreto in eccesso, i processi di formazione ossea peggiorano, si verifica il riassorbimento di vecchie travi ossee, si verifica l'osteoporosi (rammollimento del tessuto osseo) e aumenta il rischio di fratture. In questo caso, la concentrazione di calcio nel sangue è elevata, che è associata alla sua lisciviazione nel plasma.

Inoltre, a causa di una violazione del metabolismo del fosforo-calcio, soffrono di stomaco e reni. Livelli elevati di fosforo portano a calcoli renali e disturbi circolatori nello stomaco e nell'intestino associati alla calcificazione vascolare provocano ulcera peptica.

L'analisi per il livello dell'ormone paratiroideo deve essere superata se ci sono:

  • aumento (abbassato) del calcio nel sangue (ipo e ipercalcemia);
  • fratture frequenti, lesioni con lesioni lievi;
  • sclerosi dei tessuti vertebrali;
  • la presenza di osteoporosi;
  • malattia urolitiasi;
  • sospetta formazione di tumore nelle ghiandole paratiroidi.

Il fallimento delle ghiandole paratiroidi è un problema comune. Le donne sono più suscettibili alla malattia: hanno una patologia tre volte più probabile degli uomini. Il limite di età dei pazienti è dai 20 ai 50 anni. La principale causa di deviazioni è il danno alle ghiandole, ma a volte sono provocate da malattie dei reni, del tratto gastrointestinale e delle ossa. Anche i farmaci contenenti estrogeni, la ciclosporina, il litio e altri farmaci con la stessa composizione possono aumentare la concentrazione di PTH..

PTH inferiore - solfato di magnesio, prednisolone, vitamina D, alcuni tipi di pillole anticoncezionali.

Per quanto riguarda i medicinali, il loro effetto sulla produzione dell'ormone paratiroideo è temporaneo. Pertanto, se si sospetta che la loro assunzione abbia influito sul risultato dell'analisi, dopo un paio di settimane il test deve essere ripetuto. Se ci sono deviazioni dalla norma, è necessario consultare immediatamente un endocrinologo.

Norme e deviazioni dalla norma

La produzione di PTH dipende dall'età della persona. Quindi, la norma dell'ormone per uomini e donne di età:

  • da 20 a 22 è 12-95 pg / ml;
  • 23-70 anni - 9,5-75 pg / ml;
  • 71 anni e oltre - 4.7-117 pg / ml.

Durante la gravidanza, l'indicatore varia da 9,5 a 75 pg / ml.

Se il risultato dell'analisi ha mostrato che il contenuto di PTH è aumentato, ciò può indicare iperparatiroidismo primario o secondario a causa di oncologia, morbo di Crohn, eccesso di vitamina D, insufficienza renale, rachitismo, colite, tumori del pancreas. Pertanto, un aumento dell'ormone di 2-4 volte indica un iperparatiroidismo primario e un aumento di 4-10 volte dell'ormone secondario. Anche in medicina esiste il concetto di iperparatiroidismo terziario. Si manifesta sotto forma di adenoma delle ghiandole paratiroidi e un eccesso di produzione di ormoni: il livello di concentrazione supera la norma di 10 o più volte. Ciò si verifica quando la necessità di PTH è bassa ed è prodotta in eccesso.

Con una bassa concentrazione di ormone paratiroideo, indica una carenza di magnesio e ipoparatiroidismo (primario, secondario), mancanza di vitamina D, sarcoidosi, osteolisi (distruzione del tessuto osseo). Un risultato simile si trova spesso in pazienti sottoposti a chirurgia tiroidea..

Ormone paratiroideo durante la gravidanza

Le donne in gravidanza dovrebbero donare periodicamente sangue per determinare il livello di PTH, poiché aumenta il rischio di deviazioni. Il controllo dell'ormone consentirà di rilevare tempestivamente le violazioni e prevenire lo sviluppo di anomalie nel feto.

Di norma, le donne in gravidanza hanno una leggera diminuzione dell'ormone paratiroideo, che è associata a una diminuzione della concentrazione di albumina. Ciò è dovuto alla produzione attiva di vitamina D da parte della placenta, che attiva l'assorbimento del calcio dalle pareti dell'intestino (ipercalciuria). Se viene prodotto troppo, i crampi muscolari (tetania) compaiono, quindi, nelle donne nella posizione in cui spesso "uniscono le gambe". A volte ci sono crampi nei bambini. Ma è ben curabile con un farmaco con vitamina D2.

Il contenuto di PTH nelle donne in gravidanza varia a seconda del trimestre. Quindi, nel 1 ° trimestre, la norma è considerata un indicatore di 10-15 pg / ml, nel secondo - 18-25 pg / ml, nel terzo - 9-26 pg / ml.

Metodi per correggere i livelli di ormone paratiroideo

In presenza di deviazioni di PTH dalla norma su o giù, è necessario un trattamento. Questa è di solito la terapia ormonale sostitutiva. Quindi, con una secrezione insufficiente di ormoni paratiroidi, viene prescritto un complesso di farmaci contenenti ormoni per correggere il loro livello. Il corso può durare diversi mesi o devi prendere le pillole per tutta la vita. Dipende dalla causa del fallimento e dall'efficacia delle procedure di trattamento..

Se l'ormone paratiroideo viene prodotto in eccesso, la violazione viene corretta eliminando la causa principale (trattamento delle malattie che hanno provocato l'iperproduzione di ormoni). In alcuni casi, viene eseguita una resezione parziale o completa della ghiandola paratiroidea. In presenza di tumori maligni, le ghiandole vengono rimosse.

Risposte a domande popolari

È possibile una gravidanza con un basso ormone paratiroideo?
È necessario scoprire la causa della diminuzione dell'ormone paratiroideo e quindi decidere il problema della gravidanza.

In quali giorni del ciclo è necessario assumere l'ormone paratiroideo?
L'ormone paratiroideo si arrende indipendentemente dal giorno del ciclo mestruale.

Ormone paratiroideo (PTH): cos'è, ruolo e funzioni, norma, cause di aumento e diminuzione del sangue

© Autore: Z. Nelli Vladimirovna, Dottore in Diagnostica di laboratorio, Istituto di ricerca di trasfusiologia e biotecnologie mediche, appositamente per VascularInfo.ru (sugli autori)

Una sostanza prodotta dalle ghiandole paratiroidi, che ha una natura proteica, comprese diverse parti (frammenti) che sono diverse l'una dall'altra per la sequenza di residui di aminoacidi (I, II, III), compongono insieme l'ormone paratiroideo.

Paratirocrina, paratirina, C-terminale, PTH, PTH e, infine, ormone paratiroideo o ormone paratiroideo - sotto tali nomi e abbreviazioni nella letteratura medica è possibile trovare un ormone secreto da piccole ("a forma di pisello") ghiandole accoppiate (coppie superiore e inferiore) che di solito situato sulla superficie della più grande ghiandola endocrina umana - la "ghiandola tiroidea".

L'ormone paratiroideo prodotto da queste ghiandole paratiroidi controlla la regolazione dello scambio di calcio (Ca) e fosforo (P), sotto la sua influenza, aumenta il contenuto di un macroelemento così importante come il sistema di calcio nel sangue (e non solo).

Non ha nemmeno 50 anni...

sequenza di aminoacidi di PTH nell'uomo e in alcuni animali

Le ipotesi sull'importanza delle ghiandole paratiroidi e sulla sostanza che producono sono state espresse all'alba del 20 ° secolo (1909) dal professore americano di biochimica McCollum. Quando si osservano animali con ghiandole paratiroidi rimosse, è stato notato che in condizioni di una significativa riduzione del calcio nel sangue, le convulsioni tetaniche li superano, causando infine la morte del corpo. Tuttavia, le iniezioni di soluzioni saline di calcio fatte dai "nostri fratelli minori" sperimentali che soffrono di convulsioni, per un motivo sconosciuto a quel tempo, hanno contribuito a ridurre l'attività convulsiva e li hanno aiutati non solo a sopravvivere, ma anche a tornare a un'esistenza quasi normale.

Alcuni chiarimenti riguardanti la misteriosa sostanza sono apparsi 16 anni dopo (1925), quando è stato scoperto un estratto che ha proprietà biologicamente attive (ormonali) e aumenta il livello di Ca nel plasma.

Tuttavia, passarono molti anni e solo nel 1970 l'ormone paratiroideo puro fu isolato dalle ghiandole paratiroidee del toro. Allo stesso tempo, è stata indicata la struttura atomica del nuovo ormone insieme ai suoi legami (struttura primaria). Inoltre, si è scoperto che le molecole di PTH sono costituite da 84 aminoacidi situati in una determinata sequenza e una catena polipeptidica.

Per quanto riguarda la "fabbrica" ​​dell'ormone paratiroideo stesso, può essere definita una fabbrica con un allungamento molto grande, è così piccola. Il numero di "piselli" nella parte superiore e inferiore in totale varia da 2 a 12 pezzi, ma l'opzione classica è 4. Anche il peso di ogni pezzo di ferro è molto piccolo, da 25 a 40 milligrammi. Quando la ghiandola tiroidea (ghiandola tiroidea) viene rimossa a causa dello sviluppo del processo oncologico, le ghiandole paratiroidee (ghiandola tiroidea), di norma, lasciano il corpo del paziente con esso. In altri casi, durante le operazioni sulla ghiandola tiroidea questi "piselli" a causa delle loro dimensioni vengono eliminati erroneamente.

Ormone paratiroideo normale

La norma dell'ormone paratiroideo in un esame del sangue viene misurata in varie unità: μg / l, ng / l, pmol / l, pg / ml e ha valori digitali molto piccoli. Con l'età, la quantità di ormone prodotta aumenta, quindi, negli anziani, il suo contenuto può essere il doppio rispetto ai giovani. Tuttavia, per facilitare la comprensione da parte del lettore, le unità di misura più comunemente utilizzate dell'ormone paratiroideo e la gamma normale in base all'età sono più appropriate da presentare nella tabella:

EtàIntervallo normale
pg / mlpmol / l
Bambini, adolescenti, giovani di età inferiore ai 20 anni12 - 951.3 - 10
Uomini e donne di età compresa tra 20 e 70 anni9.5 - 750,7 - 5,6
Uomini e donne sopra i 70 anni4.7 - 1170,5 - 12,0

Ovviamente, non è possibile determinare alcuna (esatta) norma dell'ormone paratiroideo, poiché ogni laboratorio di diagnostica clinica che studia questo indicatore di laboratorio utilizza i propri metodi, unità di misura e valori di riferimento.

Nel frattempo, è anche ovvio che non ci sono differenze tra le ghiandole paratiroidee maschili e femminili e, se funzionano correttamente, le norme PTH negli uomini e nelle donne cambiano solo con l'età. E anche in periodi critici della vita come la gravidanza, l'ormone paratiroideo dovrebbe seguire chiaramente il calcio e non andare oltre i confini delle norme generalmente accettate. Tuttavia, nelle donne con patologia latente (una violazione del metabolismo del calcio), durante la gravidanza, il livello di PTH può aumentare. E questa non è un'opzione normale.

Cos'è l'ormone paratiroideo?

Al momento, si sa molto, se non tutto, di questo ormone interessante e importante..

Un polipeptide a catena singola contenente 84 residui di aminoacidi secreti da cellule epiteliali paratiroidee è chiamato ormone paratiroideo intatto. Tuttavia, durante la formazione, non è lo stesso PTH che appare inizialmente, ma il suo precursore (preproormone) - è costituito da 115 aminoacidi e, una volta entrato nell'apparato del Golgi, si trasforma in un ormone paratiroideo a tutti gli effetti che si deposita nella sua forma imballata e viene conservato in vescicole secretorie per qualche tempo uscire quando la concentrazione di Ca 2+ diminuisce.

Ormone intatto (PTH)1-84) in grado di scomporre in peptidi più corti (frammenti),,con diverso significato funzionale e diagnostico:

  • N-terminale, N-terminale, N-terminale (frammenti 1-34) - un frammento completo, poiché non è inferiore nella sua attività biologica a un peptide contenente 84 aminoacidi, trova recettori delle cellule bersaglio e interagisce con essi;
  • La parte centrale (44 - 68 frammenti);
  • Terminale C, parte terminale C, terminale C (53-84 frammenti).

Molto spesso, al fine di rilevare i disturbi del sistema endocrino in laboratorio, ricorrono allo studio dell'ormone intatto. Tra le tre parti, il C-terminal è riconosciuto come il più significativo nel piano diagnostico, supera significativamente le altre due (middle e N-terminal), quindi viene utilizzato per determinare le malattie associate a alterato fosforo e metabolismo del calcio.

Calcio, fosforo e ormone paratiroideo

Il sistema scheletrico è la principale struttura che deposita il calcio, contiene fino al 99% della massa totale dell'elemento nel corpo, il resto, una quantità piuttosto piccola (circa l'1%), è concentrato nel plasma sanguigno, che è saturo di Ca, prelevandolo dall'intestino (da dove proviene cibo e acqua) e ossa (nel corso del loro degrado). Tuttavia, va notato che il calcio nel tessuto osseo è prevalentemente scarsamente solubile (cristalli di idrossiapatite) e solo l'1% di tutte le ossa di Ca sono composti di calcio-fosforo, che possono facilmente decomporsi ed entrare nel sangue.

È noto che il contenuto di calcio non si concede particolari fluttuazioni giornaliere nel sangue, mantenendosi a un livello più o meno costante (da 2,2 a 2,6 mmol / l). Tuttavia, il ruolo principale in molti processi (funzione di coagulazione del sangue, conduzione neuromuscolare, attività di molti enzimi, permeabilità delle membrane cellulari), che assicurano non solo il normale funzionamento, ma anche la vita del corpo, appartiene al calcio ionizzato, la cui norma nel sangue è 1, 1 - 1,3 mmol / L.

Data la mancanza di questo elemento chimico nel corpo (o non attraversa il cibo o passa attraverso il tratto intestinale?), Naturalmente, inizierà la sintesi avanzata dell'ormone paratiroideo, il cui obiettivo è aumentare il livello di Ca 2+ nel sangue con qualsiasi mezzo. In ogni caso, poiché questo aumento si verificherà principalmente a causa della rimozione dell'elemento dai composti calcio-fosforo della sostanza ossea, da dove parte piuttosto rapidamente, poiché questi composti non differiscono in forza speciale.

Un aumento del calcio nel plasma riduce la produzione di PTH e viceversa: non appena la quantità di questo elemento chimico nel sangue diminuisce, la produzione dell'ormone paratiroideo inizia immediatamente a mostrare una tendenza al rialzo. L'aumento della concentrazione di ioni calcio in questi casi, l'ormone paratiroideo fornisce entrambi a causa di un effetto diretto sugli organi bersaglio: reni, ossa, intestino crasso e effetti indiretti sui processi fisiologici (stimolazione della produzione di calcitriolo, aumento dell'efficienza dell'assorbimento degli ioni calcio nel tratto intestinale).

Azione PTH

Le cellule degli organi bersaglio trasportano recettori adatti per il PTH e l'interazione dell'ormone paratiroideo con loro comporta una serie di reazioni, che provocano il movimento di Ca dalle riserve nella cellula nel liquido extracellulare.

Nel tessuto osseo, i recettori del PTH si trovano su cellule giovani (osteoblasti) e mature (osteociti). Tuttavia, il ruolo principale nella dissoluzione dei minerali ossei è svolto dagli osteoclasti, cellule multinucleate giganti appartenenti al sistema dei macrofagi? È semplice: la loro attività metabolica è eccitata dalle sostanze prodotte dagli osteoblasti. L'ormone paratiroideo fa lavorare intensamente gli osteoclasti, il che porta ad un aumento della produzione di fosfatasi alcalina e collagenasi, che con la loro influenza causano la distruzione della sostanza principale delle ossa e quindi aiutano il movimento di Ca e P nello spazio extracellulare dal tessuto osseo.

La mobilizzazione di Ca dalle ossa nel sangue, eccitata dal PTH, migliora il riassorbimento (assorbimento inverso) di questo macroelemento nei tubuli renali, riducendo così la sua escrezione nelle urine e l'assorbimento nel tratto intestinale. Nei reni, l'ormone paratiroideo stimola la formazione di calcitriolo, che, insieme a paratomone e calcitonina, è anche coinvolto nella regolazione del metabolismo del calcio.

L'ormone paratiroideo riduce l'assorbimento inverso del fosforo nei tubuli renali, il che contribuisce alla sua rimozione avanzata attraverso i reni e una diminuzione del contenuto di fosfati nel liquido extracellulare e questo, a sua volta, porta ad un aumento della concentrazione di Ca 2+ nel plasma sanguigno.

Pertanto, l'ormone paratiroideo è un regolatore della relazione tra fosforo e calcio (ripristina la concentrazione di calcio ionizzato a livello di valori fisiologici), garantendo così uno stato normale:

  1. Conduzione neuromuscolare;
  2. Le funzioni della pompa di calcio;
  3. Attività enzimatica;
  4. Regolazione dei processi metabolici sotto l'influenza degli ormoni.

Naturalmente, se il rapporto Ca / P si discosta dalla norma, compaiono segni della malattia.

Quando si verifica la malattia?

L'assenza di ghiandole paratiroidee (chirurgia) o la loro insufficienza per qualsiasi motivo comporta una condizione patologica chiamata ipoparatiroidismo (il livello di PTH nel sangue è abbassato). Il sintomo principale di questa condizione è considerato un livello inaccettabilmente basso di calcio negli esami del sangue (ipocalcemia), che porta al corpo vari gravi problemi:

  • Disordini neurologici;
  • Malattie degli organi della vista (cataratta);
  • Patologia del sistema cardiovascolare;
  • Malattie del tessuto connettivo.

Un paziente con ipotiroidismo ha un aumento della conduzione neuromuscolare, si lamenta di spasmi tonici, nonché crampi (laringospasmo, broncospasmo) e spasmi muscolari del sistema respiratorio.

Nel frattempo, l'aumento della produzione di ormone paratiroideo dà al paziente ancora più problemi rispetto al suo basso livello.

Come accennato in precedenza, sotto l'influenza dell'ormone paratiroideo, si verifica la formazione accelerata di cellule giganti (osteoclasti), che hanno la funzione di dissolvere i minerali ossei e la sua distruzione. (Tessuto osseo "divorante").

In caso di produzione inadeguata dell'ormone paratiroideo (un alto livello dell'ormone nel test del sangue) e, di conseguenza, aumento della formazione di osteoclasti, queste cellule non si limitano ai composti fosforo-calcio e al "cibo" che garantirebbe un normale rapporto di calcio e fosforo nel corpo. Gli osteoclasti possono portare alla distruzione di composti complessi (mucopolisaccaridi), che fanno parte della sostanza di base del tessuto osseo. Queste cellule giganti, essendo in gran numero, vengono scambiate per sali di calcio scarsamente solubili e iniziano a "mangiarle", con conseguente decalcificazione ossea. Le ossa, vivendo una grande sofferenza, diventano estremamente vulnerabili, perché un tale elemento chimico, necessario per la loro forza, come il calcio, lascia il tessuto osseo. Naturalmente, il livello di calcio nel sangue inizia a salire.

È chiaro che una diminuzione di Ca 2+ nel plasma sanguigno dà alle ghiandole paratiroidi un segnale per un aumento della produzione dell'ormone, "pensano" che non sia abbastanza e iniziano a lavorare attivamente. Pertanto, il ripristino di normali livelli di calcio nel sangue dovrebbe anche servire da segnale per la cessazione di tale attività attiva. Tuttavia, questo non è sempre il caso..

PTH alto

Una condizione patologica in cui non viene soppressa la produzione di ormone paratiroideo in risposta a un aumento del calcio nel sangue si chiama iperparatiroidismo (negli esami del sangue, l'ormone paratiroideo è elevato). La malattia può essere primaria, secondaria o addirittura terziaria..

Le cause dell'iperparatiroidismo primario possono essere:

  1. Processi tumorali che colpiscono direttamente le ghiandole paratiroidi (incluso il cancro alla tiroide);
  2. Iperplasia ghiandolare diffusa.

L'eccessiva produzione di ormone paratiroideo porta ad un aumento del movimento di calcio e fosfato dalle ossa, ad un assorbimento inverso accelerato di Ca e ad una maggiore escrezione di sali di fosforo attraverso il sistema urinario (con urina). In tali casi, si osserva un alto livello di calcio (ipercalcemia) nel sangue in tali casi sullo sfondo di un aumento della PTH. Condizioni simili sono accompagnate da una serie di sintomi clinici:

  • Debolezza generale, letargia dell'apparato muscolare, che è causata da una diminuzione della conduzione neuromuscolare e ipotensione muscolare;
  • Diminuzione dell'attività fisica, rapida insorgenza di sensazioni di affaticamento dopo uno sforzo minore;
  • Sensazioni dolorose localizzate nei singoli muscoli;
  • Aumento del rischio di fratture in varie parti del sistema scheletrico (colonna vertebrale, coscia, avambraccio);
  • Lo sviluppo dell'urolitiasi (a causa dell'aumento dei livelli di fosforo e calcio nei tubuli dei reni);
  • Una diminuzione della quantità di fosforo nel sangue (ipofosfatemia) e la comparsa di fosfati nelle urine (iperfosfaturia).

Altre condizioni patologiche, di norma, sono le cause dell'aumentata secrezione dell'ormone paratiroideo nell'iperparatiroidismo secondario:

  1. CRF (insufficienza renale cronica);
  2. Mancanza di calciferolo (vitamina D);
  3. Insufficiente assorbimento di Ca nell'intestino (a causa del fatto che i reni malati non sono in grado di fornire un'adeguata formazione di calcitriolo).

In questo caso, il basso livello di calcio nel sangue spinge le ghiandole paratiroidi a produrre attivamente il loro ormone. Tuttavia, l'eccesso di PTH non può ancora portare a un normale rapporto fosforo-calcio, poiché la sintesi di calcitriolo lascia molto a desiderare e Ca 2+ è molto scarsamente assorbito nell'intestino. In tali circostanze, un basso livello di calcio è spesso accompagnato da un aumento del fosforo nel sangue (iperfosfatemia) e si manifesta con lo sviluppo dell'osteoporosi (danno scheletrico dovuto all'aumento del movimento di Ca 2+ dalle ossa).

Una rara variante di iperparatiroidismo è terziaria, che si forma in alcuni casi di tumore alla tiroide (adenoma) o di un processo iperplastico localizzato nelle ghiandole. La produzione autoelevata di PTH elimina l'ipocalcemia (il livello di Ca nell'analisi del sangue è basso) e porta ad un aumento del contenuto di questa macrocellula, cioè all'ipercalcemia.

Tutte le cause di cambiamenti nei livelli di PTH in un esame del sangue

Riassumendo le azioni dell'ormone paratiroideo nel corpo umano, vorrei facilitare il compito per i lettori che sono alla ricerca di motivi per aumentare o diminuire il valore dell'indicatore (PTH) nel proprio esame del sangue, e ancora una volta elencare le possibili opzioni.

Pertanto, si osserva un aumento della concentrazione dell'ormone nel plasma sanguigno con:

  • Funzione migliorata della ghiandola tiroidea (primaria) che accompagna l'iperplasia della ghiandola paratiroidea a causa del processo tumorale (cancro, carcinoma, adenoma);
  • Iperfunzione secondaria delle ghiandole paratiroidi, che può essere dovuta a un tumore del tessuto isolotto della tiroide, cancro, insufficienza renale cronica, sindrome da malassorbimento;
  • Isolamento di sostanze simili all'ormone paratiroideo, tumori di altre localizzazioni (nella maggior parte dei casi, il rilascio di queste sostanze è caratteristico del cancro broncogeno e renale);
  • Calcio nel sangue alto.

Va ricordato che l'eccessivo accumulo di Ca 2+ nel sangue è irto della deposizione di composti di fosforo-calcio nei tessuti (prima di tutto, la formazione di calcoli renali).

Un ridotto livello di PTH in un esame del sangue si verifica nei seguenti casi:

  1. Patologia congenita;
  2. Rimozione errata delle ghiandole paratiroidi durante l'intervento chirurgico sulla ghiandola tiroidea (morbo di Albright);
  3. Tiroidectomia (rimozione completa della ghiandola tiroidea e delle ghiandole paratiroidi a causa del processo maligno);
  4. Esposizione a radiazioni radioattive (terapia con radioiodio);
  5. Malattie infiammatorie nella ghiandola tiroidea;
  6. Ipoparatiroidismo autoimmune;
  7. sarcoidosi;
  8. Uso eccessivo di prodotti lattiero-caseari ("sindrome alcalina del latte");
  9. Mieloma (a volte);
  10. Grave tireotossicosi;
  11. Ipercalcemia idiopatica (nei bambini);
  12. Un sovradosaggio di calciferolo (vitamina D);
  13. Aumentare le capacità funzionali della ghiandola tiroidea;
  14. Atrofia del tessuto osseo dopo una lunga permanenza in uno stato stazionario;
  15. Neoplasie maligne, che sono caratterizzate dalla produzione di prostaglandine o da fattori che attivano la dissoluzione ossea (osteolisi);
  16. Processo infiammatorio acuto localizzato nel pancreas;
  17. Calcio nel sangue basso.

Se il livello dell'ormone paratiroideo nel sangue viene abbassato e non vi è alcuna reazione a una diminuzione della concentrazione di calcio in esso, è possibile che si sviluppi una crisi ipocalcemica, con convulsioni tetaniche come sintomo principale.

Lo spasmo dei muscoli respiratori (laringospasmo, broncospasmo) è un pericolo per la vita, soprattutto se si verifica una condizione simile nei bambini piccoli.

Esame del sangue PTH

Un esame del sangue che rivela un particolare stato di PTH (l'ormone paratiroideo è elevato in un esame del sangue o abbassato) implica non solo lo studio di questo indicatore (di solito mediante test immunoenzimatico). Di norma, per completezza, insieme al test per PTH (PTH), viene determinato il contenuto di calcio e fosforo. Inoltre, tutti questi indicatori (PTH, Ca, P) devono essere determinati nelle urine..

Un esame del sangue per PTH è prescritto per:

  • Variazione della concentrazione di calcio in una direzione o nell'altra (livello basso o alto di Ca 2+);
  • Osteosclerosi dei corpi vertebrali;
  • L'osteoporosi;
  • Formazioni cistiche nel tessuto osseo;
  • urolitiasi;
  • Sospetto di un processo neoplastico che colpisce il sistema endocrino;
  • Neurofibromatosi (morbo di Recklinghausen).

Questo esame del sangue non richiede una preparazione speciale. Sangue prelevato al mattino a stomaco vuoto dalla vena cubitale, come per qualsiasi altro studio biochimico.

Ormone paratiroideo: norma ormonale, test, cause di aumento nelle donne

L'ormone paratiroideo (paratirina, PTH, ormone paratiroideo) è una sostanza secreta dalle ghiandole paratiroidi. Lui, come la calcitonina, è responsabile della regolazione del livello di calcio e fosforo nel corpo umano. Secondo la struttura chimica, l'ormone paratiroideo appartiene ai polipeptidi a catena singola. È privo di cisteina ed è formato da 84 residui di aminoacidi.

Le condizioni patologiche in cui il livello di ormone paratiroideo è elevato è più comune nelle donne che negli uomini.

Ormone paratiroideo normale

La quantità di ormone paratiroideo nel sangue è un valore instabile. Il livello di questa sostanza varia a seconda dell'ora del giorno, che è associato ai bioritmi umani e alle caratteristiche del metabolismo del calcio. La sua concentrazione minima nel corpo si osserva alle sette del mattino, mentre il massimo si raggiunge alle tre del pomeriggio.

La quantità di ormone paratiroideo nel corpo di una donna dipende dalla sua età. Nei bambini, dal giorno della nascita alla piena età adulta (fino a 22 anni), la quantità di ormone può variare da 12 a 95 pg / ml. Nel corpo di un adulto, la cui età è compresa tra 23 e 70 anni, il livello di ormone paratiroideo dovrebbe essere compreso tra 9 e 75 pg / ml. Nelle donne di età superiore ai 71 anni, il tasso di ormone paratiroideo è compreso tra 4,7 e 117 pg / ml.

Test dell'ormone paratiroideo

Al fine di determinare il livello di paratirina nel corpo, il sangue viene prelevato da una vena. La procedura viene eseguita a stomaco vuoto, dopo l'ultimo pasto, devono trascorrere almeno 8 ore. Tre giorni prima dell'analisi, dopo aver consultato il medico, è necessario abbandonare l'uso di preparati di calcio. Vale anche la pena escludere un intenso sforzo fisico e smettere di bere alcolici..

Il giorno prima dell'esecuzione del test per l'ormone paratiroideo, i cibi grassi dovrebbero essere esclusi dalla dieta e, il giorno della procedura, astenersi dal fumare. Si consiglia di venire in laboratorio un po 'prima del tempo stabilito, circa mezz'ora prima che il materiale venga prelevato. In questo momento, al paziente viene fornita la pace completa.

L'analisi per l'ormone paratiroideo è prescritta nei seguenti casi:

  • aumento o diminuzione del livello di calcio nel sangue;
  • l'osteoporosi;
  • pseudo-fratture di ossa lunghe;
  • fratture frequenti;
  • cambiamenti sclerotici nella regione delle vertebre;
  • formazioni cistiche nel tessuto osseo;
  • urolitiasi, in cui si formano calcoli di fosfato di calcio nei reni;
  • sospette neoplasie benigne o maligne nella ghiandola paratiroidea;
  • neoplasia endocrina multipla di primo o secondo tipo;
  • neurofibromatosi.

La distorsione dei risultati dell'analisi può verificarsi se il paziente assume farmaci anti-TB, anticonvulsivanti o contraccettivi orali. Alcuni antibiotici o vitamina D hanno anche un effetto..

Le funzioni dell'ormone paratiroideo

L'ormone paratiroideo è attivamente coinvolto nel metabolismo del calcio e del fosforo. Il suo livello dipende dalla quantità di ioni calcio nel sangue, più è basso, più attivamente la ghiandola paratiroidea inizia a produrre questo ormone.

Un ruolo importante nell'aumentare i livelli dell'ormone paratiroideo è svolto dal regime alimentare. Almeno due litri di acqua pulita naturale devono essere bevuti al giorno.

Le principali funzioni della paratirina:

  • una diminuzione della quantità di calcio che si perde durante la minzione;
  • un aumento della quantità di fosfato escreto nelle urine;
  • estrazione di fosforo e calcio dal tessuto osseo e loro rimozione nel sangue con una carenza di questi elementi;
  • deposizione nelle ossa del calcio con la sua quantità eccessiva nel sangue.

Cause di aumento dei livelli di ormone paratiroideo

Una maggiore concentrazione di PTH nel sangue può essere osservata con le seguenti patologie:

  • carcinoma paratiroideo;
  • iperplasia delle ghiandole paratiroidi;
  • fallimento renale cronico;
  • rachitismo;
  • adenoma paratiroideo;
  • Morbo di Crohn;
  • tumori nel pancreas;
  • colite;
  • metastasi paratiroidee.

Se la sintesi di paratirina è compromessa, allora c'è una violazione del metabolismo del calcio-fosforo nel corpo. Il calcio viene lavato dalle ossa, rapidamente perso e il suo assorbimento nel tratto gastrointestinale diventa insufficiente. Di conseguenza, la formazione ossea rallenta, portando all'osteoporosi..

Le ossa perdono la loro forza e spesso si rompono. In questo caso, la quantità di calcio nel sangue aumenterà, poiché sotto l'azione della paratirina viene lavata via ed entra nel plasma. La calcificazione vascolare diventa una causa di disturbi circolatori, si formano ulcere nello stomaco e nel duodeno e compaiono calcoli dovuti all'aumento dei livelli di sali di fosforo nei reni.

Segni di aumento dei livelli di ormone paratiroideo

Nella fase iniziale, non ci sono praticamente segni che il livello di ormone paratiroideo sia elevato. Questo può essere determinato per caso quando viene rilevata ipercalcemia..

In futuro, il paziente avverte i seguenti sintomi dal sistema urinario:

  • minzione frequente
  • sete intensa;
  • calcoli nei reni;
  • frequenti processi infiammatori nei reni (pielonefrite).

Nei casi più gravi è possibile lo sviluppo di insufficienza renale..

Dal tratto gastrointestinale, possono comparire i seguenti sintomi:

  • mancanza di appetito;
  • nausea e vomito;
  • processo infiammatorio nel pancreas (pancreatite);
  • calcoli pancreatici (colecistite calcula);
  • ulcera allo stomaco e ulcera duodenale;
  • flatulenza.

Dal lato del sistema muscolo-scheletrico, sintomi come:

  • l'osteoporosi;
  • dolore muscolare e debolezza;
  • distruzione della cartilagine delle articolazioni (condrocalcinosi);
  • fratture frequenti.

Normalizza il livello di ormone paratiroideo nel sangue usando farmaci ormonali. È anche possibile l'uso di bifosfonati. Sono prescritti dal medico, a seconda delle cause dell'aspetto della patologia..

Se il livello dell'ormone paratiroideo nel corpo aumenta per lungo tempo, si possono osservare complicanze a carico dei sistemi nervoso e cardiovascolare:

  • aumento della pressione sanguigna;
  • maggiore irritabilità;
  • confusione di coscienza;
  • sonnolenza;
  • stati depressivi.

Nei casi più gravi, un alto livello di ormone paratiroideo può portare allo sviluppo di una crisi ipercalcemica. Questa è una malattia grave, che nel 65% dei casi porta alla morte. Quasi sempre, si sviluppa all'improvviso. Il paziente appare debole, rifiuta il cibo. In futuro, il tono muscolare diminuisce, compaiono dolori articolari, disturbi neuropsichici, il sistema digestivo è disturbato.

C'è nausea, vomito indomito, non associato all'alimentazione e dolore addominale, che simulano l'appendicite acuta. Possono comparire anche sintomi di pancreatite acuta o ulcere perforate..

La temperatura corporea del paziente sale a 40 ° C, c'è sete, minzione frequente e tachicardia. Si osserva anche una calcificazione polmonare, che è difficile distinguere da polmonite grave o edema polmonare..

Con una crisi renale, un paziente con un livello aumentato di ormone paratiroideo ha sintomi di insufficienza renale. Se si verifica un danno al sistema nervoso, sviluppa una maggiore irritabilità, allucinazioni visive, convulsioni epilettiche e perdita di memoria. La crisi ipercalcemica richiede un ricovero immediato.

Come abbassare i livelli dell'ormone paratiroideo

Normalizza il livello di ormone paratiroideo nel sangue usando farmaci ormonali. È anche possibile l'uso di bifosfonati. Sono prescritti dal medico, a seconda delle cause dell'aspetto della patologia. In alcuni casi, per abbassare il livello dell'ormone, è necessario l'intervento chirurgico e la rimozione di parte delle ghiandole paratiroidi.

Le indicazioni assolute per la chirurgia sono:

  • neoplasie maligne situate nell'area delle ghiandole paratiroidi;
  • singolo tumore benigno delle ghiandole paratiroidi;
  • giovane età del paziente;
  • compromissione della funzionalità renale;
  • ipercalcemia di alto grado;
  • bassa massa ossea.

Tale trattamento è efficace in oltre il 97% dei casi. La recidiva è possibile solo con la forma genetica della sindrome da ipercalcemia.

L'ormone paratiroideo è attivamente coinvolto nel metabolismo del calcio e del fosforo. Il suo livello dipende dalla quantità di ioni calcio nel sangue, più è basso, più attivamente la ghiandola paratiroidea inizia a produrre questo ormone.

Se la quantità di ormone è leggermente superiore al normale, puoi regolarne il livello usando l'alimentazione. La dieta comprende cibi ricchi di calcio, magnesio, carboidrati complessi e acidi grassi, esclude cibi grassi, fritti, piccanti e carni affumicate, bevande alcoliche e gassate. È necessario limitare rigorosamente la quantità di sale.

Un ruolo importante nell'aumentare i livelli dell'ormone paratiroideo è svolto dal regime alimentare. Almeno due litri di acqua pulita naturale devono essere bevuti al giorno.

Se sospetti un aumento del livello dell'ormone paratiroideo nel corpo, devi consultare un endocrinologo. L'autotrattamento è inaccettabile, in quanto può portare a conseguenze irreversibili..

Cos'è l'ormone paratiroideo - indicazioni per analisi, indicatori dei normali livelli ematici, cause e trattamento delle deviazioni

Abbreviato come ormone paratiroideo prodotto dalle ghiandole paratiroidi. È una sostanza biologicamente attiva che controlla il metabolismo del calcio-fosforo. Un cambiamento nella loro quantità nel sangue è un'indicazione per l'analisi dell'ormone paratiroideo. Abbassare o aumentare il livello di una determinata sostanza di una sostanza provoca problemi nel corpo. Ciò può essere determinato da sete grave, minzione frequente e una serie di altri sintomi. Per normalizzare il livello dell'ormone paratiroideo, viene utilizzato un regime di trattamento speciale con farmaci e dieta.

Informazioni generali sull'ormone paratiroideo

In medicina, l'ormone paratiroideo è un ormone prodotto dalle ghiandole paratiroidi. Per la sua struttura chimica, appartiene al gruppo dei polipeptidi a catena singola ed è una sostanza proteica di 84 aminoacidi privi di cisteina. L'ormone paratiroideo ha molti altri nomi intercambiabili, come:

  • paratirina;
  • ormone paratiroideo;
  • PTH
  • ormone paratiroideo (abbreviato PTH).

L'ormone paratiroideo è il più forte dei 3 ormoni (insieme a calcitonina e vitamina D3) che regolano il livello di calcio e fosforo nel sangue. È prodotto dalle ghiandole paratiroidi (PSG) - in ogni persona ce ne sono 4. Ci sono casi di più o meno di questi organi - in circa il 3% delle persone. Le ghiandole si trovano simmetricamente - in una coppia di fondo e parte superiore della ghiandola tiroidea (sulla superficie posteriore o all'interno).

La paratirina si forma dal suo precursore con attività biologica inferiore: proparatormone (proPTH). È sintetizzato dalle ghiandole paratiroidi, dove, a causa della scissione proteolitica, viene convertito in PTH. Il livello di quest'ultimo sotto l'influenza di fattori negativi può variare:

  • aumento, che porta all'ipercalcemia, che provoca lo sviluppo di calcoli renali, ulcere gastriche e duodenali, pancreatite;
  • diminuzione, a causa della quale si forma l'ipocalcemia, che provoca convulsioni (fino alla tetania letale), dolore all'addome e ai muscoli, formicolio sensazioni agli arti.

Le funzioni dell'ormone paratiroideo nel corpo

Le principali funzioni della paratirina sono la regolazione del metabolismo del calcio e il controllo dei livelli plasmatici di fosforo. Il PTH è indirettamente collegato all'ultimo microelemento. Ciò è dovuto al fatto che con una diminuzione del livello di calcio, la quantità di fosforo, al contrario, aumenta. Le funzioni della paratirina includono anche:

  • un aumento della quantità di vitamina D3, che stimola ulteriormente l'assorbimento del calcio nel sangue;
  • deposizione di calcio in eccesso nelle ossa;
  • rimozione di calcio e fosforo dalle strutture ossee con carenza di sangue;
  • una diminuzione della quantità di calcio escreto nelle urine e un aumento simultaneo del livello di fosforo nel sangue.

Perché è pericoloso cambiare il livello dell'ormone paratiroideo

Quando la secrezione di paratirina aumenta, si sviluppa l'iperparatiroidismo. In questa condizione, viene potenziata l'attività degli osteoclasti, cellule che rimuovono il tessuto osseo dissolvendo la componente minerale e la distruzione del collagene. Di conseguenza, iniziano a prevalere i processi di riassorbimento: le ossa si ammorbidiscono, si sviluppa la loro osteopenia (perdita di densità). L'estinzione del calcio osseo con iperparatiroidismo si chiama osteodistrofia paratiroidea. I principali segni di questa patologia: forte dolore e fratture frequenti.

Con l'aumento della secrezione di paratirina, il calcio lavato via dalle ossa inizia ad essere intensamente assorbito nell'intestino e si accumula nel sangue. Il risultato è ipercalcemia, che è indicato dai seguenti sintomi:

  • disturbo emorragico;
  • aritmie;
  • pancreatite
  • stipsi
  • ulcere peptiche dello stomaco e del duodeno;
  • ipotensione muscolare;
  • calcoli renali e cistifellea;
  • letargia;
  • disordini mentali;
  • fatica.

Con una diminuzione della quantità di paratirina prodotta nel sangue, il livello di fosfati aumenta e si sviluppa l'ipocalcemia. Per questo motivo, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • primi capelli grigi;
  • la perdita di capelli;
  • cataratta precoce;
  • sbalzi d'umore frequenti;
  • dolori muscolari e allo stomaco;
  • problemi con i denti;
  • fragilità delle unghie;
  • aritmie.

Cause dei disturbi della produzione dell'ormone paratiroideo

La condizione del corpo in cui vi è un'eccessiva produzione di ormone paratiroideo da parte delle ghiandole paratiroidee in risposta a un aumento del livello di calcio nel sangue è chiamata iperparatiroidismo. È primario, secondario e terziario. Ogni forma di iperparatiroidismo si sviluppa per determinate ragioni. Il primario si forma a causa delle seguenti patologie:

  • iperplasia ghiandolare diffusa;
  • neoplasie (carcinomi, adenomi, iperplasie) che colpiscono le ghiandole paratiroidi.

L'iperparatiroidismo secondario si sviluppa sullo sfondo di malattie di altri organi interni che non sono associate alle ghiandole paratiroidi. Questi includono le seguenti patologie:

  • carenza cronica di vitamina D (calciferolo);
  • demineralizzazione ossea;
  • insufficienza renale cronica (CRF);
  • mieloma;
  • malassorbimento di calcio nell'intestino dovuto al fatto che i reni non possono garantire la normale formazione di calcitriolo.

La forma più rara di iperparatiroidismo è terziaria. Si verifica con adenoma (tumore) delle ghiandole paratiroidee o la loro iperplasia. Le cause della forma terziaria possono essere le seguenti patologie:

  • malformazioni congenite della ghiandola tiroidea;
  • insufficiente afflusso di sangue alle ghiandole;
  • rimozione o danno alla ghiandola tiroidea;
  • lesione infettiva delle ghiandole paratiroidi.

Indicazioni per l'analisi degli ormoni paratiroidi

La determinazione del livello di questa sostanza non è inclusa nell'elenco standard degli esami del sangue. Per questo motivo, viene prescritto un test dell'ormone paratiroideo se il paziente ha segni che indicano una carenza o un eccesso di questa sostanza. Le indicazioni includono le seguenti patologie:

  • cambiamenti cistici nelle ossa;
  • fratture frequenti, osteoporosi;
  • bassi o alti livelli di calcio rilevati dagli esami del sangue;
  • calcoli renali di fosfato di calcio;
  • sclerosi della colonna vertebrale;
  • neurofibromatosi;
  • malattia renale cronica;
  • aritmia di eziologia sconosciuta;
  • ipotensione muscolare;
  • neoplasia endocrina multipla;
  • neoplasie della tiroide e delle ghiandole paratiroidi.

Sintomi di aumento dell'ormone paratiroideo

Con una mancanza e un eccesso di paratirina, una persona ha sintomi diversi. La comparsa di uno o più segni di una deviazione nella quantità di questo ormone dalla norma è anche un'indicazione per l'analisi. Un endocrinologo può dirigerlo. Se l'ormone paratiroideo è elevato, il paziente ha lamentele sui seguenti sintomi:

  • sete costante;
  • minzione frequente;
  • debolezza muscolare, a causa della quale i movimenti diventano insicuri, si verificano frequenti cadute;
  • dolore muscolare che causa andatura delle anatre;
  • fratture frequenti, deformazione dello scheletro;
  • crescita stentata (in un bambino);
  • indebolimento di denti sani, che poi cadono;
  • insufficienza renale dovuta alla formazione di calcoli.

Segni dell'ormone paratiroideo basso

Se l'ormone paratiroideo viene abbassato, una caratteristica di questo è crampi muscolari e contrazioni che sono incontrollabili e assomigliano a convulsioni epilettiche identiche. In questo contesto, si possono osservare i seguenti sintomi:

  • mal di cuore;
  • tachicardia;
  • insonnia;
  • brividi, seguiti da un intenso calore;
  • problemi di memoria
  • spasmi di bronchi, trachea, intestino;
  • depressione.

Ormone paratiroideo normale

Esistono intervalli di indicatori dell'ormone paratiroideo, i cui valori sono considerati normali. Variano a seconda dell'età, ma il sesso non influenza il livello di questo ormone. A volte gli indicatori della norma differiscono in diversi laboratori, quindi è necessario concentrarsi sul modulo rilasciato da uno specialista. Per completare il quadro, il sangue del paziente viene inoltre esaminato per il fosforo e il calcio. Inoltre, il livello di questi indicatori è determinato nelle urine del paziente. La norma dell'ormone paratiroideo per donne e uomini è presentata nella tabella:

La norma della paratirina negli uomini, pg / ml

La norma della paratirina nelle donne, pg / ml

La norma della paratirina per le donne in gravidanza, pg / ml

Caratteristiche della donazione di sangue

L'analisi si svolge al mattino a stomaco vuoto. Lo specialista dello studio prende sangue venoso. Per garantire che il risultato sia affidabile, la sera prima, non puoi mangiare dopo le 20:00. In generale, l'ultimo pasto dovrebbe essere entro e non oltre 8 ore prima di prendere il sangue per l'esame. È consentita solo acqua purificata non gassata. Inoltre, prima dell'analisi è necessario:

  • 3 giorni prima della consegna, escludere l'alcol e ridurre l'attività fisica;
  • non fumare un'ora prima dello studio;
  • poco prima dell'analisi, siediti in silenzio per mezz'ora;
  • avvisare uno specialista che preleva il sangue dalla presenza di infezioni, gravidanza e allattamento, poiché possono influenzare i risultati;
  • rifiutare L-tiroxina 10 ore prima della procedura.

disturbi

La L-tiroxina non si applica ai farmaci che influenzano fortemente i risultati del test dell'ormone paratiroideo. Inoltre, viene escreto molto lentamente dal corpo - in 8-10 giorni. A questo proposito, rifiutarlo 1-2 giorni prima che lo studio sia irrazionale, perché parte del farmaco sarà ancora nel sangue. La concentrazione di L-tiroxina raggiunge un massimo nel corpo 6-7 ore dopo la somministrazione, motivo per cui si raccomanda di rifiutare questo farmaco 10 ore prima dell'analisi per l'ormone paratiroideo. I seguenti farmaci influenzano la concentrazione dell'ormone paratiroideo in modo più significativo:

  • diuretici tiazidici;
  • anticonvulsivanti;
  • fosfati;
  • Vitamina D
  • steroidi;
  • contraccettivi orali combinati;
  • rifampicina;
  • isoniazide;
  • preparati al litio.

Cause dell'ormone paratiroideo basso

L'ipoparatiroidismo primario, in cui i livelli di calcio e paratirina sono ridotti, si sviluppa solo sullo sfondo della disfunzione delle ghiandole paratiroidi. La forma secondaria di questa patologia è associata a malattie o condizioni speciali di altri organi interni, come:

  • ipercalcemia idiopatica;
  • Malattie autoimmuni;
  • distruzione attiva del tessuto osseo;
  • mieloma, sarcoidosi;
  • ipervitaminosi di vitamina A o D;
  • abbassando il livello di magnesio nel sangue;
  • complicanze dopo trattamento chirurgico della malattia della tiroide o dopo resezione delle ghiandole paratiroidi;
  • grave tireotossicosi;
  • Malattia di Konovalov-Wilson;
  • hyperchromatosis.

Cause di aumento dell'ormone paratiroideo

L'iperparatiroidismo, in cui viene migliorata la produzione dell'ormone paratiroideo, è causato da meccanismi compensativi, cioè come risposta a una diminuzione del livello di calcio nel sangue. In tale situazione, è necessario un aumento della secrezione di paratirina per migliorare l'assorbimento di questo oligoelemento e la sua mobilizzazione dal deposito. Secondo i risultati dell'analisi, l'ipocalcemia e un elevato livello di PTH indicano questa condizione..

Un aumento simultaneo della quantità di calcio e ormone paratiroideo nel sangue indica iperparatiroidismo primario. In questo caso, i fosfati rimangono normali o diminuiscono, a seconda della gravità delle condizioni del paziente. Le cause dell'iperparatiroidismo primario sono le seguenti:

  • iperplasia dei tessuti delle ghiandole paratiroidi;
  • carcinoma tiroideo o adenoma;
  • neoplasia endocrina multipla.

Tutte queste patologie sono associate direttamente alle ghiandole paratiroidi. Quando l'iperparatiroidismo si sviluppa su uno sfondo di malattie di altri organi interni, viene chiamato secondario. Le ragioni sono le seguenti patologie:

  • insufficienza renale cronica;
  • colite ulcerosa non specifica;
  • Morbo di Crohn;
  • forme familiari di cancro alla tiroide;
  • lesioni del midollo spinale;
  • rachitismo, ipovitaminosi D;
  • sindrome da malassorbimento.

Anche la forma terziaria di iperparatiroidismo è isolata. Si sviluppa con tumori autonomi che secernono ormoni nelle ghiandole paratiroidee, nei polmoni e nei reni. Tra le rare cause di aumento dell'ormone paratiroideo, si distinguono le seguenti patologie:

  • danno osseo metastatico;
  • Sindromi di Albright, Zollinger-Ellison con resistenza dei tessuti periferici;
  • distrofia ereditaria.

Normalizzazione dell'ormone paratiroideo

Le deviazioni del livello dell'ormone paratiroideo dalla norma sono pericolose per la vita umana, pertanto tali condizioni richiedono un trattamento specializzato obbligatorio. Dopo un esame completo, l'endocrinologo prescrive una terapia adeguata per stabilizzare l'equilibrio ormonale. La correzione del livello di paratirina si verifica sotto il controllo di laboratorio di calcio e fosfato.

Con carenza di PTH, viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva, che può durare da diversi mesi a decine di anni o addirittura durare per tutta la vita. Se il livello di paratirina è leggermente aumentato, al paziente viene prescritto un alimento dietetico con una diminuzione della quantità di fosfati. Altrimenti, viene utilizzata la terapia conservativa, tra cui, a seconda della causa dell'iperparatiroidismo, le seguenti misure:

  • assunzione di vitamina D - con la sua mancanza;
  • trattamento delle malattie renali - con il loro fallimento cronico;
  • la lotta contro le patologie del tratto gastrointestinale - con una violazione dell'assorbimento del calcio nell'intestino.

Da questi regimi di trattamento, si può capire che per ridurre il livello di paratirina, è necessario trattare la malattia di base che ha causato l'aumento dell'ormone giallo. Se la terapia conservativa non ha aiutato o il paziente ha iperparatiroidismo primario, vengono utilizzati metodi chirurgici. Durante l'operazione, vengono rimosse parte delle ghiandole paratiroidee o dei loro tumori, il che aiuta a normalizzare il livello di PTH. È richiesto anche un trattamento radicale con un aumento dell'ormone paratiroideo a causa di neoplasie maligne nella ghiandola tiroidea. In questo caso, i tumori vengono rimossi e viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva..

Terapia farmacologica

Per ripristinare i meccanismi di regolazione del metabolismo del calcio nel corpo, al paziente viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva. È indicato per la mancanza di ormone paratiroideo e ipocalcemia. Per eliminare queste condizioni, aiuta la droga paratiroidina, che stimola il funzionamento delle ghiandole paratiroidee. La base del farmaco è un ormone derivato dalle ghiandole paratiroidi dei bovini da macello. Breve descrizione di questo medicinale:

  1. Forma di rilascio: fiale su 1 ml, flaconi in volume di 5 o 10 ml.
  2. Azione farmacologica: elimina gli attacchi di tetania con ipoparatiroidismo.
  3. Indicazioni per l'uso: ipoparatiroidismo, altri tipi di tetania, spasmofilia, asma bronchiale, orticaria e altre malattie allergiche.
  4. Dosaggio: intramuscolare o sottocutaneo, 2 ml fino a 3 volte al giorno per gli adulti, 0,25-0,5 ml per bambini fino a 1 anno di età, 0,5-0,15 ml per bambini di 2-5 anni, 1,5 -2 ml - per un bambino 1,5-2 ml.
  5. Effetti collaterali: debolezza generale, nausea, vomito, diarrea, letargia.
  6. Controindicazioni: rachitismo, calcoli renali, iperparatiroidismo.

Il farmaco può creare dipendenza, quindi quando appare l'effetto previsto, viene annullato. Inoltre, al paziente vengono prescritti vitamina D e terapia dietetica con una grande quantità di calcio e un contenuto minimo di fosforo. Farmaci usati spesso elencati nella tabella:

Preparati di vitamina D.

  • Cloruro di calcio;
  • Lattato di calcio;
  • Gluconato di calcio;
  • Pantotenato di calcio;
  • Glicerero-RO3 di calcio.
  • Carbonato di calcio;
  • Apatite di calcio.

  • ergocalciferolo - D2
  • colecalciferolo - D3
  • metaboliti epatici - tachisterolo, calcidiolo.

Per il trattamento delle donne durante la menopausa, viene prescritto Teriparatide, contenente ormone paratiroideo umano ricombinante. Le indicazioni per l'uso del farmaco sono l'osteoporosi. Per attivare la mineralizzazione ossea, viene utilizzato Forsteo. È simile alla teriparatide per composizione ed effetto. Forsteo influenza il metabolismo del calcio e del fosforo nel tessuto renale e osseo. È indicato per l'osteoporosi non solo nelle donne, ma anche negli uomini che soffrono di ipogonadismo. Brevi istruzioni per il farmaco Forsteo:

  1. Effetto terapeutico: stimola gli osteoblasti, aumenta l'assorbimento intestinale e il riassorbimento tubulare del calcio e l'escrezione di fosfati da parte dei reni.
  2. Dosaggio: 20 mcg una volta al giorno per via sottocutanea nella coscia o nell'addome.
  3. Durata del trattamento: 18 mesi.
  4. Effetti collaterali: dolore agli arti, anemia, depressione, mal di testa, vertigini, respiro corto, nausea, vomito.
  5. Controindicazioni: grave insufficienza renale, anamnesi di metastasi e tumori, precedente radioterapia, gravidanza, allattamento, malattie ossee metaboliche.
  6. Vantaggi: riduce il rischio di fratture, indipendentemente dall'età e dal metabolismo osseo al basale.

Dieta

Non solo i farmaci aiutano a normalizzare il livello dell'ormone paratiroideo. L'endocrinologo fornisce inoltre raccomandazioni sull'organizzazione di una dieta ottimale. Con aumento della paratirina, è necessario ridurre la quantità di cibo contenente fosfati:

  • crema di formaggio;
  • latte in scatola;
  • piatti in salamoia, affumicati e salati;
  • bevande gassate;
  • pesce in scatola;
  • patatine, crackers, arachidi salate;
  • dolci.

Limitare la necessità di sale. Invece di questi prodotti, il menu dovrebbe includere grassi polinsaturi, che si trovano negli oli vegetali. Sono conditi con insalate di verdure. Si consiglia di aggiungere più frutta alla dieta. Con l'iperparatiroidismo, è importante limitare la quantità di alimenti ricchi di calcio, come:

  • latte e prodotti lattiero-caseari;
  • sesamo;
  • formaggio;
  • formaggio feta
  • semi di girasole;
  • basilico, broccoli, crescione;
  • fagioli, fagioli.

Questi prodotti sono enfatizzati dall'ipoparatiroidismo, quando il livello di calcio, al contrario, viene abbassato. Anche il cibo con molta vitamina D è utile: fegato di merluzzo, tuorli d'uovo. Migliorano l'assorbimento del calcio da parte dell'organismo. Inoltre, l'ergocalciferolo dovrebbe essere incluso nella dieta. Si trova nelle aringhe e nell'olio di pesce. È necessario limitare i prodotti a base di carne con ipoparatiroidismo.