Adenoma ipofisario: sintomi, trattamento, tipi, diagnosi e cause di sviluppo

La ghiandola pituitaria è la ghiandola endocrina centrale, che influenza la crescita, il metabolismo e le funzioni riproduttive nel corpo umano. Si trova nel cervello alla base della sella turca. Le dimensioni della ghiandola pituitaria di un adulto sono di circa 9 x 7 x 4 mm e la massa è di circa 0,5 g. La ghiandola pituitaria è composta da due parti: anteriore, adenoipofisi e posteriore, neuroipofisi.

Le funzioni della parte anteriore sono la produzione di ormoni che stimolano l'attività della ghiandola tiroidea (ormone stimolante la tiroide, TSH), ovaie e testicoli (ormone follicolo-stimolante, FSH e ormone luteinizzante, LH), ghiandole surrenali (ormone adrenocorticotropico, ACTH) e regolano la crescita del corpo (somat ormone, STH) e allattamento (prolattina).

Le funzioni della neuroipofisi sono ridotte alla produzione dell'ormone antidiuretico, che regola il metabolismo dell'acqua e del sale nel corpo, e dell'ossitocina, che regola i processi di parto e allattamento.

Con effetti avversi, il tessuto ghiandolare può aumentare di volume e produrre una quantità eccessiva di ormoni - si sviluppa un adenoma. L'adenoma ipofisario è un tumore benigno che si sviluppa dalle cellule dell'adenoipofisi.

Si distinguono i seguenti tipi di adenoma

  • microadenoma - meno di 1 cm
  • macroadenoma - più di 1 cm
  • adenomi giganti - più di 10 cm
  • non oltre la sella turca - intrasellare
  • crescendo fino all'apice della sella turca - endosuprasellare
  • crescere fino in fondo - endoinfrasellar
  • germogliare sella turca lateralmente - adenoma endolaterosellare

Secrezione di ormoni:

  • tumori ormonali inattivi (circa il 40%)
  • adenomi ormonalmente attivi (60%)

Per natura degli ormoni prodotti:

  • ormone della crescita
  • gonadotropinoma (FSH o LH)
  • thyrotropinoma
  • prolattinoma
  • corticotropinoma
  • adenomi ipofisari misti (producono più ormoni contemporaneamente, si verificano nel 15% dei casi)

Secondo le statistiche, gli adenomi ipofisari rappresentano il 10-15% di tutti i tumori cerebrali. L'adenoma si verifica all'età di 25-50 anni, con la stessa frequenza negli uomini e nelle donne. Raramente, la malattia può svilupparsi nei bambini: il 2-6% di tutti i pazienti con adenoma sono bambini e adolescenti.

Quali sono le cause dell'adenoma?

Cause dell'adenoma ipofisario:

  • Neuroinfection:
      • meningite, encefalite
      • tubercolosi con danno al sistema nervoso centrale
      • brucellosi
      • polio
      • sifilide
  • Effetti negativi sul feto durante la gravidanza (prodotti tossici e medicinali, radiazioni ionizzanti)
  • Trauma craniocerebrale, emorragia intracranica.
  • Eredità. Nei pazienti con sindrome da adenomatosi endocrina multipla ereditaria, in cui si verificano tumori di altre ghiandole, l'incidenza dell'adenoma ipofisario è più elevata rispetto ad altre persone.
  • Prolungate lesioni autoimmuni o infiammatorie della ghiandola tiroidea con una diminuzione della sua funzione (ipotiroidismo)
  • Ipogonadismo: sottosviluppo congenito di ovaie e testicoli o lesioni acquisite delle ghiandole genitali a causa di radiazioni radioattive, processi autoimmuni, ecc..
  • L'uso a lungo termine di contraccettivi orali combinati, secondo dati recenti, può portare allo sviluppo di adenoma, poiché questi farmaci sopprimono l'ovulazione durante molti cicli mestruali, gli ormoni corrispondenti non sono prodotti dalle ovaie e la ghiandola pituitaria deve produrre più FSH e LH, cioè il gonadotropinoma può svilupparsi.

Sintomi

I segni con cui l'adenoma può manifestarsi variano a seconda del tipo di tumore..

Il microadenoma ormonalmente attivo si manifesta con disturbi endocrini e inattivo può esistere per diversi anni fino a quando raggiunge una dimensione significativa o viene rilevato accidentalmente durante l'esame per altre malattie. Il 12% delle persone ha microadenomi asintomatici.

Il macroadenoma si manifesta non solo per endocrino, ma anche per disturbi neurologici causati dalla compressione dei nervi e dei tessuti circostanti.

prolattinoma

Il tumore ipofisario più comune si verifica nel 30-40% di tutti gli adenomi. Di norma, la dimensione dei prolattinomi non supera i 2 - 3 mm. È più comune nelle donne che negli uomini. Si manifesta con segni come:

  • irregolarità mestruali nelle donne: cicli irregolari, allungamento del ciclo di oltre 40 giorni, cicli anovulatori, mancanza di mestruazioni
  • galattorrea - rilascio continuo o periodico di latte materno (colostro) dalle ghiandole mammarie, non associato al periodo postpartum
  • incapacità di rimanere incinta a causa della mancanza di ovulazione
  • negli uomini, il prolattinoma si manifesta con una diminuzione della potenza, un aumento delle ghiandole mammarie, disfunzione erettile, ridotta formazione di spermatozoi, che porta alla sterilità.

Ormone della crescita

Rappresenta il 20-25% del numero totale di adenomi ipofisari. Nei bambini, la frequenza di insorgenza è terza dopo prolattinomi e corticotropinomi. È caratterizzato da livelli elevati di ormone della crescita nel sangue. Segni di ormoni della crescita:

  • nei bambini, manifesta sintomi di gigantismo. Il bambino guadagna rapidamente peso e altezza, a causa della crescita uniforme delle ossa in lunghezza e larghezza, nonché della crescita della cartilagine e dei tessuti molli. Di norma, il gigantismo inizia nel periodo prepuberale, qualche tempo prima dell'inizio della pubertà e può progredire fino alla fine della formazione dello scheletro (fino a circa 25 anni). Il gigantismo è considerato un aumento dell'altezza degli adulti oltre 2 - 2,05 m.
  • se il somatotropinoma si è verificato in età adulta, si manifesta con sintomi di acromegalia - un aumento di spazzole, piedi, orecchie, naso, lingua, cambiamenti e ingrossamento delle caratteristiche facciali, comparsa di aumento della crescita dei capelli, barba e baffi nelle donne, irregolarità mestruali. Un aumento degli organi interni porta a una violazione delle loro funzioni.

Corticotropinoma

Si verifica nel 7-10% degli adenomi ipofisari. È caratterizzato da un'eccessiva produzione di ormoni della corteccia surrenale (glucocorticoidi), questo si chiama morbo di Itsenko-Cushing.

  • Tipo di obesità "cushingoide": esiste una ridistribuzione dello strato di grasso e della deposizione di grasso nella cintura della spalla, sul collo, nelle zone sopraclaveari. Il viso assume una forma rotonda a forma di luna. Le estremità diventano più sottili a causa di processi atrofici nel tessuto e nei muscoli sottocutanei..
  • disturbi della pelle - smagliature rosa-viola (strie) sulla pelle dell'addome, del torace, dei fianchi; maggiore pigmentazione della pelle di gomiti, ginocchia, ascelle; aumento della secchezza e desquamazione della pelle
  • ipertensione arteriosa
  • le donne possono avere irregolarità mestruali e irsutismo: aumento della pelosità della pelle, crescita di barba e baffi
  • negli uomini, si osserva spesso una diminuzione della potenza

Gonadotropinoma

È raro tra gli adenomi ipofisari. Si manifesta con violazioni del ciclo mestruale, più spesso l'assenza di mestruazioni, una diminuzione della funzione riproduttiva negli uomini e nelle donne, sullo sfondo di organi genitali esterni e interni ridotti o assenti.

Thyrotropinoma

È anche molto raro, solo nel 2-3% dell'adenoma ipofisario. Le sue manifestazioni dipendono dal fatto che questo tumore sia primario o secondario.

  • i tiretropinomi primari sono caratterizzati dagli effetti dell'ipertiroidismo: perdita di peso, tremore delle estremità e di tutto il corpo, occhi sporgenti, sonno scarso, aumento dell'appetito, aumento della sudorazione, pressione alta, tachicardia.
  • per il tireotropinoma secondario, che è sorto a causa di una funzione tiroidea ridotta da lungo tempo, l'ipotiroidismo è caratteristico - gonfiore del viso, linguaggio lento, aumento di peso, costipazione, bradicardia, pelle secca, traballante, voce rauca, depressione.

Manifestazioni neurologiche di adenoma ipofisario

  • compromissione della vista - visione doppia, strabismo, riduzione dell'acuità visiva in uno o entrambi gli occhi, campi visivi limitati. Adenomi significativi possono portare a completa atrofia del nervo ottico e alla cecità
  • il mal di testa che non è accompagnato da nausea, non cambia con un cambiamento nella posizione del corpo, spesso non si ferma con gli antidolorifici
  • congestione nasale dovuta alla germinazione nella parte inferiore della sella turca

Sintomi di insufficienza ipofisaria

L'insufficienza ipofisaria può svilupparsi a causa della compressione del normale tessuto ipofisario. Sintomi

  • ipotiroidismo
  • insufficienza surrenalica - aumento dell'affaticamento, bassa pressione sanguigna, svenimento, irritabilità, dolori muscolari - articolari, alterato metabolismo degli elettroliti (sodio e potassio), bassa glicemia
  • una diminuzione del livello degli ormoni sessuali (estrogeni nelle donne e testosterone negli uomini) - infertilità, una diminuzione della libido e dell'impotenza, una diminuzione della crescita dei capelli negli uomini sul viso
  • nei bambini, la mancanza di ormone della crescita porta a crescita e sviluppo stentati

Sintomi psichiatrici

Questi sintomi dell'adenoma ipofisario sono causati da un cambiamento nel background ormonale nel corpo. Si possono osservare irritabilità, instabilità emotiva, pianto, depressione, aggressività, apatia..

Diagnosi dell'adenoma ipofisario

Se si sospetta un adenoma ipofisario, sono indicate le consultazioni di un endocrinologo, un neurologo, un neurochirurgo e un oculista. Sono assegnati i seguenti metodi diagnostici:

Ricerca ormonale

  • livello di prolattina nel sangue, la norma è inferiore a 20 ng / ml per le donne e inferiore a 15 ng / ml per gli uomini
  • test con tiroliberina - normalmente, dopo somministrazione endovenosa di tiroliberina, la produzione di prolattina aumenta dopo 30 minuti non meno di due volte. Bassi livelli di prolattina dopo la tiroliberina possono essere prove di prolattinoma ipofisario
  • il livello di ormone della crescita (STH) nel sangue, la norma per i bambini da un anno a 18 anni è di 2 - 20 mIU / l, per gli uomini 0 - 4 μg / l, per le donne - 0-18 μg / l.
  • ormone adrenocorticotropo (ACTH) nel plasma sanguigno, normale al mattino alle 8.00 ore - meno di 22 pmol / l, alla sera alle 22.00 meno di 6 pmol / l, cortisolo nel plasma sanguigno al mattino 200 - 700 nmol / l, alla sera 55 - 250 nmol / l.
  • ritmo quotidiano di cortisolo nel sangue
  • test delle urine giornaliero per livello di cortisolo, normale - 138-524 nmol / giorno.
  • studio di elettroliti nel sangue - sodio, potassio, calcio, fosforo, ecc..
  • test del desametasone - uno studio del livello di cortisolo nel sangue e nelle urine dopo aver assunto grandi o piccole dosi di desametasone
  • il livello di ormone follicolo-stimolante (FSH) nel sangue, la norma nelle donne - al 7 ° - 9 ° giorno del ciclo mestruale 3,5 - 13,0 UI / l, al 12 ° - 14 ° giorno - 4,7 - 22,0 UI / l, al 22 ° - 24 ° giorno - 1,7 - 7,7 UI / l Negli uomini, l'FSH è normale - 1,5 - 12,0 UI / L.
  • livello dell'ormone luteinizzante (LH) nel sangue, la norma è il 7 ° -9 ° giorno del ciclo 2-14 UI / l, il 12 ° -14 ° giorno - 24-150 UI / l, il 22 ° -24 ° giorno - 2-17 UI / l. Negli uomini - 0,5 - 10 UI / L.
  • testosterone sierico negli uomini, la norma della frazione totale è di 12 - 33 nmol / l.
  • il livello di ormone tiretropico (TSH) e ormoni tiroidei (T3, T;) nel sangue, TSH normale - 0,4 - 4,0 mIU / ml, T3 - 2,63 - 5,70 pmol / l, T4 - 9,0 - 19,1 pmol / l.
  • gli standard mostrati possono variare leggermente nei laboratori di diversi ospedali

Radiografia del cranio

Risonanza magnetica del cervello (in assenza di apparecchiature - CT del cervello)

studio immunocitochimico di cellule di adenoma ipofisario

esame del campo visivo

Come trattare l'adenoma ipofisario?

La scelta del metodo di trattamento per ciascun paziente viene determinata individualmente, in base all'attività ormonale del tumore, alle manifestazioni cliniche e alle dimensioni dell'adenoma.

Con prolattinoma con un livello di prolattina nel sangue superiore a 500 ng / ml, viene utilizzata la terapia farmacologica e con un livello di prolattina inferiore a 500 ng / ml, o superiore a 500 ng / ml, ma senza alcun effetto dei farmaci, è indicato un trattamento chirurgico.

Con somatotropinomi, corticotropinomi, gonadotropinomi, macroadenomi ormonalmente inattivi, è indicato un trattamento chirurgico in combinazione con radioterapia. Un'eccezione sono i somatotropinomi con un tipo asintomatico ovviamente: possono essere trattati senza chirurgia.

Trattamento farmacologico

Sono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • antagonisti degli ormoni dell'ipotalamo e della ghiandola pituitaria - sandostatina (octreotide), lanreotide
  • farmaci che bloccano la formazione di ormoni surrenali (ketoconazolo, citadren, ecc.)
  • agonisti della dopamina: cabergolina (dostinex), bromocriptina

Il trattamento farmacologico porta alla regressione del tumore nel 56% dei casi, alla stabilizzazione ormonale nel 31%.

Chirurgia

Esistono due modi per rimuovere rapidamente l'adenoma ^

  • transfenoidale: attraverso la cavità nasale
  • transcranico - con craniotomia

Negli ultimi anni, in presenza di microadenomi o macroadenomi, che non hanno un effetto significativo sui tessuti circostanti, viene eseguita la rimozione transfenoidale dell'adenoma. Con adenomi giganti (oltre 10 cm di diametro), è indicata la rimozione transcranica.

La rimozione transfenoidea dell'adenoma ipofisario è possibile se il tumore si trova solo nella sella turca o si estende oltre di esso di non più di 20 mm. Viene effettuato dopo aver consultato un neurochirurgo in un ospedale. In anestesia generale, il paziente viene iniettato con apparecchiature endoscopiche (endoscopio a fibre ottiche) attraverso il passaggio nasale destro alla fossa cranica anteriore. Quindi viene incisa la parete dell'osso sfenoidale, liberando l'accesso alla regione della sella turca. L'adenoma ipofisario viene asportato e rimosso..

Tutte le manipolazioni vengono eseguite sotto il controllo dell'endoscopio e sul monitor viene visualizzata un'immagine ingrandita, che consente di espandere la panoramica del campo chirurgico. La durata dell'operazione è di 2-3 ore. Il primo giorno dopo l'intervento chirurgico, il paziente può essere attivato e il quarto giorno può essere dimesso dall'ospedale in assenza di complicanze. Una cura completa dell'adenoma durante questa operazione viene raggiunta in quasi il 95% dei casi.

La chirurgia transcranica (aperta) viene eseguita in casi gravi mediante trepanazione del cranio in anestesia generale. A causa dell'elevata morbilità di questa operazione e dell'elevato rischio di complicanze, i neurochirurghi moderni cercano di ricorrere ad essa solo quando è impossibile effettuare la rimozione endoscopica dell'adenoma, ad esempio, con una pronunciata invasione del tumore nel tessuto cerebrale.

Radioterapia

È usato per microadenomi con un basso livello di attività. Può essere prescritto in combinazione con il trattamento farmacologico. Recentemente, il metodo di radiochirurgia stereotassica di un adenoma con Cyber-Knife è stato molto diffuso: un raggio radioattivo viene fornito direttamente al tessuto tumorale. Anche la gamma - terapia - le radiazioni provenienti da una fonte esterna al corpo rimangono rilevanti..

Sono possibili complicazioni dopo l'intervento chirurgico?

Il rischio di sviluppare complicanze nel periodo postoperatorio varia a seconda della tecnica chirurgica:

  • con accesso transfenoidale, le complicanze si sviluppano nel 13% e la mortalità operativa è del 3%
  • con accesso transcranico - 27,9% e 7%, rispettivamente.

Delle complicazioni possono svilupparsi:

  • recidiva del tumore - si sviluppa nel 15-16%
  • disfunzione della corteccia surrenale
  • perdita della vista
  • disfunzione tiroidea
  • ipopituitarismo - insufficienza ipofisaria parziale o completa
  • linguaggio alterato, memoria, attenzione
  • infiammazione infettiva
  • sanguinamento dai vasi pituitari dopo l'intervento chirurgico

La prevenzione delle complicanze dopo l'intervento chirurgico è una correzione medica dello sfondo ormonale nel corpo in base ai risultati dell'esame.

Complicanze dell'adenoma ipofisario senza chirurgia

In assenza di trattamenti farmacologici o chirurgici, significative dimensioni del tumore possono portare a grave compromissione della vista e cecità, che in ogni terzo paziente è irto di disabilità. Possibile emorragia nel tessuto della ghiandola pituitaria con sviluppo della sua apoplessia e perdita acuta della vista.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'adenoma ipofisario senza trattamento porta alla sterilità maschile e femminile.

previsione

La prognosi per una diagnosi e un trattamento tempestivi è favorevole: la cura dopo l'intervento chirurgico si verifica nel 95%, con supporto medico prima, durante e dopo l'intervento chirurgico, nel 94% dei casi si osserva regressione dei sintomi e disturbi ormonali. Con una combinazione di farmaci e chirurgia con radioterapia, l'assenza di recidiva del tumore nel primo anno dopo l'inizio del trattamento è dell'80% e nei primi cinque anni - 69%.

La prognosi per il ripristino della vista è favorevole se l'adenoma non è grande ed esisteva nel paziente prima dell'inizio del trattamento per meno di un anno.

L'esame della disabilità viene effettuato dalla clinica - commissione di esperti dopo la dimissione dall'ospedale. A un paziente può essere assegnata una disabilità dell'III, II o I gruppo con disturbi endocrini - metabolici, trofici, oftalmici - neurologici, nonché con disfunzioni pronunciate e incapacità di svolgere lavoro, ad esempio con acromegalia, perdita della vista, insufficienza della corteccia surrenale, metabolismo dei carboidrati compromesso eccetera.

La disabilità temporanea (congedo per malattia) per i pazienti che lavorano è determinata per un periodo di 2-3 mesi durante l'esame iniziale in ospedale, 1,5–2 mesi durante la radioterapia, 2-3 mesi durante l'intervento chirurgico per la rimozione dell'adenoma ipofisario. Inoltre, con una previsione del lavoro dubbia - direzione verso ITU.

Adenoma ipofisario del cervello - sintomi. Trattamento e chirurgia per rimuovere l'adenoma ipofisario nelle donne e negli uomini

Molte malattie vengono rilevate per caso durante l'esame per altri motivi. Una di queste malattie è l'adenoma ipofisario. Questa è una formazione benigna che viene diagnosticata in ogni quinta persona. La malattia è pericolosa, può diventare maligna? Quelle domande che sorgono nei pazienti con questo problema.

Qual è l'adenoma ipofisario del cervello

La ghiandola pituitaria, piccola ma molto importante per il nostro corpo, si trova nella parte inferiore del cervello nella tasca ossea dell'osso cranico, la cosiddetta "sella turca". Questa è un'appendice cerebrale di forma rotonda, che è l'organo dominante del sistema endocrino. È responsabile della sintesi di molti ormoni importanti:

  • tireotropina;
  • ormone della crescita;
  • gonadotropina;
  • vasopressina o ormone antidiuretico;
  • ACTH (ormone adrenocorticotropo).

Il tumore nella ghiandola pituitaria (codice ICD-10 "Neoplasie") non è completamente compreso. Secondo l'ipotesi dei medici, può essere formato da cellule pituitarie a causa del trasferimento:

  • neuroinfections;
  • lesioni cerebrali traumatiche;
  • avvelenamento cronico;
  • esposizione a radiazioni ionizzanti.

Sebbene in questa forma gli adenomi non mostrino segni di malignità, ma sono in grado di comprimere meccanicamente le strutture cerebrali circostanti con un aumento della ghiandola pituitaria. Ciò comporta compromissione della vista, malattie endocrine e neurologiche, formazione cistica, apoplessia (emorragia nella neoplasia). L'adenoma del cervello in relazione alla ghiandola pituitaria può crescere all'interno della posizione locale della ghiandola e andare oltre la "sella turca". Da qui la classificazione degli adenomi per natura della distribuzione:

  • Adenoma endosellare - all'interno della tasca ossea.
  • Adenoma endoinfrasellare - la crescita avviene in direzione discendente.
  • Adenoma endosuprasellare - la crescita avviene verso l'alto.
  • Adenoma endolaterosellare - il tumore si diffonde a destra e a sinistra.
  • Adenoma misto - diagonale su entrambi i lati.

Microadenomi e macroadenomi sono classificati per dimensione. Nel 40% dei casi, l'adenoma può essere ormonalmente inattivo e nel 60% dei casi può essere ormonalmente attivo. Le formazioni ormonalmente attive sono:

  • gonadotropinoma, a seguito del quale vengono prodotti in eccesso gli ormoni della gonadotropina. I gonadotropinomi non vengono rilevati in modo sintomatico;
  • tireotropinoma: nella ghiandola pituitaria, viene sintetizzato un ormone stimolante la tiroide che controlla la funzione tiroidea. Con un alto contenuto di ormone, si verificano accelerazione metabolica, rapida perdita di peso incontrollata e nervosismo. Il tireotropinoma è un raro tipo di tumore che causa la tireotossicosi;
  • corticotropinoma - l'ormone adrenocorticotropo è responsabile della produzione di glucocorticoidi nelle ghiandole surrenali. I corticotropinomi possono diventare maligni;
  • ormone della crescita: viene prodotto un ormone della crescita che influenza la scomposizione dei grassi, la sintesi proteica, la formazione di glucosio e la crescita corporea. Con un eccesso dell'ormone, si osserva una forte sudorazione, pressione, compromissione della funzione cardiaca, malocclusione, aumento dei piedi e delle mani, rugosità del viso);
  • il prolattinoma è una sintesi dell'ormone responsabile dell'allattamento nelle donne. La dimensione del classificato (nella direzione di aumento dei livelli di prolattina): adenopatia, microprolattinoma (fino a 10 mm), cisti e macroprolattinoma (più di 10 mm);
  • L'adenoma ACTH (basofilo) attiva la funzione surrenale e la produzione di cortisolo, una quantità eccessiva di ciò che causa la sindrome di Cushing (sintomi: deposizione di grasso nella parte superiore dell'addome e della schiena, sul torace; aumento della pressione, atrofia dei muscoli del corpo, strie sulla pelle, lividi, viso a forma di luna);

Adenoma ipofisario negli uomini

Le statistiche mostrano che la malattia colpisce ogni decimo del sesso più forte. L'adenoma ipofisario negli uomini potrebbe non verificarsi a lungo, i sintomi non sono pronunciati. Molto pericoloso per gli uomini è il prolattinoma. L'ipogonadismo si sviluppa a causa della diminuzione del testosterone, dell'impotenza, infertilità, riduzione del desiderio sessuale, ingrossamento del seno (ginecomastia), perdita di capelli.

Adenoma ipofisario nelle donne

Un tumore nella ghiandola pituitaria può formarsi nel 20% delle donne di mezza età. Nella maggior parte dei casi, il decorso della malattia è lento. La metà di tutti i casi di tumore ipofisario sono prolattinomi. Per le donne, è irto di irregolarità mestruali, sviluppo di infertilità, galattorrea, amenorrea, con conseguente acne, seborrea, ipertricosi, obesità moderata, anorgasmia.

Non è necessario parlare di motivi ereditari, ma è stato osservato che nel 25% dei casi l'incidenza dell'adenoma era il risultato di neoplasia endocrina multipla di secondo tipo. Alcune cause della formazione di tumori nella ghiandola pituitaria sono peculiari solo per le donne. L'adenoma ipofisario nelle donne può comparire dopo l'interruzione artificiale della gravidanza o dell'aborto spontaneo, nonché dopo gravidanze ripetute. Le ragioni per l'insorgenza di un tumore ipofisario non sono state stabilite con certezza, ma possono provocare un aumento dell'istruzione:

  • malattie infettive che colpiscono il sistema nervoso;
  • Lesioni alla testa;
  • uso a lungo termine di contraccettivi.

Adenoma ipofisario nei bambini

Se l'adenoma ipofisario è considerato nei bambini, allora è principalmente il somatotropinoma (produzione di STH), a seguito del quale il gigantismo si sviluppa nei bambini (cambiamenti nelle proporzioni scheletriche), diabete mellito, obesità, gozzo diffuso. È necessario fare attenzione se il bambino ha notato:

  • irsutismo: eccessiva pelosità su viso e corpo;
  • iperidrosi: sudorazione;
  • pelle grassa;
  • verruche, papillomi, nevi;
  • sintomi di polineuropatia accompagnati da dolore, parestesia, bassa sensibilità degli arti.

Segni di adenoma ipofisario

Il tipo attivo di tumore ipofisario si manifesta con disabilità visiva, visione doppia, perdita della vista periferica e mal di testa. La perdita completa della vista minaccia di dimensioni dell'educazione di 1-2 cm I sintomi dell'ipopituitarismo sono caratteristici dei grandi adenomi:

  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • stanchezza, ipogonadismo;
  • debolezza;
  • aumento di peso;
  • depressione;
  • intolleranza al freddo;
  • pelle secca;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • nausea;
  • mancanza di appetito.

I sintomi dell'adenoma ipofisario sono spesso simili ai segni di altre malattie, quindi non è necessario essere troppo sospettosi, leggere i sintomi, confrontarli con i propri disturbi e portarsi in uno stato stressante. In qualsiasi malattia, la certezza e l'accuratezza sono importanti. Se sospetti, consulta il tuo medico per un esame completo della tua malattia e, se necessario, il trattamento.

Diagnosi dell'adenoma ipofisario

Gli adenomi dell'ipofisi anteriore vengono diagnosticati identificando un gruppo di sintomi (triade di Hirsch):

  1. Sindrome endocrina-metabolica.
  2. Sindrome neurologica oftalmica.
  3. Deviazioni dalla norma della "sella turca", evidente radiograficamente.

La diagnosi dell'adenoma ipofisario viene effettuata utilizzando i seguenti livelli di verifica:

  1. Segni clinici e biochimici caratteristici degli adenomi ormone-attivi: acromegalia, gigantismo infantile, malattia di Itsenko-Cushing.
  2. Dati di neuroimaging e risultati operativi: localizzazione, dimensioni, invasione, modello di crescita, eterogeneità della ghiandola pituitaria, strutture eterogenee circostanti e tessuti. Questa informazione è di grande importanza quando si sceglie un trattamento e un'ulteriore prognosi..
  3. Esame microscopico ottenuto mediante biopsia del materiale - diagnosi differenziale tra adenoma ipofisario e formazioni non pituitarie (iperplasia ipofisaria, ghiandola pituitaria).
  4. Studio immunoistochimico della neoplasia.
  5. Ricerca biologica e genetica molecolare.
  6. Microscopio elettronico.

Trattamento dell'adenoma ipofisario

Nella pratica medica, il trattamento dell'adenoma ipofisario del cervello viene effettuato da conservatori (farmaci), metodi chirurgici e con l'aiuto di radiochirurgia, radioterapia a distanza, terapia protonica, gamma terapia. Il metodo farmacologico include l'uso della bromocriptina (un antagonista della prolattina, normalizza il livello degli ormoni della prolattina senza disturbarne la sintesi), il dostinex e altri analoghi. La terapia farmacologica può non sempre sconfiggere la malattia, ma a volte rende il compito più facile per il chirurgo e aumenta le possibilità di guarigione.

La radiochirurgia stereotassica è un metodo di trattamento non invasivo irradiando un tumore con un raggio di radiazione da diversi lati. L'effetto delle radiazioni con questo metodo su altri tessuti ghiandolari è minimo. È conveniente trattare un tumore con radiazioni, poiché non sono necessari ricovero, anestesia e preparazione. Se viene rilevato un adenoma che non sintetizza gli ormoni e non manifesta alcun sintomo, viene osservato il paziente: nel caso del microadenoma, viene eseguita una tomografia ogni due anni, nel caso del macroadenoma, si consiglia di controllare la condizione ogni sei mesi o ogni anno.

Rimozione dell'adenoma ipofisario

Il moderno metodo chirurgico di trattamento è la rimozione dell'adenoma ipofisario transnasale (attraverso il naso). Questa operazione è minimamente invasiva, con l'introduzione di un endoscopio, è efficace nel microadenoma. Se la formazione ha una pronunciata crescita extrasellare, vengono utilizzati gli interventi transcranici. La controindicazione all'operazione è avanzata e l'età dei bambini, la gravidanza. In questi casi, viene selezionata una diversa tecnica di trattamento. Il trattamento chirurgico transcranico può causare alcune conseguenze:

  • insufficienza renale;
  • alterazione della circolazione sanguigna nel cervello;
  • violazione delle funzioni dei genitali;
  • deficit visivo;
  • lesioni del tessuto ghiandolare sano;
  • liquorrhea;
  • infiammazione e infezione.

Il metodo transnasale per la rimozione dell'adenoma è meno traumatico e gli effetti collaterali sono ridotti al minimo. Dopo l'operazione, il paziente trascorre in ospedale sotto supervisione per un massimo di tre giorni se la rimozione dell'adenoma è passata senza complicazioni. Quindi, le misure di riabilitazione sono prescritte per la persona in recupero, al fine di escludere successivamente ricadute.

Trattamento dell'adenoma ipofisario con rimedi popolari

Avendo appreso una diagnosi spiacevole, è comune per una persona negarlo e cercare metodi di trattamento risparmiatori - rimedi popolari. Dal punto di vista della medicina tradizionale, il trattamento dell'adenoma ipofisario con rimedi popolari è molto dubbio. Forse si può ottenere qualche effetto, ma i doni della natura non saranno in grado di correggere i malfunzionamenti del corpo causati da uno squilibrio ormonale. Ritardare il trattamento con metodi indipendenti può essere simile alla morte, soprattutto se alla fine si trova un adenoma corticotropico.

Oltre al trattamento principale, puoi prendere decotti di erbe, ma dopo aver consultato un medico. Inoltre, dobbiamo tenere conto del fatto che alcune piante, ad esempio la cicuta, sono molto velenose e devono essere usate con molta attenzione, altrimenti le conseguenze possono essere tristi. Tra i rimedi popolari, i seguenti sono considerati efficaci:

  • tintura di un klopovnik il 10% su alcool;
  • una miscela di zenzero macinato, semi di zucca, semi di sesamo, erbe di primula, miele;
  • tintura di cicuta in olio (flebo nel naso), tintura di alcol per bere;
  • chaga;
  • Highlander Serpentine;
  • Melissa;
  • piantaggine;
  • valeriana;
  • frutti di sorbo;
  • salvia, calendula, camomilla.

Adenoma ipofisario

L'ipofisi è una piccola ghiandola situata nel sistema endocrino centrale. Colpisce il corso del metabolismo, cambia il funzionamento riproduttivo. La ghiandola è divisa in 2 metà: adenoipofisi (anteriore) e neuroipofisi (posteriore). Il sito avanzato controlla l'attività della ghiandola tiroidea, degli organi del sistema riproduttivo e della crescita generale del corpo.

La neuroipofisi, stabilizza l'equilibrio di sale e acqua nel corpo, coordina il processo del parto e il periodo dell'allattamento al seno. Un effetto negativo stimola la crescita del volume del tessuto ghiandolare e la produzione di ormoni in eccesso. Di conseguenza, si forma un adenoma. L'adenoma ipofisario è una crescita benigna (codice secondo ICD-10 D35.2). È costituito dal materiale dell'adenoipofisi. Effetto negativo sul cervello e sugli psicosomatici.

Sintomi dell'adenoma ipofisario

I sintomi dell'adenoma ipofisario compaiono più spesso nei bambini e nei giovani adulti. Assumono un carattere endocrino man mano che la crescita si sviluppa. Il risultato della malattia può essere la disabilità dei pazienti. I segni clinici di un tumore sono chiamati:

  • deficit visivo;
  • emicrania;
  • attacchi di panico;
  • deficit ipofisario.

L'amenorrea appare prima nella formazione di adenoma ipofisario nelle donne. Implica l'assenza di mestruazioni per sei mesi. Il verificarsi di un tumore è accompagnato da una violazione del sistema riproduttivo. Un tumore ormonale inattivo mostra segni iniziali quando il paziente raggiunge la linea di mezza età. Nelle persone anziane, la malattia inizia con una violazione del sistema visivo e nervoso.

Il primo sintomo nei pazienti di entrambi i sessi di età inferiore ai 50/55 anni è un malfunzionamento delle funzioni sessuali. Le donne celebrano l'amenorrea. E gli uomini si lamentano della disfunzione del processo erettile. I problemi con i genitali sono in anticipo rispetto al disturbo della vista. La differenza tra la comparsa del secondo sintomo è di 2 anni. I sintomi si osservano negli adolescenti. La classificazione dei sintomi è divisa in 4 categorie:

  • Visivo (danno visivo, cambiamento del campo visivo, biforcazione dell'immagine, cecità, lacrimazione incessante, sensazione di bruciore);
  • Genitale (interruzione del ciclo mestruale, disfunzione sessuale negli uomini);
  • Neurologia (insonnia, mal di testa, disturbi della memoria, temperatura della testa instabile);
  • Combinato (affaticamento rapido, perdita di forza, sete costante, sonnolenza, attacchi di panico, cambiamento di peso).

Nello stadio congelato dell'adenoma ipofisario, nel 75% dei pazienti, si osserva una secrezione insufficiente di ormoni ipofisari tropicali. Un terzo degli eventi è ipotiroidismo, un quarto - deficit surrenalico. I segni maschili di ipogonadismo sono chiamati una violazione della funzione erettile, una diminuzione del desiderio sessuale. Sintomi nelle donne: mancanza di processi mestruali e mancanza di figli. L'ipotiroidismo viene rilevato:

  • emicrania;
  • Depressione
  • diminuito lavoro di coscienza;
  • stipsi
  • aumento di peso veloce.

La mancanza di ormoni della crescita porta a una diminuzione della resistenza, porta all'obesità, rende le ossa fragili, soggette a lesioni. I pazienti hanno un aumento di ansia, ansia. L'umore cambia a un ritmo sproporzionato. La carenza di ACTH è determinata da:

  • debolezza nel corpo;
  • fatica;
  • dolori muscolari e articolari;
  • la manifestazione di sintomi di una malattia del tratto digestivo;
  • coscienza alterata.

Nei pazienti con prolattinoma, i livelli di prolattina aumentano con adenoma ipofisario. Questo tipo di tumore è visto in un terzo delle donne con amenorrea e galattorrea - l'assegnazione del latte. Nella popolazione maschile, il prolattinoma è raro. Forse la manifestazione della ginecomastia. Successivamente, un tumore cistico colpisce il cervello..

Il somatotropinoma si forma a causa di un aumento della quantità di ormoni della crescita nel sangue. Induce un cambiamento nell'aspetto. L'estensione dei pennelli è fissa, il viso si gonfia, la lingua cresce. Ciò porta a un restringimento dei tubi del tratto respiratorio e può interrompere la respirazione durante il sonno. Con uno squilibrio del metabolismo, si forma il diabete e la suscettibilità al destrosio peggiora. I somatotropinomi addensano i muscoli dei ventricoli del cuore, si verificano ipertensione arteriosa, aritmia. Il paziente manifesta insufficienza cardiaca. Per un quadro completo della malattia, viene utilizzata l'istologia..

Trattamento dell'adenoma

La condizione dei pazienti con adenoma ipofisario è controllata contemporaneamente da un endocrinologo e un neurochirurgo. La loro collaborazione calcola un algoritmo di trattamento efficace. Casi complessi che non hanno una risposta esatta sono portati alla discussione da noti professori e medici della più alta categoria. Decidono cosa fare. Alcuni individui provano persino a trattare l'adenoma con rimedi popolari. Al momento, ci sono tipi di trattamento: conservativo e chirurgico. Per l'operazione, applicare:

  • acceleratore di protoni;
  • coltello cibernetico;
  • coltello gamma;
  • acceleratore lineare.

Inoltre, potrebbe essere necessaria la radioterapia. Per chiarire, i pazienti devono eseguire esami del sangue, fare una scansione TC. Il trattamento varia in base al sesso. La ghiandola pituitaria nelle donne è osservata da un ginecologo e riproduttore. L'andrologo si occupa della popolazione maschile.

Farmaci per adenomi ipofisari

Per combattere la prolattina e la sindrome da iperprolattinemia, vengono utilizzate la bromocriptina e la cabergolina. I farmaci influenzano il movimento della dopamina e noradrenalina lungo le cellule nervose e contribuiscono a ridurre la secrezione di serotonina. La bromocriptina ha un effetto benefico sull'ipotalamo. La ghiandola pituitaria anteriore è caratterizzata dall'inibizione della produzione di ormoni.

I pazienti per anni hanno prescritto la terapia con somatostatina e sostanze che indeboliscono i recettori della somatotropina. Dopo la rimozione del tumore, può rimanere una quantità gigantesca di ormoni della crescita. Si verifica una ricaduta della neoplasia. In questo caso, i farmaci continuano dopo la radioterapia..

Se vi è un divieto di intervento chirurgico, ricorrono alle radiazioni e all'assunzione di droghe. I farmaci hanno un effetto positivo sugli ormoni della corteccia surrenale nei vasi sanguigni. Per raggiungere l'obiettivo, vengono utilizzati farmaci speciali. Le loro proprietà hanno lo scopo di rallentare la diffusione del cortisolo.

Inoltre, viene prescritta una terapia sintomatica. Corregge il processo di metabolismo di proteine ​​e carboidrati, normalizza il livello di pressione sanguigna. Se necessario, eseguire la procedura di irradiazione. Completa l'intervento chirurgico ed è il primo passo nell'applicazione della radioterapia.

Chirurgia dell'adenoma ipofisario

La tireotropina richiede un intervento chirurgico immediato. Questo è un metodo di trattamento centrale. I farmaci sono prescritti per stabilizzare la quantità di ormoni dopo una procedura chirurgica. I tumori di grandi dimensioni vengono effettivamente rimossi con successo del 55% e quelli piccoli con l'80%.

Sono attualmente in corso trattamenti transnasosfenoidali e transcranici. I neurochirurghi preferiscono alternare metodi per stadi. L'eliminazione transnasale del tumore implica una procedura attraverso il naso. In assenza della possibilità di trattamento transcranico, transfenoidale.

L'efficace rimozione del cancro viene eseguita attraverso una vista laterale dell'endoscopio. Ti permette di arrivare al tumore dal lato migliore. Ciò proteggerà il cervello e il seno cavernoso da lesioni e difetti. Quando il liquido cerebrospinale fuoriesce, viene fissato e rimosso durante l'operazione chirurgica..

Gli esperti prevedono un risultato positivo dopo la terapia. Ma considera il costo delle procedure. Varia a seconda dell'algoritmo di trattamento. Il prezzo si basa sui metodi di intervento, sul complesso di farmaci prima e dopo la rimozione chirurgica del tumore.

Trattamento conservativo

L'uso di farmaci è efficace nelle fasi iniziali quando è presente il microadenoma. Dopo l'operazione, può risolversi da solo. Le cellule tumorali possono scomparire. Prima di prescrivere farmaci, il medico esamina attentamente il paziente. In alcuni casi, il trattamento conservativo non mostrerà il risultato atteso. La chirurgia o la radioterapia sono considerati l'unico modo per eliminare l'adenoma..

L'assunzione di farmaci è giustificata in assenza di disturbi visivi. Viene eseguito prima dell'intervento chirurgico per mantenere uno stato positivo di pazienti con tumori su larga scala. Buoni risultati sono dimostrati dalla terapia con prolattina. L'ormone prolattina viene prodotta in eccesso.

Puoi fare a meno dell'intervento chirurgico usando dopaminomimetici. Rimedi efficaci: Parlodel e Cabergoline. Lo sviluppo della cabergolina ha permesso di ridurre il rilascio di prolattina e di ridurre le dimensioni dell'adenoma. Lo strumento stabilizza il funzionamento dei genitali e dei coefficienti di sperma negli uomini. Il trattamento conservativo non avrà effetti negativi sulla gravidanza.

La formazione di ormoni della crescita richiede l'uso di analoghi della somatostatina. Il trattamento della tireotossicosi viene effettuato dai tireostatici. L'adenoma della ghiandola pituitaria del cervello provoca lo sviluppo della malattia di Itsenko-Cushing (un tipo basofilo di crescita). I farmaci del gruppo aminoglutetimide sono efficaci contro di essa.

Chirurgia

La mancanza di un trattamento conservativo porta alla nomina di un intervento chirurgico. La procedura per eliminare l'adenoma è pericolosa, il tumore è vicino al cervello. L'accesso alla neoplasia è difficile. La scelta del corso delle procedure rimane con il neurochirurgo. La terapia viene prescritta dopo un attento esame del paziente e l'ottenimento dei risultati di una risonanza magnetica.

I recenti sviluppi medici offrono opzioni minimamente invasive e non invasive per la rimozione degli adenomi ipofisari. Coinvolgono un intervento chirurgico minimo. Il rischio di lesioni e lo sviluppo di complicanze è ridotto. Questo è tipico per l'endoscopia, la radiochirurgia e l'uso di un coltello da cyber. La clinica in Israele ha una buona reputazione tra gli specialisti. Questa è una garanzia delle ultime tecniche e trattamenti di qualità..

L'endoscopia viene eseguita con il metodo transnasale. Un chirurgo passa una sonda attraverso il seno. Il processo di eliminazione del tumore si riflette sul monitor. La procedura non richiede il taglio o l'apertura del cranio.

La probabilità di un risultato efficace è del 90%. Un aumento delle dimensioni dell'adenoma riduce la percentuale. I tumori di grandi dimensioni non possono essere rimossi in questo modo. Il metodo è efficace fino a 3 cm.

Pericolo e previsioni

La prognosi dipende dalle dimensioni del tumore e dal tipo di tessuto della ghiandola stessa. Le statistiche richiedono la completa riabilitazione del corpo e la stabilizzazione della quantità di ormoni nei vasi sanguigni stabiliti nel 70% dei casi. L'esame dei tipi di adenomi formati dall'ormone della crescita dimostra che un quarto dei pazienti guarisce. Il resto continua il trattamento fino alla fine della vita.

La previsione è anche influenzata dai metodi per eliminare la neoplasia. La diagnosi rapida e il giusto algoritmo di trattamento forniscono un'alta probabilità di un risultato positivo - 85%. Anche la durata della malattia è importante. Il ripristino completo della visione è possibile a breve termine.

L'adenoma è considerato non canceroso, con rari casi. Il suo aumento non comporterà la distruzione di parti del cervello, non penetrerà nella struttura delle ossa. Un tumore con crescita soprasellare interrompe il flusso sanguigno. Di conseguenza, il corpo soffre e i sintomi peggiorano. Le ragazze sono abbastanza in grado di rimanere incinta, avendo cellule colpite benigne. Dopo il parto, una diminuzione delle loro dimensioni.

L'adenoma può svilupparsi in un tumore maligno. L'adenoma dell'ipofisi endosellare porta alla distruzione della sella turca e alla diffusione di metastasi in altri punti del cervello. Una crescita superiore a 2 cm in 5 anni può ripresentarsi. Pertanto, è obbligatorio un esame annuale da parte di un medico.

complicazioni

Le conseguenze sono rare. Di solito si tratta di sanguinamento, un malfunzionamento del movimento del liquido cerebrospinale, un trauma al tessuto cerebrale. Le cause sono diverse. I virus delle infezioni possono portare alla meningite. I pazienti apprenderanno informazioni sulle possibili conseguenze dal medico curante. La probabilità di complicanze non dovrebbe diventare un ostacolo al trattamento. Altri sviluppi porteranno alla morte.

Il periodo postoperatorio dopo la rimozione del tumore è positivo. 3 giorni dopo l'intervento chirurgico, il paziente viene dimesso. Ulteriore osservazione viene effettuata dall'endocrinologo. Se necessario, vengono prescritti terapia ormonale e massaggio. Ai pazienti viene assegnata una dieta speciale. Non bere alcolici, cibi grassi e sale. Sono in grado di riprendere l'attività delle restanti cellule tumorali..

Delle possibili complicanze, si nota la comparsa di ulcere nel tratto gastrointestinale. Si sviluppano a causa di danni al sistema nervoso. Le ferite ulcerative portano al sanguinamento, che porta alla morte del paziente. Ma la malattia si verifica raramente. Dopo aver eliminato il tumore, può verificarsi diabete insipido. Di conseguenza, la funzionalità renale è compromessa.

La chirurgia di rimozione ripetuta è associata ad alti rischi. Sbarazzarsi di adenoma è difficile. Le cicatrici e l'infiammazione aumentano, il tessuto cerebrale è gravemente ferito. I pazienti recidivi sono inclini a gravi effetti collaterali e mortalità. Per evitare difficoltà, la chirurgia e la radioterapia vengono combinate nella prima fase per rimuovere efficacemente l'adenoma.

Adenoma ipofisario del cervello - che cos'è? Sintomi e trattamento

L'adenoma ipofisario è la malattia tumorale più comune, accompagnata dalla formazione di una neoplasia benigna in questa parte del cervello. La patologia viene rilevata nel 20% dei casi. In questo caso, la malattia è quasi asintomatica, quindi viene diagnosticata già in fasi successive e, di norma, per caso.

L'adenoma è una neoplasia benigna caratterizzata da una lenta progressione. Tuttavia, la sua capacità di sintetizzare gli ormoni porta a gravi interruzioni nel funzionamento dell'intero organismo. Questo spiega la presenza di sintomi allarmanti, che si manifesta nelle ultime fasi dello sviluppo della malattia.

Classificazione

Nella neurologia clinica, l'adenoma ipofisario è diviso in:

  • ormonale inattivo, in cui non vi è un aumento della produzione di ormoni;
  • ormonalmente attivo, causando una secrezione anormalmente aumentata di sostanze biologicamente attive.

Il primo tipo di adenoma è trattato da un neurologo, ma con il secondo è necessario l'intervento di un endocrinologo. I tumori benigni dell'ipofisi sono divisi in gruppi a seconda dell'ormone che ha causato la loro formazione:

  1. Il prolattinoma è un tumore benigno formato da prolattotrofi. Una concomitante deviazione di questa malattia è l'aumento della produzione dell'ormone prolattina.
  2. Il gonadotropinoma è una neoplasia formata dai loro gonadotropi. Accompagnato da elevati livelli di LH e FSH.
  3. Somatotropinoma. È formato da somatotrofi ed è accompagnato da un salto negli indicatori dell'ormone della crescita.
  4. Il corticotropinoma è una neoplasia benigna formata da corticotrofi. Accompagnato da una maggiore sintesi di ACTH.
  5. Thyrotropinoma. Un tumore di natura benigna, formato da tirotrofi. Con questa malattia, si nota un aumento della produzione di TSH..

Gli adenomi ipofisari inattivi ormonali comprendono oncocitoma e adenomi cromofobici.

A seconda delle dimensioni, i tumori sono suddivisi in:

  • picoadenomi con un diametro inferiore a 3 mm;
  • microadenomi con un diametro fino a 10 mm;
  • macroadenomi con un diametro superiore a 10 mm;
  • adenomi giganti - da 40 mm.

A seconda della direzione di crescita, gli adenomi sono:

  • endosellare (il tumore è localizzato nella cavità della sella turca);
  • infracellulare (il tumore cresce, raggiungendo il seno sfenoide);
  • soprasellare (l'adenoma cresce);
  • retrocellulare (il tumore cresce posteriormente);
  • laterale - diffusione ai lati;
  • anesellare - l'adenoma cresce anteriormente.

Se il tumore cresce in diverse direzioni, viene classificato nella direzione in cui cresce..

Ragioni per lo sviluppo

Le cause della malattia non sono completamente stabilite, ma ci sono diverse ipotesi per il suo sviluppo:

  1. Difetti interni. Secondo questa teoria, quando i geni sono danneggiati in una delle cellule ipofisarie, viene provocata la sua trasformazione in un tumore, che inizia quindi a crescere.
  2. Violazione della funzione che produce ormoni della ghiandola pituitaria. La quantità di ormoni prodotti è regolata da statine e liberine. Sullo sfondo di una diminuzione nella prima e di un aumento nella seconda, si sviluppa l'iperplasia delle strutture ghiandolari dell'ipofisi. Questa è la causa principale dello sviluppo del processo tumorale..

Il gruppo a rischio comprende persone:

  • avendo avuto un trauma cranico;
  • soffre di neuroinfezioni (poliomielite, encefalite, meningite, ecc.);
  • sottoposti a terapia ormonale (in particolare per le donne che usano i contraccettivi orali combinati da molto tempo).

Un decorso sfavorevole del periodo gestazionale con un effetto meccanico (trauma) sul feto può in futuro portare allo sviluppo di questa malattia, sia nell'infanzia che nell'età adulta. Nonostante il fatto che l'adenoma ipofisario sia una neoplasia benigna, alcune delle sue varietà possono eventualmente degenerare in cancro.

Sintomi

Le caratteristiche della manifestazione dell'adenoma dipendono dal tipo di tumore e dagli ormoni da esso prodotti. Inoltre, i sintomi dell'adenoma ipofisario possono manifestarsi in sindromi oftalmiche, neurologiche o di scambio endocrino. Il verificarsi di un complesso di sintomi a raggi X di neoplasia.

Quindi, lo sviluppo della sindrome oftalmico-neurologica si verifica in un momento in cui il tumore inizia a crescere di dimensioni. Quando si schiaccia il tessuto circostante, un adenoma può causare malessere al paziente sotto forma di mal di testa, visione doppia, nonché una riduzione della perdita parziale o totale della vista.

Cefalgia è spesso noiosa, di natura locale, e la sua fonte si trova nella parte temporale o frontale della testa. Di norma, l'assunzione di analgesici ha un effetto a breve termine o non porta affatto sollievo.

Disturbi visivi sono osservati con grandi dimensioni di adenomi. In questo caso, il tumore comprime i nervi ottici e la loro croce. Con adenomi di diametro di 1-2 cm, può verificarsi atrofia nervosa, con conseguente cecità completa.

La causa della sindrome metabolica endocrina sono i cambiamenti nella produzione di ormoni ipofisari. E poiché questa parte del cervello regola il lavoro delle ghiandole periferiche, la loro iperattività si sviluppa con l'adenoma.

prolattinoma

Il prolattinoma è il tipo più comune di adenoma tra le donne. È causato dall'ipersecrezione dell'ormone prolattina e si manifesta con i seguenti sintomi:

  • interruzioni nel ciclo mestruale fino all'amenorrea - una completa cessazione delle mestruazioni;
  • scarico bianco dai capezzoli;
  • infertilità secondaria;
  • forte aumento di peso;
  • seborrea;
  • irsutismo (crescita dei peli maschili sul corpo);
  • diminuzione del desiderio sessuale.

Il prolattinoma si trova anche negli uomini e hanno maggiori probabilità di soffrire di sindrome nevrotica oftalmica. I segni principali sono uniti da scarico dai capezzoli, impotenza, ingrossamento del seno.

Per fare un confronto: è molto più difficile sospettare la prolattina negli uomini che nelle donne. Nei pazienti maschi, si manifestano chiaramente solo disturbi sessuali, che il paziente stesso non associa in alcun modo al tumore ipofisario. Pertanto, un adenoma in questo caso viene rilevato già nelle ultime fasi del suo sviluppo. Nelle donne, la malattia può essere rilevata anche nella fase del microadenoma.

Corticotropinoma

Con questo tumore pituitario, si verifica una maggiore produzione di ACTH, che colpisce la corteccia surrenale. A causa dell'ipercorticismo, i pazienti manifestano sintomi sotto forma di:

  • aumento di peso significativo;
  • la comparsa di macchie dell'età sulla pelle;
  • la formazione di strie (smagliature) sull'addome e sui fianchi;
  • irsutismo nelle donne;
  • aumento dei peli del corpo - negli uomini;
  • disordini mentali.

I suddetti sintomi formano il quadro clinico della malattia di Itsenko-Cushing. Sono i corticotropinomi che sono più inclini alla malignità rispetto ad altri tumori dell'adenoipofisi.

Adenoma somatotropico

L'adenoma somatotropico è accompagnato da ipersecrezione di somatropina - ormone della crescita. È il suo eccesso nel corpo dei bambini che provoca una deviazione come il gigantismo. Negli adulti, l'acromegalia si sviluppa spesso in questo contesto..

Con il gigantismo, c'è una rapida crescita di tutto il corpo. I pazienti con questa deviazione sono alti, con braccia e gambe lunghe. Ma questo non è il peggio. Il fatto è che con il gigantismo c'è una violazione del funzionamento degli organi interni a causa della crescita attiva del corpo e della creazione di un carico maggiore su tutto il corpo.

L'acromegalia è caratterizzata da un aumento solo di alcune aree del corpo: mani o piedi o viso. Allo stesso tempo, la crescita umana rimane normale, normale.

L'ormone della crescita è spesso accompagnato dallo sviluppo di diabete mellito, obesità e malattie della tiroide.

Thyrotropinoma

Il tirotropinoma è uno dei tipi più rari di adenoma ipofisario. Produce falsi ormoni tiroidei, con conseguente sviluppo di tireotossicosi. Questa anomalia è caratterizzata da improvvisa irragionevole perdita di peso, malessere generale, attacchi di calore, vertigini, nausea, mal di testa, ecc..

Gonadotropinoma

Con il gonadotropinoma si verifica una sintesi incontrollata di ormoni, sotto l'influenza della quale si verifica la stimolazione delle gonadi. Tuttavia, il quadro clinico con questo tipo di adenoma rimane sfocato. Di norma, è una manifestazione di disturbi sessuali, infertilità o impotenza (negli uomini). Se parliamo di altri sintomi del gonadotropinoma, molto spesso si manifesta in disturbi oftalmico-neurologici.

I grandi adenomi della ghiandola pituitaria provocano la compressione non solo delle strutture nervose, ma anche del parenchima della ghiandola endocrina stessa. La conseguenza di ciò è una violazione della funzione di produzione dell'ormone.

Sullo sfondo della ridotta secrezione di sostanze biologicamente attive, si verificano debolezza, affaticamento, affaticamento e i processi metabolici nel corpo diminuiscono di velocità, il che porta all'obesità. La produzione inadeguata di ormoni adenoipofisici è chiamata ipopituitarismo..

Diagnostica

Nonostante una così ampia varietà di presentazioni cliniche, la diagnosi di adenoma ipofisario è un processo piuttosto complicato. Ciò è spiegato, innanzitutto, dall'assenza di segni specifici che indichino esattamente questa malattia. Pertanto, l'appello del paziente a specialisti altamente specializzati raramente aiuta a identificare la patologia. Ma con un adenoma diagnosticato, il paziente richiede immediatamente l'osservazione obbligatoria da parte di diversi medici.

In precedenza, il metodo diagnostico più affidabile era la radiografia della sella turca. Ma quelle deviazioni che vengono rilevate con il suo aiuto sorgono già nelle ultime fasi dell'adenoma. Ma per una diagnosi precoce, è più consigliabile condurre una risonanza magnetica o una scansione TC del cervello. Tuttavia, anche questa procedura può essere inconcludente, se stiamo parlando di alcuni tipi di microadenomi..

Un'altra importante misura diagnostica è lo studio del sangue venoso per gli ormoni ipofisari. Livelli alti o bassi di alcune sostanze biologicamente attive possono aiutare a diagnosticare.

Trattamento dell'adenoma ipofisario

Il trattamento dell'adenoma ipofisario dipende dal suo tipo, posizione e dimensione. Per cominciare, il paziente è attentamente monitorato. Il medico deve tenere traccia delle dinamiche della neoplasia, valutare il rischio di complicanze e registrare l'intensità della crescita tumorale.

Se la neoplasia tende ad aumentare e il benessere del paziente peggiora, viene presa la decisione di attuare immediatamente determinate misure terapeutiche. In assenza di complicazioni, il monitoraggio delle condizioni del paziente continua.

Trattamento farmacologico

Tale terapia è prescritta principalmente a pazienti con prolattinoma o somatotropinoma. Il trattamento farmacologico si basa sull'uso di farmaci che bloccano la produzione di ormoni. Grazie a ciò, è possibile normalizzare lo sfondo ormonale e ripristinare lo stato fisico e psicologico del paziente.

Radiochirurgia

Il trattamento radiochirurgico dell'adenoma comporta la distruzione del tumore con l'aiuto dei raggi radio. Questo è un metodo moderno altamente efficace di terapia strumentale, utilizzato in varie patologie tumorali..

Escissione tumorale chirurgica

La chirurgia per la rimozione dell'adenoma ipofisario è un intervento, il cui vantaggio è l'elevata efficienza. Meno - un alto rischio di traumi al tessuto cerebrale durante l'escissione del tumore. Le piccole neoplasie vengono rimosse attraverso il naso, ma con grandi adenomi o quando sono localizzate in aree difficili da raggiungere del GM, viene eseguita un'operazione "aperta" per asportare l'adenoma.

Spesso, per ottenere il risultato desiderato, i medici combinano diversi metodi terapeutici contemporaneamente. L'intero processo è monitorato da uno specialista, quindi in questo caso non si può parlare di automedicazione.!

Complicanze dell'adenoma ipofisario senza chirurgia

Con un adenoma in rapido aumento, che è stato trattato con metodi conservativi, è possibile l'atrofia ottica, che porta a compromissione della vista e cecità completa. Questo, a sua volta, comporta disabilità del paziente.

A volte si verifica un'emorragia nel tessuto della ghiandola pituitaria con conseguente apoplessia e perdita acuta della vista. Ma nella stragrande maggioranza dei casi, l'adenoma ipofisario non trattato, sia negli uomini che nelle donne, porta alla sterilità.

previsione

L'adenoma ipofisario è una neoplasia benigna, ma se non trattata, può diventare maligna. Tuttavia, la diagnosi tempestiva della malattia consente di rimuovere completamente il tumore senza complicazioni per la salute del paziente. Sebbene la possibilità di una completa escissione dell'adenoma dipenda direttamente dalle sue dimensioni.

La prognosi dipende anche dal tipo di adenoma. Con corticotropinomi microscopici nell'85% dei casi, il ripristino completo della vista avviene dopo la rimozione chirurgica del tumore. Ma con somatotropinoma e prolattinoma, si osserva un risultato così favorevole solo nel 20-25% dei casi, rispettivamente. Ma è interessante notare che le emorragie che si verificano con il prolattinoma spesso passano attraverso la fase di autorigenerazione e non causano danni significativi alla salute umana.