Esame del sangue per gli ormoni tiroidei

11 minuti, pubblicato da Lyubov Dobretsova 1089

La ghiandola tiroidea (ghiandola tiroidea) è un organo endocrino che produce sostanze biologicamente attive della tiroide. L'esame ecografico e l'analisi del sangue per gli ormoni tiroidei aiutano a valutare il lavoro intracretorio e diagnosticare possibili patologie..

Ormoni tiroidei e anticorpi

Gli ormoni tiroidei partecipano attivamente a numerosi processi biochimici nel corpo. L'ambito della loro influenza comprende:

  • metabolismo e termoregolazione;
  • sviluppo del sistema osseo e crescita completa dei tessuti;
  • attività cerebrale e stato psicoemotivo;
  • attività del cuore e del sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale);
  • sistema riproduttivo e riproduttivo.

Gli ormoni tiroidei di base sono i composti tiroidei T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina o tetraiodotironina). Il primo è responsabile della saturazione delle cellule del corpo con ossigeno e del metabolismo dell'ossigeno, nonché dell'attività di sintesi degli oligoelementi. Il secondo - regola altri processi metabolici. Le loro caratteristiche qualitative e quantitative vengono analizzate per prime.

T3 e T4 attivi sono in uno stato libero, vengono consegnati alle cellule e ai tessuti del corpo insieme alle proteine. Il sistema endocrino e il sistema immunitario sono strettamente correlati. La ghiandola endocrina - il timo - produce cellule che controllano il sistema immunitario e alcune cellule del sistema immunitario possiedono le qualità degli ormoni.

I malfunzionamenti organici in un sistema portano inevitabilmente a malfunzionamenti nell'altro. Pertanto, un esame del sangue completo non riguarda solo la ghiandola tiroidea. Un'analisi estesa include anche una serie di sostanze sintetizzate dalle cellule del sistema immunitario (anticorpi), che hanno un effetto diretto sulla funzionalità della ghiandola tiroidea. Anticorpi da valutare:

  • alla troperossidasi (ATPO);
  • recettore ormonale tireotropico (Ant TSH);
  • alla tireoglobulina (ATG).

Gli oggetti di analisi sono anche:

  • ormone intrasecretorio stimolante la tiroide (TSH) della ghiandola pituitaria, che regola la produzione di tetraiodotironina e triiodotironina;
  • tireoglobulina (TG) - una proteina (proteina) prodotta dalle cellule follicolari della ghiandola tiroidea;
  • la calcitonina è un ormone tiroideo che colpisce tutte le reazioni organiche che coinvolgono fosfati e calcio, altrimenti il ​​biomateriale può essere chiamato oncomarker (un indicatore della presenza di cancro alla tiroide).

Inoltre

Gli anticorpi sono immunoglobuline specifiche che interagiscono con gli antigeni. Un aumento del livello di immunoglobuline non è una diagnosi di una malattia specifica, ma indica lo sviluppo di processi autoimmuni e oncologici nella ghiandola tiroidea.

Indicazioni per l'analisi

Poiché la ghiandola tiroidea influenza lo stato di molti organi e sistemi, un esame del sangue per gli ormoni può essere prescritto non solo da un endocrinologo, ma anche da uno specialista medico di diverso profilo. Direzione prescritta: medico di medicina generale (pediatra nei bambini), ginecologo, cardiologo, psichiatra, otorinolaringoiatra.

La ragione per fare un'analisi per gli ormoni tiroidei è la manifestazione dei seguenti sintomi:

  • violazione dell'attività cardiaca (tachicardia, bradicardia);
  • un aumento del volume della ghiandola (con esame visivo e palpazione);
  • NOMC (violazione del ciclo ovarico-mestruale);
  • disturbo prolungato (disturbi del sonno);
  • cambiamento senza causa del peso corporeo (aumento o diminuzione);
  • oppressione della libido (desiderio sessuale);
  • ridotta capacità erettile negli uomini;
  • aumento della sudorazione (iperidrosi);
  • alopecia (calvizie parziale o completa);
  • debolezza neuropsicologica (astenia);
  • rilascio patologico di liquido lattiginoso dalle ghiandole mammarie (galattorrea);
  • aborto spontaneo ripetuto (aborto spontaneo);
  • ritardo mentale in un bambino.

Il sangue viene regolarmente donato dai pazienti dell'endocrinologo che sono registrati con malattie della tiroide e della ghiandola pituitaria, i pazienti che hanno subito un intervento chirurgico sulla ghiandola tiroidea (tiroidectomia). L'analisi deve essere eseguita dopo un ciclo di chemioterapia o esposizione non farmacologica. Un riferimento allo studio è prescritto per patologie e patologie diagnosticate:

  • infertilità
  • oncopatologie del sistema epatobiliare e carcinoma mammario;
  • anemia (anemia);
  • diabete mellito;
  • malattie autoimmuni sistemiche;
  • ipercolesterolemia (colesterolo alto).

Il sangue per gli ormoni tiroidei è obbligatorio nelle donne in gravidanza, nell'ambito di uno screening perinatale pianificato. Il 25% delle donne incinte nel primo trimestre di gravidanza ha un aumento del livello degli ormoni tiroidei (tireotossicosi fisiologica).

La condizione non rappresenta un grave pericolo, ma necessita di un monitoraggio regolare. Una diminuzione dei livelli ormonali, d'altra parte, è un segnale allarmante, in quanto può provocare un parto prematuro o l'interruzione della gravidanza..

Attività preparatorie

Per ottenere risultati oggettivi per lo studio, è necessario prepararsi correttamente. Se il paziente riceve un trattamento con farmaci contenenti ormoni come concordato con il medico, la terapia deve essere interrotta almeno due settimane prima della procedura. Una settimana prima dell'analisi, viene escluso l'uso di bevande alcoliche, viene interrotta l'assunzione di contraccettivi ormonali e medicinali contenenti iodio.

La preparazione alla vigilia dell'analisi comprende:

  • rifiuto dell'allenamento sportivo o di altre attività fisiche;
  • rispetto del digiuno per almeno otto ore (il prelievo di sangue viene eseguito esclusivamente a stomaco vuoto);
  • limitazione dello stress psico-emotivo.

La nicotina deve essere eliminata un'ora prima della procedura. In caso di aumento della temperatura corporea o stress improvviso nel giorno dell'analisi, è necessario riprogrammare lo studio, poiché ciò potrebbe influire sui risultati. Non è possibile effettuare un'analisi dopo un esame radiografico e una fisioterapia.

Poco prima dell'analisi, è consigliabile riposare per circa un quarto d'ora. Ciò contribuirà a normalizzare la respirazione e il battito cardiaco. Al fine di fornire al personale medico un comodo accesso alla vena, il paziente deve lavorare con il pugno della mano da dove viene prelevato il sangue. La procedura stessa non richiede più di cinque minuti.

Informazioni sulle norme degli ormoni tiroidei

Gli indicatori regolatori del T4 totale differiscono per genere (nelle donne e negli uomini). Ciò è dovuto all'alto effetto della tiroxina sulla funzione riproduttiva del corpo femminile. I tassi di triiodotironina (T3) e ormone stimolante la tiroide (TSH) sono classificati in base all'età del paziente. I valori di riferimento dei bambini sono più alti che negli adulti.

Un leggero aumento naturale dell'ormone T4 totale e libero si osserva in autunno e in inverno, così come al mattino. La diminuzione si verifica in estate e nell'intervallo da 23 ore a 3 di notte. Il deficit ormonale si chiama ipotiroidismo, produzione eccessiva di ormoni - ipertiroidismo o tireotossicosi.

La calcitonina e il livello di anticorpi anti-troperossidasi sono determinati una volta. Nella diagnosi iniziale, gli anticorpi diretti contro il recettore dell'ormone stimolante la tiroide (Ant TSH) non vengono generalmente testati..

Inoltre

Nelle forme di esami del sangue per il contenuto di ormoni tiroidei, si trovano le seguenti designazioni:

  • FT4 o Svb. T4 (tiroxina);
  • FT3 o Svb. T3 (triiodotironina);
  • ATPO o ATA, AT-TPO (anticorpi anti-tio-ossidasi);
  • TSH o TSH (ormone stimolante la tiroide);
  • TG o TG (tireoglobulina).

I valori per misurare gli indicatori nella diagnostica di laboratorio sono:

  • unità nel sistema SI: nmol (nanomol), ng (nanogrammi), pmol (picomole)
  • volume unitario - ml (millilitro);
  • unità di misura di una sostanza (MED) e concentrazione di una sostanza (titolo del volume);
  • unità di misura della dose UI o UNIT, mkme.

Le designazioni possono variare in base al laboratorio. È possibile convertire le unità di misura da un sistema a un altro utilizzando speciali tabelle mediche. Decifrare correttamente i risultati può solo uno specialista medico. Quanto tempo viene eseguita l'analisi dipende dall'attrezzatura di un particolare laboratorio. La durata media dell'attesa dei risultati è di dieci giorni..

Valori di riferimento

Tabella dei normali indicatori dei principali ormoni tiroidei:

TTG (TSH)T3 (triiodotironina totale)FT3 (triiodotironina libera)FT4 (privo di tiroxina)Tiroxina comune
0.47-4.15 miele / l1,06–3,14 nmol / L2,62–5,77 nmol / L9.56-22.3 pmol / Luominidonne
60,77–136,89 nmol / L71,23–142,25 nmol / L

Troglobulina e standard anticorpali

TG (tireoglobulina)ATPO (anticorpi anti-tio-ossidasi)Anticorpi anti-tireoglobulina
⩾ 60,08 ng / ml⩾ 5,67 U / ml⩾ titolo1: 10

La norma di età della triiodotironina (T3)

Bambini sotto i 10 anniRagazzi fino all'età adultaAdulti 18-45 anni45+
1,79-4,08 nmol / L;1,23–3,23 nmol / L;1,06–3,14 nmol / L0,62–2,79 nmol / L

Tabella degli indicatori normativi del TSH (ormone stimolante la tiroide)

I bambini fino a un annobambini in età prescolareBambini 6-12 anniAdolescenti (sotto i 16 anni)Ragazzi e ragazze (fino a 24 anni)25+
da 0,66 a 8,3 ppmda 0,48 a 6,55 miele / lda 0,47 a 5,89 miele / lda 0,47 a 5,01 miele / lDa 0,6 a 4,5 mU / Lda 0,47 a 4,15 mU / l

I valori di riferimento per la calcitonina vanno da 5,5 a 28 pmol / L.

Deviazioni dei risultati dell'analisi dalla norma

La decrittazione dell'analisi del sangue indica disturbi ormonali specifici e possibili patologie. Un aumento o una diminuzione della concentrazione di ormoni può essere un malfunzionamento temporaneo, che indica una condizione acuta o una malattia cronica. Il quadro diagnostico generale è influenzato da ogni singolo indicatore e dalla loro valutazione comparativa.

L'ormone stimolante la tiroide è inversamente correlato al legamento T3 + T4. Con un aumento della concentrazione di T3 + T4, il contenuto di TSH diminuisce. Questa condizione è classificata come ipertiroidismo primario, altrimenti gozzo tossico diffuso (malattia di Bazedova). Quando i valori degli ormoni tiroidei e dell'ormone stimolante la tiroide della ghiandola pituitaria sono contemporaneamente aumentati, l'ipertiroidismo è secondario e indica il possibile sviluppo di processi tumorali benigni (adenoma, altrimenti iperplasia tiroidea).

Quando la triiodotironina e la tiroxina sono inferiori alla norma di riferimento, il TSH è di solito sopravvalutato - questo viene diagnosticato come ipotiroidismo primario. Diminuzione di T4 T3 e TSH sono ipotiroidismo secondario. In generale, le deviazioni dalla norma nei risultati dell'analisi significano cambiamenti patologici nel corpo. Per ottenere dati diagnostici più accurati del paziente, è necessario esaminare.

Ormone stimolante la tiroide (TSH)

Con un aumentato contenuto di ormone stimolante la tiroide, si presume:

  • ipofunzione tiroidea (ipotiroidismo);
  • lesioni infiammatorie della tiroide (tiroidite);
  • tumore ipofisario benigno;
  • ipocorticismo primario o secondario (insufficienza surrenalica);
  • infiammazione della tiroide di origine autoimmune (tiroidite di Hashimoto);
  • disturbi psicopatologici;
  • forma grave di tossicosi tardiva delle donne in gravidanza (preeclampsia);
  • deficit ipotalamo-ipofisario (ipopituitarismo).

Si osserva una maggiore concentrazione di TSH dopo un ciclo di trattamento con fluidificanti del sangue, farmaci contenenti ormoni e diuretici. Se gli indicatori tireotropici sono al di sotto del normale:

  • tireotossicosi delle donne in gravidanza;
  • malattia di bazedova;
  • CRF (insufficienza renale cronica);
  • un aumento del volume della ghiandola tiroidea a causa della mancanza di iodio (gozzo endemico);
  • cambiamenti nella ghiandola pituitaria a causa della fame, lesioni alla testa, l'uso di farmaci antitumorali, shock neuropsicologici.

La produzione di TSH dipende dall'osservanza del regime del lavoro e del riposo. In modo ottimale, l'ormone viene secreto durante il sonno (tra le 2-43 ore della notte), la sintesi minima si verifica la sera.

Privo di tiroxina e generale (T4, FT4)

La produzione di tiroxina colpisce il sistema riproduttivo femminile. La capacità della donna di concepire e sopportare il feto dipende dalla qualità e dalla quantità di T4. Pertanto, gli uomini hanno meno tiroxina. I risultati sotto i valori di riferimento danno il diritto a sospettare:

  • morte delle cellule pituitarie a causa di parto complicato o aborto (sindrome di Sheehan);
  • gozzo endemico;
  • tiroidite di origine autoimmune;
  • trauma cranico (TBI);
  • ipotiroidismo.

La diminuzione degli indicatori può essere causata dall'uso scorretto di steroidi e farmaci anti-steroidi, farmaci anti-infiammatori non steroidei, farmaci anticonvulsivanti e diuretici. Un aumento della concentrazione di tetraiodotironina provoca:

  • infezione da virus dell'immunodeficienza umana (HIV);
  • sconfitta di glomeruli di natura immuno-infiammatoria (glomerulonefrite);
  • alto indice di massa corporea (indice di massa corporea);
  • nascita complicata;
  • La malattia di Bazedova;
  • patologia epatica cronica.

Triiodotironina (libera e generale)

Nonostante il fatto che T3 si formi durante il decadimento di T4, le sue funzioni nel corpo non sono meno importanti di quella dell'ormone originale. Ciò è particolarmente vero per le funzioni del sistema nervoso e del cervello, e quindi la concentrazione dell'ormone può diminuire in età avanzata (sclerosi senile). Inoltre, il legamento FT3 + FT4 è responsabile dei processi biochimici nel sistema riproduttivo femminile.

Un basso contenuto di T3 è registrato nei seguenti disturbi: scompenso dei reni o del fegato, cirrosi (nell'ultimo stadio), insufficienza cardiaca e respiratoria, ipotiroidismo. La concentrazione dell'ormone diminuisce con le malattie neuropsicologiche croniche, nonché durante il periodo di riabilitazione dopo gravi malattie a lungo termine.

Un alto livello di triiodotironina indica che nel corpo possono svilupparsi malattie oncoematologiche, glomerulonefrite, un tumore maligno associato a gravidanza (coriocarcinoma), malattia di Bazedov, malattie del sistema epatobiliare, HIV e AIDS. Parallelamente all'aumento della T3, gli ormoni sessuali femminili sono spesso attivati. In questo caso, viene diagnosticata l'iperestrogenia..

Thyroglobulin (TG)

TG ha un importante valore diagnostico nel determinare i processi maligni. Il superamento degli indicatori indica un possibile sviluppo del cancro alla tiroide. La diminuzione del livello di TG è, al contrario, associata alla formazione di un tumore benigno.

Gli anticorpi anti-tireoglobulina vengono rilevati durante la formazione di gozzo tossico diffuso, nonché nelle seguenti patologie: anomalie cromosomiche (daunismo e sindrome di Turner), tiroidite di varia origine, ipotiroidismo. Gli anticorpi possono essere determinati in caso di alterata funzionalità tiroidea nel periodo postpartum.

Anticorpi per perossidasi tiroidea

La tiossidossidasi è un enzima ausiliario per la produzione di T3 e T4. Con l'aumento dei valori anticorpali (ATPO), si assume lo sviluppo di processi autoimmuni e oncologici nella ghiandola tiroidea e in altri organi del sistema endocrino. Il paziente deve essere testato per carcinoma tiroideo, diabete mellito, lupus eritematoso sistemico e artrite reumatoide.

Grafico diagnostico comparativo degli ormoni tiroidei

Quando si confrontano i risultati ottenuti durante un esame del sangue, un endocrinologo può presumibilmente fare una diagnosi. Il paziente riceve la conferma finale solo dopo un esame prolungato.

Malattia di BazedovaAdenoma tiroideoGozzo endemicoIpotiroidismotiroiditeGambero
TTGridottoridottopromossapromossapromossapromossa
T3normapromossaaumentato o normaleridottonel periodo iniziale - aumentato, nella fase più grave - fortemente ridottoaliquota ridotta
T4aumentato o normalepromossaridottoridottoridotto
TGè aumentatoè aumentatoè aumentatoè aumentatoè aumentatoè aumentato
ATPO, ATGè aumentatonon cambiareè aumentatoè aumentatoè aumentatoè aumentato

Sommario

Il sangue per gli ormoni tiroidei è un importante studio biochimico che consente di identificare anomalie non solo nel lavoro degli organi endocrini, ma anche nell'intero organismo. Il funzionamento stabile del sistema nervoso, del cervello, dei sistemi riproduttivi e riproduttivi, del normale metabolismo e della termoregolazione dipende dalla produzione qualitativa e quantitativa degli ormoni..

Durante lo studio, vengono valutati i principali ormoni tiroidei T3 e T4, l'ormone ipofisario TSH, la tireoglobulina e gli anticorpi (immunoglobuline). Incoerenza dei risultati con valori di riferimento indica:

  • disfunzione disfunzionale della ghiandola per la produzione di ormoni;
  • la presenza di malattie autoimmuni;
  • sullo sviluppo di neoplasie maligne e benigne.

È possibile diagnosticare con precisione le malattie della tiroide solo con una combinazione di analisi di laboratorio ed esame dell'hardware. I reclami sintomatici non indicano patologia. Se il medico ha prescritto un esame del sangue per gli ormoni, non puoi ignorare l'analisi.

Esame del sangue ormonale

Tutti i test per gli ormoni vengono eseguiti rigorosamente a stomaco vuoto, quindi l'orario di solito viene fissato entro e non oltre le 11 del mattino. Le analisi che si preparano a questa procedura categoricamente non consentono di mangiare o persino il tè, quindi gli indicatori sono accurati. Ma non è tutto, preparati in anticipo per i test ormonali.

Preparazione all'analisi

Ci sono regole che vengono seguite e se vengono violate, il risultato potrebbe non essere soddisfacente..

  • Pochi giorni prima del test, limitati a mangiare troppo. Le porzioni non dovrebbero essere più di 200 grammi e ipocaloriche.
  • In 2-3 giorni, escludere la cottura al forno, spuntini veloci, alcool, acqua gassata con sciroppo.
  • Per due giorni, sarà necessario escludere cibi grassi, il che porta a indicatori errati.
  • Per un giorno, è necessario rimuovere l'attività fisica. Annulla ginnastica, yoga, palestra e altre attività all'aperto.
  • Al mattino, prima di superare i test, in nessun caso dovresti muoverti attivamente: corri dietro l'autobus, fai tardi, corri.
  • La procedura dovrebbe apparire prima per spogliarsi indisturbati e sedersi in coda in attesa (almeno 20 minuti).
  • Il sangue per gli ormoni dovrebbe essere prelevato da una persona di buon umore.
  • Mezz'ora prima del cambiamento, è indesiderabile muoversi o essere nervosi in coda, come spesso accade.
  • La mattina prima dello studio, non puoi fumare, bere caffè, masticare una gomma.
  • Non lavarsi i denti.
  • Al mattino è necessario bere acqua a piccoli sorsi e non molto.
  • Trasferire le medicine prese in questo giorno al momento successivo al prelievo di sangue.
  • Durante virali o raffreddori, la diagnosi di ormoni è severamente vietata. Una persona deve essere completamente sana.
  • Non puoi fare test se usi farmaci ormonali durante questo periodo, specialmente quando si tratta di malattie della tiroide.
  • 5 giorni prima della raccolta, non è possibile eseguire radiografie ed ultrasuoni, nonché tomografia.

Le persone che abusano di alcol non possono bere per diversi giorni. È anche vietato disintossicare il corpo usando la terapia per infusione (contagocce).

Test per la funzione tiroidea

Nel caso di uno studio della ghiandola tiroidea e delle sue prestazioni, passano:

  • tireotropina (TTG);
  • triiodotironina (T3);
  • tiroxina (T4).

Per donare il sangue per il test della ghiandola tiroidea, i farmaci contenenti iodio devono essere interrotti per 4-6 giorni. In caso di annullamento della terapia ormonale, i test che esaminano la ghiandola tiroidea dovranno essere superati non prima di 40 giorni.

Nelle donne, vengono eseguiti test per identificare i problemi alla tiroide indipendentemente dal ciclo. Preparandoti, puoi vivere sessualmente. Durante il ciclo mestruale, non tutti si arrendono, questo dovrebbe essere discusso individualmente con un medico.

Coloro che non possono tollerare la fame, tutte le procedure devono essere eseguite al più presto in modo che non ci siano problemi di salute.

Dieta

Prepararsi ai test ormonali è molto importante. In caso di violazione delle regole, potresti non ottenere il risultato esatto. Una persona che consuma per una settimana tutto ciò che è vietato può avere un grave errore nell'analisi. Di conseguenza, successivamente, il medico formulerà una diagnosi errata e verrà prescritto un trattamento con farmaci gravi che danneggeranno solo un corpo sano.

Per diversi giorni, non è consigliabile utilizzare prodotti che provocano cambiamenti nel glucosio nel corpo:

È vietato mangiare cibi dal menu fast food. Il fast food contiene i grassi più dannosi, che colpiscono principalmente il contenuto di glucosio nel sangue. Lo zucchero nel sangue è regolato, o meglio, controllato da una corretta alimentazione. I carboidrati veloci dopo la scissione provocano il suo aumento.

Per prepararti, il giorno prima non puoi mangiare:

  • tutti i prodotti di cui sopra;
  • dolci;
  • pasticcerie;
  • acqua con sciroppo;
  • noccioline

Di seguito è una dieta prima di fare i test, calcolata per 5 giorni:

ColazioneCenaHigh teaCena
5.Ricotta a basso contenuto di grassi - 130 gr.

Macedonia Di Frutta -100 gr.

Zuppa di brodo secondario - 200 gr.

Pollo al vapore 120 gr. riso bollito.

Insalata di verdure fresche - 120 gr.

Formaggio - 60 gr.

Verdure in umido - 180 gr. con pollo.
4.Porridge di farina d'avena - 180 gr.

Mela - 50 gr.

Borsch di verdure - 200 gr.

Manzo bollito - 100 gr. Riso integrale 120 gr.

Casseruola, verdura - 180 gr.

Pompelmo - 50 gr.

Contorno di grano saraceno - 100 gr.

Pesce bianco al vapore - 80 g.

3.Ricotta a basso contenuto di grassi - 120 gr.

Pomodoro, cetriolo - 80 gr.

Zuppa di funghi - 200 gr. Pollo Bollito - 120 gr.

Verdure al forno -135 gr.

Macedonia di frutta - 160 gr.

Yogurt, senza additivi - 100 gr.

Polpette di pollo -170 gr.
2.Porridge Ercole - 160 gr. formaggio - 30 gr.Zuppa di grano saraceno, senza carne - 180 gr.

Pollo Bollito 90 gr.

riso integrale.

Insalata di verdure - 150 gr.

Mela - 50 gr.

Casseruola di ricotta 150 gr.

Macedonia Di Frutta - 100 gr.

1.Porridge di farina d'avena -110 gr.

Cetriolo - 50 gr.

Zuppa di verdure 160 g.

Verdure al forno -120 gr.

Casseruola di verdure - 100 gr.

Frutta - 100 gr.

Kefir - 100 gr.

Frutta - 80 gr.

La cena dovrebbe essere leggera e non oltre le 18:00, poiché tra il momento dell'ultimo pasto e le procedure dovrebbero trascorrere almeno 12 ore, semplicemente alcuni nutrienti non verranno digeriti prima di questo momento..

Consigli

  • Nel mezzo, puoi organizzare i tuoi spuntini con noci, frutta, frutta secca (un po ').
  • Scegli il pane grosso.
  • Puoi bere bevande alla frutta, composta, tè, caffè senza latte. Lo zucchero non aggiunge più di due cucchiai.
  • Prova a cucinare tutto il cibo cotto a vapore o nel forno.

La dieta prepara il corpo al fine di superare i test secondo le regole, ma è abbastanza adatto in caso di scarsi risultati.

Oltre a donare sangue, che analizza il lavoro nella ghiandola tiroidea, la raccolta avviene per identificare altri problemi:

  • Lo studio del pancreas. In questo caso, vengono studiati il ​​livello di insulina e, di conseguenza, il glucosio nel corpo. Ciò è necessario al fine di chiarire il tipo di diabete e prescrivere un trattamento adeguato..
  • Studio delle ghiandole surrenali. In questo caso, viene prelevato sangue per cortisolo e adrenocorticotropina (AKTG). Il morale è importante per il test, le regole lo impongono: non devi preoccuparti, entrare in conflitto, innervosirti, imprecare. A causa del peculiare lavoro delle ghiandole surrenali, il prelievo di sangue deve essere eseguito entro e non oltre le 9:00. La dieta sarà più rigorosa, poiché sono esclusi prodotti come formaggio, banane, pomodori, tè, caffè, cacao, caramelle al cioccolato.
  • Lo studio degli ormoni sessuali. L'addestramento preliminare raccomanda l'astinenza.

Tutti gli altri preparati per le procedure sono gli stessi dello studio degli ormoni tiroidei.

I test per gli ormoni che esaminano il funzionamento della ghiandola tiroidea si arrendono anche se si sospetta un basso livello di zucchero nel sangue o ipoglicemia. La preparazione a questo scopo sarà leggermente diversa, solo prodotti dannosi come:

La dieta del giorno dovrebbe essere completa, senza eccessivo eccesso di cibo, arricchita con fibre e vitamine. Allo stesso tempo, non abbandonare le sane abitudini alimentari della vita quotidiana per non indurre in errore il medico.

Come superare un test dell'ormone tiroideo

Come sottoporsi al test per gli ormoni tiroidei è una domanda comune che i pazienti pongono. Per ottenere un risultato affidabile, è necessario seguire le semplici regole di preparazione per lo studio.

Gli ormoni sintetizzati dalle cellule dell'epitelio follicolare della ghiandola tiroidea influenzano tutti i tipi di processi metabolici nel corpo, l'attività dei suoi organi e sistemi. Pertanto, il risultato dell'analisi per gli ormoni tiroidei è molto importante, ti permette di avere un'idea delle funzioni del sistema endocrino, del metabolismo nel corpo.

Quanta analisi viene fatta? La velocità di preparazione dei risultati dipende dal laboratorio in cui viene donato il sangue. Di norma, il risultato viene preparato entro 2-5 giorni.

Come prepararsi allo studio

Il materiale per lo studio degli ormoni tiroidei è il sangue proveniente da una vena. Il sangue può essere donato in qualsiasi momento della giornata: sebbene il livello degli ormoni tiroidei di solito oscilli durante il giorno, queste fluttuazioni sono troppo piccole per influenzare il risultato dell'analisi. Tuttavia, la maggior parte dei laboratori preleva sangue per analisi solo al mattino.

Di norma, si raccomanda di non mangiare 8-12 ore prima di prendere il sangue, anche se non è importante per l'analisi degli ormoni tiroidei se il sangue viene donato a stomaco vuoto. Il giorno prima del test, l'eccessiva attività fisica, lo stress emotivo sono controindicati. Devi cercare di evitare situazioni stressanti, smettere di fumare e bere alcolici..

Se in precedenza erano state prescritte preparazioni di iodio o ormone tiroideo, la loro somministrazione deve essere temporaneamente interrotta. Anche il recente intervento chirurgico e la radioterapia possono influenzare il risultato..

Quanta analisi viene fatta? La velocità di preparazione dei risultati dipende dal laboratorio in cui viene donato il sangue. Di norma, il risultato viene preparato entro 2-5 giorni.

La ghiandola tiroidea e gli ormoni che produce

La ghiandola tiroidea si trova nella parte anteriore del collo, al di sotto del livello della cartilagine tiroidea della laringe ed è costituita da due lobi situati su entrambi i lati della trachea. I lobi sono interconnessi da un piccolo istmo, in cui può esserci un lobo aggiuntivo, chiamato piramidale. Il peso medio della ghiandola tiroidea adulta è in media di 25-30 g e la dimensione è di circa 4 cm di altezza. La dimensione della ghiandola può variare significativamente sotto l'influenza di molti fattori (età, quantità di iodio nel corpo umano, ecc.).

Il livello di anticorpi anti-TPO (da AT a TPO) viene determinato una sola volta, durante l'esame iniziale. In futuro, questo indicatore non cambierà, pertanto non è necessario analizzarlo nuovamente.

La ghiandola tiroidea è un organo di secrezione interna, la sua funzione è la regolazione dei processi metabolici nel corpo. L'unità strutturale della ghiandola sono i follicoli, le cui pareti sono rivestite da un epitelio a strato singolo. Le cellule epiteliali follicolari assorbono iodio e altri oligoelementi che entrano nel flusso sanguigno. Allo stesso tempo, si forma in essi larogoglobulina, un precursore degli ormoni tiroidei. I follicoli sono saturi di questa proteina e non appena il corpo ha bisogno di un ormone, la proteina viene catturata ed estratta. Passando attraverso i tireociti (cellule tiroidee), la tireoglobulina si scompone in due parti: una molecola di tirosina e atomi di iodio. In questo modo viene sintetizzata la tiroxina (T4), che costituisce il 90% di tutti gli ormoni tiroidei. 80-90 mcg di T4 vengono secreti al giorno. Inoltre, il ferro produce triiodotironina (T3), oltre all'ormone non iodato tireocalcitonina.

Il meccanismo che consente di mantenere costante la quantità di ormoni tiroidei è controllato dall'ormone stimolante la tiroide (TSH), che viene secreto dalla ghiandola pituitaria del cervello. Il TSH entra nel flusso sanguigno generale e interagisce con l'area sulla superficie delle cellule della ghiandola tiroidea - il recettore. Agendo sul recettore, l'ormone stimola e regola la produzione di ormoni tiroidei secondo il principio del feedback negativo: se la concentrazione di ormoni tiroidei nel sangue diventa troppo elevata, la quantità di TSH secreta dalla ghiandola pituitaria diminuisce, con una diminuzione dei livelli di T3 e T4, aumenta anche la quantità di TSH, stimolando la secrezione degli ormoni tiroidei.

tiroxina

T4 circola nel flusso sanguigno sia in forma libera che legata. Per entrare nella cellula, T4 si lega al trasporto di proteine. La frazione di un ormone non legato alle proteine ​​si chiama ormone libero T4 (FT4), è nella sua forma libera che l'ormone è biologicamente attivo.

Non ha senso amministrare contemporaneamente gli ormoni comuni T4 e T3 e gli ormoni liberi T4 e T3. Di norma, l'analisi è solo per le frazioni libere..

La tiroxina migliora il metabolismo, ha un effetto brucia grassi, accelera l'apporto di ossigeno a organi e tessuti, colpisce il sistema nervoso centrale e il sistema cardiovascolare, aumenta l'assorbimento del glucosio, aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, l'attività motoria e mentale, stimola la formazione di eritropoietina, influenza il funzionamento degli organi interni.

triiodotironina

La parte principale (circa l'80% della quantità totale) di triiodotironina (T3) si forma a seguito della deiodinazione della tiroxina nei tessuti periferici. Durante il decadimento di T4, un atomo di iodio viene separato da esso; di conseguenza, la molecola T3 contiene tre atomi di iodio. Una piccola quantità di triiodotironina viene secreta dalla ghiandola tiroidea. L'ormone entra nel flusso sanguigno generale e si lega alle molecole di albumina e prealbumina. Le proteine ​​trasportatrici trasportano T3 negli organi bersaglio. Una parte significativa dell'ormone è nel sangue nei composti con proteine, una piccola quantità di esso rimane nel sangue in una forma non correlata alle proteine ​​- si chiama triiodotironina libera (FT3). Il T3 totale è costituito da una frazione legata alle proteine ​​e da una frazione libera. Attivo cioè regolando il lavoro di organi e tessuti, è T3 libero.

L'attività ormonale della triiodotironina è tre volte superiore a quella della tiroxina. T3 è responsabile per l'attivazione dei processi metabolici, stimola il metabolismo energetico, migliora l'attività nervosa e cerebrale, stimola l'attività cardiaca, attiva i processi metabolici nel muscolo cardiaco e nel tessuto osseo, aumenta l'eccitabilità nervosa generale e accelera il metabolismo. Il livello di T3 totale può aumentare con un consumo eccessivo di grassi e cibi ricchi di carboidrati e diminuire con una dieta a basso contenuto di carboidrati o fame.

All'esame iniziale della ghiandola tiroidea, non è necessario eseguire un'analisi per la tireoglobulina. Questo è un test specifico, che è prescritto solo a pazienti con determinate patologie..

calcitonina

La calcitonina è un ormone peptidico che viene sintetizzato nelle cellule parafollicolari della ghiandola tiroidea. Le principali funzioni della calcitonina sono associate allo scambio di calcio nel corpo. Questo ormone ha un effetto antagonista sull'ormone paratiroideo, che viene prodotto dalle ghiandole paratiroidee ed è anche coinvolto nel metabolismo del calcio. L'ormone paratiroideo promuove il rilascio di calcio dal tessuto osseo e il suo rilascio nel sangue, e la calcitonina, al contrario, riduce il livello di calcio nel sangue e aumenta il suo contenuto nelle ossa.

La calcitonina funge da marker tumorale, quindi tutti i pazienti con ghiandole tiroidee vengono testati per questo. Un aumento dei livelli ormonali può indicare lo sviluppo del carcinoma tiroideo midollare. Il tumore in questa malattia è formato da cellule ghiandolari di tipo C, che producono attivamente calcitonina, quindi viene spesso chiamato carcinoma a cellule C..

Gli ormoni tiroidei nel corpo svolgono le seguenti funzioni:

  • controllare la termoregolazione, l'intensità del consumo di ossigeno da parte dei tessuti;
  • contribuire all'organizzazione del centro respiratorio;
  • regolare il metabolismo dello iodio;
  • influenzare l'eccitabilità del cuore (effetto inotropico e cronotropico);
  • aumentare il numero di recettori beta-adrenergici nei linfociti, nel tessuto adiposo, nei muscoli scheletrici e cardiaci;
  • regolare la sintesi dell'eritropoietina, stimolare l'eritropoiesi;
  • aumentare il tasso di secrezione dei succhi digestivi e la motilità del tratto gastrointestinale;
  • partecipare alla sintesi di tutte le proteine ​​strutturali del corpo.

Anticorpi tiroidei

Gli anticorpi (immunoglobuline) sono proteine ​​che vengono sintetizzate dalle cellule del sistema immunitario per identificare e neutralizzare gli agenti estranei. Il fallimento del sistema immunitario porta al fatto che gli anticorpi iniziano a essere prodotti contro i tessuti sani del tuo stesso corpo.

All'esame iniziale, non viene fornita un'analisi degli anticorpi per i recettori del TSH (tranne quando vengono eseguiti i test per confermare o escludere la tireotossicosi).

Nella ghiandola tiroidea possono comparire anticorpi dell'enzima tiroideo perossidasi tiroidea (TPO), tireoglobulina (TG) e recettore dell'ormone stimolante la tiroide. Di conseguenza, nella pratica clinica si determinano gli anticorpi anti-tio-ossidasi (indicati nella forma del dosaggio come AT-TPO, anticorpi-TPO), tireoglobulina (designazione di AT-TG, anticorpi-TG) e del recettore del TSH (anticorpi anti-RTG, anticorpi anti-RTG)..

Gli anticorpi anti-TPO sono elevati nel 7-10% delle donne e nel 3-5% degli uomini. In alcuni casi, un aumento degli anticorpi contro la TPO non porta a malattie e non si manifesta in alcun modo, in altri porta a una diminuzione del livello degli ormoni T4 e T3 e allo sviluppo di patologie associate a questo. È stato dimostrato che nei casi in cui gli anticorpi anti-TPO sono elevati, la disfunzione tiroidea si verifica 4-5 volte più spesso. Pertanto, un esame del sangue per gli anticorpi viene utilizzato come test ausiliario nella diagnosi di malattie infiammatorie autoimmuni della tiroide (ad esempio tiroidite autoimmune e gozzo tossico diffuso).

Quali indicatori sono determinati durante lo studio

A seconda dello scopo dello studio, l'insieme di ormoni nell'analisi può essere diverso. Di norma, il medico stesso compila un elenco di indicatori necessari quando prescrive un'analisi.

Per l'analisi iniziale, che viene eseguita in presenza di disturbi o sintomi che indicano una possibile patologia della ghiandola tiroidea, e con un esame pianificato, vengono determinati i seguenti indicatori:

  • ormone stimolante la tiroide (TSH);
  • Senza T4;
  • Senza T3;
  • anticorpi contro il TPO.

Se l'analisi viene prescritta a causa di sospetta tireotossicosi, vengono determinati:

  • TTG;
  • Senza T3;
  • Senza T4;
  • anticorpi contro TPO;
  • anticorpi verso i recettori del TSH.

Se viene effettuato l'esame per valutare l'efficacia del trattamento dell'ipotiroidismo mediante tiroxina, devono essere somministrati T4 liberi e TSH.

  • TTG;
  • Senza T4;
  • Senza T3;
  • anticorpi contro TPO;
  • calcitonina.

Non è necessario ripetere il test della calcitonina se, dal momento dell'ultimo esame di questo indicatore, il paziente non ha avuto nuovi nodi della tiroide.

Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere il tumore nel carcinoma tiroideo midollare:

  • TTG;
  • Senza T4;
  • calcitonina;
  • CEA (antigene embrionale del cancro).
  • TTG;
  • Senza T4;
  • Senza T3;
  • anticorpi contro il TPO.

Regole per il test dell'ormone tiroideo

Esistono diverse regole da seguire quando si passa un'analisi sugli ormoni tiroidei:

  • il livello di anticorpi anti-TPO (da AT a TPO) viene determinato una sola volta, durante l'esame iniziale. In futuro, questo indicatore non cambierà, pertanto non è necessario analizzarlo nuovamente;
  • non ha senso somministrare contemporaneamente gli ormoni comuni T4 e T3 e gli ormoni liberi T4 e T3. Di norma, l'analisi viene fornita solo per le frazioni libere;
  • durante l'esame iniziale della ghiandola tiroidea, non è necessario effettuare un'analisi per la tireoglobulina. Questo è un test specifico, che è prescritto solo a pazienti con determinate patologie (ad esempio, con carcinoma papillare della tiroide);
  • inoltre, all'esame iniziale, non viene fornita un'analisi per gli anticorpi verso i recettori del TSH (tranne quando si eseguono i test per confermare o escludere la tireotossicosi);
  • non è necessario ripetere il test della calcitonina se, dal momento dell'ultimo esame di questo indicatore, il paziente non ha avuto nuovi nodi della tiroide.

Norme degli ormoni tiroidei

Le percentuali dei livelli di ormone tiroideo possono variare in modo significativo a seconda del laboratorio in cui viene effettuata l'analisi e delle unità di misura.

Norme dell'ormone stimolante la tiroide (TSH):

  • bambini di età inferiore a 6 anni - 0,6–5,95 µIU / ml;
  • 7-11 anni - 0,5–4,83 μIU / ml;
  • 12-18 anni - 0,5-4,2 μIU / ml;
  • oltre 18 anni - 0,26-4,1 μIU / ml;
  • durante la gravidanza - 0,20-4,50 μIU / ml.

Di norma, si raccomanda di non mangiare 8-12 ore prima del prelievo di sangue, anche se non è importante per l'analisi degli ormoni tiroidei se il sangue viene donato a stomaco vuoto.

Le norme della T4 libera (tiroxina) nel sangue dipendono anche dall'età:

  • 1-6 anni - 5,95-14,7 nmol / l;
  • 5-10 anni - 5,99-13,8 nmol / l;
  • 10-18 anni - 5,91-13,2 nmol / l;
  • maschi adulti: 20–39 anni –– 5,57–9,69 nmol / L; più vecchi di 40–5,32–10 nmol / L;
  • donne adulte: 20–39 anni - 5,92-12,9 nmol / l; oltre 40 - 4,93–12,2 nmol / l;
  • durante la gravidanza - 7,33-16,1 nmol / l.

I valori normali di T3 libero sono nell'intervallo di 3,5–8 pg / ml (o 5,4-12,3 pmol / l).

I tassi di calcitonina e anticorpi sono praticamente indipendenti dall'età e dal sesso. Il livello normale di calcitonina è di 13,3-28,3 mg / l, anticorpi per perossidasi tiroidea - meno di 5,6 U / ml, anticorpi contro tireoglobulina - 0-40 UI / ml.

Anticorpi verso i recettori del TSH:

  • negativo - ≤0,9 U / L;
  • incerto - 1,0 - 1,4 U / L;
  • positivo -> 1,4 U / L.

Deviazioni dalla norma

Le deviazioni della concentrazione degli ormoni tiroidei nel sangue dalla norma possono essere segni di patologia, tuttavia, solo uno specialista può determinarlo con precisione, che terrà conto di tutti gli indicatori e li correlerà con i risultati di ulteriori studi e segni clinici.

Una diminuzione del livello degli ormoni tiroidei provoca sintomi di ipotiroidismo:

  • stanchezza, letargia;
  • compromissione della memoria, indebolimento dell'intelligenza;
  • letargia, letargia della parola;
  • disturbo metabolico, aumento di peso;
  • debolezza muscolare;
  • l'osteoporosi;
  • dolori articolari
  • battito cardiaco più basso;
  • malattia coronarica;
  • riduzione della pressione;
  • scarsa tolleranza al freddo;
  • secchezza e pallore della pelle, ipercheratosi nella zona di gomiti, ginocchia e suole
  • gonfiore, gonfiore del viso e del collo;
  • nausea;
  • rallentato il tratto gastrointestinale, eccessiva formazione di gas;
  • diminuzione della funzione sessuale, impotenza;
  • irregolarità mestruali;
  • parestesia;
  • spasmi.

Il giorno prima del test, l'eccessiva attività fisica, lo stress emotivo sono controindicati. Devi cercare di evitare situazioni stressanti, smettere di fumare e bere alcolici..

La causa dell'ipotiroidismo acquisito può essere la tiroidite autoimmune cronica, l'ipotiroidismo iatrogeno. Una grave carenza di iodio, l'uso di determinati farmaci e processi distruttivi nella regione ipotalamo-ipofisaria possono portare a una diminuzione del livello degli ormoni tiroidei..

L'eccesso di ormoni tiroidei può portare a un alterato metabolismo energetico, danni alla ghiandola surrenale.

Con un aumento significativo del livello degli ormoni tiroidei nel sangue, l'ipertiroidismo (tireotossicosi) si sviluppa con i seguenti sintomi:

  • sbalzi d'umore frequenti, irritabilità, ipereccitabilità;
  • insonnia;
  • scarsa tolleranza al calore;
  • sudorazione
  • rapida perdita di peso con aumento dell'appetito;
  • ridotta tolleranza al glucosio;
  • diarrea;
  • minzione frequente
  • violazione della formazione di bile e digestione;
  • tremori muscolari, tremori alle mani;
  • tachicardia;
  • ipertensione arteriosa;
  • aumento della temperatura corporea;
  • irregolarità mestruali;
  • violazione della potenza;
  • patologie oftalmiche: esoftalmo (occhio buccale), rari movimenti lampeggianti, lacrimazione, dolore agli occhi, mobilità degli occhi limitata, gonfiore delle palpebre.

Lo sviluppo di gozzo tossico diffuso o nodulare, infiammazione subacuta del tessuto ghiandolare sotto l'influenza di infezioni virali può causare una maggiore attività degli ormoni tiroidei. I sintomi dell'ipertiroidismo possono essere causati da un tumore ipofisario con eccessiva produzione di TSH, tumori benigni nelle ovaie, uso eccessivo di iodio, uso incontrollato di farmaci contenenti ormoni tiroidei.

Il sangue può essere donato in qualsiasi momento della giornata: sebbene il livello degli ormoni tiroidei di solito oscilli durante il giorno, queste fluttuazioni sono troppo piccole per influenzare il risultato dell'analisi.

Ulteriori studi in caso di deviazione dei risultati dell'analisi dalla norma

Per eventuali deviazioni nel livello degli ormoni tiroidei dalla norma, viene prescritto un esame aggiuntivo che, a seconda delle indicazioni, può includere:

  1. L'ecografia della ghiandola tiroidea è il metodo più informativo che consente di determinare la posizione, le dimensioni, il volume e il peso della ghiandola, la sua struttura, la simmetria dei lobi; con il suo aiuto, calcolano l'afflusso di sangue, determinano la struttura e l'ecogenicità dei tessuti, determinano la presenza di formazioni focali o diffuse (nodi, cisti o calcificazioni).
  2. Un esame radiografico del collo e degli organi toracici consentirà di confermare o escludere malattie oncologiche della tiroide e la presenza di metastasi polmonari.
  3. Imaging a risonanza magnetica o calcolata della ghiandola tiroidea: metodi che consentono di ottenere un'immagine a strati del volume dell'organo e di eseguire una biopsia mirata dei nodi.
  4. Biopsia di puntura della ghiandola tiroidea - rimozione di un'area microscopica di tessuto per l'analisi con il suo successivo esame microscopico.
  5. La scintigrafia è uno studio che utilizza isotopi radioattivi. Il metodo consente di determinare l'attività funzionale dei tessuti.

In quale giorno del ciclo donare il sangue per gli ormoni - come fare

Gli ormoni svolgono un ruolo importante nel funzionamento del corpo femminile e la salute fisica e mentale dipende dal loro equilibrio..

L'analisi per gli ormoni consente di prevenire e determinare la causa dello sviluppo di malattie.

Conclusione

  • i test per gli ormoni ti consentono di imparare molto sulle condizioni del corpo femminile;
  • la quantità di ormoni non è costante, varia a seconda dell'età e della fase del ciclo;
  • il materiale di prova è sangue venoso;
  • la presentazione di analisi richiede una formazione specifica;
  • solo un medico dovrebbe valutare i risultati dell'esame.

Quali prove fare

L'equilibrio degli ormoni è responsabile del funzionamento del corpo. Con la sua violazione, si osserva lo sviluppo di varie malattie.

Esami del sangue negli ormoni sessuali

Si ritiene giustificato condurre test ormonali sulle donne:

  • luteinizzante;
  • follicolo-stimolante;
  • atimueller;
  • progesterone;
  • prolattina;
  • estradiolo;
  • testosterone.

Esami del sangue per gli ormoni tiroidei

Gli ormoni del pannello tiroideo sono:

Come superare i test

Quando si consegna materiale biologico, è necessario indicare il giorno del ciclo, l'età gestazionale o l'ora della menopausa. Se una donna si sottopone a un ciclo di terapia antibatterica o ormonale, è necessario informare l'assistente di laboratorio su questa sfumatura.

Prima di eseguire il test, si consiglia di:

  • evitare i rapporti sessuali il giorno prima dell'esame;
  • non fare un bagno caldo;
  • Non visitare la sauna e il bagno;
  • Vietato fumare;
  • non sovraccaricare fisicamente te stesso.

Quanto costano i test di laboratorio

Il prezzo di un test ormonale dipenderà dal tipo di esame e istituto. Ad esempio, a Mosca, dovrai pagare circa 600 rubli per la procedura.

L'opzione migliore è quella di condurre uno studio completo, il cui costo è di circa 2000 rubli, tuttavia, non dovrai visitare un istituto medico più volte.

Perché abbiamo bisogno di un esame del sangue per gli ormoni

Lo squilibrio ormonale è considerato un'opzione normale durante la gravidanza, nel periodo postpartum o in menopausa. Tuttavia, anche in tali situazioni, è necessario monitorarne le condizioni. Un test ormonale viene spesso prescritto per:

  • aumento di peso in eccesso;
  • incapacità di concepire un bambino;
  • acne spesso recidivante;
  • diagnosi di neoplasie al petto;
  • diminuzione della libido;
  • problemi con la gravidanza;
  • propensione a malattie di natura genetica;
  • violazione del funzionamento del tratto digestivo;
  • neoplasie delle ovaie;
  • diagnosi di gravidanza;
  • irsutismo.

Test ormonali

Gli ormoni, entrando nel flusso sanguigno, sono responsabili dei processi metabolici e biochimici. Grazie all'analisi, è possibile diagnosticare uno squilibrio ormonale, determinarne la causa e condurre la terapia.

Quando prenderlo

Si consiglia di sottoporsi ad esame per:

  • estradiolo - nel 2-4 ° giorno del ciclo, se necessario, stabilire il tempo di ovulazione - a metà del ciclo;
  • progesterone - il 22 ° giorno del ciclo, con scarse secrezioni - a metà del ciclo;
  • follicolo-stimolante e luteinizzante - nei giorni 2-4 del ciclo o dalle 8 alle 18 su raccomandazione di un medico;
  • prolattina - indipendentemente dal giorno del ciclo.

Come donare sangue agli ormoni

Il materiale di prova è sangue venoso. L'analisi viene effettuata su raccomandazione di un medico, indipendentemente dall'età. Durante il corso del trattamento, è necessario abbandonare il medicinale e, se ciò non è possibile, informare il medico.

Per ogni caso specifico, viene determinato il periodo ottimale del sondaggio. Inoltre, si consiglia:

  • almeno due giorni prima dell'analisi per evitare lo stress fisico e psicologico;
  • alla vigilia dell'esame, rinuncia all'alcool, ai cibi grassi e piccanti;
  • almeno tre giorni prima dell'esame non hanno rapporti sessuali;
  • non fumare qualche ora prima della procedura.

È meglio fare un test ormonale a stomaco vuoto al mattino.

Quant'è

Lo studio può essere gratuito se il paziente ha un rinvio e contattare l'istituzione medica statale.

In una clinica privata, il prezzo sarà di circa 600 rubli, tutto dipende dal tipo di analisi. Inoltre, dovrai pagare 200 rubli per il campionamento del materiale di prova..

Quali test dovrebbero essere passati sugli ormoni femminili

Testosterone

Il testosterone è un ormone androgeno steroideo, il cui livello è determinato da:

  • malfunzionamenti del ciclo mestruale;
  • neoplasie delle ovaie;
  • emorragia
  • problemi con il corso della gravidanza;
  • infiammazione uterina.

estrogeni

Gli ormoni sono prodotti dalle ovaie e dalle ghiandole surrenali. Questo gruppo comprende estradiolo, estriolo ed estrone. Sono responsabili della fecondazione e della gravidanza..

progesterone

È responsabile dell'impianto dell'uovo e del portamento del bambino, la sua produzione avviene dal corpo luteo delle ovaie. Indicazioni ai fini dell'analisi:

  • mancanza di mestruazioni;
  • problemi di fecondazione;
  • interruzione del ciclo.

La prolattina

Responsabile della proliferazione del tessuto mammario e della produzione di latte materno. Sono necessarie informazioni sui livelli di prolattina per determinare la disfunzione ovulatoria..

estradiolo

È prodotto nelle ovaie, nella corteccia surrenale e nella placenta. Responsabile dell'ovulazione, del concepimento e della gravidanza.

Follicolo-stimolante (FSH)

L'analisi è considerata giustificata in caso di problemi con la fecondazione, la gravidanza e la violazione del ciclo.

Luteinizzante (LH)

La funzione principale di questo ormone è la produzione di estrogeni, progesterone e la formazione del corpo luteo. Le indicazioni per l'analisi sono:

  • violazione del ciclo;
  • endometriosi;
  • problemi con il concepimento;
  • sanguinamento uterino;
  • l'impossibilità di avere una gravidanza.

La norma nelle donne degli ormoni sessuali

Gli indicatori delle norme variano a seconda della fase del ciclo mestruale.

Il rapporto tra FSH e LH

Prima della pubertà, la corrispondenza 1: 1 di FSH e LH è normale: con l'età, questa proporzione cambia e diventa 1: 1,5. Il valore indicato è considerato normale fino all'inizio della menopausa.

Progesterone ormonale

  • 0,3-2,2 nmol / L - nella fase follicolare;
  • 0,5-9,4 nmol / l - durante l'ovulazione;
  • 7,0-56,6 nmol / L - con lo stadio luteale;
  • meno di 0,6 nmol / l - durante la menopausa.

Durante la gravidanza, questo indicatore dipenderà dal trimestre.

TrimestreNorma
18,9-468,4
271,5-303,1
388,7-771,5

estradiolo

Fase del cicloNorm, pg / ml
follicolare57-227
ovulatoria127-476
luteale77-227

Con l'inizio della menopausa, la norma è di 19,7-82 pg / ml e durante la gravidanza varia da 210 a 26960 pg / ml.

La norma del testosterone nelle donne

Il testosterone è diviso in due tipi:

  1. Libero: determina solo il testosterone libero, a seconda dell'età (fino a 20 anni - 0,13-3,09 pg / ml, da 20 a 39 - 0,14-2,6 pg / ml, di età superiore a 60-0, 14-1 8 pg / ml).
  2. Generale: indica una quantità comune dell'ormone, indipendentemente dal fatto che sia associato al trasporto di proteine. Norma - 0,26-1,3 ng / ml.

La prolattina

L'indicatore della norma è il livello dell'ormone, che varia da 4 a 33 ng / ml. Durante la gravidanza, il valore può aumentare a 386 ng / ml, tuttavia, questo processo si verifica gradualmente.

Ormone DHEA

È prodotto dalle ghiandole surrenali e in minima parte dalle ovaie. Fino a 35 anni, i livelli ormonali da 2660 a 11200 nmol / L sono considerati normali. Durante la gravidanza, il valore dell'indicatore aumenta, tutto dipenderà dal trimestre: in 1 - 3.12-12.48 nmol / l; in 2 - 1,7-7,0 nmol / l; in 3 - 0,86-3,6 nmol / l.

La giusta preparazione per la giornata

Per ottenere il risultato del test più accurato, si consiglia di rispettare le seguenti regole:

  • 5 giorni prima della procedura, discutere con il medico la possibilità di assumere farmaci e integratori alimentari;
  • 3 giorni prima della donazione di sangue, prestare particolare attenzione all'alimentazione (rifiutare cibi grassi e piccanti), non mangiare troppo e non seguire una dieta;
  • il giorno dello studio - non fumare, evitare l'esposizione a situazioni stressanti, non sottoporsi a esami strumentali.

Quanti risultati vengono preparati

Nella stragrande maggioranza dei casi, i risultati vengono emessi il giorno successivo. Se necessario (in casi eccezionali), possono essere pronti in 3 ore.

Spiegazione degli indicatori

I risultati dei test sono abbastanza importanti, perché dopo averli valutati, il medico, insieme ad altri esami, sarà in grado di stabilire la causa, il tipo di patologia e determinare le tattiche per affrontarlo.

Aumentare

Un aumento del numero di ormoni indica un funzionamento compromesso del corpo. L'estradiolo può crescere con:

  • neoplasie della zona genitale;
  • ipertiroidismo;
  • l'uso di un numero eccessivo di farmaci prodotti sulla base di estrogeni.

Un aumento del progesterone può indicare:

  • cisti ovarica;
  • violazione della funzione di escrezione dell'ormone;
  • overdose progestinica.

Crescita di FSH inerente a:

  • menopausa;
  • neoplasie dell'ovaio, ghiandola pituitaria;
  • disturbi autoimmuni;
  • malattie infettive.

L'ormone luteinizzante può crescere con:

  • patologie ereditarie;
  • tumori;
  • infiammazione delle meningi;
  • ipotiroidismo;
  • operazioni sugli organi pelvici;
  • lesioni.

Livello di abbassamento

Si osserva una diminuzione della quantità di estrogeni con:

  • malattie cromosomiche;
  • processi infiammatori;
  • tumori;
  • esaurimento generale.

Un calo del progesterone è caratteristico di:

  • minacce di aborto;
  • ovaio policistico.

È possibile osservare una diminuzione del livello di FSH, LH e prolattina con danni alla ghiandola pituitaria e un sovradosaggio di farmaci che vengono utilizzati durante la terapia sostitutiva.