Si forma l'adrenalina

L'adrenalina (epinefrina) (L-1 (3,4-diossifenil) -2-metilaminoetanolo) è il principale ormone della sostanza cerebrale delle ghiandole surrenali, nonché un neurotrasmettitore. È una catecolamina nella struttura chimica. L'adrenalina si trova in vari organi e tessuti, in quantità significative si forma nel tessuto cromaffinico, specialmente nel midollo surrenale. L'adrenalina sintetica è usata come medicinale sotto il nome di Epinephrine (INN). Oltre all'adrenalina, il midollo surrenale produce anche noradrenalina, che si differenzia dall'adrenalina per l'assenza di un gruppo metilico nella sua molecola. L'adrenalina e la noradrenalina sono prodotte da varie cellule dello strato cerebrale..

L'adrenalina è prodotta dalle cellule cromaffiniche del midollo surrenale. La sua secrezione aumenta drammaticamente durante condizioni stressanti, situazioni limite, un senso di pericolo, con ansia, paura, lesioni, ustioni e condizioni di shock. L'azione dell'adrenalina è associata ad un effetto sui recettori α e β-adrenorecettori e per molti aspetti coincide con gli effetti dell'eccitazione delle fibre nervose simpatiche. Provoca un restringimento dei vasi degli organi della cavità addominale, della pelle e delle mucose; in misura minore restringe i vasi dei muscoli scheletrici, ma dilata i vasi del cervello. La pressione sanguigna aumenta sotto l'influenza dell'adrenalina. Tuttavia, l'effetto pressore dell'adrenalina è meno pronunciato di quello della noradrenalina a causa dell'eccitazione non solo di α1 e α2-recettori adrenergici ma anche β2-adrenorecettori dei vasi sanguigni. I cambiamenti nell'attività cardiaca sono complessi: stimolare β1 adrenorecettori del cuore, l'adrenalina contribuisce ad un aumento significativo e aumento della frequenza cardiaca, facilità di conduzione atrioventricolare, aumento dell'automatismo del muscolo cardiaco, che può portare ad aritmie. Tuttavia, a causa di un aumento della pressione sanguigna, il centro dei nervi vaghi viene eccitato, che ha un effetto inibitorio sul cuore, può verificarsi una bradicardia riflessa transitoria.

L'adrenalina è un ormone catabolico e colpisce quasi tutti i tipi di metabolismo. Sotto la sua influenza, c'è un aumento della glicemia e un aumento del metabolismo dei tessuti. Essendo un ormone contro-ormonale e agendo sul β2 adrenorecettori dei tessuti e del fegato, l'adrenalina migliora la gluconeogenesi e la glicogenolisi, inibisce la sintesi del glicogeno nel fegato e nei muscoli scheletrici, migliora l'assorbimento e l'utilizzo del glucosio da parte dei tessuti, aumentando l'attività degli enzimi glicolitici. L'adrenalina migliora anche la lipolisi (riduzione del grasso corporeo) e inibisce la sintesi del grasso. Ciò è dovuto al suo effetto su β1 adrenorecettori del tessuto adiposo. Ad alte concentrazioni, l'adrenalina migliora il catabolismo proteico.

L'adrenalina migliora la capacità funzionale dei muscoli scheletrici (specialmente quando sono stanchi). Con un'esposizione prolungata a concentrazioni moderate di adrenalina, si nota un aumento delle dimensioni (ipertrofia funzionale) del miocardio e del muscolo scheletrico. Presumibilmente, questo effetto è uno dei meccanismi di adattamento del corpo allo stress cronico prolungato e all'aumento dell'attività fisica. Tuttavia, l'esposizione prolungata ad alte concentrazioni di adrenalina porta ad un aumento del catabolismo proteico, a una diminuzione della massa e della forza muscolare, alla perdita di peso e all'esaurimento. Questo spiega l'emaciazione e l'esaurimento dell'angoscia (stress che supera la capacità adattativa del corpo).

L'adrenalina ha un effetto stimolante sul sistema nervoso centrale, sebbene penetri debolmente nella barriera emato-encefalica. Aumenta il livello di veglia, energia mentale e attività, provoca mobilitazione mentale, una reazione di orientamento e una sensazione di ansia, ansia o tensione. L'adrenalina viene generata in situazioni limite.

L'adrenalina eccita la regione ipotalamica responsabile della sintesi dell'ormone di rilascio della corticotropina, attivando il sistema ipotalamo-ipofisi-surrene. Il conseguente aumento della concentrazione di cortisolo nel sangue aumenta l'effetto dell'adrenalina sui tessuti e aumenta la resistenza del corpo allo stress e allo shock.

L'adrenalina ha anche un pronunciato effetto antiallergico e antinfiammatorio, inibisce il rilascio di istamina, serotonina, chinine, prostaglandine, leucotrieni e altri mediatori di allergie e infiammazioni da mastociti (effetto stabilizzante della membrana), eccitante β2-recettori adrenergici, riduce la sensibilità dei tessuti a queste sostanze. Questo, così come la stimolazione di β2-recettori adrenergici dei bronchioli, elimina il loro spasmo e previene lo sviluppo di edema della mucosa. L'adrenalina provoca un aumento del numero di globuli bianchi nel sangue, in parte a causa del rilascio di leucociti dal deposito nella milza, in parte a causa della ridistribuzione dei globuli durante lo spasmo vascolare, in parte a causa del rilascio di globuli bianchi non completamente maturi dal deposito del midollo osseo. Uno dei meccanismi fisiologici per limitare le reazioni infiammatorie e allergiche è un aumento della secrezione di adrenalina da parte del midollo surrenale, che si verifica in molte infezioni acute, processi infiammatori e reazioni allergiche. L'effetto antiallergico dell'adrenalina è anche dovuto al suo effetto sulla sintesi del cortisolo.

L'adrenalina ha un effetto stimolante sul sistema di coagulazione del sangue. Aumenta il numero e l'attività funzionale delle piastrine, che, insieme a uno spasmo di piccoli capillari, determina l'effetto emostatico (emostatico) dell'adrenalina. Uno dei meccanismi fisiologici che promuovono l'emostasi è un aumento della concentrazione di adrenalina nel sangue durante la perdita di sangue.

Adrenalina (epinefrina), che cos'è, le funzioni, i benefici e i danni del "battito o corsa dell'ormone"

Quale persona non ha mai sentito l'effetto dell'adrenalina sul corpo? Non ci sono persone così. Dopotutto, anche il bambino più piccolo ha sperimentato lo stress almeno una volta nella vita. Dove viene prodotta l'adrenalina, perché è necessaria, ne trae beneficio o danno, come può salvare una vita o rovinarla? Tutto questo può essere trovato nell'articolo qui sotto.

Cos'è l'adrenalina?

L'adrenalina (aka epinefrina) è un ormone responsabile del verificarsi di sentimenti di ansia, paura, stress, pericolo. Ha ricevuto il nome dal termine ghiandola surrenale, perché questo organo in inglese suona come "ghiandola surrenale", ed è lui che produce adrenalina. In determinate quantità, l'epinefrina si trova sempre negli organi e nei tessuti. La sua presenza è vitale per il corpo, perché costringe il cervello a prendere decisioni lampo in una frazione di secondo: difendersi o fuggire.

La formula dell'adrenalina è la seguente:

Che cos'è l'adrenalina? Per sua natura chimica, è una catecolamina. Coloro. È una sostanza fisicamente attiva che partecipa al metabolismo e mantiene la stabilità del corpo durante il periodo di stress fisico e nervoso.

L'ormone adrenalina viene prodotto nelle ghiandole surrenali durante situazioni stressanti. Questa ghiandola accoppiata produce anche un altro ormone, la noradrenalina, che prende parte anche alle reazioni di "lotta o fuga", ma in misura molto minore.

Il meccanismo d'azione dell'adrenalina è che il segnale di allarme viene ricevuto da una parte del cervello - l'ipotalamo. Invia immediatamente l'ordine alle ghiandole surrenali, che rispondono con il rilascio di un ormone nel sangue.

L'effetto dell'adrenalina sul corpo è accompagnato da aumento della pressione, aumento della frequenza cardiaca, pupille dilatate. L'attività fisica, mentale e mentale è attivata. Per fornire al corpo energia aggiuntiva, il glucosio inizia a essere prodotto più attivamente, mentre la sensazione di fame si attenua. Per garantire il massimo flusso di sangue al cervello, i sistemi digestivo e genito-urinario sono disattivati.

Di conseguenza, una persona in pochissimo tempo diventa più veloce, più forte, gli organi sensoriali si aggravano. Tutto ciò ti consente di salvare una vita in situazioni estreme. L'adrenalina nel sangue è estremamente importante per gravi lesioni e gravi ustioni: il dolore si attenua, qualunque esso sia, aumentando il tempo per aiutare.

Quando il pericolo è passato e l'adrenalina è tornata alla normalità, una persona inizia a sentire fame grave, appare affaticamento e le reazioni rallentano.

Cosa si può sentire quando l'adrenalina viene rilasciata nel sangue?

Al momento di un'ondata di ormoni, una persona inizia immediatamente a sentirsi in qualche modo strana e insolita. Il cuore di qualcuno inizia a battere furiosamente, la respirazione accelera, a volte c'è una forte ondulazione nell'area del tempio. Altri saliva liberamente e appare un gusto insolito in bocca. Molti aumenti della sudorazione, questo è particolarmente evidente sui palmi delle mani, le gambe cessano di obbedire. In ogni caso, questi cambiamenti sono reversibili..

Vale la pena sapere che, dopo l'eccitazione, si verifica immediatamente la frenata. Una persona inizia a sentirsi vuota e letargica. Maggiore è l'influenza dell'ormone, più lunga è la sensazione di inibizione.

Pro e contro dell'adrenalina per il corpo umano

Il vantaggio si percepisce se i suoi indicatori aumentano solo in rari casi e non su base continuativa. Al fine di non infliggere un duro colpo al corpo, l'azione dell'ormone è di breve durata e in una situazione ordinaria, letteralmente dopo 5 minuti, la sua quantità rientra nell'intervallo normale.

L'effetto dell'adrenalina sul corpo:

  • possiede proprietà antiallergiche e antinfiammatorie;
  • allevia il broncospasmo e riduce lo sviluppo dell'edema delle mucose;
  • provoca uno spasmo dei piccoli vasi della pelle, a seguito del quale gli arti ricevono meno sangue del solito. Allo stesso tempo, stimola il sistema di coagulazione, aumentando la viscosità del sangue, che consente di arrestare la perdita di sangue molto rapidamente con una varietà di lesioni e lesioni;
  • aumenta il livello di veglia;
  • migliora la scomposizione dei grassi e inibisce la loro sintesi;
  • influisce positivamente sulle prestazioni dei muscoli scheletrici, che è importante in caso di affaticamento: appare la capacità di correre più veloce, saltare più in alto e più in alto, sollevare i pesi più pesanti rispetto al proprio peso corporeo;
  • aumenta la soglia del dolore.

Il metabolismo accelerato comporta un aumento della temperatura, le ghiandole sudoripare vengono assorbite con speciale zelo, raffreddando il corpo e prevenendo il surriscaldamento.

Importante! Va ricordato che essere costantemente in uno stato sovraeccitato è pericoloso per la salute. L'adrenalina non è solo un amico, ma anche un nemico per il nostro corpo. A livelli critici, possono verificarsi danni alla vista e all'udito. Se l'ormone adrenalina viene prodotto al di sopra del normale, allora può essere dannoso.

Le sue funzioni negative sono le seguenti:

  • la pressione sale al di sopra della sua norma;
  • un aumento del miocardio è irto di gravi malattie cardiache, tutti i tipi di effetti aumentano significativamente il rischio di infarto;
  • il restringimento dei vasi sanguigni e l'aumento della formazione piastrinica influiscono negativamente sul benessere;
  • l'esaurimento del midollo surrenale può provocare arresto cardiaco;
  • livelli ormonali costantemente elevati portano a ulcere allo stomaco;
  • lo stress abituale provoca depressione cronica;
  • la massa muscolare diminuisce;
  • c'è insonnia, vertigini croniche, respiro eccessivamente rapido, aumento del nervosismo, ansia irragionevole.

Il momento più spiacevole associato al rilascio dell'ormone è il rilassamento dei muscoli lisci dell'intestino e della vescica. Le persone con una psiche instabile possono sperimentare una "malattia dell'orso". Durante i momenti di stress, sentono un bisogno incontrollabile di andare in bagno, a volte la minzione inizia spontaneamente, si notano feci molli.

Trattamento dell'adrenalina

Come si è scoperto sopra, quando viene prodotto l'ormone adrenalina, attiva la capacità degli organi di funzionare in condizioni critiche. È su questo che si basa la terapia con adrenalina. Quando i sistemi interni del corpo del paziente smettono di funzionare, il medico inietta epinefrina, il suo effetto dura circa 5 minuti e durante questo periodo il personale medico esegue misure di rianimazione per salvare la vita.

L'azione dell'adrenalina sul corpo è diversa e ha trovato ampia applicazione in vari rami della medicina. L'ormone viene utilizzato nella pratica medica come:

  • agente iperglicemico in caso di sovradosaggio di insulina;
  • antiallergico con shock anafilattico (edema laringeo);
  • broncodilatatore, vasocostrittore e ipertensivo per espandere i bronchi nell'asma;
  • un mezzo per fermare il sanguinamento superficiale della pelle e delle mucose;
  • oltre all'anestesia per vasocostrizione. Come tale, rallenta il flusso sanguigno per ridurre il tasso di assorbimento dell'anestetico, che consente di aumentare la durata del sollievo dal dolore.

2 sali di adrenalina sono usati in medicina: cloridrato e idrotartrato.

  • il primo sale viene utilizzato in caso di forte calo della pressione, reazioni allergiche fulminee durante l'assunzione di farmaci, con glicemia criticamente bassa, attacchi di asma, disturbi del ritmo cardiaco;
  • il secondo viene introdotto in caso di shock anafilattico, con sovradosaggio di insulina, per fermare gli attacchi di asma bronchiale, con gonfiore della laringe. È contenuto in unguenti e gocce sterili, che hanno trovato applicazione nella pratica oftalmica e ORL. Sotto forma di una soluzione all'1-2% utilizzata nel trattamento del glaucoma, per ridurre la pressione del fluido all'interno dell'occhio.

Il regime di dosaggio è fissato dal medico. I preparati di adrenalina vengono somministrati lentamente per via sottocutanea, meno spesso - per via intramuscolare e endovenosa.

Come qualsiasi farmaco, ha controindicazioni:

  • palpitazioni cardiache e battiti cardiaci irregolari;
  • periodo di gravidanza e allattamento;
  • intolleranza individuale;
  • tumore benigno dipendente dall'ormone situato nel midollo surrenale.

Il controllo dell'adrenalina nel corpo

Sicuramente ogni persona almeno una volta nella vita aveva il desiderio di "buttare via le emozioni". Questa condizione indica che viene prodotta troppa adrenalina, quindi è necessario ridurla il prima possibile nel modo meno traumatico.

Sintomi che indicano un alto livello dell'ormone nel sangue:

  • rapida perdita di peso fino all'esaurimento, a causa di una diminuzione della massa muscolare;
  • vertigini;
  • perdita di sonno
  • respirazione eccessivamente frequente;
  • palpitazioni
  • completa mancanza di perseveranza;
  • maggiore emotività (pianto, rabbia, collera).

Se il tempo è breve, ma è necessario recuperarsi urgentemente, questo metodo aiuterà:

  1. Siediti o addirittura sdraiati, se possibile. chiudi gli occhi.
  2. Inspira il più profondamente possibile attraverso il naso ed espira lentamente attraverso la bocca..
  3. Pensa al piacevole, ricorda la situazione divertente.

L'aria fresca aiuterà a riprendersi:

  • distrarre dalle preoccupazioni;
  • alleviare la tensione nervosa;
  • normalizza la pressione;
  • migliorerà il lavoro degli organi interni.

L'opzione migliore è lo sport. Solo mezz'ora di esercizio attivo porta lo stato emotivo al solito corso. Alcuni praticano con successo esercizi di yoga, meditazione, rilassamento.

I medici raccomandano anche di ritrovarsi nella creatività: disegnare, ricamare, modellare, musica, cantare in ordine il sistema nervoso, che riduce il livello di adrenalina.

Ridurre l'ormone prodotto aiuta:

  • distrazione dal tumulto quotidiano;
  • evitare controversie che possono causare un aumento di emozioni forti, anche negative;
  • assunzione di sedativi a base di erbe (valeriana, motherwort, melissa);
  • misurate lunghe passeggiate all'aria aperta;
  • fare bagni caldi con l'aggiunta di olio di lavanda;
  • correzione nutrizionale - ridurre la quantità di zucchero e dolci.

La cosa principale è non cercare rassicurazione in sigarette, alcol, cibo. Questo inganna solo il corpo, senza influire sull'ormone dello stress. Ma provoca dipendenza da nicotina e alcol, porta all'obesità.

Dipendenza da adrenalina

Qual è questo termine e come può l'adrenalina essere una droga? In effetti, l'effetto dell'adrenalina sul corpo può essere chiamato narcotico. Quando entra nel flusso sanguigno in grandi quantità, provoca euforia, che è ciò che i fan amano solleticare i nervi.

Si ritiene che la dipendenza si formi nei giovani anni, quindi gli adolescenti sono così attratti dall'avventura. Di solito all'età di 18 anni, l'amore per gli sport estremi non ha senso. Ma ci sono eccezioni. Se un adulto è incline ad azioni sconsiderate, allora ci devono essere buone ragioni per questo:

  • una persona ha già sperimentato il potente meccanismo d'azione dell'ormone più volte e non può più esistere senza di essa;
  • bassa autostima e complessi;
  • lavoro associato al rilascio costante di adrenalina;
  • predisposizione genetica.

Un vero drogato di adrenalina è una persona che, nella vita di tutti i giorni, si sente veramente miserabile e frustrato se non gli viene data l'opportunità di commettere brutti scherzi ed estremi. Una persona del genere prova qualcosa di nuovo giorno dopo giorno, perché l'ormone adrenalina viene prodotto sempre meno, e un giorno supera i limiti di ciò che è permesso. E non è più fermato da regole, leggi, principi morali, suppliche dei propri cari. Sfortunatamente, a volte la fine di questa razza di adrenalina è la morte.

Come battere la dipendenza?

Per prima cosa devi scoprire cosa manca davvero a una persona. Forse la ragione è così banale che devi solo analizzare a fondo il tuo stato mentale. Molto spesso, tutti i problemi derivano dall'infanzia. Quindi dovresti imparare a passare da un tipo di attività a un altro - questo aiuta a non rimanere impegnato in una lezione poco interessante e noiosa, dopo di che vuoi sentire l'adrenalina. E, alla fine, nuovi hobby, conoscenze e abilità, viaggi tranquilli in luoghi insoliti aiutano bene.

Adrenalina

Biochimica Caratteristiche biochimiche dell'adrenalina:

  1. La più grande secrezione di adrenalina si osserva con lo stress e l'attività fisica.
  2. Il corpo reagisce molto rapidamente all'adrenalina..
  3. L'adrenalina prepara il corpo a un lavoro rapido e intenso.
  4. L'adrenalina può agire attraverso i recettori β e α.
  5. Il midollo surrenale secerne nel flusso sanguigno sia l'adrenalina che la noradrenalina. Al di fuori del midollo surrenale, l'adrenalina non si forma da nessuna parte.
Normalmente, solo una piccola porzione di adrenalina viene escreta nelle urine (1-5%). Questa quantità è così piccola che non viene rilevata dai metodi di laboratorio convenzionali, pertanto si ritiene che l'adrenalina normale nelle urine sia assente.

I principali tessuti target per l'adrenalina sono il fegato, i muscoli, il tessuto adiposo e il sistema cardiovascolare:

  • Nel fegato, l'ormone aumenta la scomposizione del glicogeno in glucosio e aumenta la sua concentrazione nel sangue.
  • Nei muscoli, l'adrenalina stimola la scomposizione del glicogeno in glucosio-6-fosfato, che non può fuoriuscire dalla cellula nel sangue, ma viene utilizzato dalla glicolisi per formare l'acido lattico. Pertanto, a differenza del fegato, il glucosio libero non si forma mai nei muscoli quando il glicogeno si rompe..
  • Nel tessuto adiposo, l'ormone aumenta la scomposizione del grasso in acidi grassi, che è accompagnato da un aumento della loro concentrazione nel sangue.
  • L'azione dell'adrenalina sul sistema cardiovascolare si manifesta nel fatto che aumenta la forza e la frequenza cardiaca, aumenta la pressione sanguigna, restringe le arteriole della pelle, le mucose e le arteriole dei glomeruli dei reni (quindi si osservano stress, pallore e anuria - cessazione della formazione di urina), ma espande i vasi sanguigni del cuore, dei muscoli e degli organi interni. Agendo attraverso il sistema circolatorio, l'adrenalina influenza quasi tutte le funzioni di tutti gli organi, a seguito della quale le forze del corpo vengono mobilitate per contrastare situazioni stressanti.
Oltre a questi effetti, l'adrenalina rilassa i muscoli lisci dei bronchi, dell'intestino, del corpo della vescica, ma riduce gli sfinteri del tratto gastrointestinale, della vescica, dei muscoli che sollevano i peli sulla pelle, dilata le pupille.


Patologia Le condizioni associate all'ipofunzione del midollo surrenale non sono descritte. L'iperfunzione di questa struttura si verifica con un tumore del feocromocitoma. Il contenuto di adrenalina nel sangue aumenta di 500 volte o più. C'è un aumento della pressione sanguigna, la concentrazione di acidi grassi e glucosio nel sangue aumenta bruscamente. L'adrenalina e il glucosio compaiono nelle urine (normalmente nelle urine non sono determinati con metodi convenzionali, il contenuto di IUD aumenta significativamente.

Adrenalina ormonale da stress: quando beneficiare e quando danneggiare

L'adrenalina è sia un ormone che un neurotrasmettitore. Cioè, interagisce con i recettori degli organi interni e dei vasi sanguigni, cambiando le loro funzioni e partecipa anche alla trasmissione degli impulsi nervosi del sistema nervoso simpatico. Formata nelle ghiandole surrenali. Uno degli ormoni che sono responsabili della risposta del corpo allo stress. La loro influenza è rivolta all'attività fisica che garantisce la sopravvivenza durante pericolosi cambiamenti nell'ambiente.

La formazione di adrenalina aumenta con tutti i fattori che il corpo percepisce come una minaccia per la vita: dolore, perdita di sangue, paura, ustioni, calo della pressione, glicemia, carenza di ossigeno, stress fisico.

Effetto sul corpo:

  • Attività cardiaca. Ha influenze multidirezionali: le contrazioni si intensificano e diventano più frequenti; aumenti di espulsione ventricolare; la conduzione degli impulsi nel muscolo cardiaco è facilitata; aumenta la funzione dell'automatismo (capacità di formare segnali); a causa dell'aumento della pressione sanguigna, il nervo vago viene attivato, rallenta il ritmo.
  • I muscoli. L'ormone rilassa i muscoli lisci dell'albero bronchiale, della parete intestinale e dilata le pupille. Una moderata quantità di adrenalina simula i processi metabolici nel miocardio, nei muscoli scheletrici, migliora la loro alimentazione e la forza delle contrazioni, specialmente con l'affaticamento (l'effetto del "secondo respiro"). Se esposta sopra le singole riserve, l'adrenalina ha un effetto distruttivo.
  • Metabolismo. Sotto l'influenza dell'adrenalina, si verificano tali cambiamenti: aumenta la concentrazione di glucosio; viene inibita la deposizione di glicogeno nelle riserve di riserva del fegato e dei muscoli; aumenta la produzione di nuove molecole di glucosio nel fegato, la scomposizione del glicogeno precedentemente formato; viene attivato l'assorbimento del glucosio da parte delle cellule e la sua ossidazione per trasformarsi in energia; la scomposizione del grasso è accelerata e il suo accumulo è inibito; a basse concentrazioni, aumenta la sintesi proteica e ad alte concentrazioni prevalgono i processi di decadimento.
  • Sistema nervoso. Se esposto a: aumento dell'attività complessiva; la sonnolenza diminuisce; aumenta la velocità di reazione; migliora la capacità di prendere decisioni, l'orientamento nello spazio, la concentrazione dell'attenzione; c'è una sensazione di tensione, ansia, ansia.
  • Altre funzioni: la reazione infiammatoria è inibita; i bronchi si espandono; il gonfiore dei tessuti diminuisce; l'allergia è prevenuta; la coagulazione del sangue accelera, il sanguinamento si arresta; il numero di leucociti nel sangue aumenta.

Il valore diagnostico di determinazione dell'ormone nel sangue ha un processo tumorale. Se le cellule delle ghiandole surrenali (feocromocitoma), i nodi nervosi del sistema simpatico (paraganglioma) crescono, la concentrazione dell'ormone aumenta più del doppio. Esaminato anche con sospetto carcinoide (un tumore da cellule nervose del tratto digestivo, bronchi, timo).

Norma di adrenalina: nei pazienti di età pari o superiore a 14 anni, il sangue contiene 110 pg in 1 ml.

Il contenuto di adrenalina può essere influenzato da: eccitazione, alcol, caffeina, fumo, esercizio fisico.

Se c'è un eccesso di ormone dello stress: il livello di adrenalina è oltre il normale intervallo di dolore, lesioni traumatiche, nonché nei pazienti con un tumore del midollo surrenale - feocromocitoma, iniezioni di adrenalina o noradrenalina, insufficienza circolatoria, specialmente con scompenso e crisi ipertensiva; una goccia di zucchero nel sangue; disturbo mentale maniacale; prendendo nitroglicerina, tetraciclina, eufillina.

Bassi livelli di ormone si verificano nella malattia di Parkinson e Alzheimer, polineuropatia diabetica, uso di farmaci psicotropi, Raunatina, Melipramina.

In alcune situazioni, viene utilizzato un farmaco con adrenalina.

Maggiori informazioni nel nostro articolo sull'ormone adrenalina, la sua controparte sintetica.

Dove, con quale ferro viene prodotto l'ormone

L'adrenalina è sia un ormone che un neurotrasmettitore. Cioè, interagisce con i recettori degli organi interni e dei vasi sanguigni, cambiando le loro funzioni e partecipa anche alla trasmissione degli impulsi nervosi del sistema nervoso simpatico. Si forma nelle ghiandole surrenali, vale a dire nel loro strato cerebrale. Il suo predecessore è la noradrenalina. Insieme a lui e dopamina appartiene al gruppo delle catecolamine.

Questi composti sono responsabili della risposta del corpo allo stress. La loro influenza è rivolta all'attività fisica, che garantisce la sopravvivenza durante pericolosi cambiamenti nell'ambiente. La funzione evolutiva dell'ormone è "fuggire o combattere". La formazione di adrenalina aumenta con tutti i fattori che il corpo percepisce come una minaccia per la vita: dolore, perdita di sangue, paura, ustioni, calo della pressione, glicemia, carenza di ossigeno, stress fisico.

Ed ecco di più sulla sindrome di Nelson.

Azione sul corpo

Gli effetti biologici dell'adrenalina sono associati alle interazioni con i recettori alfa e beta adrenergici. Queste sono proteine ​​peculiari che, se combinate con un ormone, possono modificare l'attività delle cellule. Il risultato di tali reazioni è un restringimento dei vasi periferici e il reindirizzamento della parte principale del sangue al cervello, i muscoli degli arti.

Attività cardiaca

Ha effetti multidirezionali:

  • le contrazioni aumentano e aumentano;
  • aumenti di espulsione ventricolare;
  • la conduzione degli impulsi nel muscolo cardiaco è facilitata;
  • aumenta la funzione dell'automatismo (capacità di formare segnali);
  • a causa dell'aumento della pressione sanguigna, il nervo vago viene attivato, rallenta il ritmo.

Successivamente, i recettori vascolari sono inclusi nella risposta e superano il ritmo lento, aumentando ulteriormente la pressione sanguigna. A questo si aggiunge la renina formata nei reni, che è inclusa nella catena di trasformazioni dell'angiotensina (un potente composto vasocostrittore). Alla fine, lo spasmo delle arterie diminuisce (quando i recettori beta2 sono eccitati) e la pressione diminuisce costantemente.

Muscolo

L'ormone rilassa i muscoli lisci dell'albero bronchiale, della parete intestinale e dilata le pupille. Una moderata quantità di adrenalina simula i processi metabolici nel miocardio, nei muscoli scheletrici, migliora la loro alimentazione e la forza delle contrazioni, specialmente con l'affaticamento (l'effetto del "secondo respiro"). Se lo stress dura a lungo o si verifica frequentemente (ad esempio, praticando sport), quindi per adattarsi ad esso, le fibre muscolari aumentano il loro volume. Questo meccanismo è alla base dell'adattamento, della formazione.

Guarda il video sull'ormone adrenalina:

Un aumento prolungato dei livelli ormonali provoca la rottura delle proteine ​​contrattili, che porta all'indebolimento del tessuto muscolare, alla perdita di peso e volume e all'esaurimento dei meccanismi compensativi. Se esposta sopra le singole riserve, l'adrenalina ha un effetto distruttivo.

Metabolismo

Sotto l'influenza dell'adrenalina, si verificano tali cambiamenti:

  • la concentrazione di glucosio aumenta;
  • viene inibita la deposizione di glicogeno nelle riserve di riserva del fegato e dei muscoli;
  • aumenta la produzione di nuove molecole di glucosio nel fegato, la scomposizione del glicogeno precedentemente formato;
  • viene attivato l'assorbimento del glucosio da parte delle cellule e la sua ossidazione per trasformarsi in energia;
  • la scomposizione del grasso è accelerata e il suo accumulo è inibito;
  • a basse concentrazioni, aumenta la sintesi proteica e ad alte concentrazioni prevalgono i processi di decadimento.
Adrenalina e noradrenalina, loro sintesi ed effetto sul metabolismo

Sistema nervoso

L'ormone solo in una concentrazione insignificante passa attraverso la barriera emato-encefalica alle cellule cerebrali, ma se esposto ad esso:

  • aumenta l'attività complessiva;
  • la sonnolenza diminuisce;
  • aumenta la velocità di reazione;
  • migliora la capacità di prendere decisioni, l'orientamento nello spazio, la concentrazione dell'attenzione;
  • c'è una sensazione di tensione, ansia, ansia.

Nell'ipotalamo, viene eccitata una zona che è responsabile della produzione di un fattore di rilascio della corticotropina. Questo composto dà un "ordine" alla ghiandola pituitaria per la formazione e la secrezione dell'ormone adrenocorticotropo (ACTH). Aumenta il livello di cortisolo nel flusso sanguigno. Il cortisolo "aiuta" il lavoro dell'adrenalina, fornisce la resistenza del corpo in relazione a fattori di stress.

Altre funzioni

A causa delle proprietà dell'ormone, si sviluppano i seguenti processi:

  • la reazione infiammatoria è inibita;
  • i bronchi si espandono;
  • il gonfiore dei tessuti diminuisce;
  • l'allergia è prevenuta (anche a causa del rilascio di cortisolo);
  • la coagulazione del sangue accelera, il sanguinamento si arresta;
  • il numero di leucociti nel sangue aumenta.

Indicazioni per un esame del sangue per l'adrenalina

Il valore diagnostico di determinazione dell'ormone nel sangue ha un processo tumorale. Se le cellule delle ghiandole surrenali (feocromocitoma), i nodi nervosi del sistema simpatico (paraganglioma) crescono, la concentrazione dell'ormone aumenta più del doppio. Il sospetto della presenza di neoplasie in grado di sintetizzare l'adrenalina si verifica con i seguenti complessi di sintomi:

  • feocromocitoma - ipertensione arteriosa maligna incontrollata con crisi, tachicardia, sudorazione, mal di testa, alto livello di ansia;
  • carcinoide (un tumore da cellule nervose del tratto digestivo, bronchi, timo) - diarrea, dolore addominale, aritmia, mancanza di respiro, vampate di calore;
  • paraganglioma - attacchi di panico, attacchi di emicrania, nausea, disturbi del ritmo nelle contrazioni cardiache, ipertensione, mani tremanti.

Lo studio è condotto anche per pazienti con eredità gravata per tali neoplasie, nonché per la diagnosi stabilita di tumori neuroendocrini durante la terapia.

Tasso di adrenalina

Affinché l'analisi sia affidabile, la persona esaminata deve trovarsi in uno stato di completo riposo fisico ed emotivo mezz'ora prima della diagnosi. Pertanto, gli standard non possono essere determinati per i bambini, poiché la loro reazione al prelievo di sangue porta sempre a un aumento dello stress negli indicatori. Nei pazienti di età pari o superiore a 14 anni, il sangue contiene 110 pg in 1 ml.

In assenza di malattie, il contenuto di adrenalina può essere influenzato da:

  • eccitazione,
  • bevendo alcool,
  • caffeina,
  • fumo,
  • esercizio fisico.
L'eccitazione influenza l'adrenalina nel sangue

Se l'ormone dello stress in eccesso

Il livello di adrenalina va oltre la norma per dolore, lesioni traumatiche, nonché nei pazienti con:

  • tumori dello strato cerebrale delle ghiandole surrenali - feocromocitoma;
  • iniezioni di adrenalina o noradrenalina;
  • insufficienza circolatoria, in particolare con lo sviluppo della scompenso;
  • crisi ipertensiva;
  • gocce di zucchero nel sangue (fame, somministrazione di insulina);
  • disturbo mentale maniacale;
  • prendendo nitroglicerina, tetraciclina, eufillina.
Crisi ipertensiva

Carenza di adrenalina

Un basso livello di ormone si verifica nella malattia di Parkinson e Alzheimer, polineuropatia diabetica, uso di farmaci psicotropi, Raunatina, Melipramina. Con il successo del trattamento del feocromocitoma o di un tumore neuroendocrino in un'altra posizione, l'obiettivo della terapia è ridurre la concentrazione dell'ormone.

Le funzioni dell'adrenalina come droga

Di tutte le proprietà dell'adrenalina a fini terapeutici, applicare:

  • restringimento dei vasi sanguigni;
  • aumento della pressione;
  • espansione dei bronchi;
  • aumento del glucosio
  • effetto antiallergico;
  • miglioramento della conduzione dell'impulso miocardico.

La somministrazione lenta porta ad un aumento della gittata cardiaca e ad un'accelerazione dell'impulso e ad una riduzione della resistenza periferica. Un ritmo più rapido provoca il restringimento delle arterie, un aumento dell'indice sistolico della pressione sanguigna e il rilassamento dei bronchi. Se viene superata una dose di 0,3 mcg al minuto (per 1 kg di peso corporeo), il flusso sanguigno nei reni, l'apparato digerente si deteriora e la nutrizione degli organi interni diminuisce.

indicazioni

Il farmaco è raccomandato per tali patologie:

  • orticaria, reazione di anafilassi (allergia immediata), shock con l'uso di medicinali, trasfusioni di sangue, introduzione di sieri, vaccini;
  • allergia al cibo, punture di insetti, contatto con allergeni;
  • broncospasmo con anestesia o con attacco d'asma;
  • blocco completo degli impulsi nel muscolo cardiaco, cessazione delle contrazioni (asistolia);
  • sanguinamento con traumi alla pelle e alle mucose;
  • caduta di pressione durante shock, traumi, sepsi, con insufficienza renale, cuore, operazioni;
  • overdose di farmaci per l'ipertensione, insulina;
  • in combinazione con antidolorifici con anestesia locale;
  • glaucoma, operazioni in oftalmologia.
Blocco atrioventricolare

Controindicazioni

L'adrenalina non è prescritta per le donne in gravidanza e in allattamento, nonché per i pazienti in cui:

  • intolleranza individuale;
  • cardiomiopatia, ischemia miocardica, angina pectoris;
  • ipertensione o ipertensione arteriosa sintomatica;
  • feocromocitoma;
  • aritmia - tachicardia, fibrillazione ventricolare.

Sotto costante controllo medico, viene utilizzato nei bambini, negli anziani e con:

  • carenza di ossigeno;
  • disturbi del ritmo;
  • ipertensione polmonare;
  • condizioni di shock dovute a malfunzionamento del cuore, traumi, perdita di sangue;
  • aumento della formazione di ormoni tiroidei (tireotossicosi);
  • aterosclerosi comune;
  • blocco dei vasi sanguigni di qualsiasi origine;
  • congelamento;
  • diabete mellito, angiopatia diabetica;
  • sindrome convulsiva;
  • Morbo di Parkinson;
  • prostata ingrossata.
Ipertensione polmonare

Dosaggio di adrenalina

Quando prescrivono il farmaco, sono guidati dalla diagnosi, dall'età del paziente e dalla gravità delle sue condizioni. I regimi di trattamento standard includono l'introduzione di tali quantità di farmaci:

La produzione di adrenalina nel corpo umano

L'adrenalina è un ormone speciale. Anche coloro che sono lontani dalla chimica e dalla medicina conoscono questa sostanza, gioca un ruolo così importante nella vita di ogni persona. Questo ormone in una piccola quantità si trova in molti organi e tessuti del nostro corpo, ma si forma solo in un posto. Questa è la sostanza cerebrale delle ghiandole surrenali - le ghiandole endocrine, che sono responsabili del metabolismo e dell'adattamento del corpo a condizioni pericolose e insolite. O semplicemente, condizioni stressanti. Quindi quali sono le funzioni di questo ormone e in che modo l'adrenalina aiuta nella vita di tutti i giorni e sotto stress?

Composizione e sintesi di adrenalina

Il fatto che l'adrenalina sia prodotta nel midollo surrenale divenne noto alla fine del XIX secolo. Quindi furono studiate solo le proprietà fisiologiche della nuova sostanza, che acquisì il suo nome permanente solo nel 1901. Fu a quel tempo che l'adrenalina divenne il primo ormone che fu ottenuto in forma cristallina - Frederic Abel e Dzhokichi Takamine guidarono gli esperimenti. La formula dell'adrenalina (С10Н15NO3) divenne nota al mondo grazie all'americano Takamine.

Da un punto di vista chimico, l'adrenalina si riferisce agli ormoni della catecolamina: dopamina (piacere), noradrenalina (rabbia) e adrenalina (stress). Tutti loro sono formati secondo uno schema simile, ma in diverse parti del nostro corpo. Una sintesi completa di adrenalina si presenta così: in primo luogo, l'amminoacido tirosina (o si forma nel fegato dalla fenilalanina) entra nel cibo. Quindi l'amminoacido si trasforma in diossifenilalanina, alle estremità dei nervi simpatici diventa noradrenalina, nelle ghiandole surrenali - adrenalina. E nei neuroni del sistema nervoso centrale - dopamina.

La noradrenalina è considerata un precursore dell'adrenalina. La composizione finale dell'adrenalina si forma a causa dello speciale enzima feniletanolamina, che si trova solo nelle ghiandole surrenali. Trasforma l'ormone della rabbia in ormone dello stress.

Funzioni principali

L'adrenalina non è per niente chiamata l'ormone dello stress - è lui che aiuta il corpo umano a mobilitarsi e adattarsi all'istante alle condizioni di stress. L'adrenalina è anche un neurotrasmettitore, ovvero è responsabile del movimento degli impulsi elettrici lungo le cellule nervose.

Se insorge una minaccia esterna, il corpo entra in una situazione chiamata reazione "colpisci o scappa". Le catecolamine dopamina, adrenalina e noradrenalina sono gli elementi più importanti di questa reazione. Da soli, non lo stimolano, ma quando c'è un pericolo, le catecolamine insieme ad altri gruppi di ormoni forniscono la risposta del corpo.

L'ormone adrenalina: le sue funzioni si riducono all'adattamento del corpo in qualsiasi situazione potenzialmente pericolosa. Questi possono essere i seguenti fattori:

  • Qualsiasi stress (neuropsichico, temperatura, fame, ecc.);
  • Una sensazione di ansia e pericolo;
  • Lesioni di diversa natura, ustioni;
  • Situazioni borderline (che rappresentano una minaccia immediata alla vita).

Questo gruppo estremo include anche qualsiasi sport estremo - arrampicata su roccia, rafting su un fiume di montagna, parchi di divertimento, paracadutismo, guardare film horror, ecc..

L'azione dell'adrenalina nel corpo

Il livello di adrenalina nel sangue è compreso tra 0 e 110 pg / ml in posizione supina e tra 0 e 140 pg / ml in posizione verticale. Quando il cervello crede che il pericolo si sia insinuato, il livello dell'ormone dello stress può saltare 6-10 volte.

Cosa fa l'adrenalina nel nostro corpo e in che modo influisce sul funzionamento di vari organi e sistemi? La reazione "hit and run", che è una risposta a qualsiasi stress, coinvolge cervello, muscoli, sistema cardiovascolare, fegato e polmoni. Non appena un segnale di pericolo entra nel cervello, dà il comando alla ghiandola pituitaria e attiva immediatamente gli ormoni dello stress. L'adrenalina nel sangue salta all'istante e c'è una ristrutturazione di tutti i processi vitali.

  1. La pressione sanguigna aumenta, il cuore si contrae con una vendetta e una velocità.
  2. L'ormone arresta la sintesi dei grassi e allo stesso tempo migliora la loro degradazione per dirigere il carburante nei muscoli e fornire resistenza fisica.
  3. Un forte aumento della glicemia è un altro effetto dell'adrenalina. L'ormone inibisce l'assorbimento del glucosio nel fegato e nei muscoli e dirige lo zucchero direttamente nel cervello - per fornire energia per il lavoro mentale.
  4. Essendo un neurotrasmettitore, l'adrenalina fa immediatamente rallegrare una persona, dà energia, attività, ti permette di navigare in una situazione pericolosa. Cioè, responsabile della mobilitazione mentale.
  5. Riduce il rilascio di insulina per “conservare” il glucosio benefico per il sistema nervoso centrale.
  6. Il rilascio di adrenalina riduce l'attività muscolare nel tratto digestivo, arresta il tratto urinario in modo che il corpo si concentri solo sull'obiettivo principale.
  7. Se il livello di adrenalina rimane elevato per lungo tempo, ciò porta ad un aumento del muscolo scheletrico e cardiaco (miocardio). Ciò consente al corpo di far fronte a un aumento dello stress..

Nel corpo umano, solo un organo produce adrenalina, ma esiste anche un sostituto sintetico dell'ormone dello stress. In medicina, l'adrenalina artificiale viene utilizzata nella preparazione "Epinephrine". Questo medicinale è indispensabile per gravi reazioni allergiche, attacchi di asma, insufficienza cardiaca, sovradosaggio di farmaci, ipoglicemia e altre condizioni patologiche. Una porzione di adrenalina consente di ripristinare immediatamente la funzione cardiaca, fermare una reazione allergica, rimuovere lo spasmo muscolare, ecc..

ADRENALINA

ADRENALINA (adrenalina, ad e atalica latina e renale - renale; sinonimo: epinefrin, soprarenina, soprarenalina) - l'ormone del midollo surrenale. Rappresenta D - (-) alfa-3,4-diossifenil-beta-metilaminoetanolo o 1-metilamminoetanolopyrocatechol, C9HtrediciO3N.

L'adrenalina è ottenuta dai tessuti delle ghiandole surrenali di bovini e suini o con mezzi sintetici. È una polvere microcristallina, inodore, dal sapore amaro. Ha un carattere di base. Con acidi forma sali idrosolubili. Da soluzioni acquose precipitate con ammoniaca e carbonati di metalli alcalini. Sostanza fortemente riducente, facilmente ossidabile, soprattutto in ambiente alcalino, con formazione di prodotti simili alla melanina rosa-rosso, giallo e marrone-marrone. Se ossidato in determinate condizioni, dà una sostanza intensamente fluorescente nei raggi ultravioletti (fluorescenza verde smeraldo) avente la struttura del 5,6-diidrossi-3-idrossi-N-metilindolo (A. M. Utevsky e V.O. Osinskaya).

Soddisfare

La biosintesi dell'adrenalina e la sua conversione nel corpo

L'adrenalina si riferisce alle catecolamine o alle pirocatechinamine incluse nel gruppo delle monoammine biogeniche. La fonte della formazione di adrenalina nel corpo animale sono gli aminoacidi aromatici fenilalanina e tirosina. La biosintesi dell'adrenalina procede attraverso le seguenti fasi intermedie: diossifenilalanina (DOPA), dopamina, noradrenalina (HA). La tirosina, trasformata in tessuto o formata da fenilalanina, viene convertita in diossifenilalanina sotto l'influenza dell'enzima tirosina idrossilasi (cofattori necessari: riduzione della pteridina, O2, Fe ++); la diossifenilalanina viene decarbossilata dall'esposizione all'enzima corrispondente decarbossilasi DOPA (con la partecipazione del piridossalfosfato) e la risultante dopamina viene convertita in noradrenalina sotto l'influenza della beta-idrossilasi dopamina in presenza di acido ascorbico e ossigeno. L'ultimo stadio della biosintesi (la conversione della noradrenalina in adrenalina) è catalizzato dall'enzima feniletanolamina-N-metiltransferasi (cofattori: ATP, S-adenosilmetionina). Sono anche possibili percorsi alternativi della biosintesi dell'adrenalina (tramite tiramina, octopamina, sinefrina o attraverso DOPA, dopamina, epinina). La via principale per la formazione di adrenalina passa attraverso la dopamina e la noradrenalina, sostanze che svolgono un ruolo significativo nei processi neuro-umorali. Nelle ghiandole surrenali (vedi) come un ormone adrenalina o adrenalina e noradrenalina di solito si accumulano. Esistono prove di una regolazione separata dell'accumulo nel tessuto cromaffinico e della sua secrezione di questi due rappresentanti delle catecolamine, che sono strettamente correlati tra loro nella genesi e nella funzione. L'ormone risultante è contenuto in granuli in complesso con ATP e proteina - cromogranina. Il rapporto tra adrenalina e ATP nei granuli è di solito 4: 1. La secrezione dell'ormone viene effettuata svuotando i granuli negli spazi intercellulari e questo processo ha il carattere dell'esocitosi.

Uno stimolante attivo della secrezione di adrenalina è l'acetilcolina (il midollo surrenale, ha innervazione colinergica). La biosintesi e la secrezione di adrenalina cambiano rapidamente a seconda dello stato del sistema nervoso nei suoi segmenti afferenti, efferenti e centrali. La secrezione di adrenalina è potenziata dall'influenza delle emozioni, dallo stato di tensione (stress), dall'anestesia, dall'ipossia, dall'ipoglicemia da insulina, dal dolore e così via. Per la prima volta, l'influenza dell'irritazione nervosa sulla secrezione di adrenalina fu mostrata nel 1910 da M. N. Cheboksarov.

Dopo essere entrata nel flusso sanguigno e quindi negli organi effettrici, l'adrenalina subisce vari processi di trasformazione in essi (legame da varie proteine, adsorbimento da parte delle membrane cellulari e vari organoidi, monoamino ossidasi e ossidazione dei quinoidi, O-metilazione, formazione di composti accoppiati). Una successione nello scambio di adrenalina è giocata da processi di O-metilazione che si verificano successivamente sotto l'influenza di catecol-O-metiltransferasi (COMT) e deaminazione ossidativa catalizzata dall'acido mandelico mitocondriale, con la formazione di acido mandelico vanillilico come prodotto finale. Sotto l'azione della sola catecol-O-metiltransferasi, il prodotto finale del metabolismo dell'adrenalina è la metanefrina, e sotto l'azione di una sola monoamino-ossidasi, l'acido urinario si forma e viene escreto nelle urine. La via quinoide per l'ossidazione dell'adrenalina passa attraverso la deidroadrenalina (una forma dell'ormone reversibilmente ossidata) verso i diidroindolo e i derivati ​​indoxilici: adrenocromo (ADC) e adrenolutina (AL), che possono avere un effetto diretto su una serie di processi enzimatici, hanno un effetto simile alla vitamina P sulle pareti dei capillari e hanno un effetto simile alla vitamina P sulle pareti dei capillari.

Alcuni metaboliti formati su altre vie del metabolismo dell'adrenalina sono anche funzionalmente attivi..

I prodotti del metabolismo ormonale triplicano molte delle sue proprietà farmacodinamiche (effetti pressori ed iperglicemici, ecc.) E ne acquisiscono di nuove. Non sono solo prodotti di inattivazione dell'adrenalina, ma anche fattori biocatalitici che svolgono un ruolo significativo nel suo meccanismo d'azione (A. M. Utevsky). L'adrenalina, a differenza della dopamina e dell'adrenalina, è più facilmente soggetta all'ossidazione quinoide della monoamino ossidasi. Con la tireotossicosi, l'introduzione di corticosteroidi nel corpo, la deaminazione dell'ormone viene attivata, le modalità del suo metabolismo cambiano, che possono avere un certo valore funzionale.

L'escrezione di adrenalina nelle urine negli esseri umani varia ampiamente a seconda di una serie di condizioni [Eulero, Eulero, W. Raab, G. N. Kassil, V. V. Menshikov, E. Sh. Matlin e altri]. La maggior parte viene escreta sotto forma di metaboliti. Secondo Axelrod (J. Axelrod), quando un ormone imbevuto (bitartrato di H3-adrenalina, endovenosamente 0,3 ng / kg al minuto per 30 minuti) è stato somministrato a una persona, è stata trovata adrenalina immodificata nelle urine il 6% della quantità somministrata, metanfrina libera - 5%, metanefrina legata - 36%, acido mandelico allilico vaniglia - 41%, 3-metossi-4-idrossifenil glicole - 7%, acido diossimale - 3%.

L'effetto fisiologico dell'adrenalina

L'adrenalina è biologicamente altamente attiva (l'isomero levorotatorio è 12-15 volte più attivo del destrorotatorio), ha un pronunciato effetto cardiotonico, pressore, iperglicemico, calorigenico, provoca restringimento dei vasi della pelle, reni, dilatazione dei vasi coronarici, vasi dei muscoli scheletrici, muscoli lisci, bronco e tratto gastrointestinale Promuovendo questa ridistribuzione del sangue nel corpo, inibisce la motilità uterina nella tarda gravidanza, aumenta il consumo di ossigeno, il metabolismo di base e il coefficiente respiratorio. L'adrenalina colpisce il sistema nervoso centrale e periferico, simulando l'effetto degli impulsi nervosi simpatici - effetti simpaticomimetici (vedi. Noradrenalina). L'ormone colpisce il sistema di conduzione del cuore e direttamente sul miocardio, ha un effetto cronotropico, inotropico e dromotropico positivo, che può essere sostituito dall'effetto opposto dopo qualche tempo (un aumento della pressione provoca l'eccitazione riflessa del centro dei nervi vago con un corrispondente effetto inibitorio sul cuore). Negli animali, l'adrenalina, somministrata sullo sfondo di adreno e simpaticolitici, abbassa la pressione sanguigna. L'introduzione dell'adrenalina nel corpo provoca leucocitosi a causa della contrazione della milza, aumenta la coagulazione del sangue.

Secondo Kennon (W. Cannon), l'adrenalina è un "ormone di emergenza" che agisce in condizioni difficili, a volte estreme, della mobilitazione di tutte le funzioni del corpo e delle forze per combattere. Si osserva una maggiore escrezione di adrenalina con stress emotivo e doloroso, sovraccarico, ipossia di diversa origine. L'escrezione di urina con feocromocitoma aumenta molte volte.

Vengono rivelati i meccanismi molecolari alla base dell'effetto mobilizzante dell'adrenalina sulle risorse energetiche del corpo (glicogeno, lipidi). Sutherland (E. W. Sutherland) e altri autori hanno mostrato che sotto l'influenza dell'adrenalina, l'ATP viene convertito in 3 ', 5'-AMP (adenosina monofosfato) ciclico, che promuove la transizione della b-fosforilasi inattiva in a-fosforilasi attiva, che catalizza la decomposizione (fosforolisi ) glicogeno. Un meccanismo simile si trova nell'effetto dell'adrenalina sulla lipolisi. Il monofosfato ciclico di 3 ', 5'-adenosina può di nuovo trasformarsi in un normale monofosfato di adenosina sotto l'influenza dell'enzima diesterasi. Questi processi sono piuttosto complessi e in essi sono coinvolti numerosi enzimi. Il monofosfato ciclico di 3 ', 5'-adenosina è formato non solo dall'azione dell'adrenalina, ma anche da una serie di altri ormoni, come se trasmettesse la loro azione all'interno della cellula ai sistemi enzimatici.

Metodi di determinazione

Sono stati proposti molti metodi per quantificare l'adrenalina nei fluidi e nei tessuti corporei. I metodi basati sull'effetto biologico dell'adrenalina erano di una certa importanza, tuttavia, per ottenere una specificità sufficiente, era necessario confrontare i dati degli studi condotti su diversi oggetti di prova, il che rende tali determinazioni molto dispendiose in termini di tempo. I metodi chimici basati sulla preparazione di prodotti colorati di ossidazione dell'adrenalina o sulla sua capacità di ridurre determinate sostanze in composti colorati non sono abbastanza specifici.

Attualmente, i metodi fluorimetrici (triossiindolo ed etilendiammina) sono i più utilizzati. I metodi del triossindolo (Euler, V.O. Osinskaya) sono altamente specifici e sensibili..

Il metodo Osinskaya consente, insieme all'adrenalina e alla noradrenalina, di determinare i prodotti della loro ossidazione quinoide. Esistono varie modifiche di questi metodi (V.V. Menshikov, E. Sh. Matlin, A. M. Baru, P. A. Kaliman, ecc.). La determinazione dell'adrenalina nelle urine insieme alla determinazione di altre catecolamine e dei loro metaboliti ci consente di giudicare il legame ormonale del sistema simpatico-surrenale.

Preparati di adrenalina

I farmaci più comunemente usati: adrenalina cloridrato [Adrenalini cloridrato (syn. Adrenalinum hydrochloricum)] e adrenalina idrotartrato [Adrenalini hydrotartras (sin. Adrenalinum hydrotartraricum)], GFH, elenco B. Per uso esterno, la soluzione di adrenalina cloridrato è disponibile in quanto Flaconcini da 10 ml; per somministrazione sottocutanea, intramuscolare e endovenosa - in fiale contenenti 1 ml di una soluzione allo 0,1%. È conservato in fiale ermeticamente sigillate di colore arancione o in fiale sigillate in un luogo buio.

L'adrenalina idrotartrato è disponibile in fiale da 1 ml di 0,18% di ramtvor per iniezione e in flaconi da 10 ml di 0,18 soluzione per uso esterno.

Indicazioni per l'uso L'adrenalina è un buon agente terapeutico per l'asma bronchiale, in quanto rilassa i muscoli dei bronchi; usato per malattia da siero, coma ipoglicemico, stati di collasso; È usato per fermare l'emorragia locale, specialmente in otorinolaringoiatria e oftalmologia, poiché provoca il restringimento dei vasi della pelle e delle mucose e, in misura minore, dei vasi dei muscoli scheletrici. Metodi di applicazione: per via sottocutanea, intramuscolare ed esterna (sulle mucose), nonché per via endovenosa (metodo a goccia).

Controindicazioni: ipertensione, tireotossicosi, diabete mellito. Non è possibile utilizzare l'adrenalina durante la gravidanza, con cloroformio e anestesia ciclopropanica. Vedi anche Adrenalina, Catecolamine.


Bibliografia: adrenalina e noradrenalina, ed. N. I. Graschenkova, M., 1964; Ammine biogeniche nella clinica, ed. V.V. Menshikova, M., 1970, bibliogr.; Manukhin B.N. Fisiologia dei recettori di indirizzo, M., 1968, bibliogr.; Matlina E. Sh. E Menshikov VV Biochimica clinica delle catecolamine, M., 1967, bibliogr.; Matkovsky M. D. Medicines, parte 1, pag. 218, M., 1972; Utsvsky A.M. Biochimica dell'adrenalina, Kharkov, 1939, bibliogr.; Utevsky A.M. e Rasin M.S. Catecolamine e corticosteroidi, Usp. moderno biol., t. 73, c. 3, p. 323, 1972, bibliogr.; Fisiologia e biochimica delle ammine biogeniche, ed. V.V. Menshikova, M., 1969; Swede F. Farmacodinamica dei farmaci dal punto di vista sperimentale e clinico, trans. dallo slovacco., t. 1-2, Bratislava, 1971, bibliogr.; Mol i-noffP. B. a. Axelrod J. Biochimica delle catecolamine, Ann. Rev. Biochem., V. 40, p. 465, 1971, bibliogr.