Daily-menu.ru

Di recente hai iniziato una dieta Paleo o Keto, ma hai scoperto che ti senti peggio ora rispetto a prima? Si scopre che alcuni degli alimenti "sani" che vengono utilizzati in questi sistemi alimentari contengono molta istamina e questo può causare problemi a una persona con "intolleranza all'istamina".

L'istamina è una parte essenziale di un sistema immunitario sano. Non abbiamo l'obiettivo di eliminare completamente il tuo corpo di istamine. Questo è un importante neurotrasmettitore e crea l'infiammazione necessaria in qualsiasi risposta del sistema immunitario, indipendentemente dal fatto che sia associato a lesioni, malattie o altri corpi estranei. I livelli di istamina da 0,3 a 1,0 nanogrammi per millilitro (ng / ml) nel plasma sono considerati normali (1).

L'istamina è secreta dai cosiddetti mastociti. I mastociti si trovano nel tessuto connettivo, ad esempio nella mucosa intestinale, sulla pelle e in altre parti del corpo. Queste cellule svolgono un ruolo molto importante nell'aiutare a proteggere questi tessuti dalle malattie rilasciando "allarmi" chimici (istamina) su parti del corpo dove sono necessari..

Ad esempio, se qualcuno è allergico alle arachidi, la minima presenza nelle arachidi, anche un piccolo morso, può innescare una potente risposta all'istamina. Questa risposta porta a segnali infiammatori sistemici: naso, gola, bocca, intestino, pelle, polmoni. Questa reazione allergica si verifica con il rilascio di istamina, motivo per cui ha una cattiva reputazione..

Quando accumuliamo troppe istamine e il corpo non può per qualche motivo distruggerle abbastanza rapidamente, è allora che iniziamo a vedere i sintomi e "l'intolleranza all'istamina".

In generale, tutti abbiamo un certo grado di "intolleranza all'istamina", ma è importante ricordare che questo è un processo dinamico che dipende da molti fattori:

  • reazioni allergiche
  • ridurre la produzione dell'enzima diammina ossidasi (DAO), che scompone l'istamina
  • salute intestinale compromessa (perdita di intestino, infezioni intestinali, sindrome dell'intestino irritabile)
  • stile di vita (stress e farmaci che bloccano il DAO, come farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e alcool
  • dieta ad alta istamina (2.3).

Dai un'occhiata a questa citazione di Chris Kresser:

L'intolleranza all'istamina differisce dalle altre allergie o sensibilità alimentari in quanto la risposta è cumulativa piuttosto che immediata. Immaginalo come una tazza d'acqua. Quando la tazza è molto piena (una grande quantità di istamina nella dieta), anche una goccia di acqua aggiuntiva traboccerà la tazza (i sintomi sono attivati). Ma quando la ciotola diventa meno piena, sarà necessaria più acqua (istamina) per innescare una reazione. Per questo motivo, l'intolleranza all'istamina è difficile da riconoscere..

Pensa alla tua tolleranza all'istamina come a un secchio. Quando provi stress sul lavoro, prendi i FANS per sbarazzarti del mal di testa, dormi male e sei troppo stanco per cucinare cibo decente, sei più a rischio. Il secchio trabocca, provocando i sintomi di "tipo di reazione allergica" che ci si aspetta (3).

Lo chiameremmo intolleranza all'istamina: non pulisci rapidamente il corpo dall'istamina. Ma questo non significa che avrai questi sintomi per sempre! Mi piace molto il modo in cui il Dr. Janice Jonezha descrive questo fenomeno:

Una persona con intolleranza all'istamina di solito sperimenta fluttuazioni costanti nei segni e sintomi dell'eccesso di istamina in risposta alle mutevoli condizioni. Ad esempio, quando una persona è allergica agli allergeni presenti nell'aria, come il polline stagionale, inizia a reagire più fortemente agli alimenti ricchi di istamina e a stimolarne la produzione nel corpo. In questo caso, il rifiuto di alimenti correlati all'istamina non allevierà più i sintomi allergici perché il livello complessivo di istamina rimarrà al di sopra del limite di tolleranza (1).

Come menzionato Kresser e Joneja, l'intolleranza all'istamina non è tanto una diagnosi quanto una combinazione di sintomi. Attualmente si ritiene che il disturbo da attivazione dei mastociti sia una descrizione più accurata di ciò che accade nei pazienti a cui è stata diagnosticata l'intolleranza all'istamina. I mastociti si trovano nella maggior parte dei tessuti del corpo umano, in particolare nei tessuti connettivi, nella pelle, nonché nei sistemi digestivo, cardiovascolare, nervoso e riproduttivo..

Quando il corpo è esposto a una presunta minaccia, i mastociti rilasciano rapidamente sostanze chimiche come istamina, interleuchine, prostaglandine, citochine e varie altre sostanze chimiche immagazzinate nelle cellule per risolvere questo problema..

Il risultato sono effetti sia locali che sistemici - ad esempio, una maggiore permeabilità dei vasi sanguigni, che porterà ad un aumento dell'infiammazione e del gonfiore, alla contrazione dei muscoli lisci, che può portare a palpitazioni cardiache e crampi allo stomaco, e ad un aumento della formazione delle mucose, che porterà ad un aumento dello starnuto e tosse.

Inizialmente pensavamo solo che i mastociti fossero associati ad allergie, ma ora sappiamo che probabilmente svolgono un ruolo molto più importante nella iperattivazione del sistema immunitario, nonché nello sviluppo di altri disturbi autoimmuni, in particolare con gli anticorpi, probabilmente correlati a la presenza di sostanze più tossiche. Ciò è dovuto allo sviluppo di allergie, asma, autismo, malattie autoimmuni (tiroidite di Hashimoto, lupus, sclerosi multipla, artrite reumatoide), eczema, celiachia, sindrome da affaticamento cronico, sindrome da risposta infiammatoria cronica (CIRS), fibromialgia, allergia alimentare, GERD, infertilità, IBS, emicrania, ansia / depressione e sindrome da tachicardia posturale ortostatica (4).

I mastociti iperattivi possono causare una varietà di sintomi, tra cui: eruzione cutanea, gonfiore, arrossamento della pelle, prurito, dolore addominale, nausea / vomito, diarrea, mancanza di respiro, palpitazioni, ansia, mal di testa, nebbia del cervello, bassa pressione sanguigna e affaticamento.

La buona notizia è che ci sono molti prodotti che fungono da antistaminici naturali e stabilizzatori dei mastociti! Trovare alimenti contenenti acido ascorbico, quercetina, vitamina B6, acidi grassi omega-3 e riboflavina può aiutare a ridurre la quantità di istamina prodotta (4).

A volte, almeno quando si verificano i sintomi di cui sopra, può essere utile escludere cibi ricchi di istamina. Il cibo può contenere più istamina, mentre altri alimenti accumulano più istamina con l'età..

Si noti che molti dei prodotti elencati di seguito sono alimenti di base in qualsiasi dieta come Whole 30, Paleo o Keto!

Gli alimenti ricchi di istamina includono:

  • Bevande alcoliche fermentate come vino, champagne e birra
  • Alimenti fermentati come crauti, aceto, salsa di soia, kefir, yogurt, kombucha
  • Alimenti ad alto aceto come sottaceti, maionese, olive
  • Salumi come pancetta, salame, peperoni, salumi, hot dog
  • Cibi acidi come panna acida, yogurt, latticello
  • Frutta secca e agrumi
  • Formaggi stagionati
  • Noccioline
  • Verdure come avocado, melanzane, spinaci, pomodori
  • Qualsiasi pesce affumicato e alcuni tipi di pesce, come sgombro, mahi-mahi, tonno, acciughe, sardine
  • Qualsiasi alimento trasformato (i conservanti contengono una grande quantità di istamine) (5)

È importante ricordare che l'assunzione di istamina non è l'unica ragione per l'aumento dell'istamina nel corpo. Quando la risposta immunitaria è completa, sono necessari enzimi per abbattere l'istamina e altri mediatori chimici che sono stati rilasciati. L'enzima diammina ossidasi (DAO) è un enzima che è il principale responsabile della degradazione delle istamine. Dopo il decadimento, vengono escreti attraverso le urine attraverso i reni. Di solito, una quantità sufficiente di DAO nell'intestino tenue significa che l'istamina che stai assumendo viene scomposta prima che causi un problema. Tuttavia, se hai un deficit di DAO, l'istamina non si scompone così rapidamente, portando ad un aumento dei livelli di istamina. Se si verifica questo aumento dell'istamina per un lungo periodo di tempo, il risultato sarà un disturbo di attivazione dei mastociti, infiammazione cronica e sensibilità all'istamina.

Per aumentare il DAO, puoi assumere integratori DAO ai pasti. Tuttavia, tieni presente che questi integratori non possono penetrare nel flusso sanguigno e quindi possono solo scomporre le istamine che consumi e non l'istamina prodotta dai mastociti.

Includere acidi grassi omega-3, grassi saturi, fosforo, calcio, zinco, magnesio, ferro e vitamina B12 nella dieta è anche un modo naturale per aumentare il DAO..

Di seguito sono riportati esempi di prodotti che conterranno un livello elevato di ciascuno dei precedenti. In questa lista includo solo fonti a basso contenuto di istamina..

È anche importante evitare i prodotti che bloccano DAO. Se pensi di avere problemi di istamina, dovresti escludere l'alcol. Se continui a sviluppare la sensibilità all'istamina, la reazione della "faccia arrossata" peggiorerà e peggiorerà nel tempo! (6,7)

Un'altra opzione naturale che consiglio ai pazienti è un integratore chiamato histo-relief, che include la quercetina (uno stabilizzatore dei mastociti) come uno dei componenti principali. Questo integratore supporta la funzione immunitaria, nonché la risposta del corpo ai fattori alimentari e ambientali. Ho visto quanti dei miei pazienti sono diventati molto più tolleranti al cibo quando hanno aggiunto questo integratore alla loro routine quotidiana. Alcuni probiotici limitano anche la produzione di istamina - cerca alimenti con Lactobacillus rhamnosus e bifidobacter (4).

Penso che sia utile per le persone capire che non sono sole - l'intolleranza all'istamina non è qualcosa che la medicina occidentale di solito riconosce. È importante essere consapevoli del fatto che questi sintomi non devono essere eterni e che non sono solo legati a ciò che mangi..

Sì, potresti aver appena iniziato una dieta in cui mangi una tonnellata di nuovi cibi, molti dei quali sono molto ricchi di istamina, ma devi anche considerare l'ambiente. Che stagione è? Eri malato o stavi assumendo antibiotici?

Tutte queste cose possono sopraffare il secchio di istamina e renderlo tale che anche se stai guardando il tuo cibo, questo potrebbe non essere sufficiente per controllare la reazione di istamina se il secchio è anche quasi pieno.

Forse invece della tua dieta ad alta istamina, proverai una dieta a bassa istamina lavorando sui motivi principali prima di reintrodurre cibi ricchi di istamina.

Forse aggiungi yoga e meditazione per aiutarti a controllare i livelli di stress. Scopri perché la tua istamina può essere elevata, quindi apporta le modifiche necessarie al tuo stile di vita..

  1. Dr. Janice Jonezh. Intolleranza all'istamina. https://www.histamine-sensitivity.com/histamine_joneja.html. Accesso al 03.24.19.
  2. John O'Connor Non aver paura del frigorifero! L'intolleranza all'istamina è maggiore del cibo. https://www.mygenefood.com/dont-fear-fridge-histamine-intolerance-bigger-food/. Accesso al 03.24.19.
  3. Chris Kresser La tua intolleranza all'istamina può davvero essere un disturbo dei mastociti? https://chriskresser.com/could-your-histamine-intolerance-really-be-mast-cell-activation-disorder/. Ricevuto il 31 marzo 19.
  4. Jill Carnahan. Sindrome da attivazione dei mastociti (MCAS): quando istamina, quando l'istamina diventa heuire. https://www.jillcarnahan.com/2016/10/31/mast-cell-activation-syndrome-mcas-when-histamine-goes-haywire/. Ricevuto il 31 marzo 19.
  5. Dr. David Jokers. Soffri di intolleranza all'istamina? https://drjockers.com/suffering-histamine-intolerance/. Accreditato il 24 marzo 19.
  6. Jill Carnahan. Aumenta il tuo DAO per combattere l'istamina. https://www.jillcarnahan.com/2018/03/19/boost-your-dao-levels-to-fight-histamine/. Ricevuto il 31 marzo 19.
  7. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10344773
  8. http://www.mastcellaware.com/mast-cells/about-mast-cells.html

L'autore dell'articolo è il Dr. Becky Campbell, Doctor of Functional Medicine (USA)

Come curare un'allergia

Allergia all'istamina

Allergia all'istamina

L'istamina è un composto che regola varie funzioni del corpo. Può essere sintetizzato nelle cellule o dall'esterno..

  1. Istidina di aminoacidi. Parte di alcuni prodotti, è la base per la sintesi di istamina nel tessuto connettivo. Si chiama endogeno; depositato sotto forma di granuli in cellule specializzate (basofili o mastociti).
  2. Cibo, contenente istamina nella sua composizione. In questo caso, è esogeno..
  3. Si può anche osservare l'accumulo di istamina. con interruzione della microflora intestinale, per esempio, con disbiosi.

Risposta

Nelle cellule, l'istamina è contenuta in una forma legata. Con stress, danni ai tessuti, azione di tossine, agenti estranei, ecc. Viene rilasciato e diventa attivo, che si manifesta con una serie di reazioni:

  • spasmi muscolari lisci,
  • un aumento della quantità di acido cloridrico nello stomaco,
  • abbassamento della pressione sanguigna,
  • vasodilatazione periferica,
  • secrezione di muco,
  • restringimento dei vasi sanguigni polmonari,
  • prurito,
  • gonfiore della pelle, mucose,
  • iperemia.

L'istamina, che viene dal cibo e accumulata a causa di un funzionamento improprio dell'intestino, provoca le stesse reazioni nel corpo di quella endogena rilasciata. Le manifestazioni dipendono da quale recettore interagisce..

Esistono 3 tipi di recettori dell'istamina: H1, H2, H3. I primi si trovano nei muscoli lisci, nella guaina dei vasi sanguigni, nel sistema nervoso centrale. Quando si lega a H1, c'è una contrazione dei muscoli bronchiali, dei muscoli dell'intestino, dei vasi sanguigni, aumenta la produzione di prostaglandine. I recettori di questo tipo portano all'accumulo di liquido vicino ai vasi, causando gonfiore e orticaria.

I recettori H2 si trovano nelle cellule parietali dello stomaco. Interagendo con loro, l'istamina provoca un aumento dell'attività delle ghiandole dello stomaco, la formazione di muco. La stimolazione simultanea di H1 e H2 porta all'espansione dei vasi periferici e al verificarsi di prurito. I recettori H3 situati nel sistema nervoso centrale e nelle regioni periferiche del NS sopprimono il rilascio di serotonina, noradrenalina e altri neurotrasmettitori.

L'istamina libera può essere legata dalle proteine ​​del sangue o inattivata dagli enzimi di metilistamina e istaminasi. Questo processo si verifica nel fegato, nel tessuto connettivo, nella placenta e nei reni. Inattivato, viene nuovamente immagazzinato nei mastociti. Una piccola quantità viene escreta nelle urine.

Contenuto negli alimenti

I prodotti alimentari possono causare direttamente il rilascio di istamina endogena, portando allo sviluppo di una reazione allergica, oppure essi stessi sono una fonte della sua maggiore quantità, causando intolleranza alimentare. In quest'ultimo caso, l'istamina, entrando nel corpo, provoca manifestazioni simili alle vere allergie.

Il livello di istamina negli alimenti è regolato da determinati standard. Quindi, secondo gli standard russi, il suo contenuto nei pesci, ad esempio, non dovrebbe superare i 100 mg / kg.

I seguenti prodotti causano l'attivazione della propria istamina:

  • fragola,
  • cioccolato,
  • alcool,
  • fegato di maiale,
  • bianco d'uovo,
  • Grano,
  • gamberetto,
  • additivi artificiali (coloranti, conservanti, ecc.).

Gli alimenti che contengono quantità più elevate di istamina includono:

La quantità di istamina nei prodotti può aumentare in modo significativo se conservata in modo improprio, in violazione delle condizioni di trasporto, durante l'inscatolamento e il congelamento. Dopo aver mangiato tale cibo, anche le persone sane possono rispondere ad esso..

Poiché l'istamina viene rapidamente inattivata, singole manifestazioni non molto pronunciate possono passare da sole. Tuttavia, nel caso di reazioni numerose e vivide, è necessario assumere antistaminici (secondo le istruzioni per l'uso). L'avvelenamento da istamina può portare a soffocamento, convulsioni e morte..

Uso medico

L'istamina può essere utilizzata per il trattamento di malattie, per la ricerca e la diagnosi. Quando si valuta lo stato funzionale dello stomaco, viene utilizzata una soluzione di istamina cloridrato di una certa concentrazione. L'obiettivo è quello di stimolare la secrezione di succo gastrico.

Come medicina, l'istamina viene utilizzata per le seguenti malattie:

  • poliartrite,
  • leucemia mieloide,
  • reumatismo,
  • reazioni allergiche,
  • radicolite,
  • dolore nervoso.

Le indicazioni per l'uso dell'istamina sono anche emicrania, orticaria, asma bronchiale.

L'istamina come medicinale viene utilizzata sotto forma di unguenti, iniezioni e viene utilizzata per l'elettroforesi. L'istruzione per il farmaco istamina contiene un elenco abbastanza ampio di effetti collaterali e controindicazioni, quindi il suo scopo e il dosaggio devono essere sotto la supervisione di un medico.

Inoltre, in farmacologia ci sono farmaci contenenti una combinazione di istamina con altre sostanze attive. Ad esempio, la sua combinazione con immunoglobulina sierica (istaglobulina) è indicata per l'uso nel periodo di remissione delle malattie allergiche. Un tale complesso aumenta la capacità del sangue di inattivare l'istamina libera..

Per il trattamento delle allergie di varia origine viene utilizzata la cosiddetta immunoterapia con istamina dosata. Il suo obiettivo è lo sviluppo graduale dell'insensibilità a un certo livello di istamina nel sangue. Questo approccio consente di selezionare una quantità individuale di farmaci e di controllare le risposte.

Quando si verificano allergie, è necessario rivedere correttamente la dieta, prestando attenzione a prodotti semplici e naturali. Non sarà superfluo pulire il corpo con le erbe. È necessario monitorare l'intestino, che dipende anche dal cibo consumato. Dopotutto, potrebbe anche risultare che un banale rifiuto delle salsicce restituirà salute e forza.

Autore dell'articolo: Ruslana Alexandrova

Allergia all'istamina

L'istamina è una sostanza biologicamente attiva che è coinvolta nella regolazione di molte funzioni del corpo ed è uno dei principali fattori nello sviluppo di alcune condizioni patologiche - in particolare, le reazioni allergiche.

Soddisfare

Da dove viene l'istamina?

L'istamina nel corpo è sintetizzata dall'istidina, uno degli aminoacidi che è un componente delle proteine. In uno stato inattivo, fa parte di molti tessuti e organi (pelle, polmoni, intestino), che si trovano in speciali mastociti (istiociti).

Sotto l'influenza di alcuni fattori, l'istamina passa alla sua forma attiva e viene rilasciata dalle cellule nel flusso sanguigno generale, dove esercita il suo effetto fisiologico. I fattori che portano all'attivazione e al rilascio di istamina possono essere lesioni, ustioni, stress, l'effetto di determinati farmaci, complessi immunitari, radiazioni, ecc..

Oltre alla sostanza "propria" (sintetizzata), è possibile ottenere l'istamina negli alimenti. Questi sono formaggi e salsicce, alcuni tipi di pesce, liquori, ecc. Lo sviluppo di istamina si verifica spesso sotto l'influenza di batteri, quindi ce n'è molto nei prodotti conservati a lungo termine, specialmente a temperature insufficienti.

Alcuni alimenti possono stimolare la produzione di istamina (interna) endogena: uova, fragole.

Gli effetti biologici dell'istamina

L'istamina attiva, che è entrata nel flusso sanguigno sotto l'influenza di uno qualsiasi dei fattori, ha un effetto rapido e potente su molti organi e sistemi..

I principali effetti dell'istamina:

  • Spasmo dei muscoli lisci (involontari) nei bronchi e nell'intestino (questo si manifesta, rispettivamente, con dolore addominale, diarrea, insufficienza respiratoria).
  • Isolamento dell'ormone "stress" dell'adrenalina dalle ghiandole surrenali, che aumenta la pressione sanguigna e accelera il battito cardiaco.
  • Rafforzare la produzione di succhi digestivi e secrezione di muco nei bronchi e nella cavità nasale.
  • L'effetto sui vasi si manifesta con il restringimento dei grandi e l'espansione dei piccoli vasi sanguigni, aumentando la permeabilità della rete capillare. La conseguenza: gonfiore della mucosa delle vie respiratorie, arrossamento della pelle, comparsa di un'eruzione papulare (nodulare) su di essa, calo di pressione, mal di testa.
  • Grandi quantità di istamina nel sangue possono causare shock anafilattici, in cui si sviluppano convulsioni, perdita di coscienza e vomito sullo sfondo di un forte calo di pressione. Questa condizione è pericolosa per la vita e richiede cure di emergenza..

Istamina e allergia

Un ruolo speciale è dato all'istamina nelle manifestazioni esterne di reazioni allergiche.

In una di queste reazioni, antigene e anticorpi interagiscono. Antigene: una sostanza che è già entrata nel corpo almeno una volta e ha causato la comparsa di ipersensibilità. Le celle di memoria speciali memorizzano dati sull'antigene, altre cellule (plasma) sintetizzano molecole proteiche speciali - anticorpi (immunoglobuline). Gli anticorpi hanno una corrispondenza rigorosa: sono in grado di reagire solo con questo antigene..

La successiva assunzione di antigene nel corpo provoca un attacco di anticorpi che "attaccano" le molecole di antigene per neutralizzarle. Si formano complessi immunitari - un antigene e anticorpi fissati su di esso. Tali complessi hanno la capacità di stabilirsi su mastociti, in cui l'istamina è contenuta in forma inattiva all'interno di speciali granuli.

La fase successiva della reazione allergica è la transizione dell'istamina nella sua forma attiva e l'uscita dai granuli nel sangue (il processo si chiama degranulazione dei mastociti). Quando la concentrazione nel sangue raggiunge una certa soglia, appare l'effetto biologico dell'istamina, come menzionato sopra.

Sono possibili reazioni correlate all'istamina, simili a quelle allergiche, ma non proprio quelle (non esiste interazione antigene - anticorpo). Questo può essere nel caso di una grande quantità di istamina con il cibo. Un'altra opzione è l'effetto diretto di alcuni prodotti (più precisamente, le sostanze incluse nella loro composizione) sui mastociti con il rilascio di istamina.

Recettori dell'istamina

L'istamina esercita il suo effetto colpendo specifici recettori situati sulla superficie delle cellule. È più facile confrontare le sue molecole con le chiavi e i suoi recettori con le serrature che sbloccano..

Esistono tre sottogruppi di recettori, l'effetto su ciascuno dei quali provoca i suoi effetti fisiologici.

Gruppi di recettori dell'istamina:

  1. H1-i recettori si trovano nelle cellule dei muscoli lisci (involontari), nel rivestimento interno dei vasi e nel sistema nervoso. La loro irritazione provoca manifestazioni esterne di allergie (broncospasmo, edema, eruzioni cutanee, dolore addominale, ecc.). L'azione dei farmaci antiallergici - antistaminici (difenidramina, diazolina, suprastin, ecc.) - consiste nel bloccare la H1-recettori ed eliminando gli effetti dell'istamina su di essi.
  2. H2-i recettori sono contenuti nelle membrane delle cellule parietali dello stomaco (quelle che producono acido cloridrico). Droghe del gruppo H.2-i bloccanti sono usati nel trattamento dell'ulcera gastrica, poiché inibiscono la produzione di acido cloridrico. Esistono diverse generazioni di farmaci simili (cimetidina, famotidina, roxatidina, ecc.).
  3. H3-i recettori si trovano nel sistema nervoso, dove partecipano alla conduzione di un impulso nervoso. Impatto su H3-recettori cerebrali dovuti all'effetto calmante della difenidramina (a volte questo effetto collaterale è usato come principale). Spesso questa azione è indesiderabile - ad esempio, durante la guida di un veicolo, è necessario tenere conto della possibile sonnolenza e di una diminuzione della reazione dopo l'assunzione di farmaci antiallergici. Attualmente sono stati sviluppati antistaminici con un ridotto effetto sedativo (sedativo) o la sua completa assenza (astemizolo, loratadina, ecc.)..

Istamina in medicina

La produzione naturale di istamina nel corpo e la sua assunzione con prodotti alimentari svolgono un ruolo importante nella manifestazione di molte malattie, in particolare quelle allergiche. È stato notato che nelle persone allergiche c'è un aumento del contenuto di istamina in molti tessuti: questa può essere considerata una delle cause genetiche dell'ipersensibilità..

L'istamina è utilizzata come agente terapeutico nel trattamento di alcune malattie neurologiche, reumatismi, nella diagnosi, ecc..

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, le misure terapeutiche mirano a combattere gli effetti indesiderati causati dall'istamina.

  • Allergia 325
    • Stomatite allergica 1
    • Shock anafilattico 5
    • Orticaria 24
    • Edema di Quincke 2
    • Pollinosi 13
  • Asma 39
  • Dermatite 245
    • Dermatite Atopica 25
    • Neurodermite 20
    • Psoriasi 63
    • Dermatite seborroica 15
    • Sindrome di Lyell 1
    • Toxermia 2
    • Eczema 68
  • Sintomi comuni 33
    • Naso che cola 33

La riproduzione totale o parziale dei materiali del sito è possibile solo se esiste un collegamento indicizzato attivo alla fonte. Tutti i materiali presentati sul sito sono solo indicativi. Non automedicare, il medico dovrebbe dare raccomandazioni in una consultazione interna.

Allergia all'istamina

L'istamina è un ormone - un'ammina biogenica presente nel corpo, dove svolge molte funzioni importanti. Accelera la guarigione delle ferite, interagisce con gli ormoni, regola la tensione muscolare regolare. L'istamina si trova anche nel cibo. Appare in esso a causa dell'attività dei batteri ed è dannoso per la salute. Se consumato in grandi quantità, può portare a pseudo-allergie o persino ad avvelenamento. Scopri quali sono i sintomi dell'intolleranza all'istamina e in quali alimenti è maggiormente?.

L'istamina è un ormone tissutale del gruppo di ammine biogeniche. È immagazzinato nei mastociti del corpo (cellule del tessuto connettivo e delle mucose) in una forma nascosta. Viene rilasciato solo sotto l'influenza di vari fattori, ad esempio cambiamenti di temperatura, danni ai tessuti o contatto con un allergene.

L'istamina si trova anche in alcuni alimenti. Nel cibo, si forma a causa del lavoro dei batteri, non solo aggiunto a questi scopi, ma anche quelli che sono fattori nel suo inquinamento. Dopo aver mangiato cibo contenente istamina, si decompone nell'intestino sotto l'influenza dell'enzima destinato a questo (diammina ossidasi - DAO).

Ruolo nel corpo

L'istamina svolge varie funzioni nel corpo: regola la secrezione degli ormoni dell'ipofisi anteriore, stimola la secrezione di alcune ghiandole (incluso il succo gastrico). Tuttavia, soprattutto, è un mediatore nello sviluppo di allergie. Dopo il contatto della mucosa con l'allergene, l'istamina viene rilasciata e compaiono i sintomi caratteristici dell'allergia.

  • provoca gonfiore, prurito e arrossamento della pelle,
  • nei polmoni provoca contrazione della muscolatura liscia e aumento della produzione di espettorato,
  • eccita i nervi sensoriali periferici, che causano attacchi di starnuti,
  • dilata anche i vasi sanguigni causando congestione nasale,
  • provoca anche arrossamento, lacrimazione, prurito e bruciore agli occhi e gonfiore delle palpebre,
  • nei pazienti con allergie alimentari, porta a una riduzione della muscolatura liscia e ad un aumento della produzione di succhi digestivi e diarrea a causa dell'irritazione della mucosa dell'intestino tenue.

Intolleranza all'istamina

L'istamina può causare sintomi allergici anche se non c'è contatto con l'allergene. La causa di questa condizione può essere una maggiore concentrazione di questo ormone nel corpo, che è una conseguenza della sua produzione eccessiva.

Tuttavia, la causa più comune è una carenza congenita o acquisita dell'enzima diaminoxidasi (DAO), che scompone l'istamina contenuta negli alimenti. Se DAO non è sufficiente o non funziona correttamente, l'istamina non si rompe. Il suo eccesso entra nel flusso sanguigno attraverso la mucosa intestinale e provoca sintomi allergici:

  • mal di testa e vertigini, emicrania,
  • irritazione della mucosa nasale,
  • respirazione difficoltosa,
  • tachicardia, ipertensione arteriosa,
  • problemi digestivi, come gonfiore, dolore addominale, diarrea,
  • eruzione cutanea, prurito.

Questa condizione si chiama intolleranza all'istamina. Nel suo trattamento, si raccomanda una dieta con un consumo limitato di cibi ricchi di questo ormone. Possono anche essere usati antistaminici..

Contenuto alimentare

L'istamina può verificarsi naturalmente negli alimenti, apparire durante la fermentazione e la maturazione o a causa di una conservazione inadeguata quando il cibo si rovina..

I ricchi di istamina sono:

A questo proposito, le persone che non tollerano l'istamina dovrebbero escluderle dalla dieta, così come gli agrumi, che causano il rilascio di istamina dai mastociti.

Gli alimenti freschi non trasformati contengono un po 'di istamina. La sua quantità aumenta in modo significativo durante i processi di trasformazione degli alimenti. Si ritiene che più a lungo il cibo viene conservato o matura, più istamina contiene..

Ci sono altri fattori che influenzano il suo contenuto negli alimenti. Ad esempio, nel caso dei pesci, si tratta di tipo, freschezza, condizioni di trasporto e temperatura di conservazione. È l'istamina che è responsabile dell'odore caratteristico del pesce viziato.

Va sottolineato che l'istamina è un composto chimico stabile che non si decompone sotto l'influenza di temperature elevate durante i processi di frittura o cottura..

Alimenti più alti di istamina

  • pesce fresco - 0
  • pesce viziato - fino a 1300
  • pesce in scatola (acciughe, tonno, sardine) - 0-35 (fino a 1500)
  • aringhe 0-10
  • Gouda 10-200 (fino a 900)
  • Camembert 100-300 (600)
  • Cheddar 10-60 (1300)
  • Emmental 100-500 (2500)
  • Prosciutto della Westfalia 40-270
  • salame 10-280
  • osso-collo 20-300
  • vino rosso - 60-13000
  • vino da dessert - 80-400
  • vino bianco - 3-120
  • champagne 15-670
  • birra di grano - 117-300
  • aceto di mele - 20
  • aceto da tavola - 500
  • aceto di vino rosso - 4000
  • pomodori (ketchup)
  • spinaci - 30-60
  • melanzane - 26
  • avocado - 23

Se dopo aver bevuto alcolici, oltre a mal di testa e problemi di stomaco, il viso, il petto e la pelle diventano rossi e dopo alcune ore o immediatamente appare un'eruzione cutanea, può essere intolleranza all'istamina. Non è la stessa cosa di un'allergia all'alcol..

Quanta istamina porta all'intolleranza e all'avvelenamento?

Assumere da 5 a 10 mg di istamina dal cibo può causare una reazione pseudo-allergica nelle persone sensibili. A loro volta, i primi sintomi di avvelenamento compaiono con una dose di istamina negli alimenti superiore a 50 mg / kg di prodotto:

Il superamento di 200 mg di istamina per 1 kg di prodotto provoca un aumento dei sintomi e procede in forma acuta con insufficienza respiratoria e una diminuzione della pressione sanguigna.

Vale la pena sapere che il contenuto di istamina nei pesci e nei prodotti ittici superiore a 1000 mg / kg porta ad avvelenamento scombrotossico (avvelenamento da istamina), che si manifesta con insufficienza respiratoria e nelle persone con allergie può persino causare la morte.

Il maggior numero di intossicazioni alimentari causate dalla presenza di istamina negli alimenti è stato osservato a seguito del consumo di prodotti ittici (sgombro, aringhe, tonno e sardine), nonché di formaggi stagionati.

26 febbraio. L'Istituto di allergologia e immunologia clinica, insieme al Ministero della salute, sta conducendo un programma "privo di allergie". Nell'ambito del quale il farmaco Histanol Neo è disponibile per soli 149 rubli, per tutti i residenti della città e della regione!

12 segnali di avvertimento che hai un'intolleranza all'istamina pericolosa, non solo un'allergia

L'intolleranza all'istamina è capita male nel mondo medico e la maggior parte degli esperti non ha una conoscenza approfondita su questo argomento. Sebbene solo l'1% della popolazione manifesti reazioni di istamina, l'ipersensibilità ad essa sta diventando più comune..

L'intolleranza all'istamina è una reazione allergica senza allergene. L'intolleranza a un livello abbastanza normale di istamine negli alimenti a causa di una diminuzione dell'attività degli enzimi che degradano l'istamina può stimolare il sistema immunitario a rilasciare istamina.

Alcuni alimenti contengono istamina o stimolano il rilascio di istamina nel corpo. Sorgono problemi con il sovraccarico o l'afflusso di istamine e il corpo non può farcela. L'intolleranza all'istamina è di solito divisa in uno dei quattro problemi:
Inibitori di enzimi (alcuni farmaci o prodotti).
Concorrenti di enzimi (ammine biogeniche).
Difetti genetici enzimatici.
Problemi con la produzione di enzimi (malattia infiammatoria intestinale o carenze alimentari).

Sintomi di intolleranza all'istamina:
ansia
fatica
squilibri ormonali
bassa pressione sanguigna
irritabilità
basso desiderio sessuale
cervello annebbiato
problemi di digestione
nausea
emicrania
eczema

Cibo e istamina
Sebbene i livelli di istamina negli alimenti possano variare, le loro reazioni nel corpo sono quasi le stesse. Sia che siano bassi o alti, stimolano ancora il rilascio di istamina.

Alimenti ad alta istamina:
formaggio
melanzana
funghi
cibo in scatola
brodo d'osso
alcool
aceto
pane e alimenti ricchi di glutine
noccioline
molluschi
prodotti a base di carne affumicata come la pancetta
spinaci

Alimenti a rilascio di istamina e a bassa istamina:
agrume
avocado
fragola
pomodori
banane.

Medicinali e suggerimenti:

1. Esegui un test di intolleranza all'istamina professionale
Devi essere testato per l'intolleranza all'istamina per vedere se il tuo corpo è in grado di gestire la quantità di alimenti ricchi di istamina nella tua dieta..

2. Scopri la radice del problema
Poiché l'intolleranza all'istamina è spesso una reazione secondaria a un altro problema associato a una malattia infiammatoria, si consiglia di testare l'intolleranza al glutine, la sindrome dell'intestino che perde e la carenza di nutrienti..

3. Segui una dieta sana
L'eliminazione del cibo spazzatura è il primo passo per scoprire cibi che causano infiammazione..

4. Concentrati sul cibo fresco
Mangia cibi più freschi e a basso contenuto di istamina come verdure fresche, latte di riso, tisane, cereali senza glutine e salmone selvaggio fresco.

5. Trattare l'intestino
Il cibo che mangi non è l'unico colpevole della sovrapproduzione di istamina del tuo corpo; infatti, molti problemi con l'istamina sono causati da squilibri nei batteri intestinali. Aggiungi più probiotici alla tua dieta per combattere l'ipertensione candidica o la sindrome dell'intestino.

6. Vitamine ed elementi
Questi includono alimenti come rame, vitamina C e vitamina B6..

La definizione di istamina, le proprietà e le funzioni dell'ormone nel corpo umano

I neurotrasmettitori, che includono l'istamina, sono sempre presenti nel corpo umano. L'istamina è una specie di sentinella che osserva lo stato di vari organi e parti del corpo ed è pronta a trasmettere un segnale di allarme al cervello. Con l'aiuto dell'istamina, trasmessa dai neuroni del sistema nervoso, le funzioni vitali del corpo sono regolate: sonno, funzione intestinale e sfera sessuale. Il corpo reagisce dolorosamente a un eccesso significativo di istamina.

Cos'è l'istamina: effetto biologico e formula

Molto probabilmente l'istamina può essere attribuita a specifici ormoni tissutali appartenenti per definizione alle ammine biogeniche. Il compito principale dell'ormone è dare segnali di allarme in caso di pericolo reale o immaginario. Il meccanismo e l'effetto di una sostanza sono caratterizzati da un'organizzazione complessa a più livelli.

L'istamina è un'ammina biogenica. La formula chimica è C5H9N3. Secondo la massa molare, il suo valore corrisponde a 111,15 g / mol. L'amminoacido istamina è un mediatore che provoca reazioni allergiche. La reazione allergica all'istamina è immediata e immediata.

Oltre a quanto sopra, il ruolo dell'ormone come regolatore dei processi fisiologici nel corpo è innegabile.

L'ormone isolato in forma raffinata è un cristallo incolore che si dissolve liberamente in acqua ed etanolo, si scioglie a temperature superiori a 83 ° C e bolle a temperature superiori a 209 ° C..

L'amminoacido istidina è responsabile della produzione di istamina durante la reazione di decarbossilazione. Attivazione innescata dall'enzima L-istidina decarbossilasi.

In che modo l'ormone influisce sul corpo umano?

La scienza medica qualifica l'istamina come neurotrasmettitore immediato per le allergie. La sostanza è in grado di condurre impulsi di natura elettrica dalle cellule nervose ai neuroni o dai neuroni ai tessuti. Una caratteristica dell'ormone è che una risposta istantanea del corpo si verifica solo quando compaiono antigeni estranei.

Dove viene prodotta l'istamina??

Situata nei mastociti (intestino, tessuti cutanei, polmoni), l'istidina produce istamina. Per sua natura, l'istidina è un vero aminoacido presente nella maggior parte delle proteine ​​alimentari. Come al solito, l'istidina è nella fase passiva, ma sotto l'influenza di determinate condizioni, l'istamina inizia ad andare attivamente oltre i mastociti, provocando reazioni negative. I fattori che portano al rilascio dell'ormone nella maggior parte dei casi sono:

  • lesioni di diversa natura;
  • orticaria;
  • ustioni termiche;
  • ipotermia con congelamento;
  • shock anafilattico;
  • attacchi di febbre da fieno;
  • allergeni alimentari;
  • condizioni stressanti;
  • conseguenze negative dell'assunzione di farmaci;
  • esposizione, ecc..

Oltre all'istamina naturale, esiste una versione esogena dell'ormone proveniente dall'esterno. La fonte più probabile di esogeno è il cibo..

In che modo l'ormone è associato alle allergie?

Come notato sopra, l'istamina colpisce specificamente antigeni estranei. Le cellule iniziano a produrre anticorpi (immunoglobuline), volte a legare (livellare) l'elemento estraneo penetrato. In futuro, con la successiva penetrazione di questo tipo di antigene nel corpo, il processo di attivazione di anticorpi precedentemente sviluppati.

Si forma un complesso integrato contenente l'antigene e l'anticorpo che si accumula sugli istiocidi; contengono istamina non attivata. Quindi si attiva e rilascia. La capacità dell'ormone nel sangue superiore ai valori normali porta a condizioni negative, comprese le allergie.

Gruppi di recettori dell'istamina

Nell'uomo, il corpo contiene specifici recettori dell'istamina. L'ormone in questi recettori agisce come un ligando e come un agonista..

Secondo la classificazione moderna, ci sono tre sottogruppi principali di recettori dell'istamina: H1, H2, H3. I recettori H4 vengono studiati solo in questa fase..

Istamina: cibo e altri incentivi per aumentarlo

Molti alimenti contengono istamina, mentre altri possono indurre i mastociti a rilasciare istamina direttamente nel tessuto corporeo. Continua a leggere nell'articolo sugli alimenti ricchi e bassi di istamina, ammine biogeniche e altre caratteristiche che possono attivare i mastociti..

p, blockquote 1,0,0,0,0 ->

L'articolo si basa sui risultati di 44 studi scientifici.

L'articolo cita autori come:

Si noti che i numeri tra parentesi (1, 2, 3, ecc.) Sono collegamenti cliccabili alla ricerca peer-reviewed. Puoi seguire questi link e familiarizzare con la fonte primaria di informazioni per l'articolo..

p, blockquote 3,0,0,0,0,0 ->

Perché i mastociti secernono istamina?

I mastociti sono le cellule immunitarie che producono più istamina nel tuo corpo. Rilasciano istamina immagazzinata in risposta a una serie di esposizioni, tra cui allergeni e infezioni..

p, blockquote 4,0,0,0,0,0 ->

Le caratteristiche istochimiche dei basofili umani e dei mastociti dei tessuti corporei sono state descritte più di un secolo fa da Paul Erlich. Quando i mastociti vengono attivati, ad esempio da un allergene che si lega alle immunoglobuline sieriche di IgE attaccate ai loro recettori FcɛRI, rilasciano citochine, eicosanoidi e i loro granuli secretori.

p, blockquote 5,0,0,0,0 -> Produzione di cellule dietetiche e istamina

I mastociti interagiscono direttamente con i batteri e sembrano svolgere un ruolo vitale nella protezione dell'uomo e degli animali dai patogeni..

p, blockquote 6.0,0,0,0,0 ->

Si ritiene che i mastociti abbiano funzioni proinfiammatorie critiche e svolgano anche ruoli immunoregolatori in vari disturbi immunitari rilasciando mediatori infiammatori come istamina, leucotrieni, citochine, chemochine e proteasi neutre (chimasi e triptasi).

p, blockquote 7,0,0,0,0 ->

Cosa sono le ammine biogeniche?

Le ammine biogeniche sono composti contenenti azoto presenti in natura spesso prodotti in grandi quantità dai batteri. Pertanto, è più probabile che molti alimenti contengano ammine biogeniche, specialmente dopo la fermentazione (fermentazione da parte dei batteri), lo stoccaggio o il marciume. (1)

p, blockquote 8,0,0,0,0 ->

Questi composti (ammine biogeniche) includono beta-feniletilamina, tiramina, triptamina, putrescina, cadaverina, spermina e spermidina, ma l'istamina è la più comune e spesso associata a sintomi nutrizionali. (1)

p, blockquote 9,0,0,0,0 -> AMINI BIOGENICI ALIMENTARI DI ORIGINE ANIMALE INDICARE LA LORO QUALITÀ (e)

Molte ammine biogeniche sono dannose, mentre altre fanno bene alla salute umana. Ad esempio, la spermidina aumenta l'aspettativa di vita negli esperimenti su alcuni organismi viventi, come lieviti, nematodi e mosche. Riduce lo stress ossidativo e aiuta le cellule a pulire i rifiuti e riciclare i nutrienti. (2)

p, blockquote 10,0,0,0,0 ->

Le ammine biogeniche si trovano di solito in pesci, prodotti ittici, carne, latticini, vino, sidro e birra, oltre a spinaci, pomodori e alimenti a base di lievito. (3, 4)

p, blockquote 11,0,0,0,0 ->

Intolleranza all'istamina

L'istamina eccessiva nel corpo porta a una vasta gamma di sintomi, molti dei quali assomigliano a una reazione allergica..

p, blockquote 12,0,1,0,0 ->

Sintomi di intolleranza all'istamina:

  • Prurito alla pelle, agli occhi, alle orecchie e al naso
  • Orticaria, eczema, eruzione cutanea, arrossamento, macchie rosse
  • Gonfiore dei tessuti del viso e della cavità orale, e talvolta della gola
  • Ipotensione o ipertensione
  • Vertigini
  • Temperatura corporea corretta
  • Aumento della frequenza cardiaca e dell'aritmia
  • Ansia o attacchi di panico, difficoltà ad addormentarsi
  • Problemi respiratori
  • Congestione nasale, naso che cola e allergie stagionali
  • Congiuntivite
  • Mal di testa ed emicrania
  • Nausea e vomito
  • Reflusso, mal di stomaco, diarrea e bruciore di stomaco
  • Fatica, confusione e irritabilità
  • Ciclo mestruale
INFLUENZA NEGATIVA DELL'ISTAMINA SU VARI ORGANI

Un altro motivo per cui è difficile diagnosticare l'intolleranza all'istamina è che i suoi effetti sono cumulativi. Ad esempio, potresti non rispondere se hai alcuni alimenti che contengono istamina nella tua dieta, ma puoi andare oltre la tua "soglia di sensibilità" se mangi molti alimenti ricchi di istamina..

p, blockquote 13,0,0,0,0 ->

I livelli individuali di sensibilità ai prodotti di istamina variano in modo significativo, alcune persone devono abbandonare completamente tali prodotti, mentre altri possono tollerare piccole quantità..

p, blockquote 14,0,0,0,0 ->

Malattia Di Istamina

L'elenco delle malattie in cui è attivata la segnalazione dell'istamina e si verifica il suo rilascio maggiore: (50)

  • Reazioni allergiche
  • Asma
  • Artrite psoriasica
  • Artrite idiopatica giovanile
  • Morbo di Crohn
  • Colite ulcerosa
  • Miastenia grave
  • mastocitosi
  • Sclerosi multipla
  • Leucemia mieloide acuta
  • Sindrome metabolica
  • Morbo di Alzheimer (51)
  • Malattia coronarica (52)
  • Infezione da Helicobacter pylori
  • Stress psicologico, depressione
  • Tumore allo stomaco e all'intestino

Alimenti con molta istamina

In genere, gli alimenti che possono contenere alti livelli di ammine biogeniche sono alimenti fermentati o sensibili alla contaminazione microbica durante lo stoccaggio. Tuttavia, il contenuto di istamina varia ampiamente, anche negli alimenti che solitamente contengono molta istamina. (3, 5)

p, blockquote 15,0,0,0,0 ->

Frutta e verdura

La maggior parte dei cibi freschi, in particolare frutta e verdura, ha un basso contenuto di istamina. Tuttavia, ci sono eccezioni a questa regola: spinaci, melanzane e pomodori, di regola, contengono più istamina. Queste verdure possono contenere un'istamina tale da provocare una reazione infiammatoria in una persona con intolleranza all'istamina (una reazione allergica). (6, 7)

p, blockquote 16,0,0,0,0 ->

Carne

Alcune carni contengono anche più istamina di altre. Il maiale è probabilmente la fonte più significativa di istamina nei prodotti a base di carne. Cucinare la carne di maiale alla griglia aumenta ulteriormente il livello di istamina nella carne e la cottura - la riduce. (8)

p, blockquote 17,0,0,0,0,0 ->

Cioccolato

Il cacao può anche essere una fonte relativamente elevata di istamina, ma la caffeina e la teobromina nel cacao stabilizzano i mastociti, impedendo il rilascio di istamina da essi. Puoi prima eliminare il cioccolato (cacao) dalla tua dieta e aggiungerlo successivamente per vedere quanto lo tolleri. (9, 10, 11, 12, 13)

p, blockquote 18,0,0,0,0 -> ISTAMINA STIMOLANTE ALIMENTARE

Prodotti fermentati (fermentati)

La fermentazione è un processo in cui i microbi / batteri vengono parzialmente digeriti, alterati chimicamente e trasformano un alimento in un altro, ad esempio il latte in formaggio stagionato o il cavolo in crauti. I microbi responsabili di questi cambiamenti producono spesso grandi quantità di istamina, che può causare problemi alle persone con allergie. (14, 6)

p, blockquote 19,0,0,0,0 ->

I principali batteri responsabili della produzione di ammine biogeniche, compresa l'istamina, negli alimenti fermentati sono i batteri lattici. Questi batteri possono scomporre gli aminoacidi in aminoacidi. Producono questi composti come meccanismi protettivi per contrastare gli ambienti acidi. (3)

p, blockquote 20,0,0,0,0 ->

Alcuni tipi di lievito producono anche istamina durante la fermentazione. Il controllo accurato del lievito durante la fermentazione può cambiare notevolmente (diminuire o aumentare) il contenuto di istamina nel vino. (6, 15)

p, blockquote 21,0,0,0,0 ->

Gli alimenti fermentati includono (6)

  • Crauti e kimchi
  • Kombucha, birra e vino
  • sottaceti
  • Tofu, natto e altri prodotti a base di soia fermentata
  • Yogurt, latticello e kefir
  • Formaggio (il formaggio stagionato contiene più istamina rispetto al formaggio fresco a pasta molle)
  • Salsiccia, salame piccante e salame (e altri prodotti a base di carne secca o fermentata)

Vino

Durante il processo di vinificazione, i batteri del lievito e dell'acido lattico producono istamina quando fermentano il mosto d'uva. La gestione di questo processo è fondamentale per il contenuto di istamina del vino finito. (quindici)

p, blockquote 22,0,0,0,0 ->

Secondo uno studio, i livelli medi di istamina nel vino erano 3,63 mg / L per i vini francesi, 2,19 mg / L per i vini italiani e 5,02 mg / L per i vini spagnoli. In generale, il vino rosso contiene più istamina rispetto al bianco. (16, 6)

p, blockquote 23,0,0,0,0 ->

In alcuni paesi esistono norme per la restrizione dell'istamina nel vino, ad esempio in Germania (2 mg / l), Olanda (3 mg / l), Finlandia (5 mg / l), Belgio (da 5 a 6 mg / l), Francia (8 mg / l), Svizzera e Austria (10 mg / l). Se sei intollerante all'istamina, ma ti piace il vino rosso, scegli i vini dei paesi che impongono le restrizioni più rigorose sull'istamina. (3)

p, blockquote 24,1,0,0,0 ->

Alimenti in scatola e trasformati

Gli alimenti in scatola e altri alimenti trasformati tendono ad avere più istamina rispetto agli alimenti freschi. Il concentrato di pomodoro può contenere fino a 16,6 mg di istamina per 100 g di pasta e nei prodotti ittici in scatola più di 20 mg per 100 g (5, 17)

p, blockquote 25,0,0,0,0 ->

Anche se non si ha intolleranza all'istamina, il pesce in scatola dovrebbe essere consumato immediatamente dopo l'apertura della lattina. Più a lungo la lattina di pesce rimane aperta, più batteri cresceranno e produrranno istamina, aumentando il rischio di avvelenamento da scombroide (istamina). (8, 18)

p, blockquote 26,0,0,0,0 ->

Altri incentivi per aumentare i livelli di istamina

La produzione di istamina se esposta agli allergeni

Quando incontri il fattore scatenante per le allergie (intolleranza all'istamina), il tuo sistema immunitario ne è consapevole e innesca una reazione a catena per proteggerti. In primo luogo, invia un segnale chimico ai mastociti della pelle, polmoni, naso, bocca, intestino e sangue. Il messaggio è: "rilascia istamine", che sono immagazzinate nei mastociti..

p, blockquote 27,0,0,0,0 ->

Quando l'istamina lascia i mastociti, aumenta il flusso sanguigno nell'area del corpo interessata dall'allergene. Ciò provoca infiammazione, che consente ad altre sostanze chimiche nel sistema immunitario di interferire con questo processo e avviare "lavori di riparazione".

p, blockquote 28,0,0,0,0 ->

p, blockquote 29,0,0,0,0 -> INCENTIVI E CELLULE IMMUNI CHE PROMUOVONO IL RILASCIO DELL'ISTAMINA

Alcuni alimenti stimolano i mastociti a rilasciare istamina; a volte vengono chiamati "liberatori di istamina". Gli agrumi sono gli stimolanti più forti per la produzione di istamina, sebbene i solfiti nel vino rosso possano anche essere fattori scatenanti molto potenti. (4, 19)

p, blockquote 30,0,0,0,0 ->

Altri stimolanti del rilascio di istamina dalle cellule (6):

  • Papaia, Fragola e Ananas
  • Arachidi e noci
  • Pomodori e spinaci che contengono anche istamina
  • Il cioccolato, tuttavia, contiene anche metilxantine come la teobromina, che può stabilizzare i mastociti (20)
  • Conserve Di Pesce E Frutti Di Mare
  • Bianco d'uovo
  • Maiale
  • Liquirizia
  • Alcune spezie
  • Supplementi di nutrizione artificiale

Probiotici

Alcuni batteri che compongono i probiotici possono causare il rilascio di istamina dai mastociti e dai basofili..

p, blockquote 31,0,0,0,0 ->

Questi probiotici possono essere utili per alcune persone, ma producono abbastanza istamina, che può causare problemi a chi ha intolleranza all'istamina..

Inibitori / soppressori di enzimi diaminoxidasi (DAO)

Questi composti impediscono l'effettiva scissione dell'istamina da parte della D-aminoacido ossidasi / diammina ossidasi (DAO). La diaminoxidasi (DAO) è un enzima digestivo prodotto nei reni, nel timo e nel rivestimento intestinale del tratto digestivo. La sua funzione principale è quella di distruggere l'eccesso di istamina nel tuo corpo, che riduce la manifestazione di allergie o intolleranze. (1)

p, blockquote 33,0,0,0,0 -> Istamina DIAGRAMMA METABOLISMO

  • Alcol. Molte persone consumano una quantità significativa di alcol alla volta, il che può influenzare seriamente il metabolismo dell'istamina. (24)
  • Carnosina. Questo composto, spesso usato come additivo nell'invecchiamento, è costituito da istidina e beta-alanina. La sua stretta associazione strutturale con l'istamina significa che la carnosina può competere con l'istamina per legarsi al DAO. (25, 26, 27)
  • La curcumina. Uno studio ha scoperto che la curcumina blocca il rilascio di DAO dalle cellule intestinali, tuttavia, impedisce anche il rilascio di istamina da queste stesse cellule. Una diminuzione del rilascio di istamina può effettivamente causare una diminuzione del rilascio di DAO, ma l'effetto antinfiammatorio della curcumina può superare questa negatività con i suoi benefici. (28)

Altre sostanze

Le sostanze che riducono il numero di cellule Th1 immunitarie e aumentano il numero di cellule Th2 immunitarie spostano l'equilibrio del sistema immunitario verso i mastociti che producono istamina.

p, blockquote 34,0,0,0,0 -> Raggruppamento di cellule immunitarie CD4, LORO FUNZIONI, FATTORI DI TRASCRIZIONE E Citochine (e)

Alcune sostanze e situazioni che aumentano il Th2

  • Disturbo del ritmo circadiano
  • Mitotossine della muffa
  • Scarico motore diesel
  • Carenza di magnesio nel corpo
  • Stress psicologico
  • Eccesso di vitamina D
  • soia
  • aglio
  • Cardamomo
  • Papaia

La nicotina (nel fumo di sigaretta) provoca il rilascio di istamina. (29)

p, blockquote 35,0,0,0,0 ->

Fattori di stile di vita

Inoltre, alcuni fattori e condizioni di stile di vita possono aumentare il rilascio di istamina interna nel corpo (9):

p, blockquote 36,0,0,1,0 ->

  • Ipossia (mancanza di ossigeno)
  • Alta temperatura corporea
  • Lesione

Inoltre, lo stress psicologico aumenta i depositi di istamina dei mastociti. Uno dei suddetti fattori può rilasciare questa scorta di istamina, creando una combinazione pericolosa. (trenta)

p, blockquote 37,0,0,0,0 ->

farmaci

Sfortunatamente, alcuni farmaci possono inibire l'HMNT e il DAO, enzimi che degradano l'istamina. Quindi, c'è un aumento del livello di istamina nel sangue e i sintomi della sua intolleranza sono esacerbati. (31, 32, 33)

p, blockquote 38,0,0,0,0 ->

Alcune persone non possono evitare di assumere questi farmaci, quindi se hai una situazione simile, puoi anche includere antistaminici naturali nella tua assunzione per aiutarti a gestire questi effetti collaterali..

p, blockquote 39,0,0,0,0 ->

I seguenti farmaci possono aumentare il rilascio di istamina o interferire con HNMT e DAO:

  • Eparina, anticoagulanti (6)
  • Cimetidina, antiacido e bloccante H2R; nonostante sia un antistaminico, questo farmaco inibisce in modo significativo DAO (6, 32)
  • clorochina; l'effetto di questo farmaco antimalarico sull'istamina è considerato relativamente insignificante (34)
  • Diidralazina, un farmaco prescritto per l'ipertensione in alcuni paesi (6)
  • Isoniazide, un farmaco anti-TB (35)
  • Cefuroxima, antibiotico (6)
  • Cefotiam, antibiotico (6)
  • Chloroquine Antibiotic (6)
  • Aminofillina, farmaci per l'asma (6)
  • Verapamil, un calcio-antagonista spesso prescritto per l'ipertensione (6)
  • Alprenolol, un beta-bloccante spesso prescritto per l'ipertensione (6)
  • Diidrralazina alta pressione sanguigna (6)
  • Analgesici oppioidi, tra cui morfina e codeina (36, 37)
  • Inibitori delle monoamino ossidasi (IMAO, antidepressivi di prima classe) (38)
  • Preparazioni a contrasto utilizzate prima dell'imaging medico con raggi X (6)
  • Imidazoli, inclusi molti fungicidi (25, 39)

Infezione da Helicobacter pylori

Helicobacter pylori è un batterio a forma di spirale che colpisce circa la metà di tutte le persone nel mondo. Può causare infiammazione, ulcere e persino cancro allo stomaco. (40)

p, blockquote 40,0,0,0,0 ->

Helicobacter pylori produce lipopolisaccaridi che stimolano le cellule simil-entero-cromaffinine nello stomaco a moltiplicarsi e rilasciare istamina. Pertanto, l'infezione da H. pylori può aumentare la quantità di istamina nell'intestino. (41, 42)

p, blockquote 41,0,0,0,0 ->

Alimenti a basso contenuto di istamina

Determinare gli alimenti in base al contenuto di istamina può essere piuttosto complicato, quindi dovresti anche conoscere quegli alimenti che hanno una piccola quantità di istamina. Questi alimenti non dovrebbero stimolare le cellule e la microflora intestinale a produrre più istamina..

p, blockquote 42,0,0,0,0 ->

In uno studio clinico su 22 pazienti con orticaria cronica, gli scienziati hanno sviluppato una dieta sperimentale con un contenuto di istamina molto basso che possiamo usare come base per la nostra dieta.

p, blockquote 43,0,0,0,0 -> LOW HISTAM FOOD

Gli alimenti per questa dieta includevano molti dei seguenti (33)

Mais

  • riso bianco
  • Miglio

Verdure

  • Germogli di fagiolo
  • Cetrioli
  • Ravanello
  • Foglia di lattuga
  • Prezzemolo
  • Zucca
  • Patate
  • Cipolla (8)
  • Carota (8)
  • Cavolo (8)

È meglio se mangi questi prodotti freschi o leggermente cotti (ad eccezione del grano che deve essere cotto). Le verdure fritte mostrano un maggiore contenuto di istamina. (8)

p, blockquote 44,0,0,0,0 ->

Carni fresche e latticini

  • Carne fresca cotta (evitare maiale e salsicce) (8)
  • Pesce fresco bollito
  • Uova
  • latte

Si noti che i prodotti di cui sopra possono contenere una piccola quantità di ammine biogeniche, inclusa l'istamina, ma in generale l'uso di questi prodotti ha ridotto drasticamente la quantità di istamina nella dieta dei partecipanti allo studio. La loro orticaria cronica ha notevolmente ridotto la loro attività. (33)

p, blockquote 45,0,0,0,0 ->

Più a lungo viene conservato il cibo, più ammine biogeniche contiene. Questa regola si applica anche alle verdure a foglia verde, quindi sarebbe meglio se ciò che acquisti viene consumato il più rapidamente possibile. Non lasciare che gli alimenti vengano conservati nel frigorifero o sul tavolo per molto tempo. (43)

p, blockquote 46,0,0,0,0 ->

Modifica della dieta per abbassare i livelli di istamina

Ricorda: evitare cibi che causano i tuoi sintomi è molto più importante che seguire esattamente un elenco di cibi sani. Il contenuto di istamina negli alimenti può variare ampiamente, anche tra due piatti diversi contenenti lo stesso cibo ma cucinati in modi diversi. La carne di maiale fritta, ad esempio, può contenere il doppio di istamina rispetto alla carne di maiale cotta. (8)

p, blockquote 47,0,0,0,0 ->

Se sospetti che determinati alimenti ti causino sintomi di intolleranza all'istamina, prova a rimuovere questi alimenti dalla tua dieta per guardare per un cambiamento nelle condizioni. Quindi reintrodurre questi alimenti per vedere se gli stessi sintomi ritornano. Questa è chiamata una dieta di eliminazione ed è probabilmente il modo migliore per determinare i fattori scatenanti della sensibilità all'istamina. (44)

p, blockquote 48,0,0,0,0 -> p, blockquote 49,0,0,0,1 ->